Sud Aviation Caravelle

Area dedicata all'Aviazione Storica. Aerei vintage, vecchie Compagnie e imprese del passato

Moderatore: Staff md80.it

stefflier
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 22 gennaio 2010, 11:57
Località: Bologna

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da stefflier » 16 marzo 2010, 14:02

http://www.worldairroutes.com/GabonExpress.html

Questa fu l'ultima compagnia ad usare il Caravelle. Ne hanno fatto un DVD. Purtroppo nel 2004 cessò le operazioni a causa di un grave incidente, non con il Caravelle, ma con un HS748.

Stefano

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 16 marzo 2010, 14:59

stefflier ha scritto:http://www.worldairroutes.com/GabonExpress.html

Questa fu l'ultima compagnia ad usare il Caravelle. Ne hanno fatto un DVD. Purtroppo nel 2004 cessò le operazioni a causa di un grave incidente, non con il Caravelle, ma con un HS748.

Stefano
Grazie mille!
Molto interessante :D :D

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 25 marzo 2010, 15:09

Le Caravelle Club - Sud Aviation SE 210 Caravelle III - Stockholm Arlanda Airport - ESSA Sweden - SE-DAI - August 02, 2009
Allegati
DAI%201.JPG-for-web.jpg
44333_1249400703.jpg


transadriatica
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 7 aprile 2010, 11:41

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da transadriatica » 8 aprile 2010, 17:46

i-daxi ha scritto:Qualcuno che ci ha volato?
E' stato l' aereo del mio primo volo da passeggero pagante: un FCO-GOA nell'estate 1970, di ritorno da un colloquio con quello che sarebbe poi stato il mio datore di lavoro per i successivi 35 anni. Ci ho poi volato spesso per i miei spostamenti di lavoro.
Mi ritornano in mente tre episodi legati al Caravelle: il primo, su un LIN-FCO un 30 di novembre (1971 o 1972), con una strana configurazione dei sedili: ogni tanto c'erano delle specie di "salottini", con 4 posti affacciati, come in treno. Ero seduto in uno di questi posti (ma rigorosamente uno di quelli rivolti in avanti) e, dopo una decina di minuti dal decollo siamo entrati in una turbolenza feroce e il ballo è presto diventato molto forte, tanto che le hostess hanno dovuto cominciare a corre in giro per l'aereo a ritirare "sacchettini igienici" (la prima e unica volta che li ho visti usare): si ballava tanto che non riuscivo a leggere il giornale e la mia preoccupazione era che qualcuno dei miei 3 vicini, specialmente quelli seduti di fronte, si trovasse in condizioni di dover usare il sacchettino e magari non facesse in tempo a prenderlo!
Secondo ricordo: sul finale di un FCO-TRN, in una giornata estiva, ci siamo ritrovati in un temporale con la pista di Caselle ormai in vista: improvvisamente, un boato tremendo e una luce accecante e, sinceramente, per un attimo ho temuto il peggio. Ma l'aeroplano continuava tranquillo e meno di due minuti dopo eravamo atterrati senza problemi: vi garantisco che un fulmine così ravvicinato è un'esperienza piuttosto forte.
Terzo episodio: GOA-FCO, con decollo per pista 11; ho un posto di corridoio a sinistra, ma ho ugualmente un'ottima visuale dall'ampio finestrino, e sono dietro le ali. Dopo il decollo sento il rumore del carrello che rientra ma la quota rimane molto bassa, poi vedo che i flap rientrano ma si continua ad essere molto bassi tanto che alla Fiera siamo praticamente all'altezza del padiglione principale: nessuno fiata, il mio vicino è terreo, le mani contratte sui braccioli mentre a me viene in mente quello che mi era stato descritto come il "decollo della Terza", intendendosi la 3ª Aerobrigata, ovvero decollo, ritiro di tutta la biancheria mantenedosi a quota bassissima poi, guadagnata velocità, una virata cabrata per mettersi in rotta: e mentre penso a questo ecco che la Caravella vira decisamente e si mette a salire. A Fiumicino scendo tra gli ultimi e arrivato alla cabina di pilotaggio (all'epoca non si teneva chiusa) mi affaccio e chiedo al comandante "Lei viene dalla 3ª?": mi guarda con aria interrogativa e mi risponde "No, perchè me lo chiede?", al che gli dico "Perchè il decollo è stato da 3ª" e sia lui che il primo ufficiale si fanno una gran risata, con il comandante che dice, indicandomi il suo collega "Lui viene dalla 3ª e il decollo l'ha fatto lui".

