La vicenda Alitalia

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato

che farà berlusconi con AZ se vincerà le elezioni?

in caso di accordo tra af e sindacati dovrà avallare questa scelta per evitare che il fallimento porti più esuberi
24
12%
sceglierà il fallimento con esuberi 4 volte maggiori rispetto alla soluzione francese
31
15%
farà uscire fuori le annunciate cordate
57
28%
dirà che tutti lo hanno frainteso e che lui chiedeva ad AF solamente il mantenimento dell'identità nazionale di AZ e quindi consegnerà az ad af
94
46%
 
Voti totali: 206

peterfly 65

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da peterfly 65 » 10 luglio 2008, 21:19

sirium2000 ha scritto:io credo che il risanamento non può che passare SOLO o quasi attraverso i licenziamenti ,in ALITALIA vista la bassa produttività che hanno in confronto alle altre compagnie, per non parlare dei lussuosi alberghi vuoti che l'azienda paga per i suoi dipendenti in continuo trasferimento da Roma a Milano considerate trasferte , gli affitti degli hangar vuoti e che aimè qualcuno si è dimenticato di disdire il contratto e si continua a pagare, oltre al viaggio di certi piloti che sono andati a prendere un aereo in brasile e poi al ritorno si sono fermati a fare un bagno a capoverde e poi una birretta in irlanda prima di rientrare in italia, il tutto a spese di chi????????????
di chi paga le tasse , perchè se è vero che il lavoro è un diritto di tutti è anche vero che vanno rispettati tutti coloro che pagano le tasse proprio lavorando e allora, forse, è pure ora che finisca la pacchia e se si deve tagliare posti per dar vita a una nuova ALITALIA ben vengano questi tagli piuttosto che un poco onorevole fallimento, perchè in fondo è questo che merita tutta la vicenda Alitalia.
Non capisco perchè ti preoccupi solo per i soldi di noi contribuenti che si buttano per alitalia. Ma scusa tutti i soldi che le regioni danno alle low cost, che poi pagano i dipendenti fuori cosi non pagano le tasse da noi; vogliamo parlare dei giornali e dei soldi che ricevono ogni anno: pensa tre mesi fa mi sono comprato una 500 e ci sono rimasto a piedi due volte per una perdita d'acqua piu altri problemi, eppure la fiat viene considerata un'azienda da imitare, intanto quando c'è da guadagnare prendono loro quando c'è da mandare la cig la paghiamo noi. Eppoi un ultima cosa prima di parlare su quello che succede in alitalia e la vita che fanno i naviganti informati perchè altrimenti diventi poco credibile :D :D

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air.surfer » 11 luglio 2008, 1:35

RR_Trent ha scritto: Poi la vergogna. 300 milioni di euro come "prestito ponte", sottratti alla ricerca (telethon) ..
Bè magari a Telethon potevano dargli i 500 milioni che hanno dato al comune di roma.
Dammi retta, se ragioni cosi' non la finiamo piu'.

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da blusky » 11 luglio 2008, 9:37

RR_Trent ha scritto:Secondo me berlusconi non ha un idea su Alitalia, e non l'ha mai avuta. Propaganda, l'italianità e compagnia bella, cordate inesistenti, e ogni volta che si tira in ballo qualcuno subito dopo arriva la smentita.
L'ha fatto perché avere dalla propria parte un bel gruzzolo di voti dei dipendenti Az, assicurando la continuità dell'azienda e esorcizzando il fantasma dei licenziamenti.
Questo e´ il colui che e´ dove non dovrebbe essere! Uno che veniva dipinto da Montanelli come:"lui non ha idee, ha solo interessi!" Ma va bene cosi´ no???
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 11 luglio 2008, 16:49

ALITALIA: DE CARLO (ANPAC), VALUTARE INSERIMENTO ENI
(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Nel progetto di risanamento e rilancio di Alitalia "si dovrebbe valutare un ingresso o un sostegno da parte dell'Eni". L'indicazione è del vice presidente dell'associazione dei piloti Anpac, Stefano De Carlo, il quale ricorda che la compagnia aerea "spende circa 1,2 miliardi l'anno per il carburante e l'Eni ha un utile di circa 10 miliardi". Gli aumenti del prezzo del carburante, ha spiegato De Carlo, "non si possono riversare sul prodotto finale, cioé aumentando il prezzo del biglietto, che invece deve diminuire per essere concorrenziale. Questo vale non solo per Alitalia ma tutte le compagnie. Comunque, in particolare per Alitalia, occorrerebbe valutare tutti gli aspetti per un sostegno da parte dell'Eni, senza escludere ad una partecipazione diretta".(ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 11 luglio 2008, 16:52

Alitalia: 'lavoriamo in continuita' aziendale'
(ANSA) - ROMA 11 LUG - 'Lavoriamo in continuita' aziendale'. Aristide Police, presidente di Alitalia, commenta cosi' ipotesi di stampa che parlano di discontinuita'. 'Rimango fermo alle dichiarazioni del ministro che ha parlato di una soluzione in continuita' aziendale'. Ieri il ministro Matteoli ha detto che e' prematuro parlare di modifiche alla legge Marzano sulle procedure concorsuali. Due giorni fa il ministro Scajola aveva parlato invece di aggiornamento allo studio della legge Marzano sulla crisi delle industrie.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 11 luglio 2008, 20:09

ALITALIA: POLICE VA AVANTI, NON PENSO A COMMISSARIO
(ANSA) - ROMA, 11 LUG - Il presidente di Alitalia, Aristide Police, va avanti sulla strada della continuita' aziendale. Una linea che esclude l'ipotesi di un commissario e, quindi, della divisione dell'azienda in 'good e bad company'. Prospettiva su cui starebbe lavorando l'advisor Intesa SanPaolo nella stesura del piano di risanamento e rilancio della compagnia. E che dovrebbe prevedere la modifica della legge Marzano, sulla crisi delle grandi industrie, da parte dei tecnici del ministero dello Sviluppo economico. Ma e' una soluzione, quella dello spezzatino di Alitalia, che non piace al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli. Una linea certa, quindi, non c'e' ancora e a definirla sara' la politica.

Police ha ribadito che in azienda si lavora ad una soluzione che prevede la continuita' aziendale ''perche' se si fosse in una situazione fallimentare dovrei essere io ad attivarmi'' per avviare la procedura. Rimango fermo - ha precisato il numero uno di Alitalia - alle dichiarazioni del ministro che ha parlato di una soluzione in continuita' aziendale''. Proprio ieri, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, aveva detto che e' prematuro parlare di modifiche alla legge Marzano sulle procedure concorsuali. Una posizione divergente da quella del ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, che due giorni fa aveva parlato di aggiornamento allo studio della legge Marzano sulla crisi delle grandi industrie. Secondo indiscrezioni di stampa, Intesa Sanpaolo dovrebbe presentare al consiglio di amministrazione di Alitalia, il 18 luglio (anche se non c'e' ancora una convocazione del board per quella data) un piano per lo 'spezzatino' della compagnia sfruttando le modifiche della legge Marzano. Ma il management della compagnia sarebbe contrario a far proprio questo progetto senza prima valutarne tutti gli aspetti non avendo partecipato alla sua stesura. L'aggiornamento della legge Marzano potrebbe prevedere il fallimento della 'bad company', quindi, responsabilita' penali per gli amministratori. Che hanno dato l'ok ai conti.

Sulle modifiche alla legge Marzano si sta ancora ragionando come del resto sulla ineluttabilita' di dividere l'Alitalia in una 'good company' in cui far confluire la parte operativa assieme a quella di AirOne, lasciando fuori dal perimetro le attivita' di terra (salvando forse solo quelle che riguardano gli scali aeroportuali) che costituirebbero la 'bad company', caricata della zavorre delle perdite, da mettere in liquidazione. Una ipotesi che non piacerebbe ai sindacati.

Nulla e' ancora deciso e forse nulla di ufficiale si sapra' sino a ferragosto. Altrimenti, il rischio di scioperi sarebbe di difficile gestione, con ripercussioni sul rientro dalle vacanze. Sara' molto probabilmente il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che attraverso il Tesoro e' l'azionista di riferimento di Alitalia con il 49,9% a indicare la strada da percorrere, avendo dato massima fiducia all'advisor per una soluzione definitiva. (ANSA). DR
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

peterfly 65

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da peterfly 65 » 11 luglio 2008, 20:10

RR_Trent ha scritto:ma tu credi a quelle notizie? io sinceramente no.
e per quanto riguarda me, da italiano, che lavora e paga le tasse non ci tengo a fare una "colletta nazionale" per salvare alitalia. l'abbiamo già fatto tempo fà. e poi rifatto. alla terza volta non voglio passare da c*****ne :D
Non trovo giusto che anche gli italiani che magari non volano alitalia debbano pagare con le proprie tasse gli stipendi alitalia.
Hai perfettamente ragione anche a me che non utilizzo le low cost mi sta sul c...... pagarle attraverso le tasse regionali. E mi sta pure sul....pagare gli editori, e mi sta sul .....pagare lo spreco nella sanità e poi mi tocca utilizzare la mia polizza di assicurazione mi sta sul......se vuoi continuo fino a domnani tanto sono veramente tante le persone che prendono le sovvenzioni ( cioe i nostri soldi)

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 11 luglio 2008, 20:39

RR_Trent ha scritto:Non trovo giusto che anche gli italiani che magari non volano alitalia debbano pagare con le proprie tasse gli stipendi alitalia.
hai ragione è più giusto che gli italiani paghino con le loro tasse(comuni/province/regioni) i sovvenzionamenti alle low cost,le quali utilizzano personale italiano,basato in italia,ma con contratto di lavoro all'estero,onde evitare di pagare le tasse a quell'italia che le sovvenziona

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 11 luglio 2008, 20:53

RR_Trent ha scritto:Ogni volta che si tocca questo tasso ecco la storia delle low cost e compagnia bella. Io pago le tasse al comune/provincia/regione e il comune/provincia/regione incentiva i trasporti come meglio crede. non paga gli stipendi alle aziende che effettuano (salvo non siano autobus etc etc).
Io pago le tasse allo stato, e lo stato ci paga gli stipendi alitalia che dovrebbe pagarseli da sola offrendo un servizio.
E' una cosa differente.
Dovreste essere grati agli italiani.
infatti lo siamo ma io gli italiani li ringrazio con i miei 6 giorni di malattia in 7 anni e 800 ore di volo l'anno negli ultimi 3 anni
visto il tuo discorso si potrebbe dire che tu paghi le tasse allo stato e lo stato incentiva i trasporti come meglio crede,in questo caso AZ,ricordati che lo stato siamo noi che lo mandiamo al governo o meno di un paese
ricordati poi che molte società di gestione aeroportuale sono in deficit,hanno bilanci in rosso,grazie a tutti i soldi che pagano al low cost,che almeno il low cost pagasse le tasse in italia come è giusto che sia per il personale ivi basato
come come i francesi per esempio hanno imposto in francia
il low cost dovrebbe altrettanto essere grato agli italiani

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da aeb » 11 luglio 2008, 21:05

Lunedì prenoterò un volo per Ottobre con AZ... devo essere a Colonia per una fiera: da MXP su CGN vola diretto solo GermanWings... Io preferisco volare su DUS con AZ: spendo poco più di un biglietto GW su CGN, ed ho orarî più comodi (partenza alle 0855 da MXP vorrebbe dire sveglia alle 0500....per non parlare del rientro alle 0645 da CGN :mrgreen: ). In questo caso, pago (non molto di più, stiamo parlando di 50-60 €) volentieri per un servizio. :D
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 11 luglio 2008, 21:20

RR_Trent ha scritto:Polizia, l'Esercito, la Marina, la Croce Rossa, I Vigili del Fuoco, etc etc...
L'Alitalia, come azienda, dovrebbe fare utili da sè, non usare i soldi dello Stato. E' un tecnicismo.
Lo stato con i suoi soldi ci dovrebbe pagare i dipendenti statali...non quelli di un azienda non statale, come Alitalia appunto. Ma manco come le Ferrovie (tranne Rfi), etc etc...
l'alitalia NON è un azienda,è un ministero,come i vigili del fuoco,la polizia,la croce rossa ecc
ancora non lo hai capito?

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da aeb » 11 luglio 2008, 21:23

..ovvero, in altre parole: è il sistema-paese che ha qualche "problema", non solo l'azienda Alitalia..... :?
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 11 luglio 2008, 21:57

RR_Trent ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
RR_Trent ha scritto:Polizia, l'Esercito, la Marina, la Croce Rossa, I Vigili del Fuoco, etc etc...
L'Alitalia, come azienda, dovrebbe fare utili da sè, non usare i soldi dello Stato. E' un tecnicismo.
Lo stato con i suoi soldi ci dovrebbe pagare i dipendenti statali...non quelli di un azienda non statale, come Alitalia appunto. Ma manco come le Ferrovie (tranne Rfi), etc etc...
l'alitalia NON è un azienda,è un ministero,come i vigili del fuoco,la polizia,la croce rossa ecc
ancora non lo hai capito?
Non tutti gli italiani volano, e tanto meno tutti quelli che volano lo fanno con Alitalia. Quindi non vedo perché dovrebbe essere sovvenzionata con soldi statali.
non tutti gli italiani vanno dal dottore,ma pagano le tasse per la sanità pubblica....
non tutti gli italiani vanno alla mutua,molti vanno in clinica ma pagano le tasse per la sanità pubblica....
non tutti gli italiani volano low cost,ma pagano le regioni anche loro....

non tutti gli italiani leggono il giornale,ma pagano i finanziamenti pubblici ai giornali....
che faccio vado avanti?

io non sarò eroico come un pompiere ma resta il fatto che sono altamente qualificato per fare ciò che faccio
se poi non ci vuole niente a fare il mio mestiere,trovatemi uno che mi sostituisce così me ne posso andare un pò in ferie

io non sarò eroico ma la responsabilità di atterrare l'aereo,magari con un bel pò di gente dentro,a 300 all'ora in bassa visibilità in mezzo ad un temporale alla 12esima ora di servizio me la prendo tranquillamente e senza articoli da EROE sul giornale

l'italia è così che funziona si paga anche quello che non si utilizza,come in tutti i paesi,se poi non ti piace e ne trovi uno dove non esiste niente di pubblico puoi sempre andare...

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da Flyfree » 11 luglio 2008, 23:23

airbusfamilydriver ha scritto: l'alitalia NON è un azienda,è un ministero,come i vigili del fuoco,la polizia,la croce rossa ecc
ancora non lo hai capito?
Mi permetto di dissentire...altrimenti quando volerò con Alitalia pretenderò di pagare solo il Tiket... :mrgreen:
Non "confondiamo" i servizi con le attività commerciali.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 11 luglio 2008, 23:33

Flyfree ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto: l'alitalia NON è un azienda,è un ministero,come i vigili del fuoco,la polizia,la croce rossa ecc
ancora non lo hai capito?
Mi permetto di dissentire...altrimenti quando volerò con Alitalia pretenderò di pagare solo il Tiket... :mrgreen:
Non "confondiamo" i servizi con le attività commerciali.
era un modo di dire per sottolineare l'enorme presenza della politica in alitalia

Fabio27
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 116
Iscritto il: 8 maggio 2007, 1:37
Località: Trieste

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da Fabio27 » 12 luglio 2008, 0:54

Mentre stiamo a chiacchierare, è ricominciato il balletto, come se Alitalia avesse davanti anni per decidere cosa farne. Lo stesso errore dell'era Prodi-Padoa Schippa. Adesso è in ballo la nuova legge Marzano, che non riguarderà solo Alitalia quindi va ben meditata. Così Banca Intesa ha la scusa per tirare in lungo. L'allucinante balletto è ben descritto in

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... fromSearch

Mi pare particolarmente curioso il commento del segretario CISL, Bonanni, secondo il quale « Il sindacato,non vuole nè scossoni, nè furbizie. Si può benissimo innestare la nuova Alitalia con la vecchia legge». Immagino che i soldi per tenere in volo la compagnia progetti di metterceli lui.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air.surfer » 12 luglio 2008, 1:42

Fabio27 ha scritto:Mentre stiamo a chiacchierare, è ricominciato il balletto, come se Alitalia avesse davanti anni per decidere cosa farne. Lo stesso errore dell'era Prodi-Padoa Schippa. Adesso è in ballo la nuova legge Marzano, che non riguarderà solo Alitalia quindi va ben meditata. Così Banca Intesa ha la scusa per tirare in lungo. L'allucinante balletto è ben descritto in
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... fromSearch
Mi pare particolarmente curioso il commento del segretario CISL, Bonanni, secondo il quale « Il sindacato,non vuole nè scossoni, nè furbizie. Si può benissimo innestare la nuova Alitalia con la vecchia legge». Immagino che i soldi per tenere in volo la compagnia progetti di metterceli lui.
Di che ti meravigli? Siamo in Italia, ricordi?
Nell'articolo Matteoli dice che a fine mese L'advisor di banca intesa (Boston Consulting mi pare.. la stessa che non piu' di un mese fa disse di mettere a terra tutti gli 80, licenziare tutto il personale e riassumere il necessario sul mercato ad un terzo dello stipendio) presenterà un piano.
Ad agosto, se non erro, non è possibile scioperare e percio' i furbetti pensano di poter uscire con un qualsiasi piano senza provocare danni nel momento in cui l'azienda guadagna di piu'.
Secondo me qualcuno gli ha spiegato che le cose non stanno proprio cosi e quindi ad Agosto non vedremo proprio un bel nulla. IMHO si deciderà tutto il 31 dicembre alle 2 di notte... quando l'emergenza sarà reale e la pressione sui rappresentanti delle sigle sindacali sarà come quella dei circuiti idraulici delle presse industriali.

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air4you » 12 luglio 2008, 9:56

Soffermiamoci sui fatti e sulle parole :

I fatti ancora nulla di roseo all'orizzonte

le parole quelle del capo del governo che a tutto pensa fuorchè agli italiani all'economia ad Alitalia ecc ecc

Questa la dichiarazione fatta dal capo del governo

in un altro paese si sarebbe dimesso per aver preso in giro non dico gli italiani ma dico 1 20.000 lavoratori di Alitalia

E, infatti, il 14 aprile il leader del centrodestra, fresco di vittoria, dichiarava: "Prevedo una soluzione italiana entro un mese da oggi". Air France è scappata e la compagnia con il tricolore perde tre milioni al giorno.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da aeb » 12 luglio 2008, 9:58

Concordo (con il precedente post di air.surfer).... si va a fine anno, vedrete. Che schifo.....
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air.surfer » 12 luglio 2008, 10:09

RR_Trent ha scritto: E non penso che tu possa minimamente paragonare un comandante Az, un hostess Az, un Tecnico Az ad un EROICO vigile del fuoco che ogni giorno rischia LA PELLE, col le peggio cose, per 1600€ al mese. Tantomeno ad un Carabiniere che rischia di morire in una sparatoria, o ad un Poliziotto per lo stesso stipendio.
Ti farei vedere i vigili del fuoco di Fiumicino. Pigiamino durante il turno di notte e salsiccie sulla brace di giorno.
Certe panze.... altro che rischiare la vita!
A meno che non si strozzino con le lenzuola durante il sonno o schiattino di indigestione da sarsiccie, certo!

:-D

Si lo so... sto facendo retorica. Ma pure tu non scherzi. ;-)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air.surfer » 12 luglio 2008, 12:35

RR_Trent ha scritto:C'è da ringraziare Dio che quelli dell'a/d non debbano mai usare i loro dragon per qualche incidente aereo...altro che retorica
Be, al quel punto rischierei piu' io che loro. Anzi con molta probabilita' ci lascerei le penne insieme a qualcun'altro.... e non ultimo a qualche milioncino di aereo (voglio essere venale, va')
In fondo è il motivo per il quale un comandante di aereo non puo' essere paragonato ad un pompiere, no?

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da araial14 » 12 luglio 2008, 12:48

aeb ha scritto:Concordo (con il precedente post di air.surfer).... si va a fine anno, vedrete. Che schifo.....
E pensare che si era fatta addirittura avanti Emirates per l'acquisizione di AZ....Mah!!!!!!!!!!!! :roll:
Immagine
Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 12 luglio 2008, 13:07

RR_Trent ha scritto:
air.surfer ha scritto:
RR_Trent ha scritto:C'è da ringraziare Dio che quelli dell'a/d non debbano mai usare i loro dragon per qualche incidente aereo...altro che retorica
Be, al quel punto rischierei piu' io che loro. Anzi con molta probabilita' ci lascerei le penne insieme a qualcun'altro.... e non ultimo a qualche milioncino di aereo (voglio essere venale, va')
In fondo è il motivo per il quale un comandante di aereo non puo' essere paragonato ad un pompiere, no?
Preferisco in pompieri.

------fine

Tornando a bomba, io non credo che ormai sinceramente nessuno sia più interessato a comprare Alitalia. Il carburante costa moltissimo, con il barile a 150$. Come ha detto AirFrance, ormai ognuno a le sue gatte da pelare. Non penso che in questo senso ci saranno altri "treni" per Az...
giusto per aggiornarti sugli eventi c'è qualcuno...banca intesa che vanta crediti verso az e verso ap
sai cosa hanno pensato di fare?
una newco dove loro,banca intesa,si prendono sia az che ap,e per az intendo probabilmente la sola parte volo,i diritti,gli airbus,i 777 e un pò di md80,e per ap intendo gli aerei
il piano industriale di intesa dovrebbe uscire il 18 ma siccome adesso è estate e vogliono evitare scioperi può darsi che rimanderanno

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da air.surfer » 12 luglio 2008, 13:11

RR_Trent ha scritto:
air.surfer ha scritto: Preferisco in pompieri. Se mi va a fuoco casa, se sono allagato, se (facendo le corna) farò un incidente automobilistico non saranno i Cpt Alitalia ad estrarmi dalle lamiere (con tanto rispetto alla loro professionalità aerea). Per questo sono sereno a pagare le tasse per queste cose, ma non lo sono se ci devo pagare anche servizi di cui non usufruisco.
Non ci piove. Io mi riferivo solo alla tua retorica affermazione...

E non penso che tu possa minimamente paragonare un comandante Az, un hostess Az, un Tecnico Az ad un EROICO vigile del fuoco che ogni giorno rischia LA PELLE, col le peggio cose, per 1600€ al mese. Tantomeno ad un Carabiniere che rischia di morire in una sparatoria, o ad un Poliziotto per lo stesso stipendio.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 12 luglio 2008, 21:15

RR_Trent ha scritto:Tornando a bomba
ci sono gia, non me ne sono mai andato! :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 12 luglio 2008, 21:17

Alitalia: piano Fenice, 5mila esuberi e 1, 1 mld debiti
(ANSA) - ROMA, 12 LUG - Si chiama 'Fenice' il progetto che Intesa SanPaolo come advisor sta elaborando per far rinascere Alitalia dalle ceneri. Milano Finanza rivela che il piano di rilancio prevede che Alitalia diventi una bad company destinata alla liquidazione grazie alla legge Marzano modificata. Nella vecchia Alitalia rimarranno 5mila esuberi su cui verranno usati ammortizzatori sociali, il vecchio prestito obbligazionario e il prestito ponte da 300 milioni per un debito da 1,1 miliardi. In una newco confluiranno flotta, pertinenze immobiliari, debito collegato per 400-500 milioni, 15mila dipendenti di Alitalia, flotta attuale e portafoglio contratti per nuovi aeromobili di AirOne. La Nuova Alitalia avra' un patrimonio di circa 1,4 miliardi, 800 milioni in cassa e grazie alle modifiche alla legge Marzano non finira' in liquidazione. Vi investiranno imprenditori ed e' probabile che cresca il ruolo delle banche. Forse con Mediobanca al fianco di Intesa SanPaolo, il cui mandato per elaborare il progetto scade il 10 agosto, con il diritto a una proroga di 30 giorni per evitare scioperi a cavallo di ferragosto. Ma senza alternativa alla liquidazione la discussione sulla proroga costringerebbe il cda Alitalia ad affrontare sotto il profilo formale l'esito del percorso affidato ad Intesa. Con rischi per tutti i 20mila dipendenti attuali di Alitalia. (ANSA)
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 12 luglio 2008, 23:18

i_disa ha scritto:Alitalia: piano Fenice, 5mila esuberi e 1, 1 mld debiti
In una newco confluiranno flotta, pertinenze immobiliari, debito collegato per 400-500 milioni, 15mila dipendenti di Alitalia, flotta attuale e portafoglio contratti per nuovi aeromobili di AirOne.
hai capito?
alla faccia di chi diceva che di AZ avrebbero fatto tabula rasa

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 0:26

una curiosità che m è sorta ora, le due aerolinee, una volta confluite in questa newco continueranno ad avere brand differenti oppure diventerà uno solo?
gli aerei avranno una livrea unica oppure manterranno due livree distinte?
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 13 luglio 2008, 0:29

i_disa ha scritto:una curiosità che m è sorta ora, le due aerolinee, una volta confluite in questa newco continueranno ad avere brand differenti oppure diventerà uno solo?
gli aerei avranno una livrea unica oppure manterranno due livree distinte?
si dice dovrebbero rimanere distinte,ma gli ordini dei 320 e 330 ap dovrebbero venire in az,questo alcuni lo sapevano già

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 0:34

airbusfamilydriver ha scritto:
i_disa ha scritto:una curiosità che m è sorta ora, le due aerolinee, una volta confluite in questa newco continueranno ad avere brand differenti oppure diventerà uno solo?
gli aerei avranno una livrea unica oppure manterranno due livree distinte?
si dice dovrebbero rimanere distinte,ma gli ordini dei 320 e 330 ap dovrebbero venire in az,questo alcuni lo sapevano già
era immaginabile che i 24 Airbus ordinati da AP erano in funzione delal fusione, se così possiamo dire, con Alitalia. non pensi che sia così?
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da airbusfamilydriver » 13 luglio 2008, 0:40

i_disa ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
i_disa ha scritto:una curiosità che m è sorta ora, le due aerolinee, una volta confluite in questa newco continueranno ad avere brand differenti oppure diventerà uno solo?
gli aerei avranno una livrea unica oppure manterranno due livree distinte?
si dice dovrebbero rimanere distinte,ma gli ordini dei 320 e 330 ap dovrebbero venire in az,questo alcuni lo sapevano già
era immaginabile che i 24 Airbus ordinati da AP erano in funzione delal fusione, se così possiamo dire, con Alitalia. non pensi che sia così?
si tanto è che sono stati ufficializzati quando air france è sparita
ora bisognerà vedere se i 320 e i 330 sostituiranno gli 80 e 767 e saranno operati da az con livrea az o da ap con livrea ap

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 0:46

credo che per questo ci vorra un po di tempo prima di saperlo. intanto oggi, mi è arrivata Aeronautica & Difesa e ho capito com è la situazione degli ordini degli A320 di AP: 65 ordinati e 25 in opzione che possono essere convertiti in ordine anche in singoli lotti e non necessariamente 'in loco', quindi penso che qualche esemplare sarà destinato alal sostituzione degli '80 più anziani
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 11:59

RR_Trent ha scritto:La stessa cosa la fanno un pò tutti, anche Az che non ha tutte le macchine di proprietà.
le macchine che AZ ha in leasing sono di società specializzate in leasing aeronautico e non,di società, messe in piedi da Alitalia stessa.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 12:08

GECAS, ILFC, Pegasus e CIT sono le società da cui Alitalia ha in leasing dei velivoli. non mi sembra proprio che siano società messe in piedi da Alitalia!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Che farà Berlusconi con Alitalia?

Messaggio da i_disa » 13 luglio 2008, 19:38

Alitalia, ecco perché la soluzione richiede una nuova legge Marzano
da ilgiornale.it

Gaetano Miccichè (Intesa Sanpaolo) assicura: stiamo lavorando alacremente. Aristide Police (Alitalia) tranquillizza: procediamo in continuità aziendale. Ma tutto il dibattito sulle possibili modifiche alle leggi per l’amministrazione straordinaria, per ora basato su indiscrezioni, indica che una «discontinuità», in qualche modo, ci sarà. Non è un caso che, sul tema, il ministro Matteoli (Trasporti) abbia frenato il collega Scajola (Sviluppo economico): il primo, An, è sensibile agli aspetti occupazionali di Alitalia, tradizionalmente targata An. Sa che gli esuberi ci saranno, e saranno tanti. Ma in questo momento il governo sente la necessità di lavorare sottotraccia, per non allarmare i sindacati. Vediamo quali potrebbero essere le modifiche alle leggi Marzano o Prodi, facendo in via preliminare una breve sintesi di quali normative oggi sono a disposizione delle grandi aziende in crisi.
Leggi Prodi. La prima risale al 1979. Funzionava così: il commissario poteva chiedere prestiti alle banche, con garanzia del Tesoro, per finanziare la ristrutturazione, e aveva tempo cinque anni per risanare e vendere. Il commissario faceva sostanzialmente il liquidatore, vendendo l’attivo (stabilimenti, marchi, magazzini, crediti), e con gli introiti doveva pagare i debiti, secondo l’ordine della legge fallimentare. Dato che il commissario non riusciva a rimborsare i prestiti avuti, le banche escutevano la garanzia del Tesoro e lo Stato ci rimetteva. Così l’Ue mise in mora l’Italia per aiuti di Stato: nei cinque anni di commissariamento si configurava una distorsione della concorrenza sul mercato.
Nel 1999, dunque, su spinta dell’Ue nacque la Prodi bis, tuttora in vigore: priva della garanzia del Tesoro e con un incarico al commissario ridotto a un paio d’anni. Questi deve sostanzialmente rinunciare al risanamento ed affrettarsi a rimettere gli asset sul mercato. Il commissario è nominato dal ministero dell’Industria, però dopo un passaggio al tribunale fallimentare, al quale spetta la decisione: amministrazione straordinaria o fallimento. (Una digressione: il curatore fallimentare differisce dal commissario perché vende asset ormai «spenti», mentre il commissario li «sceglie», ritagliando la parte buona dell’azienda, e li vende «vivi», funzionanti, con una quota fisiologica di lavoratori. Nel fallimento, i lavoratori sono già a casa).
Il commissario può anche essere, in un certo senso, scavalcato da una terzo: il cosiddetto «assuntore» che, acquistando le azioni della società in dissesto dai suoi proprietari, può finanziare un concordato fallimentare, che può essere più conveniente per i creditori e l’azienda.
Legge Marzano. Nacque in occasione della crisi Parmalat, ed è un’ulteriore variante dell’amministrazione straordinaria. Si basa su un presupposto: l’azienda è sana e va preservata integra; i suoi problemi derivano da vicende finanziarie e patrimoniali, non industriali. Il concordato non è un evento esterno, ma il vero obiettivo del commissario, che vi si attiva allo scopo di tener integra l’azienda; e i debiti vengono congelati fino, appunto, al concordato con i creditori. Rispetto alla Prodi, ha un altro elemento di novità: la nomina del commissario spetta direttamente al ministro, senza il passaggio dal tribunale, e quini le decisioni restano in capo al governo, e cioè al potere politico. Elemento da sottolineare bene. Il presupposto per la Marzano - ovvero la salute industriale - qui non c’è; ma la Prodi bis, che permette invece di rilanciare la parte buona, dà in via preliminare un potere decisionale al tribunale, che può decidere il fallimento a dispetto del potere politico. Un rischio che in questa vicenda il governo non può permettersi.
E allora? Si sta studiando come lasciare le decisioni solo al governo pur mantenendo l’azienda «non integra»; mescolando cioè i vantaggi delle due leggi, e allontanandosi dall’ipotesi di fallimento.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Bloccato