773/ER AF riduzione ETOPS

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Tixio
FL 150
FL 150
Messaggi: 1658
Iscritto il: 30 ottobre 2006, 13:08
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Tixio » 19 dicembre 2007, 18:21

Gozer ha scritto:Vabbe', dai, datevi un bacetto ma non troppo vicino alla bocca e continuiamo :D


:shock:
Malizioso... :lol: :lol:
Tixio®
********************
Un Ingegnere non vive, funziona
********************
Tixioland - Il mio diario di bordo

ImmagineImmagine

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da Ashaman » 19 dicembre 2007, 20:12

Otaku ha scritto: @ Ashaman: ma come, si parla tanto di sicurezza dell'aereo, poi, quando comincia ad avere qualche annetto sulle spalle, sarebbe più prudente avere un paio di motori di scorta, casomai uno ti molla... alla faccia!
Per inciso: è normale per un aereo cambiare più volte un motore durante il proprio servizio operativo, non si aspetta che il motore sputi da solo le turbine ormai fuse! :D [/color]
Cambiare TUTTO il motore? E quante volte e in che occasione per l'unità questo accade (intendo occasione non disastrosa, quindi distruzione fisica del vecchio motore a parte)? :?

La mia è una domanda vera e legittima alla quale mi piacerebbe avere una risposta, in quanto un motore nuovo costa quello che costa, mentre riparare il vecchio certamente costa di meno.

Con lo stomaco peloso che si ritrovano certi, è gia tanto che non montano motori ausiliari spinti a pedali da fare azionare ai passeggeri una volta in crociera, spegnendo i motori principali per risparmiare carburante, figurarsi cambiare tutto il motore perché la noia riparata potrebbe ripresentarsi in quanto l'unità è vecchia. Con quello che costa un motore nuovo a malapena lo cambiarebbero se quello in uso prendesse fuoco e fondesse al di ogni tentativo di riparazione. :roll:

Difficile immaginare una linea aerea che all'insorgere di problemi ad un motore di un bimotore decide di cambiare tutto il motore. Riparare si, ma cambiare tutto il motore perché ha dato noie? La vedo dura.

E poi, se questa politica di cambiare il motore di sana pianta fosse applicata sul serio, questo non renderebbe i bimotori potenzialmente molto più costosi per via di questa necessità periodica?
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Gozer

Messaggio da Gozer » 19 dicembre 2007, 22:06

Beh, non significa che venga buttato il motore cambiato :shock: Magari semplicemente richiede un tempo lungo di riparazione ed è inutile bloccare tutto l'aereo...

Otaku

Messaggio da Otaku » 19 dicembre 2007, 22:32

No, infatti, le parti buone non si buttano, ma ogni volta che ho visto fare lavori importanti sul motore, ebbene era giù dall'aereo.
Se l'aereo deve fare servizio di linea, vola con un altro motore, semplicemente.
Del resto, Airliners abbonda di foto di cambi motore.

http://www.airliners.net/open.file/0365258/M/
http://www.airliners.net/open.file/0878857/M/ (Edit: ho controllato, non abbonda)

Le cause potrebbero essere le più diverse, un aumento anomalo dei detriti catturati dai chip detector, sostituzione cuscinetti, turbine che ad una ispezione boroscopica risultino soggette fenomeni di creep. O più semplicemente, il motore potrebbe essere giunto un numero di ore troppo alto: il motore non tira lo stesso numero di ore della fusoliera.
Di più non mi viene in mente, oggi ero al telefono con Eretiko, se avessi saputo dove andava a parare la discussione, gli chiedevo!
Ultima modifica di Otaku il 21 dicembre 2007, 18:01, modificato 4 volte in totale.

Mardokk
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 122
Iscritto il: 29 agosto 2007, 18:48
Località: Roma

Messaggio da Mardokk » 20 dicembre 2007, 16:58

Chiunque compreso i piloti si sentrebbero più tranquilli rimanere con due motori invece di uno in mezzo all'oceano o al deserto!!!

