Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
zero07
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 2 febbraio 2013, 21:57

Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da zero07 » 11 febbraio 2018, 15:27

Da quanto riporta l' articolo pare ci sia stata una collisione con un elicottero

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/ru ... 802a.shtml

Qui il report di avherald:

http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0

E anche:

http://aviation-safety.net/database/rec ... 20180211-0

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Kamil90
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1419
Iscritto il: 29 agosto 2006, 12:25
Località: Roma

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia

Messaggio da Kamil90 » 11 febbraio 2018, 18:40

"Zdanie "śnieg jest biały” jest prawdziwe wtedy i tylko wtedy, gdy śnieg jest biały." Alfred Tarski

Gensi
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 27 novembre 2017, 4:04

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da Gensi » 11 febbraio 2018, 20:11

Solo per segnalare che ufficialmente non si parla di collisione in volo.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 11 febbraio 2018, 22:28

Dalle immagini che ho visto finora si nota una estrema frammentazione . Il pezzo piu' grande e' ciò che resta del cockpit , sembra quasi un break up ma e' strano... :roll:
Di sicuro e' venuto giù ad altissima velocità verticale come si vede anche da una foto di parte del compressore con l'albero piegato e spezzato ( non ne ho visti molti cosi' ridotti... :roll: ) ma dai cui segni sembrava girare a pieno regime.
Immagine
Dal tracciato di FR si nota che aveva superato i 6000 ft ma poi stranamente scende e contemporaneamente diminuisce la velocità per poi risalire ( e la velocità aumenta di nuovo :shock: ) e quindi precipitare. Ma il tracciato di FR non e' in genere molto attendibile.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Gensi
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 28
Iscritto il: 27 novembre 2017, 4:04

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da Gensi » 12 febbraio 2018, 20:11

Cerco di arricchire il thread tecnico riportando alcuni materiali (fonte: AVherald)

Video del Crash:

La Commissione Investigativa da per certo che l'aereo fosse integro al momento dell'impatto con il suolo. Basandosi su non ho capito quali prove.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 12 febbraio 2018, 22:36

Anche vedendo le immagini riprese da un drone del recupero dell'Antonov mi sentirei di escludere un in flight break up. I segni mostrano un basso- medio angolo ad alta energia con i frammenti in linea con la traiettoria al momento dell'impatto. Nessuna possibilità di sopravvivenza.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15711
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da JT8D » 12 febbraio 2018, 23:39





Osservando i video, quello riguardo il sorvolo della crash zone e quello della telecamera di sorveglianza, già postato da Gensi e che riporto anche qui, anche a me viene da pensare che l'aereo non si sia distrutto in volo ma che abbia impattato con velocità molto elevata. Dal video del crash sembrerebbe anche che non era in fiamme prima dell'impatto.
Gensi ha scritto:La Commissione Investigativa da per certo che l'aereo fosse integro al momento dell'impatto con il suolo. Basandosi su non ho capito quali prove.
In caso di in flight break up, da 6.000 ft i rottami cadono con una componente in pratica verticale, mentre dal video appare una forte componente di velocità al momento dell'impatto.

Sembra che CVR e FDR siano stati ritrovati:

"On Feb 12th 2018 the MAK reported, that one flight data recorder has been recovered and has been sent to the laboratory for read out and decoding. Ukraine's Accident Investigation representing the state of aircraft developer has been informed and assigned an accredited representative to the investigation. Later the day the MAK reported that both flight data and cockpit voice recorders have been received by the MAK and are being opened for determination of the status of the recording media.

On Feb 12th 2018 the Investigative Committee of the Russian Federation (Sledcom) reported that the aircraft was intact until impact with the ground, an explosion occurred upon impact with the ground (editorial note: compare the video of the moment of impact below which immediately suggested this conclusion). Both black boxes have been found
".

