Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Area dedicata all'Aviazione Storica. Aerei vintage, vecchie Compagnie e imprese del passato

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Torakiki
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 19 maggio 2011, 19:07

Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da Torakiki » 17 agosto 2011, 16:47

Ho trovato su internet, delle foto dell'Istituto Luce, di un incidente accaduto a Roma, In Via Cavour, nel giugno del 1963, c'è qualcuno che ne sa di più? Che aereo era? Perchè è caduto?
Allegati
FV00158155.jpg
FV00158101.jpg
FV00158186.jpg

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5839
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da albert » 17 agosto 2011, 21:42

http://archiviofoto.unita.it/index.php? ... a=5#foto_1

qui dice aereo da turismo, il 17/06/1963

ciao!

PS: thread spostato in aviazione storica
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Torakiki
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 19 maggio 2011, 19:07

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da Torakiki » 17 agosto 2011, 22:17

Secondo me c'è un errore nelle didascalie, le foto due e quattro sono di un altro incidente, siamo in Piazza della Repubblica, ex Piazza Esedra, niente a che vedere con Via Nazionale, e poi i serbatoi nella foto quattro sembrano quelli di un elicottero Bell 47.
E poi c'è gente con il cappotto, il 17 giugno a Roma?
Allegati
Snap32.jpg
Foto 2
Snap31.jpg
Foto 4

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5839
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da albert » 17 agosto 2011, 22:51

Vero, e poi si vede chiaramente che quelle due foto sono relative ad un elicottero.

Comunque, da Stampa Sera del 17.06.1963:
"Nel centro della città vicino alla stazione
Un aereo è precipitato in una strada di Roma
Un piccolo aereo da turismo è precipitato ieri mattina nella centralissima via Cavour dopo aver sfiorato il tetto di un grande palazzo. Le due persone che si trovavano a bordo sono morte sul colpo ed i loro corpi sono stati divorati dalle fiamme divampate in seguito allo scoppio del serbatoio della benzina. Il velivolo, precipitato perpendicolarmente, ha distrutto una Fiat 1100 e seriamente danneggiato una 500 in sosta accanto al marciapiede per fortuna in quel momento deserto......"


Comunque era un aereo partito dall'Urbe.
E' poco scientifica la descrizione dell'aereo.... Dovrebbe essere un FL3 Lombardi (versione postbellica dell' AVIA L3)
Il motore era presumibilmente un Continental O-200, motore standard all'epoca...

Anzi, mi correggo. Poiché un esemplare è ancora in possesso dell' Aeroclub di Roma (I-OPES) è più ragionevole pensare che anche l'esemplare precipitato avesse il medesimo motore, e quindi un Continental O-190.

Allego il file in PDF, l'OCR ha qualche problema....

1562_02_1963_0141A_0007_23515016.pdf
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10861
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da richelieu » 17 agosto 2011, 23:38

Ha ragione "Torakiki" .....
..... si tratta di due incidenti diversi.
Un elicottero precipitò infatti in Piazza dell'Esedra ..... ma nel 1959 .....

Immagine

Avatar utente
alessandro.capotondi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 252
Iscritto il: 4 novembre 2010, 13:02

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da alessandro.capotondi » 18 agosto 2011, 9:03

richelieu ha scritto:Ha ragione "Torakiki" .....
..... si tratta di due incidenti diversi.
Un elicottero precipitò infatti in Piazza dell'Esedra ..... ma nel 1959 .....
<OT> il disegno è davvero bellissimo <\OT>

Avatar utente
rolec64
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 717
Iscritto il: 25 novembre 2006, 9:46
Località: Roma

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da rolec64 » 18 agosto 2011, 10:59

Un anziano maresciallo della finanza mi ha raccontato dell'incidente dell'elicottero in piazza Esedra, lui, allora giovane, era nei pressi e prestò i primi soccorsi, e si prese pure un richiamo perchè a quell'ora non doveva essere lì :?

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5839
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da albert » 18 agosto 2011, 13:17

