Line training sarà proibito!?

Offerte e Richieste di impiego nel mondo aeronautico

Moderatore: Staff md80.it

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da fulmin » 13 maggio 2013, 15:52

fare il visto lavorativo per l europa non è difficile come ottenre la green card, tra parentesi dato che sei italiano tu non devi fare nulla, sei già in regola, ho il dubbio che non mi stai prendendo in giro..
B737- 800WL

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da fulmin » 13 maggio 2013, 15:53

detto questo mi metto a studiare, che il loadsheet non si fa da solo. ciao!
B737- 800WL

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 15:54

paky ha scritto:
Wingplane ha scritto:
paky ha scritto:Conosci compagnie aeree americane che assumono a 200 ore?

esatto...e chissà perchè non accade eh....
Forse perchè lì hanno un differente modo di vedere il percorso d'arrivo alla linea, e c'è tanto lavoro nelle regional o nella GA che qui ci scordiamo, quindi preferiscono che la gente parte dal basso per arrivare in alto. Qui da noi dato che lavoro in GA è scarsissimo come anche nelle regional, siamo stati costretti ad adottare un altro metodo di percorso?!
hanno la possibilità di farlo, vero, ma il discorso è che non vogliono avere gente che si trova a portare una macchina da 80 milioni di dollari e portano quasi 200 vite umane che non ha praticamente mai volato da solo...tant'è che le compagnie assicurative non assicurerebbero un aereo di quel tipo con un FO con 200 ore....

facciamo un'ipotesi... un moccioso con 200 ore viene preso in una nota low cost, si trova col suo bel boing 737 estensione del suo pene (basta giudicare come tratta tutti sul forum) al primo volo durante una tempesta, con poco carburante, il cpt muore di infarto e si trova DA SOLO a dover gestire un'emergenza.... si è trovato in quella situazione prima di allora? NO perchè il massimo di ore che ha volato da solo sono le pochissime ore di solo durante il privato (dato che in europa quasi nessuno fa il cpl single non ha volato da solo nemmeno per il commerciale)

In USA invece un fo di 737 al suo primo volo ha voloato minimo 1000 e passa ore da PIC (che poi è cviò che conta dato che l'aereo dal punto A al punto B anche il compiuter è in grado di farlo andare, mentre invece prendere decisioni per quello ci vuole una persona e il processo decisionale è frutto sì di caratteristiche personali, ma soprattuto di esperienza) su aerei dove ti potrebbe capitare un engine failure e dover atterrare e a seconda di dove scegli di atterrare s eun campo una strada o altro decidi della tua vita o della tua morte) e poi oltre a quello ha portato per qualche migliaia di ore un altro liner più piccolo (in una regional probabilmente un embraer) e non solo ha pure fatto il cpt per qualche migliaio di ore quindi è già stato PIC di un liner probabilmente in condizioni disagiate di clima carburante etc....) come pensate che risolverà la situazione il secondo pilota rispetto al primo??
ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa)

questi sono i fatti e un'analisi da un punto di vista tecnico dei fattori umani... il resto sono chiacchere da bar di ragazzini che vogliono fare i fighi con le strisce...

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 15:55

fulmin ha scritto:fare il visto lavorativo per l europa non è difficile come ottenre la green card, tra parentesi dato che sei italiano tu non devi fare nulla, sei già in regola, ho il dubbio che non mi stai prendendo in giro..

?????????
allora un americano la green card la deve fare??
ma ci sei o ci fai?

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da fulmin » 13 maggio 2013, 15:59

su flight simulator magari trovi un fo che al primo volo sta solo col comandante e con poca benzina.
nella vita reale per policy di una nota compagnia devi atterrare sempre con un bel pò di benza proprio per evitare ulteriori strumentalizzazioni mediatiche e, sempre nella vita reale i giovani impertinenti si devono sparare 61 ore di sim 12 jumpseat e almeno 66 tratte a dx col safety pilot prima di volare soli col cpt, e una volta fatto quelli devono non comprendere che il cpt sia morto e di star volando dentro una storm cell o simili :? .
su fsx il tuo scenario lo trovi sicuro, ma nella vita reale non penso!
B737- 800WL

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da paky » 13 maggio 2013, 16:04

fulmin ha scritto:su flight simulator magari trovi un fo che al primo volo sta solo col comandante e con poca benzina.
nella vita reale per policy di una nota compagnia devi atterrare sempre con un bel pò di benza proprio per evitare ulteriori strumentalizzazioni mediatiche e, sempre nella vita reale i giovani impertinenti si devono sparare 61 ore di sim 12 jumpseat e almeno 66 tratte a dx col safety pilot prima di volare soli col cpt, e una volta fatto quelli devono non comprendere che il cpt sia morto e di star volando dentro una storm cell o simili :? .
su fsx il tuo scenario lo trovi sicuro, ma nella vita reale non penso!
Fulmin hai sbagliato lavoro dovevi fare l'avvocato, secondo me avresti fatto più soldi- :P
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 16:06

fulmin ha scritto:su flight simulator magari trovi un fo che al primo volo sta solo col comandante e con poca benzina.
nella vita reale per policy di una nota compagnia devi atterrare sempre con un bel pò di benza proprio per evitare ulteriori strumentalizzazioni mediatiche e, sempre nella vita reale i giovani impertinenti si devono sparare 61 ore di sim 12 jumpseat e almeno 66 tratte a dx col safety pilot prima di volare soli col cpt, e una volta fatto quelli devono non comprendere che il cpt sia morto e di star volando dentro una storm cell o simili :? .
su fsx il tuo scenario lo trovi sicuro, ma nella vita reale non penso!
ecco il motivo per cui in europa si sta scherzando col fuoco perchè "improbabile" cavolo che consolazione...ricordi la legge di murphy??
ti dico due cose:

1 sul fatto dell'occupazione hai detto l'ennesima cavolata perchè l'eruopa non è in grado di garantire alcuna occupazione se non in rarissimi casi (pensa che ci sono diversi migliaia di piloti a casa che hanno migliaia di ore sui jet (circa 1000 nella sola italia) per non parlare di chi ha finito le scuole e non trova niente ..qualche altro migliaio quando in usa c'è la piena occupazione per chiunque che abbia voglia di intraprendere questa carriera con modalità anche immensamente più varie rispetto all'europa proprio perchè l'aviazione è una cosa sviluppatissima

2 mi auguro un giorno non tanto che tu non ti trovi in quella situazione (sinceramente non me ne frega niente, anzi forse dovrà succedere per poter far cambiare le cose), l'unica cosa che mi auguro è DI NON ESSERE IL PASSEGGERO DI UN AEREO IN QUELLE CONDIZIONI

ti giuro, pur essendo un professionista, l'ultima affermazione che hai fatto sulla possibilità di un incident mi sta veramente spaventando se questo è l'approccio che c'è in certe compagnie europee...

qindi se al simulatore ti propongono uno scenario di querl tipo tu cosa gli dici "qua dentro lo puoi fare, nella vita reale non penso?" :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

azz....se vai avanti così dico che sarà improbabile che arrivi a fare 2 mesi....
Ultima modifica di Wingplane il 13 maggio 2013, 16:11, modificato 1 volta in totale.

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da fulmin » 13 maggio 2013, 16:10

tu hai parlato di lasciare un FO con 200 TT al primo volo sul 737 solo col comandante(non è possibile perchè la jar parlano diversamente) e in più in una tempesta, altrettanto improbabile perchè ci sono una serie di strumenti su tutti il wx radar che ti fanno cambiare rotta ben prima di entrarci(il range è di 40nm).
da questa tua fantaipotesi a generalizzare sugli incident ce ne passa.
B737- 800WL

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 16:12

fulmin ha scritto:tu hai parlato di lasciare un FO con 200 TT al primo volo sul 737 solo col comandante(non è possibile perchè la jar parlano diversamente) e in più in una tempesta, altrettanto improbabile perchè ci sono una serie di strumenti su tutti il wx radar che ti fanno cambiare rotta ben prima di entrarci(il range è di 40nm).
da questa tua fantaipotesi a generalizzare sugli incident ce ne passa.

va beh 260 ore che cambia?
ahh quindi nessuno si è mai trovato a che fare con weather problematici perchè c'è il radar???

AHAHAHAHAH

ma daii non sei serio dimmi che non lo sei...veramente :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da 77W » 13 maggio 2013, 16:17

ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa
Ovvero l'A300 di American. Peccato che nel frattempo di incidenti, sia sul suolo nazionale che all'estero, le compagnie americane ne abbiano sofferti eccome. E dopo le statistiche di ieri, se tanto mi dà tanto... :roll:
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 16:19

77W ha scritto:
ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa
Ovvero l'A300 di American. Peccato che nel frattempo di incidenti, sia sul suolo nazionale che all'estero, le compagnie americane ne abbiano sofferti eccome. E dopo le statistiche di ieri, se tanto mi dà tanto... :roll:

parliamo su un totale di voli impressionante centinaia di milioni di voli...in ogni caso le statistiche sono a loro favore

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2810
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Marco92 » 13 maggio 2013, 16:32

77W ha scritto:
ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa
Ovvero l'A300 di American. Peccato che nel frattempo di incidenti, sia sul suolo nazionale che all'estero, le compagnie americane ne abbiano sofferti eccome. E dopo le statistiche di ieri, se tanto mi dà tanto... :roll:
Questo è dovuto al fatto che in America il traffico è maggiore rispetto a quello in Europa. E' proprio un'equazione matematica! :mrgreen:

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da 77W » 13 maggio 2013, 16:42

Wingplane ha scritto: parliamo su un totale di voli impressionante centinaia di milioni di voli...in ogni caso le statistiche sono a loro favore
Possono avere anche il 99% dei voli di linea del mondo, però tu hai scritto che l'ultimo schianto risale a dodici anni fa.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 16:54

77W ha scritto:
Wingplane ha scritto: parliamo su un totale di voli impressionante centinaia di milioni di voli...in ogni caso le statistiche sono a loro favore
Possono avere anche il 99% dei voli di linea del mondo, però tu hai scritto che l'ultimo schianto risale a dodici anni fa.

non ho detto quello ho detto l'ultimo schianto di un liner passeggeri jet (diciamo non di una regional)
invece in europa (dove ci sono pure molti meno voli) a memoria dal 2001 me ne vengono in mente 4: linate, la helios, la spanair e l'air france.
era solo per ricordare con dati e con ragionamenti a chi spara a zero sugli usa che dimostra solo di non essere molto informato, tutto lì

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2810
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Marco92 » 13 maggio 2013, 17:05

Wingplane ha scritto:non ho detto quello ho detto l'ultimo schianto di un liner passeggeri jet (diciamo non di una regional)
Le vite dei passeggeri su una regional contano di meno? :|
Non dimenticarti dell'incidente di Buffalo.