(http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da arciere » 13 febbraio 2018, 17:18

Riporto da avherald.com:
In the afternoon of Feb 13th 2018 the MAK reported, that decoding of the FDR data has been completed. Preliminary analysis shows, that the pitot heatings for all three pitot probes were off while the pitot heatings had been turned on prior to departure on the previous 15 flights. About 2:30 minutes after becoming airborne a special situation developed at about 1300 meters of height and a speed of 465-470 kph (250 KIAS) when a disagreement between the speed readings #1 and #3 developed with the speed reading #2 not registering, #1 was showing about 30kph (15 knots) more than #3, an according message was issued. No significant altitude deviations between the pitot systems were noticed. At about 2000 meters height speed reading #1 began to reduce while #3 increased, another speed disagree message was issued. The crew disconnected the autopilot and continued in manual control. Speed readings from #3 reached 540-560 kph (290-300 KIAS), #1 speed readings continued to decrease. 50 seconds after the autopilot was disconnected the aircraft experienced vertical loads between 0.5 and 1.5G, the #1 speed reading reached 0, the #3 began to decrease reaching 200 kph (108 KIAS), the aircraft pitched down to about 30-35 degrees below horizont, the vertical load was 0G. Before collision with the ground #3 speed readings began to rapidly increase reaching 800 kph (432 KIAS) just before impact, #1 speed readings remained at 0. The pitch angle remained at 30 degrees below horizont until impact, 5 seconds prior to impact a right bank of 25 degrees developed. The MAK wrote: "A preliminary analysis of the recorded information, as well as an analysis of similar cases that occurred in the past, suggest that the development of a special situation in the flight could be caused by incorrect data on the flight speed on the pilots indicators, which in turn was apparently due to icing of the pitot probes when the heating systems are off."
Possibile che i "30 degrees below horizont" siano stati 'voluti' per fronteggiare la (errata) convinzione di stallo imminente?
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 13 febbraio 2018, 20:04

arciere ha scritto:

Possibile che i "30 degrees below horizont" siano stati 'voluti' per fronteggiare la (errata) convinzione di stallo imminente?
Si e' possibile , possibilissimo se in IMC. Sembra comunque che più che un bloccaggio dei pitot sia quello della statica CM1.
In questo caso il pilota tende a recuperare la falsa mancanza di speed incrementando il pitch fino a superare la Vmo.
Un incidente simile accadde ad un A300 dopo il decollo . La fortuna volle che fosse presente a bordo un pilota must go che avvertendo un aumento anomalo della velocità corse in cockpit e noto' subito gli antiice delle statiche e pitot spenti.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15711
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da JT8D » 23 febbraio 2018, 20:53

Da Avherald: "On Feb 22nd 2018 Rosaviatsia recommended based on preliminary findings (without disclosing those findings) to pay attention to following points:
- preparation of aircraft for flight and decision making about conducting a flight with delayed failures and malfunctions in accordance with minimum equipment list requirements
- interaction between crew members, in particular to continue running the relevant checklists after being interrupted or when a checklist section has not been completed (e.g. turn on heating of pitot probes)
- performance of standard operating procedures in standard, non-normal and emergency operation
- crew actions in case of aircraft system failures (flight and navigation systems, control systems)
".

(http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4793
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 25 febbraio 2018, 9:57

sigmet ha scritto:
arciere ha scritto: Possibile che i "30 degrees below horizont" siano stati 'voluti' per fronteggiare la (errata) convinzione di stallo imminente?
Si e' possibile , possibilissimo se in IMC. Sembra comunque che più che un bloccaggio dei pitot sia quello della statica CM1. In questo caso il pilota tende a recuperare la falsa mancanza di speed incrementando il pitch fino a superare la Vmo.
Non capisco una cosa. Sia dovuto o no al mancato azionamento dell'antiice (gravissimo in quelle condizioni meteo, poi), in astratto un pitot o una presa statica può comunque scassarsi o dare indicazioni errate in teoria per più ragioni.