Avatar utente
Tixio
FL 150
FL 150
Messaggi: 1658
Iscritto il: 30 ottobre 2006, 13:08
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Tixio » 20 dicembre 2007, 17:07

Mardokk ha scritto:Chiunque compreso i piloti si sentrebbero più tranquilli rimanere con due motori invece di uno in mezzo all'oceano o al deserto!!!
E quindi? :|
Tixio®
********************
Un Ingegnere non vive, funziona
********************
Tixioland - Il mio diario di bordo

ImmagineImmagine

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da giangia » 20 dicembre 2007, 17:16

Ashaman ha scritto:
Otaku ha scritto: @ Ashaman: ma come, si parla tanto di sicurezza dell'aereo, poi, quando comincia ad avere qualche annetto sulle spalle, sarebbe più prudente avere un paio di motori di scorta, casomai uno ti molla... alla faccia!
Per inciso: è normale per un aereo cambiare più volte un motore durante il proprio servizio operativo, non si aspetta che il motore sputi da solo le turbine ormai fuse! :D [/color]
Cambiare TUTTO il motore? E quante volte e in che occasione per l'unità questo accade (intendo occasione non disastrosa, quindi distruzione fisica del vecchio motore a parte)? :?

La mia è una domanda vera e legittima alla quale mi piacerebbe avere una risposta, in quanto un motore nuovo costa quello che costa, mentre riparare il vecchio certamente costa di meno.

Con lo stomaco peloso che si ritrovano certi, è gia tanto che non montano motori ausiliari spinti a pedali da fare azionare ai passeggeri una volta in crociera, spegnendo i motori principali per risparmiare carburante, figurarsi cambiare tutto il motore perché la noia riparata potrebbe ripresentarsi in quanto l'unità è vecchia. Con quello che costa un motore nuovo a malapena lo cambiarebbero se quello in uso prendesse fuoco e fondesse al di ogni tentativo di riparazione. :roll:

Difficile immaginare una linea aerea che all'insorgere di problemi ad un motore di un bimotore decide di cambiare tutto il motore. Riparare si, ma cambiare tutto il motore perché ha dato noie? La vedo dura.

E poi, se questa politica di cambiare il motore di sana pianta fosse applicata sul serio, questo non renderebbe i bimotori potenzialmente molto più costosi per via di questa necessità periodica?

se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Messaggio da araial14 » 20 dicembre 2007, 17:18

Mardokk ha scritto:Chiunque compreso i piloti si sentrebbero più tranquilli rimanere con due motori invece di uno in mezzo all'oceano o al deserto!!!
:roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: ....... Ma va?????

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da Ashaman » 20 dicembre 2007, 18:02

giangia ha scritto: se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!
Si, vabbé, ma che c'entra, perdonami? :|

Lo so che a dispetto di quanto alcuni possano pensare i motori degli aerei non sono poi ancorati così spaventosamente forte. Tra l'altro in parecchi thread è stato discusso del numero di bulloni che mantengono il motore del MD80 ancorato alla fusoliera, così come qualche tempo fa, con la notizia di quel 732 che aveva perso il motore in decollo (perso nel senso che si era staccato fisicamente), era stato discusso anche del fatto che i supporti dei motori sono disegnati per rilasciare l'unità se lo stress meccanico questa impone alla struttura supera un certo limite.

Ma questo, per quanto interessante, non era il discorso che stavamo facendo. :wink:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 20 dicembre 2007, 18:23

No, è impossibile che i motori vengano buttati, non credo che lo facciano mai, a meno di distruzione del motore stesso, se li cambiano penso sia solo per non dover tenere fermo l'aereo e riparare con calma. Ad una visita guidata a Tolosa hanno detto che il prezzo dei motori di un A380 per esempio è pari circa a un terzo del costo totale.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da giangia » 20 dicembre 2007, 18:38

Ashaman ha scritto:
giangia ha scritto: se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!
Si, vabbé, ma che c'entra, perdonami? :|

..che sono fatti per essere smontati e rimontati facilmente e non per essere riparati sul posto!
Il tuo cruccio non era che temevi rappezzassero il motore li per li o che buttassero un motore usato per metterne uno nuovo?!
Nelle corse ciclistiche se uno fora mica la riparano li la gomma..cambiano la ruota intera e via a pedalare..poi ci pensano in officina alle riparazioni

Mardokk
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 122
Iscritto il: 29 agosto 2007, 18:48
Località: Roma

3

Messaggio da Mardokk » 20 dicembre 2007, 20:26

Per alcune tratte il trimotore(md11) è l'ideale.Togliendo i trimotori si è creato un vuoto e solo col passare del tempo vedremo se la scelta è stata giusta

Otaku

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da Otaku » 20 dicembre 2007, 21:38

giangia ha scritto: se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!
Perdonami, ma da quello che scrivi mi sembra chiaro che non ti intendi di meccanica!
Anche sugli 80 i motori sono attaccati (per chi non ne capisce) con tre viti: in realtà rivelano essere tre innesti conici! Ciascuno di loro è del tutto in grado di sopportare l'intera spinta fornita da UNA COPPIA di motori!

Devo ancora vederlo un sistema di fissaggio che mi dia dei dubbi al punto di non voler volare.

Otaku

Messaggio da Otaku » 20 dicembre 2007, 21:43

marcopolo ha scritto:No, è impossibile che i motori vengano buttati, non credo che lo facciano mai, a meno di distruzione del motore stesso, se li cambiano penso sia solo per non dover tenere fermo l'aereo e riparare con calma. Ad una visita guidata a Tolosa hanno detto che il prezzo dei motori di un A380 per esempio è pari circa a un terzo del costo totale.
Facciamo un quarto.

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da giangia » 20 dicembre 2007, 22:23

Otaku ha scritto:
giangia ha scritto: se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!
Perdonami, ma da quello che scrivi mi sembra chiaro che non ti intendi di meccanica!
Anche sugli 80 i motori sono attaccati (per chi non ne capisce) con tre viti: in realtà rivelano essere tre innesti conici! Ciascuno di loro è del tutto in grado di sopportare l'intera spinta fornita da UNA COPPIA di motori!

Devo ancora vederlo un sistema di fissaggio che mi dia dei dubbi al punto di non voler volare.
E´proprio avendo nozioni di meccanica che non ti spaventano 4 viti da 8 che sorreggono un motore!!!!! ..e ci continui a volare....

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: 3

Messaggio da giangia » 20 dicembre 2007, 22:26

Mardokk ha scritto:Per alcune tratte il trimotore(md11) è l'ideale.Togliendo i trimotori si è creato un vuoto e solo col passare del tempo vedremo se la scelta è stata giusta
..chi vola con UNO solo di motori, magari a pistoni, allora e´un pazzo suicida ??

Otaku

Re: 773/ER AF riduzione ETOPS

Messaggio da Otaku » 20 dicembre 2007, 22:28

giangia ha scritto:
Otaku ha scritto:
giangia ha scritto: se vedessi come e´attaccato un motore, anche solo di un c172 non voleresti piu´!!!
sono fatti apposta per essere sostituiti con estrema facilita´e in tutta sicurezza!
Perdonami, ma da quello che scrivi mi sembra chiaro che non ti intendi di meccanica!
Anche sugli 80 i motori sono attaccati (per chi non ne capisce) con tre viti: in realtà rivelano essere tre innesti conici! Ciascuno di loro è del tutto in grado di sopportare l'intera spinta fornita da UNA COPPIA di motori!

Devo ancora vederlo un sistema di fissaggio che mi dia dei dubbi al punto di non voler volare.
E´proprio avendo nozioni di meccanica che non ti spaventano 4 viti da 8 che sorreggono un motore!!!!! ..e ci continui a volare....
In effetti mi era venuto il sospetto di aver frainteso il tuo post.
Mi scuso. :(

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Messaggio da giangia » 20 dicembre 2007, 22:33

:thumbleft:

quando volavo con il delta a motore (..urca un solo motore e 2 tempi!) ero appeso ad una vite da 8mm (a taglio)..e molti inorridivano!!

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Re: 3

Messaggio da pippo682 » 21 dicembre 2007, 9:16

giangia ha scritto:
Mardokk ha scritto:Per alcune tratte il trimotore(md11) è l'ideale.Togliendo i trimotori si è creato un vuoto e solo col passare del tempo vedremo se la scelta è stata giusta
..chi vola con UNO solo di motori, magari a pistoni, allora e´un pazzo suicida ??
E' per questo che mi sento più tranquillo quando volo in aliante....

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Messaggio da Ashaman » 21 dicembre 2007, 15:01

giangia ha scritto: ..che sono fatti per essere smontati e rimontati facilmente e non per essere riparati sul posto!
Il tuo cruccio non era che temevi rappezzassero il motore li per li o che buttassero un motore usato per metterne uno nuovo?!
Nelle corse ciclistiche se uno fora mica la riparano li la gomma..cambiano la ruota intera e via a pedalare..poi ci pensano in officina alle riparazioni
No, non proprio. Ritornando sui miei passi il mio... non direi cruccio, ma è un notare che col passare del tempo un motore invecchi e come per tutti i motori incominci ad essere incline al guasto mentre funziona. Da qui il maggiore grado si sicurezza passiva intrinseca nell'avere più di due motori.

Da che Otaku ha fatto saltare fuori che cambiano tutto il motore. Nozione che, visti i prezzi, trovavo abbastanza difficile si avverasse, a meno che detto motore non sia distrutto per cause accidentali. E infatti a sentire la maggior parte del forum il motore viene riparato, magari con cura e con calma, ma non sostituito.

Ma sempre un motore con le sue ore di funzionamento rimane. Per quanto la riparazione possa essere accurata, sempre pezzi vecchi rimangono dentro, perché non si può pretendere che la riparazione di un motore comporti la sostituzione di tutti i pezzi questo è composto (paradossalmente a questo punto si farebbe prima e sarebbe più economico montarne uno nuovo).

Alla fine un motore nuovo da una maggior grado di affidabilità di un motore usato. É una legge vecchia come il tempo e valida per tutto e tutti, anche gli esseri umani. Un meccanismo vecchio, per quanto tenuto con cura, tende a rompersi più facilmente di uno nuovo.

É per questo che mi riallaccio al mio primo post. Finché i bimotori a lungo raggio sono nuovi, essi possono essere più convenienti dei tri e quadrimotori, ma come i motori cominciano ad invecchiare, la loro affidabilità cala per forza di cose e le possibilità di dover interrompere un volo prima della destinazione perché uno dei motori deve essere spento aumenta, quindi diminuisce anche la convenienza dell'aereo, in quanto questo va incontro a declassazioni o completa raqdiazione (temporanea o meno) di ETOPS. Cosa questa che in un tri o quadrimotore non accade mai.

E il cambiare il motore momentaneamente con delle scorte di magazzino di una data lina aerea non fa altro che spostare il problema, non risolverlo, in quanto quel motore prima o poi verrà montato di nuovo, e sempre sotto un altro bimotore.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Riccardo
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 61
Iscritto il: 17 novembre 2006, 14:10
Località: Brescia

Messaggio da Riccardo » 21 dicembre 2007, 15:46

airbusfamilydriver ha scritto:
araial14 ha scritto:Una fonte Boeing cita inoltre il fatto che i "turn back" dei quadrigetti per mal funzione ai motori , son decisamente maggiori rispetto a quelli dei bireattori.
747 in testa.
più motori hai e più possibilità hai che si guastino
il jumbo ha il 200% delle possibilità in più di un 777 avendo il doppio dei motori
Allora mettiamo un solo motore, così abbiamo il 25% di probabilità che si guasti, rispetto ad un quadri...

