Nuovo contratto piloti WindJet

Offerte e Richieste di impiego nel mondo aeronautico

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
alainvolo

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da alainvolo » 30 luglio 2011, 21:39

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da I-AINC » 31 luglio 2011, 11:02

Completamente d'accordo, Alain. Il mio post era di qualche anno fà ma non solo la storia non è cambiata, ma ora la gente lo considera assolutamente necessario (questo percorso) al fine di lavorare...

Senza parole.
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Avatar utente
Burb
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 621
Iscritto il: 24 settembre 2009, 22:18

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da Burb » 31 luglio 2011, 13:31

I-AINC ha scritto:Completamente d'accordo, Alain. Il mio post era di qualche anno fà ma non solo la storia non è cambiata, ma ora la gente lo considera assolutamente necessario (questo percorso) al fine di lavorare...

Senza parole.
La cosa più preoccupante.
"Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" Paolo Borsellino

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5803
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da sigmet » 16 settembre 2011, 14:28

CALE ha scritto: Ma loro fanno notizia e noi ultimi stronzi no!!! SVEGLIAMOCI, fare il pilota non deve essere più un lavoro per ricchi, ma un lavoro d'elite, perchè abbiamo responsabilità, siamo sottoposti a pesante stress, siamo fuori casa e quasi sempre crepiamo a 60 anni perchè a volare a FL400 ci friggiamo le cellule grazie agli UV (I-AINC tu mi conosci, XIV di molto a nord..)....A noi cambierà poco, ma rendere visibili i nostri disagi alla gente potrà aiutare i futuri ragazzi che come noi hanno questa passione.
Scusate il linguaggio un po'rude...
Cale
Grazie a chi si e' prostituito o ha pagato x fare un lavoro di cui spesso non e' neanche capace o a chi per mantenerselo e' passato sul cadavere del proprio fratello il mondo dell'aviazione e' di fatto diventato un mondo di mierda.L'unica maniera di aiutare i nuovi ragazzi e' dissuaderli .

Scusa il linguaggio un po'rude.. :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

alainvolo

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da alainvolo » 16 settembre 2011, 16:49

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2011, 21:09

sigmet ha scritto:
CALE ha scritto: Ma loro fanno notizia e noi ultimi stronzi no!!! SVEGLIAMOCI, fare il pilota non deve essere più un lavoro per ricchi, ma un lavoro d'elite, perchè abbiamo responsabilità, siamo sottoposti a pesante stress, siamo fuori casa e quasi sempre crepiamo a 60 anni perchè a volare a FL400 ci friggiamo le cellule grazie agli UV (I-AINC tu mi conosci, XIV di molto a nord..)....A noi cambierà poco, ma rendere visibili i nostri disagi alla gente potrà aiutare i futuri ragazzi che come noi hanno questa passione.
Scusate il linguaggio un po'rude...
Cale
Grazie a chi si e' prostituito o ha pagato x fare un lavoro di cui spesso non e' neanche capace o a chi per mantenerselo e' passato sul cadavere del proprio fratello il mondo dell'aviazione e' di fatto diventato un mondo di mierda.L'unica maniera di aiutare i nuovi ragazzi e' dissuaderli .

Scusa il linguaggio un po'rude.. :wink:
Non sono totalmente d'accordo con te per svariati motivi...il primo è che la percentuale di "mierda" è pressoché costante in qualsiasi professione, popolazione compresa...quindi rispetto a prima ci sono più piloti e la percentuale di "mierda" è cresciuta. In secondo luogo, da questo messaggio sembra che prima dell'avvento dei Type a pagamento ci fosse un "bel mondo", fatta da gente a posto e gran manici. Ora...se così fosse stato nessuno si sarebbe sognato di prendere gente che si prostituiva o che pagava, tanto meno se non fosse stata capace di fare bene il proprio lavoro. Così, evidentemente non è stato...e non trovo più grave quello che ha provato ad investire su di sè rispetto a quello che ha accettato che l'altro lo facesse. È un po' come decidere se è più cattivo il sicario o il mandante di un omicidio. Trovo che anche il mondo aeronautico sia cambiato....così come è cambiato tutto il resto che ci circonda. Tanti mestieri, quasi tutti, richiedono praticantato o lavoro gratis per poter arrivare a fare il lavoro tanto sperato...il mondo aeronautico non fa eccezione evidentemente.
Dissuadere un giovane a non farlo non penso sia il modo migliore per migliorare un mondo di "mierda"...soprattutto se persone valide alla fine arrivano.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2011, 21:15

