Ryanair stupisce: da low cost a no cost

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 8 novembre 2007, 17:00

jasair ha scritto:Il check in sarà a pagamento solo se fatto "di persona" in aeroporto...questo per invogliare la gente ad usare il check in online e, di conseguenza, ridurre personale negli aeroporti...stessa cosa per le valigie...se uno si porta solo il bagaglio a mano non paga il bagaglio e la ryanair può diminuire il personale addetto...

...dal mio punto di vista non cambia comunque nulla...se prendo un biglieto ad 1 centesimo tasse comprese (e ce ne sono), pago anche 20 euro di bagaglio e 20 euro di cibo/bevande a bordo...il risultato è che ho comunque pagato al massimo 40 euro...avendo un servizio simile a molte compagnie che per la stessa tratta chiedono almeno il triplo...
E comunque è quello che appare a Te utilizzatore finale. Come già tante volte dibattuto sul Forum. Sulla necessità di risparmiare e quindi di fare a meno di tanti orpelli potrei anche capire il tuo pensiero. Peccato che mancando qualcuno che Ti abbia fatto il check-in, per qualsiasi ritardo/problema/disguido tu possa avere sarai da solo a fronteggiarlo e questo non so se possa essere altrettanto piacevole.
Nicolino

jasair
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 543
Iscritto il: 21 settembre 2007, 20:01
Località: Alghero

Messaggio da jasair » 8 novembre 2007, 17:33

Nicolino ha scritto:E comunque è quello che appare a Te utilizzatore finale. Come già tante volte dibattuto sul Forum. Sulla necessità di risparmiare e quindi di fare a meno di tanti orpelli potrei anche capire il tuo pensiero. Peccato che mancando qualcuno che Ti abbia fatto il check-in, per qualsiasi ritardo/problema/disguido tu possa avere sarai da solo a fronteggiarlo e questo non so se possa essere altrettanto piacevole.
Ryanair utilizza personale della società di gestione per i check in quindi anche in quei casi non è che ti possa dare molta assistenza...in caso di disguidi/ritardi/problemi dell'aereo non ti puoi aspettare molto come assistenza da Ryanair...in caso di disguidi/ritardi/problemi del viaggiatore Ryanair se ne sbatte altamente e parte...

...sicuramente non sono dei comportamenti bellissimi, ed in caso si incappi in quelle situazioni girano anche parecchio, ma è anche vero che si vola spendendo praticamente una sciocchezza...

...io non dico che sia meglio una low cost o una tradizionale...ognuna ha i suoi pro ed i suoi contro...c'è chi vuole tutti i servizi e, di contro, si trova a pagare biglietti pesanti...e c'è chi vuole spendere poco e, di contro, accetta il rischio di non essere tutelato come nelle altre compagnie (ma su questo si potrebbe anche discutere un pò).

Alkemia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 34
Iscritto il: 9 luglio 2007, 15:31
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da Alkemia » 8 novembre 2007, 17:39

jasair ha scritto:Il check in sarà a pagamento solo se fatto "di persona" in aeroporto...questo per invogliare la gente ad usare il check in online e, di conseguenza, ridurre personale negli aeroporti...stessa cosa per le valigie...se uno si porta solo il bagaglio a mano non paga il bagaglio e la ryanair può diminuire il personale addetto...

...dal mio punto di vista non cambia comunque nulla...se prendo un biglieto ad 1 centesimo tasse comprese (e ce ne sono), pago anche 20 euro di bagaglio e 20 euro di cibo/bevande a bordo...il risultato è che ho comunque pagato al massimo 40 euro...avendo un servizio simile a molte compagnie che per la stessa tratta chiedono almeno il triplo...
L'articolo parla di salasso per il bagaglio, non ci sono cifre chiare se non sbaglio.La compensazione futura probabilmente sarà li più che sul cibo,
io mi aspetto ben altri numeri rispetto alla tua ipotesi calcolando che già ora le compagnie fanno pagar caro ogni kg in eccesso sul bagaglio (quando decidono di applicare la regolina)...se non sarà così allora non so da dove possano ricavare i denari per mantenere la compagnia.Il carburante costa,coma la manutenzione,i piloti (che non puoi eliminare) e tutto il resto che non si può eliminare

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 8 novembre 2007, 17:42

Da qualche parte dovranno pur guadagnare no? :wink:

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 8 novembre 2007, 17:48

@ jasair:
Tu però come contribuente parte del biglietto l'hai già pagato alla Ryan. Quindi se ho già anticipato dei soldi io gradierei che ci fosse comunque qualcuno a seguirmi. Poi ti ho detto come io la penso. Per me è ridicolo spendere 1 (finto) centesimo per ottenere un servizio, per me è preferibile in un clima di libero mercato (che perfetto non potrà mai esserlo e sino qui ci arrivo anche io...) spendere il giusto senza che ci siano dei finti risparmi o finte agevolazioni. Se il tuo biglietto viene pagato dalla società di gestione che paga Ryan per avere traffico e quindi sovvenzioni europee, statali e regionali a me non sta più bene. Perchè vuol dire che parte di quel biglietto te lo pago anche io e questo non mi piace. Io credo in un'economia corretta....non in una economia falsata. Questo è un esempio di economia falsata. Se tu conoscessi i costi del settore aviazione capiresti istantaneamente che è impossibile consentire alle persone di viaggiare a costo 0. Non è possibile vivere, non è possibile mangiare, non è possibile lavorare a costo 0. Se per il bene particolare (quello dell'utilizzatore del vettore a costo 0) ci deve rimettere il bene globale (perchè parte delle risorse pubbliche vanno a coprire un vettore non nazionale) perdonami ma non posso condividere le tue idee. Si fa un gran baccano per i soldi che tiriamo fuori per AZ, salvo poi applaudire nel caso delle low-cost.....miracoli del marketing...
Nicolino