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da paky » 13 maggio 2013, 17:10

Ragazzi resta il fatto che chiunque prima di cominciare, se avesse avuto la green card sarebbe scappato in America. Motivi? Con 25000 euro ti ritrovi le licenze + il CFI, possibilità di lavoro immediate con una probabilità di arrivo in linea dopo un percorso sì più lungo e faticoso, ma del 95%. Quindi con una percentuale di rischio così bassa su di investimento molto più basso rispetto che qui in Europa chi è il pazzo che non l'avrebbe fatto?
Per chi risponderebbe IO perchè ha già un lavoro sul groppone, gli rispondo anticipatamente dicendo che col senno di poi è più facile dar una risposta del genere, ma se si prova un attimo con la mente a ritornare indietro nel tempo, al momento in cui non si aveva nemmeno un ora di volo, dove ci si stava decidendo su cosa fare della propria vita con la possibilità della green card in mano, che avresti fatto saresti rimasto in Europa? Io non credo.
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da mermaid » 13 maggio 2013, 17:10

Wingplane ha scritto:
facciamo un'ipotesi... un moccioso con 200 ore viene preso in una nota low cost, si trova col suo bel boing 737 estensione del suo pene .
facciamone un'altra, che ti dai una regolata nei toni, perchè se qualcuno qui può avere ancora il biberon attaccato alla bocca, a te pare proprio che sia rimasto incastrato nel c**o.

mi scusino gli altri utenti
Immagine

Ti!

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2810
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Marco92 » 13 maggio 2013, 17:11

Mermaid miss md80.it subito!!! :mrgreen:

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da paky » 13 maggio 2013, 17:17

Comunque anche tu wingplane ora stai esagerando con i toni! Su dai cerchiamo di calmarci tutti in modo da avere una discussione costruttiva invece che distruttiva. Possibile?
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11710
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da flyingbrandon » 13 maggio 2013, 17:26

Wingplane ha scritto:
In USA invece un fo di 737 al suo primo volo ha voloato minimo 1000 e passa ore da PIC (che poi è cviò che conta dato che l'aereo dal punto A al punto B anche il compiuter è in grado di farlo andare, mentre invece prendere decisioni per quello ci vuole una persona e il processo decisionale è frutto sì di caratteristiche personali, ma soprattuto di esperienza) su aerei dove ti potrebbe capitare un engine failure e dover atterrare e a seconda di dove scegli di atterrare s eun campo una strada o altro decidi della tua vita o della tua morte) e poi oltre a quello ha portato per qualche migliaia di ore un altro liner più piccolo (in una regional probabilmente un embraer) e non solo ha pure fatto il cpt per qualche migliaio di ore quindi è già stato PIC di un liner probabilmente in condizioni disagiate di clima carburante etc....) come pensate che risolverà la situazione il secondo pilota rispetto al primo??
ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa)

questi sono i fatti e un'analisi da un punto di vista tecnico dei fattori umani... il resto sono chiacchere da bar di ragazzini che vogliono fare i fighi con le strisce...
Quello che continua a sfuggirti, e io continuo a sottolinearti, proprio a livello logico e non per quanto riguarda l'opinione personale, è che incidenti in Europa, quelli che hai citato poco sotto, non hanno come protagonisti FO con 200 ore ai comandi. È ovvio, quindi, che il tuo discorso cade. Tu, se volessi dimostrare la tua teoria sull'iter addestrativo più sicuro, dovresti portare come dati "cappelle" di FO con 200 ore. Sai che reputo i cieli USA come quelli Europei "sicuri" pur avendo iter addestrativi diversi. Continui però a voler dimostrare il migliore addestramento USA attraverso incidenti aerei che neanche qua in Europa accadono...con FO di 200 ore. Per quanto riguarda la Crew incapacitation sia in linea che al SIM viene molto curata, almeno nelle compagnie che ho visto io...e non penso che ci siano esiti diversi nel tuo esempio...non trovo neanche particolarmente delicata da gestire. Al SIM viene proposta durante delle avarie...in linea ovviamente no.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 18:33

mermaid ha scritto:
Wingplane ha scritto:
facciamo un'ipotesi... un moccioso con 200 ore viene preso in una nota low cost, si trova col suo bel boing 737 estensione del suo pene .
facciamone un'altra, che ti dai una regolata nei toni, perchè se qualcuno qui può avere ancora il biberon attaccato alla bocca, a te pare proprio che sia rimasto incastrato nel c**o.

