Pirati dei cieli. Articolo "L'espresso" 3 luglio 2008

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

fapix
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 giugno 2008, 19:46

Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da fapix » 3 luglio 2008, 23:33

Piloti precari, costretti a turni massacranti o mandati ai comandi senza verifiche. E chi denuncia i rischi viene punito. La deregulation in cabina arriva anche in Italia. Ecco in che mani rischiamo di volare...............
ecco il link
http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... ref=hpstr1

Ci sono tanti piloti che frequentano il sito ....cosa ne pensate??????????


airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da airbusfamilydriver » 3 luglio 2008, 23:35

fapix ha scritto:Piloti precari, costretti a turni massacranti o mandati ai comandi senza verifiche. E chi denuncia i rischi viene punito. La deregulation in cabina arriva anche in Italia. Ecco in che mani rischiamo di volare...............
ecco il link
http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... ref=hpstr1

Ci sono tanti piloti che frequentano il sito ....cosa ne pensate??????????
purtroppo è tutto vero
una volta l'espresso ci chiamava i califfi del cielo
che il vento stia cambiando?

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 3 luglio 2008, 23:36

Ma hai postato anche in "Siti compagnie aeree"..... :roll:
Immagine
Immagine

fapix
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 giugno 2008, 19:46

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da fapix » 3 luglio 2008, 23:38

araial14 ha scritto:Ma hai postato anche in "Siti compagnie aeree"..... :roll:
Scusa è la prima volta che invio un messaggio nel forum ho sbagliato qualcosa....

8)

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 3 luglio 2008, 23:39

airbusfamilydriver ha scritto:
fapix ha scritto:Piloti precari, costretti a turni massacranti o mandati ai comandi senza verifiche. E chi denuncia i rischi viene punito. La deregulation in cabina arriva anche in Italia. Ecco in che mani rischiamo di volare...............
ecco il link
http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... ref=hpstr1

Ci sono tanti piloti che frequentano il sito ....cosa ne pensate??????????
purtroppo è tutto vero
una volta l'espresso ci chiamava i califfi del cielo
che il vento stia cambiando?
Ma è una cosa gravissima!!!!!!!!! :shock:
Immagine
Immagine

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da mcgyver79 » 3 luglio 2008, 23:43

ALT, fermi tutti!! Se le cose sono vere lo siano anche se non ci fosse la premessa che questo è lo scenario post Alitalia, perché se l'annuire implica solo far pensare che AZ tutela tutti mentre le altre mandano la gente allo sbando e i passeggeri a crepare io non ci sto!!

Si stanno affermando cose pesantissime, che mandano a pu**ane anni di attività del forum e di post rassicuranti nell'area PdV. Voglio dei riscontri oggettivi... leggasi PROVE.

Ciaooooo.
McGyver

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da airbusfamilydriver » 3 luglio 2008, 23:43

araial14 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
fapix ha scritto:Piloti precari, costretti a turni massacranti o mandati ai comandi senza verifiche. E chi denuncia i rischi viene punito. La deregulation in cabina arriva anche in Italia. Ecco in che mani rischiamo di volare...............
ecco il link
http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... ref=hpstr1

Ci sono tanti piloti che frequentano il sito ....cosa ne pensate??????????
purtroppo è tutto vero
una volta l'espresso ci chiamava i califfi del cielo
che il vento stia cambiando?
Ma è una cosa gravissima!!!!!!!!! :shock:
lo sò che è grave ma chi scrive quell'articolo l'espresso,fino alla settimana scorsa ci attacava(ricordi livadiotti) dicendo che eravamo una categoria di privilegiati scansafatiche
la dimostrazione che questi articoli,nel bene e nel male vengono pilotati per incidere sull'opinione pubblica

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da airbusfamilydriver » 3 luglio 2008, 23:44

mcgyver79 ha scritto:ALT, fermi tutti!! Se le cose sono vere lo siano anche se non ci fosse la premessa che questo è lo scenario post Alitalia, perché se l'annuire implica solo far pensare che AZ tutela tutti mentre le altre mandano la gente allo sbando e i passeggeri a crepare io non ci sto!!

Si stanno affermando cose pesantissime, che mandano a pu**ane anni di attività del forum e di post rassicuranti nell'area PdV. Voglio dei riscontri oggettivi... leggasi PROVE.

Ciaooooo.
questo non è lo scenario post-alitalia
questo è lo scenario attuale

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da mcgyver79 » 3 luglio 2008, 23:52

Guarda che la premessa non me la sono fumata:
Benvenuti nei cieli del dopo Alitalia. Addio ai privilegi e ai tempi di riposo offerti dalla compagnia di bandiera. Ma addio anche ai lunghi periodi di addestramento. Preparatevi ad atterrare con piloti stremati da più di 14 ore di lavoro senza sosta. Stranieri e italiani presi in affitto dalle agenzie di collocamento che arruolano non solo aviatori esperti, ma pure pensionati, bocciati e apprendisti in cerca di esperienza. Ufficiali ingaggiati con contratti da precari e minacciati se osano lamentarsi o, peggio, iscriversi a un sindacato.

Probabilmente "dopo Alitalia" stava a significare "ora che il metodo Alitalia non ha riscontri altre compagnie"; in ogni caso è un complimento (giusto) ad AZ la cui onda non vorrei che fosse calvalcata per insinuare che tutto il resto fa schifo.

L'articolo è mediamente chiaro, cita casistiche ma non documenti che ne dimostrano la veridicità... in alcuni casi elenca episodi senza giungere al dunque (basta raccogliere la cronaca sui media, ne sarei capace anch'io).

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 3 luglio 2008, 23:55

mcgyver79 ha scritto:ALT, fermi tutti!! Se le cose sono vere lo siano anche se non ci fosse la premessa che questo è lo scenario post Alitalia, perché se l'annuire implica solo far pensare che AZ tutela tutti mentre le altre mandano la gente allo sbando e i passeggeri a crepare io non ci sto!!

Si stanno affermando cose pesantissime, che mandano a pu**ane anni di attività del forum e di post rassicuranti nell'area PdV. Voglio dei riscontri oggettivi... leggasi PROVE.

Ciaooooo.
Sono assolutamente d'accordo con te. L'articolo è di una gravità inaudita!
Immagine
Immagine

fapix
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 giugno 2008, 19:46

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da fapix » 4 luglio 2008, 0:07

Ho letto l'articolo e chi lavora nel settore non si deve sentire attaccato ..anzi credo che si dia risalto al fatto che alcune Compagnie aeree hanno comportamenti "spregiudicati" sia nei confronti dei piloti, non assicurando una corretta manutenzione, costringendoli a turni massacrandi ed offrendo contratti "interinali", ed ancora più grave mettendo in pericolo la vita di centinaia di persone....
Quando salgo su un aereo seppur vecchio (la scorsa settimana ho volato su un MD80 Mil-Mad) ciò che spero è che ci sia un pilota capace ...gli aerei non sono macchine perfette neanche se nuove, ma l'esperienza e la capacità di un pilota è qualcosa che esigo quando sono a bordo ...e non me ne frega nulla se il cibo è cattivo o se l'hostess quando passa non sorride ....MA IL PILOTA DEVE ESSERE UNA PERSONA CAPACE

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da Flyfree » 4 luglio 2008, 0:17

mcgyver79 ha scritto:Guarda che la premessa non me la sono fumata:
Benvenuti nei cieli del dopo Alitalia. Addio ai privilegi e ai tempi di riposo offerti dalla compagnia di bandiera. Ma addio anche ai lunghi periodi di addestramento. Preparatevi ad atterrare con piloti stremati da più di 14 ore di lavoro senza sosta. Stranieri e italiani presi in affitto dalle agenzie di collocamento che arruolano non solo aviatori esperti, ma pure pensionati, bocciati e apprendisti in cerca di esperienza. Ufficiali ingaggiati con contratti da precari e minacciati se osano lamentarsi o, peggio, iscriversi a un sindacato.

Probabilmente "dopo Alitalia" stava a significare "ora che il metodo Alitalia non ha riscontri altre compagnie"; in ogni caso è un complimento (giusto) ad AZ la cui onda non vorrei che fosse calvalcata per insinuare che tutto il resto fa schifo.

L'articolo è mediamente chiaro, cita casistiche ma non documenti che ne dimostrano la veridicità... in alcuni casi elenca episodi senza giungere al dunque (basta raccogliere la cronaca sui media, ne sarei capace anch'io).

Ciaooooo.
Hai ragione. Ci sarebbe molto da chiarire.

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 4 luglio 2008, 0:40

airbusfamilydriver ha scritto:
araial14 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
fapix ha scritto:Piloti precari, costretti a turni massacranti o mandati ai comandi senza verifiche. E chi denuncia i rischi viene punito. La deregulation in cabina arriva anche in Italia. Ecco in che mani rischiamo di volare...............
ecco il link
http://espresso.repubblica.it/dettaglio ... ref=hpstr1

Ci sono tanti piloti che frequentano il sito ....cosa ne pensate??????????
purtroppo è tutto vero
una volta l'espresso ci chiamava i califfi del cielo
che il vento stia cambiando?
Ma è una cosa gravissima!!!!!!!!! :shock:
lo sò che è grave ma chi scrive quell'articolo l'espresso,fino alla settimana scorsa ci attacava(ricordi livadiotti) dicendo che eravamo una categoria di privilegiati scansafatiche
la dimostrazione che questi articoli,nel bene e nel male vengono pilotati per incidere sull'opinione pubblica
Io trasecolo! Sarò un ingenuo disinformato, sarò un emotivo, ma un articolo del genere su di un giornale a tiratura nazionale con distribuzione oltre confine non posso accettarlo e denuncio la smaccata assenza di deontologia di chi lo ha scritto.E' di un cinismo così bieco e basso che se la compagnia citata non corre ai ripari querelandolo, allora c'è veramente spazio per qualsiasi tipo di ilazione e in questo spazio ci possiamo sguazzare tutti con pari diritto di affermare qualsiasi cosa.La parola dell'uno contro la parola dell'altro senza avere la speranza di colpo ferire? In un settore così delicato come quello aeronautico nel quale per definizione nulla deve ( mi rifiuto di usare il condizionale) essere lasciato al caso e all'improvvisazione, nel quale fior di professionisti lavorano ogni giorno, piloti e AV in primis, si permette che un qualsiasi "Signor" Tal dei Tali faccia una denuncia di continui mancati omicidi e di improvvisazioni legate alle mani di presunti boia dei cieli? Inaudito, grave, gravissimo!Spero che i piloti e tutti coloro che sono coinvolti da questa vicenda quasi gotica , abbiano il coraggio di ribellarsi corporativisticamente e la dove qualsiasi forma di giustizia ha ancora la dignità nell'esser definita tale, far valere i propri diritti e con essi anche i nostri.
Immagine
Immagine

Rob340
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 luglio 2008, 16:27
Località: MXP
Contatta:

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da Rob340 » 4 luglio 2008, 10:21

Ho appena finito di leggere l'articolo sul giornale. E' riuscito ad infastidirmi di prima mattina!
Onestamente mi sembra l'ennesimo articolone per far colpo sui lettori, scritto da una persona decisamente poco competente sull'argomento e desiderosa di gridare allo scandalo!
1. La prima parte dell'articolo sembra un attacco diretto verso Eurofly, poi si citano modalità di nomina a comandante che (se non erro) non rispondono esattamente a questi criteri.
2. Additare i piloti come scarsi conoscitori delle procedure per un "pan pan" al posto di un "mayday" è forse scritto da una mano più veloce del cervello
3. Far notare che 2 atterraggi mancati siano imputabili a piloti "in affitto" senza evidenziare che è tutto diritto del pilota non atterrare se ritiene di non essere nelle condizioni più che idonee per farlo è pura omissione di informazioni essenziali
4. Millantare che si possa diventare comandanti falsificando 4 documenti mi pare il top delle cialtronerie scritte per riempire la pagina; un conto è essere chiamati per un colloquio, un conto è essere assunti (l'autore falsifica i dati inviati e si lamenta???)
E altri 10 punti si potrebbero tranquillamente aggiungere...

Sicuramente una base di realtà c'è ma riportare alcuni avvenimenti su un magazine letto da persone senza competenze o interessi specifici verso il settore è un ottimo modo di seminare panico, diffidenza e mancanza di fiducia verso il settore del trasporto aereo e le persone che vi operano.

O.T. Speravo di iniziare a partecipare al forum in modo più allegro... :roll:

cece
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 593
Iscritto il: 31 gennaio 2007, 11:48

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da cece » 4 luglio 2008, 10:53

sembra comunque piu' una sparata contro Eurofly, visto che è l'unica compagnia citata.
per fare una mxp-cun comunque in cabina c'erano 3 persone...e i turni se li sono fatti tutti. Se poi ci sono problemi sindacali o altro per cui questo giornalista ha raccolto le lamentele di qualcuno (vedi pilota licenziato perche non ha passato il simulatore)...non saprei.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da air.surfer » 4 luglio 2008, 11:15

Benvenuti nell'era del "19,90 andata e ritorno incluso tasse!!" :mrgreen:
E' tutto vero, purtroppo. Basta fare un giro per i siti dei piloti professionisti per rendersene conto verificando come il personale venga vessato e la sicurezza intaccata anche in blasonate compagnie italiane.
Si chiama deregulation e noi abbiamo, del termine, preso solo il lato peggiore.
Proprio ieri leggevo di un 3ad dove un pilota italiano di una famosa compagnia affermava che partire sotto mel o fuori contratto fosse pratica comune perche intimiditi dalla dirigenza... puo essere che siano fandonie certo, pero io ci credo.
Dal mio canto ho sempre sostenuto che se dovessi cancellare un volo per maintenance o dirottare per condimeteo sono sicuro che la compagnia non mi direbbe nulla. Ma si sa.. AZ è un'isola felice!
Per adesso....

Ah. Per inciso. Io per sedermi a sinistra, ho fatto N simulatori, N al quadro tratte, ingoniato N rospi, sono stato valutato da decine di LT, TRI TRE e sputato il sangue per 12 mesi circa. Altro che 45 minuti al simulatore....

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 4 luglio 2008, 12:05

air.surfer ha scritto:Benvenuti nell'era del "19,90 andata e ritorno incluso tasse!!" :mrgreen:
E' tutto vero, purtroppo. Basta fare un giro per i siti dei piloti professionisti per rendersene conto verificando come il personale venga vessato e la sicurezza intaccata anche in blasonate compagnie italiane.
Si chiama deregulation e noi abbiamo, del termine, preso solo il lato peggiore.
Proprio ieri leggevo di un 3ad dove un pilota italiano di una famosa compagnia affermava che partire sotto mel o fuori contratto fosse pratica comune perche intimiditi dalla dirigenza... puo essere che siano fandonie certo, pero io ci credo.
Dal mio canto ho sempre sostenuto che se dovessi cancellare un volo per maintenance o dirottare per condimeteo sono sicuro che la compagnia non mi direbbe nulla. Ma si sa.. AZ è un'isola felice!
Per adesso....

Ah. Per inciso. Io per sedermi a sinistra, ho fatto N simulatori, N al quadro tratte, ingoniato N rospi, sono stato valutato da decine di LT, TRI TRE e sputato il sangue per 12 mesi circa. Altro che 45 minuti al simulatore....
Il fatto che AZ sia un'isola felice mi consola, mi rassicura e incrocio le dita affinchè tale possa continuare ad essere per voi ed anche per noi.Dici che è tutto vero in relazione alle vessazioni nei confronti dei piloti, e se lo affermi tu non mi assale nessun dubbio sulla veridicità.Ma allora mi chiedo : se la sicurezza di piloti, av e passeggeri in alcune compagnie italiane è così precaria la si accetta così, senza muovere un dito? Nessuno apre bocca pubblicamente? Omertà spietata e a tappeto? Ognuno pensa alla propria isoletta e se arriva lo tzunami pazienza...tanto tutti sapevano che ci si "abbronzava" su di una spiaggia ad alto pericolo? Cosa raccontare a chi teme il volo ( e a questo punto anche a chi non lo temeva)...tutte le compagnie europee (escluse tante italiane) sono sicure allo stesso modo and so on? Sono altamente confuso e spiazzato, sicuramente dall'articolo, ma molto di più dalle conferme di voi piloti.
Immagine
Immagine

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da mcgyver79 » 4 luglio 2008, 12:09

Io preferirei sentire anche l'opinione di qualche pilota che in quelle compagnie c'è stato, speriamo saltino fuori.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 4 luglio 2008, 12:10

mcgyver79 ha scritto:Io preferirei sentire anche l'opinione di qualche pilota che in quelle compagnie c'è stato, speriamo saltino fuori.

Ciaooooo.
Lo spero anche io...molto!
Immagine
Immagine

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da Rixx » 4 luglio 2008, 12:23

Quoto in pieno quanto detto da Air Surfer, anche io dal basso del mio PPL girando in ambiente aeronautico e essendo sempre più vicino a piloti professionisti, sento e vedo fatti per i quali bisognerebbe rinchiudere a vita certe persone.
Il problema a mio parere qui in Italia, e sopratutto in questo ambiente, il problema è sempre e solo uno, la cappa di omertà che lo circonda.

Tutti sanno e nessuno parla!!!

Io stesso mi sono trovato a rischiare la vita in un volo di cui ero PIC a causa della manutenzione scadente e non poterlo denunciare pubblicamente perchè ENAC ha si sanzionato i responsabili (a mio parere non a sufficenza) ma non ha emesso alcun documento pubblico che potesse provare che quanto da mè dichiarato qui sul forum era vero e ho dovuto far rimuovere i 3rd (sono stato ridotto al silenzio).

Di quanto scritto su quell' articolo credo che ci sia un buon 90% di reale contornato da alcune imprecisioni ma la sostanza è quella, quello di cui ho qualche dubbio è che questo signore sia arrivato alle selezioni Windjet nei modi da lui dichiarati.... :roll:
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da araial14 » 4 luglio 2008, 12:41

Allora l'Italia continua ad essere un paese di navigatori, "Santi", poeti...ma di eroi nessuna traccia? Per eroico intendo l'atto di denuncia. :?
Immagine
Immagine

Avatar utente
Cassandra
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 428
Iscritto il: 6 luglio 2007, 17:08

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da Cassandra » 4 luglio 2008, 12:42

araial14 ha scritto:
air.surfer ha scritto:Benvenuti nell'era del "19,90 andata e ritorno incluso tasse!!" :mrgreen:
E' tutto vero, purtroppo. Basta fare un giro per i siti dei piloti professionisti per rendersene conto verificando come il personale venga vessato e la sicurezza intaccata anche in blasonate compagnie italiane.
Si chiama deregulation e noi abbiamo, del termine, preso solo il lato peggiore.
Proprio ieri leggevo di un 3ad dove un pilota italiano di una famosa compagnia affermava che partire sotto mel o fuori contratto fosse pratica comune perche intimiditi dalla dirigenza... puo essere che siano fandonie certo, pero io ci credo.
Dal mio canto ho sempre sostenuto che se dovessi cancellare un volo per maintenance o dirottare per condimeteo sono sicuro che la compagnia non mi direbbe nulla. Ma si sa.. AZ è un'isola felice!
Per adesso....

Ah. Per inciso. Io per sedermi a sinistra, ho fatto N simulatori, N al quadro tratte, ingoniato N rospi, sono stato valutato da decine di LT, TRI TRE e sputato il sangue per 12 mesi circa. Altro che 45 minuti al simulatore....
Il fatto che AZ sia un'isola felice mi consola, mi rassicura e incrocio le dita affinchè tale possa continuare ad essere per voi ed anche per noi.Dici che è tutto vero in relazione alle vessazioni nei confronti dei piloti, e se lo affermi tu non mi assale nessun dubbio sulla veridicità.Ma allora mi chiedo : se la sicurezza di piloti, av e passeggeri in alcune compagnie italiane è così precaria la si accetta così, senza muovere un dito? Nessuno apre bocca pubblicamente? Omertà spietata e a tappeto? Ognuno pensa alla propria isoletta e se arriva lo tzunami pazienza...tanto tutti sapevano che ci si "abbronzava" su di una spiaggia ad alto pericolo? Cosa raccontare a chi teme il volo ( e a questo punto anche a chi non lo temeva)...tutte le compagnie europee (escluse tante italiane) sono sicure allo stesso modo and so on? Sono altamente confuso e spiazzato, sicuramente dall'articolo, ma molto di più dalle conferme di voi piloti.
....cosa dire....ho un amico che lavora in una delle compagnie dell'"era del 19.90 A/R incluso tasse", e gli faccio sempre 1579 domande sul suo lavoro. In attesa di testimonianze dirette, provo a condividere alcune risposte che vengono date a me...magari aiutano :)
- Ogni volta che chiedo "in quale città sei stato ultimamente?" mi risponde.."cittàà??? le vedo solo dall'alto!"
- Ogni volta che chiedo "com'è l'aeroporto di Barcellona?" mi risponde.."e chi lo sa? ci vado ogni settimana ma non ho mai avuto il tempo di uscire dall'aereo"
- se chiedo "quando torni a casa?" la risposta è "chi lo sa? non appena riesco ad avere almeno 2 giorni di riposo..."
- alla domanda "le prossime vacanze?" la risposta è "vacanze? cosa sono? no, da marzo ad ottobre non esistono vacanze"
da ciò è facile desumere che in effetti la vita non sia proprio facile...
però
- quando chiedo "ho trovato un biglietto a prezzo stracciato, posso fidarmi?" mi chiede con quale compagnia e, considerate che io volo solitamnete in Italia, mi risponde "tranquilla!!!"
- quando gli chiedo "posso fidarmi di volare con la tua compagnia? è vero che per avere prezzi bassi ecc. ecc."...lui ride dei miei dubbi e mi dice "fidati!! ci sono tutte le condizioni di sicurezza"...

md-80 best plane
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 19 maggio 2008, 17:40

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da md-80 best plane » 4 luglio 2008, 18:21

mah...io sono abbastanza scettico su quanto scritto dall'espresso. e comunque o anche le low cost sono sicure o i loro aerei sono pilotati da gente incapace!

io mi sento sicuro su qualunque tipo di aereo dal più vecchio al più nuovo e penso che chi lo sta guidando sia perfettamente in grado di farlo!
ciao

Avatar utente
R17
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 16 luglio 2007, 11:49
Località: Torino

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da R17 » 4 luglio 2008, 18:31

Premetto che viaggio spesso con l'aereo e che mi piace molto, dico la mia opinione in merito a questo articolo a mio parere "falso e tendenzioso"!!! Poi dicono che in Italia manca la libertà di stampa, ma se questo è il modo di far "giornalismo" ben venga la censura!!!
Sono un imprenditore, viaggio di sovente e provo svariate compagnie. In questi anni da semplice utilizzatore, ho notato che:
- E' vero che c'è stato un aumento notevole delle ore lavorative ma questo non è andato a discapito della sicurezza dell' aeromobile. (Prova di Catastrofi all' interno dell' Europa pari a zero!!!)
- La Deregulation del settore ha avuto come conseguenza che le major, perdono quote consistenti di mercato su alcune tratte (corto raggio) a discapito di altre (Lungo raggio) e porta un ulteriore conseguenza: segmentazione del mercato stesso
- Nascono sempre più aereoporti anche in italia, ma: Con quali finanziamenti nascono? e quali sono le potenzialità di un' aeroporto?
- All' interno dell' articolo, il famigerato giornalista scrive di aver falsificato un curriculum per farsi assumere, si direbbe un genio, ma vorrei far notare che, un conto è avere un appuntamento per un colloquio di lavoro (con curriculum falsato) un conto è FARSI ASSUMERE in base alle proprie conoscenze e capacità.
- Il Giornalista scrive,scrive,scrive solo opinioni proprie senza alcun straccio di prova!

Io sono un appassionato di aeronautica e di aerei ma quando vedo,sento e leggo cose basate su un nonsenso mi viene da pormi e porre domande a persone che ne sanno molto più di me, cosa che non ha fatto il giornalista!! Di certo non otterrà il premio pulitzer!!!




-

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da airbusfamilydriver » 4 luglio 2008, 18:36

R17 ha scritto:Premetto che viaggio spesso con l'aereo e che mi piace molto, dico la mia opinione in merito a questo articolo a mio parere "falso e tendenzioso"!!! Poi dicono che in Italia manca la libertà di stampa, ma se questo è il modo di far "giornalismo" ben venga la censura!!!
Sono un imprenditore, viaggio di sovente e provo svariate compagnie. In questi anni da semplice utilizzatore, ho notato che:
- E' vero che c'è stato un aumento notevole delle ore lavorative ma questo non è andato a discapito della sicurezza dell' aeromobile. (Prova di Catastrofi all' interno dell' Europa pari a zero!!!)
- La Deregulation del settore ha avuto come conseguenza che le major, perdono quote consistenti di mercato su alcune tratte (corto raggio) a discapito di altre (Lungo raggio) e porta un ulteriore conseguenza: segmentazione del mercato stesso
- Nascono sempre più aereoporti anche in italia, ma: Con quali finanziamenti nascono? e quali sono le potenzialità di un' aeroporto?
- All' interno dell' articolo, il famigerato giornalista scrive di aver falsificato un curriculum per farsi assumere, si direbbe un genio, ma vorrei far notare che, un conto è avere un appuntamento per un colloquio di lavoro (con curriculum falsato) un conto è FARSI ASSUMERE in base alle proprie conoscenze e capacità.
- Il Giornalista scrive,scrive,scrive solo opinioni proprie senza alcun straccio di prova!

Io sono un appassionato di aeronautica e di aerei ma quando vedo,sento e leggo cose basate su un nonsenso mi viene da pormi e porre domande a persone che ne sanno molto più di me, cosa che non ha fatto il giornalista!! Di certo non otterrà il premio pulitzer!!!
-
io ritengo che un semplice appassionato certe cose "interne" non può saperle
un addetto ai lavori conosce bene certi fenomeni e dinamiche del settore

Avatar utente
R17
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 16 luglio 2007, 11:49
Località: Torino

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da R17 » 4 luglio 2008, 18:53

Non ho capito quali cose interne ti riferisci, le mie sono semplici constatazioni che prendono spunto dalle mie esperienze di viaggio ad esempio:
Volo Torino-Catania A/R (compagnia meridiana) partenza alle 9,30 del mattino e ritorno alle 20,15 da catania sempre con lo stesso comandante. Presumo che abbia lavorato tutta la giornata :mrgreen: :mrgreen:

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da airbusfamilydriver » 4 luglio 2008, 19:02

R17 ha scritto:Non ho capito quali cose interne ti riferisci, le mie sono semplici constatazioni che prendono spunto dalle mie esperienze di viaggio ad esempio:
Volo Torino-Catania A/R (compagnia meridiana) partenza alle 9,30 del mattino e ritorno alle 20,15 da catania sempre con lo stesso comandante. Presumo che abbia lavorato tutta la giornata :mrgreen: :mrgreen:
magari gli mancava ancora una tratta
dicevi prima che ritieni questo articolo infondato
io invece ritengo che un semplice appassionato o osservatore dall'esterno non ha elementi per poterlo giudicare come un articolo esagerato

Avatar utente
R17
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 13
Iscritto il: 16 luglio 2007, 11:49
Località: Torino

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da R17 » 4 luglio 2008, 19:12

scusami non avevo capito,
L'articolo lo trovo esagerato nel proporre supposizioni giornalistiche (piloti impreparati, elusione di procedure e regole) come verità, questo non dà onore alla categoria dei piloti che poter fare questo lavoro/passione si fanno un mazzo che troppo spesso non viene ricosciuto. Non ancora trovato nessun articolo che parla dell' equazione Pilota=Uomo cosa voglio dire con questo: Un uomo non rischia sistematicamente la vita tutti i giorni pilotando un aereo.

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da I-AINC » 4 luglio 2008, 21:30

L'Espresso me l'ha portato stamattina mio babbo... Appena ho letto il titolo l'ho buttato prima di leggerlo PER EVITARE INUTILI NERVOSISMI....
Solo in Italia oh,sempre così...se la gente sapesse prima di sparare a zero sulla croce rossa facendo pure il FENOMENO.... Per favore...
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da aeb » 4 luglio 2008, 21:42

Ok, a che punto stiamo? Intendo, la tesi che molti di noi (me incluso) hanno sempre sostenuto, ovvero che volare è sicuro, perché il "sistema" è sicuro (non al 100%, perché la perfezione a questo mondo non esiste..) è ancora valida, oppure no? Io credo sia ancora valida e che quelli riportati dal giornalista dell'Espresso siano casi "estremi" (e censurabili, e perseguibili, ove sussistano gli estremi legali).
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da I-AINC » 4 luglio 2008, 21:53

aeb ha scritto:Ok, a che punto stiamo? Intendo, la tesi che molti di noi (me incluso) hanno sempre sostenuto, ovvero che volare è sicuro, perché il "sistema" è sicuro (non al 100%, perché la perfezione a questo mondo non esiste..) è ancora valida, oppure no? Io credo sia ancora valida e che quelli riportati dal giornalista dell'Espresso siano casi "estremi" (e censurabili, e perseguibili, ove sussistano gli estremi legali).
Concordo.... A me ha dato in particolar modo fastidio l'affermazione "Piloti mal addestrati..." ....bah, coi turni ci posso anche stare, ma che non sappiam fare a volare mi fa veramente girare.... Vorrei far tanto un articolo verso il giornalista intitolato: TU NON SAI FARE A SCRIVERE...
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da aeb » 4 luglio 2008, 21:56

...mmmm, mi sfugge il significato dell'ultima frase :? Intendo, in italiano....
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da I-AINC » 4 luglio 2008, 22:03

aeb ha scritto:...mmmm, mi sfugge il significato dell'ultima frase :? Intendo, in italiano....
Scusa, in Romagna si dice così....non me n'ero neanche accorto perchè è usanza...
Per esempio diciamo: "Ho rimasto 2 Euro" e non "Mi sono rimasti 2 Euro" che sarebbe corretta....
SI LO SO, FUORI DALLA ROMAGNA CI GUARDAN CON FACCE STRANE :mrgreen:
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Avatar utente
LIDT
FL 200
FL 200
Messaggi: 2020
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 23:33

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da LIDT » 4 luglio 2008, 22:30

aeb ha scritto:...mmmm, mi sfugge il significato dell'ultima frase :? Intendo, in italiano....
Dire quando opinione adesso mia:

sono molto preoccupato per le conseguenze che l'articolo (e la discussione che ne consegue, qui) possono manifestarsi nelle persone che hanno paura di volare.
aeb ha scritto:Ok, a che punto stiamo? Intendo, la tesi che molti di noi (me incluso) hanno sempre sostenuto, ovvero che volare è sicuro, perché il "sistema" è sicuro (non al 100%, perché la perfezione a questo mondo non esiste..) è ancora valida, oppure no? Io credo sia ancora valida e che quelli riportati dal giornalista dell'Espresso siano casi "estremi" (e censurabili, e perseguibili, ove sussistano gli estremi legali).
Noi non abbiamo fatto parte degli eventi ai quali il giornalista ha partecipato, ma li conosciamo attraverso la sua mediazione giornalistica.
Sono definiti media, questo sono.
12.228 su Jetphotos

@fabrizioLIDT

Avatar utente
Flory
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 394
Iscritto il: 22 febbraio 2008, 18:13

Re: Pirati dei cieli. Artico L'espresso 3 luglio 2008

Messaggio da Flory » 4 luglio 2008, 22:43

Cassandra ha scritto: ....cosa dire....ho un amico che lavora in una delle compagnie dell'"era del 19.90 A/R incluso tasse", e gli faccio sempre 1579 domande sul suo lavoro. In attesa di testimonianze dirette, provo a condividere alcune risposte che vengono date a me...magari aiutano :)
- Ogni volta che chiedo "in quale città sei stato ultimamente?" mi risponde.."cittàà??? le vedo solo dall'alto!"
- Ogni volta che chiedo "com'è l'aeroporto di Barcellona?" mi risponde.."e chi lo sa? ci vado ogni settimana ma non ho mai avuto il tempo di uscire dall'aereo"
- se chiedo "quando torni a casa?" la risposta è "chi lo sa? non appena riesco ad avere almeno 2 giorni di riposo..."
- alla domanda "le prossime vacanze?" la risposta è "vacanze? cosa sono? no, da marzo ad ottobre non esistono vacanze"
da ciò è facile desumere che in effetti la vita non sia proprio facile...
Per mio figlio sogno un futuro da bidello o da barbiere... :mrgreen:
Scherzi a parte, credo che non sia un problema specifico dei piloti, ma della situazione lavorativa in genere in Italia. Mi direte voi, giustamente, che con un pilota stanco rischi la pelle, ma non è così anche per gli infermieri, i medici, i tizi che lavorano sull'autostrada...E i poveracci della Thyssen?? E le inchieste sui macchinisti delle Ferrovie? Turni massacranti, voluti dai lavoratori ed incentivati dall'azienda, al solo scopo di far lievitare gli stipendi e non procedere a nuove assunzioni.La realtà lavorativa in Italia è disastrosa, ed il settore aereo non fa eccezione.

Rispondi