Otaku

Messaggio da Otaku » 21 dicembre 2007, 17:44

Otaku ha scritto: ...il motore non tira lo stesso numero di ore della fusoliera.

Non si scappa.

Che poi le sostituzioni avvengano con pezzi che non sono più belli nuovi e impacchettati appena usciti dalla fabbrica non lo so e non mi preoccupa; in meccanica il concetto di “nuovo” lascia il tempo che trova: esistono pezzi che vanno bene (in quanto a caratteristiche di finitura, di correttezza dimensionale, di struttura cristallina, di forma, errori di concentricità, ecc.) e pezzi che non vanno più bene perché usurati, soggetti a fatica, sotto il limite dimensionale, ecc.
Ciò che costituisce la forza di questo modo di operare è che la parte su cui ha lavorato l’assistenza ha subito una nuova ispezione e una nuova verifica. Per me è una garanzia maggiore di un motore genericamente “nuovo”, visto che può capitare che pezzi o macchinari che lasciano la fabbrica possano mostrare irregolarità di funzionamento, o aver bisogno di una seconda messa a punto.
Di sicuro, invece, vengono messi nuovi (cioè belli impacchettati) cuscinetti, tenute, lubrificante, palette (a coppie), ecc. Quello che conta è che tutti i pezzi che costituiscono il motore siano entro la loro vita utile per fare si che il motore stesso -ma anche qualsiasi altra macchina- sia efficiente.
A proposito, pochi sanno che gli organi meccanici (e quindi anche i motori interi) quando sono nuovi non sono in piena efficienza: la loro velocità di produzione di detriti metallici è anomala, e si stabilizza solo dopo alcune decine di ore di funzionamento (per le turbine aeronautiche da 30 a 50). Quando la quantità di detriti torna a salire è il periodo in cui le possibilità di guasto aumentano.
Ecco uno schema che descrive questa situazione:

Immagine



Occhio, quindi, un motore non è come un paio di Adidas, che quando sono nuove sono una figata, e quando invecchiano diventano brutte e puzzolenti. Se la manutenzione è fatta come si deve (e questo è un altro paio di maniche), l’aereo ha i motori in salute anche dopo vent’anni di carriera.

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 21 dicembre 2007, 17:48

Urca, la vasca di Weibull!
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Otaku

Messaggio da Otaku » 21 dicembre 2007, 17:52

beluga ha scritto:Urca, la vasca di Weibull!
No, è un panettone al contrario! :lol:

Avatar utente
beluga
FL 150
FL 150
Messaggi: 1611
Iscritto il: 29 aprile 2006, 18:37
Località: LIQB

Messaggio da beluga » 21 dicembre 2007, 17:53

Senza uvetta nè canditi! :P :lol:
Fabrizio

Warnehmung / Constatazione
Als ich wiederkeherte / War mein Haar noch nicht grau / Da war ich froh. Die Muhen der Gebirge liegen hinter uns / Vor uns liegen die Muhen der Ebenen
Quando ritornai / i miei capelli non erano ancora grigi / ed ero contento. Le fatiche delle montagne sono alle nostre spalle / davanti a noi le fatiche delle pianure
Bertolt Brecht


Saltate pure e con coraggio di testa nel presente che non ritorna per ritrovarvi in un attimo nel cuore stesso dell'eternità...
Bohumil Hrabal (Brno 1914, Praha 1997)


Immagine

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Messaggio da Ashaman » 21 dicembre 2007, 20:41

airbusfamilydriver ha scritto: più motori hai e più possibilità hai che si guastino
il jumbo ha il 200% delle possibilità in più di un 777 avendo il doppio dei motori
Questa altamente approssimativa legge pseudo-statistica fu inventata da Henry Ford (noto nazista antisemita americano che ebbe numerose collusioni con Baffetto anche dopo che questo invase la Polonia - è storia, non mi sto inventando niente), anche se non diceva proprio così. La dizione originale di questo mottetto diceva "Quello che non c'è non si può rompere" - mottetto inventato a debole giustifica delle dotazioni inesistenti delle Ford T, che a malapena avevano i sedili per sedersi ed era venduta in qualsiasi colore desiderasse l'acquirente - purché questo colore fosse nero.

Prendendo come oro colato i mottetti di certa gente non porta certo un buon discorso avanti, sai. :|
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Otaku

Messaggio da Otaku » 21 dicembre 2007, 22:37

E Ford non aveva neppure tutti i torti... senti cosa diceva Ettore Bugatti:
-"Le mie macchine non devono avere buoni freni. I freni servono a rallentare, invece una Bugatti deve correre veloce...!"
:shock: :lol:

Facezie a parte, la percentuale di turnback dei bimotori è migliore dei quadri... lievemente, ma è migliore.

Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Messaggio da I-FORD » 22 dicembre 2007, 7:05

I motori dei linersi hanno una vita separata da quella del resto della struttura, un po' come quelli marini.
Hanno le loro scadenze calendariali o a cicli, una loro documentazione, che indica tutto ciò che concerne la loro vita.
Addirittura potrebbero non essere dello stesso proprietario del velivolo ma gestiti con un leasing separato.
Un motore è fatto di molti componenti, alcuni si cambiano con frequenza calendariale, altri on condition, altri ancora vivono tanto quanto l'intero complesso.
L'affidabilità dei moderni jets è impressionante, comunque ogni tanto anche loro possono avere delle noie.
Come è stato già detto la maggior parte delle noie si manifestano a motore nuovo o appena ricondizionato, poi c'è una vita di solito regolare, per ricominciare a dare fastidi quando il motore "invecchia".
I motori vengono continuamente (ogni volo) monitorati per controllare le loro prestazioni e la loro usura, quando cominciano a presentarsi segnali di "invecchiamento" si comincia ad intervenire, magari limitando i parametri massimi raggiungibili, fino allo sbarco per il ricondizionamento.
Sul velivolo viene montato così un altro motore, non necessariamente nuovo, ed il vecchio se ne va in officina, per venire poi rimontato dopo la revisione, di solito su un aereo diverso da quello dal quale proviene.
Se si presentano eventi anomali e non previsti in numero significativo, tutti i motori di una certa serie (o parti specifiche) vengono controllati per quel particolare evento, si può anche arrivare al grounding di tutte le unità interessate, fino al completamento delle modifiche ritenute necessarie.

Avatar utente
Altamente_Subsonico
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 476
Iscritto il: 31 agosto 2006, 16:32
Località: LIPB/Bolzano
Contatta:

Messaggio da Altamente_Subsonico » 29 dicembre 2007, 16:39

Io sono per il ritorno dell' MD-11 ma cosa dico del DC-10 ma cosa dico del Tristar ma cosa dico dell' Il-62 ma cosa dico del Super VC-10 :D
Non ho mai volato sul 777, non mi attirano granché i bimotori ma c'è da dire che se è tanto scelto in giro un motivo ci sarà, che la Boeing raddoppi gli incentivi statali sulla rottamazione degli aerei Europa 0/1?
A proposito della sicurezza del quadrireattore, ricordo il commento a proposito dei motori del 340-300 LH che mi portò da MUC a JFK di una signora (sulla 40ina scarsa) che dimostrando estrema intelligenza disse "ma siamo sicuri che i motori ci tengono per aria, sono così piccoli, l'anno scorso ho volato su un Jumbo e aveva i motori più grossi" :)
E noi stiamo qui a parlare di ETOPS, la vera gente intelligente è là fuori!