rolec64 ha scritto:Un anziano maresciallo della finanza mi ha raccontato dell'incidente dell'elicottero in piazza Esedra, lui, allora giovane, era nei pressi e prestò i primi soccorsi, e si prese pure un richiamo perchè a quell'ora non doveva essere lì :?
StampaSera del 10.11.1959:
Morto il motorista dell'elicottero caduto
Il tremendo schianto Roma a quell'ora (15,30)Roma, martedì sera.
Il motorista dell'elicottero precipitato ieri pomeriggio in piazza dell'Esedra è morto stamane alle sette in una corsia del Policlinico dove era stato ricoverato in seguito alle gravissime ferite riportate nell'incidente. Francesco Grasso era nato quarantanni fa a Filadelfia, ma era cittadino italiano e abitava in via Montebaldo 7. Era sposato e padre di quattro bimbi. Era stato estratto privo di sensi dai rottami della cabina da un carabiniere in licenza e con l'aiuto di alcuni passanti era stato trasportato al Policlinico a bordo di una macchina di passaggio. L'incidente avvenne verso le 15,30 in piazza dell'Esedra a quell'ora fortunatamente quasi deserta) dove il pilota dell'elicottero stava tentando un atterraggio di fortuna per un guasto al motore. Le pale dell'elica posteriore impigliandosi nei fili della rete aerea dell'azienda tranviaria provocavano però la caduta del velivolo. La cabina dell'elicottero si sfasciava quasi completamente. I rottami ferivano leggermente quattro passanti e il traffico restava a lungo bloccato. Il pilota del velivolo, Oscar Cavazzina, ha riportato solo lievi escoriazioni. < Eravamo partiti, io e il mio motorista Grasso — ha raccontato — poco prima delle 15,30 dall'aeroporto dell'Urbe. Tutto era stato controllato, come facciamo sempre prima delle partenze, specie se si tratta di un viaggio lungo. Dovevamo andare a Napoli, dove il velivolo era stato richiesto dalla Compagnia Paramounth per alcune riprese aree necessarie al film La baia di Napoli, con Sophia Loren e Clark Gable. La giornata era bellissima e la visibilità perfetta. « Mi ero tenuto fino ad una quota di 700 metri piedi e ad un regime di 3100 giri. Tutto sembrava normale, quando il motore si è messo a starnutare, perdendo rapidamente giri. Ho guardato gli strumenti e mi sono accorto che il manometro dell'olio segnava zero. In altre parole, il motore si era letteralmente grippato. Non potevo proseguire." Il racconto del pilota cosi prosegue: <Non ho perso là calma, perché non è la prima volta che mi trovavo in difficoltà. Mi sono subito messo in cerca di uno spiazzo o di una terrazza per atterrare. A tale scopo ho puntato verso il Verano, dirigendomi così di nuovo sull'abitato Purtroppo,non c'era spazio sufficiente, in quella zona, ed ho continuato a volare. L'elicottero perdeva quota sempre più, e i giri del motore erano ridotti a quattrocento. Stavamo per cadere, anche il mio compagno s'era reso conto dell'imminenza del pericolo: bisognava prendere una decisione immediata. Ho pensato a Piazza dei Cinquecento, l'unica zona aperta che si vedeva a breve distanza da noi. Mi ci sono faticosamente portato, ma il traffico era troppo intenso. Scendendo li, avrei causato un disastro. Non mi erano rimasti, per decidere, che pochi secondi. Ed ho pensato a Piazza dell'Esedra ».
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10861
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da richelieu » 18 agosto 2011, 14:51

alessandro.capotondi ha scritto:
richelieu ha scritto:Ha ragione "Torakiki" .....
..... si tratta di due incidenti diversi.
Un elicottero precipitò infatti in Piazza dell'Esedra ..... ma nel 1959 .....


<OT> il disegno è davvero bellissimo <\OT>
E' un classico disegno di Walter Molino che, all'epoca, era il principe degli illustratori di periodici .....

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da giangoo » 19 agosto 2011, 14:31

richelieu ha scritto:
alessandro.capotondi ha scritto:

<OT> il disegno è davvero bellissimo <\OT>[/i]
E' un classico disegno di Walter Molino che, all'epoca, era il principe degli illustratori di periodici .....
Anche a me e' rimasto impresso il disegno, bellissimo. Non riesco a smettere di guardarlo

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da Flyfree » 19 agosto 2011, 18:17

pare un Alouette

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6089
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da sigmet » 14 ottobre 2011, 14:22

albert ha scritto: Allego il file in PDF, l'OCR ha qualche problema....

1562_02_1963_0141A_0007_23515016.pdf
leggo solo ora l'articolo con grande sorpresa. L'aereo non era un "ultraleggero" ne il solito paiper. Anzi il giornalista ci dice chi lo costruisce e quale sia il suo uso prevalente.E' informato sul curriculum dei piloti e conosce anche il tipo di motore installato.. Ha parlato con testimoni attendibili citandone il nome che non hanno visto" cadere l'aereo in una palla di fuoco" ma fornisce particolari e impressioni. Ricostruisce con dovuta precisione la dinamica dell'incidente.Addirittura e' informato sulle sanzioni previste all'epoca per i passaggi bassi sui centri abitati.
Che dire? Un ottimo cronista, peccato che non ce ne siano piu'!
Forse se la carta stampata sta perdendo terreno e' anche grazie alla scarsa qualita' media di un giornalismo che in Italia ha tradizioni ben solide purtroppo dimenticate.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9860
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Incidente a Roma in Via Cavour nel 1963

Messaggio da cabronte » 15 ottobre 2011, 11:37

sigmet ha scritto:
albert ha scritto: Allego il file in PDF, l'OCR ha qualche problema....

1562_02_1963_0141A_0007_23515016.pdf
leggo solo ora l'articolo con grande sorpresa. L'aereo non era un "ultraleggero" ne il solito paiper. Anzi il giornalista ci dice chi lo costruisce e quale sia il suo uso prevalente.E' informato sul curriculum dei piloti e conosce anche il tipo di motore installato.. Ha parlato con testimoni attendibili citandone il nome che non hanno visto" cadere l'aereo in una palla di fuoco" ma fornisce particolari e impressioni. Ricostruisce con dovuta precisione la dinamica dell'incidente.Addirittura e' informato sulle sanzioni previste all'epoca per i passaggi bassi sui centri abitati.
Che dire? Un ottimo cronista, peccato che non ce ne siano piu'!
Forse se la carta stampata sta perdendo terreno e' anche grazie alla scarsa qualita' media di un giornalismo che in Italia ha tradizioni ben solide purtroppo dimenticate.
QUOTO! :wink:
Ale

Rispondi