Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 0:46

idawa ha scritto: Io penso che chi ha comprato un capisce un ceppa di trasporto aereo e c'è da chiedersi che cosa faranno con le azioni che stanno acquisendo.
Pero' tutti danno addosso ai "priviligiati".... sveglia, gente!

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da super33 » 12 settembre 2008, 0:48

idawa ha scritto: Io penso che chi ha comprato un capisce un ceppa di trasporto aereo e c'è da chiedersi che cosa faranno con le azioni che stanno acquisendo.
Comprato? Al momento non hanno tirato fuori un centesimo.
E poi se quello è comprare sarebbe stato meglio trasformare l'azienda in una cooperativa, sarebbe diventata un modello d'efficienza...
In bocca al lupo :!:

Avatar utente
F111-WIZZO
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 26 luglio 2008, 17:34
Località: LIPZ-LIPU

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da F111-WIZZO » 12 settembre 2008, 0:48

idawa ha scritto:Io penso che chi ha comprato un capisce un ceppa di trasporto aereo e c'è da chiedersi che cosa faranno con le azioni che stanno acquisendo.
...infatti non capiscono una ceppa...
capiscono solo: compro azioni a poco e le rivendo a tanto, con un nano con la testa d'asfalto che controlla il governo,
qualche giornalaio,si monta una campagna d'informazione ad hoc, che dice che il capo ha già risolto il caso... Il tutto sulla pelle di grandi professionalità.

(Uno privilegi se li può anche meritare)

(OT. lo so che sono sospese le azioni AZ.)
Ultima modifica di F111-WIZZO il 12 settembre 2008, 0:58, modificato 1 volta in totale.
Whenever you find yourself on the side of the majority, it's time to pause and reflect.
"Eagles don't gobble and turkeys don't fly"

(walks away kicking stones)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 0:56

Voci dicono che colleghi Airone, Meridiana e AirItaly si sono uniti ai manifestanti. In ANPAC confluiscono in queste ore nuovi iscritti pronti ad appoggiare una eventuale protesta. Anche l'ECA ha mostrato solidarietà in un comunicato che ha postato AFD.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 12 settembre 2008, 0:58

air.surfer ha scritto:Voci dicono che colleghi Airone, Meridiana e AirItaly si sono uniti ai manifestanti. In ANPAC confluiscono in queste ore nuovi iscritti pronti ad appoggiare una eventuale protesta. Anche l'ECA ha mostrato solidarietà in un comunicato che ha postato AFD.
è una buona notizia questa. come si dice, l unione fa la forza!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
FLY AZ
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 30 dicembre 2007, 21:14
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da FLY AZ » 12 settembre 2008, 1:46

Ohhh, popolo italico, sveglia!!!! qui i privilegiati sono solo quelli che fanno i politici con i nostri soldi e che si aumentano lo stipendio per alzata di mano e che se aumenta ad una loro categoria, per legge tutti gli altri si adeguano...Ma veramente non capisco più nulla di questo Paese dove i Ministri ci fanno IL DITO dove la bandiera sventola solo allo stadio e l'Inno di Mameli e diventato l'Inno della Nazionale di Calcio.
Se vi rode tanto che Alitalia (quindi lo Stato, cioè noi) spende 7 milioni per portare i suoi dipendenti al lavoro pensate quanto mi rode che lo Stato, per cui sempre noi, spenda milioni per portare in giro i parlamentari (gente gia strapiena di soldi, perchè non mi sembra di vedere 1000 operai in parlamento) con lussuossime macchine blu.
Il baratro dell'argentina lo vedo sempre più vicino!!!!
Forse qualcuno non ha ancora capito che tutto il sistemà è concatenato, se salta una parte, a catena, pian piano salta tutto per effetto domino.
Scusate l'OT ma quando ci vuole ci vuole.

Ragazzi fate la scelta che ritenete più opportuna e non prestate attenzione a chi parla solo perchè ha il c..o parato (come si dice a roma) protetto per chi parla l'italico idioma e a quei quattro edicolanti da strapazzo.
Stracciate le tessere e fateli lavorare i sindacalisti....

Buona fortuna.
Ultima modifica di FLY AZ il 12 settembre 2008, 2:45, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da roby777 » 12 settembre 2008, 1:50

FLY AZ ha scritto:Ohhh, popolo italico, sveglia!!!! qui i privilegiati sono solo quelli che fanno i politici con i nostri soldi e che si aumentano lo stipendio per alzata di mano e che se aumenta ad una loro categoria, per legge tutti gli altri si adeguano...Ma veramente non capisco più nulla di questo Paese dove i Ministri ci fanno IL DITO dove la bandiera sventola solo allo stadio e l'Inno di Mameli e diventato l'Inno della Nazionale di Calcio.
Se vi rode tanto che Alitalia (quindi lo Stato, cioè noi) spende 7 milioni per portare i suoi dipendenti al lavoro pensate quanto mi rode a me che lo Stato per cui sempre noi spenda milioni per portare in giro i parlamentari (gente gia strapiena di soldi, perchè non mi sembra di vedere 1000 operai in parlamento) con lussuossime macchine blu.
Il baratro dell'argentina lo vedo sempre più vicino!!!!
Forse qualcuno non ha ancora capito che tutto il sistemà è concatenato, se salta una parte, a catena salta tutto per effetto domino.
Scusate l'OT ma quando ci vuole ci vuole.

Ragazzi fate la scelta che ritenete più opportuna e non prestate attenzione a chi parla solo perchè ha il c..o parato (come si dice a roma) protetto per chi parla l'italico idioma e a quei quattro edicolanti da strapazzo.
Stracciate le tessere e fateli lavorare i sindacalisti....

Buona fortuna.
quoto
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 12 settembre 2008, 1:53

anch io!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
posturika
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 161
Iscritto il: 7 marzo 2008, 16:45
Località: Catania

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da posturika » 12 settembre 2008, 3:04

air.surfer ha scritto:"Comandante, non mollate.
:wink: :| :wink: :x :wink:

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 12 settembre 2008, 8:16

airbusfamilydriver ha scritto:. e di Miro Radici Finance S.p.A.
Un mio caro amico è un top manager di uno dei rami della Radici e alcune settimane fa mi aveva preannunciato questa possibilità. Se non erro hanno già qualcosa nel settore cargo.
Spero che la situazione del cargo possa trovare anch'essa una soluzione accettabile.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 12 settembre 2008, 8:23

air.surfer ha scritto:
indaco1 ha scritto: LH ha annunciato le nuove rotte da MXP poco piu' di un'ora dopo il tuo messaggio. E' presto abbastanza?
Mah.. sarà. Intanto ci sono passato l'altro giorno e mi è sembrata una landa desolata.
Comunque vedremo. Credo manchino poche ore.
Confermo....ieri alle 1800 era una landa desolata. Ci hanno perfino fatto attraccare al finger (con un 319)! :mrgreen:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 12 settembre 2008, 8:40

Bicino, sai perchè in quell'anno ci fu una protesta cosi' aspra?
Ne conosci il motivo?[/quote]

in generale penso che sono forme di rivendicazione lavorativa assolutamente nn condivisibile e da condannare fermamente.....questo xchè ci sono delle regole sul diritto allo sciopero....in fondo inviando certificati medici nn avete colpito i datori di lavoro ma solo i viaggiatori che in teoria sarebbero coloro che vi pagano (pagavano..?...) gli stipendi....tra questi,nn ci sono solo chi va in vacanza,ma chi si deve muovere x lavoro,chi per motivi sanitari (in uno degli episodi ho conosciuto un signore che era salito per far la chemio al san Raffaele)..o chi xchè magari deve andare al funerale del padre,come avevo sentito in una intervista sulla Rai in quei giorni....chi li risarcisce queste persone???......tali comportamenti da censurare dei dipendenti Az è stato possibile (scusa x la franchezza) grazie alla logica che essendo di fatto dipendenti dello Stato eventuali sanzioni si evolvono in un nulla di fatto....alla faccia del datore di lavoro,ed alla faccia dei viaggiatori che tanto,"se vogliono volare lo devono fare con AZ anche se li prendiamo a pesci in faccia"..........questo nn ha giovato alla vs popolarità tra la gente di ogni giorno fatta di molti che subiscono ogni giorno dei torti nel lavoro x contratti a tempo,mobbing,stipendi da fame.....ma che possono solo ingoiare in silenzio....xchè se no c'è la porta..........

risposto a questo sono comunque vicino a chi rivendica migliori condizioni di lavoro che è un diritto...

faccio una riflessione più tecnica....a chi ha le ali con la torre, forse,in questa situazione,conveniva rimanere in mamma AM.....x lo meno pilotavano delle f1 e nn degli autobus del cielo...certo nn a stipendi d'oro come quelli di una volta di AZ.....ma tutto ha un prezzo.....ho amici,parenti che,nella loro carriera militare,han fatto prevalere la loro passione, sul mero lato economico, ma alla luce della odierna cronaca sono stati lungimiranti!!!!

zittozitto

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da zittozitto » 12 settembre 2008, 8:49

bicino ha scritto: .....ho amici,parenti che,nella loro carriera militare,han fatto prevalere la loro passione, sul mero lato economico, ma alla luce della odierna cronaca sono stati lungimiranti!!!!
e se avessi avuto 5 palle sarei stato un flipper ... ma falla finita

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 12 settembre 2008, 9:17

zittozitto ha scritto:
bicino ha scritto: .....ho amici,parenti che,nella loro carriera militare,han fatto prevalere la loro passione, sul mero lato economico, ma alla luce della odierna cronaca sono stati lungimiranti!!!!
e se avessi avuto 5 palle sarei stato un flipper ... ma falla finita
falla finita a chi?????.......questo è ciò che penso....alla luce delle mie esperienze.....e fino a prova contrario la libertà di pensiero e parole esiste.....o no????? :?: :?: :?: :?: :?:

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 12 settembre 2008, 9:19

...è vero anke che forse sono un pò di parte in quanto mamma AM è stata anke la mia per un pò!!! :) :) :) :) :) .....ma insomma .....

Avatar utente
volare99
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 175
Iscritto il: 12 novembre 2006, 19:40
Località: COMO (PDN)/LAGOS (NG)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da volare99 » 12 settembre 2008, 9:23

comunque, morto un papa se ne fa un altro...
ieri ho sentito delle interviste di lavoratori di Alitalia, preferiscono andare in mobilità prendendo l'80% dello stipendio per 5 anni

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 12 settembre 2008, 9:27

air.surfer ha scritto: Hai detto "se io fossi al posto vostro valuterei con attenzione la proposta.."
Mi domando. Cosa sei un pilota oppure un comandante? Sai cosa stanno proponendo quelli della CAI? Conosci a fondo la vita di un navigante?

Poi dici "un fermo di sei mesi non fa male a nessuno..." ed io ti ho risposto. "Oggi un manipolo di dipendenti di terra ha creato il caos. Ed ancora i piloti non hanno fatto nulla, sono per ora solo in attesa."

Il comunque "potrete volare sempre con AirBee" era riferito al fatto che oggi AirBee ha sospeso le operazioni.

Ma che scrivo in sanscrito?
Ok, mi sono spiegato male...quello che penso (come d'altronde ho scritto in tutti i miei interventi) é che non dovreste accettare un accordo al ribasso (irricevibile, come l'avete chiamato) per il semplice motivo che imho lo spazio liberato da AZ e AP in caso di fallimento verrebbe presto riempito dalla concorrenza (che ha grande interesse a occupare il mercato italiano). Sui tempi necessari si può discutere, ipotizzare, ma che qualcuno prenda il posto di AZ e AP mi sembra un dato scontato...se la vostra preoccupazione é quella di non lavorare per qualche tempo, ok, la capisco, ma avreste comunque un sostegno economico per qualche tempo dallo Stato...

...pertanto vi invitavo a non cedere e proseguire nella vostra giusta battaglia...le pressioni eccessive (perché loro hanno tutto l'interesse a chiudere l'accordo) che stanno facendo le parti ai dipendenti secondo me non hanno ragione di esistere...insomma, anche se dietro l'angolo c'é il fallimento, non vedrei tutto nero perché la prospettiva non é tragica come viene dipinta...non é vero che l'unica alternativa alla CAI é il nulla...tutto quì.

Mi parli di caos...questa situazione l'avete voluta voi? ...no; quindi non siete tenuti a preoccuparvi dell'eventuale caos che deriverebbe da un fermo dell'attività...a voi credo interessi il contratto, il lavoro, il vostro futuro...

Mi parli di AirBee...AirBee é il signor nessuno...io ovviamente mi riferisco ad AF, LH e le altre grandi compagnie che non vedono l'ora di accaparrarsi il mercato domestico...

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Flyfree » 12 settembre 2008, 9:44

volare99 ha scritto:comunque, morto un papa se ne fa un altro...
ieri ho sentito delle interviste di lavoratori di Alitalia, preferiscono andare in mobilità prendendo l'80% dello stipendio per 5 anni
Immagino l'80% ma dello stipendio base, nel fratento dovrebbero riuscire a mantenersi le abitazioni oltre a correre il rischio di uscire dal mercato del lavoro.

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Flyfree » 12 settembre 2008, 9:57

air.surfer ha scritto:
bitstream ha scritto:La mia impressione è che, salvo improvvise "offerte speciali" da parte CAI, assisteremo ad un inesorabile grounding della flotta AZ. A parte l'enorme dispiacere nel vedere questo scempio aziendale e sociale, io sono anche piuttosto incaxxato perchè ad ottobre ho prenotato un MXP-JFK e a questo punto mi affretterò a cambiare compagnia.
Oppure mascherò mi ci porti tu a ny con l'80 se ti faccio il pieno? :mrgreen: magari con uno scalo a Rejkyavik ce la facciamo :wink:
Scherzi a parte esprimo tutta la mia solidarietà a tutto il personale AZ.
Se sei quella del tuo avatar ti ci porto gratis io. Se invece sei un uomo, visto che sei anche un po' menagramo, per me ci puoi andare anche con il gommone. :mrgreen:
Se AZ chiude i cancelli e mette i lucchetti agli aerei, anche volendo sarebbe difficile anche per te portarlo gratis.
Non fraintendermi non è una cattiveria.
Ultima modifica di Flyfree il 12 settembre 2008, 9:58, modificato 1 volta in totale.

dexter
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 106
Iscritto il: 21 luglio 2008, 11:22

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dexter » 12 settembre 2008, 9:58

intanto è venerdi mattina e siamo ancora qui ad attendere.
Mille avvisi e proclami che tutto andava fatto entro giovedi e poi ecco che trasciniamo le cose.
Anche qui si vede il solito approccio all'Italiana, non che giovedi fosse una data congrua ma se si ripete che venerdi mattina o c'è l'accordo o si fallisce...è un po come andare ad un evento in italia: inizia assolutamente alle 21 e se arrivi puntuale ti ritrovi ad aspettare per 1 ora...son tutte situazioni che rispecchiano il ns pressapochismo.

Avatar utente
Diegoamd
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 28 settembre 2007, 10:23
Località: LIRA

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Diegoamd » 12 settembre 2008, 10:02

Ciao a tutti.
Non ho molti post all'attivo, ma vi leggo quotidianamente e spesso ho molto da imparare da ciò che scrivete.
Premetto che non lavoro nel settore aeronautico (sono un grandissimo appassionato comunque) e ho seguito la vicenda Alitalia dall'esterno (leggendovi, leggendo le ca%%ate che scrivono i giornali e parlando con qualcuno che lavora in alitalia).
Il mio modesto parere è che quello che la CAI vuole fare è assurdo!
Denigrante verso tutti, dipendenti AZ e AP, in primis, ma guardando la faccenda da lontano è una cosa che, se entrerà in porto, sarà l'innesco per demolire i diritti dei lavoratori di tutte le categorie e di tutti i settori!
La corsa al ribasso dei salari alla speculazione operata dai "soliti noti" è estesa ormai, basta vedere il mercato del precariato, già quello ha operato una riduzione totale dei salari medi.
La filosofia è un po la seguente "Hai bisogno di lavorare? Beh io ti do così senno tanto ne trovo un altro al tuo posto!". E' un ricatto morale, una tortura psicologica dove i diritti del lavoratore e la sua dignità viene calpestata con indifferenza e cinismo.
E' la stessa tortura psicologica che la CAI sta operando su tutti i dipendenti AZ e AP!
Non diamo la colpa ai privilegi per la caduta di alitalia, non sono quelli che hanno portato alla situazione odirna, ma anni di forsennata incompetenza (o peggio DOLOSA incompetanza) di amministratori manager e politici.
Basta attaccare il personale AZ, perchè ce la prendiamo sempre con chi non è colpevole e non ci inca%%iamo con chi è davvero il responsabile! Vogliamo parlare di Colaninno, dei suoi pregressi manageriali? Lo sappiamo tutti no?
Eppure hanno proposto lui (e i suoi compari) per "salvare" la nostra italianità!
Non mollate, create disagi bloccate tutto, non arrendetevi!
Ricordate che ai cittadini che si apettano di più da questo paese, che vogliono che il paese riparta, non saranno lesi dalle proteste e dai blocchi, lo riterranno solo una manovra necessaria per il bene di tutti!
In bocca al lupo ragazzi!
Il problema non è atterrare, ma rimanere in aria!
Tutti i corpi, sulla Terra, hanno una naturale attitudine ad atterrare!


Immagine
Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:03

bicino ha scritto: in generale penso che sono forme di rivendicazione lavorativa assolutamente nn condivisibile e da condannare fermamente.....questo xchè ci sono delle regole sul diritto allo sciopero....in fondo inviando certificati medici nn avete colpito i datori di lavoro ma solo i viaggiatori che in teoria sarebbero coloro che vi pagano (pagavano..?...) gli stipendi....tra questi,nn ci sono solo chi va in vacanza,ma chi si deve muovere x lavoro,chi per motivi sanitari (in uno degli episodi ho conosciuto un signore che era salito per far la chemio al san Raffaele)..o chi xchè magari deve andare al funerale del padre,come avevo sentito in una intervista sulla Rai in quei giorni....chi li risarcisce queste persone???......tali comportamenti da censurare dei dipendenti Az è stato possibile (scusa x la franchezza) grazie alla logica che essendo di fatto dipendenti dello Stato eventuali sanzioni si evolvono in un nulla di fatto....alla faccia del datore di lavoro,ed alla faccia dei viaggiatori che tanto,"se vogliono volare lo devono fare con AZ anche se li prendiamo a pesci in faccia"..........questo nn ha giovato alla vs popolarità tra la gente di ogni giorno fatta di molti che subiscono ogni giorno dei torti nel lavoro x contratti a tempo,mobbing,stipendi da fame.....ma che possono solo ingoiare in silenzio....xchè se no c'è la porta..........
risposto a questo sono comunque vicino a chi rivendica migliori condizioni di lavoro che è un diritto...
Prendo atto che non conosci il motivo della protesta di allora (che era evitabile per l'azienda).
A te, come è giusto che sia, interessava solo il tuo viaggio. Del resto, non molto tempo fa a me interessava comprare il latte o fare benzina alla macchina ma non potevo perchè gli autotrasportatori erano in agitazione. Tempo fa dovevo andare in centro ma non era possibile perchè era bloccato dai tassisti e cosi' via.
Uno sciopero è uno sciopero ed in quanto tale fa dei danni all'utenza. Serve proprio a questo.
Il problema è che lo sciopero del trasporto aereo puo' essere reso inefficace in tanti modi perchè fortemente regolamentato. C'è la precettazine, le fasce protette i voli per le isole. In pratica, seguendo le regole, non si verrebbe ascoltati perchè i danni provocati sarebbero minimi. Viviamo in un paese dove se non fai casino nessuno ti ascolta.
C'è pero' un metodo molto semplice per evitare il problema. Questo metodo è non rompere troppo il c***o, scusa la franchezza, a chi onestamente lavora per mantenere la sua famiglia. E' una regola fondamentale che pare che in altri paesi abbiano capito. Qui da noi, "ristrutturazione" significa prima di tutto spaccare il c**o ai lavoratori.
Cassa integrazione e mobilità come se fosse la panacea a tutti i mali. Nessuno che parla di strategie tanto in realtà l'unico modo per contenere i costi è ridurre il personale. Con questa contrazione, fra qualche anno, non esisteremo piu'.
bicino ha scritto: faccio una riflessione più tecnica....a chi ha le ali con la torre, forse,in questa situazione,conveniva rimanere in mamma AM.....x lo meno pilotavano delle f1 e nn degli autobus del cielo...certo nn a stipendi d'oro come quelli di una volta di AZ.....ma tutto ha un prezzo.....ho amici,parenti che,nella loro carriera militare,han fatto prevalere la loro passione, sul mero lato economico, ma alla luce della odierna cronaca sono stati lungimiranti!!!!
Non mi si pone il problema. Non sono mai stato un pilota militare e sono sprovvisto di palla di vetro.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:05

Flyfree ha scritto: Se AZ chiude i cancelli e mette i lucchetti agli aerei, anche volendo sarebbe difficile anche per te portarlo gratis.
Non fraintendermi non è una cattiveria.
Qualche soldino ce l'ho ancora in banca. Pensa agli affari tuoi.

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 12 settembre 2008, 10:09

air.surfer ha scritto: ....Pensa agli affari tuoi.
8) Vedo che come yougurt te sei inacidito... comprensibile vista la situazione, questo msg e per augurarti a te e a tutti gli altri un grosso in bocca al lupo.. ciauz
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:13

Max-Liea ha scritto:
air.surfer ha scritto: ....Pensa agli affari tuoi.
8) Vedo che come yougurt te sei inacidito... comprensibile vista la situazione, questo msg e per augurarti a te e a tutti gli altri un grosso in bocca al lupo.. ciauz
Tu cosa fai qui? T'hanno allungato la catena pure a te o sei stanco di fare la particella di sodio?

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Flyfree » 12 settembre 2008, 10:13

air.surfer ha scritto:
Flyfree ha scritto: Se AZ chiude i cancelli e mette i lucchetti agli aerei, anche volendo sarebbe difficile anche per te portarlo gratis.
Non fraintendermi non è una cattiveria.
Qualche soldino ce l'ho ancora in banca. Pensa agli affari tuoi.
Non hai capito il senso di ciò che ho scritto e comunque non mi interessano le polemiche.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:15

Flyfree ha scritto: Non hai capito il senso di ciò che ho scritto..
Diciamo che ti sei spiegato male.

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 12 settembre 2008, 10:18

12-09-2008 10:09
Alitalia: Passera, piloti non comprendono situazione


(ANSA) - ROMA, 12 SET - Passera (Intesa SanPaolo) e' deluso dalla trattativa su Alitalia: 'Non si rendono conto della situazione, in particolare i piloti'.Passera, insieme al presidente della Cai Colaninno e all'ad Sabelli si e' recato a Palazzo Chigi. Intanto il commissario straordinario Fantozzi sottolinea che la procedura che si sta seguendo nella vicenda Alitalia 'deve adottare le proprie determinazioni nel rispetto dei principi di trasparenza, cosa che e' stata fatta'.

La cosa più vergognosa è chi si sta svendendo la pelle dei lavoratori per i loro interessi Gli esponenti della cordata in primis dal primo all'ultimo
Sono allibito anche dal fatto di chiudere una situazione così delicata in unma giornata. Come mai è possibile ?
Chiudere in un giorno è da folli. Ma tutta quella era solo strategia

Mai come in questi minuti sono vicino ai lavoratori di Alitalia e ai poveri lavoratori di Airone che sono stati venduti dal loro padrone cocciuto come un mulo ... ma ci sarà un motivo per cui un'azienda voglia a tutti i costi fondersi con quel che rimarrà di Alitalia. Se un'azienda come quella che vuole fondersi con Alitalia fosse stata forte nel mercato italiano e internazionale e intercontinentale avrebbe fatto e pensato alla stessa maniera di colossi come AF KL LH BA... ma là gatta ci cova e cova solo per gli interessi di un solo personaggio a scapito di lavoratori del mercato e di tutti gli italiani... :shock:
Ultima modifica di air4you il 12 settembre 2008, 10:25, modificato 1 volta in totale.

370
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 132
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 8:31

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 370 » 12 settembre 2008, 10:20

Trucchi e segreti della casta volante

Politici, manager, calciatori. La saga della compagnia. Anche una commissione a 8 per scegliere i nomi degli aerei

ROMA — C'era una volta una compagnia aerea che perdeva 25 mila euro l'anno per ognuno dei suoi dipendenti. Che aveva 5 (cinque) aerei cargo sui quali si alternavano 135 (centotrentacinque) piloti.
(ma i motivi li avete spiegati, quindi ok)

Che arrivò ad avere un consiglio di amministrazione composto di 17 poltrone: tre per i sindacalisti e una assegnata, chissà perché, al Provveditore generale dello Stato, l'uomo incaricato di comprare le matite, le lampadine e le sedie dei ministeri.

Che istituì perfino una commissione di otto persone per decidere i nomi da dare agli aeroplani: e si possono immaginare i dibattiti fra i sostenitori di Caravaggio e quelli di Agnolo Bronzino. Che in vent'anni cambiò dieci capi azienda, nessuno uscito di scena alla scadenza naturale del suo mandato. E che negli ultimi dieci anni ha scavato una voragine di tre miliardi chiudendo un solo bilancio in utile, ma unicamente grazie a una gigantesca penale che i preveggenti olandesi della Klm preferirono pagare pur di liberarsi dal suo abbraccio mortale.

C'era una volta, appunto. Perché una cosa sola, mentre scade l'ultimatum di Augusto Fantozzi, è certa: quella Alitalia lì non c'è più. La corsa disperata di cui parlò Tommaso Padoa-Schioppa quando ancora confidava di poter passare la patata bollente ad Air France, dicendo di sentirsi come «il guidatore di un'ambulanza che sta correndo per portare il malato nell'unica clinica che si è dichiarata diposta ad accettarlo», è comunque finita. E con quell'ultimo viaggio, fallito in modo drammatico, si è chiusa un'epoca. Con un solo rammarico: che la parola fine doveva essere scritta molti anni prima. Se soltanto i politici l'avessero voluto.

Già, i politici. Ricordate Giuseppe Bonomi? Politico forse sui generis, leghista e oggi presidente della Sea, ora ha chiesto all'Alitalia 1,2 miliardi di euro di danni perché la compagnia ha deciso di lasciare l'aeroporto di Malpensa. Anche lui è stato presidente dell'Alitalia: durante la sua presidenza la compagnia prossima ad essere «tecnicamente in bancarotta», per usare le parole del capo della Emirates, Ahmed bin Saeed Al-Maktoum, sponsorizzò generosamente i concorsi ippici di Assago e piazza di Siena. Alle quali Bonomi, provetto cavallerizzo, partecipò come concorrente. Ma senza portare a casa una medaglia. Ritorno d'immagine? Boh.

E ricordate Luigi Martini? Ex calciatore della Lazio, protagonista dello storico scudetto del 1974, chiusa la carriera sportiva diventò pilota dell'Alitalia. Poi parlamentare e responsabile trasporti di Alleanza nazionale: ma senza smettere mai di volare. Per conservare il brevetto gli fu concesso di mantenere anche grado e stipendio. Faceva tre decolli e tre atterraggi ogni 90 giorni, quando gli impegni politici lo consentivano, pilotando aerei di linea con 160 passeggeri a bordo. Inconsapevoli, probabilmente, che alla cloche c'era nientemeno che un parlamentare in carica. Questa sì che era degna di chiamarsi italianità. In quale altro Paese sarebbe stato possibile?

Domanda legittima anche a proposito di quello che accadde nel 2002, quando con la benedizione di Claudio Scajola venne istituita una linea quotidiana Alitalia fra Fiumicino e Villanova D'Albenga, collegio elettorale dell'allora ministro dell'Interno. Numero massimo di passeggeri, denunciò il rifondarolo Luigi Malabarba, diciotto. Dimesso il ministro, fu dimessa anche la linea. Ripristinato il ministro, come responsabile dell'Attuazione del programma, fu ripristinato pure il volo: in quel caso da Air One, con contributi pubblici. Volo successivamente abolito dopo la fine del precedente governo Berlusconi e quindi ora, si legge sui giornali, riesumato per la terza volta.

Ma politici e flap in Italia hanno sempre rappresentato un connubio spettacolare. Lo sapevano bene i 9 sindacati dell'Alitalia, che non a caso nei momenti critici, ha raccontato al Corriere Luigi Angeletti, regolarmente pretendevano di avere al tavolo il governo, delegittimando la controparte naturale, cioè l'amministratore delegato. E i ministri regolarmente si calavano le braghe. Forse questo spiega perché mentre tutte le compagnie straniere, alle prese con le crisi, tagliavano il personale e riducevano i costi, all'Alitalia accadeva il contrario.

Nel 1991, dopo la guerra del Golfo, si decisero 2.600 prepensionamenti. Poi arrivò Roberto Schisano, che diede un'altra strizzatina, e i dipendenti scesero nel 1995 a 19.366. Armato di buone intenzioni, Domenico Cempella nel 1996 li portò a 18.850. Nel 1998 però erano già risaliti a 19.683. L'anno dopo a 20.770. E nel 2001, l'anno dell'attentato alle Torri gemelle di New York, si arrivò a 23.478. Poi ci si stupì che per 14 anni, fino al 1999, fosse stato tenuto in vita a Città del Messico, come denunciò l'Espresso, un ufficio dell'Alitalia con 15 dipendenti, nonostante gli aerei avessero smesso di atterrare lì nel lontano 1985
( :shock: )
Come ci si stupì che gli equipaggi in transito a Venezia venissero fatti alloggiare nel lussuoso Hotel Des Bains del Lido, con trasferimento in motoscafo. O che per un intero anno (il 2005) la compagnia avesse preso in affitto 600 stanze d'albergo, quasi sempre vuote, nei dintorni dell'aeroporto, per gli equipaggi composti da dipendenti con residenza a Roma ma luogo di lavoro a Malpensa. Per non parlare della guerra sui lettini per il riposo del personale di bordo montati sui Jumbo, al termine della quale 350 piloti portarono a casa una indennità di 1.800 euro al mese anche se il lettino loro ce l'avevano. O dell'incredibile numero di dipendenti all'ufficio paghe del personale navigante, che aveva raggiunto 89 unità. Incredibile soltanto per chi non sa che gli stipendi arrivavano a contare 505 voci diverse.

Tutto questo ora appartiene al passato. Prossimo o remoto, comunque al passato. Della futura Alitalia, per ora, si conosce soltanto il promotore: Compagnia aerea italiana, Cai, stesso acronimo di un'altra Cai, la Compagnia aeronautica italiana, la società che gestisce la flotta dei servizi segreti. E le cui azioni, per una curiosa e assolutamente casuale coincidenza, sono custodite nella SanPaolo fiduciaria, del gruppo bancario Intesa SanPaolo, lo stesso che supporta la cordata italiana per l'Alitalia.

Corriere della Sera - Sergio Rizzo
12 settembre 2008

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 12 settembre 2008, 10:26

Penso sia proprio la fine... :(

"Cai prende atto, dopo sette giorni di incontri, che non esistono le condizioni per proseguire le trattative". E' quanto annuncia un portavoce della società spiegando che "evidentemente non ci si rende conto della drammatica situazione di Alitalia e della necessità di profonda discontinuità rispetto al passato che il piano di salvataggio richiede".

Il 27 dovrei partire per NY... penso mi converrà prendere il treno per Zurigo. :|
Ultima modifica di classezara il 12 settembre 2008, 10:32, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 12 settembre 2008, 10:27

air.surfer ha scritto: Tu cosa fai qui? T'hanno allungato la catena pure a te o sei stanco di fare la particella di sodio?
..nessuna catena sono uno spirito libero io :P ... cosa ci faccio qui?.. dare a te e i tuoi colleghi la mia solidarietà, mo vado che dalle parti aeroportuali le cose sono pure peggio...ciauz
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:42

Max-Liea ha scritto: ..nessuna catena sono uno spirito libero io :P ...
Spe'... com'era? Fammi ricordare....
"Questione di feeling?"
:mrgreen:

Bentrovato Max. Mi fa piacere risentirti. Davvero.

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 12 settembre 2008, 10:54

air.surfer ha scritto:
Spe'... com'era? Fammi ricordare....
"Questione di feeling?"
:mrgreen:

Bentrovato Max. Mi fa piacere risentirti. Davvero.
OT on
si vero ho detto quella cosa e mi conosci non mi nascondo, alcune cose di un forum possono non essere condivise e magari un giorno le esporrò
OT off

Detto questo, non potevo non esprimere la mia solidarietà nei Vostri confronti, la vostra "battaglia" di oggi mi sa tanto di avanguardia di future "battaglie" riguardanti tutto il comparto areonautico in italia(minuscolo voluto), ciao mascherò piacere anche mio ;)
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

bicino
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 37
Iscritto il: 22 luglio 2006, 16:11

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bicino » 12 settembre 2008, 10:54

air.surfer ha scritto:
bicino ha scritto: in generale penso che sono forme di rivendicazione lavorativa assolutamente nn condivisibile e da condannare fermamente.....questo xchè ci sono delle regole sul diritto allo sciopero....in fondo inviando certificati medici nn avete colpito i datori di lavoro ma solo i viaggiatori che in teoria sarebbero coloro che vi pagano (pagavano..?...) gli stipendi....tra questi,nn ci sono solo chi va in vacanza,ma chi si deve muovere x lavoro,chi per motivi sanitari (in uno degli episodi ho conosciuto un signore che era salito per far la chemio al san Raffaele)..o chi xchè magari deve andare al funerale del padre,come avevo sentito in una intervista sulla Rai in quei giorni....chi li risarcisce queste persone???......tali comportamenti da censurare dei dipendenti Az è stato possibile (scusa x la franchezza) grazie alla logica che essendo di fatto dipendenti dello Stato eventuali sanzioni si evolvono in un nulla di fatto....alla faccia del datore di lavoro,ed alla faccia dei viaggiatori che tanto,"se vogliono volare lo devono fare con AZ anche se li prendiamo a pesci in faccia"..........questo nn ha giovato alla vs popolarità tra la gente di ogni giorno fatta di molti che subiscono ogni giorno dei torti nel lavoro x contratti a tempo,mobbing,stipendi da fame.....ma che possono solo ingoiare in silenzio....xchè se no c'è la porta..........
risposto a questo sono comunque vicino a chi rivendica migliori condizioni di lavoro che è un diritto...
Prendo atto che non conosci il motivo della protesta di allora (che era evitabile per l'azienda).
A te, come è giusto che sia, interessava solo il tuo viaggio. Del resto, non molto tempo fa a me interessava comprare il latte o fare benzina alla macchina ma non potevo perchè gli autotrasportatori erano in agitazione. Tempo fa dovevo andare in centro ma non era possibile perchè era bloccato dai tassisti e cosi' via.
Uno sciopero è uno sciopero ed in quanto tale fa dei danni all'utenza. Serve proprio a questo.
Il problema è che lo sciopero del trasporto aereo puo' essere reso inefficace in tanti modi perchè fortemente regolamentato. C'è la precettazine, le fasce protette i voli per le isole. In pratica, seguendo le regole, non si verrebbe ascoltati perchè i danni provocati sarebbero minimi. Viviamo in un paese dove se non fai casino nessuno ti ascolta.
C'è pero' un metodo molto semplice per evitare il problema. Questo metodo è non rompere troppo il c***o, scusa la franchezza, a chi onestamente lavora per mantenere la sua famiglia. E' una regola fondamentale che pare che in altri paesi abbiano capito. Qui da noi, "ristrutturazione" significa prima di tutto spaccare il c**o ai lavoratori.
Cassa integrazione e mobilità come se fosse la panacea a tutti i mali. Nessuno che parla di strategie tanto in realtà l'unico modo per contenere i costi è ridurre il personale. Con questa contrazione, fra qualche anno, non esisteremo piu'.
bicino ha scritto: faccio una riflessione più tecnica....a chi ha le ali con la torre, forse,in questa situazione,conveniva rimanere in mamma AM.....x lo meno pilotavano delle f1 e nn degli autobus del cielo...certo nn a stipendi d'oro come quelli di una volta di AZ.....ma tutto ha un prezzo.....ho amici,parenti che,nella loro carriera militare,han fatto prevalere la loro passione, sul mero lato economico, ma alla luce della odierna cronaca sono stati lungimiranti!!!!
Non mi si pone il problema. Non sono mai stato un pilota militare e sono sprovvisto di palla di vetro.
ma scusa...xchè ogni cosa che scrivono persone che nn la pensano come te e scrivono qcs di diverso, sono oggetto di polemica???...io nn volevo certo riferirmi a te!!!!...era un riflessione in merito ad una situazione lavorativa che spesso si pone tra i Piloti d'aerei (per quelli militari) ed ossia all'opportunità di passare dalla carriera militare a quella civile con miglioramento economico ma peggioramento dal punto di vista della "qualità" del volo.....è un dilemma tipico dei piloti militari.....cioè meglio guadagnare meno ma pilotare delle Ferrari dei cieli (alcuni) o passare ad una vita + agiata (in passato a quanto sembra) ma meno gratificante da un punto di vs strettamente professionale......ho amici e parenti che han vissuto questo dilemma...alcuni han fatto delle scelte,altri altre evidentemente....tuttavia alla luce delle ultime notizie di cronaca tutto sommato rimanere in mamma AM nn è così penalizzante....in fondo possono aver casa a prezzi moltoconvenienti nei Villaggi Azzurri,generalmente in prox degli aeroporti,e alcuni (AUPC) nn si devono neanche trasferire così spesso......come Ente intendo.... :roll: :roll: e pilotano fin quando il fisico lo consente....

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 settembre 2008, 10:59

bicino ha scritto: ma scusa...xchè ogni cosa che scrivono persone che nn la pensano come te e scrivono qcs di diverso, sono oggetto di polemica???...io nn volevo certo riferirmi a te!!!!...era un riflessione in merito ad una situazione lavorativa che spesso si pone tra i Piloti d'aerei (per quelli militari) ed ossia all'opportunità di passare dalla carriera militare a quella civile con miglioramento economico ma peggioramento dal punto di vista della "qualità" del volo.....è un dilemma tipico dei piloti militari.....cioè meglio guadagnare meno ma pilotare delle Ferrari dei cieli (alcuni) o passare ad una vita + agiata (in passato a quanto sembra) ma meno gratificante da un punto di vs strettamente professionale......ho amici e parenti che han vissuto questo dilemma...alcuni han fatto delle scelte,altri altre evidentemente....tuttavia alla luce delle ultime notizie di cronaca tutto sommato rimanere in mamma AM nn è così penalizzante....in fondo possono aver casa a prezzi moltoconvenienti nei Villaggi Azzurri,generalmente in prox degli aeroporti,e alcuni (AUPC) nn si devono neanche trasferire così spesso......come Ente intendo.... :roll: :roll: e pilotano fin quando il fisico lo consente....
Veramente questa questione occupava solo 4 righe del tuo post. E ti ho già detto che non mi interessa perchè non sono mai stato pilota militare. Il concetto fondamentale del tuo post mi sembra fosse un altro.
La palla di vetro invece servirebbe ad ognuno di noi ma a me, in questo momento, un po di piu'.

Bloccato