mi scusino gli altri utenti

non mi sembra che sia io quello che usa toni maleducati e aggressivi

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 18:36

flyingbrandon ha scritto:
Wingplane ha scritto:
In USA invece un fo di 737 al suo primo volo ha voloato minimo 1000 e passa ore da PIC (che poi è cviò che conta dato che l'aereo dal punto A al punto B anche il compiuter è in grado di farlo andare, mentre invece prendere decisioni per quello ci vuole una persona e il processo decisionale è frutto sì di caratteristiche personali, ma soprattuto di esperienza) su aerei dove ti potrebbe capitare un engine failure e dover atterrare e a seconda di dove scegli di atterrare s eun campo una strada o altro decidi della tua vita o della tua morte) e poi oltre a quello ha portato per qualche migliaia di ore un altro liner più piccolo (in una regional probabilmente un embraer) e non solo ha pure fatto il cpt per qualche migliaio di ore quindi è già stato PIC di un liner probabilmente in condizioni disagiate di clima carburante etc....) come pensate che risolverà la situazione il secondo pilota rispetto al primo??
ed ecco uno dei motivi per cui LO SPAZIO AEREO AMERICANO E' IL PIU' SICURO AL MONDO...ricordo che pur avendo circa il 25% dei voli commerciali di tutto il mondo (e sui voli privati la percentuale è ancora più alta) l'ultimo schianto di un liner jet grosso risale a quasi 12 anni fa)

questi sono i fatti e un'analisi da un punto di vista tecnico dei fattori umani... il resto sono chiacchere da bar di ragazzini che vogliono fare i fighi con le strisce...
Quello che continua a sfuggirti, e io continuo a sottolinearti, proprio a livello logico e non per quanto riguarda l'opinione personale, è che incidenti in Europa, quelli che hai citato poco sotto, non hanno come protagonisti FO con 200 ore ai comandi. È ovvio, quindi, che il tuo discorso cade. Tu, se volessi dimostrare la tua teoria sull'iter addestrativo più sicuro, dovresti portare come dati "cappelle" di FO con 200 ore. Sai che reputo i cieli USA come quelli Europei "sicuri" pur avendo iter addestrativi diversi. Continui però a voler dimostrare il migliore addestramento USA attraverso incidenti aerei che neanche qua in Europa accadono...con FO di 200 ore. Per quanto riguarda la Crew incapacitation sia in linea che al SIM viene molto curata, almeno nelle compagnie che ho visto io...e non penso che ci siano esiti diversi nel tuo esempio...non trovo neanche particolarmente delicata da gestire. Al SIM viene proposta durante delle avarie...in linea ovviamente no.
Ciao!
la sicurezza è un fattore ampio che riguarda tanti aspetti, in usa il fatto di avere una sola lingua una sola regolamentazione e un ente (e una magistratura) molto9 forti seppur ben deregolati sicuramente sono fattori che contribuiscono però è innegabile che si arriva a certi livelli solo dopo un percorso formativo molto più completo e questo è innegabile e sicuramente contribuisce (non è certo l'unica causa)
per quanto riguarda le emergenze, beh dillo a fulmin non a me, che si ritroverà tra poco ai comandati di un 737 e ha già detto che se gli danno uno scenario di quel tipo andrà a dire che quelle cose nella realtà non capitano.... a me ha lasciato alquanto basito...forse sarebbe meglio prima fare qualche esperienza di vita oltre che di aviazione.... e spero proprio che su questo sarai d'accordo con me....

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da mermaid » 13 maggio 2013, 18:39

Wingplane ha scritto:
mermaid ha scritto:
Wingplane ha scritto:
facciamo un'ipotesi... un moccioso con 200 ore viene preso in una nota low cost, si trova col suo bel boing 737 estensione del suo pene .
facciamone un'altra, che ti dai una regolata nei toni, perchè se qualcuno qui può avere ancora il biberon attaccato alla bocca, a te pare proprio che sia rimasto incastrato nel c**o.

mi scusino gli altri utenti

non mi sembra che sia io quello che usa toni maleducati e aggressivi
io mi sono già permessa fin troppo e perciò non vado avanti. probabilmente non ti rendi conto di come tratti gli altri dall'alto del tuo piedistallo a stelle e strisce. il warning non te l'hanno dato perchè ti dona il giallo :wink:
Immagine

Ti!

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 18:49

mermaid ha scritto:
Wingplane ha scritto:
mermaid ha scritto:
Wingplane ha scritto:
facciamo un'ipotesi... un moccioso con 200 ore viene preso in una nota low cost, si trova col suo bel boing 737 estensione del suo pene .
facciamone un'altra, che ti dai una regolata nei toni, perchè se qualcuno qui può avere ancora il biberon attaccato alla bocca, a te pare proprio che sia rimasto incastrato nel c**o.

mi scusino gli altri utenti

non mi sembra che sia io quello che usa toni maleducati e aggressivi
io mi sono già permessa fin troppo e perciò non vado avanti. probabilmente non ti rendi conto di come tratti gli altri dall'alto del tuo piedistallo a stelle e strisce. il warning non te l'hanno dato perchè ti dona il giallo :wink:
Non ho inziato io

Qua chi ha usato tomi maleducati e parolacce sei stata tu ( veramente sei donna? Che finezza!)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11710
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da flyingbrandon » 13 maggio 2013, 18:59

Wingplane ha scritto:
però è innegabile che si arriva a certi livelli solo dopo un percorso formativo molto più completo e questo è innegabile e sicuramente contribuisce (non è certo l'unica causa)
Invece no. Queste sono le stesse chiacchere...come le mie...queste sono opinioni. È altrettanto innegabile che non ci siano stati incidenti aerei dove il FO avesse 200 ore...dove non avesse esperienza...dove non avesse magari fatto il FI. Questo è un dato di fatto e, a torto o ragione, l'addestramento che ricevi lavorando in linea è, con tutta probabilità, quello più idoneo per lavorare in linea. Tu faresti un anno in regional, qua lo fanno sul 737. Si può discutere, come abbiamo fatto, ma non hai alcun dato riguardo gli incidenti che decreti la maggior affidabilità del percorso USA rispetto a quello Europeo. È abbastanza importante che tu non confonda "le chiacchere" con i fatti. Tempo addietro ognuno di noi aveva detto la propria e, credimi, non penso si possa decretare l'addestramento migliore. Ognuno usa le sue risorse e sia Europa che USA lo fanno bene.
Wingplane ha scritto: ...forse sarebbe meglio prima fare qualche esperienza di vita oltre che di aviazione.... e spero proprio che su questo sarai d'accordo con me....
Beh direi. Forse ti sei dimenticato di ciò di cui abbiamo parlato ma sono un convinto sostenitore che è proprio il fattore umano, il come e non quanto fai, quello che determina se sei un buon pilota o meno ( dico pilota ma vale per tutto). Però, come spesso affermo, non basta far passare del tempo per fare esperienza...vivere sono capaci tutti...fare esperienza un po' meno...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 19:07

Invece no. Queste sono le stesse chiacchere...come le mie...queste sono opinioni. È altrettanto innegabile che non ci siano stati incidenti aerei dove il FO avesse 200 ore...dove non avesse esperienza...dove non avesse magari fatto il FI. Questo è un dato di fatto e, a torto o ragione, l'addestramento che ricevi lavorando in linea è, con tutta probabilità, quello più idoneo per lavorare in linea. Tu faresti un anno in regional, qua lo fanno sul 737.
Non è proprio vero ciò che dici, saranno anche chiacchere...allora se sono chiacchere come me lo spieghi che gli assicuratori americani non assicurano aerei con equipaggi con esperienza europea? Certo non ci sno dati assoluti e l'incidente può capitare a chiunque (l'incidente più grave della storia dell'aviazione è stato causato da uno dei piloti più esperti al mondo) eppure gli assicuratori ragionano in termini probabilistici..evidentemente il ragionamento che fanno non è proprio campato in aria..dicendo che sono chiacchere stai indirettamente dicendo che gli americani ciò che fanno lo fanno inutilmente perchè non serve a nulla...il che non è proprio vero

comunque non volevo dimostrare nessuna superiorità stavo solo ricordando alcuni fatti a un utente che ha detto che negli usa tutto fa pena e che lui che ha visto ben 5 scuole (cavolo su svariate centinaia è proprio un record eh!) e che può dire che il sistema europeo garantisce ben più occupazione di quello americano (considerando le centinaia di piloti con migliaia di ore di esperienza a casa solo in italia non direi proprio comunque...)

mi sembra che non hai letto molto quello che è stato scritto prima no?= oppure parli solo con me perchè ti piace prendertela con me?

io posso dire ciò che voglio, però ciò che dovrebbe preoccupare tutti qua dentro è che potremmo essere tra non molto tutti dei potenziali passeggeri di uno come fulmin...a me la cosa preoccupa abbastanza seriamente....ma non per fare polemica, mi baso semplicemente sulle risposte che ha dato

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da MD82_Lover » 13 maggio 2013, 19:27

Wingplane ha scritto:io posso dire ciò che voglio
Infatti nessuno ti priva della tua libertà di parlare. Ti è stato solamente chiesto di precisare quando le parole che scrivi sono frutto delle tue opinioni e quando, invece, frutto di dati che abbiano un minimo di fondamento e che possono essere reperiti anche in altre sedi.
Poi tu puoi scrivere di tutto, ma non puoi avere la pretesa di essere creduto per partito preso.
Probabilmente dici anche qualcosa di giusto, ma se lo mischi in mezzo alle tue considerazioni e lo vuoi fare diventare una verità che deve essere accettata da tutti, no...non funziona così.
Wingplane ha scritto:però ciò che dovrebbe preoccupare tutti qua dentro è che potremmo essere tra non molto tutti dei potenziali passeggeri di uno come fulmin
Questo è il prototipo di una frase scritta a c***o. Per due ragioni.
La prima è che hai formulato un giudizio in base a delle parole scritte su un forum. Premesso che tu possa anche avere le conoscenze per valutare la sua preparazione, di fatto non l'hai fatto, quindi il tuo giudizio non ha alcun valore. E non sto prendendo le difese di fulmin, che neanche conosco, ma ti faccio notare che ogni tanto scrivi cose che non funzionano.
La seconda è che fai di una tua preoccupazione quella di tutti. Io mi preoccupo di quello di cui decido di preoccuparmi e questa non sarebbe una mia preoccupazione.