Jacopo
--------
"...e un giorno taglieremo insieme il filo del traguardo,
e resteremo finalmente senza fili fra di noi.
Guinzagli d'aquiloni insofferenti che strattonano,
per liberarsi e perdersi
e rincorrersi nel vento."
(Frankie HiNRG Mc)

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Messaggio da Maxlanz » 29 dicembre 2007, 16:53

Altamente_Subsonico ha scritto:Io sono per il ritorno dell' MD-11 ma cosa dico del DC-10 ma cosa dico del Tristar ma cosa dico dell' Il-62 ma cosa dico del Super VC-10 :D
Non ho mai volato sul 777, non mi attirano granché i bimotori ma c'è da dire che se è tanto scelto in giro un motivo ci sarà, che la Boeing raddoppi gli incentivi statali sulla rottamazione degli aerei Europa 0/1?
A proposito della sicurezza del quadrireattore, ricordo il commento a proposito dei motori del 340-300 LH che mi portò da MUC a JFK di una signora (sulla 40ina scarsa) che dimostrando estrema intelligenza disse "ma siamo sicuri che i motori ci tengono per aria, sono così piccoli, l'anno scorso ho volato su un Jumbo e aveva i motori più grossi" :)
E noi stiamo qui a parlare di ETOPS, la vera gente intelligente è là fuori!
Per la Signora giustamente contano le misure. Dovrebbe vedere allora i motori del 777, roba da veri italiani! :lol: :lol: :lol:

Battute a parte, da amante del 747 devo comunque francamente capire dove sta il problema con i bimotori.

Ciao

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Messaggio da araial14 » 29 dicembre 2007, 17:14






Non capisco se tra i filmati quello dell' A 330 è della Swiss.
Immagine
Immagine

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Messaggio da Maxlanz » 29 dicembre 2007, 18:46

araial14 ha scritto:




Non capisco se tra i filmati quello dell' A 330 è della Swiss.
Mi sembra di leggere ancora Swissair, o forse vedo male?
Il filmato dice 2001, può essere.

Ciao
Massimo

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Re: 3

Messaggio da Michele » 29 dicembre 2007, 19:03

pippo682 ha scritto:
giangia ha scritto:
Mardokk ha scritto:Per alcune tratte il trimotore(md11) è l'ideale.Togliendo i trimotori si è creato un vuoto e solo col passare del tempo vedremo se la scelta è stata giusta
..chi vola con UNO solo di motori, magari a pistoni, allora e´un pazzo suicida ??
E' per questo che mi sento più tranquillo quando volo in aliante....
No ma four is megl che one,e nel caso di pippo di none! :mrgreen:

E con un piston col cacch che tu ci vai per l'ocean!

E senza il piston mica sempr arriv a destinazion! talvolt te ferm a bere una bir!! :lol:


Non ringraziatemi troppo per la chiarezza :lol:
RMKS////

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Messaggio da araial14 » 29 dicembre 2007, 19:10

Maxlanz ha scritto:
araial14 ha scritto:




Non capisco se tra i filmati quello dell' A 330 è della Swiss.
Mi sembra di leggere ancora Swissair, o forse vedo male?
Il filmato dice 2001, può essere.

Ciao
Massimo
Se non ricordo male la Swissair non aveva ancora i 330, ma solo md11... :roll:

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Messaggio da Maxlanz » 29 dicembre 2007, 19:18

araial14 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
araial14 ha scritto:




Non capisco se tra i filmati quello dell' A 330 è della Swiss.
Mi sembra di leggere ancora Swissair, o forse vedo male?
Il filmato dice 2001, può essere.

Ciao
Massimo
Se non ricordo male la Swissair non aveva ancora i 330, ma solo md11... :roll:
Eh no perbacco, mi pare che un Swissair che presi prima del botto fosse un 330.
Orpo sto diventando così vecchio da non ricordare bene? :)

Ciao
Massimo

Rispondi