Tornando alla macchina: il limite del Caravelle (torniamo al maschile) era che non era un "nuovo aereo" ma un vecchio aereo con motori nuovi. In termini di tecnica costruttiva e di aerodinamica era un aeroplano della vecchia scuola: concludeva un'epoca, non ne apriva una nuova come il DC.9. Se se ne vuole una dimostrazione visuale, il Caravelle del museo di Bruxelles, messo in cima ad altri pali e quindi perfettamente visibile da sotto, permette di vedere un'ala all'antica, con i flap a "spacco", non diversi da quelli degli aerei degli anni '40.
Michele

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 8 aprile 2010, 18:10

transadriatica ha scritto:
i-daxi ha scritto:Qualcuno che ci ha volato?
E' stato l' aereo del mio primo volo da passeggero pagante: un FCO-GOA nell'estate 1970, di ritorno da un colloquio con quello che sarebbe poi stato il mio datore di lavoro per i successivi 35 anni. Ci ho poi volato spesso per i miei spostamenti di lavoro.
Mi ritornano in mente tre episodi legati al Caravelle: il primo, su un LIN-FCO un 30 di novembre (1971 o 1972), con una strana configurazione dei sedili: ogni tanto c'erano delle specie di "salottini", con 4 posti affacciati, come in treno. Ero seduto in uno di questi posti (ma rigorosamente uno di quelli rivolti in avanti) e, dopo una decina di minuti dal decollo siamo entrati in una turbolenza feroce e il ballo è presto diventato molto forte, tanto che le hostess hanno dovuto cominciare a corre in giro per l'aereo a ritirare "sacchettini igienici" (la prima e unica volta che li ho visti usare): si ballava tanto che non riuscivo a leggere il giornale e la mia preoccupazione era che qualcuno dei miei 3 vicini, specialmente quelli seduti di fronte, si trovasse in condizioni di dover usare il sacchettino e magari non facesse in tempo a prenderlo!
Secondo ricordo: sul finale di un FCO-TRN, in una giornata estiva, ci siamo ritrovati in un temporale con la pista di Caselle ormai in vista: improvvisamente, un boato tremendo e una luce accecante e, sinceramente, per un attimo ho temuto il peggio. Ma l'aeroplano continuava tranquillo e meno di due minuti dopo eravamo atterrati senza problemi: vi garantisco che un fulmine così ravvicinato è un'esperienza piuttosto forte.
Terzo episodio: GOA-FCO, con decollo per pista 11; ho un posto di corridoio a sinistra, ma ho ugualmente un'ottima visuale dall'ampio finestrino, e sono dietro le ali. Dopo il decollo sento il rumore del carrello che rientra ma la quota rimane molto bassa, poi vedo che i flap rientrano ma si continua ad essere molto bassi tanto che alla Fiera siamo praticamente all'altezza del padiglione principale: nessuno fiata, il mio vicino è terreo, le mani contratte sui braccioli mentre a me viene in mente quello che mi era stato descritto come il "decollo della Terza", intendendosi la 3ª Aerobrigata, ovvero decollo, ritiro di tutta la biancheria mantenedosi a quota bassissima poi, guadagnata velocità, una virata cabrata per mettersi in rotta: e mentre penso a questo ecco che la Caravella vira decisamente e si mette a salire. A Fiumicino scendo tra gli ultimi e arrivato alla cabina di pilotaggio (all'epoca non si teneva chiusa) mi affaccio e chiedo al comandante "Lei viene dalla 3ª?": mi guarda con aria interrogativa e mi risponde "No, perchè me lo chiede?", al che gli dico "Perchè il decollo è stato da 3ª" e sia lui che il primo ufficiale si fanno una gran risata, con il comandante che dice, indicandomi il suo collega "Lui viene dalla 3ª e il decollo l'ha fatto lui".

Tornando alla macchina: il limite del Caravelle (torniamo al maschile) era che non era un "nuovo aereo" ma un vecchio aereo con motori nuovi. In termini di tecnica costruttiva e di aerodinamica era un aeroplano della vecchia scuola: concludeva un'epoca, non ne apriva una nuova come il DC.9. Se se ne vuole una dimostrazione visuale, il Caravelle del museo di Bruxelles, messo in cima ad altri pali e quindi perfettamente visibile da sotto, permette di vedere un'ala all'antica, con i flap a "spacco", non diversi da quelli degli aerei degli anni '40.
Michele
Grazie! :D

stefflier
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 50
Iscritto il: 22 gennaio 2010, 11:57
Località: Bologna

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da stefflier » 16 aprile 2010, 11:27

Da elettronico di professione e appassionato di aviazione, ho una certa curiosità per i sistemi automatici di volo. L'autopilota del Caravelle era abbastanza avanzato per quei tempi. Certo, non faceva tutto come quelli montati nei liners moderni e soprattutto non era a prova di stupido: le varie funzioni dovevano essere inserite nella giusta sequenza e con le dovute cautele; inoltre quei sistemi non dovevano avere una grande affidabilità. Sul manuale (SAS) era prescritto che, con il pilota automatico inserito almeno uno dei due piloti avesse le cinture allacciate e che sotto i 1500 piedi il pilota tenesse le mani sulla cloche... (non si sa mai). Non c'era ancora il livellamento automatico della quota selezionata: il pilota, al raggiungimento della quota prevista, livellava l'aereo con la levetta up/down e quindi inseriva la funzione "ALTITUDE HOLD". Per le virate usavano il manopolone che regolava il rollio od anche anche la funzione "HDG SEL". L'autopilota implementava già il volo automatico sul LOC-VOR, ma c'erano due pulsanti separati: uno per la cattura della radiale ed uno per il mantenimento. Per l'avvicinamento ILS c'era il pulsante apposito per il mantenimento del glide-slope, ma prima, la discesa finale doveva essere iniziata con la levetta up/down. Su alcuni Caravelle SAS del 1964 erano anche installati (in forma sperimentale) i primi sistemi di autoland con autothrottle, (vedi foto) ma non potevano ancora essere usati realmente, infatti Il primo vero atterraggio ILS autoland con passeggeri a bordo è stato fatto nel 1965 con un Trident.
Allegati
Caravelle_autopilot.jpg

Avatar utente
Echelon
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 38
Iscritto il: 11 agosto 2010, 14:21

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da Echelon » 20 settembre 2010, 17:42

che bello aver potuto vedere da vicino (anche se in foto) il vecchio caravelle di siena! :D io sono nato li e ci ho vissuto sino a 4 anni, e ricordo con tanta nostalgia i miei pomeriggi passati all'aeroporto di ampugnano :( tra i miei ricordi di infanzia c'è anche una strada dalla quale spuntava la coda di un aereo tra gli alberi...mi ero sempre chiesto che aereo fosse, sino ad oggi, in cui ho finalmente trovato risposta alla mia curiosità :D grazie mille delle info! :wink: :mrgreen:
. : : E c h e l o N : : .

Immagine

...Fly As High As The Sun...On Your Way, Like An Eagle...Fly And Touch The Sun...

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 20 settembre 2010, 17:58

Echelon ha scritto:che bello aver potuto vedere da vicino (anche se in foto) il vecchio caravelle di siena! :D io sono nato li e ci ho vissuto sino a 4 anni, e ricordo con tanta nostalgia i miei pomeriggi passati all'aeroporto di ampugnano :( tra i miei ricordi di infanzia c'è anche una strada dalla quale spuntava la coda di un aereo tra gli alberi...mi ero sempre chiesto che aereo fosse, sino ad oggi, in cui ho finalmente trovato risposta alla mia curiosità :D grazie mille delle info! :wink: :mrgreen:
Grazie. :D
Peccato che ormai da qualche anno non sia più visibile, in quanto definitivamente smantellato :cry:

Avatar utente
Echelon
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 38
Iscritto il: 11 agosto 2010, 14:21

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da Echelon » 20 settembre 2010, 18:03

che peccato... :( io l'ho rivisto (la coda che spunta dagli alberi) una volta che ci ritornai a 8 anni...
su google map ancora lo si può vedere :)
http://maps.google.it/maps?hl=it&q=sien ... 8&t=k&z=18
. : : E c h e l o N : : .

Immagine

...Fly As High As The Sun...On Your Way, Like An Eagle...Fly And Touch The Sun...

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 23 settembre 2010, 17:34

I-DABM Roveredo in Piano
vicino Campo Sportivo (Friuli)

:cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:
Allegati
caravelle1_big.jpg
caravelle2_big.jpg
caravelle3_big.jpg

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 29 settembre 2010, 14:12

l'ultimo viaggio sul caravelle

l ho fatto con quello della altair da londra a roma,

ricordo delle poltrone immense, di cuio umano color vinaccia, molto spaziose, non ricordo se la configurazione fosse 2+3 o 2+2 ma ripensando alle poltrone credo fosse quest'ultima se no non ci sarebbero entrate.

i finestrini diversi dai soliti liners.

parlai con i piloti e mi dicevano che loro provenivano da un altra compagnia aerea italiana dove volavano con lo yak 40 (avioligure?) e lamentavano il fatto che il caravelle rispetto al russo sembrava un camion con rimorchio.

e per finire ricordo benissimo la ragazza biondina con cui tornavo da londra, chiesi pure al comandante se ci sposava ma per fortuna (mia o sua non lo so) ci disse che aveva da fare ...........

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 29 settembre 2010, 15:18

fabrizio66 ha scritto:l'ultimo viaggio sul caravelle

l ho fatto con quello della altair da londra a roma,

ricordo delle poltrone immense, di cuio umano color vinaccia, molto spaziose, non ricordo se la configurazione fosse 2+3 o 2+2 ma ripensando alle poltrone credo fosse quest'ultima se no non ci sarebbero entrate.

i finestrini diversi dai soliti liners.

parlai con i piloti e mi dicevano che loro provenivano da un altra compagnia aerea italiana dove volavano con lo yak 40 (avioligure?) e lamentavano il fatto che il caravelle rispetto al russo sembrava un camion con rimorchio.

e per finire ricordo benissimo la ragazza biondina con cui tornavo da londra, chiesi pure al comandante se ci sposava ma per fortuna (mia o sua non lo so) ci disse che aveva da fare ...........
Ciao :D
Grazie anche per questo contributo personale :D
Per caso ti ricordi le marche o la livrea, era I-GISA?
L'unico con la livrea ufficiale.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 29 settembre 2010, 16:26

la livrea era quella di air inter con la scritta altair

era bianco con livrea azzurra lungo tutta la fusoliera

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 29 settembre 2010, 16:37

fabrizio66 ha scritto:la livrea era quella di air inter con la scritta altair

era bianco con livrea azzurra lungo tutta la fusoliera
Capito....così :D

(http://www.airclipper.com/vecchio_sito/ ... le_ita.htm)
Allegati
3_M_CRV_ALTAIR_F-BNKG_MXP.jpg
F-BNKG
3_M_CRV_ALTAIR_F-BHRS_MXP.jpg
F-BHRS

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 29 settembre 2010, 16:56

si proprio quello

tra l altro su airliners.net vi è la foto dell'aereo parcheggiato a bologna in disuso dopo il fallimento della compagnia


http://www.airliners.net/photo/Altair/S ... dfc72a62e8

chissa che fine ha fatto?

io me lo metterei in giardino insieme al viscount alitalia parcheggiato a roma e ci aggiungerei anche uno degli md80 in vendita, mi sembra che il prezzo d'asta di uno era addirittura 7.900 euro, meno di una panda.

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 29 settembre 2010, 17:06

fabrizio66 ha scritto:si proprio quello

tra l altro su airliners.net vi è la foto dell'aereo parcheggiato a bologna in disuso dopo il fallimento della compagnia


http://www.airliners.net/photo/Altair/S ... dfc72a62e8

chissa che fine ha fatto?

io me lo metterei in giardino insieme al viscount alitalia parcheggiato a roma e ci aggiungerei anche uno degli md80 in vendita, mi sembra che il prezzo d'asta di uno era addirittura 7.900 euro, meno di una panda.
Ciao :D
Non saprei...al solito bisogna cercare, un'altro é (o era a Malpensa, incidentato e usato come trainer per i Vigili del fuoco) :wink:
Per il resto...potendo :drunken: :drunken: :drunken:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 29 settembre 2010, 18:39

forse trovato

http://www.aviazionemarche.org/loreto_air_park.php

sembrerebbe parcheggiato al loreto air park

non posto la foto perchè non son capace, appena imparo provvedo.

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 29 settembre 2010, 20:13

fabrizio66 ha scritto:forse trovato

http://www.aviazionemarche.org/loreto_air_park.php

sembrerebbe parcheggiato al loreto air park

non posto la foto perchè non son capace, appena imparo provvedo.
Ciao :D
Lo faccio io per te.
Un volta, adesso forse lo honno tolto c'era sulle fiancate la scritta "Motta" forse per uno spot :roll: :roll:
Nella collezione ci dovrebbero essere anche un Tupolev Tu-134 della Csa e un Dc-3 (Us- Vip Transport) come quello esposto a Rimini :wink:
Almeno é un buone condizioni.
Allegati
1_VZF385.jpg
1_VZF385.jpg (24.84 KiB) Visto 11287 volte

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 29 settembre 2010, 21:48

questa è su vent'anni alitalia, nell'articolo in cui si parla della navigazione inerziale a firma del comandante schriber.

uno degli atteraggi completamente in automatico con caravelle.

P.s. spero di esser riuscito ad allegare il file
Allegati
caravelle automatico.jpg

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 4 ottobre 2010, 14:53

Bella immagine grazie :D
Aggiungo anche questa, I-DABA, Milano Linate, maggio 1974 :mrgreen: :mrgreen: (purtroppo non l'ho fatta io, ancora divevo nascere :wink: )
Allegati
1759166.jpg

jollyroger88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 287
Iscritto il: 19 settembre 2007, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da jollyroger88 » 4 ottobre 2010, 17:24

i-daxi ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:forse trovato

http://www.aviazionemarche.org/loreto_air_park.php

sembrerebbe parcheggiato al loreto air park

non posto la foto perchè non son capace, appena imparo provvedo.
Ciao :D
Lo faccio io per te.
Un volta, adesso forse lo honno tolto c'era sulle fiancate la scritta "Motta" forse per uno spot :roll: :roll:
Nella collezione ci dovrebbero essere anche un Tupolev Tu-134 della Csa e un Dc-3 (Us- Vip Transport) come quello esposto a Rimini :wink:
Almeno é un buone condizioni.
eccolo su google maps:
http://maps.google.it/maps?f=q&source=s ... 3&t=h&z=18
:mrgreen:

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 4 ottobre 2010, 17:39

jollyroger88 ha scritto:
i-daxi ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:forse trovato

http://www.aviazionemarche.org/loreto_air_park.php

sembrerebbe parcheggiato al loreto air park

non posto la foto perchè non son capace, appena imparo provvedo.
Ciao :D
Lo faccio io per te.
Un volta, adesso forse lo honno tolto c'era sulle fiancate la scritta "Motta" forse per uno spot :roll: :roll:
Nella collezione ci dovrebbero essere anche un Tupolev Tu-134 della Csa e un Dc-3 (Us- Vip Transport) come quello esposto a Rimini :wink:
Almeno é un buone condizioni.
eccolo su google maps:
http://maps.google.it/maps?f=q&source=s ... 3&t=h&z=18
:mrgreen:
Grazie :D
Peccato che a causa di problemi economici la collezione sia notevolmente diminuita, il DC 3 è arrivato nel parco museo di Rimini e il TU-134 in provincia di Rovigo. :wink:

transadriatica
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 127
Iscritto il: 7 aprile 2010, 11:41

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da transadriatica » 8 ottobre 2010, 22:22

jollyroger88 ha scritto:
jollyroger88 ha scritto: però ho provato a perlustrare un po' la zona con google earth e non l'ho trovato...pertanto temo che l'abbiano smantellato
trovatoooo!!!!

41°40'5.57"N
13°26'13.13"E
Andando sul punto si vede che gli hanno troncato parte dell'ala sinistra, come confermato da streetview:

Immagine

Michele

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 21 ottobre 2010, 12:17

queste sono le immagini del caravelle alitalia venduto ad aerolineas argentinas

sono riprese dal film por un caminito aggiungo il link del sito dove si possono trovare altre informazioni

http://linea-ala.blogspot.com/search?q=alitalia
Allegati
0091.jpg
003.jpg

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 21 ottobre 2010, 12:38

Grazie :D :D

jollyroger88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 287
Iscritto il: 19 settembre 2007, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da jollyroger88 » 9 novembre 2010, 10:47

stefflier ha scritto:http://www.worldairroutes.com/GabonExpress.html

Questa fu l'ultima compagnia ad usare il Caravelle. Ne hanno fatto un DVD. Purtroppo nel 2004 cessò le operazioni a causa di un grave incidente, non con il Caravelle, ma con un HS748.

Stefano
il Caravelle ex Gabon Express (c/n 251), passato a Air express come cargo è andato distrutto a in Rwanda nell'agosto 2004 durante un crash landing (senza provocare vittime)

questa è la storia dell'aereo:
http://www.airport-data.com/aircraft/F-RBPS.html

questo l'incidente:
http://aviation-safety.net/database/rec ... 20040828-0

Immagine

la foto storia:
http://www.airliners.net/search/photo.s ... humbnails=

Avatar utente
a.meneghini
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 179
Iscritto il: 15 ottobre 2009, 13:04

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da a.meneghini » 13 gennaio 2011, 20:24

Ho volato (anni fà) in Colombia su un Caravelle ex-AZ. La pioggia ed tempo avevano sbiadito il colore del timone ed era apparso il tricolore. L'interno era ancora con i colori AZ se non sbaglio verdini ed aveva i primi sedili contrapposti come in treno. Era una bellissima macchina.
Allego una foto di un Caravelle con brake chute. Sulla pista di Manchester in inverno era l'unico metodo per fermarlo. Lo usava anche a Berlino ma li arrivava con un peso ridotto
Alessandro
Allegati
Caravelle a Manchester.png

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 13 gennaio 2011, 20:31

Bellissima foto Alessandro, grazie e grazie (scusa la ripetizione :oops: :oops: ) anche per la tua testimonianza :D :D :D
Ultima modifica di i-daxi il 13 gennaio 2011, 21:10, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
a.meneghini
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 179
Iscritto il: 15 ottobre 2009, 13:04

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da a.meneghini » 13 gennaio 2011, 20:49

Sarà l'età? :oops:

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 13 gennaio 2011, 21:10

a.meneghini ha scritto:Sarà l'età? :oops:
Non lo escludo :wink:

Avatar utente
a.meneghini
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 179
Iscritto il: 15 ottobre 2009, 13:04

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da a.meneghini » 14 gennaio 2011, 16:02

Un'altro problema del Caravelle era il rumore. Ecco come aveva risolto la SAS, nella loro base di Bromma, questo problema che già al tempo,almeno in Svezia, doveva seguire alcune normative.
Allegati
Sas-Caravelle5.jpg
Sas-Caravelle4a.jpg
"Casetta aperta"
Sas-Caravelle4b.jpg
"Casetta chiusa"

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da i-daxi » 14 gennaio 2011, 16:24

Mai visto nulla del genere.
Grazie :D :D

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1798
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da fabrizio66 » 14 gennaio 2011, 16:56

grazie alessandro

per le foto, veramente particolari e difficili da trovare

Avatar utente
a.meneghini
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 179
Iscritto il: 15 ottobre 2009, 13:04

Re: Sud Aviation Caravelle

Messaggio da a.meneghini » 14 gennaio 2011, 17:08

Il sistema funzionava cosi bene che a 275 metri dalla "casetta" il rumore di fondo della strada che correva lungo l'aeroporto era molto piu forte del rumore dei motori a piena potenza. Il survey venne effettuato tra mezzanotte e le 4 di mattina.
Ecco cosa proponeva la concorrenza (con i relativi prezzi).
Alla base tecnica di FCO non c'era bisogno di tutte queste "finezze". In un angolino lontano, prati abbattevano il rumore da soli. Per le persone c'erano le cuffie.
Allegati
Altri-sistemi-b.jpg
Altri-sistemi-a.jpg

Rispondi