Domanda seria e impegnativa

Offerte e Richieste di impiego nel mondo aeronautico

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 7 aprile 2014, 17:56

Se esistesse a Roma, in una scuola pubblica dove ci sia spazio a perdere, la possibilità di frequentare, a pagamento (anche modesto, volendo), uno o più corsi specifici in qualunque periodo dell'anno, anche d'estate , sia di mattina che di pomeriggio, con la finalità di dimostrare la preparazione all'ENAC chiedendo a viva voce la opportuna certificazione con richieste di gruppo, solo quando si sia in grado di dimostrare quello che si vale, e con in più l'idea di formare un gruppo di lavoro indipendente che vada a coprire le manchevolezze del settore proponendosi sul mercato, quanti di voi sarebbero pronti a darci dentro di brutto?
Forse una disponibilità numerosa potrebbe convincere finalmente qualcuno che il progetto potrebbe anche valere almeno il tentativo.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da Achille » 7 aprile 2014, 18:05

Se fosse dal 2015 in poi (anche gennaio) io potrei essere interessato...

Senza sistemazione e senza "schéi". Però se il corso lo tenessi tu mi farei in 4 per esserci. :wink:
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da bulldog89 » 7 aprile 2014, 18:19

Se non ci sono limiti d'età sono interessato.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11202
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da flyingbrandon » 7 aprile 2014, 18:22

tartan ha scritto:Se esistesse a Roma, in una scuola pubblica dove ci sia spazio a perdere, la possibilità di frequentare, a pagamento (anche modesto, volendo), uno o più corsi specifici in qualunque periodo dell'anno, anche d'estate , sia di mattina che di pomeriggio, con la finalità di dimostrare la preparazione all'ENAC chiedendo a viva voce la opportuna certificazione con richieste di gruppo, solo quando si sia in grado di dimostrare quello che si vale, e con in più l'idea di formare un gruppo di lavoro indipendente che vada a coprire le manchevolezze del settore proponendosi sul mercato, quanti di voi sarebbero pronti a darci dentro di brutto?
Forse una disponibilità numerosa potrebbe convincere finalmente qualcuno che il progetto potrebbe anche valere almeno il tentativo.
Se non serve obbligo di frequenza ci sono.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12049
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da AirGek » 7 aprile 2014, 18:24

La mia posizione già la conosci. :wink:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11202
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da flyingbrandon » 7 aprile 2014, 18:45

AirGek ha scritto:La mia posizione già la conosci. :wink:
In ginocchio? :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12049
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da AirGek » 7 aprile 2014, 18:53

Ridendo e scherzando al momento la definirei più sui 90°... :roll:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Fire Warn
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 27 gennaio 2014, 13:03

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da Fire Warn » 7 aprile 2014, 18:57

Interessato! :mrgreen:
Immagine
ENGINE FIRE
1 Autothrottle......Disengage
2 Thrust lever (aff eng)......Confirm......Close
3 Engine start lever (aff eng).....Confirm.....CUTOFF
4 Engine fire switch (aff eng)......Confirm......Pull
To manually unlock the engine fire switch, press the override and pull
5 IF the engine fire switch or ENG OVERHEAT light stays illuminated:
Engine fire switch......Rotate to the stop and hold for 1 sec.
If after 30 seconds the engine fire switch or ENG OVERHEAT light stays illuminated:
6 Engine fire switch......Rotate to the other stop and hold for 1 sec.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 7 aprile 2014, 19:17

I corsi li terrei io e lo spazio lo cercherei io e la scuola la contatterei io e io sarei quello che non caccia soldi ma riceve soldi (anche se pochi), però, però non mi sono spiegato bene, l'interesse non basta, avevo chiesto disponibilità a darci dentro di brutto e questo a Roma significa essere disposti a lavorare, lavorare, lavorare credendoci e disposti anche alle cadute ma pronti a rialzarsi. Siamo ancora lontani. La domanda è seria e impegnativa, come da titolo. Ho già iniziato per questa strada un anno fa e sono ancora a nuotare contro corrente. Può darsi che se non resto solo qualcosa si possa sbloccare, tanto per dire quanto la cosa sia facile!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da bulldog89 » 7 aprile 2014, 19:24

Scusa Tartan, ma visto che non si sa nulla (a parte qualcosa di vago sugli argomenti), tempistiche, luoghi, durata del corso...come posso dirti: sì, sono con te al 100% quando poi magari inizia tutto nel 2016...

Il massimo che posso dirti è che a sensazione sono molto interessato, ma che ne so cosa mi succede domani?

edit: Voglio dire...se vuoi la certezza al 110% devi rivolgerti a 15-16enni, non a gente già sul mondo del lavoro...

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5562
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da Ponch » 7 aprile 2014, 19:29

flyingbrandon ha scritto:
tartan ha scritto:Se esistesse a Roma, in una scuola pubblica dove ci sia spazio a perdere, la possibilità di frequentare, a pagamento (anche modesto, volendo), uno o più corsi specifici in qualunque periodo dell'anno, anche d'estate , sia di mattina che di pomeriggio, con la finalità di dimostrare la preparazione all'ENAC chiedendo a viva voce la opportuna certificazione con richieste di gruppo, solo quando si sia in grado di dimostrare quello che si vale, e con in più l'idea di formare un gruppo di lavoro indipendente che vada a coprire le manchevolezze del settore proponendosi sul mercato, quanti di voi sarebbero pronti a darci dentro di brutto?
Forse una disponibilità numerosa potrebbe convincere finalmente qualcuno che il progetto potrebbe anche valere almeno il tentativo.
Se non serve obbligo di frequenza ci sono.... :mrgreen:
Puoi firmare anche per me se dovessi assentarmi?
Is it light where you are yet?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 7 aprile 2014, 20:26

bulldog89 ha scritto:Scusa Tartan, ma visto che non si sa nulla (a parte qualcosa di vago sugli argomenti), tempistiche, luoghi, durata del corso...come posso dirti: sì, sono con te al 100% quando poi magari inizia tutto nel 2016...

Il massimo che posso dirti è che a sensazione sono molto interessato, ma che ne so cosa mi succede domani?

edit: Voglio dire...se vuoi la certezza al 110% devi rivolgerti a 15-16enni, non a gente già sul mondo del lavoro...
Hai ragione, è proprio come dici tu. Un anno fa mi sono rivolto alla mia ex scuola proponendo un percorso in aggiunta alla normale didattica per consentire ai maturandi un più facile inserimento nel mondo del lavoro. il tutto con il solo rimborso spese. La cosa, inizialmente ha accolto il favore del preside che però è stato trasferito, e la nuova preside non mi ha neanche voluto sentire. La premessa era una serie di corsi dalla terza classe fino alla quinta, man mano sempre più approfonditi, con il concorso degli insegnanti di ruolo, quindi senza togliere niente a nessuno, anzi. E' passato un anno ed io sono più vecchio di un anno. Sto ancora bene e anche contro le previsioni di un frequentatore di MD80 penso di stare bene ancora per un bel pezzo, però, onestamente non posso esserne sicuro. Allora, visto che il vecchio preside è tornato in loco ho ricominciato a bussare. Lo scopo finale, però, non è solo quello di preparare alcuni giovini (plurale di giovine :D ), all'inserimento nel mondo del lavoro, ma anche quello di ipotizzare un nucleo affiatato che possa, lavorando dall'interno della scuola direttamente per le compagnie aeree (con internet è un gioco, voi mi insegnate) assicurare, nel contempo, un continuo aggiornamento dell’insegnamento ai successivi allievi della scuola che potranno decidere se rimanere nel gruppo come lavoratori autonomi o cercare lavoro dove meglio credono o andare all’università pronti a tornare a fare i gestori di lavoratori aeronautici ma consapevoli, finalmente, del lavoro di cui si dovranno occupare.
Su queste prospettive finali mi è venuto in mente che la cosa potesse interessare anche chi, già ai bordi del mondo del lavoro e non trovando sistemazione come dipendente, piuttosto che spendere soldi (parecchi) in corsi anche non riconosciuti, avesse improvvisamente la voglia di impegnarsi in qualcosa di proprio, aiutando me nel progetto scolastico, aiutando se stesso e aiutando i futuri disoccupati prossimi, tutto qui. E’ chiaro che non si tratta di un gioco, anche se potrebbe sembrare, almeno a me, un impegno molto interessante, però io ho altre motivazioni, devo solo sgravarmi di nozioni che a me non servono più e che mi pesa tenermi dentro. In fondo se ce l’ho è anche perché me le sono fatte con i soldi dei contribuenti, stando a tutto quello che si dice sulla cara vecchia ALITALIA.
Questo è il massimo che posso specificare al momento. Come al solito, quando mi capita, chiacchiero e racconto, poi si vedrà, almeno mi sfogo.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 7 aprile 2014, 20:31

Volevo aggiungere che al momento non chiedo nessun impegno formale, mi sembra ovvio, ma solo capire quante persone potrebbero essere seriamente interessate ad iniziare un approfondimento del percorso consapevoli che si tratterebbe comunque di un percorso molto duro.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da bulldog89 » 7 aprile 2014, 20:41

tartan ha scritto:Lo scopo finale, però, non è solo quello di preparare alcuni giovini (plurale di giovine :D ), all'inserimento nel mondo del lavoro, ma anche quello di ipotizzare un nucleo affiatato che possa, lavorando dall'interno della scuola direttamente per le compagnie aeree (con internet è un gioco, voi mi insegnate) assicurare, nel contempo, un continuo aggiornamento dell’insegnamento ai successivi allievi della scuola che potranno decidere se rimanere nel gruppo come lavoratori autonomi o cercare lavoro dove meglio credono o andare all’università pronti a tornare a fare i gestori di lavoratori aeronautici ma consapevoli, finalmente, del lavoro di cui si dovranno occupare.
Guarda, non ci crederai ma è quello di cui ho parlato settimana scorsa con mio padre...molti compiti che svolgo non necessitano la mia presenza fisica in ufficio (che tra andata e ritorno vengono 125km al giorno ridendo e scherzando), e molti altri sono nella stessa situazione.
Ho provato anche a proporlo ai megaboss (di fine livello? :mrgreen: ) ma saltano fuori sempre scuse tipo "il legame coi colleghi", "la presenza fisica" (che cavolo di presenza fisica posso avere stando a Malpensa ed occupandomi ad esempio di Catania non l'ho ancora capito, però fa niente...), ecc, ecc.

Il progetto mi sembra ambizioso e molto interessante, anche se nutro qualche dubbio sulla richiesta da parte delle compagnie...comunque si vedrà.

Quindi per quanto mi riguarda non posso darti una conferma al 100% (il mio futuro al momento è strettamente legato ad una singola email che aspetto ormai da 6 mesi), ma se potrò esserti utile sarò ben lieto di aiutarti.

Non ho capito una cosa però:
tartan ha scritto: contro le previsioni di un frequentatore di MD80 penso di stare bene ancora per un bel pezzo
:?: :?: :?:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 7 aprile 2014, 21:06

bulldog89 ha scritto:Guarda, non ci crederai ma è quello di cui ho parlato settimana scorsa con mio padre...molti compiti che svolgo non necessitano la mia presenza fisica in ufficio (che tra andata e ritorno vengono 125km al giorno ridendo e scherzando), e molti altri sono nella stessa situazione.
Ho provato anche a proporlo ai megaboss (di fine livello? :mrgreen: ) ma saltano fuori sempre scuse tipo "il legame coi colleghi", "la presenza fisica" (che cavolo di presenza fisica posso avere stando a Malpensa ed occupandomi ad esempio di Catania non l'ho ancora capito, però fa niente...), ecc, ecc.

Il progetto mi sembra ambizioso e molto interessante, anche se nutro qualche dubbio sulla richiesta da parte delle compagnie...comunque si vedrà.

Non ho capito una cosa però:
Moltissime compagnie minori ed anche qualche major sono rifornite di materiale operativo, via internet, da piccoli operatori che sono in nord europa o in usa e che si fanno concorrenza. Aluni sono anche certificati (così sostengono loro) da ENAC, ma io non ci credo molto anche se sono comunque conosciuti. Quando sono andato via da AZ ho avuto modo di conoscere queste entità e di valutarle e di incazzarmi ancora di più perché quello che forniscono loro potevamo fornirlo noi (AZ) a costi inferiori e qualità maggiore, ma i dirigenti di allora le quotazioni le facevano esageratamente elevate, quindi il mercato c'è e ci sarà sempre di più e AZ entrerà presto nel mercato come acquirente.
In quanto a quello che non hai capito è una punzecchiata ad un socio che mi ha dato al massimo ancora solo trenta anni di vita, però è un gioco e ogni tanto gli ricordo che andrò ben oltre. :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

lancair
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 5 aprile 2014, 21:22

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da lancair » 7 aprile 2014, 22:11

buonasera,
di quali servizi state parlando per la precisione? se possibile avere degli esempi molto pratici.
grazie.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 8 aprile 2014, 17:01

lancair ha scritto:buonasera,
di quali servizi state parlando per la precisione? se possibile avere degli esempi molto pratici.
grazie.
Tanto per cominciare ed in estrema sintesi.
Tutta la parte Mass and Balance relativa allo studio e alla definizione dei limiti di escursione operativi del baricentro e la definizione delle relative procedure, il controllo delle pesate periodiche, il controllo delle variazioni di configurazione interna, il controllo dell’efficienza degli operatori aeroportuali, lo studio di nuove configurazioni e di nuovi arredi interni relativamente all’impatto sul peso e sul bilanciamento, le procedure di carico e scarico delle merci in condizioni normali e anormali ecc.
Il calcolo dei pesi massimi di decollo con relative velocità per tutte le direttrici delle piste utilizzate e utilizzabili anche in previsione di voli extra o charters, in condizioni normali e anormali. Studio e definizione delle procedure di decollo con avaria motore. Controllo 24 ore dei notam per variazioni lunghezza pista o ostacoli o variazioni radioassistenze e influenze sui carichi massimi.
Studio di tutte le rotte previste e prevedibili per problemi ostacoli in rotta e ossigeno e relative procedure di scampo.
Assistenza tecnica operativa nello studio di nuovi aeromobili dalla parte dell’acquirente e non del venditore con supporto nella preparazione dei contratti di acquisto o noleggio.
Preparazione di materiale speciale per l’addestramento personale navigante.
La tenuta e l’aggiornamento di tutta la documentazione ufficiale e di riferimento di ogni tipo di aeromobile in carico alla compagnia aerea.

Naturalmente non finisce qui

La parte in rosso è già fornita a molte compagnie minori dagli enti che citavo prima ed è una parte importante sia come mole di lavoro che come spessore qualitativo.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

lancair
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 5 aprile 2014, 21:22

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da lancair » 8 aprile 2014, 17:24

grazie,molto preciso.
vorrei pero' fare alcune precisazioni riguardo il possibile sviluppo del progetto.
molte compagnie aeree operano in EASA/FAA 145/147 e 121 pertanto la tenuta della documentazione sia sotto il profilo training/manutentivo sia sotto quello operativo presenta una serie di abilitazioni e autorizzazioni anche molto complesse e restrittive.per non parlare del controllo qualita'e delle varie figure richieste.
per quanto riguarda il weight & balance e la creazione di flight plan con relativi documenti annessi (notams,meteo,nat tracks per esempio,Dangerous goods eventualmente presenti nel carico,etc...) molte compagnie utilizzano il proprio organico preposto come operation control center, maintenance control center, ramp operation/flight dispatch e difficilmente utilizzeranno un sevizio di terze parti in vendor contract.
non ultimo l'utilizzo di risorse per la navigazione,manuali,cartine,procedure...ormai si stanno sostituendo a supporti come Electronic Flight Bag,Ipad con contratti direttamente con Jeppesen/LIDO aggiornabili tramite software.
interessante invece la parte che riguarda assistenza ai contratti di acquisto/noleggio e la preparazione di materiale speciale per l'addestramento del personale navigante ma per diventare una attivita' economica che abbia un buon ritorno sugli investimenti servono grandi numeri.
magari il tutto potrebbe essere rivolto a potenziali clienti come General Aviation,scuole di volo e piccole FBO.

grazie ancora per la spiegazione.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 8 aprile 2014, 18:00

lancair ha scritto:grazie,molto preciso.
vorrei pero' fare alcune precisazioni riguardo il possibile sviluppo del progetto......
......interessante invece la parte che riguarda assistenza ai contratti di acquisto/noleggio e la preparazione di materiale speciale per l'addestramento del personale navigante ma per diventare una attivita' economica che abbia un buon ritorno sugli investimenti servono grandi numeri.
magari il tutto potrebbe essere rivolto a potenziali clienti come General Aviation,scuole di volo e piccole FBO.

grazie ancora per la spiegazione.
Non intendevo forniture di cartine o elaborazioni di flight plan, ma studi di fattibilità come richiesto da normative EASA ecc, cioè verifica sorvolo ostacoli seguendo cartine e piani di volo preparati da LH o LIDO o quelli che siano, come pure le procedure della compagnia sul centraggio o sulle verifiche dei carichi semplici o combinati, sulla possibilità di verificare i risultati dei software, spesso trovati errati anche su elaborati jeppesen che non ha risposto a domande precise. Le attività in proprio costano ed è sufficiente che ci sia un responsabile della compagnia che sia certificato e che sia in grado di controllare i risultati. Le piccole compagnie non possono permettersi organici adatti e quelle grandi devono risparmiare, altrimenti non si spiega come mai allontanano elementi di provata capacità e riconosciuti tali anche dalle autorità per poi usarli dal di fuori come consulenti. Per far lavorare la testa non servono grandi investimenti e se il lavoro viene messo al servizio degli studenti in un ambiente scolastico anche le attrezzature arrivano senza troppe spese. L'importante è riuscire a vincere le resistenze di chi non vuole crederci, vai a capire perché :mrgreen:
PS I fornitori dei dati di decollo elaborano contratti in cui è specificato che la responsabilità dell'uso dei dati forniti è della compagnia che li usa.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da bigshot » 9 aprile 2014, 1:12