Ma se l'altimetro funziona, il variometro funziona e l'orizzonte artificiale funziona, e se funzionano funzionano anche se sono in una nuvola e non vedo un accidente fuori, il pilota prima di capire bene cosa sta accadendo non potrebbe COMUNQUE PER PRIMA COSA mettere l'aereo in assetto orizzontale, dare un tot di manetta manualmente ai propulsori sapendo che a una certa quota, con flap a 0° e slat retratti, a tanti giri motore corrisponde tanta potenza e ciò opposto al drag porta a un volo livellato MEDIAMENTE ad una certa velocità?

Voglio dire, il range di velocità entro il quale un aereo può volare ad una quota di 1300 m non è mica stretto come nel caso di un U2 nella stratosfera... fra stallo e Vne ci sono un sacco di knots... io prendo, metto l'aereo in una condizione che mi dovrebbe produrre un volo livellato ad una velocità piuttosto "intermedia", per avere più margine in più e in meno, e poi faccio una sfilza di checklist ma intanto "aviate"...
Non capisco questa tendenza a dare per prima cosa per oro colato quel che strillano gli anemometri, specie dopo AF447. Poi magari sto dicendo una colossale sciocchezza.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 25 febbraio 2018, 10:07

No Valerio hai ragione. Nel momento che si riconosce una situazione anomala, o per avviso tramite strumenti o per identificazione tua tipo combinazione velocità/assetto incoerenti imposti una combinazione assetto/potenza “grezzo” tanto per evitare di perdere il controllo del mezzo e poi aggiusti di fino con tabelle per le diverse fasi del volo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 25 febbraio 2018, 12:52

AirGek ha scritto:No Valerio hai ragione. Nel momento che si riconosce una situazione anomala, o per avviso tramite strumenti o per identificazione tua tipo combinazione velocità/assetto incoerenti imposti una combinazione assetto/potenza “grezzo” tanto per evitare di perdere il controllo del mezzo e poi aggiusti di fino con tabelle per le diverse fasi del volo.
A meno che non sei o pensi di essere nella prima parte della curva.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 25 febbraio 2018, 13:33

Ti riferisci alla drag curve? Beh la rimessa dallo stallo con airspeed unreliable non so neanche se esista una procedura specifica se non eseguire “alla ceca” la manovra...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 25 febbraio 2018, 15:32

AirGek ha scritto:Ti riferisci alla drag curve? Beh la rimessa dallo stallo con airspeed unreliable non so neanche se esista una procedura specifica se non eseguire “alla ceca” la manovra...
No, intendevo un’altra cosa. Prendiamo il caso questione. Sei stabilizzato ad una velocità x e inizi una salita a Vz costante ; il tuo assetto aumenta (e’ normale) e la tua velocità diminuisce (e’ normale) . Poi vedi che la velocità inizia a diminuire troppo , aumenti la potenza a quella di Mcl ma la velocità diminuisce ancora (la Pt diminuisce). A quel punto riduci l’assetto ma la velocità si stabilizza alla Vs + 10 , Allora scendi e la velocità comincia a riprendere (stamattina non ho preso il caffè) ma ancora non basta e sei sempre vicino alla Vs ma più’ scendi e più la velocità cresce ma ancora non basta e allora aumenti la Vz (e l’assetto) , ancora un po’ …ancora un po’ ma il Vz non e’ poi così’ eccessivo (in realtà stai scendendo come un sasso) e la velocità e’ ancora ampiamente sotto la VNe (poi magari ti suona un overspeed , che minghia c’entra?) , Vedi il suolo e dici : c***o , ma non fai in tempo a finire la parola.
Scenario numero due: Sei livellato inizi la salita in IAS hold ma l’aereo inizia a scendere ;dai motore fino alla Mcl e la velocità e’ sempre bassa quindi lasci che scenda ancora un po’ , ma il motore spinge ? . Poi ti rendi conto che stai scendendo troppo (ma sto c***o di altimetro funziona???) . Si stacca l’autopilota quando ormai hai l’assetto di un sommergibile in immersione e tutta canna dentro . Guardi fuori e sbucando dalle nubi vedi l’orizzonte dagli eybrow , tiri forte fino a staccare le ali ma ormai e’ tardi.

