la trattativa con air france

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 20 marzo 2008, 15:42

MiticoJumbo ha scritto:...nonostante qualche autorevole punto di vista.
Cristallino esempio di politica dell'orticello. Quello che ci manca e ci è sempre mancato a noi italioti è la visione della big picture.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 20 marzo 2008, 15:48

air.surfer ha scritto:
MiticoJumbo ha scritto:...nonostante qualche autorevole punto di vista.
Cristallino esempio di politica dell'orticello. Quello che ci manca e ci è sempre mancato a noi italioti è la visione della big picture.
..eggià... :roll: la solita Italia dei campanili.... che OO!
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Kansai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 469
Iscritto il: 19 gennaio 2006, 20:05
Località: Minato-ku, Tokyo, Japan

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Kansai » 20 marzo 2008, 16:15

classezara ha scritto:Non so più cosa pensare... la posizione di AF è chiarissima da sempre, ma la novità del Berlusca non riesco proprio a decifrarla. Sarà un'offerta reale o un'altra manovra elettorale?
Mah... certo non vorrei essere nei panni dei dipendenti AZ... come minimo ci si sente presi in giro
Ci butto le gonadi che è una manovra elettorale :lol:
"Se è vero che esiste un potere, questo potere è solo quello dello Stato, delle sue Istituzioni e delle sue Leggi; non possiamo oltre delegare questo potere né ai prevaricatori, né ai prepotenti, né ai disonesti" (Carlo Alberto Dalla Chiesa)

http://www.flickr.com/photos/dave_italy

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 20 marzo 2008, 16:21

Alitalia
[Trasporti/Turismo - Codice alfanumerico: AZA]

Ultimo Variazione Apertura Min Max Volume
0,406 +31,39% 0,314 0,307 0,406 16.271.904

Ultimo aggiornamento: 16:00 - 20/03/2008

...detto tutto.... chi ha venduto prima della sospensione si è portato a casa un bel margine.... :roll:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 20 marzo 2008, 16:39

come mai questa variazione?
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

ADBlues
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 17:49
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da ADBlues » 20 marzo 2008, 16:40

Kansai ha scritto:
classezara ha scritto:Non so più cosa pensare... la posizione di AF è chiarissima da sempre, ma la novità del Berlusca non riesco proprio a decifrarla. Sarà un'offerta reale o un'altra manovra elettorale?
Mah... certo non vorrei essere nei panni dei dipendenti AZ... come minimo ci si sente presi in giro
Ci butto le gonadi che è una manovra elettorale :lol:
Non solo, due piccioni con una fava:
- si compra a prezzo di realizzo un'ennesima azienda dopo aver contribuito a farne carta straccia
- si fa pubblicità elettorale con il vecchio sistema, io ti dò (mantengo) il lavoro e tu mi voti.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 20 marzo 2008, 16:49

i_disa ha scritto:come mai questa variazione?

...mah, sarà forse l'intervento sulle cordate ? :?
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 20 marzo 2008, 17:07

Il fatto é che al nord non si fa niente per l'industria e al sud non si fa niente per l'occupazione e questo genera interessi contrapposti.

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Re: la trattativa con air france

Messaggio da MiticoJumbo » 20 marzo 2008, 17:18

intanto da oltralpe seguono con cautela :roll: , anche se sottolineano che l'uscita del leader dell'opposizione ha in qualche modo seminato incertezza.
un lancio flash di le figaro
il fatto che Spinetta ieri abbia definito "inexistantes" i margini di negoziazione a parer mio potrebbe -ripeto potrebbe- essere solo giocoforza,fatto per non perdere terreno coi sindacati in una situazione incerta sul piano politico.
davvero è un momento delicatissimo.
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

Killua_727
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1065
Iscritto il: 2 marzo 2008, 19:45
Località: Torino

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Killua_727 » 20 marzo 2008, 21:31

francesco.mi ha scritto::roll:

Immagine

La vignetta di Giannelli - Dal Corriere della Sera di mercoledì 5 marzo 2008
Fantastica, e vista la nuova cordata proposta (quella con i suoi figli), molto azzaccata :wink:
Immagine
Madames et Monsieurs bonjour et bienvenu à bord. Nous vous souhaiton un bon vol avec la flotte d'Air France, membre de l'alliance SkyTeam

bomber78
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 751
Iscritto il: 18 gennaio 2008, 10:42

Re: la trattativa con air france

Messaggio da bomber78 » 21 marzo 2008, 8:47

Quanto ci costa regalare Alitalia ai francesi

Da 1 miliardo 700 milioni a 2,5 miliardi di euro: è quanto costerebbe allo Stato, o al sistema Italia, in ogni caso al contribuente, accettare alla lettera le clausole imposte dall’Air France- Klm per assorbire l’Alitalia. Una cifra in gran parte da pagare sull’unghia. Vediamo perché, secondo i calcoli di Panorama, sentiti esperti, politici, fonti riservate del ministero dell’Economia e dopo aver consultato documenti dei sindacati e delle altre parti interessate. Il capitolo più rilevante è la richiesta tassativa di chiudere il contenzioso fra la Sea e l’Alitalia. L’azienda che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate, presieduta da Giuseppe Bonomi, primo azionista il Comune di Milano, ha depositato presso il tribunale di Busto Arsizio un’azione di risarcimento da 1,25 miliardi per “danno emergente e lucro cessante”, cioè per l’abbandono dello scalo milanese da parte della compagnia aerea. Jean-Cyril Spinetta, numero uno dell’Air France-Klm, pretende dal governo una manleva, cioè la garanzia formale e scritta che si accollerà tutte le spese se la magistratura darà ragione alla Sea. Escluso un decreto, che con le elezioni alle porte non avrebbe neppure i tempi tecnici di conversione in legge, si tratta di accantonare i soldi, come fanno le aziende private per far fronte alle querele. Bonomi ha già detto che la cifra è trattabile, però la causa (appoggiata in pieno dal sindaco di Milano, Letizia Moratti) non è ritirabile. Si potrebbe scendere a 4-500 milioni, cioè al “lucro cessante”, ma solo a condizione che il governo si accolli altri impegni. Anche questi con oneri ancora tutti da verificare. La seconda voce di spesa immediata è il prestito ponte da 300 milioni che il Tesoro dovrebbe concedere all’Alitalia per garantirne la sopravvivenza da qui alla chiusura dell’accordo con l’Air France. Il prestito ha già sollevato i malumori dell’Unione Europea e il Tesoro dovrebbe quindi tentare di ricorrere al mercato. Poi c’è il problema spinoso dei cosiddetti esuberi, le persone a rischio di licenziamento.

È in realtà lo scoglio, anzi un’enorme barriera, contro cui pare destinata a infrangersi l’intera trattativa: Spinetta chiede il sì scritto di tutte le organizzazioni sindacali di piloti, personale di volo e addetti di terra. E mercoledì 19 lo ha ribadito a Roma: senza l’ok sindacale l’assorbimento dell’Alitalia è praticamente impossibile. Il primo incontro, martedì 18 marzo, era andato malissimo; il secondo, dopo preliminari il 20 marzo, dovrebbe tenersi dopo Pasqua. L’ultimatum scade il 31. Nel piano di Spinetta i tagli riguardano 1.600 dipendenti nell’Az Fly, cioè il personale collegato ai voli, e almeno 500 nell’Az Servizi, principalmente la manutenzione. Ma secondo un documento riservato della Cgil gli esuberi raggiungerebbero il totale di 7 mila in tutta Italia, tra aziende che lavorano direttamente per l’Alitalia, come l’Atitech di Napoli, e l’indotto di Malpensa. Paolo Ferrero, ministro uscente della Solidarietà sociale, e il suo collega dei Trasporti, Alessandro Bianchi, hanno sui loro tavoli dossier ancora più pessimistici: 10 mila posti a rischio, dei quali dovrebbe farsi carico lo Stato attivando immediatamente la cassa integrazione. A quale costo? Il governo ha appena firmato una prima procedura di cassa integrazione per 900 dipendenti Sea di Malpensa: 80 milioni in due anni, circa 45 mila euro l’anno per ogni addetto.

Attenzione: questi 900 lavoratori che perdono il posto a causa del taglio dei voli già deciso dall’Alitalia sono in aggiunta ai 7-10 mila stimati da sindacati e governo. Ma procedura e costi sono unanimemente considerati il modello da estendere all’intera operazione. Dunque se gli esuberi saranno 7 mila lo Stato dovrà impegnarsi per 315 milioni l’anno se saliranno a 10 mila per 450 milioni. In aggiunta ai 40 già decisi per 2008 e 2009. Non finisce qui, perché altri 5-700 dipendenti dell’Az Servizi dovrebbero passare alla Fintecna, contenitore nato dalle ceneri dell’Iri per gestire aziende decotte. Anche per questa operazione ci sarebbe un prezzo, da definire.

A questo punto siamo già a 1,25 miliardi di euro da stanziare subito nella migliore delle ipotesi, quella dell’accordo extragiudiziale con la Sea. A 2 miliardi nella peggiore. Per limitarci però ai soli costi vivi. Alla lista va aggiunta la svalutazione dell’offerta “cash” per le azioni Alitalia da parte dell’Air France-Klm. Erano 485,3 milioni a dicembre 2007, si sono ridotti a 138,5 oggi. Dunque circa 347 milioni di minori introiti, giustificati da Spinetta con l’incrocio tra perdita di valore in questi tre mesi dell’Alitalia e calo della capitalizzazione dell’Air France-Klm in borsa: l’offerta è infatti di un’azione Air France ogni 160 Alitalia, stimate a Parigi e Amsterdam meno di 10 centesimi. Questo calcolo trascina un’ulteriore conseguenza: al Tesoro viene offerto non più il 3,2 per cento dell’eventuale nuovo gruppo Air France-Klm-Alitalia, bensì l’1,5. Quanto pesa questa perdita? Dipende dalle oscillazioni del mercato: oggi incide tra gli 80 e i 140 milioni. In compenso i francesi migliorano la proposta di aumento di capitale: 1 miliardo anziché 750 milioni. Al conto immediato vanno aggiunte le spese per i prossimi anni. Solo per gli ammortizzatori sociali non meno di 200 milioni l’anno da qui al 2011-2012, 150 dei quali per la sola Lombardia.

E se nella ricca Padania i lavoratori potrebbero riconvertirsi più facilmente, è anche vero che un documento dello Studio Ambrosetti calcola in un punto percentuale del pil della Lombardia l’impatto globale del ridimensionamento di Malpensa sull’economia della regione. Di quanto stiamo parlando? Della bellezza di 3 miliardi di euro; cioè la riduzione della crescita del pil lombardo nel 2008 dal 3,5 al 2,5 per cento.

È ragionando su queste cifre che nel governo, nel Partito democratico e alleati (su tutti, Antonio Di Pietro) sta montando la rabbia nei confronti di Romano Prodi e Tommaso Padoa-Schioppa. “La sola Malpensa vale dieci volte l’Alitalia, ci abbiamo investito 20 miliardi” protesta Di Pietro. “Questa operazione non ha senso”: Walter Veltroni invoca gradualità per Malpensa, in pratica sembra convertirsi alla moratoria chiesta inutilmente da mesi dal governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni per trovare altre compagnie aeree che rimpiazzino l’Alitalia. Questione che si scontra con un’altra clausola imposta da Spinetta, che cioè vengano mantenuti gli slot, ma questo impedirebbe ad altre compagnie di offrire collegamenti alternativi tra Milano e il mondo.
A sinistra si litiga furiosamente e si invocano soluzioni bipartisan. Cioè concordate con Silvio Berlusconi, con la Lega e con An. Quasi certamente il Cavaliere finirà per trovarsi la grana sul tavolo, se vincerà le elezioni. Nel frattempo, come si è chiesto il Financial Times, si capirà se “Spinetta vuol fare il check-in o il check-out dall’Alitalia”. Se insomma la sua offerta capestro sia in realtà un modo per sfilarsi. Lasciando al futuro governo di Roma due possibilità: il commissariamento dell’Alitalia o una cordata tricolore che risorga all’orizzonte. Berlusconi è tra i pochi a crederci

panorama

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: la trattativa con air france

Messaggio da classezara » 21 marzo 2008, 8:53

Draklor ha scritto:AF invece non rimetterebbe apposto la compagnia,ma MEZZA compagnia.

Air One se AZ verrà venduta ad AF tra l'altro ne gioverà soltanto,considerato il fatto che AZ abbandonerà numerose rotte nazionali,internazionali ed intercontinentali su cui AP potrà gettarsi,quasi da subito considerati gli ordini in corso per aerei a corto-medio-lungo raggio.

AZ invece si,sotto il controllo di AF rimetterà a posto i conti e poi?
E poi niente,rimarrà relegata lì,in un angolino del trasporto aereo europeo ed internazionale,senza sogni per il futuro,con la sua quota di mercato che verrà sempre più rosicchiata dalla concorrenza(specialmente low-cost) e declassata a compagnia feeder per l'intercontinentale di AF(e spero che gli italiani tirino fuori un pò di orgoglio per dire:"io con AF non ci volo"),ritrovandosi nel 2017 e oltre ancora con i cari vecchi Md-80(che a noi può far piacere ma al passeggero comune no).
Per non parlare del fatto che dovrà dire addio all'attività di volo di Alitalia Cargo,che è sempre stata parte della sua storia.

Perchè la parola "sviluppo" poco si accorda con una riduzione immediata di quasi 40 aeromobili in flotta(di tutte le taglie) e la parola "rinnovo" poco si accorda con un rateo di sostituzione degli aerei ridicolo (2 all'anno a partire dal 2011!!).
Da qua mi sembra ovvio il futuro che aspetta l'Alitalia sotto il controllo di AF.
Come non concordare? Sono esattamente le stesse cose che sostengo dall'inizio di questa telenovela.
Il problema è che AF fa quello che vuole perché non ha concorrenti credibili...
AP lo era veramente?

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 8:59

AP era Lufthansa!
Comunque concordo con Draklor, visto che cercavo di dirlo pure io.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:00

bomber78 ha scritto:Quanto ci costa regalare Alitalia ai francesi
Da 1 miliardo 700 milioni a 2,5 miliardi di euro: è quanto costerebbe allo Stato, o al sistema Italia, in ogni caso al contribuente, accettare alla lettera le clausole imposte dall’Air France- Klm per assorbire l’Alitalia.
Di quanto fosse importante Alitalia per il paese ce ne accorgiamo solo adesso, quando a solo a MXP e solo alla SEA, sono a rischio 17.000 posti di lavoro.
Come al solito, anni di menefreghismo in una corretta politica del trasporto aereo e di gestione clientelare hanno portato la compagnia allo stato che conosciamo tutti.
A sentire quelle facce di bronzo alla tv strillare e strapparsi i capelli mi viene quasi da ridere e
mi domando "dove stavano tutti questi figuri negli anni passati?"

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:03

aponus ha scritto:AP era Lufthansa!
Comunque concordo con Draklor, visto che cercavo di dirlo pure io.
Drak. AP fa fatica a stare sul mercato anche da sola e comunque lo style di Toto si basa sullo stesso sitema clientelare che ha distrutto AZ. Ammesso che si trovino i 2 miliardi messi sul tavolo da AF, la compagnia sarebbe comunque destinata ad uno spezzatino. Toto mischierebbe i suoi debiti accollandoli ad AZ e poi si defilerebbe lasciando baracca e burattini in mutande.
A questo punto, meglio il commissariamento.

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 9:08

Il problema é sempre stata la grande difficoltà nell'accordarsi coi sindacati, i continui scioperi. Ricordiamocele queste cose. Nel nostro Paese lo sciopero é realtà quotidiana, negli altri una vera eccezione alla regola. E questo ci danneggia.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:10

aponus ha scritto:Il problema é sempre stata la grande difficoltà nell'accordarsi coi sindacati, i continui scioperi. Ricordiamocele queste cose. Nel nostro Paese lo sciopero é realtà quotidiana, negli altri una vera eccezione alla regola. E questo ci danneggia.
Infatti in AirFrance che fa 1 mld di utili non ha mai scioperato nessuno, e nemmeno in IBERIA... ma per favore.
Io sono ANPAC l'associazione che conta in AZ il maggior numero di iscritti.
Mi sai dire negli ultimi 12 anni quanto scioperi ho fatto?

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: la trattativa con air france

Messaggio da classezara » 21 marzo 2008, 9:14

air.surfer ha scritto:
bomber78 ha scritto:Quanto ci costa regalare Alitalia ai francesi
Da 1 miliardo 700 milioni a 2,5 miliardi di euro: è quanto costerebbe allo Stato, o al sistema Italia, in ogni caso al contribuente, accettare alla lettera le clausole imposte dall’Air France- Klm per assorbire l’Alitalia.
Di quanto fosse importante Alitalia per il paese ce ne accorgiamo solo adesso, quando a solo a MXP e solo alla SEA, sono a rischio 17.000 posti di lavoro.
Come al solito, anni di menefreghismo in una corretta politica del trasporto aereo e di gestione clientelare hanno portato la compagnia allo stato che conosciamo tutti.
A sentire quelle facce di bronzo alla tv strillare e strapparsi i capelli mi viene quasi da ridere e
mi domando "dove stavano tutti questi figuri negli anni passati?"
Quella che dici è la sacrosanta verità!!! I limiti di AZ e di mxp erano noti a TUTTI da anni e anni e NESSUNO è mai intervenuto per risolverli. Si è permesso alla situazione di degenerare fino al punto di non ritorno... a questo punto o si riesce in qualche modo a decollare altrimenti....

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 9:20

Senti, non parlo di te. Parlo che in media gli scioperi sono stati superiori e non lo puoi negare.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:24

aponus ha scritto:Senti, non parlo di te. Parlo che in media gli scioperi sono stati superiori e non lo puoi negare.
Parla pure di me. Sono un dipendente AZ. Quanti scioperi ANPAC ci sono statii negli ultimi 12 anni? Se non lo sai, stai parlando di cose che non conosci.
Tutto questo pero', parte dal presupposto che la colpa dello stato di AZ sia dei dipendenti che sioperano, quando oramai è sotto gli occhi di tutti che non è cosi'. Negli ultimi 2 anni si sono bruciati 1 milardo di euro di ricapitalizzazione, anche questo è colpa dei dipendenti che scioperano?

370
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 132
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 8:31

Re: la trattativa con air france

Messaggio da 370 » 21 marzo 2008, 9:32

Riguardo agli scipoeri, io posso basarmi solo su quello che si vedeva ai tg, perchè non sono del settore, e non me ne intendo molto! :oops:
Però con tutti quegli scioperi proclamati dai sindacati negli ultimi anni, Alitalia soprattutto all'estero è caduta in basso, a livello di immagine!
Mio padre passa più tempo all'estero che in Italia, usa ormai più gli aerei delle automobili...sia a Dubai che a Singapore, New York piuttosto che Londra, mi racconta che molti uomini di affari, impiegati, persone di ogni genere, più o meno informate, associano Alitalia ad un ridicolo carrozzone...certo non mi fa piacere, perchè Alitalia tanti anni fa era davvero grande! :evil:
Io sono aziendalista per natura, mettiamola così! La mia è una modesta opinione personale, ci mancherebbe!! ma sono convinto che gli scioperi recenti abbiano contribuito a far perdere credibilità alla compagnia! Anche parecchi miei amici americani non volano più Alitalia per venire nel nostro paese...dicono che non vogliono rimanere fermi in aeroportio ad aspettare! :(
La mia azienda va male, e io sciopero...la mia azienda va peggio...e sciopero ancora! Mi sembra controproducente!
Se poi mi dite che era tutto una montatura mediatica, allora come non detto! Ma non penso... :cry:
Uff...povera Alitalia! :wallb: :wallb: :wallb:

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 9:37

air.surfer ha scritto:
aponus ha scritto:Senti, non parlo di te. Parlo che in media gli scioperi sono stati superiori e non lo puoi negare.
Parla pure di me. Sono un dipendente AZ. Quanti scioperi ANPAC ci sono statii negli ultimi 12 anni? Se non lo sai, stai parlando di cose che non conosci.
Tutto questo pero', parte dal presupposto che la colpa dello stato di AZ sia dei dipendenti che sioperano, quando oramai è sotto gli occhi di tutti che non è cosi'. Negli ultimi 2 anni si sono bruciati 1 milardo di euro di ricapitalizzazione, anche questo è colpa dei dipendenti che scioperano?
Non ho detto che é colpa vostra, anzi! Ma può essere una concausa di una cattiva immagine dell'azienda.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:39

370 ha scritto:
Però con tutti quegli scioperi proclamati dai sindacati negli ultimi anni, Alitalia soprattutto all'estero è caduta in basso, a livello di immagine!
Bè certo. 26 milioni di passeggeri l'anno , con un terzo degli aerei AF, ed un LF del 71%.
Non male per una compagnia senza immagine. Pensa se ce l'avessimo avuta...
ma per favore.....

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 9:45

air.surfer ha scritto:
370 ha scritto:
Però con tutti quegli scioperi proclamati dai sindacati negli ultimi anni, Alitalia soprattutto all'estero è caduta in basso, a livello di immagine!
Bè certo. 26 milioni di passeggeri l'anno , con un terzo degli aerei AF, ed un LF del 71%.
Non male per una compagnia senza immagine. Pensa se ce l'avessimo avuta...
ma per favore.....
Guarda che pure io quando viaggio sento diversi stranieri parlarne male proprio per questo motivo. Fare orecchie da mercante oggigiorno non serve. Con questo non dico che Iberia sia migliore. Anzi! Gli orari per loro sono opzional!
L'unica parte di Iberia decente é Air Nostrum, ma é una regional ed é un caso a parte.

