Rottura del parabrezza

Foto, video e curiosità inerenti l'aviazione da altri siti

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9599
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Rottura del parabrezza

Messaggio da Maxx » 11 marzo 2008, 17:41


Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9599
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Maxx » 11 marzo 2008, 17:53

Questi si sono fatti 3 ore di volo col parabrezza in queste condizioni e con un muro d'aria a 900 kmh che gli premeva addosso. Vi sembra normale?

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15625
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da JT8D » 11 marzo 2008, 18:24

Maxx ha scritto:Questi si sono fatti 3 ore di volo col parabrezza in queste condizioni e con un muro d'aria a 900 kmh che gli premeva addosso. Vi sembra normale?
E che ci potevano fare, poverelli :shock: !!!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3212
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Limosky91 » 11 marzo 2008, 21:33

Apperò!!!
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

Avatar utente
francesco.mi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1643
Iscritto il: 18 ottobre 2005, 0:44
Località: Milano

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da francesco.mi » 11 marzo 2008, 22:27

Eretiko ha scritto:
Maxx ha scritto:Questi si sono fatti 3 ore di volo col parabrezza in queste condizioni e con un muro d'aria a 900 kmh che gli premeva addosso. Vi sembra normale?
Si
Io sapevo che entro certi limiti si può continuare, ma così mi sembra troppo. :scratch:

Per caso i finistrini del cockpit sono multistrato? :?:
Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da air.surfer » 11 marzo 2008, 22:30

francesco.mi ha scritto: Per caso i finistrini del cockpit sono multistrato? :?:
Certo. Per l'80 mi sembra siano 5 strati. Sul 747, se non ricordo male, erano 7.
Mi è capitato una volta poco prima della discesa... bè fa impressione...
:mrgreen:

Avatar utente
francesco.mi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1643
Iscritto il: 18 ottobre 2005, 0:44
Località: Milano

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da francesco.mi » 11 marzo 2008, 22:36

air.surfer ha scritto:
francesco.mi ha scritto: Per caso i finistrini del cockpit sono multistrato? :?:
Certo. Per l'80 mi sembra siano 5 strati. Sul 747, se non ricordo male, erano 7.
Mi è capitato una volta poco prima della discesa... bè fa impressione...
:mrgreen:
Ah ecco... mi rimangono alcune domande:
1) Se la rottura è dovuta all'impainto antighiaccio, che si fa? si continua lo stesso?
2) Serve sapere quale strato si è rotto? (interno o esterno) e, se si, come si fa a capire?
Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da air.surfer » 11 marzo 2008, 22:47

francesco.mi ha scritto: Ah ecco... mi rimangono alcune domande:
1) Se la rottura è dovuta all'impainto antighiaccio, che si fa? si continua lo stesso?
2) Serve sapere quale strato si è rotto? (interno o esterno) e, se si, come si fa a capire?
Oibò! Si legge la Windshield Cracked abnormal cklist! :mrgreen:

Ti fara disattivare o l'antighiaccio o l'antifog, a seconda del vetro rotto (inner o outer) e ti limiterà con la velocità (poca roba comunque).
A tal proposito rettifico perchè mi sembra di aver detto una ca22ata.
Sull'80 credo che gli strati siano tre e cinque sul 747 .

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Dany80 » 11 marzo 2008, 22:49

Maxx ha scritto:Questi si sono fatti 3 ore di volo col parabrezza in queste condizioni e con un muro d'aria a 900 kmh che gli premeva addosso. Vi sembra normale?
Non penso potessero fermarsi al centro carglass a farsi sistemare il parabrezza :p
... poi chissà se la compagnia ha la polizza cristalli... :mrgreen:

A parte gli scherzi il parabrezza è molto multi strato, è un vetro fatto per resistere all'aria e alle velocità a cui si viaggia... qui si vede che solo uno o forse due strati si sono frammentati ma il vetro non si è piegato verso l'interno e questo dimostra che il danno è limitato solo ad alcuni strati per cui il problema non dovrebbe esserci nel portare a termine il volo.

Certo che se il vetro comincia a piegarsi meglio atterrare quanto prima.
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Dany80 » 11 marzo 2008, 22:51

air.surfer ha scritto: Sull'80 credo che gli strati siano tre e cinque sul 747 .
Dipende anche dal tipo di vetro e dallo spessore dello strato...

A proposito, qualcuno sa dare qualche info più precise sul tipo di vetro e sullo spessore.
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da davymax » 11 marzo 2008, 23:51

Sul 737 dipende dallo strato che si è danneggiato.

Si fa la Window Damage Non Normal Checklist che ti dice che fare a seconda dello strato danneggiato.
La riduzione di speed la si fa, al contrario di come molti pensano, non per ridurre il flusso d'aria sul vetro, ma perchè, siccome bisogna spegnere il riscaldamento del vetro danneggiato (window heat), il vetro diventa meno elastico e meno resistente all'urto di pennuti. Infatti la NNC dice di ridurre a 250 Kts sotto 10000 piedi (quote più consone al volo degli uccelli :mrgreen: ).

Il 737 ha 5 finestrini in cockpit (3 sugli ultimi 737NG senza le "sopraciglia"). I finestrini 1,2,3 e 5 (per pilota, rispettivamente Frontale, laterale, laterale dietro e sopra la testa) hanno 2 strati (inner e outer), mentre il finestrino 4 (sopra la testa e di lato) ne ha 3 (inner, middle e outer).
Per riconoscere lo strato danneggiato, si punta una penna sul vetro, appoggiando la punta sul punto danneggiato, e la si guarda di profilo e da altre angolazioni per riconoscere gli strati.

Saluts
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
francesco.mi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1643
Iscritto il: 18 ottobre 2005, 0:44
Località: Milano

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da francesco.mi » 12 marzo 2008, 0:03

muchas gracias a todos :D
Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza

Avatar utente
Dany80
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 909
Iscritto il: 29 luglio 2006, 16:36
Località: Palazzolo sull'Oglio (BS)
Contatta:

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Dany80 » 12 marzo 2008, 0:06

davymax ha scritto:Sul 737 dipende dallo strato che si è danneggiato.

Si fa la Window Damage Non Normal Checklist che ti dice che fare a seconda dello strato danneggiato.
La riduzione di speed la si fa, al contrario di come molti pensano, non per ridurre il flusso d'aria sul vetro, ma perchè, siccome bisogna spegnere il riscaldamento del vetro danneggiato (window heat), il vetro diventa meno elastico e meno resistente all'urto di pennuti. Infatti la NNC dice di ridurre a 250 Kts sotto 10000 piedi (quote più consone al volo degli uccelli :mrgreen: ).

Il 737 ha 5 finestrini in cockpit (3 sugli ultimi 737NG senza le "sopraciglia"). I finestrini 1,2,3 e 5 (per pilota, rispettivamente Frontale, laterale, laterale dietro e sopra la testa) hanno 2 strati (inner e outer), mentre il finestrino 4 (sopra la testa e di lato) ne ha 3 (inner, middle e outer).
Per riconoscere lo strato danneggiato, si punta una penna sul vetro, appoggiando la punta sul punto danneggiato, e la si guarda di profilo e da altre angolazioni per riconoscere gli strati.

Saluts
Interessante...

Parlando di vetro frontale (suppongo sia quello da cui si vede davanti), cosa cambia sulla procedura se si è rotto lo strato interno o quello esterno?

La riduzione di velocità ok per la faccenda "pennuti"... e poi?

In quali condizioni si è costretti all'atterraggio in priorita?
Daniele
<br>
Immagine

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da davymax » 12 marzo 2008, 0:34

Dany80 ha scritto:
davymax ha scritto:Sul 737 dipende dallo strato che si è danneggiato.

Si fa la Window Damage Non Normal Checklist che ti dice che fare a seconda dello strato danneggiato.
La riduzione di speed la si fa, al contrario di come molti pensano, non per ridurre il flusso d'aria sul vetro, ma perchè, siccome bisogna spegnere il riscaldamento del vetro danneggiato (window heat), il vetro diventa meno elastico e meno resistente all'urto di pennuti. Infatti la NNC dice di ridurre a 250 Kts sotto 10000 piedi (quote più consone al volo degli uccelli :mrgreen: ).

Il 737 ha 5 finestrini in cockpit (3 sugli ultimi 737NG senza le "sopraciglia"). I finestrini 1,2,3 e 5 (per pilota, rispettivamente Frontale, laterale, laterale dietro e sopra la testa) hanno 2 strati (inner e outer), mentre il finestrino 4 (sopra la testa e di lato) ne ha 3 (inner, middle e outer).
Per riconoscere lo strato danneggiato, si punta una penna sul vetro, appoggiando la punta sul punto danneggiato, e la si guarda di profilo e da altre angolazioni per riconoscere gli strati.

Saluts
Interessante...

Parlando di vetro frontale (suppongo sia quello da cui si vede davanti), cosa cambia sulla procedura se si è rotto lo strato interno o quello esterno?

La riduzione di velocità ok per la faccenda "pennuti"... e poi?

In quali condizioni si è costretti all'atterraggio in priorita?
Oltre alla speed 250 Kts sotto 10000 piedi e stringere le cinture (sia le normali che gli spallacci), se si cracka l'inner del 1,2,3 e 5 o li middle o outer del 4 ci si mette le oxy mask, si prova l'interfono della mask, poi passenger sign ON, e si setta la Pressurizzazione per mantenere 2 PSI di differenziale, mentre scendiamo sotto i 14000 piedi (o MSA se più alta).
Plan to land at the nearest suitable airport.
Quando il differenziale scende sotto i 2 PSI si possono togliere gli spallacci e sotto i 10000 ft le maschere. Evitare di volare tanto tempo sotto i 10000 piedi per ridurre rischio di impatto con pennuti.

Questo il riassunto della NNC :)

Saluts
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da air.surfer » 12 marzo 2008, 10:25

Eretiko ha scritto:centrale md80
Interessante!In mezzo ci sono le resistenze vero? Esterna A/I e interna A/F... è quello che mi ha fatto ricordare che gli strati sono 3. Hai anche gli schemini degli altri vetri?

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da 1stAirbus » 12 marzo 2008, 10:46

Beh, letti gli interventi degli esperti, mi pongo (e pongo) una domanda: mica sta scritto da qualche parte che occorre continuare a viaggiare a 900 km/h, no? Si può anche rallentare, presumo. :|

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da davymax » 12 marzo 2008, 11:53

1stAirbus ha scritto:Beh, letti gli interventi degli esperti, mi pongo (e pongo) una domanda: mica sta scritto da qualche parte che occorre continuare a viaggiare a 900 km/h, no? Si può anche rallentare, presumo. :|
Paura eh :mrgreen:

Immagine
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Ro60

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da Ro60 » 13 marzo 2008, 7:26

davymax ha scritto:Sul 737 dipende dallo strato che si è danneggiato.

Si fa la Window Damage Non Normal Checklist che ti dice che fare a seconda dello strato danneggiato.
La riduzione di speed la si fa, al contrario di come molti pensano, non per ridurre il flusso d'aria sul vetro, ma perchè, siccome bisogna spegnere il riscaldamento del vetro danneggiato (window heat), il vetro diventa meno elastico e meno resistente all'urto di pennuti. Infatti la NNC dice di ridurre a 250 Kts sotto 10000 piedi (quote più consone al volo degli uccelli :mrgreen: ).

Il 737 ha 5 finestrini in cockpit (3 sugli ultimi 737NG senza le "sopraciglia"). I finestrini 1,2,3 e 5 (per pilota, rispettivamente Frontale, laterale, laterale dietro e sopra la testa) hanno 2 strati (inner e outer), mentre il finestrino 4 (sopra la testa e di lato) ne ha 3 (inner, middle e outer).
Per riconoscere lo strato danneggiato, si punta una penna sul vetro, appoggiando la punta sul punto danneggiato, e la si guarda di profilo e da altre angolazioni per riconoscere gli strati.

Saluts
Se, per ipotesi, il winshield danneggiato è uno di quelli davanti al com. od f.o., la procedura prevede che non stia seduto al suo posto davanti al vetro danneggiato?

Perchè se quello cede di colpo senza preavviso...

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Rottura del parabrezza

Messaggio da 1stAirbus » 13 marzo 2008, 10:35

davymax ha scritto:
1stAirbus ha scritto:Beh, letti gli interventi degli esperti, mi pongo (e pongo) una domanda: mica sta scritto da qualche parte che occorre continuare a viaggiare a 900 km/h, no? Si può anche rallentare, presumo. :|
Paura eh :mrgreen:

Immagine
:mrgreen: Affatto! Se fossi in cabina pilotaggio, accelererei ulteriormente! :mrgreen:

Rispondi