courchevel

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

courchevel

Messaggio da sigmet » 11 febbraio 2019, 1:53

5 nodi per la mamma, 5 per i figli...

Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

giammo82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 110
Iscritto il: 5 gennaio 2017, 1:29

Re: courchevel

Messaggio da giammo82 » 11 febbraio 2019, 21:13

Questo si direbbe un bel "breaking action good"

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9814
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: courchevel

Messaggio da cabronte » 12 febbraio 2019, 16:11

Ale

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9210
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: courchevel

Messaggio da air.surfer » 12 febbraio 2019, 19:51

giammo82 ha scritto:Questo si direbbe un bel "breaking action good"
A2978 :mrgreen:

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: courchevel

Messaggio da Ayrton » 12 febbraio 2019, 20:45

sigmet ha scritto:5 nodi per la mamma, 5 per i figli...

a mio avviso i 5 nodi per l'amante qui c'entrano poco, con un tbm (mi pare) lì... i 5 nodi manco li senti... più che altro ha toccato oltre metà pista vicino alla gobba, il rimbalzo e i 200 mt rimanenti han fatto il resto..
Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4844
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: courchevel

Messaggio da Valerio Ricciardi » 13 febbraio 2019, 4:13

La cosa che colpisce, al netto delle modalità dell'incidente (veramente di immediata lettura) è il commento sonoro del primo tratto di filmato, in cui appare assente qualsiasi forma di empatia verso coloro che erano a bordo di un velivolo che comunque ha appena avuto un incidente aereo. Quello è finito di muso a una velocità adeguata a far far male davvero a qualcuno, e si sente il tono sguaiato di uno che ride - pure con timbro da scemo.

L'approccio non è diverso da quello di coloro che a Striscia la Notizia ridono sguaiatamente quando vengon postati filmati di bambini piccolissimi che cadono rovinosamente dall'altalena di testa, o skaters che cercando di compiere qualche "numero" (per carità, intrinsecamente idiota e pericoloso) cadono dalla ringhiera e finiscono sullo spigolo della medesima coi genitali, restando a contorcersi a terra dal dolore.

In pratica, la condivisione sui social di qualcosa diventa licenza di trattare qualsiasi guaio altrui, anche grave e/o potenzialmente fonte di lesioni o morte, come le torte in faccia dei film delle comiche mute anni '20.
Mi fa paura questa cosa. Se un domani mi dovesse esplodere in curva uno pneumatico dell'auto e io nonostante ogni tentativo di tenerla in carreggiata andassi a cappottarmi in una cunetta, che debbo pensare? Che a bordo delle macchine dietro riderebbero tutti perché la scena è buffa?

Ma che schifo di umanità stiamo diventando?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4732
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: courchevel

Messaggio da sardinian aviator » 13 febbraio 2019, 10:24

Valerio Ricciardi ha scritto:La cosa che colpisce, al netto delle modalità dell'incidente (veramente di immediata lettura) è il commento sonoro del primo tratto di filmato, in cui appare assente qualsiasi forma di empatia verso coloro che erano a bordo di un velivolo che comunque ha appena avuto un incidente aereo. Quello è finito di muso a una velocità adeguata a far far male davvero a qualcuno, e si sente il tono sguaiato di uno che ride - pure con timbro da scemo.

L'approccio non è diverso da quello di coloro che a Striscia la Notizia ridono sguaiatamente quando vengon postati filmati di bambini piccolissimi che cadono rovinosamente dall'altalena di testa, o skaters che cercando di compiere qualche "numero" (per carità, intrinsecamente idiota e pericoloso) cadono dalla ringhiera e finiscono sullo spigolo della medesima coi genitali, restando a contorcersi a terra dal dolore.

In pratica, la condivisione sui social di qualcosa diventa licenza di trattare qualsiasi guaio altrui, anche grave e/o potenzialmente fonte di lesioni o morte, come le torte in faccia dei film delle comiche mute anni '20.
Mi fa paura questa cosa. Se un domani mi dovesse esplodere in curva uno pneumatico dell'auto e io nonostante ogni tentativo di tenerla in carreggiata andassi a cappottarmi in una cunetta, che debbo pensare? Che a bordo delle macchine dietro riderebbero tutti perché la scena è buffa?

Ma che schifo di umanità stiamo diventando?
L'avevo notato anch'io.... quoto senza se e senza ma.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9835
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: courchevel

Messaggio da tartan » 13 febbraio 2019, 18:29

Siamo la stessa e solita umanità di sempre, forse addirittura migliore ma solo perchè corriamo il rischio di essere ripresi da altri e messi in ridicolo e allora stiamo più attenti a quello che faciamo, ma, in fondo in fondo, non siamo diversi dai precedenti soggetti, pensateci bene, quelli erano anche peggio, e di parecchio.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Rispondi