la trattativa con air france

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
bomber78
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 751
Iscritto il: 18 gennaio 2008, 10:42

Re: la trattativa con air france

Messaggio da bomber78 » 3 aprile 2008, 13:53

air4you ha scritto:la differernza è che mentre AF KL esiste e fa volare milioni di persone la cordata del leader del pdl fa volare solo i sogni di tutti quelli che come te abboccano[/size]
catrissimo....guarda che a della cordata proprio non interessa e di certo non mi interessa abboccare...semplicemente come molti sono abbastanza irritato dai tuoi post dove riesci solo a buttarla sulla politica tirando inutile veleno conto i vari toto, formigoni, moratti, berlusconi ecc ecc

la mia posizione è chiara da mesi, io sono per un falliemnto di alitalia e di una ricrescita di una compagnia privata che riparta dalle ceneri di alitalia.indipendentemente se sia con una cordata, con un imprenditore o una compagnia straniera (a parte i mangiaformaggio francesi) ed in questo momento sembra che le mie speranze stiano per avverarsi 8)

alessandrogentili
FL 150
FL 150
Messaggi: 1635
Iscritto il: 14 novembre 2006, 17:59
Località: Milano Malpensa

Re: la trattativa con air france

Messaggio da alessandrogentili » 3 aprile 2008, 13:59

A chi sosteneva la tesi del fatto che AF abbia partecipato alla trattativa soltanto per allungare i tempi e per far fallire Alitalia:

Lo ritengo irreale, sarebbe un rischio enorme per una compagnia del genere. Se dovesse saltare fuori sicuramente l'UE aprirebbe il ..... ad AF e alla dirigenza. Ipotizzerei anche qui l'aggiotaggio.

Avatar utente
Cicciopasticcio
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 95
Iscritto il: 22 agosto 2007, 10:49
Località: Caronno Pertusella, 30 Km a Est di MXP

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Cicciopasticcio » 3 aprile 2008, 14:10

Ho sempre cercato di stare fuori dai discorsi relativi ad Alitalia limitandomi solamente a leggere le opinioni dei forumisti, personalmente ritengo la situzione ormai al limite...o la si svende ai cugini d'oltralpe o se questa cordata esiste relamente è il momento che cacci fuori i C******I :evil: :evil: :evil: :evil: e faccia questa benedetta offerta...o, altrimenti, unica soluzione possibile è portare il libri in tribunale (cosa che forse, purtoppo, era da fare già da molto tempo...) :( :( :( :( .
Ritengo comuque scandaloso il comportamento avuto dal precedente governo :evil: :evil: :evil: , credo che un po' più di trasparenza innanzitutto nei confronti dei dipendenti AZ e successivamente nei confronti del Paese intero non avrebbe di certo guastato... :? :? :? (secondo voi la dirigenza AZ non era al corrente del piano di AF???) così come ritengo scandalose certe dichiarazioni fatte da politici più o meno preparati (avviamente non mi riferisco al campo aeronautico ma al campo della politica stessa!!!) sulla reale esistenza di questa cordata...
Alitalia ormai sta tirando le cuoia, forse la riesce a salvare o forse no, ma ritengo che debba essere fatto tutto il possibile per provare a salvarla (è un dovere soprattutto nei confronti dei Suoi dipendenti tutti, nessuno escluso)...e non sopporto vederla ridotta nello stato in cui si trova ora...AF e questa fantomatica cordata come avvoltoi che ci svolazzano sopra aspettando solamente che esali l'ultimo respiro per poterci affondare il becco e divorarla...
A poi ,signori!!! Un po' di sano orgoglio nazionale, a tutto c'è un limite!!! La resa incondizionata (vedi proposte di AF!!!) non mi sembra giusta...Az è un patrimonio dell'intero Paese!!! Se hanno risistemato senza intrusioni straniere l'ALFA ROMEO, la FIAT e la PARMALAT, perchè non si riesce a fare la stessa cosa con AZ???
Comunque, il fatto che il signor Spinettà se ne sia tornato a Parigi, poco vuol dire...è una classica minaccetta da trattativa serrata...la logica è: << A queste condizioni non tratto, o ti va bene come ho detto io o non se ne fa più niente!!!>> in modo tale da mettere un po' di strizza alla controparte (il fatto di alzarsi e di andarsense dalla riunione di ieri).
Ma in corso di una trattazione/transazione si devono fare reciproche concessioni e reciproche rinunce...comprare AZ per 138 MLN di € è già una grossa concessione (del governo!!!)...il boccone è troppo succulento...i francesi non se lo lasceranno scappare tanto facilmente (e poi in qualche modo ci devono far pagare la sconfitta ai mondiali di calcio!!!), se i sindacati calano le braghe, i francesi prendono due piccioni con una fava; diversamente ancora qualche piccola concessione da parte loro (magari lasciando altri 3/4 aeromobili in flotta), comunque non perderebbero più di tanto la faccia...
L'unica cosa che mi lascia amareggiato è che come al solito abbiamo fatto la solita figura dei cioccolatai (da pirla si può dire nel forum???)