Entrambi i casi non sono immaginari ma sono realmente accaduti.

Stanno venendo fuori alcune cose: aereo dispacciato fuori MEL (o MEL molto weak ) , comandi anti ice antiergonomici, pressioni dell’operatore.
Colpa del pilota..
:roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 25 febbraio 2018, 16:22

Infatti tutto si gioca sul riconoscere l’incoerenza e sapere cosa funziona e cosa no. Su 737 alla climb thrust, pulito, con 10° a cabrare non esiste che la velocità scenda vicino o sotto la manoeuver speed. Se vedi la velocità scendere così (probabile bloccaggio statica) o salire (probabile bloccaggio pitot) inizialmente la insegui con l’assetto ma arrivi a 15/20° e lì qualcosa dovrebbe farti venire qualche dubbio. Partendo dal presupposto che indicatore d’assetto e N1 sono affidabili lavori con quelli.

Questa è la teoria ovviamente.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 25 febbraio 2018, 21:37

AirGek ha scritto:Infatti tutto si gioca sul riconoscere l’incoerenza e sapere cosa funziona e cosa no. Su 737 alla climb thrust, pulito, con 10° a cabrare non esiste che la velocità scenda vicino o sotto la manoeuver speed.

.
Con 5° di assetto potresti già essere in stallo (AF 447).
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 25 febbraio 2018, 22:03

Sì ok ma se decolli e voli gli assetti giusti non ci vai in stallo, nè con 5 nè con 10.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4793
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 25 febbraio 2018, 22:57

sigmet ha scritto: scendi e la velocità comincia a riprendere (...) ma ancora non basta e sei sempre vicino alla Vs ma più’ scendi e più la velocità cresce ma ancora non basta e allora aumenti la Vz (e l’assetto), ancora un po’ …ancora un po’ ma il Vz non e’ poi così’ eccessivo (in realtà stai scendendo come un sasso) e la velocità e’ ancora ampiamente sotto la VNe (poi magari ti suona un overspeed , che minghia c’entra?) (...)
E mentre stai facendo tutte queste cose, comandi del deicing razionali ed evidenti o antiergonomici e cervellotici che siano (quello è un altro genere di problema), un'occhiata all'orizzonte artificiale mai? Vz sarebbe velocità secondo l'asse z aka variometro, giusto? E che, uno il variometro e il tachimetro all'aria lo guarda e l'orizzonte artificiale per evitare di ritrovarsi ad andar giù come uno Stuka a tutta sirena no? E' lì che non arrivo.
Io ho sempre pensato che - siccome una buona visibilità fuori è un "regalo" non scontato delle circostanze e poi di notte sul mare o zone non popolate te la sogni - l'orizzonte artificiale che è inerziale e non soggetto a problemi di coclee e di assetti percepiti fosse con la bussola il primo riferimento.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 25 febbraio 2018, 23:15

AirGek ha scritto:Sì ok ma se decolli e voli gli assetti giusti non ci vai in stallo, nè con 5 nè con 10.
In stallo non ci vai con l'assetto ma con l'AoA.
Valerio Ricciardi ha scritto:
E mentre stai facendo tutte queste cose, comandi del deicing razionali ed evidenti o antiergonomici e cervellotici che siano (quello è un altro genere di problema), un'occhiata all'orizzonte artificiale mai? Vz sarebbe velocità secondo l'asse z aka variometro, giusto? E che, uno il variometro e il tachimetro all'aria lo guarda e l'orizzonte artificiale per evitare di ritrovarsi ad andar giù come uno Stuka a tutta sirena no? E' lì che non arrivo.
.
L'orizzonte non ti da la traiettoria ne l'AoA. Il variometro senza la statica e' come un orologio senza la carica.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 26 febbraio 2018, 0:03

sigmet ha scritto:In stallo non ci vai con l'assetto ma con l'AoA.
Sì certo ma volando gli assetti giusti alle spinte giuste non sviluppi AoA da stallo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 26 febbraio 2018, 0:42

