Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 1stAirbus » 18 settembre 2008, 21:42

janmnastami ha scritto:
1stAirbus ha scritto: Adesso il problema sarebbero gli '80?
Certo che no, il problema è AZ. E purtroppo chissà che accadrà ora.
Il problema è chi la gestisce.
Ad ogni modo è impossibile bloccarla! Troppo caos!

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 18 settembre 2008, 21:43

janmnastami ha scritto:
aeb ha scritto: AA (American Airlines) è una scartina? Delta? SK? :roll:
Non hai risposto alle mie domande... potendo tieni gli 80 o li sostituisci?

OT per diritto di replica! Le tue domande erano tre
janmnastami ha scritto:e quante di quelle compagnie fanno utili?
il trend è tenere in flotta md80 o dismetterli?
le majors come af o lh sono piene di md80, vero?
La prima sottendeva, da un punto di vista strettamente logico, che solo - o principalmente - una compagnia che non fa utili può avere degli MD-80 in flotta. Ti ho portato alcuni esempi contrarî.....A parte Spanair non mi sembra che le altre navighino in cattive acque :roll:
Sulla seconda domanda, a lungo termine (5+ anni) ti do ragione.
Sulla terza, è mal posta: se la domanda infatti è "potendo tieni gli 80 o li sostituisci?", beh, le majors europee che tu citi non mi risulta che abbiano mai avuto, almeno in misura significativa, MD-80 in flotta.

Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

willfly
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 561
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 13:05

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willfly » 18 settembre 2008, 21:57

I-AINC ha scritto:Scusate una cosa......AP che fine fa? Centra nulla...? :?:
Sai cosa fa AP? Se in qualche modo si riesce a fare l'accordo con CAI si salva, altrimenti pochi mesi di vita e rischia di fallire pure lei.

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 1stAirbus » 18 settembre 2008, 21:58

Comunque, se io sono in perdita, non cambio proprio niente.

Avatar utente
madeline
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 15 settembre 2006, 18:06

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da madeline » 18 settembre 2008, 21:59

La trattativa è ormai fallita, mi vergogno di essere italiano, le corporazioni sindicali hanno vinto,la sinistra ha vinto! e di pietro...ma vatti a fare un volo...**** :shock: !...la cosa che mi fa rabbia è che piloti e AV, sono i fautori della fallimento della trattativa CAI, loro che numericamente sono di meno, ma che dal punto di vista punto di vista della qualifica contanto più tutti, saranno i primi a trovare lavoro, mentre gli altri 15000 a 1500 € al mese rimaranno perlopiù disoccupati!
Alitalia appetibile...penso priprio di no,la sua flotta è composta per la metà da md80, ottimi aerei, ma che in un periodo di oro nero a 100 dollari al barile, si sentono eccome sul groppone dei costi,rispetto a un A320 che consuma un quarto in meno!
Poi sento dire che ci si aspetta un salvataggio in extremis di AF,LH o BA...ma domanda.. perchè spendere milioni di euro oggi,,per avere AZ, quando fra 10 giorni circa la prenderò a costo zero? con nuovi contratti scelti da me? :shock:
Po

AP: non è in perdita, ha solo debiti coperti con garanzie si veivoli...non rischia il fallimento come AZ,anzi gli sta fregando tutto il mercato!

Avatar utente
volare99
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 175
Iscritto il: 12 novembre 2006, 19:40
Località: COMO (PDN)/LAGOS (NG)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da volare99 » 18 settembre 2008, 22:05

LH mette le mani su AP che a sua volta si prende buona parte del mercato italiano
Ultima modifica di volare99 il 18 settembre 2008, 22:08, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 18 settembre 2008, 22:07

LH e AF si fondono? :D

Post scriptum: ok, modificato l'errore di typing a cui mi riferivo :)
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

willfly
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 561
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 13:05

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willfly » 18 settembre 2008, 22:10

aeb ha scritto:LH e AF si fondono? :D


E' probabile, se ne è parlato in Francia pochi giorni fa

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 18 settembre 2008, 22:23

flarango ha scritto: Sai cosa fa AP? Se in qualche modo si riesce a fare l'accordo con CAI si salva, altrimenti pochi mesi di vita e rischia di fallire pure lei.
Chissà se i loro piloti se lo ingoiano il "contratto unico cai".

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 18 settembre 2008, 22:32

Draklor ha scritto: E invece se la trattativa fallisce,e con se anche Alitalia(speriamo di no ovviamente),secondo me Air One diventa padrona incontrastata del mercato italiano...
Gli aerei in ordine ce li ha,le rotte giuste pure...gli italiani saranno costretti a volare con AP...
Sempre che ora non arrivi qualche falco a prendersi solo la good company, che il commissario sarebbe costretto a vendere, lasciando il cavaliere con la bad, mxp, AP e i 300 milioni di prestito ponte da restituire...
Come dire, la classica zappa sui piedi.
Il momento è delicatissimo.
Ed infatti:

ALITALIA: ANCORA CONTATTI, 3 GIORNI PER RICUCIRE
ROMA - Il governo spera ancora che il 'piano Fenice' messo a punto dalla Cai per salvare Alitalia possa decollare: una speranza che si basa sui contatti delle ultime ore fra Palazzo Chigi e la cordata di imprenditori guidata da Roberto Colaninno e sul dato di fatto che, nonostante l'offerta sia stata ritirata, la società non sia stata sciolta. E' questo l'orientamento emerso al termine dell'incontro fra i ministri più direttamente coinvolti nella vicenda, Altero Matteoli e Maurizio Sacconi, il sottosegretario Gianni Letta e il commissario straordinario della compagnia di bandiera Augusto Fantozzi. Una riunione nel corso della quale c'é stato anche un lungo contatto telefonico con i vertici della Cai. Fantozzi e i ministri interessati torneranno a fare il punto sulla situazione della compagnia di bandiera lunedì.

Tre giorni che serviranno anzitutto per capire se vi sono ancora margini per una intesa che salvi il piano della Cai. Al momento, infatti, secondo fonti governative, non vi sarebbero alternative alla cordata di Colaninno se non quella del fallimento. Ipotesi, però, che il premier Silvio Berlusconi ha già bollato come un "baratro" da evitare. Al momento, Berlusconi sta valutando la situazione e studiando le carte. Dalla sua residenza di via del Plebiscito non trapela altro, se non una considerazione oggettiva: se è vero che Cai ha ritirato l'offerta, è altrettanto vero che la cordata non si è sciolta. Segno che qualcosa può ancora succedere.

Avatar utente
billypaul
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 3 febbraio 2008, 11:49

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da billypaul » 18 settembre 2008, 22:35

madeline ha scritto: Poi sento dire che ci si aspetta un salvataggio in extremis di AF,LH o BA...ma domanda.. perchè spendere milioni di euro oggi,,per avere AZ, quando fra 10 giorni circa la prenderò a costo zero? con nuovi contratti scelti da me?
(AGI) - Roma, 18 set. - British Airways, Lufthansa e Air France-Klm hanno manifestato un interesse ad entrare con una quota di minoranza solo se fosse andata a buon fine la trattativa con Cai. E' quanto affermano fonti vicine al commissario straordinario di Alitalia Augusto Fantozzi, a proposito dei pre-contatti avuti con le compagnie aeree. In queste ore, inoltre, Fantozzi e' impegnato a garantire la piena funzionalita' dell'azienda. (AGI)

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da AlphaSierra » 18 settembre 2008, 22:36

volare99 ha scritto:LH mette le mani su AP che a sua volta si prende buona parte del mercato italiano
sarebbe un sogno!

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 18 settembre 2008, 22:50

Berlusconi sta avendo contatti con la CAI... ma che brutto nome (credo che lo potevano scegliere un po' più bellino) CAI ma che nome orrendo... a me non piace per niente....
Berlusconi vuole ricucire. Ma si può aggiustare un vaso già rotto.
Bisogna trovare altre soluzioni E poi che figura ci farebbe CAI a ritrattare... significherebbe che passerebbe per vinto e oggi la CAI è stata sconfitta.

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da AlphaSierra » 18 settembre 2008, 22:53

air4you ha scritto:Berlusconi sta avendo contatti con la CAI... ma che brutto nome (credo che lo potevano scegliere un po' più bellino) CAI ma che nome orrendo... a me non piace per niente....
Berlusconi vuole ricucire. Ma si può aggiustare un vaso già rotto.
Bisogna trovare altre soluzioni E poi che figura ci farebbe CAI a ritrattare... significherebbe che passerebbe per vinto e oggi la CAI è stata sconfitta.
l'ottavo nano può tutto 8)

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da giangia » 18 settembre 2008, 22:59

janmnastami ha scritto:
aeb ha scritto: AA (American Airlines) è una scartina? Delta? SK? :roll:
Non hai risposto alle mie domande... potendo tieni gli 80 o li sostituisci?
Intanto i soldi li devi avere x comprare qualche decina di aerei!
Gli 80 consumeranno qualche punto % in piu´di un 320 ma pagandoli al 3x1 (tieni conto della differenza di investimento) economicamente possono essere convenienti ancora per un bel po´
Non regge neanche dal punto di vista ecologico, un 80 consuma di piu´di un 320 ma quanto petrolio consumi per costruire un 320?
Le eventuali colpe i dipendenti AZ adesso le espiano a suon di cordate sulla schiena
Ma ripeto, concordo con loro..meglio star male adesso che peggio in un breve futuro
La banda bassotti ha gia´grassato a sufficenza in questo paese!!

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 18 settembre 2008, 23:00

air.surfer ha scritto:
Draklor ha scritto: E invece se la trattativa fallisce,e con se anche Alitalia(speriamo di no ovviamente),secondo me Air One diventa padrona incontrastata del mercato italiano...
Gli aerei in ordine ce li ha,le rotte giuste pure...gli italiani saranno costretti a volare con AP...
Sempre che ora non arrivi qualche falco a prendersi solo la good company, che il commissario sarebbe costretto a vendere, lasciando il cavaliere con la bad, mxp, AP e i 300 milioni di prestito ponte da restituire...
Come dire, la classica zappa sui piedi.
Il momento è delicatissimo.
Ed infatti:

ALITALIA: ANCORA CONTATTI, 3 GIORNI PER RICUCIRE
ROMA - Il governo spera ancora che il 'piano Fenice' messo a punto dalla Cai per salvare Alitalia possa decollare: una speranza che si basa sui contatti delle ultime ore fra Palazzo Chigi e la cordata di imprenditori guidata da Roberto Colaninno e sul dato di fatto che, nonostante l'offerta sia stata ritirata, la società non sia stata sciolta. E' questo l'orientamento emerso al termine dell'incontro fra i ministri più direttamente coinvolti nella vicenda, Altero Matteoli e Maurizio Sacconi, il sottosegretario Gianni Letta e il commissario straordinario della compagnia di bandiera Augusto Fantozzi. Una riunione nel corso della quale c'é stato anche un lungo contatto telefonico con i vertici della Cai. Fantozzi e i ministri interessati torneranno a fare il punto sulla situazione della compagnia di bandiera lunedì.

Tre giorni che serviranno anzitutto per capire se vi sono ancora margini per una intesa che salvi il piano della Cai. Al momento, infatti, secondo fonti governative, non vi sarebbero alternative alla cordata di Colaninno se non quella del fallimento. Ipotesi, però, che il premier Silvio Berlusconi ha già bollato come un "baratro" da evitare. Al momento, Berlusconi sta valutando la situazione e studiando le carte. Dalla sua residenza di via del Plebiscito non trapela altro, se non una considerazione oggettiva: se è vero che Cai ha ritirato l'offerta, è altrettanto vero che la cordata non si è sciolta. Segno che qualcosa può ancora succedere.
ecco perchè berlusca è tanto preoccupato
grazie alla cai finalmente i piloti sono riusciti a tornare una categoria UNITA dopo anni di lotte intestine

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 18 settembre 2008, 23:01

Scusate ma come è possibile che CAI ri tratti.. che figura ci farebbe non sarebbe serio. Poteva allora evitarsi questa figura riaprendo la trattativa che era stata peraltro chiesta.
Io credo solo che da questa situazione si vede come il nostro presidente del consiglio sia adatto a risolvere i veri problemi del paese.. Pensava di comprare i lavoratori ? Pensava di comprare 20.000 dipendenti ?
Si assuma la responsabilità di una cosa certa di aver fallito.
Ma dove si nasconde il MINISTRO TREMONTI ? ma vi sembra giusto che il monello che ha fatto cadere il latte e rotto la bottiglia con le sue regole maldestre di finanza creativa non abbia lasciato nessuna dichiarazione ?

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 18 settembre 2008, 23:01

bocciati pure dai tedeschi



ALITALIA: PILOTI TEDESCHI, NON SI DISCUTA STATUS DI ANPAC = ALTRIMENTI DUBBI
SU ALLEANZE TRA VETTORI TEDESCHI E LA NUOVA COMPAGNIA Roma, 18 set. -
(Adnkronos) - A difesa dei colleghi italiani nella trattativa per il
salvataggio di Alitalia scendono in campo i piloti tedeschi. Che si
rivolgono direttamente al presidente di Cai, Roberto Colaninno, chiedendogli
di negoziare il contratto dei piloti «senza discutere il futuro status di
Anpac. Altrimenti -dice il leader del sindacato Vereinung Cockpit - abbiamo
gravi dubbi su possibili alleanze tra qualsiasi aviolinea tedesca e una
nuova Alitalia».
In una lettera inviata a Colaninno e diffusa dall'Anpac, il
presidente del sindacato dei piloti tedeschi, 8.000 iscritti di 13 compagnie
aeree, premette di non volere entrare nel merito della trattativa con i
dipendenti. Cockpit però sottolinea che «non sono stati i piloti ma il
fallimento della linea strategica perseguita dal management che ha condotto
Alitalia su questa difficile strada». «Lei ha detto che Lufthansa e Air
France-Klm farebbero meglio senza i sindacati dei piloti. Noi a questo siamo
fermamente contrari e riteniamo che non avrebbe successo dare inizio a una
nuova Alitalia cercando di rompere il collo ai suoi piloti. Altrimenti
abbiamo forti dubbi -conclude dunque il leader sindacale - su possibili
alleanze tra vettori tedeschi, nostri datori di lavoro, e una nuova
Alitalia».
(Val/Zn/Adnkronos) 18-SET-08 16:12 NNN

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 18 settembre 2008, 23:19

flarango ha scritto:
aeb ha scritto:LH e AF si fondono? :D


E' probabile, se ne è parlato in Francia pochi giorni fa

:shock: ....Fonte? :roll:
Immagine
Immagine

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 18 settembre 2008, 23:24

air4you ha scritto: Ma dove si nasconde il MINISTRO TREMONTI ? ma vi sembra giusto che il monello che ha fatto cadere il latte e rotto la bottiglia con le sue regole maldestre di finanza creativa non abbia lasciato nessuna dichiarazione ?
Giustissima osservazione...

L'attuale proprietario dell'azienda è come scomparso nel nulla!?!


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 18 settembre 2008, 23:25

I-AINC ha scritto:
cinzy ha scritto:
Aldus ha scritto:
I-AINC ha scritto:
Giustissimo, sono pienamente d'accordo!!
A forza di tirare la corda prima o poi si rompe..... Faceva comodo prendere 10k€ al mese e non fare una sega eh?? Gli è stato proposta una soluzione (CAI) e ancora niente...figurati, guai a guadagnare di meno...

BENE, CHISSA DOVE FINIREMO NOI NUOVI PILOTI CON ATPL FRESCHI.... A FANC... CE NE ANDIAMO!

A CASA!!! CHE CHIUDA AZ, E I PILOTONI CHE SI LEVINO DALLE PALLE....loro e i loro stipendi!!!
CHE LASCINO POSTO A NOI CHE VOLIAMO PER PASSIONE E NON PER SOLDI, PAGLIACCI!! :evil:
Ma vi volete dare una calmata?
Basta con sta storia dei pilotoni, pilotazzi, pilotini.
I piloti di Alitalia sono PILOTI tali e quali a tutti gli altri, preparati, professionali, precisi.
Come TUTTI i piloti hanno intrapreso quell'attività per la passione del volo (e non ditemi il contrario per favore!), e c ome tutti gli altri piloti hanno offerto le loro capacità professionali a chi per esso.
Se la compagnia che ti assume ti dice "ok, ti assumo e ti dò tot" vuol dire "mi hanno assunto presso la compagnia xxx e mi danno tot al mese".
Punto.
Se poi l'azienda (l'azienda, NON le capacità professionali dei piloti!) è sull'orlo della bancarotta e cerca di abbassare gli stipendi ai piloti, appare logico che loro scendano in piazza a protestare.
Il fatto che quei piloti prendano di più o di meno di altri piloti di altre compagnie non centra un fico secco.
In QUELLA compagnia io (faccio un esempio come se fossi io) prendo tot!
Adesso tu azienda vuoi portarmi via dei soldi.
E' giusto?
Non è giusto?
Voi che fareste se l'azienda in cui lavorate e in cui siete stati assunti per TOT al mese, vi dimezza lo stipendio?
Tornate a casa tutti belli contenti a festeggiare, per caso?
Oppure vi incazzate come delle bestie?
Ogni lavoratore che cerca lavoro è naturale che cerchi di essere assunto dall'azienda che lo paga meglio.
Se mi paga meglio la Brish, vado alla British.
Se mi paga meglio l'Alitalia, vado all'Alitalia.
Sarei un pirla se l'Alitalia mi desse tot, e io rifiuto l'offerta per andare con una compagnia africana che mi da una bustarella.
Chiunque farebbe così, quindi non incolpiamo nessuno per favore.
Così come chiunque, di fronte alla sua azienda che gli vuole abbassare lo stipendio, si metterebbe a protestare.
Protesterei io se nel mio lavoro dovessi prendere meno di quanto prendevo prima.
Protestereste anche voi se nel vostro lavoro dovreste prendere meno di quanto prendevate prima.
Se quei piloti hanno protestato non ci autorizza a definirli pilotazzi o robe del genere.
Sono e rimangono bravi piloti (quanti incidenti ha avuto l'Alitalia negli anni?), non inetti che non sanno fare il loro lavoro.
Ricordate che potevate essere VOI al loro posto, essere VOI uno di quei piloti.
E di fronte a un cataclisma del genere che minaccia il vostro portafoglio ed il vostro lavoro, sareste scesi in piazza anche voi (e non dite di no per favore).
Per cui una cosa sono i piloti.
Un'altra è l'azienda!
I piloti non hanno colpe, lavoravano per quell'azienda prendendo tot, volando tot, facendo tot, etc etc, ma il loro lavoro lo hanno fatto, non andavano in giro ad ammazzare la gente con gli aeroplani.
Loro non centrano niente, sono e rimangono bravi piloti, non "pilotazzi".
E' l'azienda e tutte le sue cappelle che va incolpata, non chi lavorava professionalmente per quell'azienda garantendo un altissimo grado di sicurezza ed affidabilità.
quoto...anche io ne ho le scatole piene di certi discorsi stupidi e offensivi, non se ne può più basta!!!
Discorsi stupidi e offensivi???
OGGI POMERIGGIO, grazie a tutto ciò, ho la CERTEZZA che non verrò MAI ASSUNTO in nessuna compagnia per i prossimi 10 anni....
PS: ME LO PAGHI TU IL COMMERCIALE?....Toh, devo giusto pagare altri 2.500€ a Professione Volare...facciamo una colletta? Ma dai...sono solo 60.000€...e poi altri 40.000€ per il TR....e altri per il Line Training...

D'altronde perchè essere arrabbiati? Noooo....figurarsi,allegria!!! :D
Se veramente sei interessato a fare stò lavoro(e mi sembra chè lo vuoi fare visto chè stai spendendo stì soldi),non esiste solo l'Italia il mondo è pieno di compagne chè cercano piloti quindi basta gurdare oltre e senza laganrsi troppo.

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 18 settembre 2008, 23:30

araial14 ha scritto:
flarango ha scritto:
aeb ha scritto:LH e AF si fondono? :D


E' probabile, se ne è parlato in Francia pochi giorni fa

:shock: ....Fonte? :roll:


L'ha detto Berlusconi...

Alitalia avrebbe fatto da tramite tra le due alleanze!?!


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Aldus » 18 settembre 2008, 23:30

E comunque non c'è niente da fare: noi italiani siamo specialisti per combinare porcate economiche di tutti i generi.
Basti pensare a tutte le montagne di soldi buttati via (è il termine esatto) in opere assurde ed incomprensibili.
Striscia la notizia ce ne ha mostrate una caterba: ponti che finiscono a metà (di chi è la responsabilità? boh non è mai di nessuno), ospedali lasciati a metà (idem con patate), strade a metà (idem), telecomserbia, parmalat, spazzatura a napoli....evvaiiii.
Miliardi e miliardi buttati via senza ritegno e senza che nessuno li ripaghi mai.
Tutti innocienti.
Quando c'è da assumersi le responsabilità non si sa mai di chi sia la colpa, spariscono tutti dalla circolazione, anzi cominciano ad accusarsi gli uni con gli altri (perchè in Italia è così che si fa, bisogna sempre passare la patata bollente a qualcun'altro).
Alitalia non è che uno di questi meri esempi di "faciloneria ed antiprofessionismo".
Si tira avanti, si spreca,...ma sì... tanto va tutto bene per 20 anni: infine si arriva inevitabilmente al punto di non ritorno, e a farne le spese sono sempre i lavoratori.
Povero paese!
Ma dove vogliamo andare di questo passo?
Come possiamo progredire con questo modo di fare?
Si buttano via montagne di soldi in ca**ate disumane anzichè investirli (con coscienza e precisione!) nelle cose concrete.
Quando c'è da sprecare soldi nelle stupidaggini, i soldi ci sono sempre.
Quando c'è da metterli per cose veramente concrete per il progresso del nostro paese (aeroporti, strade, ponti, centrali, etc etc) c'è sempre qualcuno che dice NO, aggrappandosi a tutte le scuse bambinesche di questo mondo.
Basti pensare all'ammodernamento di Malpensa.
In cina quell'aeroporto l'avrebbero rimodernato in 6 mesi.
Da noi c'è voluto 20 anni di trattative idiote!
Non c'è niente da fare: siamo italiani, un vizio da cui non si cambierà mai, ce l'abbiamo addosso per natura.
Meglio buttare via palate di miliardi per i calciatori, per gli stadi, per pagare la sicurezza che tiene a bada i teppisti, e tutte queste baggianate.
Tanto se un calciatore tira fuori dalla porta la palla, non succede niente (sicuramente sarà colpa delle scarpe), i suoi miliardi se li prende lo stesso alla faccia dei babbei che continuano a fargli il tifo e che si svegliano tutte le mattine per andare a lavorare per due soldi.
Ma sì chissenefrega.
L'importante è che i calciatori facciano la bella vita: miliardi, belle donne, macchine di lusso, discoteca, fotografi, prime pagine, sponsor (con tanto di spot imbecilli in televisione che più che scassarci i maroni non fanno).
Il calciatore è sacro, anche se combina una ca***ta dietro l'altra (e maronna quante ne combinano)!
Un pilota no.
Guai.
Non può mai sbagliare, non può mai protestare, non può dormire in un albergo a 4 stelle...insomma non può fare niente perchè, se lo fa, "eccooo, questo quì non fa un c***o e prende più di me che mi sveglio tutte le mattine per andare in fabbrica, cicì, cocò, blabla, bebè".
Eppoi ancora "uff, ma i biglietti costano cari, uffa che palle, che ladrata, cicì, cocò, bebè, blabla"....mentre i biglietti per andare allo stadio, nooooooo, quelli non costano cari, e tutto per andare a vedere quattro pirla (miliardari) che tirano pedate a un pallone anzichè fare un servizio pubblico ed economico per il paese.
Dovesse fallire una squadra italiana?
Apriti o cielo!!
Piuttosto che svenderla agli stranieri gli italiani rinuncerebbero a metà del loro stipendio.
Fallisce una campagnia aerea italiana, anzi LA compagnia aerea italiana?
Ma sì, buttiamola via, svendiamola alla bancarella, tanto che ce ne frega: l'importante è la mia squadra di calcio, il mio abbonamento Sky, i miei biglietti per San Siro.

Eh sì, italiani brava gente.

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 18 settembre 2008, 23:33

Aldus ha scritto: Eppoi ancora "uff, ma i biglietti costano cari, uffa che palle, che ladrata, cicì, cocò, bebè, blabla"....mentre i biglietti per andare allo stadio, nooooooo, quelli non costano cari, e tutto per andare a vedere quattro pirla (miliardari) che tirano pedate a un pallone anzichè fare un servizio pubblico ed economico per il paese.
Dovesse fallire una squadra italiana?
Apriti o cielo!!
Piuttosto che svenderla agli stranieri gli italiani rinuncerebbero a metà del loro stipendio.
Fallisce una campagnia aerea italiana, anzi LA compagnia aerea italiana?
Ma sì, buttiamola via, svendiamola alla bancarella, tanto che ce ne frega: l'importante è la mia squadra di calcio, il mio abbonamento Sky, i miei biglietti per San Siro.
raccapricciante ma molto realistico...


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 19 settembre 2008, 0:07

Aldus ha scritto:E comunque non c'è niente da fare: noi italiani siamo specialisti per combinare porcate economiche di tutti i generi.
Basti pensare a tutte le montagne di soldi buttati via (è il termine esatto) in opere assurde ed incomprensibili.
Striscia la notizia ce ne ha mostrate una caterba: ponti che finiscono a metà (di chi è la responsabilità? boh non è mai di nessuno), ospedali lasciati a metà (idem con patate), strade a metà (idem), telecomserbia, parmalat, spazzatura a napoli....evvaiiii.
Miliardi e miliardi buttati via senza ritegno e senza che nessuno li ripaghi mai.
Tutti innocienti.
Quando c'è da assumersi le responsabilità non si sa mai di chi sia la colpa, spariscono tutti dalla circolazione, anzi cominciano ad accusarsi gli uni con gli altri (perchè in Italia è così che si fa, bisogna sempre passare la patata bollente a qualcun'altro).
Alitalia non è che uno di questi meri esempi di "faciloneria ed antiprofessionismo".
Si tira avanti, si spreca,...ma sì... tanto va tutto bene per 20 anni: infine si arriva inevitabilmente al punto di non ritorno, e a farne le spese sono sempre i lavoratori.
Povero paese!
Ma dove vogliamo andare di questo passo?
Come possiamo progredire con questo modo di fare?
Si buttano via montagne di soldi in ca**ate disumane anzichè investirli (con coscienza e precisione!) nelle cose concrete.
Quando c'è da sprecare soldi nelle stupidaggini, i soldi ci sono sempre.
Quando c'è da metterli per cose veramente concrete per il progresso del nostro paese (aeroporti, strade, ponti, centrali, etc etc) c'è sempre qualcuno che dice NO, aggrappandosi a tutte le scuse bambinesche di questo mondo.
Basti pensare all'ammodernamento di Malpensa.
In cina quell'aeroporto l'avrebbero rimodernato in 6 mesi.
Da noi c'è voluto 20 anni di trattative idiote!
Non c'è niente da fare: siamo italiani, un vizio da cui non si cambierà mai, ce l'abbiamo addosso per natura.
Meglio buttare via palate di miliardi per i calciatori, per gli stadi, per pagare la sicurezza che tiene a bada i teppisti, e tutte queste baggianate.
Tanto se un calciatore tira fuori dalla porta la palla, non succede niente (sicuramente sarà colpa delle scarpe), i suoi miliardi se li prende lo stesso alla faccia dei babbei che continuano a fargli il tifo e che si svegliano tutte le mattine per andare a lavorare per due soldi.
Ma sì chissenefrega.
L'importante è che i calciatori facciano la bella vita: miliardi, belle donne, macchine di lusso, discoteca, fotografi, prime pagine, sponsor (con tanto di spot imbecilli in televisione che più che scassarci i maroni non fanno).
Il calciatore è sacro, anche se combina una ca***ta dietro l'altra (e maronna quante ne combinano)!
Un pilota no.
Guai.
Non può mai sbagliare, non può mai protestare, non può dormire in un albergo a 4 stelle...insomma non può fare niente perchè, se lo fa, "eccooo, questo quì non fa un c***o e prende più di me che mi sveglio tutte le mattine per andare in fabbrica, cicì, cocò, blabla, bebè".
Eppoi ancora "uff, ma i biglietti costano cari, uffa che palle, che ladrata, cicì, cocò, bebè, blabla"....mentre i biglietti per andare allo stadio, nooooooo, quelli non costano cari, e tutto per andare a vedere quattro pirla (miliardari) che tirano pedate a un pallone anzichè fare un servizio pubblico ed economico per il paese.
Dovesse fallire una squadra italiana?
Apriti o cielo!!
Piuttosto che svenderla agli stranieri gli italiani rinuncerebbero a metà del loro stipendio.
Fallisce una campagnia aerea italiana, anzi LA compagnia aerea italiana?
Ma sì, buttiamola via, svendiamola alla bancarella, tanto che ce ne frega: l'importante è la mia squadra di calcio, il mio abbonamento Sky, i miei biglietti per San Siro.

Eh sì, italiani brava gente.
.
Tè quoot in pieno fratè,visto chè sono alcuni giorni chè stà cosa mi fà dormire poco voglio dirvi solo alcune cosette in merito a quello chè è successo trà ieri e oggi.
La mia sigla sindacale CGIL e di cui ne sono orgoglioso di farne parte ieri sera quando è stata convocata dalla Cai ha ribadito,chè per lei l'accordo quadro era ottimo e chè forse l'avrebbe sottoscritto a patto chè si sarebbero dovute apportare delle modifichè,i soliti sindacati di cui evito di fare nomi ma si sà chi sono hanno detto "si firmiamo senza discutere"(peccato però chè stammattina un delegato di uno dei 3 sindacati oggi in hangar per poco non lo linciavano quando tutto tronfio si è presentato per spiegare l'accordo),le associazioni professionali hanno detto di nò,la cgil per correttezza è rimastra neutra voleva cercare di portare più consensi e oggi ci era riuscita,ma si vede chè in Cai qualcuno finalmente ha tirato fuori gli attributi e ha detto nò a stà sorta di cordata forzata(si perchè a mè non mi sembra chè sti tipi non erano mossi da tutto stò spirito di patriottismo anzi a mè mi sembrava e lo si vedeva pure chè avevano il classico cannone puntato alla testa e oggi è bastato vedere quanto ci hanno messo ad approvare il ritiro dell'offerta),la cosa assurda è chè ieri sera si pretendeva di firmare un accordo,senza sapere con chè tipo di contratto di lavoro si sarebbe operato,Berti(ampac) ha ripetutamente e insistito di vedere il contratto di lavoro ma nisba alla fine è arrivato uno striminzito fax con una bozza di contratto(stranamente poi e ci sono le prove verso mezzanotte è spuntato il contratto chè poi altro non è chè quello Airone),ora si pretendeva di firmare solo con i confederati e le altre associazioni? sapete cosa succedeva sè avessimo firmato(ed eravamo disponibbili a farlo subbito)? dopo neanche 10 minuti tutti gli aerei a terra e altro chè gounding signori oggi è stato sventato un piano ben più alto e cioè quello di smontare il Contratto nazionale del trasporto aereo,sè si cominciava con noi poi a cascata sarebbero venuti giù tutti gli altri contratti nazionali,ma secondo voi me come me la spiegate la presenza della Mercegaglia nella cordata? strano vero,Fantozzi dice chè ci sono pochi soldi allora come mai ancora ci danno carburante in tutto il mondo? quanto c'è in cassa realmente? perchè la Cai aveva chiesto una settimana in più per il piano industriale chè doveva essere riveduto in alcuni punti?oppure non c'era un vero piano industriale,qui molte cose non tornavano e ancora non tornano,sè voglio risanare una azienda non lo faccio taglianod rotte e togliando gli stipendi del 30% se non pure del 40,Berlusca dice chè ora c'è il baratro io invece dico chè ora inizia la vera trattativa poi quello chè dicono i giornale nun mè nè pò fregà dè meno ok se dobbiamo fallire è solo questione di giorni stiamo a vedere cosa succede basta aspettare no? intanto oggi ho saputo chè Az Airport ha chiuso i contratti di fornitura per A.A ed Ethiopian e con queste fanno 22 compagnie assistite non male per una societa di Handling commissariata.
P.s
Ah voglio solo ribadire una cosa ALITALIA è NOSTRA CAPITO!,è DI NOI CHè CI LAVORIAMO DENTRO,MIA DI AIR SURFER,ABFD AURUM,ZITTO ZITTO,I-FORD E PETER FLY CAPITO è NOSTRA E NON PERMETTEREMO A NESSUN AVVOLTOIO DI SPECULARCI SOPRA INTESI? e ora vedetela di farla finita con stè storie da bar perchè mi sono stufato e stavolta di brutto. :evil:

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Aldus » 19 settembre 2008, 0:11

E comunque aggiungo che, vista la situazione, non è che ci si poteva immaginare scenari rosei da tutta questa vicenda.
Siamo realistici.
Una mossa imprenditoriale di quel genere è complicatissima, è una vera roulette russa, sia che si cerchi di metterla in mano ad altre compagnie, sia che si cerchi una cordata per tenerla in piedi in italia.
Facile dire col senno di poi "era meglio svenderla a Air France".
Nessuno sa con precisione cosa sarebbe successo, perchè, l'esperienza insegna, e ciò che si dice in sede di trattativa non è quello che poi avviene negli anni a venire in fase pratica.
Poteva essere meglio, e poteva essere peggio.
Nessuno lo sa, il rischio era alto comunque.
Stiamo parlando di una azienda praticamente già tracollata, in vendita come un "pezzo usato", da rottamare, o da restaurare.
E in entrambi i casi ci sarebbero state grosse perdite per noi, e per i lavoratori di quell'azienda (mettiamoci anche per Malpensa).
Questo è il vero quadro della situazione.
Checchè si dica, è così.
Far tornare in utile una simile situazione senza licenziare nessuno e senza ledere nessuno, credo sia stato impossibile.
Molti ci avrebbero rimesso le penne (metaforicamente parlando) lo stesso.
Ed è un fatto che, ahimè, dobbiamo accettare.

L'unica mia rabbia, anzi rancore, è pensare a come diavolo ci siamo finiti in questa situazione!
Non è un cosa che si imbastisce in pochi mesi.
Servono anni e anni di mal conduzione, di mal pianificazione, di mal gestione.
E' questo che mi fa tanta rabbia: vedere che oggi siamo quì a risanare un MORTO quando invece potevamo leggerne i sintomi già anni ed anni addietro, e porvi rimedio.
Prevenire è meglio che curare!
Ma a quanto pare noi italiani questo non lo sappiamo, o facciamo finta di non vederlo.
Siamo lenti!
Il nostro è un paese pieno allo stremo di buracrazia assurda, ed il risultato di tutta questa complicata macchina è renderci lentissimi nell'intraprendere decisioni veloci.
E per fare un esempio altamente realistico, vi ricordate l'episodio delle "strisce di Linate" (che contribuirono anch'esse alla strage dell'MD80 della SAS) e del radar di terra?
Ecco come funzionano le cose da noi!
Si acquista un radar di terra (anni prima della strage!), poi servono i permessi, poi si deve riunire la commissione xyz, poi serve quella firma, poi quell'altra, poi chi è che fa il lavoro, ma è necessario, ma sì aspettiamo, poi manca una normativa, chi è che la deve fare, è uscita o non è uscita, chi deve firmare.....e via discorrendo in una "paccottiglia" perditempo.
E intanto il radar....era là ancora IMBALLATO in giacenza di magazzino, dopo ANNI dall'acquisto!
E le striscie per terra?
Idem.
Viene fatta domanda per ridisegnare le strisce (DOPO l'incidente del SAS, mai PRIMA ovviamente).
Bene...allora... servono i protocolli, le firme, il permesso di questo, di quello, di quell'altro, il bollo, il timbro, il sindacato, il politico, l'avvocato, il salumiere, il barbiere, il deejay....e alèèèè, tempo perso a rincorrere tutte queste baggianate.
Risultato di cotanta "precisione all'italiana"?
Un anno per ridipingere le striscie per terra a Linate!!

In un paese come il Botswana avrebbe preso tolle e pennelli, e in una settimana avrebbe fatto il lavoro, tanto per essere chiari.

Ecco, questo è il perfetto "specchio" del perchè Alitalia ha fatto la fine che ha fatto.
E vedrete (spero di sbagliarmi) che ne vedremo altre di aziende/compagnie italiane fare la stessa fine.
Siamo lenti.
Siamo complicati.
E siamo persino tonti.

Siamo italiani.

Avatar utente
Vincent Vega
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 maggio 2006, 15:23
Località: Verona

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Vincent Vega » 19 settembre 2008, 0:12

Tremonti: credo he il primo sito italiano in fatto di aeronautica non sia il primo anche in fatto di economia... potrei sbagliarmi ma sono due campi diversi. :roll:

CAI: in qualche post è stata ridicolizzata la cordata, ma attualmente l'italia non ha di meglio da fornire, se qualcuno ha la possibilita di estrarre una visura CCIAA...
Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo: quelle che ci riportano indietro, che chiamate ricordi, e quelle che portano in avanti, i sogni...

Non viaggio mai in aereo. Il viaggio verso l'aeroporto mi fa venire il mal d'auto.

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 19 settembre 2008, 0:15

worf359 ha scritto:intanto oggi ho saputo chè Az Airport ha chiuso i contratti di fornitura per A.A ed Ethiopian e con queste fanno 22 compagnie assistite non male per una societa di Handling commissariata.
ottimo, eccellente!
worf359 ha scritto: Ah voglio solo ribadire una cosa ALITALIA è NOSTRA CAPITO!,è DI NOI CHè CI LAVORIAMO DENTRO,MIA DI AIR SURFER,ABFD AURUM,ZITTO ZITTO,I-FORD E PETER FLY CAPITO è NOSTRA E NON PERMETTEREMO A NESSUN AVVOLTOIO DI SPECULARCI SOPRA INTESI? e ora vedetela di farla finita con stè storie da bar perchè mi sono stufato e stavolta di brutto. :evil:
Perfettamente d'accordo. Aggiungo solo che è anche di chi non ci lavora e molti di questi (diciamo chi non si beve tutte le panzate che raccontano da due mesi a questa parte) sono con voi avendo capito lo scempio che si voleva fare...


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 19 settembre 2008, 0:19

Vincent Vega ha scritto:Tremonti: credo he il primo sito italiano in fatto di aeronautica non sia il primo anche in fatto di economia... potrei sbagliarmi ma sono due campi diversi. :roll:

CAI: in qualche post è stata ridicolizzata la cordata, ma attualmente l'italia non ha di meglio da fornire, se qualcuno ha la possibilita di estrarre una visura CCIAA...
Ribaltando: allora Tremonti che tutto sa di economia nulla sa di aeronautica... Peccato che è lui il proprietario dell'Alitalia adesso...

Che l'Italia non abbia nulla meglio di CAI per AZ è triste e non ne sono nemmeno sicuro... Vediamo i prox giorni che racconteranno...


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Aldus » 19 settembre 2008, 0:22

worf359 ha scritto: Ah voglio solo ribadire una cosa ALITALIA è NOSTRA CAPITO!,è DI NOI CHè CI LAVORIAMO DENTRO,MIA DI AIR SURFER,ABFD AURUM,ZITTO ZITTO,I-FORD E PETER FLY CAPITO è NOSTRA E NON PERMETTEREMO A NESSUN AVVOLTOIO DI SPECULARCI SOPRA INTESI? e ora vedetela di farla finita con stè storie da bar perchè mi sono stufato e stavolta di brutto. :evil:
E hai tutta la mia e nostra solidarietà.
Sappiamo che voi siete dei professionisti, e che ora vi trovate in una situazione drammatica non per colpa vostra, ma per colpa di un sistema che ha portato la vostra azienda nello stato in cui è.

Avatar utente
LIDT
FL 200
FL 200
Messaggi: 2020
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 23:33

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da LIDT » 19 settembre 2008, 0:34

worf359 ha scritto:Ah voglio solo ribadire una cosa ALITALIA è NOSTRA CAPITO!,è DI NOI CHè CI LAVORIAMO DENTRO,MIA DI AIR SURFER,ABFD AURUM,ZITTO ZITTO,I-FORD E PETER FLY CAPITO è NOSTRA E NON PERMETTEREMO A NESSUN AVVOLTOIO DI SPECULARCI SOPRA INTESI? e ora vedetela di farla finita con stè storie da bar perchè mi sono stufato e stavolta di brutto. :evil:
Cito solo l'ultima frase, ma quoto tutto.
Grazie Worf, perché oggi pomeriggio ho assistito per lunghe ore ad un altro tipico sport italico: quello di emettere sentenze sui fatti senza conoscerli. Grazie perché ci dai un punto di vista "interno", reale, concreto in contrapposizione ad un volgare sfogatoio da bar.

Credo che se l'Azienda in crisi ed il posto di lavoro a rischio fossero stati i miei, di fronte a certe affermazioni lette tra le 16 e le 19 nel mio post si sarebbero solamente letti asterischi di censura...
12.228 su Jetphotos

@fabrizioLIDT

Avatar utente
Vincent Vega
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 maggio 2006, 15:23
Località: Verona

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Vincent Vega » 19 settembre 2008, 0:36

Emiliano ha scritto:
Vincent Vega ha scritto:Tremonti: credo he il primo sito italiano in fatto di aeronautica non sia il primo anche in fatto di economia... potrei sbagliarmi ma sono due campi diversi. :roll:

CAI: in qualche post è stata ridicolizzata la cordata, ma attualmente l'italia non ha di meglio da fornire, se qualcuno ha la possibilita di estrarre una visura CCIAA...
Ribaltando: allora Tremonti che tutto sa di economia nulla sa di aeronautica... Peccato che è lui il proprietario dell'Alitalia adesso...

Che l'Italia non abbia nulla meglio di CAI per AZ è triste e non ne sono nemmeno sicuro... Vediamo i prox giorni che racconteranno...
Touchè: vero, ma prima di arrivare a Tremonti dobbiamo passare per un diversi ministeri, per diversi anni e per diverse legislature. Io sono più un lettore che un protagonista in questo forum, questo perchè (come Tremonti :wink: ) conosco poco l'aeronautica ma tratto di economia per lavoro.

Sul fatto che in Italia non abbiamo di meglio è mia opinione personale, e come tale non condivisibile. Domani se trovo il tempo posto una visura camerale dove si possono notare i vari investitori, in modo che tutti potranno valutare il valutabile...

Spero di non avere importunato nessuno...
Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo: quelle che ci riportano indietro, che chiamate ricordi, e quelle che portano in avanti, i sogni...

Non viaggio mai in aereo. Il viaggio verso l'aeroporto mi fa venire il mal d'auto.

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Emiliano » 19 settembre 2008, 0:43

Vincent Vega ha scritto:
Emiliano ha scritto:
Vincent Vega ha scritto:Tremonti: credo he il primo sito italiano in fatto di aeronautica non sia il primo anche in fatto di economia... potrei sbagliarmi ma sono due campi diversi. :roll:

CAI: in qualche post è stata ridicolizzata la cordata, ma attualmente l'italia non ha di meglio da fornire, se qualcuno ha la possibilita di estrarre una visura CCIAA...
Ribaltando: allora Tremonti che tutto sa di economia nulla sa di aeronautica... Peccato che è lui il proprietario dell'Alitalia adesso...

Che l'Italia non abbia nulla meglio di CAI per AZ è triste e non ne sono nemmeno sicuro... Vediamo i prox giorni che racconteranno...
Touchè: vero, ma prima di arrivare a Tremonti dobbiamo passare per un diversi ministeri, per diversi anni e per diverse legislature. Io sono più un lettore che un protagonista in questo forum, questo perchè (come Tremonti :wink: ) conosco poco l'aeronautica ma tratto di economia per lavoro.

Sul fatto che in Italia non abbiamo di meglio è mia opinione personale, e come tale non condivisibile. Domani se trovo il tempo posto una visura camerale dove si possono notare i vari investitori, in modo che tutti potranno valutare il valutabile...

Spero di non avere importunato nessuno...
Assolutamente no...

P.S. Per vedere gli investitori di CAI basta andare al I post del topic. E già quello faceva abbastanza riflettere...


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 19 settembre 2008, 0:46

Testimonianza diretta e chè la dice tutta su quello chè è stato sventato oggi poi chi vuole capire capisca
http://tv.repubblica.it/copertina/fiumi ... 4227?video

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 19 settembre 2008, 0:49

LIDT ha scritto:
worf359 ha scritto:Ah voglio solo ribadire una cosa ALITALIA è NOSTRA CAPITO!,è DI NOI CHè CI LAVORIAMO DENTRO,MIA DI AIR SURFER,ABFD AURUM,ZITTO ZITTO,I-FORD E PETER FLY CAPITO è NOSTRA E NON PERMETTEREMO A NESSUN AVVOLTOIO DI SPECULARCI SOPRA INTESI? e ora vedetela di farla finita con stè storie da bar perchè mi sono stufato e stavolta di brutto. :evil:
Cito solo l'ultima frase, ma quoto tutto.
Grazie Worf...
anch io: è importante avere anche questi 'dettagli'!
LIDT ha scritto:oggi pomeriggio ho assistito per lunghe ore ad un altro tipico sport italico: quello di emettere sentenze sui fatti senza conoscerli. Grazie perché ci dai un punto di vista "interno", reale, concreto in contrapposizione ad un volgare sfogatoio da bar.

Credo che se l'Azienda in crisi ed il posto di lavoro a rischio fossero stati i miei, di fronte a certe affermazioni lette tra le 16 e le 19 nel mio post si sarebbero solamente letti asterischi di censura...
purtroppo alcune volte si parla giusto per parlare, fregandosene dei problemi che si hanno quando si sta nella situazioen dei dipendenti AZ. si pensa solo al numero dei velivoli che si fermeranno, dei voli che saranno soppressi, ma pochi pensano a quei dipendenti che rischiano il posto di lavoro. c è anche da dire, come gia ho fatto, ed hanno fatto anche altri, che quando non si è ancora nel mondo del lavoro, non si possono capire molte cose. ecco il perchè di alcune risposte apparse in alcuni topic.
quanto ai leggeri OT, sono il primo. ma alcune affermazioni non si possono proprio lasciar stare
Ultima modifica di i_disa il 19 settembre 2008, 0:54, modificato 1 volta in totale.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Bloccato