370
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 132
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 8:31

Re: la trattativa con air france

Messaggio da 370 » 21 marzo 2008, 9:46

Non giriamo la frittata a piacimento!
Non ho detto che Alitalia non ha immagine, dico che gli scioperi non hanno certo contribuito a farla splendere 8)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:50

aponus ha scritto: Guarda che pure io quando viaggio sento diversi stranieri parlarne male proprio per questo motivo.
Io ci viaggio piu' di te e sento invece parlarne bene.
Rimettiamo la palla al centro.
Parlare per "sentito dire" non è mai stata una cosa intelligente da fare.
Ultima modifica di air.surfer il 21 marzo 2008, 9:51, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aponus » 21 marzo 2008, 9:51

Air...vuoi un esempio? I 777 Alitalia sono splendidi. Hanno il divertimento a bordo on demand. British a quanto mi risulta no. Ha canali e scegli. Se il film é partito lo hai perso.
Bene, una mia amica vola sempre British perché ha paura di Alitalia. Quano ha saputo del mio viaggio a NY con il 777 e del trattamento a bordo, un pensierino per il prossimo viaggio lo ha fatto. Ma lei rimaneva convinta e tuttora che Alitalia come servizio a bordo sia pessimo.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:52

aponus ha scritto:Air...vuoi un esempio? I 777 Alitalia sono splendidi. Hanno il divertimento a bordo on demand. British a quanto mi risulta no. Ha canali e scegli. Se il film é partito lo hai perso.
Bene, una mia amica vola sempre British perché ha paura di Alitalia. Quano ha saputo del mio viaggio a NY con il 777 e del trattamento a bordo, un pensierino per il prossimo viaggio lo ha fatto. Ma lei rimaneva convinta e tuttora che Alitalia come servizio a bordo sia pessimo.
Ah.. siamo al "me lo ha detto un'amica mia..."

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 9:54

370 ha scritto:Non giriamo la frittata a piacimento!
Non ho detto che Alitalia non ha immagine, dico che gli scioperi non hanno certo contribuito a farla splendere 8)
L'immagine AZ non splende per altri motivi. Non per quelle agitazioni che l'azienda ha sempre girato a suo favore.
Non diamo la colpa ai dipendenti per favore. Non è il caso.
Abbiamo il costo del lavoro piu' basso delle altre major e limiti di impiego prossimi al danno biologico.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 21 marzo 2008, 9:59

370 ha scritto:Non giriamo la frittata a piacimento!
Non ho detto che Alitalia non ha immagine, dico che gli scioperi non hanno certo contribuito a farla splendere 8)
OO ferme.. :) ... innanzitutto il diritto di sciopero è sancito dalla Costituzione. In secondo luogo spesso in Italia tendiamo a non vedere quanto accade fuori dai patrî confini, ed autoconvincerci che "solo da noi" accadono certe cose....vedi alla voce sciopero dei dipendenti delle ferrovie tedesche un mesetto fa, od alla voce sciopero dei dipendenti BA...etc, etc.
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: la trattativa con air france

Messaggio da maksim » 21 marzo 2008, 10:00

In un derby Milan-Inter, campeggiava uno striscione nella curva rossonera: "Silvio, compra l'Inter e poi falla sparire !" :)
Sembra un pò quello che taluni sostengono riferindosi a Spinetta: "vuole comprare AZ per relegarla ad un ruolo marginale a tutto vantaggio di AF, Parigi, la Francia, ecc., ecc."
A tal proposito, mi sembrano significative le parole di Spinetta stesso (che a me personalmente CONVINCONO MOLTO): "Ma vi pare che io possa investire dei soldi per affossare una compagnia ???!!!"
A me sembra che un investimento sia qualcosa (sta nel significato intrinseco della parola "investimento") atta, comunque, a sviluppare, a promuovere, ad accrescere anzichè ad affossare.
No ?