AirGek ha scritto: [
Sì certo ma volando gli assetti giusti alle spinte giuste non sviluppi AoA da stallo.
No Gek, gli inglesi dicono “only wings know the AoA". Allo stesso assetto e alla stessa potenza puoi avere diversi AoA variando il vettore velocità. Noi siamo abituati a legare l’assetto alla velocità .Per questo mancando l’informazione sulla velocità rischi di non sapere da quale parte della curva stai. In questo disegno puoi capire meglio ciò che sto cercando di dire:

Immagine
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4793
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 26 febbraio 2018, 5:52

Chiarissimo e illuminante anche il disegno, del resto ovvio che anche con pitch=0° se la velocità è insufficiente a garantire la portanza da sostentamento io posso avere un velivolo perfettamente orizzontale che perde quota con un angolo di traiettoria di 20°, e quello sarà il mio AoA. Del resto anche la leggera richiamata in testata di pista all'atterraggio serve a parità di velocità a far stallare dolcemente l'aereo quando dici tu per metter le ruote per terra, no? Evabbé.

Ma l'orizzonte artificiale è indipendente da statica e pitot, giusto? Allora: in line ai principio, a pitch nullo e tot giri di motore, dovrebbe corrispondere secondo GE o CFM o chi vuoi una certa potenza erogata (con qualche fluttuazione, ma il fan mica ha la frizione che può slittare): se i contagiri funzionano, per ogni regolazione della configurazione aerodinamica e una certa data velocità di rotazione, dovrebbero corrispondere una velocità ed una quota di equilibrio (funzione a parità di altro della velocità all'aria perché la densità dell'aria diminuisce con la quota). Accontentandomi di un assetto orizzontale senza virate o altro per semplificarmi la vita.

Il drag del mezzo quello è a parità di flap/slat si o no e quanto, non è che io potrei non sapere che qualche pax ha aperto un finestrino e messo fuori un ombrello aperto per farmi lo scherzo di peggiorare il Cx.

Su AF447 gli altimetri funzionavano, giusto? Allora in assetto orizzontale, potevano in astratto desumere che se perdevano quota stavano andando troppo piano, se ne guadagnavano troppo forte e potevano rischiare l'overspeed (non volendo salire visto che erano alti), se mantenevano la quota avevano una velocità "giusta" per il sostentamento, a prescindere da cosa si fossero fumati di strano i pitot. Anzi, penserei che tartan potrebbe realizzare una tabella in cui noti due parametri puoi desumere di massima il terzo - nei limiti di un tot% di margine di errore connesso ad altre variabili, fra cui NON il vento visto che un aereo che vola nemmeno lo sa che ha della terra sotto... sino a che non deve porsi il problema di atterrare e non può farlo a 400 kts se no gli scoppiano le gomme, lui si interfaccia solo con l'aria.

Sicuramente sto semplificando con l'accetta, però... non ci sono queste tabelle di performance a bordo?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 26 febbraio 2018, 8:39

sigmet ha scritto:
AirGek ha scritto: [
Sì certo ma volando gli assetti giusti alle spinte giuste non sviluppi AoA da stallo.
No Gek, gli inglesi dicono “only wings know the AoA". Allo stesso assetto e alla stessa potenza puoi avere diversi AoA variando il vettore velocità. Noi siamo abituati a legare l’assetto alla velocità .Per questo mancando l’informazione sulla velocità rischi di non sapere da quale parte della curva stai. In questo disegno puoi capire meglio ciò che sto cercando di dire:

Immagine
Non so che dirti... il QRH del 737 prevede come memory items due combinazioni assetto/potenza a seconda della configurazione. Se in decollo comparisse il messaggio AoA DISAGREE o la velocità prenderebbe a salire senza apparente motivo salirei fino alla MSA o sotto radar con un pitch un pelo minore del normale tanto per e poi da lì partire con i memory items e il QRH. Non credo di arrivare a sviluppare una situazione pericolosa.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

ambrogio2000
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 7 dicembre 2007, 11:22

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da ambrogio2000 » 26 febbraio 2018, 14:53

...i congiuntivi...ahhhh!
“alla ceca”...ahhhh!

sic :shock:

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 26 febbraio 2018, 15:41

AirGek ha scritto:
Non so che dirti... il QRH del 737 prevede come memory items due combinazioni assetto/potenza a seconda della configurazione. Se in decollo comparisse il messaggio AoA DISAGREE o la velocità prenderebbe a salire senza apparente motivo salirei fino alla MSA o sotto radar con un pitch un pelo minore del normale tanto per e poi da lì partire con i memory items e il QRH. Non credo di arrivare a sviluppare una situazione pericolosa.
Quello che dici in teoria e' giusto ma per questo motivo io ho sempre sostenuto , specie sugli aerei con FCS, che uno strumento di AoA a bordo e' indispensabile. A volte hai pochi secondi per capire come stai messo.
(Vedi A 320 Air Asia accident.)
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12128
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da AirGek » 26 febbraio 2018, 16:25

Sono d’accordo... visto che il valore è misurato mi son sempre chiesto perché non mostrarlo all’equipaggio. Negli ultimi aggiornamenti di software da noi inizi si sono iniziati a vedere valori di RNP verticali e orizzontali direttamente su ND, valori di scostamento LNAV/VNAV su PFD nello stesso formato degli indici LOC e GS i quali sono in secondo piano fino alla cattura, tutta roba che a mio avviso saturano veramente uno schermo già ricco di informazioni mentre un valore critico come l’AoA che veramente potrebbe fare la differenza non viene mostrato. :roll:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 1 marzo 2018, 15:24

Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da willy73 » 1 marzo 2018, 15:57

Nei commenti sembra che fossero i primi voli dopo il parcheggio notturno, in quei giorni a Sofia la temperatura era -16 durante il giorno...
Overnight parking
By Balogh Ádám on Thursday, Mar 1st 2018 10:05Z

Sofia is a hub for Wizz Air. All three planes parked there over the night. The affected flights were their first flight of the day.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15711
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da JT8D » 8 marzo 2018, 22:27

Esatto, tutti e 3 venivano da una sosta di diverse ore. Queste le rispettive evidenze:

"On Mar 8th 2018 Bulgaria's AAIU reported the aircraft had been parked at the apron for more than 6 hours in low temperatures and snow fall. The aircraft was subsequently de-iced. During the takeoff roll the airspeed indicators showed a wide range of unreliable values and variations prompting the crew to reject takeoff. The occurrence was rated a serious incident and is being investigated by Bulgaria's AAIU".

"On Mar 8th 2018 Bulgaria's AAIU reported that the aircraft had been parked on Sofia's apron for more than 6 hours in low temperatures and snow fall and was subsequently de-iced. During initial climb the airspeed indicators showed a wide range of unreliable values and variations prompting the crew to divert to Budapest. The occurrence was rated a serious incident and is being investigated by Bulgaria's AAIU".

"On Mar 8th 2018 Bulgaria's AAIU reported the aircraft had been parked on the apron in Sofia for more than 6 hours in low temperatures and snow fall, then had been de-iced. The aircraft's airspeed indicators showed a wide range of unreliable values and variations during the initial climb prompting the crew to divert to Budapest. The occurrence was rated a serious incident and is being investigated by Bulgaria's AAIU".

(Fonte: avherald.com)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1168
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da noone » 10 marzo 2018, 10:12

Ciao!
Potrebbe essere sbagliato ma parrebbe che la neve e il ghiaccio accumolatisi durante la notte sulla fusoliera e radome si siano sciolti scaldando l^aereo per poi ricongelarsi davanti ai Pitot, disturbandone il flusso.

Domanda, riguardo pitch and pwr, siamo d'accordo che se ho potenza assetto e variometro sono sufficientemente certo del mio AOA, e che se tolgo le statiche non sono sicuro di quale lato delle curva sto, ma, lo stall warning?

PS
sono anche io d'accordissimo che un idicatore di AOA sarebbe una soluzione semplice e efficace, quasi come un PM che quando vede la sua velocità alle stelle tutta potenza e pitch da sommergibile si faccia venire il dubbio e ti chieda "dove stai andando?!?"

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 11 marzo 2018, 22:23

noone ha scritto: [
Domanda, riguardo pitch and pwr, siamo d'accordo che se ho potenza assetto e variometro sono sufficientemente certo del mio AOA, e che se tolgo le statiche non sono sicuro di quale lato delle curva sto, ma, lo stall warning?
La tua osservazione e’ corretta ma c’e’ da tenere presente due cose: il design del sistema e l’errore .
Tieni presente che il valore rilevato dal sensore AoA può’ variare in alcune condizioni( ad esempio con gli spoiler estratti o i leading edge)
I nostri aerei d’altronde sono certificati per delle speed (vedi V2-VR) e l’assetto e’ solo indicativo. Volare una speed più alta in questo caso vuol dire non garantire le separazioni di certificazione (OEO). Inoltre l’errore e’ maggiore ad alti pesi arrivando ad 1° che ad alta velocità sono circa 10°
In quota il Mach influisce sulla VS e fino a poco tempo fa il sistema che era tarato a quote prossime a SL si attivava in maniera molto conservativa.Sui nuovi aeroplani le connessioni tra i due parametri (AoA e speed) sono molteplici e la perdita dei dati aria può’ compromettere il corretto intervento dello stall warning o la sua interpretazione (vedi AF447).
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15711
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da JT8D » 20 marzo 2018, 21:33

"On Mar 20th 2018 Russia's Ministry of Transport (Rostransnador) issued a directive to suspend all flights on any aircraft type operated by Saratov Airlines as result of violations having been found. An assessment of risks and corrective actions to maintain an acceptable level of safety and to eliminate identified violations of air legistlation, is to be undertaken. Based on the results of the checks of the AN-148s of Saratov Airlines Rostransnador is going to undertake also unscheduled inspections of AN-148s operated by other airlines to ensure compliance with airworthiness requirements. Based on the results of those inspections further decisions may be taken".

(http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15711
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da JT8D » 18 aprile 2018, 23:52

"On Apr 18th 2018 Rosaviatsia released additional information stating that throughout the taxi and flight the crew were shown indications "Pitot 1: No Heating", "Pitot 2: No Heating" and "Pitot 3: No Heating" amongst other messages. The operator had moved the items to activate the Pitot Heatings to the pre-takeoff checklist. The crew taxied the aircraft out and were cleared for takeoff, the "pre-takeoff" checklist was not read. At a height of 1300 meters (4265 feet) the airspeeds began to differ (as described earlier already)".

(http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5900
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Antonov AN-148 precipitato in Russia (Thread Tecnico)

Messaggio da sigmet » 19 aprile 2018, 0:40

JT8D ha scritto:"On Apr 18th 2018 Rosaviatsia released additional information stating that throughout the taxi and flight the crew were shown indications "Pitot 1: No Heating", "Pitot 2: No Heating" and "Pitot 3: No Heating" amongst other messages. The operator had moved the items to activate the Pitot Heatings to the pre-takeoff checklist. The crew taxied the aircraft out and were cleared for takeoff, the "pre-takeoff" checklist was not read. At a height of 1300 meters (4265 feet) the airspeeds began to differ (as described earlier already)".

(http://avherald.com/h?article=4b4cb236&opt=0)

Paolo

Gli aerei russi non sono mai stati molto friendly. La check list era stata cambiata di recente spostando un elemento così critico alla pre takeoff per evitare il surriscaldamento delle sonde. Un semplice interruttore terra volo avrebbe risolto il problema. Organization- Procedures- lack of supervision-pilot error = failure. Quando si allineano i buchi della groviera... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi