Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 10 settembre 2008, 14:00

Alitalia, ultimatum di Fantozzi: "Se salta il piano, parte la mobilità"
da lastampa.it

ROMA. Se domani non verrà raggiunto un accordo con i sindacati per la nuova Alitalia, il commissario straordinario Augusto Fantozzi disdirà i contratti di lavoro e avvierà le procedure di mobilità. È quanto avrebbe annunciato lo stesso Fantozzi, secondo quanto riferiscono fonti sindacali. «Questa convocazione - avrebbe detto Fantozzi, riferendosi all’incontro ora in corso - è un atto dovuto. Vi ho convocato per dirvi che auspico per domani un buon esito della trattativa: se buon esito non sarà - avrebbe annunciato - doverosamente, dovrò procedere alla disdetta dei contratti di lavoro e ad aprire le procedure di mobilità».

Il ministro Tremonti, durante un'audizione alla Camera, aveva spiegato che la nuova Alitalia non verrà ceduta a stranieri o a terzi. La vendita delle quote della nuova società che potrebbe rilevare alcuni asset di Alitalia ad un azionista straniero sarebbe resa difficile dallo statuto che lega i soci della Cai.

Il lock up di 5 anni
Tremonti ha spiegato che il lock up di 5 anni, «non è un patto parasociale ma una componente strutturale dello statuto sociale della società che si è presentata all’offerta». «Una sua modifica richiederebbe una maggioranza del 66%», ha aggiunto. Il ministro del Tesoro, durante l'audizione, ha definito AirFrance «una chimera che non c’è più». L'affondo di Tremonti è a tutto campo. Il prestito ponte, dice, «è stato il risultato a valle di una politica di inerzia protrattasi per oltre 22 mesi» specificando che la procedura in atto «non crea perdite ma interrompe il processo di formazione di nuove perdite».

«A partire dal prossimo anno- ha aggiunto il ministro- la concorrenza sarà non più tra vettori aerei, ma tra vettori e treni». Ricordando, inoltre, come «il ministro Padoa-Schioppa aveva segnalato la situazione di gravità e aveva ipotizzato il fallimento se non ci fosse stato un’intervento di risanamento», Tremonti ha anche ricordato che «anche Bersani prevedeva un Piano B che portava al commissariamento, quindi un’ipotesi sostanzialmente simile a quella in atto. Abbiamo difficoltà ad accettare che chi era allora al governo dà la colpa del fallimento della trattativa a chi non lo era allora». Inoltre, secondo il ministro, «l’operazione in atto non contrasta con le leggi di mercato».

L'affondo del Pd
«Non si sta facendo una nuova alitalia ma una nuova air one» ha attaccato Bersani. Per l’ex ministro del governo Prodi la procedura in atto porterà «alla nascita di una piccola compagnia aerea».

Il tavolo con le sigle
Intanto proseguono gli incontri sul fronte sindacale. Fantozzi ha convocato le sigle, e il ministro del Welfare Sacconi ha spiegato che domani «sarà una giornata lunga, ma sarà quella conclusiva. Chiuderemo nella nottata anche perchè non si può andare oltre nemmeno di un giorno. La società non sopravviverebbe».
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 10 settembre 2008, 14:01

ALITALIA: UE, ENTRO 3/10 RISPOSTE ITALIA SU PRESTITO
(ANSA) - BRUXELLES, 9 SET - Entro i primi di ottobre l'Italia dovra' fornire a Bruxelles nuovo chiarimenti sul prestito ponte da 300 milioni concesso ad Alitalia, mentre gia' domani si svolgera' un nuovo round di incontri tecnici sul decreto di modifica della legge Marzano. A indicare i prossimi passi del caso Alitalia, che continua a restare sotto i riflettori di Bruxelles, e' stato oggi il commissario ai Trasporti Antonio Tajani, il quale ha ribadito che la Commissione dovra' verificare che tutti i passaggi dell'operazione di salvataggio non violino le norme Ue. Lo stesso commissario ha poi confermato che alcuni aspetti del piano toccano le competenze della responsabile della concorrenza Neelie Kroes. Sul versante del prestito ponte, Tajani, nel corso di un'audizione alla Commissione trasporti del Parlamento europeo, ha indicato che il 3 ottobre prossimo scade il lasso di tempo di 30 giorni lavorativi concessi da Bruxelles a Roma per rispondere alle ''richieste di chiarimenti'' avanzate da quattro compagnie aeree - British Airways, Ryanair, Neos, Sterling - e l'associazione europea dei tour operator, le quali sostengono che dietro al prestito ponte si celano aiuti di Stato illegali. Tocca ora a Roma spiegare che cosi' non e'. ''Stiamo lavorando alacremente - ha detto Tajani - se l'indagine dimostrera' che si tratta di aiuti di Stato, Alitalia dovra' restituire il prestito al governo, senno' le cose rimarranno come sono''. Ma non si preannuncia un'indagine semplice. ''Ci vorra' qualche mese per chiuderla'', assicura una fonte Ue. Piu' rapida dovrebbe rivelarsi l'analisi del decreto legge. Domattina una delegazione composta da tecnici di diversi ministeri (Economia, Trasporti, Politiche comunitarie, Sviluppo economico), della presidenza del Consiglio e dell'Enac sara' a Bruxelles per discutere con i membri del gabinetto Tajani e con i responsabili della Direzione generale trasporti i contenuti del decreto di modifica della legge Marzano. ''Il testo - ha spiegato Tajani - presenta due elementi in sintonia con la normativa comunitaria: il principio di trasparenza e la vendita degli asset industriali a prezzo di mercato. Ma lo dovremo analizzare riga per riga''. Durante la riunione tecnica si parlera' anche dell'attuazione del decreto, un processo su cui Bruxelles ha intenzione di vigilare con grande attenzione. Infine il piano industriale. ''La settimana scorsa Roberto Colaninno si e' riunito con i nostri esperti, illustrando gli orientamenti generali del piano aziendale'', ma solo quelli, spiega ancora Tajani. E parlando proprio del futuro di Alitalia, Tajani ha affermato di ''non vedere negativamente l'intervento di compagnie straniere''. ''La Commissione - per il suo vicepresidente - chiede a tutti i soggetti di rispettare le norme Ue per il prestito, il decreto, l'attuazione del decreto e per il piano industriale. Non ho uno spirito di accanimento, non voglio far chiudere Alitalia e Olympic Airways, ma dobbiamo far rispettare le norme comunitarie''. (ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 10 settembre 2008, 14:03

AFD manca la parte sui piloti nel pdf, c'è solo sull'indice ma poi salta diretto agli av.
Sui piloti ci sono solo le tabelle con stipendi base e indennità orarie più integrative.
Io ho fatto due conti, e ipotizzando che le regole sulle indennità di volo, più quelle integrative, siano applicate come sugli av, il risultato è molto diverso da quello che dicevi prima.
Ho fatto un'ipotesi, FO al primo anno di anzianità, 80 ore di volo, corto medio raggio.
Mi vengono 6579 lordi, con tassazione al 40% (non so quanto sia in realtà in quella fascia di reddito) circa 3950 netti.

Ripeto, questo applicando le indennità con le regole valide per gli av.

Confermi?

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 10 settembre 2008, 14:06

blusky ha scritto: perché sarebbe poco serio???
Beh le organizzazioni sindacali esistono per rappresentare i propri iscritti.
É palese che se il piano resterà l'attuale la totalità degli iscritti è contraria a questo piano.
Che senso avrebbe firmarlo???
Sarebbe in palese violazione al volere dei propri rappresentati e farebbe perdere alle stesse organizzazioni sindacali ogni potere negoziale. Personalmente mi rifiuterei di trattare con organizzazioni sindacali che adottassero questa linee di condotta.
Ultima modifica di classezara il 10 settembre 2008, 14:08, modificato 1 volta in totale.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 10 settembre 2008, 14:07

classezara ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
blusky ha scritto:
air.surfer ha scritto:
blusky ha scritto: supponendo che lo faccia per davvero tu che fai???
Immagino che non manchi molto a scoprirlo.
comunque non fosse una minaccia io da venerdí la vedo dura viaggiare alitalia...
vedi bene

cosa succederebbe se lo "stop" fosse comandato dopo aver firmato il contratto e dopo aver fatto scucire i soldi alla cordata per l'acquisto di asset e aerei,che a quel punto resterebbero a prendere il sole?
:?:
Fammi capire... le vostre organizzazioni sindacali accettano il piano sapendo che poi voi vi opporrete?
Mi sembrerebbe un comportamento poco serio...
no pensavo che si potrebbe fare uno scherzo alla cai
firmare e poi dopo che hanno scucito i soldi per comprare gli aerei e i leasing lasciargli gli aerei al prato
come la vedi???
il danno sarebbe senz'altro maggiore

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 10 settembre 2008, 14:08

dirk ha scritto:AFD manca la parte sui piloti nel pdf, c'è solo sull'indice ma poi salta diretto agli av.
Sui piloti ci sono solo le tabelle con stipendi base e indennità orarie più integrative.
Io ho fatto due conti, e ipotizzando che le regole sulle indennità di volo, più quelle integrative, siano applicate come sugli av, il risultato è molto diverso da quello che dicevi prima.
Ho fatto un'ipotesi, FO al primo anno di anzianità, 80 ore di volo, corto medio raggio.
Mi vengono 6579 lordi, con tassazione al 40% (non so quanto sia in realtà in quella fascia di reddito) circa 3950 netti.

Ripeto, questo applicando le indennità con le regole valide per gli av.

Confermi?
si ho visto che manca
se magari fosse così
il sole parla di 4000 netti per un cpt

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 10 settembre 2008, 14:12

Il sole mi sa che non ha letto molto bene il contratto (magari non sanno quanto vola un pilota...), oppure la parte normativa sulle retribuzioni, in particolare sulle indennità orarie, più le indennità orarie integrative, è molto diversa da quelle degli av.
Ho rifatto il conto su un FO con 10 anni di anzianità e mi vengono circa 500 euro netti in più al mese rispetto al caso si prima, sempre con 80 ore sul corto medio raggio.

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 14:13

classezara ha scritto:
blusky ha scritto: perché sarebbe poco serio???
Beh le organizzazioni sindacali esistono per rappresentare i propri iscritti.
É palese che se il piano resterà l'attuale la totalità degli iscritti è contraria a questo piano.
Che senso avrebbe firmarlo???
Sarebbe in palese violazione al volere dei propri rappresentati e farebbe perdere alle stesse organizzazioni sindacali ogni potere negoziale. Personalmente mi rifiuterei di trattare con organizzazioni sindacali che adottassero questa linee di condotta.
e se il sindacato firma qualcosa che non mi va bene che faccio??? devo stare zitto o protesto???
se il governo che voti fa ca**ate sorridi e sventoli le bandierine o ti arrabbi e protesti???
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 10 settembre 2008, 14:15

blusky ha scritto:
classezara ha scritto:
blusky ha scritto: perché sarebbe poco serio???
Beh le organizzazioni sindacali esistono per rappresentare i propri iscritti.
É palese che se il piano resterà l'attuale la totalità degli iscritti è contraria a questo piano.
Che senso avrebbe firmarlo???
Sarebbe in palese violazione al volere dei propri rappresentati e farebbe perdere alle stesse organizzazioni sindacali ogni potere negoziale. Personalmente mi rifiuterei di trattare con organizzazioni sindacali che adottassero questa linee di condotta.
e se il sindacato firma qualcosa che non mi va bene che faccio??? devo stare zitto o protesto???
se il governo che voti fa ca**ate sorridi e sventoli le bandierine o ti arrabbi e protesti???
ALT :D
Forse ho capito l'equivoco... Il mio poco serio era rivolto alle organizzazioni sindacali non ai lavoratori

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da EK412 » 10 settembre 2008, 14:59

air.surfer ha scritto:
EK412 ha scritto:Non per dire, ma all'estero funziona che United Airlines, American Airlines, Continental Airlines, forse persino swiss sarà costretta a farlo, dicono:
"Signori se vogliamo mantenere la nostra azienda in profitto (si parla di profitti, non di milioni di perdite al giorno) dal giorno xx/xx/xxxx numero yyyy dipendenti devono restare a casa". Nessuno fiata e la decisione è resa effettiva.
Si potrebbe discutere sulla "crudeltà" della cosa, ma all'estero lo fanno. E funziona.
Se ANPAC respinge questo piano almeno un favore ce lo fa: toglie tutto il marcio che c'è in AZ e attorno ad AZ.
Con tutta la mia comprensione nei confronti degli ESSERI UMANI che di questa eterna tragedia saranno vittime.
Chi ti mantiene, vista la tua giovane età, è un lavoratore dipendente?
Perchè, ha qualche importanza?? E' un fatto che non ti riguarda. Ti basti sapere che (oltre a studiare) sono io stesso un lavoratore dipendente. So cosa vuol dire sottostare alle decisioni di altri; se queste sono inconcepibili col mio sentire, me ne vado.
Chiusa parentesi sulla mia vita privata.

Ripeto che non godo sapendo che migliaia di famiglie soffriranno economicamente da questo disastro, e non sostengo che il contratto proposto sia soddisfacente. E' però realtà oggettiva che o così, oppure (come ha detto Fantozzi) da venerdì tutti a casa.
Immagine

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 10 settembre 2008, 16:28

airbusfamilydriver ha scritto: cosa succederebbe se lo "stop" fosse comandato dopo aver firmato il contratto e dopo aver fatto scucire i soldi alla cordata per l'acquisto di asset e aerei,che a quel punto resterebbero a prendere il sole?
Mi sbaglio di grosso se penso che il contratto sarà firmato, magari con qualche correzione, e che non ci sarà blocco del traffico aereo?

Ciao
Massimo

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 10 settembre 2008, 16:36

MAX1970 ha scritto:Premesso che non sono pilota e non scendo nei tecnicismi del contratto, come categoria vi tirate la zappa sui piedi quando ieri al tg1 un Vs collega dice:
1) una volta si entrava in alitalia per fare la bella vita (leggasi : facevavmo qual c...o che volevamo)
2) adesso andiamo a dormire negli alberghi normali dove vanno tutti , avolte è vicino all'autostrada e c'è solo il ristorante dell'albergo (leggasi : avete paura di prendere la malaria dalle persone comuni? Vi mettono a dromire negli ostelli della gioventu'?)

Non metto in dubbio che il contrattop di adesso sia peggiorativo ma quando una persona normale ascolta delle dichiarazioni del genere pensa : ben gli sta adesso.
Massimo

...quoto l'intervento...premessa...vi leggo da tanto anke se nn intervengo mai;poi mi preme dare la mia max solidarietà a tutti i lavoratori che in questi attimi si stanno giocando una parte del loro futuro;soprattutto con coloro che sono meno in "vista" e meno qualificati dei Piloti;mi riferisco ad Hostess, Steward di volo ma soprattutto al personale di terra che immagino possa incontrare più difficoltà per la ricollocazione lavorativa dei Piloti stessi;

tuttavia la situazione odierna è figlia dei tempi in cui entrare in Alitalia significava essere dei "privilegiati" per i succitati mutivi di cui parlava un vs collega Pilota;
ma ora i tempi sono duri e lo sono per tutti...!!!
ed aggiungo,da utente,alcuni di Voi dipendenti Alitalia,manipolati o no dai vari sindacati di turno,in alcuni casi ne avete fatte peggio di Bertoldo!!!cosa che adesso nn giova alla vs popolarità......almeno un paio di volte sono stato,io,personalmente,testimone nonchè vittima,di comportamenti altamente scorretti che se fossero successi in qualsivoglia altra azienda privata e nn, sarebbero stati causa di licenziamento in tronco;....e nn sono uno che vola con regolarità!!!!....una volta mi è capitato di rimanere a terra xchè il personale di volo, in "blocco",era un mrtedì di qualche anno fà,si era dato malato con certificato medico, tutti insieme!!!...ebbene si una vera e propria epidemia!!!paralizzando i cieli,naturalmente ,e ledendo qualsiasi legge sul diritto di sciopero (formalmente nn lo era ma la contemporaneità della malattia alquanto sospetta o no???....);
un'altra volta paralizzando di nuovo l'Italia , sempre per improvvise epidemie ,andando a memoria,venerdì 30 giugno 2006 alle 21 circa....!!!volete sapere come mai ricordo la data così bene???xchè era il giorno e l'orario di Italia-Ucraina dei Mondiali di Germania.....e naturalmente in Italia nn si lavora durante i Mondiali!!!!....

è naturale che dopo tali episodi,quelli di cui sopra in cui sono stato testimone diretto,aggiunti ad infiniti altri , l'Alitalia sia ormai diventata invisa alla opinione pubblica.......insomma la sponda nn c'è più....si è arrivati al prendere o lasciare.....il coltello è in mano ad altri....i soliti noti dell'economia italiana.......a cui vien data per l'ennesima volta la possibilità di fare affari alle spese degli italiani....la ns storia è piena di episodi del genere( leggasi privatizzazione IRI e sue controllate come Alfa Romeo,Montedison,comparto chimico-farmaceutico sino ad arrivare in tempi + recenti alla Telecom...).....in cui tutti i politici dei vari schieramenti da dx a sin, si sono macchiati di queste dismissioni di "favore";...ma nel caso Alitalia davvero,mi sento di affermare,la colpa è dei vs sindacati che han davvero tirato la corda;se c'è qualcuno che andrebbe preso per le pa...e sono loro;
è con loro che ,se fossi un dipendente Alitalia,sarei inbufalito...........insomma l'Alitalia gliel'avete servita su un piatto d'argento.......

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9834
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 10 settembre 2008, 16:57

classezara ha scritto:
blusky ha scritto: perché sarebbe poco serio???
Beh le organizzazioni sindacali esistono per rappresentare i propri iscritti.
É palese che se il piano resterà l'attuale la totalità degli iscritti è contraria a questo piano.
Che senso avrebbe firmarlo???
Sarebbe in palese violazione al volere dei propri rappresentati e farebbe perdere alle stesse organizzazioni sindacali ogni potere negoziale. Personalmente mi rifiuterei di trattare con organizzazioni sindacali che adottassero questa linee di condotta.
Che ne sai di contratti svenduti?
Che ne sai di carriere comprate?
Che ne sai, che ne sai?
Conosci tuuuu,
i nostri eroiiii
La loro voglia di lottar per tutti noiiii
No, non lo sai.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
fredain
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 208
Iscritto il: 2 gennaio 2007, 18:30
Località: MARINACCAD :(

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fredain » 10 settembre 2008, 17:12

Piccola notiziuola non tanto interna:
in questi giorni a Fiumicino sono iniziati tre corsi per Addetti Scalo AZ Airport e svariati corsi OUA. I primi durano un mese, gratis e nessuno sa se e quando ciò che si è fatto possa portare ad un'assunzione. Salvo poi girare per lo scalo e sentire le tristi voci degli altri (forse) futuri colleghi che non si sa bene se stiano fuori o dentro nei prossimi giorni. :cry:

Ma si va avanti.

Per quanto riguarda i sindacati...dove credono di poter raccogliere tessere e deleghe in futuro? :mrgreen:
- - - -- 9° AUPC MM -- - - -

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9834
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 10 settembre 2008, 17:19

fredain ha scritto:Piccola notiziuola non tanto interna:
in questi giorni a Fiumicino sono iniziati tre corsi per Addetti Scalo AZ Airport e svariati corsi OUA. I primi durano un mese, gratis e nessuno sa se e quando ciò che si è fatto possa portare ad un'assunzione. Salvo poi girare per lo scalo e sentire le tristi voci degli altri (forse) futuri colleghi che non si sa bene se stiano fuori o dentro nei prossimi giorni. :cry:

Ma si va avanti.

Per quanto riguarda i sindacati...dove credono di poter raccogliere tessere e deleghe in futuro? :mrgreen:
Le sigle sindacali nel trasporto aereo sono aumentate a dismisura negli ultimi anni. Che ti dice?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
fredain
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 208
Iscritto il: 2 gennaio 2007, 18:30
Località: MARINACCAD :(

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fredain » 10 settembre 2008, 17:30

tartan ha scritto: Le sigle sindacali nel trasporto aereo sono aumentate a dismisura negli ultimi anni. Che ti dice?
Mi dice che "se magna bene..." e il ristorante si è riempito.
A parte tutto capisco la paura, il terrore e tutto. Ma siamo in Italia. Quando, in questo paese, si è mai visto che lasciano la gente per strada a chiedere l'elemosina? Piuttosto ammortizzatori sociali, al limite casse integrazioni, tagli di salari...ma non certo la fame. Non credo che si finisca come in Sabena. Ripeto, questo è un paese fin troppo garantista per terrorizzarsi.

Poi tutta sta menata sui "poveri" stagionali...forse si cerca di distogliere l'attenzione dai vecchi contrattini pieni di free, 94%, P60, 14me? Il mondo del lavoro cambia.

Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro.
Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
- - - -- 9° AUPC MM -- - - -

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 17:36

fredain ha scritto:
tartan ha scritto: Le sigle sindacali nel trasporto aereo sono aumentate a dismisura negli ultimi anni. Che ti dice?
Mi dice che "se magna bene..." e il ristorante si è riempito.
A parte tutto capisco la paura, il terrore e tutto. Ma siamo in Italia. Quando, in questo paese, si è mai visto che lasciano la gente per strada a chiedere l'elemosina? Piuttosto ammortizzatori sociali, al limite casse integrazioni, tagli di salari...ma non certo la fame. Non credo che si finisca come in Sabena. Ripeto, questo è un paese fin troppo garantista per terrorizzarsi.

Poi tutta sta menata sui "poveri" stagionali...forse si cerca di distogliere l'attenzione dai vecchi contrattini pieni di free, 94%, P60, 14me? Il mondo del lavoro cambia.

Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro.
Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
io non lavoro per alitalia... non sono un pilota... ti dico solo che in un contratto nuovo si va al rialzo di quello vecchio, non al ribasso... non esiste che si cambi contratto per prendere meno...
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
fredain
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 208
Iscritto il: 2 gennaio 2007, 18:30
Località: MARINACCAD :(

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fredain » 10 settembre 2008, 17:41

blusky ha scritto: io non lavoro per alitalia... non sono un pilota... ti dico solo che in un contratto nuovo si va al rialzo di quello vecchio, non al ribasso... non esiste che si cambi contratto per prendere meno...
Io dico...mai dire mai! Poi se sono i principi quelli che contano...si è liberi di rifiutare un contratto e spedire i curriculum in giro. Magari va meglio.
Ma ci rendiamo conto che ci stanno salvando il sederino o no? Non capisco dove stiano le alternative...

A meno che a Ginevra non creino un buco nero...allora sarebbe tutto finito :mrgreen:
- - - -- 9° AUPC MM -- - - -

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 17:49

fredain ha scritto:
blusky ha scritto: io non lavoro per alitalia... non sono un pilota... ti dico solo che in un contratto nuovo si va al rialzo di quello vecchio, non al ribasso... non esiste che si cambi contratto per prendere meno...
Io dico...mai dire mai! Poi se sono i principi quelli che contano...si è liberi di rifiutare un contratto e spedire i curriculum in giro. Magari va meglio.
Ma ci rendiamo conto che ci stanno salvando il sederino o no? Non capisco dove stiano le alternative...

A meno che a Ginevra non creino un buco nero...allora sarebbe tutto finito :mrgreen:
l´alternativa é che se giovedí rifiutano, da venerdí potrebbe iniziare uno sciopero che blocca tutto... e questo i dirigente, ma sopratutto il nano lo sa... si parla di un contratto peggiore della ryan... sempre tanti soldi per caritá, peró se lo rifiutano li capisco!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 10 settembre 2008, 17:58

Ma perchè tutti parlano di Ryanair quando si parla di stipendi bassi?
Guardate che in Ryanair hanno stipendi che i piloti della maggior parte delle altre compagnie italiane si sognano.

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 18:05

dirk ha scritto:Ma perchè tutti parlano di Ryanair quando si parla di stipendi bassi?
Guardate che in Ryanair hanno stipendi che i piloti della maggior parte delle altre compagnie italiane si sognano.
pe curiositá quanto prendono nelle altre compagnie aeree???
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 10 settembre 2008, 18:10

fredain ha scritto:Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro. Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
...l'errore più grande che possono fare i dipendenti (e i sindacati) é quello di credere che il vuoto lasciato da Alitalia ed Airone non venga riempito da nessuno...il mercato esiste, non lo fa la CAI...secondo me, tempo sei mesi, AF, LH e la miriade di altre compagnie interessate all'Italia lo riempiono senza problemi assumendo in gran parte personale italiano (visto che abbonda ed é disponibile a condizioni vantaggiose...certo, non a quelle prospettate da Colaninno).

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 10 settembre 2008, 18:10

mah....nn so.....secondo mè gli Affaristi vi hanno per le p...e.....è brutto da dirsi ma è così.......e se nn ci sarà la firma dell'accordo nn ci sarà nessuno sciopero......semplicemente xchè nn ci sarà più nessuna Alitalia........quindi ci rifletterei bene prima di nn firmare....1°xchè i Soliti Noti, se l'affare nn andasse in porto,xderebbero semplicememte un mancata guadagno in più , dato che nessuno dei Soliti muore di fame!!!...2° xchè vedo già tante iene intorno alla carogna...... :roll:

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 18:13

fastfreddy ha scritto:
fredain ha scritto:Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro. Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
...l'errore più grande che possono fare i dipendenti (e i sindacati) é quello di credere che il vuoto lasciato da Alitalia ed Airone non venga riempito da nessuno...il mercato esiste, non lo fa la CAI...secondo me, tempo sei mesi, AF, LH e la miriade di altre compagnie interessate all'Italia lo riempiono senza problemi assumendo in gran parte personale italiano (visto che abbonda ed é disponibile a condizioni vantaggiose...certo, non a quelle prospettate da Colaninno).
per farlo devi avere aerei a disposizione... e piloti... ed autorizzazioni...
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Passacqua
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 61
Iscritto il: 23 aprile 2008, 19:20

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Passacqua » 10 settembre 2008, 18:23

si ma prima o tardi arrivano

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 10 settembre 2008, 18:25

blusky ha scritto:
fastfreddy ha scritto:
fredain ha scritto:Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro. Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
...l'errore più grande che possono fare i dipendenti (e i sindacati) é quello di credere che il vuoto lasciato da Alitalia ed Airone non venga riempito da nessuno...il mercato esiste, non lo fa la CAI...secondo me, tempo sei mesi, AF, LH e la miriade di altre compagnie interessate all'Italia lo riempiono senza problemi assumendo in gran parte personale italiano (visto che abbonda ed é disponibile a condizioni vantaggiose...certo, non a quelle prospettate da Colaninno).
per farlo devi avere aerei a disposizione... e piloti... ed autorizzazioni...
...sì, ok...non ci vorranno due giorni ma non é realistico che un mercato come il nostro non venga coperto da qualcuno...ipotizziamo che le grandi compagnie dismettano qualche tratta minore per occupare un pò di spazio da subito...un pò di macchine, da quel che ho capito, le hanno sempre in consegna...le compagnie più piccole sul MI-RO ci si buttano a pesce a costo di tagliare altre rotte...i piloti ci sono...vuoi che le autorizzazioni non arrivino quando c'é un buco madornale sul mercato interno come quello che lascerebbero Alitalia ed Airone? ...e poi ricordiamoci che c'é sempre l'Europa pronta a far rispettare le regole del mercato...

Lo spazio liberato da Alitalia ed Airone non può semplicemente implodere...quindi, col tempo (secondo me meno di quello che si potrebbe pensare) verrà occupato da altri operatori...

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 18:25

sicuro non in sei mesi...
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 10 settembre 2008, 18:30

fastfreddy ha scritto:
blusky ha scritto:
fastfreddy ha scritto:
fredain ha scritto:Io penso che ci dobbiamo rendere conto tutti, colleghi e futuri colleghi, che partiamo tutti da zero. E se arriva un nuovo contratto meno vantaggioso di quelli dorati di alcuni anni fa, dobbiamo RINGRAZIARE che almeno esiste una compagnia e che abbiamo un lavoro. Rifiutare i nuovi contratti vuol dire auspicarsi di finire per strada, con l'azienda demolita...
...l'errore più grande che possono fare i dipendenti (e i sindacati) é quello di credere che il vuoto lasciato da Alitalia ed Airone non venga riempito da nessuno...il mercato esiste, non lo fa la CAI...secondo me, tempo sei mesi, AF, LH e la miriade di altre compagnie interessate all'Italia lo riempiono senza problemi assumendo in gran parte personale italiano (visto che abbonda ed é disponibile a condizioni vantaggiose...certo, non a quelle prospettate da Colaninno).
per farlo devi avere aerei a disposizione... e piloti... ed autorizzazioni...
...sì, ok...non ci vorranno due giorni ma non é realistico che un mercato come il nostro non venga coperto da qualcuno...ipotizziamo che le grandi compagnie dismettano qualche tratta minore per occupare un pò di spazio da subito...un pò di macchine, da quel che ho capito, le hanno sempre in consegna...le compagnie più piccole sul MI-RO ci si buttano a pesce a costo di tagliare altre rotte...i piloti ci sono...vuoi che le autorizzazioni non arrivino quando c'é un buco madornale sul mercato interno come quello che lascerebbero Alitalia ed Airone? ...e poi ricordiamoci che c'é sempre l'Europa pronta a far rispettare le regole del mercato...

Lo spazio liberato da Alitalia ed Airone non può semplicemente implodere...quindi, col tempo (secondo me meno di quello che si potrebbe pensare) verrà occupato da altri operatori...
e lufthansa ed airfrance come coprirebbero la tratta milano-roma???
é cosí semplice chiudere tratte o bisogna programma con un bell´anticipo???
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 10 settembre 2008, 18:46

ALITALIA: UE; TAJANI, INCONTRO E' STATO FRANCO E PROFICUO
BRUXELLES - Un incontro ''franco e proficuo'': cosi' il commissario Ue ai trasporti, Antonio Tajani, ha definito l'incontro tecnico svoltosi questa mattina a Bruxelles sul decreto di modifica della legge Marzano varato nell'abito del piano di salvataggio dell'Alitalia. I rappresentanti di vari ministeri, della presidenza del Consiglio e dell'Enac si sono incontrati con il capo di gabinetto di Tajani, Antonio Preto, e con il direttore generale ai trasporti della Commissione Ue, Matthias Ruete. L'incontro ha tra l'altro consentito, a quanto si e' appreso, di avere conferma della volonta' del governo italiano di confrontarsi con le autorita' europee affinche' tutte le operazioni legate al piano siano condotte nel pieno rispetto delle norme comunitarie. (ANSA).

++ ALITALIA:PG C.CONTI,PREOCCUPA D.L. MODIFICA MARZANO ++
ROMA - L'esclusione della responsabilita' amministrativa-contabile di amministratori, dirigenti, revisori conti e pubblici dipendenti prevista dal decreto legge del 28 agosto 2008 sulla ristrutturazione delle grandi imprese ''deroga a principi universali di buona e corretta amministrazione e al di la' di considerazioni tecniche di coerenza costituzionale non puo' che non destare viva preoccupazione''. Lo afferma il procuratore generale presso la Corte dei Conti Furio Pasqualucci in relazione ad Alitalia. In un contesto in cui, afferma il pg, ''impegno e attenzione delle forze parlamentari e della collettivita' sono concentrati su iniziative per fronteggiare la crisi finanziaria e per garantire rinnovato slancio alla crescita e allo sviluppo del Paese, l'esonero preventivo e generalizzato da responsabilita', astrattamente esteso fino a coprire eventuali comportamenti dolosi, con effetti retroattivi e in totale assenza di inchieste giudiziarie attivate in proposito dalla Corte dei Conti, appare un segnale in controtendenza e poco rassicurante per i contribuenti''. Ne potrebbe restare ''negativamente influenzato - prosegue Pasqualucci - lo stesso senso dello sforzo collettivo in corso e orientato alla sistemazione dei conti pubblici, al rientro dall'ingente debito nazionale, alla salvaguardia ed al rispetto delle regole di sana amministrazione, che sono garanzie irrinunciabili, oggetto di altre azioni programmatiche e previsioni di legge indirizzate, invece, a rafforzarle e renderle meglio visibili, anche nei confronti dei partners europei''. Per il magistrato contabile, ''e' da auspicare che il parlamento, in fase di conversione del decreto legge, si possa fare carico di piu' intensa riflessione sulla norma derogatoria che, in caso contrario, resterebbe definitivamente introdotta nel nostro ordinamento giuridico''. (ANSA).

ALITALIA: ALEMANNO,COLANINNO HA GARANTITO RILANCIO FIUMICINO
(ANSA) - ROMA, 10 SET - ''Colaninno mi ha garantito che Fiumicino non sara' ridimensionato ma rilanciato''. Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno dopo aver incontrato Roberto Colaninno in Campidoglio. ''Fiumicino si trovera' nella stessa condizione di oggi - ha aggiunto il sindaco - e non perdera' nulla''. Inoltre Alemanno ha fatto sapere che ''le notizie per cui a Fiumicino ci saranno solo quattro voli intercontinentali sono assolutamente infondate''.(ANSA).

ALITALIA: CASTELLUCCI, ATLANTIA FORTEMENTE IMPEGNATA
(ANSA) - ROMA, 10 SET - Atlantia ''fa parte della cordata che aspira a prelevare alcuni asset attivi per mantenere l'operativita' di una compagnia aerea italiana che colleghi l'Italia con il mondo: questo il nostro progetto, non e' a breve termine, e' ancora presto e non sappiamo come andra' a finire, ma siamo fortemente impegnati''. E' quanto affermato dall'amministratore delegato di Atlantia, Castellucci, in merito alle trattative in corso per Nuova Alitalia.(ANSA).

ALITALIA: TREMONTI,SE QUALCUNO OFFRE 1 EURO IN PIU'LA COMPRA
(ANSA) - ROMA, 9 SET - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti respinge al mittente le critiche secondo le quali il governo stia vendendo Alitalia ad una cordata di imprenditori che ci rimettono poco perche' non si accollano i debiti della compagnia di bandiera: ''C'e' ancora tempo, se domani c'e' qualcuno che offre un euro in piu' se la compra'', ha detto Tremonti intervenendo a Ballaro' e facendo notare che, oltre alla offerta della cordata degli imprenditori italiani, non c'e' altro.(ANSA).

ALITALIA: TREMONTI, MAGGIORANZA 66% CAI PER CESSIONE A TERZI
(ANSA) - ROMA, 10 SET - ''Il cosiddetto 'lock up' societario non e' solo un patto parasociale ma una componente strutturale dello statuto sociale della societa' che si e' presentata all'offerta. Una sua modifica richiederebbe una maggioranza del 66%''. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, in audizione davanti le commissioni parlamentari riferendosi all'operazione in atto da parte di Cai che, secondo alcuni, ''non escluderebbe la piu' o meno immediata successiva cessione di Alitalia a terzi o a stranieri''. Tremonti ha aggiunto che ''analoga maggioranza qualificata sarebbe poi richiesta per la eventuale delibera di cessione a terzi dell'attivita' aziendale sottostante, cessione che infatti costituirebbe modifica sostanziale dell'oggetto sociale, per cui sarebbe comunque richiesta la stessa maggioranza. Questi vincoli - ha aggiunto il ministro - li valutiamo insieme necessari e sufficienti. Altri vincoli non sarebbero compatibili con la normativa comunitaria''.(ANSA).

ALITALIA: TREMONTI, AIR FRANCE NON C'E', E' SCAPPATA
(ANSA) - ROMA, 9 SET - Air France si sta preparando a comprare nel giro di qualche anno Alitalia? Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti non ne e' convinto. Alla domanda durante la trasmissione televisiva Ballaro' se Air France non abbia fatto l'operazione in primavera per magari comprarsela tra qualche anno, Tremonti ha replicato: ''A me risulta un po' diverso. So che Air France avrebbe potuto esserci e invece non c'e'''. Quanto al fatto che il debito di Alitalia sia scaricato sulle finanze pubbliche, Tremonti ha detto: ''E' meglio accollarsi il debito o continuare a fare debito? Smettiamo di fare debito''. E al giornalista Giovanni Floris che insisteva se non fosse meglio che il debito fosse pagato da Air France, Tremonti ha ribadito: ''Air France non c'e, non esiste, e' una chimera. Air France e' scappata''.(ANSA).

ALITALIA: TREMONTI, RIFERIMENTI A AF STRUMENTALI E SURREALI
(ANSA) - ROMA, 10 SET - ''Oggi possiamo e dobbiamo considerare surreali e strumentali tutti gli esercizi dialettici che ancora assumono come termine comparativo e positivo di riferimento l'ipotesi Air France-Klm'': lo afferma il ministro dell'Economia Giulio Tremonti nel corso dell'audizione sulla vicenda Alitalia che si sta tenendo davanti le commissioni parlamentari a Montecitorio. Quella di Af ''e' dunque - sottolinea Tremonti - ormai solo una chimera, una chimera che si e' dissolta il 2 aprile''.(ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
posturika
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 161
Iscritto il: 7 marzo 2008, 16:45
Località: Catania

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da posturika » 10 settembre 2008, 18:54

i_disa ha scritto:ALITALIA: ALEMANNO,COLANINNO HA GARANTITO RILANCIO FIUMICINO
(ANSA) - ROMA, 10 SET - ''Colaninno mi ha garantito che Fiumicino non sara' ridimensionato ma rilanciato''. Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno dopo aver incontrato Roberto Colaninno in Campidoglio. ''Fiumicino si trovera' nella stessa condizione di oggi - ha aggiunto il sindaco - e non perdera' nulla''. Inoltre Alemanno ha fatto sapere che ''le notizie per cui a Fiumicino ci saranno solo quattro voli intercontinentali sono assolutamente infondate''.(ANSA).
A me me pare na strunzata!!!!! 8)
Ognuno dice il c***o che vuole!!!! :x

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 10 settembre 2008, 18:57

blusky ha scritto: e lufthansa ed airfrance come coprirebbero la tratta milano-roma???
é cosí semplice chiudere tratte o bisogna programma con un bell´anticipo???
...non sono un addetto ai lavori, però non mi sembra assurdo ipotizzare lo scenario che ho prospettato...l'importante é il progetto; le questioni tecniche si risolvono...e anche sulla storia delle macchine non dovete tirarmi in torta :mrgreen: perché gli aerei ci sono già e sono quelli Alitalia ed Airone (che ovviamente Colaninno, a trattativa sfumata, non credo voglia portarsi a casa in giardino...uno potrei capire, ma 200 sono tanti e occupano spazio).

Si tratta semplicemente di credere nel mercato...se non é la CAI sarà qualcun'altro a rimettere al lavoro uomini e mezzi...

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 10 settembre 2008, 19:10

fastfreddy ha scritto:
blusky ha scritto: e lufthansa ed airfrance come coprirebbero la tratta milano-roma???
é cosí semplice chiudere tratte o bisogna programma con un bell´anticipo???
...non sono un addetto ai lavori, però non mi sembra assurdo ipotizzare lo scenario che ho prospettato...l'importante é il progetto; le questioni tecniche si risolvono...e anche sulla storia delle macchine non dovete tirarmi in torta :mrgreen: perché gli aerei ci sono già e sono quelli Alitalia ed Airone (che ovviamente Colaninno, a trattativa sfumata, non credo voglia portarsi a casa in giardino...uno potrei capire, ma 200 sono tanti e occupano spazio).

Si tratta semplicemente di credere nel mercato...se non é la CAI sarà qualcun'altro a rimettere al lavoro uomini e mezzi...
...nel mio piccolo posso solo posso riportare una testimonianza...sono di Bari ma vivo sul lago maggiore...ovviamente il mio aeroporto di riferimento è MXP...ho sempre volato con Alitalia ma da quando hanno abbandonato mi sono dovuto rivolgere alla tanto vituperata Easy...sono partiti con 2 voli giornalieri....per l'inverno portati a 3 tra l'altro con un load factor molto alto......io personalmente sono molto contento ed anke il mio portafoglio dato che con AZ nn ho mai pagato meno di 180 euro a/r in 7 anni di pendolarismo negli ultimi 3 anni mai meno di 240 eurozzi...con easy sono su una media di 100 euro.....e siccome i biglietti me li pago di tasca mia.... :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 10 settembre 2008, 19:39

bicino ha scritto: ...nel mio piccolo posso solo posso riportare una testimonianza...sono di Bari ma vivo sul lago maggiore...ovviamente il mio aeroporto di riferimento è MXP...ho sempre volato con Alitalia ma da quando hanno abbandonato mi sono dovuto rivolgere alla tanto vituperata Easy...sono partiti con 2 voli giornalieri....per l'inverno portati a 3 tra l'altro con un load factor molto alto......io personalmente sono molto contento ed anke il mio portafoglio dato che con AZ nn ho mai pagato meno di 180 euro a/r in 7 anni di pendolarismo negli ultimi 3 anni mai meno di 240 eurozzi...con easy sono su una media di 100 euro.....e siccome i biglietti me li pago di tasca mia.... :lol: :lol: :lol: :lol:
...ma é un bene ed é giusto così...la CAI, se mai prenderà il volo, dovrà scontrarsi con questa realtà, non altre...il problema é che in questo paese tutti si riempiono la bocca di paroloni sul mercato e la libera concorrenza ma poi quando bisogna farci i conti scappano a gambe levate...troppa gente in Italia non ha ancora capito che la festa é finita, che viviamo in un mercato globalizzato e che l'unico modo di far funzionare le cose nel 2008 é quello di accettare senza paura la sfida del libero mercato...

Il modo che hanno di fare questi della CAI, invece, é esattamente il contrario...siccome il mercato non sanno nemmeno cos'é (basta vedere i disastri che hanno combinato molti dei soci o, viceversa, come continuano indisturbati a fare i soldi aggirando le regole) vogliono pararsi il c**o da subito comprimendo all'inverosimile il costo della manodopera...troppo facile! ...stiano sul mercato a parità di condizioni e facciano funzionare l'azienda (pagando se sbagliano); altro che norme antitrust aggirate e favoritismi di vario genere...cose già viste e ampiamente fallimentari...é ora di piantarla con le promesse dei capitalisti senza capitale...

Per quanto mi riguarda la situazione é chiara...quì non c'é nessuno che può dettare regole a chichessia; il mercato esiste e nessuno può arrogarsi il diritto di proporsi come unica prospettiva; tantomeno i soliti noti...la CISL può finire nel cesso assieme a tutti i suoi dirigenti...il libero mercato é l'unica e più importante certezza a cui si debbono aggrappare i dipendenti di Alitalia ed Airone, se necessario puntando i piedi affinché vengano rispettate le sue regole...quello che deve indirizzare le loro scelte e che gli assicurerà un futuro migliore...non gli ultimatum dei pseudo-salvatori della patria, una piccola compagnia senza ambizioni, le pressioni dei media o cos'altro...

...l'Alitalia é un'azienda falita proprio perché non ha creduto nel libero mercato, non altro (e i suoi uomini, quelli che la fanno volare veramente e che sappiamo tutti essere i migliori del mondo, oggi ne pagano le conseguenze).

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da EK412 » 10 settembre 2008, 19:43

posturika ha scritto:
i_disa ha scritto:ALITALIA: ALEMANNO,COLANINNO HA GARANTITO RILANCIO FIUMICINO
(ANSA) - ROMA, 10 SET - ''Colaninno mi ha garantito che Fiumicino non sara' ridimensionato ma rilanciato''. Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno dopo aver incontrato Roberto Colaninno in Campidoglio. ''Fiumicino si trovera' nella stessa condizione di oggi - ha aggiunto il sindaco - e non perdera' nulla''. Inoltre Alemanno ha fatto sapere che ''le notizie per cui a Fiumicino ci saranno solo quattro voli intercontinentali sono assolutamente infondate''.(ANSA).
A me me pare na strunzata!!!!! 8)
Ognuno dice il c***o che vuole!!!! :x
Beh visto che i terreni sono di Benetton (AdR) non mi sorprenderebbe se pompassero la cosa per fare dei begli investimenti (Benetton ha investito molto più in AdR che in CAI, mi sembra). Però ragazzi che pena...
Immagine

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 10 settembre 2008, 19:51

blusky ha scritto:
dirk ha scritto:Ma perchè tutti parlano di Ryanair quando si parla di stipendi bassi?
Guardate che in Ryanair hanno stipendi che i piloti della maggior parte delle altre compagnie italiane si sognano.
pe curiositá quanto prendono nelle altre compagnie aeree???
http://www.pilotjobsnetwork.com/operato ... reg=Europe

Per farti un'idea sulle retribuzioni (tieni conto che non sempre sono valori attendibili)...
Comunque in Italia a parte AZ, IG e in parte AP la situazione in tal senso non è il massimo.

Bloccato