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air.surfer » 21 marzo 2008, 10:16

maksim ha scritto: A tal proposito, mi sembrano significative le parole di Spinetta stesso (che a me personalmente CONVINCONO MOLTO): "Ma vi pare che io possa investire dei soldi per affossare una compagnia ???!!!"
A me sembra che un investimento sia qualcosa (sta nel significato intrinseco della parola "investimento") atta, comunque, a sviluppare, a promuovere, ad accrescere anzichè ad affossare.
No ?
Non c'è dubbio. Spinetta ha capito il valore potenziale di AZ all'interno di AF-KLM. E' il prezzo che vuole che paghiamo che non mi convince... anche perchè gli accordi preliminare erano diversi.

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Re: la trattativa con air france

Messaggio da MiticoJumbo » 21 marzo 2008, 10:19

Come ho detto altre volte gli scioperi nel comparto aereo sono più "sentiti" perché intorno all'aeroplano ruotano molti settori professionali ,parlare di colpa degli scioperi quando si parla di Alitalia mi sembra un tantino riduttivo.
Qui su md80 ho avuto modo di verificare che molto di quello che passa nei tg o nella carta stampata è adir poco impreciso.
Perché dico questo, perché per anni i titoli hanno strillato "sciopero dell'aria", "sciopero dei voli" ,"sciopero delle compagnie aeree" e mentre dicevano questo passavano le immagini di repertorio -immancabili- di aeroplani con la livrea tricolore di Alitalia (la scorsa settimana ho visto un servizio al tg col un 747 az in rullaggio :shock: ), e non è tutto! se scioperava un gruppetto di handlers la notizia passava come sciopero dell'aviazione con l'immancabile intervista all'isterico/a di turno pronto a gridar vergogna e a sparar m...a randomicamente qua e là .
Nella mente di chi assisteva a questi servizi rimenava impressa una immagine:
sciopero-rabbia-Alitalia
col senno di poi posso imputare ad Alitalia la colpa di non avere agito contro chi (anche inconsapevolmente)ha incrinato la sua immagine.
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: la trattativa con air france

Messaggio da maksim » 21 marzo 2008, 10:31

air.surfer ha scritto:
maksim ha scritto: A tal proposito, mi sembrano significative le parole di Spinetta stesso (che a me personalmente CONVINCONO MOLTO): "Ma vi pare che io possa investire dei soldi per affossare una compagnia ???!!!"
A me sembra che un investimento sia qualcosa (sta nel significato intrinseco della parola "investimento") atta, comunque, a sviluppare, a promuovere, ad accrescere anzichè ad affossare.
No ?
Non c'è dubbio. Spinetta ha capito il valore potenziale di AZ all'interno di AF-KLM. E' il prezzo che vuole che paghiamo che non mi convince... anche perchè gli accordi preliminare erano diversi.
Non conosco questi "accordi preliminari".
Capisco che ci sono in ballo dei posti di lavoro.
Capisco che, anche per quanto riguarda il cargo, si mobiliti l' ANPAC (non ci si potrebbe aspettare che così non fosse. Fa parte del gioco delle parti ed ognuno difende con le unghie e con i denti i propri posti di lavoro).
Però a me parrebbe sensato ritenere che questa non può essere una operazione indolore.
Qualcuno ne dovrà NECESSARIAMENTE uscire con le ossa rotte.
La realtà è cruda però, a volte, razionalità vuole che non si possa salvare capra e cavoli.
Come quando c'è una cancrena: BISOGNA AMPUTARE.
E a noi italiani che siamo più propensi al compromesso e alle soluzioni nebulose questa decisione drastica riesce difficile da accettarsi.
Ma i risultati si vedono: chi non ha il coraggio di prendere delle decisioni nette ha delle realtà come quelle italiane (Alitalia, i rifiuti di Napoli, ecc., ecc.,ecc.).

Avatar utente
MiticoJumbo
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 6 giugno 2006, 13:36
Località: ROMA

Re: la trattativa con air france

Messaggio da MiticoJumbo » 21 marzo 2008, 10:41

maksim ha scritto: Come quando c'è una cancrena: BISOGNA AMPUTARE.
scusa maksim ma non sono d'accordo perché l'amputazione riguarda posti di lavoro e con essi il mantenimento di famiglie.se un'azienda è seria prima di pensare ai profitti pensa a salvare i posti di lavoro (il più possibile),altrimenti son capaci tutti a fare gli imprenditori.
Paolo
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese
.
Art.3 Costituzione Repubblica Italiana

Bloccato