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 3 aprile 2008, 14:23

Per favore, non mischiamo la querelle Zidane-Materazzi con le sorti di AZ.....
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 3 aprile 2008, 14:25

Riemann ha scritto:[
Da Repubblica.it, ore 13:30
Singolare proposta di Giancarlo Galan, governatore del Veneto, per salvare Alitalia. ''Si mettano insieme tutti gli industriali italiani - ha detto, a margine di Vinitaly - e investano duemila euro a testa e si comprino loro l'Alitalia. E poi la gestiscano visto che sono tanto bravi a farlo con le loro aziende.

...era a Vinitaly.... certe affermazioni sono anche comprensibili... :lol:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air4you » 3 aprile 2008, 14:32

Adesso siano i lavoratori a decidere sul loro futuro perchè questo è il problema di fondo

Si faccia un referendm e si voti civilmente


da il
ILSOLE24ORE.COM > Finanza e Mercati
L'altra Alitalia si schiera con Prato e Air France

L'altra Alitalia, quella che strappa le tessere sindacali, si schiera in favore della trattativa con Air France. Alcune centinaia di lavoratori, compresi piloti e assistenti di volo, hanno già firmato un documento dal titolo: «Le ali per volare». Un testo molto duro nei confronti dei sindacati che chiede il ritiro delle dimissioni del presidente Prato e l'adesione al nuovo piano industriale proposto da Air France-Klm, un progetto definito rigoroso, a tratti severo, che prevede, però, investimenti immediati e sviluppo a medio termine.
Il documento, che si apre con i versi di Nelly Sachs, poetessa tedesca, premio Nobel per la letteratura nel 1966 («Se i profeti irrompessero Per le porte della notte E cercassero un orecchio come patria Orecchio degli uomini Ostruito dall'ortica Sapresti ascoltare?») sottolinea che dopo 15 mesi di tentativi con soggetti di tutto il mondo, la proposta francese è l'unica credibile e sostenibile. C'è scritto che «ogni deviazione da questo percorso, trasparente, continuamente rappresentato al mercato, frutto dello sforzo di molte, moltissime persone di buona volontà diventa oggi un tentativo neppure velato di uccidere l'ultima possibilità che ci rimane di preservare l'Alitalia e di farla crescere».

Il documento, che traccia la storia del processo di privatizzazione di Alitalia, si rivolge a tutte le persone che in buona fede hanno delegato a terzi la propria rappresentanza, perché «cessino di fare le farfalle imbalsamate in collezioni altrui e si riapproprino della propria identità individuale di dipendenti »usando il buon senso. Chiedono al presidente Prato di ritirare le dimissioni di procedere nella trattativa e agli altri lavoratori Alitalia di sottoscrivere il documento.

Riemann
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 12
Iscritto il: 14 dicembre 2006, 13:34
Località: Sassari

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Riemann » 3 aprile 2008, 14:33

Cicciopasticcio ha scritto:(secondo voi la dirigenza AZ non era al corrente del piano di AF???)
Non solo. Ne era al corrente anche il solito Beppe Grillo, nel 2005:
http://it.truveo.com/Beppe-Grillo-profe ... 2552945449

Fatta somma con tutte le considerazioni e le riflessioni di questi mesi (e anni), dovremmo essere sicuri come rocce che la trattativa con Air France andrà in porto.

Invece... sempre in preda ad atroci dubbi. Soprattutto in Italia, in campagna elettorale.

Avatar utente
Cicciopasticcio
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 95
Iscritto il: 22 agosto 2007, 10:49
Località: Caronno Pertusella, 30 Km a Est di MXP

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Cicciopasticcio » 3 aprile 2008, 14:35

@ aeb: era una battuta finalizzata a sdrammatizzare la situzione...nulla di più...nessuno vuole mischiare certe stupidaggini con la drammatica situzione vissuta da AZ...

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: la trattativa con air france

Messaggio da aeb » 3 aprile 2008, 14:43

Cicciopasticcio ha scritto:@ aeb: era una battuta finalizzata a sdrammatizzare la situzione...nulla di più...nessuno vuole mischiare certe stupidaggini con la drammatica situzione vissuta da AZ...
OK :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Maxlanz » 3 aprile 2008, 14:45

Daniele77 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
AF non avrebbe fatto fior di tagli? A partire dall'aeroporto della zona più produttiva del paese? Quell'aeroporto che molto probabilmente gli dava sempre più fastidio?
...
Scusa, per caso insinui che Af avrebbe fatto quello che ha fatto, solo per bastonare mxp?
una tesi un pò ardua, soprattutto in mancanza di fatti a dimostrarlo
Non ho detto che ha fatto tutto solo per ridimensionare Malpensa, ho detto che questo era uno degli obiettivi primari, acquisto o non acquisto, a partire dal piano Prato scritto sotto dettatura.

Mi pare che questo risultato lo abbia comunque innegabilmente raggiunto, se poi a te non sembra e noti "mancanza di fatti a dimostrarlo" beh, non so cosa dirti di più che andare a vedere gli scheduled. :)

Se ancora non ci vedi nulla allora mi arrendo... :wink:

Ciao
Massimo

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 15:13

alessandrogentili ha scritto:A chi sosteneva la tesi del fatto che AF abbia partecipato alla trattativa soltanto per allungare i tempi e per far fallire Alitalia:

Lo ritengo irreale, sarebbe un rischio enorme per una compagnia del genere. Se dovesse saltare fuori sicuramente l'UE aprirebbe il ..... ad AF e alla dirigenza. Ipotizzerei anche qui l'aggiotaggio.
quoto!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

bomber78
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 751
Iscritto il: 18 gennaio 2008, 10:42

Re: la trattativa con air france

Messaggio da bomber78 » 3 aprile 2008, 15:27

L'opinione.it

Edizione 65 del 03-04-2008

Strettamente confidenziale


Alitalia e la paura di Spinetta: Lufthansa
di Hush Hush


Immagino che non pochi fra i lettori dell’Opinione si siano chiesti come mai il primo gruppo aereo del mondo, Air France-Klm, si stia intestardendo così tanto intorno alla vicenda Alitalia (anche se ieri sera ha interrotto le trattative, ma sembra tattica e Spinetta è un mago delle trattative), quasi che il non acquisto della compagnia italiana possa pregiudicare chissà quali strategie future dei franco-olandesi. Perché è manifesto chiaramente a tutti che più che essere l’Alitalia che s’offre e si offre, sono Spinetta e soci che la vogliono. Le molteplici ragioni di strategia industriale le abbiamo svelate nelle scorse settimane: prima fra tutte, far chiudere Malpensa come hub perchè dava troppo fastidio al Charles de Gaulle parigino (il cui mantenimento in termini di personale e servizi costa ad Air France come un bancomat nei giorni festivi) e, quindi, fottersi tutta l’attività del cargo, cioè il trasporto delle merci lungo le ricche rotte transatlantiche, soprattutto dell’estremo oriente.

Negli ultimi giorni, tuttavia, i piani di M. Spinettà sono stati stravolti da una notizia che riguarda il principale concorrente mondiale ed europeo di Air France, ossia la tedesca Lufthansa, ed ecco spiegato il perché di Alitalia o morte. Alla compagnia di Francoforte, i suoi manager ZITTI ZITTI, hanno preso il mappamondo e si sono detti: sul mercato asiatico siamo ben piazzati con la partnership strategica di Thai, in quello nord amerciano idem con United e Swiss, in Africa ci pensa ancora Swiss, nell’Europa dell’est c’è Austrian Airlines; quello che ci manca è un bel gancio in centro e sud America, vecchie mete di turismo molto high spending ma anche di massa. Allora, restando sempre ZITTI ZITTI, i capi azienda di Lufthansa si sono messi a parlare in maniera STRETTAMENTE CONFIDENZIALE con i loro colleghi spagnoli di Iberia, nell’ipotesi di un leverage by out stile Swiss. Iberia che è partecipata già al 30% dagli inglesi di BA, sarebbe quindi il primo vettore al mondo a fare da ponte anche per l’unificazione di due dei grandi network mondiali del volo, vale a dire Star Alliance e OneWorld.

A questo punto Lufhtansa potrebbe liberarsi anche del peso dell’alleanza con Airone per i voli nel bel paese, lasciando Toto a trastullarsi con le banche per conto suo ed agendo invece da Malpensa come hub del sud per conto proprio o con le proprie linee aeree partecipate. Ecco perché M.Spinettà ha fretta di chiudere, anche dopo il 31 marzo, che è passato, ma prima del 15 aprile: perché su Malpensa, se non si porta a casa Alitalia, rischia di rompersi pesantemente le ossa, con grande goduria non solo dei lavoratori dell’ex hub milanese che stanno subendo la cassa integrazione, ma anche delle altre grandi compagnie aeree europee che dei franco olandesi si sono, da tempo, rotti i co****ni per i loro modi di fare e di agire. Ah la grandeur… nes’t pas.

bomber78
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 751
Iscritto il: 18 gennaio 2008, 10:42

Re: la trattativa con air france

Messaggio da bomber78 » 3 aprile 2008, 15:31

Panorama:

Ore 11, vertice straordinario sull’Alitalia a palazzo Chigi con il sottosegretario Enrico Letta (Romano Prodi è al summit Nato di Bucarest), Tommaso Padoa-Schioppa, il ministro dei Trasporti Enrico Bianchi e quello dello Sviluppo Pier Luigi Bersani. Si tenta di recuperare in extremis la trattativa con l’Air France. Ore 13, consiglio d’amministrazione “d’emergenza” per valutare la situazione dopo l’abbandono del presidente e amministratore delegato Maurizio Prato. Ore 15, i sindacati - che chiedono un incontro urgente al governo - tengono una conferenza stampa: le otto sigle vogliono dire la loro verità sul fallimento del negoziato con il presidente di Air France-Klm, Jean-Cyril Spinetta, dopo la presentazione di una controproposta giudicata irricevibile dal top manager francese. Ma è scontato che dal fronte sindacale partiranno pesanti accuse anche contro i politici, e soprattutto contro un governo fino a ieri considerato amico.
Il day after della compagnia di bandiera è fatto di una miscela velenosa ed esplosiva di adempimenti urgenti (il cda vorrebbe presentarsi dimissionario, ma il Tesoro chiede di garantire la continuità gestionale attraverso un manager interno o esterno) e regolamenti dei conti a pochi giorni dalle elezioni. Tutto ciò ancora prima di guardare al futuro dell’azienda, alla difficilissima ripresa di un negoziato con l’Air France, all’apparire miracolistico di quella cordata italiana annunciata da Silvio Berlusconi per il dopo voto, o all’affacciarsi di qualche interlocutore interessato, tipo la Lufthansa. Anche se da qui a breve la prospettiva tecnicamente più concreta resta il commissariamento, come fu fatto con successo per la Parmalat. Ma l’azienda ex di Calisto Tanzi ha saputo brillantemente riprendersi (sia pure con bagno di sangue degli azionisti) perché tutti, dal commissario Enrico Bondi al ricco indotto del Nord fino ai sindacati mostrarono senso di responsabilità. Molto pragmatismo, zero politica. Tutto il contrario dell’Alitalia, insomma.
Infatti già in queste ore, nell’attesa delle decisioni urgenti, volano gli stracci nella politica. I sindacati, appunto, ce l’hanno con il governo. Ma anche nell’esecutivo ed in particolare nella maggioranza dell’Unione, ormai agli sgoccioli, è tutto uno scambiarsi di accuse. Il bersaglio principale è Padoa-Schioppa, tacciato dai sindacati di “irresponsabilità” per il suo duro interventi di ieri alla Camera nel quale ha dipinto l’Alitalia non come un’azienda ma un ente di beneficienza. Non solo il fronte sindacale ce l’ha con il ministro. Anche Walter Veltroni, senza dirlo apertamente, giudica pericolosa e dilettantesca la conduzione della trattativa da parte del Tesoro e di palazzo Chigi. Il candidato del Pd, alla vigilia del voto, si trova tra i piedi una rogna non da poco, che oltretutto coinvolge direttamente due regioni-chiave , la Lombardia (già persa) e il Lazio (in bilico).
Padoa-Schioppa è un tecnico e può scrollare le spalle, non così Prodi, che in prima battuta ha sferrato ai sindacati un attacco durissimo: “Un grave errore il loro, un azzardo ai limiti dell’irresponsabilità per il quale si rischiano conseguenze pesantissime”. Insomma, Prodi protegge il suo ministro sulla linea “o Air France o il baratro”. Invece la Sinistra Arcobaleno non ci sta, difende i sindacati, attacca il governo. Ed un ministro che dell’estrema sinistra ha fatto parte fino a pochi giorni fa, prima dell’adesione al Pd, il responsabile dei trasporti Bianchi, ha anche lui il dente avvelenato con Padoa-Schioppa e Prodi. In sostanza, a suo avviso, l’avere imposto alle parti tempi strettissimi, oltre al comportamente poco chiaro in alcune vicende (tipo il “regalo” all’Alitalia degli slot liberati a Malpensa), sono errori imperdonabili.
Naturalmente all’esterno la parola d’ordine è un’altra: dare la colpa a Silvio Berlusconi e alle sue continue ingerenze nella trattativa. Alla promessa di una cordata tricolore che per ora non si vede. E’ chiaro che non mancheranno problemi neppure per il Cavaliere: se vince le elezioni eredita da questo governo anche la polpetta Alitalia, e soprattutto dovrà dimostrare se la sua cordata è vera o è un bluff. Difficile però pensare che la Cgil, la vera artefice del rilancio che ieri ha fatto scappare Spinetta dalla trattativa, abbia agito di sponda con Berlusconi.
Si tratta, almeno per ora, dell’ultimo atto di una coalizione tra sinistra moderata e sinistra estrema, tra rigore alla Padoa-Schioppa e consociativismo sindacale. Una rappresentazione che per Veltroni doveva ormai essere confinata tra i ricordi del passato: e che invece ricompare come una beffa sulla scena. Tre dei quattro partecipanti al summit di palazzo Chigi sono del resto esponenti del Pd veltroniano: Letta, Bersani e Bianchi. Senza contare Epifani. A pochi giorni dal voto, uno spot al contrario che proprio non ci voleva.