tartan ha scritto:Se esistesse a Roma, in una scuola pubblica dove ci sia spazio a perdere, la possibilità di frequentare, a pagamento (anche modesto, volendo), uno o più corsi specifici in qualunque periodo dell'anno, anche d'estate , sia di mattina che di pomeriggio, con la finalità di dimostrare la preparazione all'ENAC chiedendo a viva voce la opportuna certificazione con richieste di gruppo, solo quando si sia in grado di dimostrare quello che si vale, e con in più l'idea di formare un gruppo di lavoro indipendente che vada a coprire le manchevolezze del settore proponendosi sul mercato, quanti di voi sarebbero pronti a darci dentro di brutto?
Forse una disponibilità numerosa potrebbe convincere finalmente qualcuno che il progetto potrebbe anche valere almeno il tentativo.
Lo vedo un po' limitante questo dettaglio date le tecnologie odierne.

Se la questione ti interessa possiamo parlarne seriamente (qui, in privato come vuoi tu) essendo la questione vicina al mio ambito professionale.
Altrimenti sono troppo distante e ti faccio un grosso "in c**o alla balena" :mrgreen:

Avatar utente
the driving dutch
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 23 ottobre 2011, 17:12
Località: Milano

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da the driving dutch » 15 aprile 2014, 23:14

Se si può fare via internet, a me interesserebbe molto collaborare. Attendo dettagli :D

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 19 aprile 2014, 13:27

Le cose e soprattutto le persone sono cambiate ed ora stiamo procedendo sulla giusta strada. Presto avremo novità molto interessanti in proposito, almeno lo spero e molto più di prima. Vi farò sapere.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4689
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da sardinian aviator » 24 aprile 2014, 19:25

Caro Pino, a me, come si dice a Roma giocando a tressette, me sai. Purtroppo i miei trascorsi professionali possono essere utili a poco. Diciamo che se una compagnia aerea necessita di un'indagine preliminare approfondita sulle procedure e sulle risorse presenti su un aeroporto (ben più pregnante di quanto riportato nell'airport manual) in materia di prevenzione contro i rischi derivanti da fauna selvatica.... io lo so fare e penso di saperlo anche insegnare. Idem se un aeroporto ha bisogno di un wildlife manager.
Poi vedi tu (a me me basta che me pagate er biglietto pe venì a Roma, er pranzo me lo pago da me :mrgreen: O sinnò usamo Schipe....).
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 28 aprile 2014, 17:53

Oggi il primo incontro da solo con i ragazzi. Erano solo 6, ma saranno presto 8. Sono quelli disposti a restare per un'ora a lezioni terminate. Credo di aver fatto casino anche perchè ad un certo punto, mentre parlavo, mi è passato per la mente un rapido e inquietante pensiero: ma che c...o sto dicendo? Non interessa a me come può interessare a loro?
Poi ho capito, ero tornato indietro di più di 50 anni, ero loro, mi avevano assorbito, non vedevo l'ora che quel cog...ne la finisse di parlare per andare a casa. Sarà perché era stata la mia scuola, sarà perché mi sentivo a casa, sarà, sarà, boh chissà che sarà stato. Speriamo meglio la prossima volta.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da bulldog89 » 28 aprile 2014, 18:02

tartan ha scritto:Oggi il primo incontro da solo con i ragazzi. Erano solo 6, ma saranno presto 8. Sono quelli disposti a restare per un'ora a lezioni terminate. Credo di aver fatto casino anche perchè ad un certo punto, mentre parlavo, mi è passato per la mente un rapido e inquietante pensiero: ma che c...o sto dicendo? Non interessa a me come può interessare a loro?
Poi ho capito, ero tornato indietro di più di 50 anni, ero loro, mi avevano assorbito, non vedevo l'ora che quel cog...ne la finisse di parlare per andare a casa. Sarà perché era stata la mia scuola, sarà perché mi sentivo a casa, sarà, sarà, boh chissà che sarà stato. Speriamo meglio la prossima volta.
Scusa, scusa, scusa, scusa....MA IO VOLEVO VENIRE! :mrgreen:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9607
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Domanda seria e impegnativa

Messaggio da tartan » 28 aprile 2014, 18:33

Stai attento cane da toro che alla tua età ero molto sboccato! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Rispondi