Fairey Rotodyne

Area dedicata all'Aviazione Storica. Aerei vintage, vecchie Compagnie e imprese del passato

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Fairey Rotodyne

Messaggio da LS4 » 17 settembre 2007, 19:32

Provo a ripostare, dopo che l'originale si è perso: ho trovato info discordanti circa il Fairey Rotodyne: alcune fonti riportano che era un autogiro, altre un elicottero, altre un compound ( :scratch: ???) che cosa era in realtà?
Allegati
Fairey_Rotodyne.jpg
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 17 settembre 2007, 22:54

...mmmm bizzarro,
.è rimasto solamente allo stato di prototipo o ne sono stati costruiti ed utilizzati alcuni esemplari?
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
luciocaste
FL 150
FL 150
Messaggi: 1978
Iscritto il: 3 agosto 2007, 0:15
Località: FLR - Italy
Contatta:

Messaggio da luciocaste » 17 settembre 2007, 23:06

Il Fairey Rotodyne era un prototipo di convertiplano da trasporto passeggeri, sviluppato nel Regno Unito negli anni'50. Nonostante l'interesse suscitato all'epoca, e gli ordini iniziali ricevuti, lo sviluppo di questo interessante prototipo venne rallentato e in fine arrestato dalla fusione tra la Fairey e la Westland.

Per la sua peculiare configurazione, viene talvolta indicato anche come Girodina o elicottero composito.

Fonte Wikipedia
Luciano

Per vedere le mie foto clicca qui

Immagine

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 17 settembre 2007, 23:35

Ho trovato questo articolo (Historynet.com) che ripercorre la storia del Rotodyne...ora mancano un po' di dati tecnici
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Messaggio da LS4 » 18 settembre 2007, 12:46

Da Wilkpedia

Tipo Convertiplano (Girodina)
(Elicottero composito)
Ruolo/compiti trasporto passeggeri a breve/medio raggio
Equipaggio 2
Primo volo 6 novembre 1957
Costruttore Fairey
Esemplari costruiti 1
Dimensioni
Lunghezza 17,9 m
Altezza 6,76 m
Larghezza
Apertura alare 14,17 m
Diametro rotore 27,43 m
Superficie alare
Superficie disco rotore 591 m²
Pesi
A vuoto
Carico
Massimo al decollo 14.969 kg
Propulsione
Motore 2 turboeliche
Napier Eland NEL 7
Potenza 2.088 kW
Spinta
Prestazioni
Velocità massima 343 km/h
Velocità di crociera 298 km/h
Rateo di salita
Rapporto peso/potenza
Rapporto spinta/peso {{{rapporto_spinta/peso}}}
Autonomia 724 km
Tangenza
Varie
Passeggeri 54 - 65
Carico utile
Primati Alcuni record di velocità per convertiplani
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 18 settembre 2007, 14:27

é interessante il sistema di funzionamento del rotore (tratto dall'articolo che ho postato):

The rotor was powered by jets installed at the tips of its four blades, similar to the arrangement used on the Jet Gyrodyne. Each engine provided compressed air for a pair of tip jets on opposite sides of the rotor
Most of the power from the Rotodyne's turboprop engines was diverted to nine-stage axial compressors located behind them for vertical takeoff. The compressed air produced was then ducted to the jet nozzles in the rotor tips, where it was combined with fuel and ignited. A small amount of residual power was made available to the propellers for yaw control. Once the aircraft had gained sufficient altitude and speed, the compressors were disconnected by means of hydraulic clutches and all engine power was then diverted to the propellers.
Once the Rotodyne was in forward flight, about half of its lift was generated by the autorotating rotor, and the remainder by its wings. Landing could be accomplished in autorotation, or by engaging the compressor's clutches and relighting the tip jets for a conventional helicopter landing. The flight crew could accomplish, with practice, the transition between helicopter and autogiro modes in approximately 30 seconds.


Non è un po' complicato come sistema?
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9600
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 18 settembre 2007, 14:46

Speriamo che il BA 609 non segua la sua strada.

Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Messaggio da LS4 » 18 settembre 2007, 15:34

Se ho ben capito, il Rotodyne decollava e atterrava come un elicottero e in volo orizzontale diventava un autogiro.

Se questo è vero, come compensava la coppia di rotazione quando si comportava come un elicottero, visto che non ha rotori in coda?
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 18 settembre 2007, 16:30

C'entra qualcosa questa frase?

A small amount of residual power was made available to the propellers for yaw control.
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Messaggio da LS4 » 18 settembre 2007, 18:30

Potrebbe: utilizzava uno dei due motori per compensare la coppia di reazione
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Avatar utente
scrittore
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 97
Iscritto il: 29 maggio 2007, 14:47

Messaggio da scrittore » 18 settembre 2007, 21:15

Non aveva bisogno di compensare la coppia di reazione perchè la rotazione del rotore era ottenuta con getti d'aria compressa, non per collegamento ad un motore proprio.

Avatar utente
max70
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 295
Iscritto il: 14 aprile 2007, 11:08

Messaggio da max70 » 23 settembre 2007, 12:09

Il rotorino di coda era inutile perchè il rotore era calettato folle anche quando il velivolo funzionava come elicottero.

In quelle condizioni però vista la piccola, o nulla, velocità, i timoni verticali erano inutili; quindi il controllo dell'imbardata veniva fatto agendo sulle due eliche di propulsione, un po' come fanno i carri armati che per girare aumentano la velocità di un cingolo ristetto l'altro.

Adoro le realizzazioni degli anni '50!!

Avatar utente
LS4
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 542
Iscritto il: 19 luglio 2007, 14:49
Località: LILC

Messaggio da LS4 » 1 ottobre 2007, 10:30

Quindi se il rotore è calettato folle, vuol dire in volo livellato si comportava come un autogiro?
Don't worry about the world coming to an end today. It's already tomorrow in Australia

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Messaggio da Flyfree » 3 ottobre 2007, 22:18

Il rotorino di coda era inutile perchè il rotore era calettato folle anche quando il velivolo funzionava come elicottero.
Com'è possibile?

Avatar utente
max70
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 295
Iscritto il: 14 aprile 2007, 11:08

Messaggio da max70 » 4 ottobre 2007, 22:06

Flyfree ha scritto:
Il rotorino di coda era inutile perchè il rotore era calettato folle anche quando il velivolo funzionava come elicottero.
Com'è possibile?

Perchè a quanto riportato sopra, il rotore girava grazie a dei getti di aria compressa eiettati da ugelli poste alle estremità delle pale. Dunque non esisteva momento torcente applicato a mezzo del mozzo del rotore. :)

Rispondi