alainvolo ha scritto:
Fin tanto che ci sono imbecilli che sono disposti a pagare,la compagnia perche' dovrebbe rifiutare?Tutto cio' non e' stato pensato dalle compagnie,ma da noi.Sapendo che e' molto difficile entrare senza conoscenze,alcuni neo piloti hanno cominciato a proporre soldi alle compagnie per entrare e questo sistema le compagnie hanno visto che funziona in maniera ottimale per avere manodopera pagante.
Sicuro di quello che dici? O Forse sono state le compagnie a proporlo? Comunque non parlerei serenamente di "imbecilli" verso il mondo se non avessi la certezza davanti ad uno specchio di essere immune da qualsiasi imbecillità.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5803
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da sigmet » 16 settembre 2011, 22:01

flyingbrandon ha scritto:
Non sono totalmente d'accordo con te per svariati motivi...
Ciao!
Il giovane potrebbe essere costretto come me dopo 28 anni di onorata carriera ad essere sbattuto fuori per lasciare il posto a gente che e' arrivata 20 anni dopo.
Vuoi continuare?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

alainvolo

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da alainvolo » 16 settembre 2011, 22:09

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da flyingbrandon » 16 settembre 2011, 23:31

sigmet ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
Non sono totalmente d'accordo con te per svariati motivi...
Ciao!
Il giovane potrebbe essere costretto come me dopo 28 anni di onorata carriera ad essere sbattuto fuori per lasciare il posto a gente che e' arrivata 20 anni dopo.
Vuoi continuare?
Se vuoi possiamo anche continuare...ma quello che è capitato a te e, purtoppo ad altri colleghi, non è necessariamente quello che capiterà ad ognuno....quindi non penso che dissuadere qualcuno a fare quello che più vuole nella vita cambi in qualche modo quello che è capitato a te ad altri e forse capiterà a me. Mi ripeto, ma quello che succede nel mondo dell'aviazione non è estraneo a quello che succede nel mondo al di fuori dell'aviazione. Qualcuno entrerà sempre 20 anni dopo di noi...mi può preoccupare in che modo io debba lasciare spazio ma è certo che il mio spazio lo lascerò. È come esortare qualcuno a non fare figli perchè poi sicuramente moriranno.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5803
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da sigmet » 17 settembre 2011, 19:46

flyingbrandon ha scritto:

Se vuoi possiamo anche continuare...ma quello che è capitato a te e, purtoppo ad altri colleghi, non è necessariamente quello che capiterà ad ognuno....
Quello che e' capitato non e' capitato a me e "qualcun altro" ma a quasi la meta' della categoria dei piloti Italiani.Ed ha segnato in negativo la storia dell'aviazione commerciale italiana dal dopoguerra ad oggi con uno strappo che non si potrà' mai più' ricucire.Tutto questo sinceramente non era mai successo per la meta' della categoria dei bancari, o la meta' dei dentisti, o degli avvocati o degli operatori ecologici e in nessuna azienda pubblica o privata degna di questo nome.
In aviazione si.
Forse se qualche tuo collega ad ottobre 2008 non avesse decollato dal BB mentre io facevo 20 min di taxi dall'alfa 11 all HP 25 tutto questo si sarebbe potuto evitare ; io ancora avrei il mio posto (magari lui aveva paura di perdere il suo..), forse avremmo avuto un contratto nazionale e tanti ragazzi avrebbero ancora la speranza di trovare posti di lavoro. Ma anche grazie a questa categoria di gentiluomini (che ora felice di aver salvato il suo c**o si guarda bene dal protestare..) tutto questo non ci sarà' più'. Invece di fatto e' stato dimostrato che "i piloti" accettano tutto , compresi i calci in bocca.Non so se capiterà' anche a te e non lo auguro a nessuno ma se dovesse accadere capirai la differenza tra uno che "entra" venti anni dopo (come dici tu ..) ed uno che invece ti scippa il tuo lavoro. Scoprirai che puoi sempre trovare qualcuno disposto a vendersi ad un prezzo inferiore al tuo e qualcun altro che approfitterà' di questo e quando finiranno i soldi della CIGS e tu sarai ancora alla ricerca disperata di un lavoro che nessuno ti offrirà' perché' nel frattempo sei diventato "vecchio" dirai anche tu come Silvio nazionale che questo e' un paese di m… e i piloti non sfuggono a questo assioma.
Continuare ad alimentare la fabbrica dei sogni cullando le illusioni di centinaia di ragazzi in un mercato distorto e inflazionato e' solo una maniera di fargli buttare soldi a favore di gente che specula sull'addestramento o presunto tale . I brevettifici in questo paese hanno creato solo disoccupati ; per uno che riesce ce ne sono trenta che continuano a mandare inutilmente CV (basta vedere il numero di licenze concesse e il numero degli assunti negli ultimi 7 anni) Bene che ti va dovrai fare l'emigrante come tanti braccianti che sfuggivano alla fame negli anni trenta. E in più' ora ci sono centinaia di piloti qualificatissimi e con decine di migliaia di ore di volo a spasso..
In Italia ma anche nel resto del mondo quello dell'addestramento e' diventato un business e oggi ci sono pure le scuole per corrispondenza o quelle serali…
Una volta le compagnie selezionavano i migliori e investivano sul loro addestramento. Oggi c'e' chi offre il sedile di destra al maggior offerente.Se non te lo puoi permettere saluti.(a volte pero' gli dice male..)
Se un ragazzo ama il volo lo incoraggio ma gli dico che non ha bisogno di fare il tassista dell'aria per soddisfare la sua passione, non e' più' quello il volo: prenda pure un PPL, un brevetto di aliante o un attestato VDS e si divertirà' molto di più' che a fare un lavoro che oggi come oggi non offre più' ne lauti stipendi ne qualità' di vita all'altezza di questo nome. Investendo 120.000 euro in istruzione ,penso si possano raggiungere altri obiettivi.
flyingbrandon ha scritto: È come esortare qualcuno a non fare figli perchè poi sicuramente moriranno.
Si ma se non sai come sfamarli forse e' meglio che fai un po meno sesso… :wink: !
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12027
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da AirGek » 17 settembre 2011, 20:11

Scusa sigmet, tu parli di selezionare i migliori, e con questo posso essere d'accordo. Ciò di cui avrei da ridire è su cosa attualmente si basano le selezioni. Voglio dire, ora è uscito l'AUPC in aeronautica e nella prima fase i quiz spaziano dalla lingua italiana (dove viene chiesto li significato di termini che io stesso sento per la prima volta) alla storia dal 1900 ai giorni nostri alla geografia astronomica.

Lufthansa Italia proponeva il DLR, o come viene definito da alcuni, giochetti da autistici....

Non credo, ma forse mi sbaglio chissà, che selezioni di questo stampo portino a far emergere chi sarà in grado di sviluppare un potenziale finale superiore e soprattutto consono a ciò per cui sarà addestrato, ossia portare un aeromobile con persone a bordo in una gran varietà di scenari.