35000ft

Messaggio da 35000ft » 8 novembre 2007, 17:54

Nicolino ha scritto: Se il tuo biglietto viene pagato dalla società di gestione che paga Ryan per avere traffico e quindi sovvenzioni europee, statali e regionali a me non sta più bene.. Questo è un esempio di economia falsata. Se tu conoscessi i costi del settore aviazione capiresti istantaneamente che è impossibile consentire alle persone di viaggiare a costo 0. Non è possibile vivere, non è possibile mangiare, non è possibile lavorare a costo 0. Se per il bene particolare (quello dell'utilizzatore del vettore a costo 0) ci deve rimettere il bene globale (perchè parte delle risorse pubbliche vanno a coprire un vettore non nazionale) perdonami ma non posso condividere le tue idee. Si fa un gran baccano per i soldi che tiriamo fuori per AZ, salvo poi applaudire nel caso delle low-cost.....miracoli del marketing...
Non fa una piega.

jasair
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 543
Iscritto il: 21 settembre 2007, 20:01
Località: Alghero

Messaggio da jasair » 8 novembre 2007, 20:22

Nicolino ha scritto:@ jasair:
Tu però come contribuente parte del biglietto l'hai già pagato alla Ryan. Quindi se ho già anticipato dei soldi io gradierei che ci fosse comunque qualcuno a seguirmi. Poi ti ho detto come io la penso. Per me è ridicolo spendere 1 (finto) centesimo per ottenere un servizio, per me è preferibile in un clima di libero mercato (che perfetto non potrà mai esserlo e sino qui ci arrivo anche io...) spendere il giusto senza che ci siano dei finti risparmi o finte agevolazioni. Se il tuo biglietto viene pagato dalla società di gestione che paga Ryan per avere traffico e quindi sovvenzioni europee, statali e regionali a me non sta più bene. Perchè vuol dire che parte di quel biglietto te lo pago anche io e questo non mi piace. Io credo in un'economia corretta....non in una economia falsata. Questo è un esempio di economia falsata. Se tu conoscessi i costi del settore aviazione capiresti istantaneamente che è impossibile consentire alle persone di viaggiare a costo 0. Non è possibile vivere, non è possibile mangiare, non è possibile lavorare a costo 0. Se per il bene particolare (quello dell'utilizzatore del vettore a costo 0) ci deve rimettere il bene globale (perchè parte delle risorse pubbliche vanno a coprire un vettore non nazionale) perdonami ma non posso condividere le tue idee. Si fa un gran baccano per i soldi che tiriamo fuori per AZ, salvo poi applaudire nel caso delle low-cost.....miracoli del marketing...
In parte sono d'accordo con quello che hai scritto...infatti sapevo che nelle idee future di Ryanair ci sarebbe l'ipotesi di viaggi a "costo 0" ricevendo non dalle Società di gestione ma dagli operatori economici locali (alberghi, ristoranti, servizi di noleggio auto etc etc) le sovvenzioni.

Sul discorso che non è possibile volare a costo 0 vorrei ricordare che Ryanair, almeno per ora, non è che vende SoLO biglietti ad 1 centesimo...ma utilizza un metodo "a scaloni"...tant'è vero che se uno acquista un biglietto aereo Ryanair per un volo nella stessa giornata paga una cifra a volte superiore alle compagnie normali...

...per quanto riguarda il discorso soldi e sovvenzioni...il tuo discorso è corretto...ci "rimette" la collettività per il bene degli utilizzatori...ma lo stesso vale per AZ, per la FIAT, per TELECOM e più in generale per qualsiasi società che riceva aiuti/sovvenzioni/finanziamenti dallo Stato, cioè da noi (ma le sovvenzioni a Ryanair mi permettono di pagare "direttamente" un prezzo minimo...per le altre società ciò non avviene...e già questa è una differenza non da poco)...sul fatto che i soldi vadano fuori dai confini nazionali...quello non è mica colpa di Ryanair, ma ddel fatto che non esiste una compagnia low cost italiana in grado di seguire le orme di Ryanair...ormai siamo in Europa (volenti o nolenti) ed il mercato e la concorrenza funzionano su scala europea e non più su scala nazionale...non si può limitare una società straniera solo perchè è produttiva (con o senza sovvenzioni) ma bisognerebbe riuscire a creare una impresa simile in italia che, con sovvenzioni nazionali o straniere, riesca a svilupparsi in modo simile.

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 8 novembre 2007, 20:54

Ok, non hai mai preso un Intecity dopo le 20.00
Prova, ti sfido a smentirmi
hahaha...caro mio ho preso un interegionale partenza alle 23.00 da salerno per roma! la polizia apre gli scompartimenti senza preavvsio giustamente perchè lì ho sentito palrare di rapine a mano armata!
Lì stranieri pericolosi neanzhe uno, di itliani criminali......TANTISSIMI!
PPL (A)

Avatar utente
Scatto88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 200
Iscritto il: 12 marzo 2006, 11:46

Messaggio da Scatto88 » 8 novembre 2007, 21:12

E' la solita campagna anti-Ryanair..ogni mossa della compagnia viene messa in croce,giusta o sbagliata che sia..
se non vi piace non volate con loro,ma io continuerò a farlo,perchè nei miei 11 voli con la ryanair non ho avuto mai un ritardo,sempre aerei puliti e nuovi di zecca,prezzi stracciati..
che ci guadagnino o no da altre fonti non mi interessa,io per andare a parigi ho pagato 74€ in tre A\r,quando Air France ne voleva 700..
in più ho solo pagato 8€ di pulmann per il trasferimento dall'aeroporto in centro città..
è vero che guadagnano di più in servizi secondari,ma il problema qual'è?
di sicuro non arrivi a pagare i soldi che ti chiedono le altre compagnie!
e poi se usi google,per fare un esempio,non paghi,ma le entrate la società ce le ha..

so già che verrò massacrato per questo,ma è la mia idea..
saluti!

Avatar utente
marcoferrario
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 822
Iscritto il: 29 luglio 2006, 14:59
Località: Near LILN

Messaggio da marcoferrario » 9 novembre 2007, 8:50

Scatto88 ha scritto:E' la solita campagna anti-Ryanair..ogni mossa della compagnia viene messa in croce,giusta o sbagliata che sia..
se non vi piace non volate con loro,ma io continuerò a farlo,perchè nei miei 11 voli con la ryanair non ho avuto mai un ritardo,sempre aerei puliti e nuovi di zecca,prezzi stracciati..
che ci guadagnino o no da altre fonti non mi interessa,io per andare a parigi ho pagato 74€ in tre A\r,quando Air France ne voleva 700..
in più ho solo pagato 8€ di pulmann per il trasferimento dall'aeroporto in centro città..
è vero che guadagnano di più in servizi secondari,ma il problema qual'è?
di sicuro non arrivi a pagare i soldi che ti chiedono le altre compagnie!
e poi se usi google,per fare un esempio,non paghi,ma le entrate la società ce le ha..

so già che verrò massacrato per questo,ma è la mia idea..
saluti!
Secondo me hai perfettamente ragione!
Marco
Paragliding flyer

TKO

Messaggio da TKO » 9 novembre 2007, 9:05

Scatto88 ha scritto:è vero che guadagnano di più in servizi secondari,ma il problema qual'è?
di sicuro non arrivi a pagare i soldi che ti chiedono le altre compagnie!
e poi se usi google,per fare un esempio,non paghi,ma le entrate la società ce le ha..

so già che verrò massacrato per questo,ma è la mia idea..
saluti!

il problema non è che guadagnano sui panini a bordo o sui biglietti della metro ... è che il tuo prezzo del biglietto lo paghiamo noi.

tutto ciò che non paga Ryan per farti volare a poco lo pagano gli enti che prendono i soldi dai tutti.

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 9 novembre 2007, 11:33

Scatto88 ha scritto:E' la solita campagna anti-Ryanair..ogni mossa della compagnia viene messa in croce,giusta o sbagliata che sia..
se non vi piace non volate con loro,ma io continuerò a farlo,perchè nei miei 11 voli con la ryanair non ho avuto mai un ritardo,sempre aerei puliti e nuovi di zecca,prezzi stracciati..
che ci guadagnino o no da altre fonti non mi interessa,io per andare a parigi ho pagato 74€ in tre A\r,quando Air France ne voleva 700..
in più ho solo pagato 8€ di pulmann per il trasferimento dall'aeroporto in centro città..
è vero che guadagnano di più in servizi secondari,ma il problema qual'è?
di sicuro non arrivi a pagare i soldi che ti chiedono le altre compagnie!
e poi se usi google,per fare un esempio,non paghi,ma le entrate la società ce le ha..

so già che verrò massacrato per questo,ma è la mia idea..
saluti!
Io non faccio nessuna campagna anti-Ryan perchè non me ne frega un beneamato di fare campagna anti-Ryan. Nè ti massacro per ciò che dici, perchè è lontano dalla mia indole. Non massacro nessuno, nè mi viene mai in testa di farlo. Anche io per tornare a casa mia vorrei pagare 0 centesimi così ogni fine settimana sarei a casa mia invece che a 900 km di distanza. Esiste una low-cost che non è la Ryan e che mi fa pagare davvero poco per un MXP-BRI, commisurato alle richieste di altri vettori in periodi normali ma in occasione delle festività, giustamente, mi chiede di pagare di più, così come nei week-end, casualmente i periodi in cui tutti noi siamo un pò più liberi e propensi a viaggiare. A volte, come giustamente diceva jasair ti richiedono più di una compagnia che adotta tariffe non proprio low...un esempio, il ponte del 1 novembre. La low-cost (sempre non Ryan ma anglofona, così restrigiamo il campo) mi richiedeva più di tutti i vettori nazionali, per andare e ritornare il 4 novembre (domenica). Mi rendo conto che prenotando con un bel pò di tempo in anticipo si risparmia parecchio ma non sempre è così e questo lo accetto. Io vorrei solo pagare il giusto, non 0 perchè 0 mi sa di truffa, comunque mascherata. E' una mia opinione, magari un giorno si viaggerà in tutto il mondo a costo 0 ma qualcuno per farlo ci rimetterà. E' una legge. Non l'ho inventata io. Mi chiedo solo quanto sia "etico" viaggiare a costo zero.
@ jasair: per questo dicevo di aver dei dubbi sul costo di 1 centesimo, è a scalare. Chi prenota un pò di tempo prima paga pochissimo, chi lo prende all'ultimo minuto paga parecchio.
Nicolino

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 9 novembre 2007, 11:52

E' la solita campagna anti-Ryanair..
Può essere, un po' come la solita campagna anti-Alitalia. Che vuoi farci, siamo un popolo di tifosi....

Alkemia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 34
Iscritto il: 9 luglio 2007, 15:31
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da Alkemia » 9 novembre 2007, 12:09

marcoferrario ha scritto:
Scatto88 ha scritto:E' la solita campagna anti-Ryanair..ogni mossa della compagnia viene messa in croce,giusta o sbagliata che sia..

Diciamo che si stanno esprimendo opinioni, io vivo nello stesso esatto modo sia che ryan esista oppure no.
Anyway ti ricordo che esiste un sito dove il personale ryan protesta per la gestione di tutto l'ambaradan e su youtube si possono trovare alcuni videodocumentari interessanti in merito alla compagnia.
Evidentemente se la compagnia stessa non ha già preso provvedimenti su
testimonianze scomode per la sua immagine - o non ha i soldi per farlo o non ha sufficienti argomentazioni per muoversi e difendersi.
Io non so se quello che si vede/legge è tutto vero/falso etc perchè non ci sono dentro però sinceramente un boss di compagnia che mi dice di lasciare a casa i vestiti per viaggiare con le sue megaidee per me può andare a fare un giro sul water :)

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 9 novembre 2007, 15:33

Ma io comunque Vi ripropongo la domanda? E' etico pagare così poco un servizio? Mi rendo conto di fare un pò la parte del Padoa-Schioppa de no'artri....ma non credo sia corretto non pagare un servizio, o comunque pagarlo così poco, perchè poi si scoprono gli altarini. Dipendenti sottopagati, stressati, sovraccaricati di lavoro e non tutelati. A questo punto chiedo al giovane che è felice di viaggiare a 1 centesimo (e chi non lo sarebbe) sapendo di sfruttare un servizio offerto da persone sottopagate, sovraccariche di lavoro e non tutelate? Sei ancora entusiasta? Io non lo sarei così tanto. La mia non è una crociata anti-Ryan, solo che la Ryan sembra sia l'unica a comportarsi così. E comunque non ritengo corretto che un vettore privato non informi i clienti di ricevere sovvenzioni europee, statali, regionali per fornire un certo servizio, lo ritengo concorrenza sleale. A rischio di ripetermi vorrei che si parlasse di più di passeggero-consumatore consapevole ed attento a come e cosa acquista, che sia informato di tutto. Deve esserci trasparenza. O chiedo troppo?
Nicolino

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 9 novembre 2007, 15:46

Sai Nicolino, più che interrogarmi sull'eticità, mi porrei la domanda da un punto di vista di trasparenza. Mi trovo sostanzialmente d'accordo con quello che affermi, ma effettivamente credo che tali situazioni siano possibili, ancora una volta, perchè non c'è un controllo che imponga chiarezza sui prezzi, sulle tariffe di handling e altro.

dariobg
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 177
Iscritto il: 12 dicembre 2005, 21:52

Messaggio da dariobg » 9 novembre 2007, 18:55

io sono dell'idea che tanta gente al lavoro è sfruttata e sottopagata, come nella maggiorparte dei lavori, ma il fatto è che ryan la paghiamo noi e ti fa viaggiare ad un centesimo, alitalia la paghiamo noi ma ti fa viaggiare caro..

Avatar utente
Scatto88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 200
Iscritto il: 12 marzo 2006, 11:46

Messaggio da Scatto88 » 9 novembre 2007, 19:26

dariobg ha scritto:io sono dell'idea che tanta gente al lavoro è sfruttata e sottopagata, come nella maggiorparte dei lavori, ma il fatto è che ryan la paghiamo noi e ti fa viaggiare ad un centesimo, alitalia la paghiamo noi ma ti fa viaggiare caro..

esatto...anche alitalia è stata sovvenzionata dallo stato(come è giusto che sia) ma i servizi sono ben diversi..e riguardo ai lavoratori ci sono moltissime aziende che trattano in modo non egregio i propri dipendenti,e non parlo solo di multinazionali,ma anche di piccole-medie imprese.
purtroppo il mondo non sta girando come dovrebbe,e se ryanair può fare cose al limite del legale se non illegali(come affermate) vuol dire che non c'è nessuno che le impedisce..non che questo sia giusto,ma di cose non giuste ormai siamo coperti..
e poi,se proprio devo,preferisco pagare un vostro volo per un weekend con la vostra ragazza in giro per l'europa piuttosto che pagare il viaggio di un caro funzionario della stato che va a vedersi il gran premio con l'aereo dello stato..
io capisco benissimo il vostro pensiero,e in parte lo condivido..
il problema è che se posso scegliere tra 20 o 400€ per lo stesso servizio scelgo il primo,e così penso che faccia il 95% della gente.
saluti!

Avatar utente
Nik
Banned user
Banned user
Messaggi: 2661
Iscritto il: 15 agosto 2007, 21:28
Località: Vedano Beach near to LILN
Contatta:

Messaggio da Nik » 9 novembre 2007, 19:33

io sono dell'idea che tanta gente al lavoro è sfruttata e sottopagata, come nella maggiorparte dei lavori, ma il fatto è che ryan la paghiamo noi e ti fa viaggiare ad un centesimo, alitalia la paghiamo noi ma ti fa viaggiare caro..
_________________
Esatto..e per di più rayan è presente in molti aeroporti mentre parte di aerei alitalia vanno da Malpensa a Roma.....risultato secondo me:bene vai pure...voi pagherete in Alitalia 300 euro(ho esagerato ammetto) per Roma palemo...noi se andiamo avanti così faremo milano new york con 10 euro !!!Qualcuno è daccordo con me??
Visita medica prima classe superata.
PPL (A) all'inizio.
Speriamo in un buon futuro!!!!!!!

Avatar utente
Scatto88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 200
Iscritto il: 12 marzo 2006, 11:46

Messaggio da Scatto88 » 9 novembre 2007, 19:36

Nik ha scritto:
io sono dell'idea che tanta gente al lavoro è sfruttata e sottopagata, come nella maggiorparte dei lavori, ma il fatto è che ryan la paghiamo noi e ti fa viaggiare ad un centesimo, alitalia la paghiamo noi ma ti fa viaggiare caro..
_________________
Esatto..e per di più rayan è presente in molti aeroporti mentre parte di aerei alitalia vanno da Malpensa a Roma.....risultato secondo me:bene vai pure...voi pagherete in Alitalia 300 euro(ho esagerato ammetto) per Roma palemo...noi se andiamo avanti così faremo milano new york con 10 euro !!!Qualcuno è daccordo con me??
abbiamo postato contemporaneamente,esprimendo lo stesso concetto!

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 9 novembre 2007, 19:41

Allora lasciamo un attimo da parte Alitalia, la quale per certi versi non è un vero e proprio competitor di Ryanair.

Facciamo un parallelo tra Ryanair e alcune compagnie low cost straniere che operano in Italia; l'estremizzazione del "no frills" della compagnia irlandese si traduce in prezzi dei biglietti apparentemente stracciati, ma poi perfettamente allineati al mercato del low cost. Cioè Ryanair non costa nè più nè meno di altre compagnie low cost, però può dire (e lo fa in continuazione con pubblicità insistenti) di venderti o di regalarti i biglietti! Può permettersi alcune contrattazioni quantomeno dubbie con gli scali (per cui sono ancora in corso indagini comunitarie). Faccio una ipotesi per assurdo: se una compagnia dice che ti vende il biglietto da A a B a 25 euro, perchè Ryan può permettersi di dire che ti vende il biglietto a un centesimo mentre poi ti fa pagare alcuni oneri accessori che molto spesso appaiono inevitabili? E' leale concorrenza con l'altra compagnia? Manca la trasparenza, è un problema di sistema, non di Ryanair, che usa gli strumenti a sua disposizione con una maggiore spregiudicatezza forse, ma comunque sia "regolarmente".
Ecco dove stanno i famosi specchietti per le allodole :D Tutti corrono verso chi ti vende il biglietto a 1 centesimo e poi te lo fa pagare 25, perchè paghi il check in, paghi ogni chilo di bagaglio e hai oneri accessori di vario genere, mentre l'altra compagnia ti porta da A a B includendo alcune condizioni base con un prezzo unitario di 25 euro. Secondo voi chi se ne avvantaggia di più in una competizione in questi termini?

Avatar utente
SALVOfromBCN
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 70
Iscritto il: 29 aprile 2007, 3:15
Località: Barcellona

Messaggio da SALVOfromBCN » 9 novembre 2007, 19:47

nosybe ha scritto:fanno vedere le loro entrate come voci di spesa, ad esempio tasse, bagagli etc, cosi in bilancio hanno tante spese e pochi guadagni(costo del biglietto basso) e cosi pagano poche tasse.
Sinceramente non ho capito... potresti spiegarmi meglio? Come si fa a travestire le entrate da uscite?

A rigor di logica (e di studi) vendita di panini e bibite, intermediazione in riserva di hotel, di auto, lotterie, vendita di biglietti autobus non si possono fare passare per costi in bilancio, a meno non si voglia chiudere bottega alla fine dell'esercizio.
Non capisco quindi come la sovrattassa bagagli o check in fisico, che sono evidentemente surplus in bilancio (i servizi in aeroporto e al check in sono costi fissi per Ryanair), si potrebbero far passare come costi ... non lo dico in senso di critica.. ma solo perchè non capisco davvero.
Salvo
Barcelona ... from March London

Flights stats from January 2005
Immagine

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 9 novembre 2007, 19:49

Sì, è vero, senza trattamenti privilegiati tante cose non sarebbero possibili.

Alla fine però, non è tutt'oro quello che luccica negli hangar di chi apparentemente non li riceve.

Ciaooooo.
McGyver

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 9 novembre 2007, 19:50

mcgyver79 ha scritto:
Alla fine però, non è tutt'oro quello che luccica negli hangar di chi apparentemente non li riceve.
Certo che no! Ci mancherebbe :D

jasair
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 543
Iscritto il: 21 settembre 2007, 20:01
Località: Alghero

Messaggio da jasair » 9 novembre 2007, 20:31

MiamiVice ha scritto:Allora lasciamo un attimo da parte Alitalia, la quale per certi versi non è un vero e proprio competitor di Ryanair.

Facciamo un parallelo tra Ryanair e alcune compagnie low cost straniere che operano in Italia; l'estremizzazione del "no frills" della compagnia irlandese si traduce in prezzi dei biglietti apparentemente stracciati, ma poi perfettamente allineati al mercato del low cost. Cioè Ryanair non costa nè più nè meno di altre compagnie low cost, però può dire (e lo fa in continuazione con pubblicità insistenti) di venderti o di regalarti i biglietti! Può permettersi alcune contrattazioni quantomeno dubbie con gli scali (per cui sono ancora in corso indagini comunitarie). Faccio una ipotesi per assurdo: se una compagnia dice che ti vende il biglietto da A a B a 25 euro, perchè Ryan può permettersi di dire che ti vende il biglietto a un centesimo mentre poi ti fa pagare alcuni oneri accessori che molto spesso appaiono inevitabili? E' leale concorrenza con l'altra compagnia? Manca la trasparenza, è un problema di sistema, non di Ryanair, che usa gli strumenti a sua disposizione con una maggiore spregiudicatezza forse, ma comunque sia "regolarmente".
Ecco dove stanno i famosi specchietti per le allodole :D Tutti corrono verso chi ti vende il biglietto a 1 centesimo e poi te lo fa pagare 25, perchè paghi il check in, paghi ogni chilo di bagaglio e hai oneri accessori di vario genere, mentre l'altra compagnia ti porta da A a B includendo alcune condizioni base con un prezzo unitario di 25 euro. Secondo voi chi se ne avvantaggia di più in una competizione in questi termini?
Su questo post ti do completamente ragione...ma, come dici giustamente tu, a quel punto non è Ryanair che "truffa" o che "approfitta"...semplicemente utilizza un marketing più aggressivo o spregiudicato...poi sta al singolo utente valutare cosa effettivamente conviene...

...io personalmente ogni volta che devo viaggiare o prenotare un albergo faccio diversi preventivi ed alla fine guardo quello che, soddisfando le mie esigenze, mi da una spesa TOTALE inferiore...se poi uno è così stupido da abboccare a qualsiasi offerta allora è "giusto" che si freghi con le proprie mani (e questo è un discorso generico...come nei supermercati quando un prodotto costa meno di uno simile...ma se vai a vedere il prezzo al kg è molto superiore...quanti ci fanno caso a questo?)

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Messaggio da spaceodissey » 10 novembre 2007, 9:14

jasair ha scritto:Su questo post ti do completamente ragione...ma, come dici giustamente tu, a quel punto non è Ryanair che "truffa" o che "approfitta"...semplicemente utilizza un marketing più aggressivo o spregiudicato...poi sta al singolo utente valutare cosa effettivamente conviene...

...io personalmente ogni volta che devo viaggiare o prenotare un albergo faccio diversi preventivi ed alla fine guardo quello che, soddisfando le mie esigenze, mi da una spesa TOTALE inferiore...se poi uno è così stupido da abboccare a qualsiasi offerta allora è "giusto" che si freghi con le proprie mani (e questo è un discorso generico...come nei supermercati quando un prodotto costa meno di uno simile...ma se vai a vedere il prezzo al kg è molto superiore...quanti ci fanno caso a questo?)
Sono perfettamente d'accordo con te. Ryanair fa marketing, pubblicizzando le sue tariffe a un centesimo, così come fanno marketing quei detersivi che lavano più bianco, i pannolini dei bambini che assorbono 20 litri di pipì, le macchine che costano "solo" 40.000 euro in rate da 12 euro al mese, senza interessi.
Ci sono diverse compagnie che vanno -diciamo- da Milano a Parigi. L'ultima volta che sono stato nella capitale francese, fatti due conti, ho scoperto che mi conveniva di più partire da Pisa e atterrare a Orly (con easyjet), piuttosto che partire da Bergamo e atterrare a Beauvais (con ryanair), nonostante il biglietto "nominale" costasse meno da Bergamo. In un mondo in cui la pubblicità è tutto, è l'utente che deve farsi "furbo" e informarsi prima di acquistare qualsiasi prodotto.

Tolto il problema degli aiuti "di stato" a Ryanair sui quali ovviamente non sono d'accordo, ogni compagnia ha il diritto di farsi pubblicità come meglio crede, in un libero mercato. Purchè rispetti le regole. Ripeto, io ho effettivamente pagato un centesimo con Ryanair: niente di più.
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 10 novembre 2007, 10:02

Scatto88 ha scritto:E' la solita campagna anti-Ryanair..che ci guadagnino o no da altre fonti non mi interessa,.....ma le entrate la società ce le ha..

so già che verrò massacrato per questo,ma è la mia idea..
saluti!
"Lente di ingrandimento della Commissione Europea sulle tariffe aeroportuali, in particolare sugli sconti e i contributi commerciali concessi alle low cost, soprattutto nel caso di gestori aeroportuali a controllo pubblico, che possono celare aiuti di Stato. L'ultimo provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea la scorsa settimana, riguarda una procedura di infrazione aperta nei confronti della Germania, dell'aeroporto di Berlino e di sette low cost, tra cui anche Volare, per riduzione delle tasse aeroportuali e per sostegni eonomici, commerciali concessi dal gestore alle compagnie, i quali possono configurare aiuti di Stato. In sostanza il nodo della questione è che gli incentivi per attrarre le low cost non possono trasformarsi in sovvenzioni a tempo indeterminato (nella sentenza di Charleroi i contratti non possono superare i 4 anni)."
Nda: Ryan air ad esempio paga come tasse di handling 125 Euro contro i 1400-1800 che devono sborsare le altre compagnie (Il sole 24 ore)
Forse qualcuno comincia ad aprire gli occhi... :roll:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 10 novembre 2007, 11:54

Scatto88 ha scritto:
esatto...anche alitalia è stata sovvenzionata dallo stato(come è giusto che sia) ma i servizi sono ben diversi..e riguardo ai lavoratori ci sono moltissime aziende che trattano in modo non egregio i propri dipendenti,e non parlo solo di multinazionali,ma anche di piccole-medie imprese.
purtroppo il mondo non sta girando come dovrebbe,e se ryanair può fare cose al limite del legale se non illegali(come affermate) vuol dire che non c'è nessuno che le impedisce..non che questo sia giusto,ma di cose non giuste ormai siamo coperti..
Partiamo dal presupposto che io non ho scritto da nessuna parte che si tratta di attività illegali. Io l'ho posta dal punto di vista della eticità. Le cose che scrivi non mi stupiscono, nel senso che le ho già lette da qualche altra parte ma mi stupisce il fatto che sia un ragazzo di 19 anni a scriverle. Dovrebbero essere proprio i giovani (ed io, anche se ormai avviato alla senitudine incipiente, mi ritengo ancora piuttosto giovane) a vivere male la situazione odierna del lavoro e a non giustificare determinati comportamenti. Comunque non voglio giudicare il comportamento di questa o quella compagnia aerea, non è il mio mestiere.
Scatto88 ha scritto:
e poi,se proprio devo,preferisco pagare un vostro volo per un weekend con la vostra ragazza in giro per l'europa piuttosto che pagare il viaggio di un caro funzionario della stato che va a vedersi il gran premio con l'aereo dello stato..
Non mischiare le 2 cose. Alitalia è la nostra compagnia di Bandiera e per anni non è stata soggetta ad un mercato libero vero. E' andata avanti con sovvenzioni statali perchè era una società statale come le altre e gestita di conseguenza. Il suo problema oggi ma lo è stato anche di altre compagnie di Bandiera (Swissair, Sabena etc etc) è stato quello di essere posizionata su un mercato più aperto e libero (come giusto che sia) ma senza l'adeguata preparazione della Azienda stessa. E' una mia opinione, sicuramente fallace ma è la mia opinione. Lamentarsi delle sovvenzioni alla Alitalia, a mio modesto avviso, è come lamentarsi delle sovvenzioni alla Sanità. Con una differenza sostanziale, per la Salute (e Dio ce ne scampi del contrario) non è previsto l'ingresso nel mercato, altrimenti finiremmo come negli Stati Uniti, paese che ammiro per tutto il resto. MA questa è un'altra storia. Quindi secondo me non devi confondere i 2 aspetti. Anche perchè, che io sappia ma pronto ad essere smentito, il ministro della Repubblica in questione al GP non c'è andato con AZ. Per il resto chiaramente piacerebbe anche a me andare in giro per il mondo ad 1 centesimo, è chiaro. Non guadagno milioni, tuttavia vorrei darti un'altra chance di rispondermi in un certo modo. Lo ritieni etico? Io non credo...vorrei esprimere il mio pensiero più compiutamente ma probabilmente partirei da troppo lontano e rischierei di annoiare tutti.
Scatto88 ha scritto:
io capisco benissimo il vostro pensiero,e in parte lo condivido..
il problema è che se posso scegliere tra 20 o 400€ per lo stesso servizio scelgo il primo,e così penso che faccia il 95% della gente.
saluti!
Io direi anche il 100% delle persone e tra queste mi ci metto io per primo ma per la risposta ti rimando alla domanda che ti ho posto.
Nicolino

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 10 novembre 2007, 12:13

spaceodissey ha scritto:
jasair ha scritto:Su questo post ti do completamente ragione...ma, come dici giustamente tu, a quel punto non è Ryanair che "truffa" o che "approfitta"...semplicemente utilizza un marketing più aggressivo o spregiudicato...poi sta al singolo utente valutare cosa effettivamente conviene...

...io personalmente ogni volta che devo viaggiare o prenotare un albergo faccio diversi preventivi ed alla fine guardo quello che, soddisfando le mie esigenze, mi da una spesa TOTALE inferiore...se poi uno è così stupido da abboccare a qualsiasi offerta allora è "giusto" che si freghi con le proprie mani (e questo è un discorso generico...come nei supermercati quando un prodotto costa meno di uno simile...ma se vai a vedere il prezzo al kg è molto superiore...quanti ci fanno caso a questo?)
Sono perfettamente d'accordo con te. Ryanair fa marketing, pubblicizzando le sue tariffe a un centesimo, così come fanno marketing quei detersivi che lavano più bianco, i pannolini dei bambini che assorbono 20 litri di pipì, le macchine che costano "solo" 40.000 euro in rate da 12 euro al mese, senza interessi.
Ci sono diverse compagnie che vanno -diciamo- da Milano a Parigi. L'ultima volta che sono stato nella capitale francese, fatti due conti, ho scoperto che mi conveniva di più partire da Pisa e atterrare a Orly (con easyjet), piuttosto che partire da Bergamo e atterrare a Beauvais (con ryanair), nonostante il biglietto "nominale" costasse meno da Bergamo. In un mondo in cui la pubblicità è tutto, è l'utente che deve farsi "furbo" e informarsi prima di acquistare qualsiasi prodotto.

Tolto il problema degli aiuti "di stato" a Ryanair sui quali ovviamente non sono d'accordo, ogni compagnia ha il diritto di farsi pubblicità come meglio crede, in un libero mercato. Purchè rispetti le regole. Ripeto, io ho effettivamente pagato un centesimo con Ryanair: niente di più.
Ecco che ritorniamo sempre al concetto di "passeggero consapevole". In linea di principio potrei anche seguirti...però la macchina sempre 40000 euro ti costa. Sai bene che il costo che sei chiamato a sostenere non sarà di soli 238 euro al mese (dico la 1a cifra che mi balza in mente) e sopratutto eventuali sovvenzioni statali (le famose rottamazioni) sono esplicitate e questo risponde ad uno dei miei quesiti. A voi sembra giusto che Ryan non espliciti che parte del biglietto che Voi/Noi paghiamo è sovvenzionato sempre da noi stessi ma in forma occulta? A me non sembra corretto nè trasparente, nei confronti non solo dell'utente ma anche della concorrenza leale. Noi sappiamo che parte dei contributi che versiamo (direttamente ed indirettamente, ovvero sotto forma non solo di tasse..pensiamo alla benzina, alle sigarette (che io fortunatamente non fumo)) vengono indirizzati in un certo modo, in questo caso non mi sembra sia altrettanto trasparente. E quello che potenzialmente sarebbe un bellissimo strumento di crescita, quello di "privatizzare" le società di gestione aeroportual, si sta rivelando un pericoloso boomerang. Perchè non esistono authority che controllino questo o quel Ente di Gestione. Sarebbe bellissimo, forse anche un pò utopico, che ogni società di gestione fosse consapevole al 100% della posizione e del ruolo che l'aeroporto gestito assume nei confronti della collettività. Non tutti gli aeroporti del mondo possono diventare il Charles De Gaulle. Chi li gestisce deve essere chiamato a capire il quadro sociale, economico e culturale in cui "vive" l'aeroporto. Non a cavalcare l'opinione pubblica, gli interessi particolari di questo o quel cittadino. Insomma, tante possibilità poca attenzione alla realtà. Questo è quello che mi pare accada.
Nicolino

Avatar utente
near_the_window_please
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 197
Iscritto il: 25 maggio 2006, 22:57

Messaggio da near_the_window_please » 10 novembre 2007, 13:43

ok si spende poco io ho usato più volte ryan per gitarelle in giornata a parigi francoforte e breuxelles, spendi compreso di tasse circa 20 euro a testa e ti porta a destinazione ad esempio a parigi...........ma arrivi a 200km da parigi e allora prendi il pullman convenzionato con ryan che , andata e ritorno costa 30 euro a testa...
spendi minimo 50 euro, che è poco, MA CI METTI PIU' DI 4 ORE A FARE DA MILANO A PARIGI...
se costa poco è ovvio che il servizio è basso,hai solo orari stranissimi per le partenze, uno deve scegliere se volare con low cost o avere servizi adeguati, senza troppi problemi per i kg in più o palle varie...
io a dicembre vado a palermo e ho scelto di prenotare con alitalia, che era più cara (di 30€ ) solo di windjet,e ho potuto scegliere a che ora partire e a che ora tornare, appena arrivi in aeroporto puoi liberarti subito dei bagagli anche se sei in anticipo e in volo ti danno uno snack.
quando voli con le low cost TU ti devi adattare a loro, con le compagnia di bandiera hai molta più scelta...
CIAO FRANCESCO


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

kenko conversion lens 1.4x teleplus PRO 300 DG





le mie foto su photos.aero http://www.photos.aero/search.php?q=fra ... monti&t=ph

http://www.photorevolt.com/utenti/4492/Flyfranz

Immagine

Stephen Dedalus
FL 250
FL 250
Messaggi: 2838
Iscritto il: 6 settembre 2004, 9:57

Messaggio da Stephen Dedalus » 10 novembre 2007, 15:42

Nicolino ha scritto:Mia opinione? Odierei il salumiere che mi dicesse: da oggi prosciutto e mozzarelle gratis (l'altro giorno ho pagato 2 mozzarelle e 200 gr di prosciutto 16 euro....) ma che prontamente mi facesse pagare 16 euro per il carrello della spesa, per l'ingresso e per il consumo d'aria....mi sembrerebbe una presa per i fondelli e non mi piace...
Nicolì, questa è da Oscar! :lol:

Risate e ghigni a parte, ti quoto.
Die Warheit wird euch frei machen. (Goethe)
La verità vi renderà liberi. (Goethe)

Leonardo
er.tupolone@yahoo.it

dariobg
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 177
Iscritto il: 12 dicembre 2005, 21:52

Messaggio da dariobg » 10 novembre 2007, 18:05

anche io ho ho comperato alcuni voli ad un centesimo con tasse gratuite, non ho selezionato ne check-in ne bagaglio da stiva.. poi il bagaglio ormai lo fanno pagare tutte le low-cost vedi easy jet ecc

Avatar utente
vichinga
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 845
Iscritto il: 29 ottobre 2006, 15:26