Comunque...tutti gialli...sembra di essere in una voliera di canarini...
Bravi! :mrgreen:

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 19:32

t'ho detto non volevo mica prendermela con fulmin però se leggi certe risposte che ha dato sulle emergenze..... cavolo... poi non so se hai letto alcuni discorsi che ha fatto, l'atteggiamento....a me lascia piuttosto basito.... poi se per voi è normale....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11710
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da flyingbrandon » 13 maggio 2013, 19:36

Wingplane ha scritto: Non è proprio vero ciò che dici, saranno anche chiacchere...allora se sono chiacchere come me lo spieghi che gli assicuratori americani non assicurano aerei con equipaggi con esperienza europea?
Su che tipo di volo? Non so cosa assicurino loro ma non ho notizia che aerei di linea provenienti dall'europa abbiano divieto di andare negli USA...se pensassero che fosse pericoloso per loro...bloccherebbero l'accesso. Per il resto se mi spieghi meglio cosa non assicurano posso anche dirti la mia.
Wingplane ha scritto:
Certo non ci sno dati assoluti e l'incidente può capitare a chiunque (l'incidente più grave della storia dell'aviazione è stato causato da uno dei piloti più esperti al mondo) eppure gli assicuratori ragionano in termini probabilistici..evidentemente il ragionamento che fanno non è proprio campato in aria..dicendo che sono chiacchere stai indirettamente dicendo che gli americani ciò che fanno lo fanno inutilmente perchè non serve a nulla...il che non è proprio vero
Tu mi stai riportando un fatto riguardo le assicurazioni, che si basano su un dato statistico, di cui non conosco né il dato né il perché, quindi non mi basta dire "ah...se lo fanno le assicurazioni americane". Non ci sono dati riguardanti gli incidenti di cui sopra quindi sono "chiacchere da bar" , come le hai definite tu e non dati di fatto. Tutti i piloti che conosco che hanno fatto l'esperienza USA, hanno fatto un check e hanno volato senza problemi. Quindi non hanno avuto problemi a volare lì come non ne hanno avuti qua. Questo per me significa che a livello tecnico non ci siano problemi né da una parte né dall'altra. Se poi tu hai incontrato solo "Pippe" Europee...non so che dirti.
Wingplane ha scritto: comunque non volevo dimostrare nessuna superiorità stavo solo ricordando alcuni fatti a un utente che ha detto che negli usa tutto fa pena e che lui che ha visto ben 5 scuole (cavolo su svariate centinaia è proprio un record eh!) e che può dire che il sistema europeo garantisce ben più occupazione di quello americano (considerando le centinaia di piloti con migliaia di ore di esperienza a casa solo in italia non direi proprio comunque...)

mi sembra che non hai letto molto quello che è stato scritto prima no?= oppure parli solo con me perchè ti piace prendertela con me?
Se ti vai a cercare nel forum, quando Fulmin era uscito con queste "perle di saggezza", avevo scritto che erano minchiate. Tu, nei discorsi che fai ci metti SEMPRE la superiorità delle scuole USA e la schifosa mentalità Europea. Non ti sleghi da questi due concetti neanche se dovessi parlare di anidride carbonica. Non perdi mai occasione per farlo e non sono neanche più intervenuto le volte che lo hai fatto. Io rispondo quando tu cerchi di far passare una informazione riguardante la "pericolosità"...per il resto vi lascio discutere di "minchiate" serenamente. :D
Ah...non me la sono mai presa con te...neanche quando mi hai insultato...
Wingplane ha scritto: io posso dire ciò che voglio, però ciò che dovrebbe preoccupare tutti qua dentro è che potremmo essere tra non molto tutti dei potenziali passeggeri di uno come fulmin...a me la cosa preoccupa abbastanza seriamente....ma non per fare polemica, mi baso semplicemente sulle risposte che ha dato
Lui è giovane e casca in pieno nei tuoi discorsi...per quanto "patacca" nel discutere su un forum penso che sul lavoro sia diverso. Se non lo sarà, lo faranno fuori. Quindi no...non ho paura di essere un potenziale passeggero di Fulmin...anche perché non volo Ryan... :mrgreen: sicuramente dal punto di vista caratteriale cambierà certi aspetti...amplierà i suoi orizzonti...farà esperienza...però anche tu, dal tuo...proprio perché uomo "più vissuto"...potresti essere un gradino sopra...invece entri proprio negli stessi discorsi....negli stessi modi...sottolineando anche che regali consigli gratis...consigli da 100 Mila euro e che non vengono seguiti..."minacci" anche di non darne più....eddai....rilassati e torna tra noi....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 19:46

va bene, comunque se hai ricevuto l'impressione che volevo sancire l'ASSOLUTA superiorità USA assolutamente no (credo comunque sia un sistema da cui bisognerebbe prendere esempio ma vedo che per motivi culturali o cosa c'è molta resistenza e infatti poi si vede con cosa ne esce l'autorità europa), poi di certo non oggi però scusa non puoi mica dirmi quelle cose lì sulle scuole usa dai!

sulla faccenda dell'esperienza (come PIC eh! non come ore totali è lì che sta la differenza) tu veramente non credi che "AVENDO LA POSSIBILITA' DI FARLO" non sarebbe meglio?
dai...
allora scusa un attimo come mai le major non prendono persone poco esperte (a parte pochissimi cadet programs ma si contano sulle dita di una mano), non trovi che ci sia un motivo? perchè emirates prende solo gente con 4000 ore? se fosse come dici tu non dovrebbe farlo perchè "tanto si ottengono gli stessi risultati no?"