IMHO
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Thechief
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 474
Iscritto il: 7 aprile 2010, 18:12

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da Thechief » 17 settembre 2011, 21:07

Scusami Sigmet, ti faccio solo 2 domande chiavi:

cosa consiglieresti ad un neo-diplomato di fare, ora come ora?
in base a cosa?
qual'è quella formazione, oggi, che ti garantisce qualcosa alla fine del corso?
737 RHS Pilot

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da flyingbrandon » 17 settembre 2011, 22:08

sigmet ha scritto: Tutto questo sinceramente non era mai successo per la meta' della categoria dei bancari, o la meta' dei dentisti, o degli avvocati o degli operatori ecologici e in nessuna azienda pubblica o privata degna di questo nome.
In aviazione si.
Non so se la meta' ma...si succede anche in quelle categorie...forse sono stati piu' svegli di noi....forse da piu' tempo producono disoccupati e sono piu' "attrezzati" e scafati...pero' non penso proprio che i piloti siano i piu' "bastonati" di qualsiasi categoria lavorativa.
sigmet ha scritto: se qualche tuo collega ad ottobre 2008 non avesse decollato dal BB mentre io facevo 20 min di taxi dall'alfa 11 all HP 25 tutto questo si sarebbe potuto evitare ; io ancora avrei il mio posto (magari lui aveva paura di perdere il suo..), forse avremmo avuto un contratto nazionale e tanti ragazzi avrebbero ancora la speranza di trovare posti di lavoro. Ma anche grazie a questa categoria di gentiluomini (che ora felice di aver salvato il suo c**o si guarda bene dal protestare..) tutto questo non ci sarà' più'.
Io non penso che sia così semplice "fregare il posto"....soprattutto a gente in gamba come sei tu. Pensi davvero che si possa attribuire una colpa a qualcosa fatto da un collega? Io no...pero' sono solo mie opinioni. Di una cosa sono certo pero'...riguardo al contratto nazionale dei piloti....proprio quelli di AZ erano i meno interessati...perche' il vostro era proprio un bel contratto. Nessuno, voi compresi, si è mai sbattatuto piu' di tanto su quello. Quindi è inutile dire, ora, in via del tutto ipotetica....che probabilmente se non fosse successo qualcosa adesso saremmo tutti felici e contenti, con un bel contratto e i giovani pronti ai blocchi dei simulatori per fare le selezioni. Tu ci credi? Io no. Non abbiamo fatto niente per tutelarci piu' di tanto...hanno affondato nella "separazione" tra i vari gruppi...separazione che come vedi continua ad esistere e di cui, sempre, chi puo' ne aprofitta. Io penso che siano riusciti ad affondare le radici dell'inculata proprio sull'effetto sorpresa e sulla paura. Proprio perche' non era mai successo...soprattutto in AZ...e spaccata quella di altri piloti in "giro" che potessero fare gruppo ce ne erano ben pochi. Di felici comunque io ne vedo proprio pochi ora...

sigmet ha scritto: di fatto e' stato dimostrato che "i piloti" accettano tutto , compresi i calci in bocca.Non so se capiterà' anche a te e non lo auguro a nessuno ma se dovesse accadere capirai la differenza tra uno che "entra" venti anni dopo (come dici tu ..) ed uno che invece ti scippa il tuo lavoro.
I piloti sono persone....e come la maggior parte delle persone se le spaventi...e il perdere il lavoro e' una bella scaga, sono disposti a "trattare". Non tutti...non sempre...ma sicuramente finche' si e' gruppi isolati è difficile far fronte...
Sullo scippo non lo ritengo uno scippo...quello che entra 20 anni dopo di me conta meno di un c***o come del resto chi e' qua da 20 anni....e i fatti lo dimostrano.