Messaggio da vichinga » 10 novembre 2007, 18:44

ma qualcuno si è mai chiesto il motivo per cui i voli costano tanto poco? se il mondo del lavoro fa schifo è anche per questo tipo di società che risparmiano sui dipendenti..ovvio che sono corresponsabili i dipendenti che accettano queste condizioni( me inclusa..ma io imparo dai miei errori!!)
:ahhhhhhhhhhhhhhhhh: Wild Simo :ahhhhhhhhhhhhhhhhh:

...Non ridete per la mia stranezza perchè io piango per la vostra banalità

Avatar utente
Scatto88
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 200
Iscritto il: 12 marzo 2006, 11:46

Messaggio da Scatto88 » 10 novembre 2007, 20:25

Nicolino ha scritto:
Scatto88 ha scritto:
esatto...anche alitalia è stata sovvenzionata dallo stato(come è giusto che sia) ma i servizi sono ben diversi..e riguardo ai lavoratori ci sono moltissime aziende che trattano in modo non egregio i propri dipendenti,e non parlo solo di multinazionali,ma anche di piccole-medie imprese.
purtroppo il mondo non sta girando come dovrebbe,e se ryanair può fare cose al limite del legale se non illegali(come affermate) vuol dire che non c'è nessuno che le impedisce..non che questo sia giusto,ma di cose non giuste ormai siamo coperti..
Partiamo dal presupposto che io non ho scritto da nessuna parte che si tratta di attività illegali. Io l'ho posta dal punto di vista della eticità. Le cose che scrivi non mi stupiscono, nel senso che le ho già lette da qualche altra parte ma mi stupisce il fatto che sia un ragazzo di 19 anni a scriverle. Dovrebbero essere proprio i giovani (ed io, anche se ormai avviato alla senitudine incipiente, mi ritengo ancora piuttosto giovane) a vivere male la situazione odierna del lavoro e a non giustificare determinati comportamenti. Comunque non voglio giudicare il comportamento di questa o quella compagnia aerea, non è il mio mestiere.
Scatto88 ha scritto:
e poi,se proprio devo,preferisco pagare un vostro volo per un weekend con la vostra ragazza in giro per l'europa piuttosto che pagare il viaggio di un caro funzionario della stato che va a vedersi il gran premio con l'aereo dello stato..
Non mischiare le 2 cose. Alitalia è la nostra compagnia di Bandiera e per anni non è stata soggetta ad un mercato libero vero. E' andata avanti con sovvenzioni statali perchè era una società statale come le altre e gestita di conseguenza. Il suo problema oggi ma lo è stato anche di altre compagnie di Bandiera (Swissair, Sabena etc etc) è stato quello di essere posizionata su un mercato più aperto e libero (come giusto che sia) ma senza l'adeguata preparazione della Azienda stessa. E' una mia opinione, sicuramente fallace ma è la mia opinione. Lamentarsi delle sovvenzioni alla Alitalia, a mio modesto avviso, è come lamentarsi delle sovvenzioni alla Sanità. Con una differenza sostanziale, per la Salute (e Dio ce ne scampi del contrario) non è previsto l'ingresso nel mercato, altrimenti finiremmo come negli Stati Uniti, paese che ammiro per tutto il resto. MA questa è un'altra storia. Quindi secondo me non devi confondere i 2 aspetti. Anche perchè, che io sappia ma pronto ad essere smentito, il ministro della Repubblica in questione al GP non c'è andato con AZ. Per il resto chiaramente piacerebbe anche a me andare in giro per il mondo ad 1 centesimo, è chiaro. Non guadagno milioni, tuttavia vorrei darti un'altra chance di rispondermi in un certo modo. Lo ritieni etico? Io non credo...vorrei esprimere il mio pensiero più compiutamente ma probabilmente partirei da troppo lontano e rischierei di annoiare tutti.
Scatto88 ha scritto:
io capisco benissimo il vostro pensiero,e in parte lo condivido..
il problema è che se posso scegliere tra 20 o 400€ per lo stesso servizio scelgo il primo,e così penso che faccia il 95% della gente.
saluti!
Io direi anche il 100% delle persone e tra queste mi ci metto io per primo ma per la risposta ti rimando alla domanda che ti ho posto.
Nel primo punto hai ragione che dovremmo essere noi giovani a vivere male questa situazione,e fidati che è così..ma per me è peggio sapere che c'è gente che fa (a mio avviso) cose ben peggiori di ryanair, che spreca i soldi dei contribuenti in futili cose,dove l'unico guadagno è del singolo,e non di tutti noi che ci abbiamo messo i soldi..mi scoccia ancora di più vedere che ormai si è arrivati in un epoca dove regna l'egoismo, necessario per sopravvivere..sono ormai consapevole che non c'è quasi più niente che gira come dovrebbe,nel rispetto di tutti..

Nel secondo punto forse mi sono espresso male,non intendevo AZ,ma un jet del governo,dove carburante e piloti li paghiamo noi..e qello che mi da fastidio è che abbiamo pagato il viaggio di un funzionario di stato che andava a divertirsi,non a risolvere una crisi internazionale..finchè chi è in alto ci da esempi così,come puoi pretendere un atteggiamento diverso da noi giovani?
e non critico nemmeno le sovvenzioni di alitalia (se leggi bene ho scritto che sono giuste),sono il primo che vorrebbe vedere una rinascita della nostra compagnia!
Ma secondo me il fatto che FR promuova tariffe così basse non è uno scandalo,perchè ormai molte aziende guadagnano di più grazie a pubblicità e aspetti secondari piuttosto che con la vendita del prodotto/servizio della stessa.ormai il marketing si è evoluto e non è più il classico vendere del passato.

spero di aver reso l'idea..

un saluto a tutti..

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 12 novembre 2007, 9:22

Ma secondo me il fatto che FR promuova tariffe così basse non è uno scandalo,perchè ormai molte aziende guadagnano di più grazie a pubblicità e aspetti secondari piuttosto che con la vendita del prodotto/servizio della stessa.ormai il marketing si è evoluto e non è più il classico vendere del passato.
Lasciamo perdere Ryanair, ma tu sei daccordo? Non ti piacerebbe che quando scegli un oggetto da uno scaffale tu stia facendo una scelta consapevole e non "ingannata" dalla pubblicità?

Rispondi