è un discorso assicurativo credo principalmente e più l'aereo costa e più incide...ecco perchè sui wide body si chiede sempre più esperienza, ovvio non perchè automaticamente sono tutti più bravi ma perchè è inevitabile che dia maggiori garanzie sulla carta..... su questo direi CHE siamo d'accordo no?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11710
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da flyingbrandon » 13 maggio 2013, 21:10

Wingplane ha scritto: poi di certo non oggi però scusa non puoi mica dirmi quelle cose lì sulle scuole usa dai!
che ho detto delle scuole USA?
Wingplane ha scritto: sulla faccenda dell'esperienza (come PIC eh! non come ore totali è lì che sta la differenza) tu veramente non credi che "AVENDO LA POSSIBILITA' DI FARLO" non sarebbe meglio?
Dipende che intendi per meglio. Umanamente si...è tutta esperienza. Praticamente se hai 12000 ore su un PC12, quando finisci in linea hai le stesse problematiche di chi ne ha 250. A livello di sicurezza, quando sei rilasciato, significa che porti quell'aereo e fai quel mestiere in sicurezza. Man mano che le ore crescono, che tu venga da una realtà che dall'altra, per quanto riguarda il mestiere di pilota di linea, le differenze le fa la persona.
Wingplane ha scritto: dai...
allora scusa un attimo come mai le major non prendono persone poco esperte (a parte pochissimi cadet programs ma si contano sulle dita di una mano), non trovi che ci sia un motivo? perchè emirates prende solo gente con 4000 ore? se fosse come dici tu non dovrebbe farlo perchè "tanto si ottengono gli stessi risultati no?"
Il motivo è che hai persone che conoscono e hanno esperienza in quel mestiere. Guarda che parecchie compagnie di linea, se vieni dal turboprop, anche se sei CPT ti rimettono a destra e pure monorotaia. Questo , per te, che significa? Che aerei con performance e pesi diversi, pur a parità di lavoro, richiedono un nuovo "inizio". Ciò non significa comunque che hai buttato via tempo o che non hai fatto il pilota fino a quel momento. Ripeto...ogni esperienza aeronautica e non forma la persona. Questo è un dato di fatto. Che sia necessario passare da altri tipi di volo per fare il pilota di linea no. Tu metti una corrispondenza biunivoca che non esiste nella realtà dei fatti. L'essere necessario non equivale all'essere utile. Trovo che quello che differisce tra il lavorare con un aereo performante o no è il tempo che hai a disposizione per risolvere qualcosa. Allenare la mente a certe velocità lo puoi fare solo operando a certe velocità. Non è assolutamente vero che passi per aerei regional perché su un 737 porti più persone e hai più responsabilità...e per questo non te lo permettono. Non è contemplato che l'incidente di Buffalo ci stia perché hai meno persone a bordo.
Wingplane ha scritto: è un discorso assicurativo credo principalmente e più l'aereo costa e più incide...ecco perchè sui wide body si chiede sempre più esperienza, ovvio non perchè automaticamente sono tutti più bravi ma perchè è inevitabile che dia maggiori garanzie sulla carta..... su questo direi CHE siamo d'accordo no?
Non penso proprio che ci sia un legame tra prezzo dell'assicurazione ed esperienza FO...ma non lavoro in quel campo quindi non lo so. Sicuramente se accadono eventi preoccupanti le assicurazioni alzano i loro premi ma è un fatto tra compagnia e assicurazione....e non chi ci sta ai comandi. Gli equipaggi ruotano...puoi avere un cockpit esperto o misto...ma il premio annuale è lo stesso. Gli assicuratori non hanno modo di giudicare la preparazione di un pilota...sicuramente hanno modo di giudicare i fatti. A loro che una cappella sia fatta da un FO giovane o anziano poco cambia. In Lauda tanti iniziavano con 767. Il lungo, per un FO appena entrato penso sia deleterio...per un motivo di "pratica". Atterrare 3 volte al mese al posto di 3 al giorno fa la differenza a livello di handling. Tu dove hai trovato che l'assicurazione varia dall'esperienza del FO? E non mi hai spiegato ancora quel discorso sul fatto che in USA non assicurano un equipaggio Europeo.

Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da 77W » 13 maggio 2013, 22:39

Wingplane ha scritto: non ho detto quello ho detto l'ultimo schianto di un liner passeggeri jet (diciamo non di una regional)
invece in europa (dove ci sono pure molti meno voli) a memoria dal 2001 me ne vengono in mente 4: linate, la helios, la spanair e l'air france.
era solo per ricordare con dati e con ragionamenti a chi spara a zero sugli usa che dimostra solo di non essere molto informato, tutto lì
Se parli di incidenti per evidenziare una presunta superiorità tecnico-addestrativa dei piloti americani rispetto a quelli europei non puoi citare Linate, perché i piloti del SAS non hanno avuto alcuna responsabilità nell'incidente. Al contrario dei piloti del FedEx a Tokyo (e del Lufthansa Cargo a Riyadh), o del Southwest a Chicago, o dell'American a Kingston. E questo escludendo le regionali e gli incidenti dei quali ancora non conosciamo le cause, ovvero lo UPS a Dubai e il National dei giorni scorsi.
E' ugualmente un numero significativo che sarebbe preferibile far tendere a zero, a prescindere dal numero di voli giornalieri.
E in tutta franchezza, parli tanto di maturità, e poi vorresti stilare una classifica che analizzi gli incidenti in base alla provenienza addestrativa dei piloti...è aberrante come ragionamento.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Wingplane
Banned user
Banned user
Messaggi: 591
Iscritto il: 9 luglio 2010, 16:00