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 15:34

Il primo articolo mi pare poco rilevante.
E' ovvio che come ho già detto nessuna compagnia viene per fare beneficenza.
La vendita ad Air France serviva solo a salvare qualche posto di lavoro.
Gli interessi che ci sono sotto noi non possiamo conoscerli.
[EDIT da "Gli interessi che ci sono sotto servono a poco".]
Quello che dicono i giornali non conta niente, contano solo i fatti.
Ultima modifica di marcopolo il 3 aprile 2008, 15:39, modificato 2 volte in totale.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: la trattativa con air france

Messaggio da mcgyver79 » 3 aprile 2008, 15:35

In corso sit-in dei dipendenti AZ e petizioni pro-AF (Ansa)

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 15:42

marcopolo ha scritto:E' ovvio che come ho già detto nessuna compagnia viene per fare beneficenza.
La vendita ad Air France serviva solo a salvare qualche posto di lavoro.
Gli interessi che ci sono sotto noi non possiamo conoscerli
penso la stessa cosa, anche se la vendita ad AF non serviva solo a salvare qualche posto di lavoro, ma anche a far tornare un Alitalia competitiva
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: la trattativa con air france

Messaggio da air4you » 3 aprile 2008, 15:44

ripeto che adesso bisogna dare la parola ai lavoratori di AZ e farli votare un referendum
Quale migliore strumento per avere chiarezza se i destinatari del piano di AF KL sono favorevoli al colosso franco olandese.

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 15:46

i_disa ha scritto:
marcopolo ha scritto:E' ovvio che come ho già detto nessuna compagnia viene per fare beneficenza.
La vendita ad Air France serviva solo a salvare qualche posto di lavoro.
Gli interessi che ci sono sotto noi non possiamo conoscerli
penso la stessa cosa, anche se la vendita ad AF non serviva solo a salvare qualche posto di lavoro, ma anche a far tornare un Alitalia competitiva
Hai ragione, ho scritto così, perchè l'avrebbe resa molto meno competitiva di quanto molti pretendevano. Ma non credo che fossimo nella situazione di poter pretendere più di tanto.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 15:50

marcopolo ha scritto:Ma non credo che fossimo nella situazione di poter pretendere più di tanto.
noi l abbiamo capito, qualcuno no! la pianto qui! :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
angel.dust
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 210
Iscritto il: 17 maggio 2005, 9:22
Località: Roma

Re: la trattativa con air france

Messaggio da angel.dust » 3 aprile 2008, 17:21

17:22 Anpav: "In atto iniziativa dei lavoratori da tenere sotto controllo"
"Se fossi convinto che per evitare il fallimento o il commissariamento ciò che può essere utile è fare un passo indietro non esiterei un minuto". Così si è espresso il presidente dell'associazione degli assistenti di volo, Anpav, Massimo Muccioli spiegando che "è in atto una iniziativa da tenere sotto controllo e cioè quella dell'avversità dei lavoratori che danno la responsabilità della rottura delle trattative alle organizzazioni sindacali".


17:00 Solari (Filt-Cgil): "Trattativa con Air France resta necessaria"
"Resta ed è necessaria una trattativa con Air France, ma penso ad una trattativa classica, cioè con opinioni che si confrontano". Lo ha detto in una conferenza stampa il segretario generale della Filt-Cgil, Fabrizio Solari sulla vertenza Alitalia. "Certo, c'è un limite - ha aggiunto - io penso anche bisogna salvare tutti. Ma noi siamo pronti, lo voglio dire a confrontarci da oggi, anzi da ieri...".


16:51 Sindacati ad Air France: "Nostra proposta è negoziabile"
I sindacati fanno sapere ai vertici di Air France che la loro proposta per Alitalia - quella per la quale la compagnia francese ieri ha abbandonato il tavolo della trattativa - è in realtà "negoziabile". Parole che potrebbero riaprire il negoziato.

Ora i sindacati hanno paura.... :shock:

runner
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 167
Iscritto il: 26 novembre 2006, 14:22

Re: la trattativa con air france

Messaggio da runner » 3 aprile 2008, 17:30

angel.dust ha scritto: Ora i sindacati hanno paura.... :shock:
Cosa pensano che all'estero funzioni come nelle lande italiote?

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 17:34

ALITALIA:AEROFLOT CONFERMA,INTERESSE SOLO PER NUOVE PROPOSTE
(ANSA) - MOSCA, 3 APR - Nel giorno della rottura delle trattative tra Air France-Klm e sindacati, per la vendita di Alitalia, Aeroflot ribadisce la posizione espressa nei giorni scorsi: ''siamo pronti ad esaminare eventuali nuove e piu' vantaggiose proposte, se e quando ci saranno'', ha dichiarato all'ANSA la portavoce Irina Dannenberg. Quest'ultima ha escluso che la rottura delle trattative possa influenzare minimamente la posizione di Aeroflot: ''abbiamo gia' partecipato ad un'asta e vi abbiamo poi rinunciato per motivi ben noti. Non sta a noi fare nuovi passi''. (ANSA). SAV
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 17:36

ALITALIA: BERLUSCONI,COMMISSARIAMENTO? CHIEDETELO A GOVERNO
(ANSA) - ROMA - Silvio Berlusconi non si sbilancia circa il futuro di Alitalia e ai cronisti che gli chiedono del rischio di commissariamento replica: ''chiedetelo a chi ha responsabilita' di governo. Io sono all'opposizione''. (ANSA). SCA/SAI
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Killua_727
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1065
Iscritto il: 2 marzo 2008, 19:45
Località: Torino

Re: la trattativa con air france

Messaggio da Killua_727 » 3 aprile 2008, 18:25

So che probabilmente non è il momento adatto per appiccicare il solito squarcio di articolo, però questo lo trovo interessante.



ROMA (Reuters) - Il governo procederà a verificare se esistano ancora margini di accordo tra Air France-Klm e sindacati su Alitalia dopo la rottura di ieri ed è impegnato a garantire la continuità nel governo aziendale della compagnia aerea italiana.

Lo si legge in una nota della presidenza del Consiglio emessa dopo il vertice fra il sottosegretario Enrico Letta, il ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa, il ministro dello Sviluppo Pier Luigi Bersani e dei Trasporti Alessandro Bianchi.

Il governo "procederà a verificare se gli sviluppi del negoziato nella giornata del 2 aprile e i conseguenti comunicati di Alitalia ed Air France significhino la caduta definitiva dell'ipotesi di concentrazione tra le due società o se esistano ancora possibilità di accordo con i sindacati", spiega la nota.

L'esecutivo è anche "impegnato a garantire la necessaria continuità di governo dell'azienda".

Romano Prodi prende tempo, quindi, per capire se i sindacati sono disposti ad andare a discutere la proposta di Air France oppure no. Per questo motivo, al momento, non è prevista una riunione straordinaria del Consiglio dei ministri.

Forse Prodi, attaccato da sindacati e avversari politici per aver scelto la trattativa in esclusiva con Air France, è anche in attesa di vedere confermata la mancanza di offerte concorrenti italiane e straniere.

Lufthansa ha ribadito stamane di non avere allo studio un'offerta per Alitalia, AirOne ha preferito per ora non commentare e la cordata italiana sollecitata da Silvio Berlusconi resta ancora nell'ombra.

"Ora mi rivolgo agli imprenditori: per partecipare basta mettere una fiche, se uno ha l'orgoglio che il nostro paese abbia una compagnia di bandiera che è nel nostro interesse", si è limitato a ripetere oggi il candidato premier del centrodestra.

CDA ALITALIA VALUTA COMMISSARIAMENTO O SOLUZIONE ECONOMICA

Intanto Alitalia, il cui presidente Maurizio Prato si è dimesso, ha convocato per domani le organizzazioni dei dipendenti per un aggiornamento e la valutazione della situazione.

Alla Magliana è in corso un consiglio di amministrazione che deve in primo luogo nominare il nuovo presidente. La scelta, secondo fonti vicine alla compagnia, potrebbe cadere sul consigliere eletto dal Tesoro Giovanni Sabatini.

Il cda deve anche decidere se dichiarare lo stato di insolvenza che porterebbe alla nomina di un commissario straordinario come previsto dalla legge approvata in occasione del crack Parmalat o soluzioni economiche che consentano ad Alitalia di andare avanti.

Alitalia, che perde oltre un milione al giorno e ha un debito di quasi di 1,4 miliardi, aveva a fine febbraio liquidità per 180 milioni, dopo averne bruciati 100 in un mese.

Sebbene a fine marzo abbia trovato altri 148 milioni, di cui 69 milioni provenienti da crediti Irpeg e 79 dalla vendita di azioni Air France, difficilmente potrebbe disporre di questi ultimi per far fronte a problemi di cassa.

Ieri il ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa aveva vincolato la concessione di un prestito ponte alla conclusione positiva delle trattative con Air France. Aumenti di capitale dovrebbero essere strutturati in modo tale da non incorrere nella scure di Bruxelles contraria a nuovi aiuti di Stato.

Secondo quanto dichiarato a Reuters da Antonio Marzano il commissario straordinario potrebbe trattare l'alleanza industriale.

Ma c'è anche chi chiede al governo e ad Alitalia di non fare passi affrettati e di rimandare tutto a dopo le elezioni del 13 e 14 aprile, anche se solo per riaprire i giochi con Parigi.

"Adesso bisogna evitare un ulteriore danno a quello che abbiamo già subito, quindi evitare il commissariamento dell'azienda e rinviare tutto al prossimo governo", ha detto stamani il leader della Uil Luigi Angeletti, assicurando che nelle casse di Alitalia "ci sono risorse finanziarie ancora per diversi mesi".
Immagine
Madames et Monsieurs bonjour et bienvenu à bord. Nous vous souhaiton un bon vol avec la flotte d'Air France, membre de l'alliance SkyTeam

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1383
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: la trattativa con air france

Messaggio da flyforever85 » 3 aprile 2008, 18:47

mcgyver79 ha scritto:In corso sit-in dei dipendenti AZ e petizioni pro-AF (Ansa)

Ciaooooo.
Anche se con ore di ritardo ho letto anch'io questo notizia e la ritengo meravigliosamente bella!
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1383
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: la trattativa con air france

Messaggio da flyforever85 » 3 aprile 2008, 19:13

Alitalia: Uil Trasporti, sbagliato presentare controproposta
ROMA (MF-DJ)--"La trattativa fra Air France (Parigi: FR0000031122 - notizie) -Klm e i sindacati si e' rotta nel modo peggiore: si e' dato modo ad Air France di addossare tutta la colpa ai sindacati. La controproposta che e' stata presentata ieri a poche ore dalla scadenza della trattativa e' stata sbagliata. Se c'era questa intenzione, bisognava presentare il documento almeno quattro mesi fa".
Queste le parole di Marco Veneziani, segretario nazionale della Uil Trasporti, a commento degli ultimi sviluppi della vicenda Alitalia (Milano: AZA.MI - notizie) . Nel corso di una conferenza stampa, Veneziani si e' augurato di poter riallacciare il dialogo con Air France, ma "spero che lo faccia il nuovo Governo, che avra' sicuramente piu' peso di questo che c'e' attualmente. Tuttavia -ha aggiunto- se proprio vogliono, Prodi e Padoa-Schioppa si devono muovere con piu' forza di quanto abbiano fatto finora". Sull'ipotesi di commissariamento, Veneziani ha detto che "sarebbe l'ultimo errore di una lunga serie".
ta daaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaan
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: la trattativa con air france

Messaggio da classezara » 3 aprile 2008, 19:19

marcopolo ha scritto:
i_disa ha scritto:
marcopolo ha scritto:E' ovvio che come ho già detto nessuna compagnia viene per fare beneficenza.
La vendita ad Air France serviva solo a salvare qualche posto di lavoro.
Gli interessi che ci sono sotto noi non possiamo conoscerli
penso la stessa cosa, anche se la vendita ad AF non serviva solo a salvare qualche posto di lavoro, ma anche a far tornare un Alitalia competitiva
Hai ragione, ho scritto così, perchè l'avrebbe resa molto meno competitiva di quanto molti pretendevano. Ma non credo che fossimo nella situazione di poter pretendere più di tanto.
Per me continuate a far confusione su un aspetto... il rilancio di una sola azienda vale la rinuncia ad un mercato libero e quindi maggiormente concorrenziale (tariffe + basse e + collegamenti)?
Secondo me assolutamente NO.
Ripeto per l'ennesima volta... AZ può scegliere l'hub che più gli aggrada e l'alleanza con chi vuole, ma accordi vigliacchi come quello tra governo e l'ENAC o le pretese monopolistiche di AF sono intollerabili.

PS Resto convinto che tutta questa storia sia solo parte di una bella commedia per forzare la mano ai sindacati

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: la trattativa con air france

Messaggio da i_disa » 3 aprile 2008, 19:25

classezara ha scritto:Resto convinto che tutta questa storia sia solo parte di una bella commedia per forzare la mano ai sindacati
non avresti fatto la stessa cosa? :)
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: la trattativa con air france

Messaggio da maksim » 3 aprile 2008, 19:26

Il segretario di un importante formazione politica che partecipa alle prossime elezioni ha "accusato" Air France.
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Questa è bella :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Vorrei anche vedere, adesso, che Air France è OBBLIGATA a comprare NON alle condizioni che più le aggradano...
Sarebbe come se io voglio comprarmi una macchina ma, siccome il concessionario non me la offre come la voglio io (per quanto "strane" possano essere le mie pretese), me ne esco con un "arrivederci e grazie" ed il concessionario
addossi a me la "colpa" della mancata vendita.
Mah.... :shock:

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 19:28

classezara ha scritto:
marcopolo ha scritto:
i_disa ha scritto:
marcopolo ha scritto:E' ovvio che come ho già detto nessuna compagnia viene per fare beneficenza.
La vendita ad Air France serviva solo a salvare qualche posto di lavoro.
Gli interessi che ci sono sotto noi non possiamo conoscerli
penso la stessa cosa, anche se la vendita ad AF non serviva solo a salvare qualche posto di lavoro, ma anche a far tornare un Alitalia competitiva
Hai ragione, ho scritto così, perchè l'avrebbe resa molto meno competitiva di quanto molti pretendevano. Ma non credo che fossimo nella situazione di poter pretendere più di tanto.
Per me continuate a far confusione su un aspetto... il rilancio di una sola azienda vale la rinuncia ad un mercato libero e quindi maggiormente concorrenziale (tariffe + basse e + collegamenti)?
Secondo me assolutamente NO.
Forse economicamente non è conveniente. Forse però avrebbe salvato più posti di lavoro.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 19:32

maksim ha scritto:Il segretario di un importante formazione politica che partecipa alle prossime elezioni ha "accusato" Air France.
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Questa è bella :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Vorrei anche vedere, adesso, che Air France è OBBLIGATA a comprare NON alle condizioni che più le aggradano...
Sarebbe come se io voglio comprarmi una macchina ma, siccome il concessionario non me la offre come la voglio io (per quanto "strane" possano essere le mie pretese), me ne esco con un "arrivederci e grazie" ed il concessionario
addossi a me la "colpa" della mancata vendita.
Mah.... :shock:
Hai perfettamente ragione. E' una situazione paradossale.
Un candidato premier di un partito minore ha infatti detto (una cosa giusta ogni tanto la dicono anche i politici): Forse in Italia sembra strano, ma Air France stà facendo gli interessi dei suoi azionisti.
Se non ci fosse da piangere, sarebbe proprio da ridere.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: la trattativa con air france

Messaggio da classezara » 3 aprile 2008, 20:05

i_disa ha scritto:
classezara ha scritto:Resto convinto che tutta questa storia sia solo parte di una bella commedia per forzare la mano ai sindacati
non avresti fatto la stessa cosa? :)
Guarda non so più cosa pensare visto che nella relazione presentata all'ENAC si afferma che AZ “risulta essere in possesso dei requisiti economico, finanziari” e “dei requisiti tecnici” per esercitare i diritti di traffico richiesti.

Bada che si tratta di 63 diritti di volo, frutto di accordi intergovernativi alcuni dei quali di tipo “a mono-designazione” di cui solo la metà sono rotte attualmente percorse da AZ.

Che dire? Evidentemente il governo crede ai miracoli oppure stà preparando un lauto banchetto a qualcun'altro.
Un banchetto che verrà pagato dai cittadini italiani e dai dipendenti AZ naturalmente.
marcopolo ha scritto:Forse economicamente non è conveniente. Forse però avrebbe salvato più posti di lavoro.
Anche questa affermazione è opinabile... un mercato libero è in grado di offrire molte più opportunità alle compagnie in grado di adattarsi alle nuove regole. Il governo (anzi ai governi), la dirigenza AZ e le organizzazioni sindacali avrebbero dovuto mostrare un po' più di coraggio anzichè fossilizzarsi su un passato che non può essere futuro.

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 20:21

classezara ha scritto:
marcopolo ha scritto:Forse economicamente non è conveniente. Forse però avrebbe salvato più posti di lavoro.
Anche questa affermazione è opinabile... un mercato libero è in grado di offrire molte più opportunità alle compagnie in grado di adattarsi alle nuove regole. Il governo (anzi ai governi), la dirigenza AZ e le organizzazioni sindacali avrebbero dovuto mostrare un po' più di coraggio anzichè fossilizzarsi su un passato che non può essere futuro.
Forse significa che è opinabile...
Glielo spieghi tu ai lavoratori che perdono il posto per dare alla compagnia più opportunità in futuro?
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 20:29

Draklor ha scritto:No,non ho nessun credito nei confronti dell'Alitalia.
Semplicemente chiedevo se fosse una soluzione possibile nel caso si arrivasse veramente "o questo o il fallimento".
Non so come abbiano fatto esattamente con l'Olympic ma mi pare che almeno ancora stia volando.
E non mi pare che sia una soluzione "all'italiana" visto che l'hanno usata i greci e non noi.

Io poi vorrei dire che sono fallite compagnie come Swissair e Sabena,che certo non sono italiane.
Forse anche gli svizzeri e i belgi sono come gli italiani?
Questo non è un problema dell'Italia.
E' un problema dell'Alitalia.
Altre aziende italiane(vedi FIAT) erano in profonda crisi e si sono risollevate.
Altre aziende italiane addirittura hanno successi in tutto il mondo(vedi Finmeccanica).
E' ora di finirla con "mi vergogno di essere italiano","sempre con le soluzioni all'Italiana" ecc ecc.
Quando la FIAT era in crisi mezza italia chiedeva di venderla a GM.
E invece guardate ora cos'è.
Come ho già detto, non è così semplice.
Poi il paragone con la fiat non regge, perchè Alitalia ha bisogno di una serie di investimenti molto più importanti che per fiat. Fiat produce automobili e le vende e aveva già tutte le infrastrutture necessarie.
Il salvataggio per Alitalia passa obbligatoriamente per il rinnovo della flotta, gli aerei non costano poco. L'unico modo per salvare la compagnia senza venderla sarebbe attuare un forte ridimensionamento, lasciando a casa circa il 50% dei lavoratori.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: la trattativa con air france

Messaggio da marcopolo » 3 aprile 2008, 20:30

Draklor ha scritto:
Ciccio17 ha scritto:
Draklor ha scritto:Scusate se vado controcorrente rispetto a tutti quanti...ma vorrei dire una cosa:
Spinetta e AF...andatevene a casa!!!
Pensavano di far di Alitalia una compagnia regionale(e infatti il problema che ponevano i sindacati non erano tanto gli esuberi,quanto la drastica riduzione di flotta e rotte) pappandosi il mercato italiano pagando 4 spiccioli per una compagnia come AZ e levandosi un concorrente dalle scatole.
"Levandosi di torno un concorrente dalle scatole?"
Ma davvero pensi che Alitalia possa competere con AirFrance? :lol:

E comunque, dal mio punto di vista, preferivo essere una sub-compagnia regionale di AF, che fallire domani.
Nel frattempo le prenotazioni calano del 40%.

L'Alitalia è ovviamente la metà di AF ma sempre un concorrente è.
Le prenotazioni calano grazie a coloro che la danno già per fallita,cosa che invece non è.
In molti altri paesi del mondo si sarebbe già posta la fine a questa farsa con il fallimento.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Bloccato