Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
raoul80
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1272
Iscritto il: 17 maggio 2006, 12:27
Località: Milano - Bari

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da raoul80 » 15 settembre 2008, 13:19

Sacconi: "Piano di salvataggio non può essere cambiato"
Il piano della Cai per il salvataggio di Alitalia non può essere cambiato. A dirlo è il ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, che ai microfoni di Radio 1 spiega: "Nessuno si illuda di imporre a Cai un nuovo progetto industriale altrimenti il rischio è che si ritirino".

"Alitalia in questo momento è in grado di operare, ma per quanto ancora? E' questo il punto. L'autonomia finanziaria della compagnia è molto limitata e nessuno potrà soccorrerla. E' una corsa contro il tempo per evitare il fallimento". Così il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, in merito alla situazione di Alitalia, ai microfoni di "Radiocity", su Radio 1.


Scajola: "C'è una sola proposta, alternativa è fallimento"
"La vertenza deve essere chiara: da una parte c'è una proposta, una sola proposta, perché non ne sono arrivate delle altre, dall'altra il fallimento dell'azienda, e tutti a casa". Lo ha detto il minsitro dello Sviluppo economico Claudio Scajola.

repubblica.it

Avatar utente
diavoletto77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 396
Iscritto il: 2 dicembre 2006, 17:29

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da diavoletto77 » 15 settembre 2008, 13:26

C'è una mia amica hostess di terra di AZ che è infuriata contro i piloti (immagino che ora scatenerò l'inferno): dice che -alcuni- comandanti si lamentano del fatto che alla fine non andranno più a prendere i seimila euro di un tempo (e hanno anche timore di andare a soggiornare in hotel scadenti), quando lei da 900euro andrà a prenderne 600.

Allora non so se le cifre riportate siano effettivamente corrette, o se la mia amica abbia un po' esagerato (per le delusione e il nervosismo di queste giornate); io mi limito solamente a riportare una testimonianza di una lavoratrice che pur di lavorare è disposta ad accettare anche questa decurtazione.....so anche che i 6.000 euro di un comandante sono pienamente meritati, per le responsabilità che ha e per il duro lavoro che fa.

comunque se fosse vera una cosa del genere sarebbe indecorosa.


N.B. spero che alla fine si raggiunga un compromesso il più soddisfacente possibile per tutte le categorie.

Avatar utente
diavoletto77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 396
Iscritto il: 2 dicembre 2006, 17:29

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da diavoletto77 » 15 settembre 2008, 13:28

diavoletto77 ha scritto:C'è una mia amica hostess di terra di AZ che è infuriata contro i piloti (non è mia intenzione fare polemica e scatenare l'inferno): dice che -alcuni- comandanti si lamentano del fatto che alla fine non andranno più a prendere i seimila euro di un tempo (e hanno anche timore di andare a soggiornare in hotel scadenti), quando lei da 900euro andrà a prenderne 600.

Allora non so se le cifre riportate siano effettivamente corrette, o se la mia amica abbia un po' esagerato (per le delusione e il nervosismo di queste giornate); io mi limito solamente a riportare una testimonianza di una lavoratrice che pur di lavorare è disposta ad accettare anche questa decurtazione.....so anche che i 6.000 euro di un comandante sono pienamente meritati, per le responsabilità che ha e per il duro lavoro che fa.

comunque se fosse vera una cosa del genere sarebbe indecorosa.


N.B. spero che alla fine si raggiunga un compromesso il più soddisfacente possibile per tutte le categorie.

Avatar utente
raoul80
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1272
Iscritto il: 17 maggio 2006, 12:27
Località: Milano - Bari

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da raoul80 » 15 settembre 2008, 13:45

L'accordo governo-confederali e la stagione della concertazione

ROMA (15 settembre) - La piega che ha preso la trattativa per la nascita della Nuova Alitalia, con tavoli separati tra le princiali quattro sigle e i sindacati autonomi che contestano l’accordo quadro stretto ieri dalla ”Cai” con Cgil, Cisl, Uil e Ugl, potrebbe segnare una svolta nella politica sindacale e nella strategia della concertazione.

L’intesa - alla quale hanno lavorato la scorsa notte i leader sindacali Epifani, Bonanni, Angeletti e Polverini, con i ministri Sacconi e Matteoli - segna i confini di un accordo politico dentro il quale non solo si ridisegnano gli equilibri sindacali della nuova Compagnia aerea, ma anche quelli tra esecutivo e confederali più Ugl. La strategia del ”si va avanti con chi ci sta” decisa ieri l’altro da palazzo Chigi, ha alla fine indirizzato tutti gli sforzi del governo in quella che viene definita «la parte più responsabile del sindacato». Ovvero la parte che, non rappresentando solo singole categorie professionali, è in grado di valutare in maniera più ampia le ricadute di alcune scelte.

Oggi l’accordo quadro raggiunto dal governo e dai rappresentanti la cordata di imprenditori con i confederali più la Ugl, verrà presentato alle associazioni sindacali e professionali dei piloti e degli assistenti di volo. Al termine del confronto che sicuramente si concluderà ancora nelle notte, si vedrà chi vorrà sottoscrivere l’accordo, chi prenderà qualche giorno di riflessione per sottoporlo magari ai lavoratori, e chi invece sbatterà la porta chiamando alla mobilitazione accusando di tradimento Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

La decisione dei quattro sindacati più rappresentativi di sedersi al tavolo di domenica, riprendendo ad una ad una le questioni aperte, a cominciare da quella dei contratti e del numero di esuberi, è un segnale di responsabilità che difficilmente il governo non potrà non riconoscere su altri tavoli di trattativa. A cominciare dal tavolo dove si discute della revisione dei criteri di contrattazione nazionale. E’ probabile quindi che tornerà di moda la concertazione e che magari il metodo del rapporto stretto tra il governo e le principali quattro sigle, venga esteso.

Inoltre, se la disponibilitò della Cisl di Bonanni e della Uil di Angeletti a firmare l’accordo è nota forse da prima dell’estate, molto meno scontata la presenza al tavolo della Ugl e, soprattutto, della Cgil. L’attacco alla sinistra che gioca al ”tanto peggio tanto meglio” fatto da Silvio Berlusconi alla Fiera del Levante è forse servito a smuovere il sindacato di Epifani. Così come le telefonate un po’ stranite fatte da Berlusconi sempre in quelle ore ad alcuni dei sedici imprenditori della cordata sono servite a mettere la coppia Colaninno-Sabelli nelle condizioni di modificare alcune parti del piano della Cai, aprendo i cordoni della borsa.

Ora il governo è in grado di reggere politicamente l’intesa e punta ad allargarla in modo da ridurre sia la reazione dei lavoratori iscritti ad altre associazioni sindacali sia il conseguente disagio dell’utente. Secondo il presidente del Consiglio proprio quel 67% di cittadini che, secondo i sondaggi apprezzano l’operato del governo, non potranno non essere al fianco dell’esecutivo contro privilegi e super-stipendi.

http://www.ilmessaggero.it/articolo_app ... &desc_sez=

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 15 settembre 2008, 13:45

raoul80 ha scritto:Sacconi: "Piano di salvataggio non può essere cambiato"
Il piano della Cai per il salvataggio di Alitalia non può essere cambiato. A dirlo è il ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, che ai microfoni di Radio 1 spiega: "Nessuno si illuda di imporre a Cai un nuovo progetto industriale altrimenti il rischio è che si ritirino".

"Alitalia in questo momento è in grado di operare, ma per quanto ancora? E' questo il punto. L'autonomia finanziaria della compagnia è molto limitata e nessuno potrà soccorrerla. E' una corsa contro il tempo per evitare il fallimento". Così il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, in merito alla situazione di Alitalia, ai microfoni di "Radiocity", su Radio 1.


Scajola: "C'è una sola proposta, alternativa è fallimento"
"La vertenza deve essere chiara: da una parte c'è una proposta, una sola proposta, perché non ne sono arrivate delle altre, dall'altra il fallimento dell'azienda, e tutti a casa". Lo ha detto il minsitro dello Sviluppo economico Claudio Scajola.

repubblica.it
Li avevo già riportati io vedi sopra...

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 15 settembre 2008, 13:46

ULTIMORA
ALITALIA: CUB TRASPORTI, CONFERMATO SCIOPERO 17 SETTEMBRE
(AGI) - Roma, 15 set. - Uno sciopero di tutti i lavoratori del gruppo Alitalia si terra’ il 17 settembre dalle 12 alle 16. Lo conferma la Cub Trasporti. “Oltre 6.000 lavoratori a tempo indeterminato saranno da subito espulsi dalla ex Compagnia di Bandiera - si legge nella nota - e circa 4.000 precari restano senza alcuna certezza sul loro futuro. L’intesa sottoscritta dalla cordata italiana e Cgil, Cisl, Uil, Ugl segna un pesantissimo ridimensionamento di Alitalia che sara’ ridotta ad un vettore poco piu’ che nazionale. Nessun impegno da parte di Cai sullo sviluppo delle rotte intercontinentali. Enormi le ricadute occupazionali anche sull’indotto e in particolare sull’aeroporto di Fiumicino”.

Per Cub Trasporti e’ “inaccettabile e pericolosa la decisione di Cgil, Cisl, Uil e Ugl di sottoscrivere una intesa in cui si sancisce la possibilita’ per la cordata italiana di scegliere il personale da imbarcare nel nuovo vettore sulla base di una assoluta discrezionalita’ e senza alcun vincolo rispetto alla esistente normativa contrattuale e legislativa. Neppure una parola sui contratti che restano ancora da definire”. Pertanto la Cub Trasporti “conferma lo sciopero di tutti i lavoratori del gruppo Alitalia per il 17 settembre”. (AGI)

Red/Mas

Avatar utente
Kansai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 469
Iscritto il: 19 gennaio 2006, 20:05
Località: Minato-ku, Tokyo, Japan

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Kansai » 15 settembre 2008, 13:48

Avevo preparato un discorso abbastanza organico su Alitalia, ma per ragioni di tempo (e forse anche di voglia) mi limiterò a dire che i sindacati se la sono cercata. Hanno preferito credere a quel contaballe, e questo è il risultato.
Al predecessore del contaballe andrebbe il demerito di non aver tagliato la testa al toro quando era possibile!
"Se è vero che esiste un potere, questo potere è solo quello dello Stato, delle sue Istituzioni e delle sue Leggi; non possiamo oltre delegare questo potere né ai prevaricatori, né ai prepotenti, né ai disonesti" (Carlo Alberto Dalla Chiesa)

http://www.flickr.com/photos/dave_italy

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 15 settembre 2008, 14:04

diavoletto77 ha scritto:C'è una mia amica hostess di terra di AZ che è infuriata contro i piloti (immagino che ora scatenerò l'inferno): dice che -alcuni- comandanti si lamentano del fatto che alla fine non andranno più a prendere i seimila euro di un tempo (e hanno anche timore di andare a soggiornare in hotel scadenti), quando lei da 900euro andrà a prenderne 600.

Allora non so se le cifre riportate siano effettivamente corrette, o se la mia amica abbia un po' esagerato (per le delusione e il nervosismo di queste giornate); io mi limito solamente a riportare una testimonianza di una lavoratrice che pur di lavorare è disposta ad accettare anche questa decurtazione.....so anche che i 6.000 euro di un comandante sono pienamente meritati, per le responsabilità che ha e per il duro lavoro che fa.

comunque se fosse vera una cosa del genere sarebbe indecorosa.


N.B. spero che alla fine si raggiunga un compromesso il più soddisfacente possibile per tutte le categorie.
Purtroppo è questa la vittori a dei sindacalisti mettere tutte le categorie contro. Mi dispiace per la tua amica cge non riesce a leggere la verita in questa situazione. Per 600 euro io andei a fare le puliziesicuramente guadagnerei di piu e avrei la soddisfazione di non pagare un c... di tasse. Comunque digli i i cpt ( io ne sono uno) non si lamentano dei soldi ma di un piano che è tutto da ridere fatto da persone che costruiscono la vespa. Per finire io mi sto vendendo casa per fare un'altra attivita perchè penso che anche il lacoro del pilota sia finito e ti posso assicurare che tanti miei colleghi la pensano come me. UN abbraccio da un cassintegrato

Avatar utente
Kansai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 469
Iscritto il: 19 gennaio 2006, 20:05
Località: Minato-ku, Tokyo, Japan

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Kansai » 15 settembre 2008, 14:13

Kansai ha scritto:Avevo preparato un discorso abbastanza organico su Alitalia, ma per ragioni di tempo (e forse anche di voglia) mi limiterò a dire che i sindacati se la sono cercata. Hanno preferito credere a quel contaballe, e questo è il risultato.
Al predecessore del contaballe va il demerito di non aver tagliato la testa al toro quando era possibile!
"Se è vero che esiste un potere, questo potere è solo quello dello Stato, delle sue Istituzioni e delle sue Leggi; non possiamo oltre delegare questo potere né ai prevaricatori, né ai prepotenti, né ai disonesti" (Carlo Alberto Dalla Chiesa)

http://www.flickr.com/photos/dave_italy

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aurum » 15 settembre 2008, 14:21

diavoletto77 ha scritto:C'è una mia amica hostess di terra di AZ che è infuriata contro i piloti (immagino che ora scatenerò l'inferno): dice che -alcuni- comandanti si lamentano del fatto che alla fine non andranno più a prendere i seimila euro di un tempo (e hanno anche timore di andare a soggiornare in hotel scadenti), quando lei da 900euro andrà a prenderne 600.

Allora non so se le cifre riportate siano effettivamente corrette, o se la mia amica abbia un po' esagerato (per le delusione e il nervosismo di queste giornate); io mi limito solamente a riportare una testimonianza di una lavoratrice che pur di lavorare è disposta ad accettare anche questa decurtazione.....so anche che i 6.000 euro di un comandante sono pienamente meritati, per le responsabilità che ha e per il duro lavoro che fa.

comunque se fosse vera una cosa del genere sarebbe indecorosa.


N.B. spero che alla fine si raggiunga un compromesso il più soddisfacente possibile per tutte le categorie.
La tua amica manterra' almeno il posto.Comandanti con meno di 50 anni entrati in compagnia piu' di venti anni fa verranno mandati in CIGS senza i requisiti di una pensione minima che alla fine sara' quella di un assistente di terra o poco piu'.
Forse ,30 anni fa ,ho sbagliato lavoro...
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da wing05 » 15 settembre 2008, 14:23

Lucky Luke ha scritto: Sa la compagnia è fallita, essendo il management espressione della volontà politica, la responsabilità è anch'essa politica.
Troppo comodo utilizzare Alitalia come "ammortizzatore sociale", tanto l'azienda è di proprietà del Tesoro e paga Pantalone.
Adesso il Berlusca è visto come il salvatore della patria, ma non dimentichiamoci che c'era anche lui al governo negli anni bui di Alitalia.
Troppo facile addossare le colpe al governo precedente, che pure le avrà.
Troppo comodo aver saccheggiato un patrimonio di tutto il paese per buttarlo nell'immondizia, dopo averlo spolpato per bene.
Chi si ricorda le battaglie di Bossi per non far aprire Malpensa? E' lo stesso Bossi che ora difende a spada tratta la cattedrale nel deserto.
Questa classe politica ha una gravissima responsabilità, è una sorta di Re Mida al contrario: trasforma il me**a tutto l'oro che tocca.
Che schifo...
Troppo facile dare la colpa ai sindacati, che, sia detto per inciso, fanno solo i loro interessi.


Perdonatemi, mi viene da vomitare.
Un altro pezzo di economia italiana viene svenduta a causa della malagestione dei nostri politici di m***a.
Quando riusciremo a vivere in un paese dove la politica è al servizio del cittadino e non viceversa????

bella domanda Quando???
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 15 settembre 2008, 14:32

aurum ha scritto:
diavoletto77 ha scritto:C'è una mia amica hostess di terra di AZ che è infuriata contro i piloti (immagino che ora scatenerò l'inferno): dice che -alcuni- comandanti si lamentano del fatto che alla fine non andranno più a prendere i seimila euro di un tempo (e hanno anche timore di andare a soggiornare in hotel scadenti), quando lei da 900euro andrà a prenderne 600.

Allora non so se le cifre riportate siano effettivamente corrette, o se la mia amica abbia un po' esagerato (per le delusione e il nervosismo di queste giornate); io mi limito solamente a riportare una testimonianza di una lavoratrice che pur di lavorare è disposta ad accettare anche questa decurtazione.....so anche che i 6.000 euro di un comandante sono pienamente meritati, per le responsabilità che ha e per il duro lavoro che fa.

comunque se fosse vera una cosa del genere sarebbe indecorosa.


N.B. spero che alla fine si raggiunga un compromesso il più soddisfacente possibile per tutte le categorie.
La tua amica manterra' almeno il posto.Comandanti con meno di 50 anni entrati in compagnia piu' di venti anni fa verranno mandati in CIGS senza i requisiti di una pensione minima che alla fine sara' quella di un assistente di terra o poco piu'.
Forse ,30 anni fa ,ho sbagliato lavoro...
Se è vero, e non ho letto smentite, che i distacchi sindacali rappresentano il 13% dell'orario complessivo dei piloti, questa domanda dovresti porla a un collega su otto che prende lo stipendio senza lavorare (o a uno su quattro che prende lo stipendio per lavorare la metà).

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 15 settembre 2008, 14:44

Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 15 settembre 2008, 14:48

peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aurum » 15 settembre 2008, 14:53

Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 15 settembre 2008, 14:54

Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
Perfettamente d'accordo ma non perchè lo ha detto rizzo è verità. Se volete vedere qualcosa di illuminante andatevi a vedere su sky l'intervista ad un professore della bocconi cosa pensa del caso az. Buon divertimento

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 15 settembre 2008, 15:31

I PILOTI ESCLUSI DALLA TRATTATIVA

Alitalia: Fantozzi, difficile riportare altri sindacati al tavolo

Sarebbe nel loro interesse. Vediamo come si muove P. Chigi

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 15 set - "E' difficile".
Cosi' si esprime il commissario straordinario di Alitalia,
Augusto Fantozzi, sul fatto di portare al tavolo delle
trattative su Alitalia anche le cinque sigle sindacali e
professionali (Anpac, Up, Sdl, Anpav e Avia) che non hanno
sottoscritto l'intesa quadro con il Governo e Cai la scorsa
notte. Fantozzi, lasciando il suo studio, ha osservato che
"bisognera' vedere come si muovera' Palazzo Chigi" e
comunque, ha aggiunto, sarebbe nell'"interesse" di queste
sigle "sedersi al tavolo della trattativa".

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 15 settembre 2008, 15:43

aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo
Per quanto ne dica il Prof. Schlesinger, non vedo la fila dei possibili compratori. Se AF o LH fossero interessate ad entrare adesso, non farebbero fatica ha sorpassare l'offerta CAI (anche perché dal punto di vista sostanziale, oltreché formale, al commissario interessa solo vendere quanti più cespiti al prezzo più alto possibile).

Avatar utente
Astrid
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 401
Iscritto il: 15 maggio 2008, 1:28
Località: LIRQ / FLR
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Astrid » 15 settembre 2008, 16:05

aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo

Aurun, te che sei un capitano, se ti girasse e andresti a proporti in un'altra compagnia portandoti con te il libretto che indica X mila ore di volo, secondo te avresti problemi a farti assumere? (so che il sistema e il pagamento saranno differenti, ma serve per capire se un pilota esperto alitalia può salvarsi le penne).
Ottico Abilitato. Specialista in Contattologia.
Appassionato di Medicina Aeronautica.
Pilota.

Avatar utente
volare99
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 175
Iscritto il: 12 novembre 2006, 19:40
Località: COMO (PDN)/LAGOS (NG)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da volare99 » 15 settembre 2008, 16:10

tutto si sta muovendo nella giusta direzione...

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 15 settembre 2008, 16:13

dirk ha scritto: L'importante è che in futuro i piloti AZ siano solidali con i molti colleghi ai quali verranno offerti contratti penosi,
:roll: :roll: :roll:

Ciao
Massimo

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 15 settembre 2008, 16:15

aurum ha scritto: Forse ,30 anni fa ,ho sbagliato lavoro...
Come, ma se ne hai 22?
Baro. :lol:

Ciao
Massimo

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aurum » 15 settembre 2008, 16:15

Astrid ha scritto:
aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo

Aurun, te che sei un capitano, se ti girasse e andresti a proporti in un'altra compagnia portandoti con te il libretto che indica X mila ore di volo, secondo te avresti problemi a farti assumere? (so che il sistema e il pagamento saranno differenti, ma serve per capire se un pilota esperto alitalia può salvarsi le penne).
Quante compagnie ci vorrebbero per assorbire mille piloti?
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1465
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 1stAirbus » 15 settembre 2008, 16:45

Paolo_61 ha scritto:
aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo
Per quanto ne dica il Prof. Schlesinger, non vedo la fila dei possibili compratori. Se AF o LH fossero interessate ad entrare adesso, non farebbero fatica ha sorpassare l'offerta CAI (anche perché dal punto di vista sostanziale, oltreché formale, al commissario interessa solo vendere quanti più cespiti al prezzo più alto possibile).
Proprio per questo, adesso, AF, LH o pincopalla non faranno alcuna offerta. Meglio aspettare, magari in azionariato di minoranza. Non si sa mai che dopo qualcuno voglia disfarsi del "giocattolo"...

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da super33 » 15 settembre 2008, 16:45

peterfly 65 ha scritto:
air4you ha scritto:Vi hanno tradito e messo spalle al muro....
Che gran capolavoro



ALITALIA: ANGELETTI, SU PIANO INDUSTRIALE INTESA MIGLIORE POSSIBILE

(ASCA) - Roma, 15 set - ''Sul piano industriale quella raggiunta stanotte e' l'intesa migliore possibile. Non si poteva fare niente di meglio''. Lo ha detto il segretario della Uil, Luigi Angeletti, riferendosi alla trattativa per il salvataggio dell'Alitalia.

Conversando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa, Angeletti ha spiegato che l'intesa di stanotte definisce ''un piano industriale che e' il migliore possibile. Nessuno ha proposto un piano migliore''.
Ma te rendi conto che tocca senti ci hanno svenduto che schifo di paese ma secondo me i lavoratori la faranno pagare ai confederati
Ora potete capire come ci sentiamo noi "metalmeccanici" :(

Posso solo dirvi in bocca al lupo :!:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 15 settembre 2008, 16:55

1stAirbus ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo
Per quanto ne dica il Prof. Schlesinger, non vedo la fila dei possibili compratori. Se AF o LH fossero interessate ad entrare adesso, non farebbero fatica ha sorpassare l'offerta CAI (anche perché dal punto di vista sostanziale, oltreché formale, al commissario interessa solo vendere quanti più cespiti al prezzo più alto possibile).
Proprio per questo, adesso, AF, LH o pincopalla non faranno alcuna offerta. Meglio aspettare, magari in azionariato di minoranza. Non si sa mai che dopo qualcuno voglia disfarsi del "giocattolo"...
Mi sfugge il senso. Oggi CAI paga circa 300 milioni per la good company, a cui aggiungiamo un miliardo tondo tondo di investimento cash. Se la risana e la porta in utile, fra cinque anni vale circa il suo fatturato (che, per andare in utile, non può essere sotto i 4 miliardi, forse anche 5). Ma se il conto è questo, e in effetti CAI prende AZ per un tozzo di pane con la prospettiva di un rendimento del 300% in 5 anni, perché non c'è la fila dei compratori? Forse che in AF (o LH) sono fessi? O, più probabilmente, è un'operazione con un rischio molto elevato (per cui il rendimento atteso sarebbe corretto, visto che devo pagare il premio di rischio)? E se è un'operazione così rischiosa, da dove viene questo rischio?

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 15 settembre 2008, 16:56

ALITALIA: MANIFESTANTI BLOCCANO VIA VENETO
Roma, 15 set. (Adnkronos) - Sale la tensione a via Veneto dove il presidio di centinaia di lavoratori della compagnia ha ora bloccato la strada all'altezza della sede del ministero del Lavoro. A scatenare la protesta e' stata la notizia della convocazione dei soli sindacati confederali per questa sera a palazzo Chigi. "Buffoni, buffoni. Fuori, fuori" urlano i manifestanti alla volta dei sindacalisti che da questa mattina sono riuniti al ministero del Lavoro.
(Mcc-Fin/Ct/Adnkronos)

15-SET-08 15:58


a quando il blocco degli aeromobili ? O faranno anche senza piloti ?

Avatar utente
Astrid
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 401
Iscritto il: 15 maggio 2008, 1:28
Località: LIRQ / FLR
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Astrid » 15 settembre 2008, 17:07

aurum ha scritto:
Astrid ha scritto:
aurum ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:Non è che uno puo smentire qualsiasi c... che viene detta non finisci piu. Per esempio in questi giorni è stato intervistato un fantomatico pilota blue panorama che ha degli incarichi, e lui sosteneva che i piloti az sono privilegiati e per un passaggio macchina ci mettono 5 o 6 mesi mentrew le altre compagnie solo un mese. Grande cagata però non è stato smentito quindi non vuol dire che è vero.
Sì, ma quella dei distacchi era in un articolo di Rizzo citato n volte in questi giorni, sia qui sia in tutte le trasmissioni che si sono occupate del caso. E mi sembra un punto che meriterebbe approfondimento.
No,e' solo un altra cagata come quella dei soldi spesi per il personale in distacco sindacale .
Comunque guardatevi questo

Aurun, te che sei un capitano, se ti girasse e andresti a proporti in un'altra compagnia portandoti con te il libretto che indica X mila ore di volo, secondo te avresti problemi a farti assumere? (so che il sistema e il pagamento saranno differenti, ma serve per capire se un pilota esperto alitalia può salvarsi le penne).
Quante compagnie ci vorrebbero per assorbire mille piloti?

In EU, USA o AUS penso ci siano abbastanza compagnie serie per provvedere alla maggior parte del numero, sempre se uno vuole trasferirsi chiaro; ovviamente se si va all'estero, con FAA e CASA ci sarebbe da fare la conversione, ma per un pilota con molte ore di volo e soprattutto con licenza JAA non ci dovrebbero essere problemi di sorta, solitamente è difficile passare da FAA/CASA a JAA
Ottico Abilitato. Specialista in Contattologia.
Appassionato di Medicina Aeronautica.
Pilota.

Avatar utente
GIGI
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 385
Iscritto il: 27 agosto 2005, 11:05
Località: TRENTO LIDT

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da GIGI » 15 settembre 2008, 17:30

Non riesco a leggere con assidiutà,ma cerco di farlo più spesso possibile. Se qualcuno vuol farsi un'idea della gente da ringraziare per la situazione AZ questo può essere illuminante,benchè poco approfondito per quel che riguarda gli ultimi tempi (gestione Cimoli, Libonati, Prato).

Per il resto rinnovo gli auguri a tutti quelli coinvolti in questa triste e complessa vicenda.


Stefano
Se scrivo una min***ta, evitate la flagellazione.

MD80.IT: SE NON CI FOSSE BISOGNEREBBE INVENTARLO




La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perchè.
In ogni caso si finisce sempre a coniugare la teoria con la pratica:
Non funziona niente e non si sa il perchè.

Albert Einstein

Avatar utente
Annalisa
FL 400
FL 400
Messaggi: 4058
Iscritto il: 2 febbraio 2006, 17:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Annalisa » 15 settembre 2008, 17:41

Flory ha scritto:
Flyfree ha scritto:
Annalisa ha scritto:
Flyfree ha scritto:
Annalisa ha scritto:Credo che se dobbiamo dare la colpa a qualcuno va data a chi fino a ieri ha mangiato anche le budella della compagnia.
Ma se c'è qualcuno così bravo a recuperarla.... si faccia avanti.!!!
Suvvia, Silvio (in periodo elettorale) diceva che avrebbe salvato Alitalia, ma evidentemente raccontava l'ennesima barzelletta.
C’è da scusarci se non l’abbiamo capita?

ot: a proposito, dove avrà messo la spazzatura di Napoli?
.......non lo so dove l'ha messi Berlusconi i rifiuti, secondo te dove li doveva mettere,anzi.....tu dove li avresti messi, a casa tua?
si, qualche migliaia di tonnellate l'ha messa (a gratis) anche sotto casa mia,
ora la "nostra" la porto in casa tua?
Grande, Sal...Si leggessero un pò di più i giornali, si eviterebbe di toppare così maldestramente... :lol:
ciao Flory cara.....metti un avatar che non ti si vede! :lol:

Sal ha ragione......la spazzatura è anche a casa mia, invece se la devono tenere a Napoli....ma le discariche non le volevano, ma nemmeno i rifiuti....allora, chi vivrà vedrà, anch'io come Sal i rifiuti di Napolauzen non li voglio. Ma come ho detto prima, chi la sa fa' meglio la cosa ......avanti!!!
Per quanto riguarda Alitalia....Flo' credo che io e te l'abbiamo a cuore più di altri che ne sono fuori come noi :wink: ....perciò, auguro alla nostra compagnia di bandiera ed a tutti i dipendenti di trovare un accordo che vada bene per tutti e che soprattutto accontenti più persone possibili.

Saluti.
Immagine
Il senno di poi è un grande traditore.
Ti fa vedere il giusto nel tempo sbagliato
.

370
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 132
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 8:31

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 370 » 15 settembre 2008, 17:45

I lavoratori, dato che questo accordo verrà firmato, saranno liberi di aderire, oppure possono decidere di restare con i sindacati autonomi, e quindi disoccupati, giusto?

alexrax
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 204
Iscritto il: 13 agosto 2008, 11:15

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da alexrax » 15 settembre 2008, 18:18

Al dilà della bontà dell'offerta ricordo che la trattativa con AF è saltata sopratutto perchè non ci fu l'accordo con i sindacati autonomi , le sparate del Berlusca furono sicuramente concausa ma la causa principale fu un'altra, se si mettevano d'accordo le chiacchere di campagna elettorale finivano al vento.

Oggi si ripete la storia e mi spiace dirlo i piloti sono in prima linea con uno scarso senso della realtà.
Fatto salvo che ognuno ha diritto a lavorare e che sicuramente le colpe non sono dei lavoratori (ma di chi ne ha messi cosi tanti e cosi mal gestiti) e che questi sono sono le prime vittime seguite dai contribuenti che per anni hanno pagato i viaggi e gli stipendi di molti mi chiedo:

si può protestare per dire che 1550 piloti sono pochi quando altri vettori con lo stesso numero di piloti ci volano quasi il doppio delle macchine? Si può protestare quando per decenni 150 piloti :!: :!: si sono alternati su 3 cargo accumulando perdite cosmiche??

Boh.... :cry:

La settimana scorsa migliaia di inglesi (oltre 90.000) sono rimasti a terra per il fallimento dalla mattina alla sera di una compagnia inglese. In usa molti hanno già chiuso IATA prevede entro fine anno 30 fallimenti tra usa ed europa.
A questo punto mi chiedo ci si rende conto o no della situazione??
Stiamo ancora a parlare del piano industriale che farà una piccola Alitalia, ma chi se ne frega!!! QUale è l'alternativa? La mega compagnia con tanti aerei e piloti ma capace di mangiare 1,4 milioni di euro al giorno?

Meglio 150 aerei in utile o a pareggio..... poi quando i conti saranno sostenibili si tornerà a parlare di crescita.

Inoltre faccio notare una cosa non da poco, L'Alitalia per anni ha distrutto il mercato del volo in Italia. I suoi bilanci in perdita perenne hanno fatto si che operasse in condizioni non sostenibili da altri operatori privati che sono puntualmente saltati e che in alcuni casi sono stati pure oggetto di compravendita da parte dell'Alitalia (vedasi volare) oltre il danno la beffa.

E' ora di dire basta e che ci si renda conto che quanto si è avuto è stato solo al danno di altri (competitor e contribuenti) ed oggi è forse il caso di fare un passo indietro e chiedere cosa si può DARE anzichè continuare a litigare per cosa si può AVERE.
Ultima modifica di alexrax il 15 settembre 2008, 18:44, modificato 1 volta in totale.

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 15 settembre 2008, 18:29

alexrax ha scritto:Al dilà della bontà dell'offerta ricordo che la trattativa con AF è saltata sopratutto perchè non ci fu l'accordo con i sindacati autonomi , le sparate del Berlusca furono sicuramente concausa ma la causa principale fu un'altra, se si mettevano d'accordo le chiacchere di campagna elettorale finivano al vento.

Oggi si ripete la storia e mi spiace dirlo i piloti sono in prima linea con uno scarso senso della realtà.
Fatto salvo che ognuno ha diritto a lavorare e che sicuramente le colpe non sono dei lavoratori (ma di chi ne ha messi cosi tanti e cosi mal gestiti) e che questi sono sono le prime vittime seguite dai contribuenti che per anni hanno pagato i viaggi e gli stipendi di molti mi chiedo:

si può protestare per dire che 1550 piloti sono pochi quando altri vettori con lo stesso numero di piloti ci volano quasi il doppio delle macchine? Si può protestare quanto per decenni 150 piloti si sono alternati su 3 cargo accumulando perdite cosmiche??

Boh.... :cry:

La settimana scorsa migliaia di inglesi (oltre 90.000) sono rimasti a terra per il fallimento dalla mattina alla sera di una compagnia inglese. In usa molti hanno già chiuso IATA prevede entro fine anno 30 fallimenti tra usa ed europa.
A questo punto mi chiedo ci si rende conto o no della situazione??
Stiamo ancora a parlare del piano industriale che farà una piccola Alitalia, ma chi se ne frega!!! QUale è l'alternativa? La mega compagnia con tanti aerei e piloti ma capace di mangiare 1,4 milioni di euro al giorno?

Meglio 150 aerei in utile o a pareggio..... poi quando i conti saranno sostenibili si tornerà a parlare di crescita.

Inoltre faccio notare una cosa non da poco, L'Alitalia per anni ha distrutto il mercato del volo in Italia. I suoi bilanci in perdita perenne hanno fatto si che operasse in condizioni non sostenibili da altri operatori privati che sono puntualmente saltati e che in alcuni casi sono stati pure oggetto di compravendita da parte dell'Alitalia (vedasi volare) oltre il danno la beffa.

E' ora di dire basta e che ci si renda conto che quanto si è avuto è stato solo al danno di altri (competitor e contribuenti) ed oggi è forse il caso di fare un passo indietro e chiedere cosa si può DARE anzichè continuare a litigare per cosa si può AVERE.

bel intervento.......davvero......

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Michele » 15 settembre 2008, 19:29

alexrax ha scritto:Al dilà della bontà dell'offerta ricordo che la trattativa con AF è saltata sopratutto perchè non ci fu l'accordo con i sindacati autonomi , le sparate del Berlusca furono sicuramente concausa ma la causa principale fu un'altra, se si mettevano d'accordo le chiacchere di campagna elettorale finivano al vento.

Oggi si ripete la storia e mi spiace dirlo i piloti sono in prima linea con uno scarso senso della realtà.
Fatto salvo che ognuno ha diritto a lavorare e che sicuramente le colpe non sono dei lavoratori (ma di chi ne ha messi cosi tanti e cosi mal gestiti) e che questi sono sono le prime vittime seguite dai contribuenti che per anni hanno pagato i viaggi e gli stipendi di molti mi chiedo:

si può protestare per dire che 1550 piloti sono pochi quando altri vettori con lo stesso numero di piloti ci volano quasi il doppio delle macchine? Si può protestare quando per decenni 150 piloti :!: :!: si sono alternati su 3 cargo accumulando perdite cosmiche??

Boh.... :cry:

La settimana scorsa migliaia di inglesi (oltre 90.000) sono rimasti a terra per il fallimento dalla mattina alla sera di una compagnia inglese. In usa molti hanno già chiuso IATA prevede entro fine anno 30 fallimenti tra usa ed europa.
A questo punto mi chiedo ci si rende conto o no della situazione??
Stiamo ancora a parlare del piano industriale che farà una piccola Alitalia, ma chi se ne frega!!! QUale è l'alternativa? La mega compagnia con tanti aerei e piloti ma capace di mangiare 1,4 milioni di euro al giorno?

Meglio 150 aerei in utile o a pareggio..... poi quando i conti saranno sostenibili si tornerà a parlare di crescita.

Inoltre faccio notare una cosa non da poco, L'Alitalia per anni ha distrutto il mercato del volo in Italia. I suoi bilanci in perdita perenne hanno fatto si che operasse in condizioni non sostenibili da altri operatori privati che sono puntualmente saltati e che in alcuni casi sono stati pure oggetto di compravendita da parte dell'Alitalia (vedasi volare) oltre il danno la beffa.

E' ora di dire basta e che ci si renda conto che quanto si è avuto è stato solo al danno di altri (competitor e contribuenti) ed oggi è forse il caso di fare un passo indietro e chiedere cosa si può DARE anzichè continuare a litigare per cosa si può AVERE.

...non in toto ma quoto! :mrgreen:
RMKS////

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 15 settembre 2008, 20:26

Berlusconi: "Senso di responsabilità o per Alitalia alternativa è fallimento"
da repubblica.it

ROMA - "Mi auguro che ce la faremo. E se lo augurano tutti. E' il momento di chiedere una vera responsabilità a chi indugia e a chi non ha chiaro che l'ipotesi alternativa è il fallimento". E' lo scenario disegnato dal premier Silvio Berlusconi sulla vicenda Alitalia, parlando durante la registrazione di Porta a Porta che andrà in onda questa sera.

"Incrementando il proprio orario di lavoro - ha detto ancora Berlusconi - ciascuno può mantenere la precedente retribuzione". Il presidente del Consiglio ha poi spiegato che "il piano industriale prevede circa la metà degli esuberi rispetto a quelli che erano previsti da Air France, 3.250 in totale, Air France era intorno ai 7.000. E' un piano rispettoso di tutte le assunzioni, di tutte le professionalità. Sono state fatte anche su pressione del nostro governo delle concessioni ulteriori rispetto alla prima stesura del piano". Il premier ha aggiunto: "gli industriali impegnati hanno dato una prova di responsabilità e risposto all'appello e si apprestano a un'ulteriore immissione di capitale ove fosse necessario".

"Non ci sono strade alternative", ha detto Berlusconi. Il premier ha anche osservato che il governo ha fatto "interamente ciò che si era impegnato a fare trovando sedici tra i migliori imprenditori italiani" per la cordata e agevolando "un piano industriale perché la compagnia possa operare in attivo". Infine, riguardo alla precedente trattativa don Air France, Berlusconi ha ribadito "non si è chiusa perchè la nostra parte politica aveva detto che si sarebbe effettuata una svendita a uno dei nostri maggiori concorrenti".

Il problema - sostiene il presidente del Consiglio, è che "certe corporazioni non vogliono rinunciare a dei privilegi. Si chiede soltanto - aggiunge il Premier - un incremento della produttività, incrementando l'orario di lavoro si manterrà l'attuale stipendio".

"Abbiamo rispettato tutti gli impegni del precedente governo, come logico nella gestione del Paese - ha spiegato il premier nel salotto di Bruno vespa -. Il piano industriale che la Cai ha presentato è rispettoso di tutte le assunzioni e le professionalità. Anche su nostra pressione sono state fatte concessioni rispetto alla prima stesura del piano. Oggi non ci sono scusanti ove non accettassero le proposte Cai che ha messo sul tavolo 100 milioni in più nel capitale".

Poi Berlusconi ha aggiunto: "La Cai ha fatto notevoli concessioni, mi auguro dall'altra parte una presa di chiarezza. Altrimenti assisteremo ad un finale che non voglio immaginare, ma che sarà solo il fallimento. E la responsabilità sarebbe solo dei sindacati e delle corporazioni che non vogliono rinunciare ai loro privilegi che non hanno cittadinanza negli altri stati. Non verranno ridotti gli stipendi, ma verranno incrementati solo gli orari di lavoro e le retribuzioni potranno essere uguali a prima".

''Non voglio essere malizioso, ma in diverse parti della trattativa ci sono stati degli interventi, come quelli del capo della Cgil, che sembravano molto influenzati dalla politica''.

La possibilità che l'Alitalia possa cessare il servizio per l'esaurimento del carburante "è questione di giorni, sicuramente non di settimane", ha detto il presidente del Consiglio. "Qualcuno pensa che potrebbe essere anche questione di ore, ma pensiamo di chiudere presto la trattativa", ha aggiunto Berlusconi.

"L'italianità della compagnia è assolutamente garantita", ha detto Berlusconi parlando delle possibili alleanze. "Nei giorni successivi alla chiusura dell'accordo, l'Alitalia dovrebbe trovare un partner straniero. Anche per quanto riguarda il destino di Malpensa, noi guardiamo a Lufthansa", ha spiegato Silvio Berlusconi durante la registrazione di Porta a Porta. "Lo statuto della nuova compagnia prevede l'ingresso di compagnie estere nella società in una posizione di assoluta minoranza per i prossimi cinque anni e dopo perchè questo accada è necessaria una maggioranza del 67%". Parlando di possibili accordi con compagnie straniere, Berlusconi aggiunge: "Credo che essere partner con Alitalia sia una cosa che interessi a molte compagnie. Sarà però Alitalia - sottolinea ancora - a decidere con chi allearsi".

++ ALITALIA: SDL, SENZA RISPOSTE GOVERNO VOLI A RISCHIO ++
ROMA - I voli Alitalia potrebbero essere a rischio se il Governo non dara' risposte alle organizzazioni dei piloti e degli assistenti di volo. Lo ha detto il segretario nazionale dell'Sdl, Paolo Maras, spiegando che ''non posso escludere rischi all'operativita' di Alitalia''. (ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Bloccato