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da Wingplane » 13 maggio 2013, 22:42

che ho detto delle scuole USA?
non tu
E non mi hai spiegato ancora quel discorso sul fatto che in USA non assicurano un equipaggio Europeo.
mai detto, ho detto che non assicurano un equipaggio dall'esperienza europea (o che ci potrebbe essere in europa, chiamalo come vuoi) (ovvero con un FO da 200 ore...tant'è che ora è pure proibito per legge)

comunque vedo che abbiamo modi diversi di concepire la questione...io la penso come gli americani che le ore PIC fanno la differenza, non tanto le ore totali o la maggiore capacità tecnica di portare il velivolo, quello è grosso modo lo stesso, ma avere la resposanbilità di un volo è ben diverso che fare da gregario...da cfi in ogni istante devi sapere perfettamente dove sei tu rispetto agli altri e avere la completa situation awarness (che l'alunno nel 90% dei casi non ha, per ovvi motivi perchè è preso dalle cose nuove perchè gli è più difficile sopportare il workload, perchè ha meno esperienza in quell'area etc..) e si sa che se succede qualcosa sarà lui a dover prendre in mano la situazione... quando fai i brevetti per quanto si possa incoraggiare il decision making, è inevitabile l'alunno saprà sempre che c'è i'istruttore a parargli il **** in caso di necessità, è normale...ed è quella la difficoltà, quello che inizia a farti sviluppare il decision making che è un qualcosa che si affina e si perfeziona con tempo è inevitabile, non è dato solo da predisposizioni personali (chi ci arriva prima, chi ci arriva dopo, chi mai) perchè se così non fosse pochi individui particolarmente dotati potrebbero farlo fin dal primo istante, ma ciò non avviene perchè non è possibile... ed ecco poi tutto il discorso successivo, vai su una macchina più performante, nuovi sistemi da imparare, nuove emergenze, maggiori velocità,ma comunque hai già affinato per almeno un migliaio di ore il decision making quindi sarai sicuramente un po' più pronto...poi vai a sinistra e lì ancora di più perchè hai la responsabilità legale (non dirmi che è la stessa cosa del FO perchè non lo è, vero i due lavorano insieme, ma quello a sinistra rischia più il carcere e le licenze) a quel punto vai su un aereo ancora più performante e torni a destra proprio perchè le problematiche e la complessità dei sistemi sarà ancora una sfida e quindi non sarai il resposanbile legale ma tornerai a fare il FO ma ormai con delle capacità di decision making ben oliate... non puoi dirmi che è la stessa cosa che sbattere un neo brevettato su un 737 perchè non lo è...per carità con i simulatori l'addestramento e il processo di selezione si prenderanno persone in grado di svolgere bene il compito e di garantire comunque una buona sicurezza, ma non è la stessa cosa...anche perchè col sistema delle 200 ore una compagnia non sa se avrà a disposizione un cpt in futuro (che poi dovrebbe essere il motivo per cui una compagnia assume un FO per avere un cpt un domani), col sistema delle 4000 ore in cui uno ha già fatto il cpt di bireattori da 30 t la compagnia sa che quasi sicuramente avrà un cpt. un giorno.
Ripeto questo è quello che penso e che pensa chi ha l'aviazione più sviluppata del mondo quindi non è una cosa da liquidare come "chiacchere" , è una cosa seria. che poi sia difficile applicarlo qua in europa è vero però io credo che si potrebbero fare delle riforme per renderlo più simile rispetto alla giungla che è stata l'europa degli ultimi anni...

Avatar utente
loosehead
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 96
Iscritto il: 12 marzo 2008, 19:26
Località: Barcelona "El Prat" BCN

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da loosehead » 13 maggio 2013, 23:47

Wingplane mi sembri uno di quelli che vogliono far sembrare quello del pilota un mestiere difficile. Se arrivi in linea con 1000 ore di cessnino, rispetto ad un cadet al massimo potrai avere lo scrupolo di andare a controllare l'olio del motore, poi scopri che il CFM56 non è così facile e intuitivo da controllare (ci sono i tecnici per quello) come il tuo Lycoming e la tua "esperienza da PIC" in VFR perennemente sotto radar varrà praticamente zero. Poi dipende da che tipo di persona sei tu. Io che sono appena approdato in linea dopo 200 ore di addestramento ho una voglia di imparare che non ti dico mentre tu pensi che se ti fai 1500 ore di VFR arrivi sul 737 con una situation awareness (quanto ci piace usare questa locuzione...) sopra la media.

Che poi l'aereo l'abbiano inventato gli americani non ne sono poi così sicuro, ma anche se fosse pure gli inglesi hanno inventato il calcio ma sono ben lungi da esserne i migliori esponenti.
Boeing 737-800 Stunt Pilot

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16196
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Line training sarà proibito!?

Messaggio da JT8D » 13 maggio 2013, 23:51

Uno dei due Warned, dall'alto del suo piedistallo, è diventato rosso e ci dice addio. Anche l'altro è meglio che si dia una regolata, altrimenti è il prossimo a diventare rosso.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Rispondi