Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 9 gennaio 2009, 0:01

araial14 ha scritto:
blusky ha scritto:
araial14 ha scritto:
blusky ha scritto:se non ho fatto male i conti da FCO ci si mette sono 45 minuti in più di volo, ma contanto che per arrivare a FCO ci si mette 15 minuti in meno il vantaggio è praticamente nullo...
Per curiosità,rispondimi solo se vuoi, dove andrai a Marzo?
era un esempio per paragonare la convenienza tra andare con un hub a nord o a sud, non le connessioni che un hub ha... che tra l'altro dipendono fortemente dalla compagnia che la usa come hub...
E bravo...non calcoli i tempi di connessione?...Quindi, ti basterebbe arrivare a FCO mettendoci solo 50 minuti da nord per aspettare poi 2-3 ore di connessione? La compagnia non c'entra più un "H" con le alleanze e i code-share non si può neppur più parlare di compagnie ma di compagini!!!!
nell'esempio da me riportato la connessione è molto più breve a FCO... Non credo che a New York LH sia la sola ad andarci da Francoforte...
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 0:02

i_disa ha scritto:
araial14 ha scritto:
i_disa ha scritto:
araial14 ha scritto:E certo...io prendo un AZ da Torino, vado A FCO mettendoci un 'ora...per andare verso NY che mi ritorna con rotta nord per rimetterci un'altra ora....Ma fantastico, questo si che vuol dire far bene i conti! Mah!
araial, diciamo anche una cosa. per i voli verso nord scendere a sud non conviene tanissimo. pero su un ipotetico volo verso NBO, JNB, EZE, GRU, SYD, SIN, DXB ecc..roma sicuramente conviene.
nell esempio riportato da blusky, scendere a FCO conviene conviene in termini di ore di viaggio, ma non in termini di ore di volo
Non si tratta solo di ore di viaggio, ma anche di connessioni! Vuoi mettermi le scelte di orario e compagnie di un aeroporto come FRA in confronto di FCO????...............Suvvia!!!! Anche dello stesso CDG...Aspettate che arrivi AF e poi vedrete quante rotte verso nord sarete obbligati a fare seduti su aeromobili "AZ" ma che si fermeranno tutti a Parigi!
su questo ti do ragione. a FRA o CDG hai piu connessioni secondo me stiamo facendo una discussione che non porta da nessuan parte. ognuno resta delle sue idee.
io la vedo semplicemnte cosi: un siciliano che dev andare a san paolo sceglie il biglietto che gli costa meno se vuoe badare al prezzo e se ne frega dell aeroporto dove farà scalo, in ogni caso, o FCO o CDG o FRA o LHR non gli cambia nulla!
se in vece il passeggero è un palermitano che non bada molto all aspetto economico, ma alla durata effettiva del volo, sceglierà sicuramente Alitalia, quindi FCO.
Ecco, questo si chiama ragionare!
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 0:04

Prima ho detto che alzavo le mani e mi arrendevo...Adesso...non mi resta che sublimare.... :lol: Adieu!!!!!
Immagine
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 0:07

araial14 ha scritto:Ecco, questo si chiama ragionare!
merci monsieur araial! :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 9 gennaio 2009, 0:07

Per me che sia MXP o FCO è uguale, non cambia nulla per come la vedo io... Basta che sta cosa cominci a funzionare... Detto questo notte a tutti!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 0:10

buonanotte blusky! :mrgreen:
buonanotte araial! :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 0:14

[smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif]

blusky ha scritto:Per me che sia MXP o FCO è uguale, non cambia nulla per come la vedo io... Basta che sta cosa cominci a funzionare... Detto questo notte a tutti!!!
Sei fenomenale......................... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Mezza giornata di passione per poi dire la stessa cosa che io dicevo....... :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3:
ma non ti si può nemmeno detestare...come si fa????? Sei simpatico.... :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3:
Ultima modifica di araial14 il 9 gennaio 2009, 0:15, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 0:14

i_disa ha scritto:buonanotte blusky! :mrgreen:
buonanotte araial! :mrgreen:
Sleep well!!!!!!!! :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 9 gennaio 2009, 0:26

araial14 ha scritto:[smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif] [smilie=to funny.gif]

blusky ha scritto:Per me che sia MXP o FCO è uguale, non cambia nulla per come la vedo io... Basta che sta cosa cominci a funzionare... Detto questo notte a tutti!!!
Sei fenomenale......................... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Mezza giornata di passione per poi dire la stessa cosa che io dicevo....... :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3:
ma non ti si può nemmeno detestare...come si fa????? Sei simpatico.... :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3: :laughing3:
veramente lo dicevo pure io da mezza giornata... anzi da una settimana!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

tyrone
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 7 settembre 2008, 0:09

Fco - Lax

Messaggio da tyrone » 9 gennaio 2009, 1:13

Sembra che si stiano ricreando le condizione per far ripartire il FCO - LAX da fine marzo (777).
AlicorporateUK ha scritto:Esco slightly fuori tema, ma mi domandavo se qualcuno di voi potesse gia' azzardare qualche ipotesi sul Summer Network di AZ, ed in particolare quali destinazioni saranno aggiunte, anche se data l'imminente alleanza con AF-KL dubito che si vedranno importanti novita'. Pensate che verranno aggiunte MAN, ARN, COP o KRK per esempio o e' solo pura fantasia? Personalmente prego che venga ristabilito un collegamento diretto da MAN perche' fare 2 rientri in giornata a settimana sulla tratta MAN-CDG-FCO alla lunga corrode sia fisicamente che psicologicamente :roll: Volevo solo sentire un'opinione da voi che stando in Italia siete piu' vicini ai fatti. With thanks in advance.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Fco - Lax

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 9:20

ripartira: 5 x week. fonte skyteam.com
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 11:18

Con Air France trattativa a buon punto
da ilsole24ore.com

Air France-Klm si avvia a diventare il partner azionario della nuova Alitalia, nonostante il tentativo di rimonta di Lufthansa e il pressing politico della Lega.

L'operazione è all'esame, oggi, a Parigi del consiglio di amministrazione del vettore franco- olandese. L'annuncio però sarà dato solo lunedì 12 gennaio, dopo il consiglio di amministrazione della Cai-Alitalia, che si riunirà alla Magliana. Solo se Lufthansa dovesse presentare «nelle prossime ore»un'offerta precisa «Cai la considererà », ha detto il premier Silvio Berlusconi.
Il gigante del trasporto aereo investirà circa 300 milioni per avere fino al 25% della società nata dall'integrazione tra la polpa buona di Alitalia e Air One.

Il passaggio di Roberto Colaninno e Rocco Sabelli sotto le forche caudine della politica non ha modificato i termini dell'operazione. Lufthansa ha confermato di non aver presentato alcuna offerta, come dichiarato due giorni fa da Berlusconi. Il premier lo ha confermato ieri a Palazzo Grazioli al leader della Lega, Umberto Bossi, accompagnato da ministri ed esponenti del Carroccio, presenti i sindaci di Milano e Roma, Letizia Moratti e Gianni Alemanno.

«Il fatto che non abbiamo fatto un'offerta non significa che non faremo un'offerta in futuro », ha osservato un portavoce di Lufthansa. L'amministratore delegato, Wolfgang Mayrhuber, ha scritto una lettera a Colaninno e anche a Berlusconi. Una proposta da prendere in considerazione, secondo Bossi.

«Da uomo di impresa – ha dichiarato il premier in serata – dico che c'è una trattativa molto avanzata con Air France che ha raggiunto un punto molto positivo per la compagnia. Ciò non esclude che se Lufthansa volesse presentare nelle prossime ore un'offerta più vantaggiosa per recuperare il tempo perduto, nulla impedisce a Cai di prenderla in considerazione». «Lufthansa non ha mai presentato un'offerta. Anche oggi – ha aggiunto Berlusconi – ha inviato una lettera a Colaninno in cui si dice interessata al mercato italiano e non di più, senza fare alcun accenno a contenuti di prezzo che sarebbe disposta a investire. Sarà Cai a decidere se chiedere a Lufthansa un'offerta che possa essere messa sullo stesso piano di quella di Air France. Per me non c'è una differenza sostanziale tra avere un socio o l'altro».

Berlusconi ha poi affrontato il tema Malpensa, il nervo scoperto dei rapporti con la Lega, infuriata per il ridimensionamento dell'aeroporto vicino a Varese. «Nel contratto con Air France, Malpensa è considerato un hub al pari di Fiumicino; Malpensa è nella parte produttiva del Paese,nessuno può avere interesse a che non funzioni al massimo» ha sottolineato il premier. «Abbiamo riscontrato da parte del presidente del Consiglio la volontà di affrontare e di risolvere il problema di Malpensa», ha commentato in una nota la Lega.

Ma dal premier – che in campagna elettorale aveva bocciato Air France e lanciato la cordata italiana per salvare Malpensa – Bossi ha ottenuto solo un generico invito a Cai a sviluppare lo scalo. Colaninno e Sabelli però non hanno preso impegni.

I vertici Cai hanno incontrato solo i sindaci di Milano e Romaa Palazzo Grazioli, non la delegazione leghista, ripetendo che «finché Linate avrà un traffico di dieci milioni di passeggeri all'anno Malpensa non può decollare ». Anche la sollecitazione della Lega per liberalizzare i diritti di volo intercontinentali da Malpensa, attraverso l'eliminazione del monopolio riservato ad Alitalia dagli accordi governativi bilaterali, viene giudicata da Cai una strumentalizzazione.

«A Malpensa non c'è il mercato, finché Linate è aperto. Se Lufthansa avesse voluto mettere voli intercontinentali da Malpensa avrebbe potuto farlo», è il mantra ripetuto dalla Cai. A proposito va ricordato che, se per volare verso Asia o Sudamerica è necessaria una designazione governativa, un terreno nel quale Alitalia è protetta anche se non utilizza i diritti di volo, per fare voli verso gli Stati Uniti non occorrono permessi. Il trattato Open Sky tra Europa e Stati Uniti ha liberalizzato questo mercato, ogni compagnia europea può collegare un altro Stato comunitario con gli Usa. Nessuna compagnia europea però ha chiesto di volare da Malpensa verso gli Stati Uniti.

Il segretario del Pd Walter Veltroni non ha obiezioni: «Non contestiamo l'alleanza internazionale con Air France perché sin dall'inizio eravamo convinti della necessità di una partnership molto forte ma a condizioni favorevoli per il Paese e siamo anche favorevoli a qualsiasi forma di liberalizzazione ma dentro regole scritte».
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 gennaio 2009, 12:25

ROMA (Reuters) - Alcune decine di rappresentati della sigla sindacale
SdL Intercategoriale hanno occupato oggi gli uffici dove si svolgono le
assunzioni del personale di Alitalia (Milano: AZA.MI - notizie) ,
all'aeroporto romano di Fiumicino, e hanno annunciato per martedì 13
gennaio, data in cui è previsto l'avvio delle attività della nuova
compagnia, una manifestazione di protesta.

Lo riferisce in una nota la stessa sigla sindacale precisando che
l'occupazione degli uffici è contro "la vergognosa politica delle
assunzioni (della compagnia aerea) suggerita da alcune sigle sindacali".

Contemporaneamente, secondo quanto riferito da un funzionario del
sindacato, il segretario nazionale di SdL Trasporto aereo, Paolo Maras,
si è incatenato in segno di protesta davanti al centro equipaggi dello
scalo della capitale.

Il sindacato chiede che vengano riconsiderati sia il numero degli
organici, "largamente insufficienti", sia i criteri "che devono essere
equi, ragionevoli e trasparenti" e sollecita l'"immediata applicazione
in Alitalia-Cai di tutti gli strumenti per aumentare l'occupazione".

Ieri -- in una giornata in cui le proteste di alcuni dipendenti di
Alitalia hanno provocato la cancellazione di 135 voli da e per
l'aeroporto di Fiumicino e altri disagi ai passeggeri -- SdL (Londra:
SDL.L - notizie) ha annunciato uno sciopero di quattro ore del personale
Alitalia-Cai per il 19 gennaio, dalle 10 alle 14.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 13:59

Alitalia: Gasparri, si Rifletta su Sistema Aeroportuale09 Gennaio 2009, 11:29 da repubblica.it

ROMA - "Se non ci fosse stata la cordata italiana, l'Alitalia sarebbe fallita come voleva la sinistra. Con danni devastanti all'economia, al turismo e soprattutto all'immagine dell'Italia. Tutto questo non è avvenuto. Oggi c'è un'azienda che, pur tra mille difficoltà, tra lunghi negoziati con i sindacati, con situazioni anche di tensione, cerca di difendere gli assetti territoriali ed il sistema aeroportuale di Malpensa e Fiumicino. C'è una prospettiva. C'è un'impresa italiana, con un socio straniero di minoranza, ma non è affatto detto che tra cinque anni questo socio la debba necessariamente comprare. Va tuttavia avviata una seria riflessione sul sistema aeroportuale italiano dove ogni 50 chilometri c'è un aeroporto importante. C'è un traffico adeguato? C'è una struttura sufficiente? E' necessaria una ricalibratura? Rispetto le esigenze di Milano, ma c'è da chiedersi se può avere due aeroporti importanti a 30, 40 chilometri di distanza l'uno dall'altro o deve rimodulare le linee delle proprie attività. Forse quando all'epoca fu realizzato Malpensa ci fu qualche calcolo sbagliato. Bisogna trovare anche su questo un'intesa". Lo dichiara il presidente del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri

Bossi "pressa" il Cav per Malpensa
da iltempo.it

Immagine
diamo un tocco di 'colore'aggiungendo anche qualche foto :mrgreen:

L'ultimo atto nel turbolento decollo della nuova Alitalia è arrivato ieri nel corso del vertice tra Silvio Berlusconi e il leader della Lega Nord a Palazzo Grazioli sul futuro di Malpensa. Una lettera dei vertici della Lufthansa li ha informati del nuovo interessamento a un ingresso nella nuova compagnia.


Un singolare tempismo da parte dei tedeschi conosciuti per la loro leggendaria capacità di programmazione. Per una volta, insomma, i teutonici hanno messo in campo l'italico vizio di presentarsi all'ultimo momento. E la gara per sposare la Cai, che mercoledì si era chiusa, con il sostanziale via libera del premier all'arrivo di Parigi, si è improvvisamente riaperta. In realtà la missiva non conteneva una cifra a più zeri ma solo l'intenzione di interesse avanzata dal numero uno di Lufthansa.


Eppure si è tramutato nell'ultimo asso giocato da Bossi nell'interminabile partita sulla scelta del partner straniero di Alitalia. Che ancora una volta si è riaperta. Il leader del Carroccio ha spiegato al presidente del consiglio come da parte del vettore tedesco ci sia interesse sia per gli slot (le finestre orarie di decollo) di Malpensa e, in caso di fallimento dell'intesa con Air France, anche per un ingresso nel capitale della nuova compagnia.
Impossibile a quel punto per Berlusconi non aprire uno spiraglio.


Solo nel caso però in cui i tedeschi avanzassero una vera offerta. In mancanza, il Cavaliere, avrebbe tenuto il punto su Air France, affermando che verso la compagnia francese non ci sarà alcuna «svendita», visto che la partecipazione è con una quota di minoranza e che per cinque anni le cose resteranno invariate.
Resta il fatto che Bossi con la nuova apertura del premier ha rassicurato i suoi elettori. Difficile per il partito del Carroccio spiegare ai cittadini coinvolti dal depontenziamento dello scalo varesino, ma più in generale all'intero elettorato, l'idea di essere forza di governo e non riuscire ad assicurare la sopravvivenza dell'aeroporto. Insomma per ora il popolo del Nord è rassicurato. Nel gioco delle parti anche il premier ha trovato il modo per spezzare sul nascere qualunque tentazione di spaccatura politica all'interno della maggioranza che lo sostiene. «Con la Lega c'è una grande serenità di rapporti, oggi (ieri ndr) è stata una colazione tra amici» ha detto Berlusconi alla fine del vertice.


La partita si gioca da oggi a lunedì prossimo (giorno in cui dovrebbero tenere i cda di Cai e Air France per sancire l'accordo finale) e riguarda gli slot e le tratte che, anche ove fosse definitivamente chiusa la trattativa con Air France, il premier metterebbe sul piatto per trovare un punto di mediazione con Bossi. Il Senatur è pronto a puntare i piedi: «È evidente che chi pensa di far operare una compagnia aerea senza considerare Milano come un hub è destinato al fallimento e al ripetersi degli errori di Alitalia». Finora l'unica garanzia ottenuta è stata quella assicurata da Colaninno e Sabelli sul loro impegno a sostenere lo sviluppo di Malpensa aumentando il numero dei voli intercontinentali previsti per lo scalo lombardo nel giro dei prossimi due anni.


Sulla querelle non può non essere considerato anche un fattore politico legato alle prossime amministrative. In effetti quella sull'hub milanese sembra anche una prova di forza interna al centrodestra in vista della «conta» dei voti tra Carroccio e Pdl nel turno amministrativo di primavera nelle regioni del Nord, dove la Lega potrebbe presentarsi da sola al primo turno.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 16:21

Per Air France l'ingresso in Alitalia è un passo verso l'eventuale acquisizione (WSJ)
di Elysa Fazzino
ota del 25% di Alitalia come «un passo verso un eventuale takeover completo». Lo scrive il Wall Street Journal, attribuendo l’osservazione a fonti informate. Secondo il quotidiano finanziario newyorchese, vendere una quota aiuterebbe Alitalia a rinforzare le proprie finanze e, inoltre, creare un’alleanza con un partner più grande colmerebbe «debolezze significative» delle sue operazioni, come lo scarso numero di voli di lungo raggio. La mossa, osserva il giornale Usa, sarebbe un ribaltamento di posizione per Silvio Berlusconi, «che è stato eletto in aprile dopo avere promesso di mantenere la compagnia solidamente in mani italiane». Nell’articolo, intitolato «Air France farà offerta per Alitalia», Stacy Meichtry afferma che anche nel breve termine un'alleanza con Air France «lascerebbe Alitalia nelle mani di un partner che vuole una profonda riorganizzazione delle operazioni». Air France, infatti, «cercherebbe di raggruppare le operazioni di Alitalia intorno a un singolo “hub” che possa fare da porta d’accesso a destinazioni popolari nel Medio Oriente e in Asia». «La linea aerea franco-olandese appoggia Roma», continua, «a causa della sua prossimità a quelle regioni e del fatto che genera notevole traffico turistico». Questo scenario «ha sollevato forti obiezioni da parte degli alleati politici di Berlusconi nel Nord Italia, dove Alitalia mantiene un’estesa rete di aeroporti». Il fatto di restare indipendente «troppo a lungo» è, secondo il Wall Street Journal, uno dei fattori che hanno portato Alitalia ad aprire la procedura fallimentare. I rivali low-cost come Ryanair ne hanno approfittato per erodere la sua quota di mercato. L’articolo riassume la tormentata vicenda della compagnia aerea che era un «simbolo nazionale» e ricorda che dal mese di agosto, «con uno staff più snello e meno debiti», Alitalia ha attirato l’interesse di Lufthansa e British Airways. «Berlusconi aveva appoggiato una partnership con Lufthansa, che secondo i suoi alleati avrebbe più probabilmente fatto di Milano un “hub”». Ma Lufthansa non ha presentato un’offerta formale, mentre British Airways ha detto di essere interessata solo a una partnership commerciale e non ad acquisire una quota. Con prudenza, il Wall Street Journal scrive che fino a giovedì Air France appariva vicina a un accordo. La compagnia franco-olandese stava negoziando con Alitalia sulla parte di introiti che ogni compagnia avrebbe incassato dai voli in comune. Per Air France-Klm, Alitalia sarebbe «un affare», osserva in un altro articolo Matthew Curtin. Air France ha buone possibilità di ritorno sull’investimento programmato di 300 milioni di euro. Il governo italiano si fa carico di gran parte dei debiti di 1,2 miliardi di euro, «l’importo finale deve essere deciso». Dopo la fusione con Air One è più grande e potenzialmente più efficiente. E la nuova compagnia ha il monopolio sulla redditizia rotta Milano-Roma. Ma non mancano i rischi per Air France-Klm: i sindacati protestano per i nuovi contratti, non è chiaro quanta voce in capitolo abbia la compagnia franco-olandese sulla gestione, e «c’è il pericolo di interferenze politiche, soprattutto se Alitalia necessita di ulteriori ristrutturazioni». Per il quotidiano economico francese Les Echos, il lungo fogliettone di rilancio dell’Alitalia è ormai all’epilogo. «Air France-Klm finalizza i preparativi di matrimonio con Alitalia» titola il giornale, nel riferire che il Cda di Air France-Klm si riunisce oggi per convalidare la sua offerta, «frutto di un lungo negoziato», che dovrebbe essere accettata formalmente lunedì dall’amministratore di Alitalia. La partecipazione prevista è del 25% per 300 milioni di euro, più dei 250 milioni inizialmente evocati. Les Echos parla di «situazione tesa»: gli oppositori della candidatura di Air France-Klm «non disarmano», ci sono stati nuovi scioperi a sorpresa del personale e c’è una denuncia a Bruxelles delle compagnie low-cost (riunite nell’associazione Elfaa), che contestano aiuti pubblici per 100 milioni di euro alla nuova Alitalia, in parte finanziati dalla nuova tassa di 3 euro a passeggero introdotta lo scorso ottobre negli aeroporti italiani. Anche i siti web di altri media francesi registrano l’avvicinarsi di un accordo con Air France-Klm. Per La Tribune l’accordo dovrebbe essere ufficializzato prima di martedì, quando partirà la nuova Alitalia. La tedesca Lufthansa «non ha fatto un’offerta formale per il momento». La Tribune precisa che un portavoce della compagnia tedesca non ha escluso però di fare un’offerta in futuro. Il sito del Nouvel Observateur riporta numerosi titoli d'agenzia, tra cui una Reuters «Air France-Klm scelta come partner di Alitalia». I lanci delle agenzie internazionali sono ripresi anche da diversi siti Usa. In particolare, l’International Herald Tribune e altri riportano un’Ap che titola «Più di 100 voli cancellati a Roma per protesta». E’ sempre «la stessa vecchia Alitalia…» ironizza nel suo blog Ben Mutzabaugh, lo specialista dei trasporti aerei di Usa Today.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Lufthansa lancia la corsa allo shopping globale

La mappa delle alleanze nei cieli mondiali sta cambiando rapidamente. Le intese commerciali non bastano più per suggellare i matrimoni. Il nuovo credo è quello delle acquisizioni, del consolidamento, un mezzo che consente più facilmente di ottenere risparmi e sviluppare i ricavi. Protagonista dell'ondata di acquisizioni che parte dall'Europa è la Lufthansa, leader della Star Alliance, la più vasta alleanza globale tra aviolinee. La compagnia tedesca negli ultimi dodici mesi si è impegnata in un vasto shopping mondiale. Nel dicembre 2007 ha acquisito il 19% della JetBlue Airways, compagnia low cost negli Stati Uniti. Nel 2008 Wolfgang Mayrhuber ha lanciato l'offensiva in Europa: ha acquisito la Sn Brussels, la compagnia nata dalle ceneri dell'ex Sabena, come aveva fatto nel 2005 con la Swiss, erede della gloriosa Swissair. Chi crede nella cabala avrebbe potuto dunque scommettere che dopo questi due colpi avrebbe potuto chiudere il terzo, l'acquisizione della "nuova" Alitalia. Ma gli è andata male, a meno di colpi di scena, soprattutto perché Lufthansa non ha dissimulato le sue vere intenzioni, assumere immediatamente il comando della compagnia italiana. Si racconta che nel giugno 2008, in un incontro con il sottosegretario Gianni Letta e i vertici dell'allora nascente cordata italiana, Roberto Colaninno e Rocco Sabelli, Mayrhuber abbia messo candidamente le carte in tavola: «Abbiamo noi la ricetta per risolvere i vostri problemi. L'Alitalia è al capolinea. Voi dovete fermarla, mettere a terra tutti gli aerei. Ci pensiamo noi con la nostra flotta a garantire tutti i collegamenti. Poi si riparte con una nuova compagnia». Quest'uscita allo scoperto di Mayrhuber come una sorta di "invasore" ha creato malumore nelle controparti, anche se Lufthansa è stata poi effettivamente coinvolta nella trattativa per il partner della nuova Alitalia. Alla fine sembra che il suo ruolo sia stato più quello di lepre per far correre Air France-Klm che di un serio candidato all'alleanza finale. Tanto più che i tedeschi non avrebbero mai messo sul piatto l'offerta cara ai politici del fronte del Nord, cioè lo sviluppo di un'attività intercontinentale da Malpensa. Neppure Lufthansa avrebbe cioè tentato di trasformare in hub un aeroporto che oggi è mal collegato con strada e ferrovia, che è costoso alimentare con voli dai centri periferici, che presenta carenze nelle infrastrutture per la disposizione delle piste. La strategia di Lufthansa è proseguita con l'acquisto della maggioranza di Bmi, l'ex British Midland, che ha preziosi slot a Londra Heathrow, poi nel carniere è entrata Austrian. Air France-Klm, prima al mondo per fatturato, si rafforza notevolmente accontentandosi, sorniona, di avere "solo" il 25% della nuova Alitalia. La preda le viene servita su un piatto d'argento. Jean-Cyril Spinetta compra una società ripulita dai debiti e dagli esuberi, a prezzi molto più convenienti di quello che avrebbe pagato la scorsa primavera quando trattava con Maurizio Prato, non ha il fastidio di avere un concorrente sulle rotte nazionali perché anche Air One fa parte del "perimetro", né ha bisogno di chiedere il comando perché lo esercita di fatto: sulle rotte Italia-Francia c'è un'attività congiunta che risale al 2001 e che vede Air France in posizione dominante, sul lungo raggio si continuerà ad utilizzare in maniera massiccia l'aeroporto Charles De Gaulle per la debolezza della flotta italiana. L'altro gigante europeo, British Airways, è solo terzo nella partita mondiale delle alleanze, all'interno di Oneworld. L'obiettivo principale di Willie Walsh resta la fusione con Iberia. Gli spagnoli però non cedono facilmente e hanno approfittato dei ribassi di Borsa dei mesi scorsi per acquisire una quota nel vettore inglese. Sembra più faticoso il piano di Walsh per sviluppare voli transatlantici congiunti in una joint venture operativa con American Airlines, per i vincoli posti dall'Antitrust a Washington. (G.D.)
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
British Airways e Iberia preparano le carte per le nozze

Sarà «la terza compagnia aerea al mondo per giro d'affari, oltre 16,5 miliardi di euro», con la quinta flotta al mondo, circa 450 apparecchi. Così Willie Walsh, ceo di British Airways, ha presentato il matrimonio tra il vettore inglese e la spagnola Iberia, approvato «all'unanimità» dai management delle due compagnie.

L'annuncio della fusione carta contro carta è arrivato a metà giornata, dopo una sospensione del titolo di Iberia alla Borsa di Madrid. Dell'operazione si conoscono solo le linee guida: le compagnie resteranno due, ciascuna col suo brand, e saranno controllate da una holding, che comprerà sia British Airways che Iberia attraverso scambio di azioni. La holding avrà un management espresso da entrambe le società e sarà quotata sia a Londra che a Madrid, ma in essa i britannici avranno una partecipazione maggioritaria (British Airways attualmente ha una capitalizzazione di mercato di 3,4 miliardi di euro contro gli 1,5 miliardi di Iberia).

Non è chiaro dove la nuova compagnia anglo-iberica farà base, né è stato determinato il concambio tra le azioni, e anche per conoscere il destino dei 42 mila dipendenti di British Airways e dei 24.600 lavoratori di Iberia «è troppo presto», ha detto Walsh, chiarendo: «Ci vorranno mesi per accordarsi sui termini e definire un piano di integrazione». Proprio su questa base Standard & Poor's ha lasciato invariato il rating di Ba.

Il mercato ha accolto la notizia con entusiasmo: a Madrid il titolo di Iberia ha guadagnato addirittura il 20,7%, mentre a Londra British Airways ha segnato un rialzo del 6 per cento. L'effetto sorpresa, tuttavia, era limitato alla tempistica: la fusione tra le due compagnie, la cui partnership sta per compiere dieci anni, era nell'aria almeno da marzo, quando Ba ha incrementato dal 10,1 al 13,15% la sua partecipazione in Iberia.

Gli spagnoli avevano detto di voler giocare «un ruolo attivo» nello scacchiere delle concentrazioni nei cieli europei, che dal 2004 a oggi ha visto nascere Air France-Klm (numero uno al mondo con fatturato di 24,11 miliardi di euro) e Swissair essere incorporata in Lufthansa (oggi numero due con 22,4 miliardi di euro). Le americane restano giù dal podio - la più grande è American Airlines (22,9 miliardi di dollari, cioè 14,6 miliardi di euro al cambio attuale) -, almeno per ora: il progetto di fusione tra Delta e Northwest Airlines potrebbe far nascere una compagnia con un fatturato di 35 miliardi di dollari, oltre 22 miliardi di euro, scalzando British-Iberia dal suo virtuale terzo posto.

Walsh ha ribadito che continuano i contatti per stringere la collaborazione con American Airlines. Una fusione transoceanica non è possibile in base agli attuali accordi tra Usa e Ue, ma i vertici della compagnia americana hanno accolto con favore la notizia della fusione. E Fernando Conte, ad di Iberia che è già unita ad American Airlines e British Airways (insieme ad altre compagnie) nell'alleanza «Oneworld», ha evidenziato le rotte verso l'America latina che porterà in dote.

La stagione delle alleanze nei cieli non sembra destinata a esaurirsi a breve. L'impennata dei carburanti e il rallentamento dell'economia, sottolineano gli analisti di S&P nel loro report su Ba, sono ancora «le maggiori minacce» alle compagnie aeree, e rendono «inestimabile» ogni sinergia o abbattimento di costi che possa arrivare con una fusione.
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza
Immagine
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 17:07

araial14 ha scritto:France l'ingresso in Alitalia è un passo verso l'eventuale acquisizione (WSJ)
non c'erano dubbi!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 17:11

i_disa ha scritto:
araial14 ha scritto:France l'ingresso in Alitalia è un passo verso l'eventuale acquisizione (WSJ)
non c'erano dubbi!
Sicuro? Molti i dubbi li avevano...Eccome!
Immagine
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 17:23

secondo me non avevano dubbi: sono stati sempre interessati alla vecchia Alitalia e adesso lo sono alla nuova. non l hanno mai negato
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 17:35

i_disa ha scritto:secondo me non avevano dubbi: sono stati sempre interessati alla vecchia Alitalia e adesso lo sono alla nuova. non l hanno mai negato
I-DISA ....Mi riferivo ai " comuni mortali!!! "...Non agli amministratori di AF!!!.... :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: E' implicito che quelli avessero, anche se non palesi, delle intenzioni fagocitanti nell'entrare in "" cordata "" ,serpentone di imprenditori e imprenditorini che ha " comprato AZ " a prezzo di realizzo non sicuramente per tenersela vita natural durante!... :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll: :roll:
Immagine
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 17:46

ah..capito! allora anch' io sono un dirigente Air France-KLM? :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
AZff
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 218
Iscritto il: 1 dicembre 2007, 19:18
Località: ITALIA ROMA

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da AZff » 9 gennaio 2009, 17:47

alitalia agli italiani!
af non ci deve nemmeno provare!!! :evil: :D
comunque sapete qualcosa sugli a350 ??di ap?
CANON G10 OWNER
CAI +AF-KLM = MATRIMONIO PERFETTO :)

Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 17:48

non sappiamo quasi nulla sugli A330 pensa se possiamo avere informazioni sugli A350XWB :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 17:56

i_disa ha scritto:ah..capito! allora anch' io sono un dirigente Air France-KLM? :mrgreen:
Lo chiedi a me? Chiedilo al tuo amico Colaninno...
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 17:58

Stiamo rasentando il ridicolo!!!!!!!!!!!!!!!!!! :lol:

Colaninno minaccia: 'Chiudo Linate'
Bossi si riappacifica con il premier

Il leader della Lega Bossi dopo l'incontro con Berluscuni a palazzo Grazioli
di CLAUDIO TITO
ROMA - "Abbiamo due anni per riflettere, non dobbiamo decidere tutto ora. Abbiamo il tempo di potenziare le rotte. Nessuno vuole penalizzare Malpensa e nessuno vuole far chiudere Linate".

Fino a ieri mattina la partita Alitalia sembrava contrapporre il "partito del nord" pro Malpensa a quello del "sud" pro Fiumicino. Nel doppio vertice di ieri a Palazzo Grazioli, invece, Silvio Berlusconi ha dovuto prima di tutto sedare lo scontro tra i "nordisti". Con il sindaco di Milano, Letizia Moratti, spalleggiato da An (in particolare dal "collega" Alemanno), pronto a guerreggiare contro i lumbard in difesa dello scalo cittadino.

La tregua - perché i leghisti non la vogliono ancora chiamare "pace" - è stata siglata proprio sulle garanzie fornite dal premier e dal presidente di Cai, Roberto Colannino, sul futuro degli scali lombardi. Assicurazioni, però, che facevano perno su un unico presupposto: l'intesa con Air France è imprescindibile, "si chiude lunedì prossimo". E già, perché le insistenze del Carroccio sull'aeroporto di Varese e sull'opzione Lufthansa per un momento anche nel summit di Via del Plebiscito avevano provocato un impasse. Con tanto di nervosismi malcelati dai "bossiani". "Se volete che Malpensa sia da subito un Hub - è stato il ragionamento svolto dal "capitano" della nuova Alitalia - per noi va bene. Ne abbiamo parlato anche con Air France. Spostiamo tutti i voli di Milano a Malpensa". Una provocazione, per di più calcolata. Perché l'ipotesi era già stata archiviata nei contatti con Gianni Letta e con il premier. Sta di fatto che la semplice eventualità che Linate potesse chiudere i battenti ha diviso e indebolito il "partito del nord". "Non è accettabile, anzi sarebbe disastrosa", ha tuonato la Moratti.

Da qual momento, il Cavaliere ha cominciato a fare la spola tra i due incontri. Da un parte il vertice politico con la Lega e il ministro Altero Matteoli, dall'altra quello "aziendale" con i vertici di Cai, della Sea e i sindaci di Roma e Milano. La tensione è salita. La delegazione lumbard con Bossi, Maroni e Calderoli, si è irrigidita. Il malumore, del resto, serpeggiava da giorni. "Io faccio un discorso politico - ha spiegato il Senatur -: il nord non può rimanere isolato. Sapete quante aziende ci sono? Quante di queste contano su Malpensa? Quella è gente che guarda a noi e non possiamo lasciarla a secco". Un calcolo che il sottosegretario ai Trasporti Roberto Castelli ha snocciolato in un attimo. Rispetto all'altro ieri però, quando il premier e Bossi avevano addirittura evitato di parlarsi, stavolta i due si davano di gomito. Il premier ha recepito le lamentele leghiste, per smontarle un attimo dopo: "Sono d'accordo. È chiaro che ci facciamo carico delle esigenze del nord e di Malpensa. Anche io sono un industriale del nord. Le rotte possono crescere. Ne ho appena parlato con Colaninno". Un attimo ed è stato proprio il capo di Cai ad avvicinare il ministro delle riforme. Memore dei tempi in cui il Senatur lo definiva il "campione degli imprenditori padani", gli ha stretto la mano. E poi ha tirato fuori dalla borsa il piano industriale di Alitalia. Nel quale il futuro di Malpensa dovrebbe irrobustirsi nel giro di due anni con le rotte intercontinentali: passerebbero da 3 a 17. L'aeroporto varesino, dunque, si trasformerebbe nell'hub per le tratte con l'estremo oriente e il Sud America e a Linate verrebbe riservata la navetta Roma-Milano. L'unico modo, ha chiarito Colaninno e ha convenuto Berlusconi, per costruire un'azienda "pulita" in grado di raggiungere il pareggio di bilancio nel giro di 24 mesi.

Traguardo che invece Lufthansa non può certificare. "Anche perché - ha ripetuto il premier a Bossi - non esiste una vera offerta da Berlino. C'è una lettera di intenti, ma niente di più". Non solo. Per "coprire" l'offerta francese, i tedeschi dovrebbero mettere sul piatto della bilancia circa 600 miliardi: 310 per arrivare al cash di Af, 200 per pagare la penale per l'uscita dall'alleanza Sky Team, e il resto per sostituire i sistemi operativi di Alitalia ormai integrati con Air France.

Argomenti che alla fine hanno in parte convinto il Carroccio. Basti pensare che lo stesso Senatur ha lasciato per primo la riunione con un rassegnato "vabbè, fate voi". Oggi, comunque, i leghisti proveranno a insistere chiedendo attraverso Castelli l'incremento complessivo dei voli sugli scali lombardi. Ma niente di più. E per indorare la pillola, alla fine il presidente del consiglio ha anche promesso un iter parlamentare velocizzato per il federalismo. La riforma della giustizia verrà ritardata almeno di un mese per evitare ostruzioni. Il premier non vuole sentire invece parlare di "rimpastini". Vorrebbe promuovere i sottosegretari Fazio e Brambilla. Ma non a costo di arrivare ad una tornata di nomine troppo ampia come reclamano gli stessi leghisti e anche An. "E comunque - ha chiuso Berlusconi tendendo la mano al segretario leghista del Carroccio - nei giorni scorsi i giornali hanno esagerato. Io non volevo attaccarti. Solo che non dobbiamo dare l'immagine di una coalizione litigiosa. Basta polemiche in pubblico".


09/01/2009 - 09:45
http://finanza.repubblica.it/News_Detta ... ews=205837
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 18:14

Colaninno ( uno dei capitani coraggiosi fino all'altro ieri osannato da Bossi) è anche questo Signore, qui descritto....Speriamo non agisca così anche con AZ...Forti dubbi...

La finanza creativa

Sul libro di Dragoni "La paga dei padroni" vengono spiegati i meccanismi attraverso i quali Roberto Colaninno coadiuvato da Rocco Sabelli abbiano potuto realizzare alcune scalate, cita l'acquisizione della Telecom e quella della Piaggio. Dragoni scrive che nella maggior parte dei casi i capitali utilizzati per l'acquisizione delle società vengono scaricati sulle aziende stesse sotto forma di debiti, aziende che si trovano a ripartire con uno "zaino" pesante. Non si ferma solo a questo ma spiega anche come i compensi dei manager derivino da speculazioni azionarie a danno dei risparmiatori che investono su queste nuove sociètà non appena esse vengono quotate in borsa. Le azioni vengono poste sul mercato a prezzi gonfiati, i manager realizzano i propri guadagni vendendo le azioni che si sono assegnati, poi le azioni scendono al loro reale valore di mercato e gli unici a rimetterci sono gli investitori ed i piccoli risparmiatori.
http://www.radioradicale.it/scheda/2688 ... lo-la-paga

Postpongo....Quelli che fino a poco tempo amministravano AZ, non erano certo degli angioletti...
Immagine
Immagine

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 9 gennaio 2009, 18:33

quando Berlusconi ha regalato Alitalia si era almeno vestito da Babbo Natale???
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 18:36

9/1/2009 (17:6) - LA SCELTA DEL PARTNER STRANIERO
Alitalia, via libera di Parigi all'offerta
All’uscita di Lufthansa fa da contraltare il silenzio di Air France
Ma Lufthansa resta ancora in corsa
ROMA
Il consiglio di amministrazione di Air France dà il proprio via libera alla proposta di accordo con Alitalia, mentre Lufthansa non getta la spugna e fa sapere che potrebbe ancora presentare un’offerta per un’alleanza con la compagnia italiana. Sul fronte Malpensa intanto si muove la Lega, che presenta un emendamento, inserito nel decreto legge anticrisi, a favore dello scalo lombardo.

Secondo alcune fonti - Air France non ha diffuso comunicati ufficiali - il cda della compagnia franco-olandese ha conferito mandato ai vertici per presentare l’offerta ad Alitalia, che la dovrebbe recepire nel cda di lunedì; l’accordo diventerebbe ufficiale tra lunedì e martedì. Air France acquisterebbe il 25% di Alitalia per una cifra intorno ai 310 milioni di euro.

Quanto a Lufthansa, il gruppo tedesco è venuto parzialmente allo scoperto oggi, con una dichiarazione della propria portavoce, secondo cui «non siamo fuori dalla competizione. I contatti continuano e sono in corso anche in queste ore. Abbiamo presentato una proposta di collaborazione nel quadro di StarAlliance, non un’offerta, ma la possibilità di presentare un’offerta c’è ancora».

Sul fronte politico, dopo le polemiche la Lega interviene concretamente a favore di Malpensa, proponendo un emendamento inserito nel Dl anti-crisi, ora all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. L’emendamento salva-Malpensa, come è stato subito battezzato, prevede che i ministeri delle Infrastrutture e degli Esteri entro 30 giorni dall’entrata in vigore del Dl promuovano accordi bilaterali nel trasporto aereo per ampliare il numero dei vettori ammessi a operare su tutte le rotte - nazionali e internazionali - o per aumentare le frequenze.

Prosegue intanto il dibattito sulle strategie di Alitalia e sulla sorte dell’aeroporto di Malpensa. Oggi è intervenuto il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, secondo cui il governo non intende ridimensionare lo scalo milanese. Mentre la scelta del partner - ha proseguito - è di competenza di Alitalia, si potrebbe intervenire sui diritti di volo: «Si può riaprire una rinegoziazione dei diritti di volo - ha detto - non lo escludo, il governo sta cercando soluzioni».

Sul fronte del Nord, il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, ha annunciato che invierà al premier Silvio Berlusconi una lettera-manifesto, chiedendo tra l’altro che il governo assuma l’impegno di garantire l’operatività del servizio cargo, che dovrebbe essere dismesso da Alitalia, in attesa che si trovi un acquirente. Dure critiche sono state esprese anche dal presidente di Assolombarda, Diana Bracco. Nel frattempo proseguono all’aeroporto di Fiumicino proteste e assemblee improvvisate, dopo che ieri l’agitazione degli addetti all’handling ha causato la cancellazione di 135 voli.

Oggi tocca agli addetti all’attività di manutenzione e ai lavoratori cargo, con le merci che non vengono movimentate, mentre i disagi per i passeggeri sono limitati ad alcuni ritardi. Il sindacato Sdl infine ha occupato gli uffici dove si svolgono le pratiche di assunzione della nuova Alitalia; Sdl ha indetto una manifestazione per martedì 13 gennaio, il giorno in cui la nuova Alitalia avvierà l’operatività, e uno sciopero di 4 ore per il 19 gennaio.
Immagine
Immagine

janmnastami
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 agosto 2008, 15:30

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da janmnastami » 9 gennaio 2009, 18:52

AZff ha scritto:alitalia agli italiani!
af non ci deve nemmeno provare!!! :evil: :D
comunque sapete qualcosa sugli a350 ??di ap?
:shock:

Avatar utente
MATTEO1981
FL 200
FL 200
Messaggi: 2328
Iscritto il: 13 dicembre 2008, 19:23
Località: Bergamo 309 miles to Frankfurt Main

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MATTEO1981 » 9 gennaio 2009, 19:57

Emendamento per Malpensa Un emendamento "salva Malpensa": è quanto prevede una proposta a firma dei relatori al decreto anticrisi, all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, e appena presentato. Il testo ricalca una proposta già presentata dalla Lega e chiede al ministro delle Infrastrutture, di concerto con gli Esteri, di raggiungere in 30 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento, "accordi bilaterali nel settore aereo al fine di ampliare il numero dei vettori ammessi a operare sulle rotte nazionali internazionali e intercontinentali". "Siamo molto soddisfatti dell’emendamento perché è segno che la maggioranza inizia a recepire gli input usciti dall’incontro di ieri tra Bossi e il premier Berlusconi" dice il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli. "Si tratta di un emendamento che era stato presentato dapprima solo dalla Lega, a firma D’Amico - ha detto Calderoli - e che ora viene addirittura fatto proprio dal relatore. Dopo l’ok verbale dato ieri dal premier, questo è un ulteriore segnale molto positivo".




Bene rivedono i bilaterali, per MXP l'è grand MXP
Da Milano..... Nel Mondo..... Via FRA, MUC e ZRH.............

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 19:59

MATTEO1981 ha scritto:Emendamento per Malpensa Un emendamento "salva Malpensa": è quanto prevede una proposta a firma dei relatori al decreto anticrisi, all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, e appena presentato. Il testo ricalca una proposta già presentata dalla Lega e chiede al ministro delle Infrastrutture, di concerto con gli Esteri, di raggiungere in 30 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento, "accordi bilaterali nel settore aereo al fine di ampliare il numero dei vettori ammessi a operare sulle rotte nazionali internazionali e intercontinentali". "Siamo molto soddisfatti dell’emendamento perché è segno che la maggioranza inizia a recepire gli input usciti dall’incontro di ieri tra Bossi e il premier Berlusconi" dice il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli. "Si tratta di un emendamento che era stato presentato dapprima solo dalla Lega, a firma D’Amico - ha detto Calderoli - e che ora viene addirittura fatto proprio dal relatore. Dopo l’ok verbale dato ieri dal premier, questo è un ulteriore segnale molto positivo".




Bene rivedono i bilaterali, per MXP l'è grand MXP
Sperem.... :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 20:13

Lo spero sinceramente di cuore anche per mermaid..... :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 20:33

araial14 ha scritto: Colaninno minaccia: 'Chiudo Linate'
lui lo chiude?
hai ragione..stiamo rasentando il ridicolo..
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 9 gennaio 2009, 20:37

araial14 ha scritto:Quanto a Lufthansa, il gruppo tedesco è venuto parzialmente allo scoperto oggi, con una dichiarazione della propria portavoce, secondo cui «non siamo fuori dalla competizione. I contatti continuano e sono in corso anche in queste ore. Abbiamo presentato una proposta di collaborazione nel quadro di StarAlliance, non un’offerta, ma la possibilità di presentare un’offerta c’è ancora».
adesso vogliono far credere che presenteranno un'offerta all' ultimo secondo..bah..anche qui stiamo rasentando il ridicolo
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 9 gennaio 2009, 21:00

i_disa ha scritto:
araial14 ha scritto:Quanto a Lufthansa, il gruppo tedesco è venuto parzialmente allo scoperto oggi, con una dichiarazione della propria portavoce, secondo cui «non siamo fuori dalla competizione. I contatti continuano e sono in corso anche in queste ore. Abbiamo presentato una proposta di collaborazione nel quadro di StarAlliance, non un’offerta, ma la possibilità di presentare un’offerta c’è ancora».
adesso vogliono far credere che presenteranno un'offerta all' ultimo secondo..bah..anche qui stiamo rasentando il ridicolo
Forse non si è capita una cosa. Ad LH non è sicuramente mai fregato un accidente di entrare nel caos post AZ. LHItalia lo dimostra. I tedeschi hanno una filosofia di amministrazione ed impresa lontana anni luce ( e qui allargo il cerchio ) da quella di carattere latino ( nella quale rientrano in parte anche i francesi) che è spesso sorniona dispersiva e nepotista.Da aggiungere che la classe politica italiana, buona parte di quella imprenditoriale non lo è di meno, non è certo massima garanzia di correttezza e trasparenza e questo in ogni luogo nel quale può esplicare le sue attività...Guardiamo solo come molte regioni italiane hanno rubato e strarubato asciugando fondi europei con imprese ed investimenti fantasma. I tedeschi preferiscono gestire in prima persona quello su cui investono, in AZ non era possibile e non lo sarà MAI! Ebbene, questo loro lo sapevano,lo sanno, sempre lo sapranno ed hanno agito di loro sponte senza attendere e tanto meno facendo proposte economiche di acquisto merce in saldo....merce che sa di buia avventura, più che di una compagnia. Che ora si dica che LH, forse farà un' offerta, è certamente non solo ridicolo ma appartiene a quella tattica che in politica si può definire : "dagli al beone!"
Immagine
Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 gennaio 2009, 21:20

si comincia a vedere chi godrà di un maggior occhio di riguardo in italia....
figuriamoci se i capitani non hanno ottenuto sufficienti rassicurazioni dal nano... :mrgreen:

Stop Enac ai voli Air Italy da Linate per Bari e Napoli

Dal 12 gennaio Air Italy non potrà più operare i collegamenti Milano Linate-Bari e Milano Linate-Napoli a causa della scadenza dell'autorizzazione provvisoria per l'utilizzo degli slot rilasciata dall'Enac durante le festività invernali. La compagnia era stata autorizzata ad utilizzare alcuni slot disponibili, in quanto temporaneamente non utilizzati da Alitalia, per garantire i collegamenti tra Milano e Napoli e Bari durante un periodo di intenso traffico quale quello natalizio. A partire dal 12 gennaio Alitalia ritornerà ad utilizzare tali slot. L'Enac invita, inoltre, il vettore a informare tempestivamente i propri passeggeri in possesso di un titolo di viaggio per le suddette tratte e a provvedere alla loro riprotezione. (TTG Italia)

Bloccato