sigmet ha scritto: I brevettifici in questo paese hanno creato solo disoccupati ; per uno che riesce ce ne sono trenta che continuano a mandare inutilmente CV (basta vedere il numero di licenze concesse e il numero degli assunti negli ultimi 7 anni) Bene che ti va dovrai fare l'emigrante come tanti braccianti che sfuggivano alla fame negli anni trenta. E in più' ora ci sono centinaia di piloti qualificatissimi e con decine di migliaia di ore di volo a spasso.
Una volta le compagnie selezionavano i migliori e investivano sul loro addestramento. Oggi c'e' chi offre il sedile di destra al maggior offerente.Se non te lo puoi permettere saluti.(a volte pero' gli dice male..)
Se un ragazzo ama il volo lo incoraggio ma gli dico che non ha bisogno di fare il tassista dell'aria per soddisfare la sua passione, non e' più' quello il volo: prenda pure un PPL, un brevetto di aliante o un attestato VDS e si divertirà' molto di più' che a fare un lavoro che oggi come oggi non offre più' ne lauti stipendi ne qualità' di vita all'altezza di questo nome. Investendo 120.000 euro in istruzione ,penso si possano raggiungere altri obiettivi.
Per carita'....mettere in guardia di quale sia la realta' è quasi "doveroso"...ma del resto quello che ti chiede informazioni, magari, è l'uno di 30. Non so...quanti di quelli che vorrebbero fare un mestiere ce la fanno? Direi che è piu' difficile fare il cantante del pilota ma non mi sentirei in grado di dire ad uno che "sogna" di poter vivere cantando..." ma no lascia perdere". Mi dirai...magari spende meno ma...ci sono esempi anche di imprenditori o altre attivita' dove la spesa e' alta e la garanzia di successo alquanto bassa. Informare e' una cosa, cercare di scoraggiare un'altra. Fatichi magari a controllare e realizzare la tua di vita e saresti in grado di decidere dove un altro puo' arrivare? Boh....io non riesco. Concordo pienamente che una persona si possa divertire di piu' per "passione" che per lavoro...è quello che spero accada con mio figlio...pero' più che "sperare o augurarmi" non posso fare...penso che e' giusto che ognuno provi ad esprimere il suo potenziale dove meglio crede e non penso che nessuno sia in grado di sapere dove una persona possa arrivare.
Sono solo miei pensieri e solo per parlare...non penso che tu dica cose sbagliate...penso solo che ci siano diverse "visioni" di uno stesso accadimento.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5803
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Nuovo contratto piloti WindJet

Messaggio da sigmet » 17 settembre 2011, 22:34

AirGek ha scritto:Scusa sigmet, tu parli di selezionare i migliori, e con questo posso essere d'accordo...

IMHO
Air Gek ti e' sfuggito il tempo che ho usato : l'imperfetto.
le compagnie selezionavano i migliori e investivano sul loro addestramento
Thechief ha scritto:Scusami Sigmet, ti faccio solo 2 domande chiavi:

cosa consiglieresti ad un neo-diplomato di fare, ora come ora?
in base a cosa?
qual'è quella formazione, oggi, che ti garantisce qualcosa alla fine del corso?
Cominciamo dalla seconda: i ragazzi che ho visto erano tutti carenti su una cosa sopratutto. E parlo di quelle che sono le caratteristiche principali richieste al pilota di oggi ovvero la capacita' di prendere decisioni nella migliore maniera.
Quando farai le selezioni sul simulatore ti dico che e' inutile fare dei biscotti perfetti.Ne staranno a vedere se fai dei bei "vasetti" con i briefing. Ti presenteranno uno scenario e vorranno vedere come reagisci.Si gioca tutto li.Considera che loro stanno assumendo un potenziale comandante ; un insuccesso al corso comando per la compagnia e' solo un costo.
Purtroppo questa attitudine non ce l'hanno tutti ma se addestrati in maniera adeguata tutti la possono sviluppare.
Certo che se voli solo per "smarcare" le ore imparerai ben poco sopratutto se i tuoi istruttori non sono piu' che esperti in materia e fortemente motivati (ma per 30 euro l'ora non tutti hanno questa voglia di sbattersi in lunghi ripetitivi briefing e debriefing, o missioni mirate al SBT) e i programmi sono ancora quelli di 30 anni fa (se va bene..)
Detto questo per la prima domanda basta applicare la prima legge del decision making: valutare al meglio la situazione attuale,i suoi sviluppi a breve e lungo termine e sopratutto mantenere sempre un alternativa!
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi