Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 4 ottobre 2008, 18:10

i_disa ha scritto:purtroppo questa è la realtà. non possiamo farci niente. io sono rimasto molto deluso di come è stata condotta questa trattativa con la CAI. mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
purtroppo non è facile trovare un nuovo lavoro oggi come oggi, indipendentemente dall età. siamo in una fase di stagnazione e nessuno dei politici vuole fare qualcosa per risolvere il problema. sembra che non freghi niente a nessuno
Dici bene.
L'operazione AZ non è nient'altro che il fallimento voluto di una società e la riapertura di un'altra profondamente diversa e cioè esattamente quello che sarebbe successo se AZ fosse fallita da sola.
La grande bugia del governo sta nel chiamarlo "salvataggio".

janmnastami
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 agosto 2008, 15:30

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da janmnastami » 4 ottobre 2008, 19:20

i_disa ha scritto:mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
Sì, 50.000 euro al mese per gli a/v precari, 200.000 euro al mese per i piloti, 50 nuovi A380, 90 777...

ma che vi aspettavate?

Avatar utente
madeline
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 15 settembre 2006, 18:06

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da madeline » 4 ottobre 2008, 19:43

janmnastami ha scritto:
i_disa ha scritto:mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
Sì, 50.000 euro al mese per gli a/v precari, 200.000 euro al mese per i piloti, 50 nuovi A380, 90 777...

ma che vi aspettavate?
pensate a chi guadagna 1200 € al mese e deve pagare pure il mutuo!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 4 ottobre 2008, 19:46

madeline ha scritto:
janmnastami ha scritto:
i_disa ha scritto:mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
Sì, 50.000 euro al mese per gli a/v precari, 200.000 euro al mese per i piloti, 50 nuovi A380, 90 777...

ma che vi aspettavate?
pensate a chi guadagna 1200 € al mese e deve pagare pure il mutuo!
Vie di mezzo...nessuna eh! :roll:
Immagine
Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 4 ottobre 2008, 19:46

madeline ha scritto:
janmnastami ha scritto:
i_disa ha scritto:mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
Sì, 50.000 euro al mese per gli a/v precari, 200.000 euro al mese per i piloti, 50 nuovi A380, 90 777...

ma che vi aspettavate?
pensate a chi guadagna 1200 € al mese e deve pagare pure il mutuo!
quelli che guadagnano 1200 al mese e hanno il mutuo dovrebbero pensare a quelli che guadagnano 800 euro al mese al call center e che un mutuo nemmeno se lo possono permettere

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 4 ottobre 2008, 19:52

Perchè non pensiamo ai minatori cinesi??

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da roby777 » 4 ottobre 2008, 20:46

Draklor ha scritto: Poi sappiamo benissimo che fine ha fatto la Swiss dopo qualche anno...(comprata dalla Lufthansa...)
magari tra...chessò...5 anni...potremo dire si aver già visto questa situazione....... :roll:
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 4 ottobre 2008, 20:47

Draklor ha scritto: Poi sappiamo benissimo che fine ha fatto la Swiss dopo qualche anno...(comprata dalla Lufthansa...)
Non mi pare sia stata una "fine" ingloriosa...Anzi!
Immagine
Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 4 ottobre 2008, 20:58

dal sito http://www.pilotiairone.net

Venerdì 03 Ottobre 2008 14:20
Cari amici,

considero l’informazione come l’ossigeno per il nostro cervello, perciò vi ho lasciati per un poco in apnea, mi spiace, mi è stato impossibile scrivere prima.

PREMESSE
I peggiori problemi creati dall’ “accordo quadro” e dal “contratto”??? firmati dai confederali, a mio avviso, sono sintetizzabili nei seguenti punti:
1- area contrattuale comune,
2- numero esuberi Piloti,
3- selezione dei piloti per l’assunzione in CAI,
4- 25% di Piloti assumibili in qualsiasi momento da fuori,
5- eliminazione per i Piloti della possibilità di costituirsi in rappresentanze autonome.

Il fatto che i sopra detti documenti fossero stati firmati oltre che dai confederali anche da CAI e PURTROPPO dal Governo, ha complicato molto la situazione.

CRONACA DEL 26 SETTEMBRE 2008
Ore 09:45 abbiamo, Berti ed io, incontrato il CEO di Lufthansa.
Ha confermato la volontà di LH di entrare, come alleato ed in tempi brevissimi, in CAI.

Ha convenuto con noi che i Piloti necessari a far volare 153 a\m, di sette tipologie differenti, si avvicinano alle 1900 unità.

Ha dimostrato GRANDE interesse verso la nostra idea di acquisire il contratto LH decurtato di circa il 30% della retribuzione.
Ha chiaramente detto che LH non avrebbe presentato un’offerta autonoma.

Ore 11:30 inizio delle trattative a Palazzo Chigi.
Ore 19:20 prima condivisione tra noi, Governo e CAI dell’accordo Piloti.
Ore 19:20 – ore 02:10 , 6h e 50 min di opposizione da parte dei confederali alle previsioni di aggancio dei Copiloti ai Comandanti ed alla riprotezione del 9% di Piloti in CAI.
Ore 02:15 firma dell’accordo per i Piloti, così come voluto da UP ed ANPAC, senza le variazioni con veemenza tentate dai confederali.

ACCORDO PILOTI
Come detto gli accordi confezionati e firmati dai confederali contenevano delle cose per noi inaccettabili. In estrema sintesi con il documento Piloti da noi voluto e sottoscritto abbiamo svuotato di significato parte degli accordi precedenti ed abbiamo spostato più avanti la discussione di altri temi fondamentali.
So che il punto uno dell’accordo Piloti solleva molti dubbi circa la possibilità che i Copiloti vengano discriminati, comprendo questa paura, ma essa è infondata perché i Piloti sono agganciati solidalmente ai Comandanti, praticamente per tutto, tranne che per le tabelle retributive, che verranno discusse, dalle solite delegazioni, all’interno dell’area contrattuale Piloti. Le parti relative ai Piloti “agganciate” ai Comandanti, saranno discusse dalle solite delegazioni, Piloti inclusi, NOVITA’, confederali ESCLUSI.

Personalmente mi impegno ad osteggiare, rigettare e non firmare nulla che discrimini i Copiloti, entro pochi giorni dovremo incontrarci con CAI per discutere, meglio sarebbe dire smantellare, vista la pessima base di partenza, il contratto. A breve sarà dimostrato che i sospetti e le paure di qualche Collega sono infondati.
La dirigenza è solo e semplicemente il modo col quale, di fatto, si SVUOTA di significato l’area contrattuale comune e si lascia ai Piloti la possibilità di costituirsi in Associazioni Libere ed Autonome.
Si comprende facilmente che la parte relativa alla selezione pre assunzione per i Piloti in CAI, se pur da completare, è svanita; stesso concetto vale per il 25% di assunzioni che prima erano praticamente lasciate al libero arbitrio.Resta in tutta la sua TRAGICA DIMENSIONE il problema degli esuberi, pur con numeri leggermente più piccoli.

Resta il difficile problema di smontare totalmente quell’abominio che, sotto il nome di contratto, è stato firmato dalle confederazioni.

CONCLUSIONE
Ho contribuito a generare ed ho firmato un’intesa perché, di fatto, essa svuota di significato buona parte di Accordo Quadro e Contratto e perchè rimanda le restanti parti a prossime trattative, risultato ottenuto senza portare la nostra gente ad un confronto cruento dai risultati imprevedibili.
Il confronto cruento, potrebbe, purtroppo, essere ineludibile nel prossimo futuro. Sono profondamente convinto che l’unica possibilità di uscirne positivamente passa dalla compattezza che la Categoria saprà avere, ritrovare, conservare e continuare a dimostrare. Ogni singolo, uno ad uno, andando oltre alle sue paure, ai suoi personali interessi.

E’ necessario che TUTTI comprendano che abbiamo semplicemente RISCRITTO le regole del gioco. Il gioco deve ancora iniziare!

E’ necessario che TUTTI comprendano che chi distorce la verità con menzogne tenta di avvelenare il nostro cervello!

Un caro saluto,

Massimo NOTARO

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 4 ottobre 2008, 20:59

ALITALIA: DA LUNEDI' PARTITA CONTRATTI, ATTESA PER PARTNER/ANSA
SABELLI AL LAVORO CON SINDACATI, FAMIGLIA TRAGLIO PRONTA PER CAI (di
Stefania De Francesco)
(ANSA) - ROMA, 4 OTT - Si preannuncia complessa la stesura dei contratti
per il personale della Nuova Alitalia. Lunedi' l'amministratore di Cai
Rocco Sabelli e i rappresentanti delle nove sigle sindacali presenti in
Alitalia avvieranno il vero negoziato sui contenuti partendo dai capisaldi
del protocollo firmato a palazzo Chigi e dagli allegati annessi che
riguardano piloti, assistenti di volo e personale di terra. Entro il 20
ottobre, Compagnia aerea italiana (Cai) deve presentare al commissario
straordinario di Alitalia, Augusto Fantozzi, l'offerta vincolante piu'
dettagliata su cio' che intende rilevare della ex compagnia di bandiera, se
intende decollare agli inizi di novembre. Anche se la definizione dei
contratti non e' una condizione per la presentazione dell'offerta e puo'
quindi protrarsi oltre il 20 ottobre, Sabelli mira a chiudere il prima
possibile. Peraltro, i prossimi 15 giorni saranno impegnativi per Sabelli e
per la cordata di imprenditori che punta a salvare Alitalia anche sui
fronti societario, della scelta del partner straniero, dell'iter per
ottenere dall'Enac il certificato di operatore aereo. Intanto, si allunga
la lista delle richieste di ingresso in Cai: l'ultima arriva dalla famiglia
Traglio che intende investire circa 15 milioni attraverso la finanziaria di
famiglia Mpa. Martedi' prossimo, riprende al ministero del Lavoro il tavolo
con i sindacati sulle due procedure di cassa integrazione avviate da
Fantozzi. Che, nella relazione presentata all'autorita' per l'aviazione
civile (Enac) per garantire la continuita' con cui ha ottenuto la proroga
della licenza provvisoria di volo, ha indicato la presenza di 180 milioni
di euro in cassa a fine settembre, rispetto ai 30-50 che, agli inizi del
mese, aveva stimato sarebbero rimasti.
La stesura dei contratti, ha
spiegato il presidente dell'associazione dei piloti Anpac, Fabio Berti,
''e' importante perche', partendo dai punti condivisi nel quadro generale,
si da' loro anima verificando come sono applicabili nella realta'
operativa. Ci sono quindi tantissimi risvolti per arrivare al prodotto
finale''. Per i comandanti e' stato concordato un contratto collettivo di
lavoro da dirigenti che sara' redatto entro l'inizio dell'attivita' della
nuova Alitalia. Per il segretario nazionale della Uiltrasporti Marco
Veneziani il punto di partenza per la stesura dei contratti e' ''il
criterio di selezione dei lavoratori che entreranno in Cai, che secondo
l'accordo quadro doveva avvenire entro il 30 settembre, sulla base anche
dei criteri stabiliti da un'intesa tra le parti''. Si dovra' quindi
individuare i 12.639 lavoratori che saranno assunti, condividere i criteri
di selezione e dell'anzianita' di servizio fra i dipendenti delle cinque
aziende di provenienza, cioe' Alitalia, Alitalia Express, Volare, AirOne e
Citi liner, ha spiegato il segretario nazionale del Sindacato dei
lavoratori Paolo Maras. Sulla parte economica, per esempio, occorrera'
definire i parametri per il taglio del 6-7% della retribuzione e
considerare anche le maggiorazioni che sono diverse fra Alitalia e AirOne,
il cui contratto sara' di riferimento per tutti gli aspetti non definiti da
quello di Cai. I sindacati chiederanno di poter finalmente avere il
progetto Fenice, elaborato da Intesa SanPaolo, che e' il perno del
salvataggio e del rilancio di Alitalia ma che i rappresentanti dei
lavoratori lamentano di aver visto solo in parte in alcune diapositive
durante la trattativa con Sabelli. Dal piano industriale, le organizzazioni
dei lavoratori vogliono capire come e' impostato l'operativo della futura
compagnia aerea, il network, la composizione della flotta e come vengono
impostate le basi operative su cui, peraltro, verranno posizionati
aeromobili ed equipaggi. (ANSA). DR 04-OTT-08

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da EK412 » 4 ottobre 2008, 21:22

Draklor ha scritto:
araial14 ha scritto:
Draklor ha scritto: Poi sappiamo benissimo che fine ha fatto la Swiss dopo qualche anno...(comprata dalla Lufthansa...)
Non mi pare sia stata una "fine" ingloriosa...Anzi!
No infatti,mi sembra che la Swiss abbia beneficiato molto dell'acquisto da parte di LH.
Concordo. La Swiss è un gioiello di compagnia...
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 4 ottobre 2008, 21:29

EK412 ha scritto:
Draklor ha scritto:
araial14 ha scritto:
Draklor ha scritto: Poi sappiamo benissimo che fine ha fatto la Swiss dopo qualche anno...(comprata dalla Lufthansa...)
Non mi pare sia stata una "fine" ingloriosa...Anzi!
No infatti,mi sembra che la Swiss abbia beneficiato molto dell'acquisto da parte di LH.
Concordo. La Swiss è un gioiello di compagnia...
Ok....tutti d'accordo.... :wink:
Immagine
Immagine

Fabio27
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 116
Iscritto il: 8 maggio 2007, 1:37
Località: Trieste

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Fabio27 » 5 ottobre 2008, 1:43

Draklor ha scritto:
araial14 ha scritto:
Draklor ha scritto: Poi sappiamo benissimo che fine ha fatto la Swiss dopo qualche anno...(comprata dalla Lufthansa...)
Non mi pare sia stata una "fine" ingloriosa...Anzi!
No infatti,mi sembra che la Swiss abbia beneficiato molto dell'acquisto da parte di LH.
Miezzeca. Ma volete mettere l'italanità? La compagnia di bandiera nazionale? L'asset irrinunciabile? Il vettore che deve portare milioni di turisti all'Expo, via Malpensa e trenino delle Nord?

janmnastami
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 agosto 2008, 15:30

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da janmnastami » 5 ottobre 2008, 1:49

Fabio27 ha scritto: Miezzeca. Ma volete mettere l'italanità? La compagnia di bandiera nazionale? L'asset irrinunciabile? Il vettore che deve portare milioni di turisti all'Expo, via Malpensa e trenino delle Nord?
L'aeroporto più comodo per l'Expo, qualsiasi cosa tu pensi, è veramente MXP, perché è il più vicino alla fiera.
Il "trenino" delle Nord è un treno normalissimo, non so perché definirlo "trenino".

Ah, a MXP del destino di AZ non interessa proprio nulla... c'è già qualcun altro che ha firmato dei contratti ben precisi con SEA, e non è AZ!

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 5 ottobre 2008, 3:23

janmnastami ha scritto:Ah, a MXP del destino di AZ non interessa proprio nulla... c'è già qualcun altro che ha firmato dei contratti ben precisi con SEA, e non è AZ!
chissà perchè non ritirano la causa allora?
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da roby777 » 5 ottobre 2008, 3:30

i_disa ha scritto: chissà perchè non ritirano la causa allora?
e perchè rinunciare ad avere botte piena e moglie ubriaca? :wink:
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da EK412 » 5 ottobre 2008, 9:27

roby777 ha scritto:
i_disa ha scritto: chissà perchè non ritirano la causa allora?
e perchè rinunciare ad avere botte piena e moglie ubriaca? :wink:
Tanto la botte piena (alias hub carrier, alias Lufthansa) ce l'hanno già sicuro al 100%. La moglie ubriaca tanto verrà messa nella bad company. Fanno più che bene a non ritirare la causa visto che comunque (vista l'entità della cosa) qualche soldino potrebbero anche vederlo con la liquidazione (forse)...
La causa è un'arma che si è rivelata utile, molto utile...
Immagine

Nolamers
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 65
Iscritto il: 28 settembre 2008, 16:03
Località: Venere

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Nolamers » 5 ottobre 2008, 10:14

air.surfer ha scritto:
i_disa ha scritto:purtroppo questa è la realtà. non possiamo farci niente. io sono rimasto molto deluso di come è stata condotta questa trattativa con la CAI. mi aspettavo molto, ma molto di più rispetto a quanto proposto da Air France. ma come abbiamo visto tutti, questo è il risultato.
purtroppo non è facile trovare un nuovo lavoro oggi come oggi, indipendentemente dall età. siamo in una fase di stagnazione e nessuno dei politici vuole fare qualcosa per risolvere il problema. sembra che non freghi niente a nessuno
Dici bene.
L'operazione AZ non è nient'altro che il fallimento voluto di una società e la riapertura di un'altra profondamente diversa e cioè esattamente quello che sarebbe successo se AZ fosse fallita da sola.
La grande bugia del governo sta nel chiamarlo "salvataggio".
Parole sante.....
Il rugby è sport di contatto, ma io continuo a pensare che, finita la partita, si debba essere capaci di bere una birra fra amici.
Quando non potremo più camminare per colpa degli infortuni, bere una birra fra amici è tutto quello che ci resterà.

Corne Krige

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da roby777 » 5 ottobre 2008, 12:45

EK412 ha scritto:
roby777 ha scritto:
i_disa ha scritto: chissà perchè non ritirano la causa allora?
e perchè rinunciare ad avere botte piena e moglie ubriaca? :wink:
Tanto la botte piena (alias hub carrier, alias Lufthansa) ce l'hanno già sicuro al 100%. La moglie ubriaca tanto verrà messa nella bad company. Fanno più che bene a non ritirare la causa visto che comunque (vista l'entità della cosa) qualche soldino potrebbero anche vederlo con la liquidazione (forse)...
La causa è un'arma che si è rivelata utile, molto utile...
infatti....... :wink:
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

janmnastami
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 agosto 2008, 15:30

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da janmnastami » 5 ottobre 2008, 13:41

i_disa ha scritto: chissà perchè non ritirano la causa allora?
E perché dovrebbero ritirarla? Secondo SEA AZ ha firmato un contratto e non l'ha rispettato, non so se sai che il contratto ha forza di legge tra le parti, inadempimento contrattuale, risarcimento.

SEA alla fine non avrà un euro di quei 1,250 mld, avrà invece tante opere costruite dallo Stato per ritirare la causa... si arriverà a mio avviso a una transazione.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 5 ottobre 2008, 13:56

non so perchè ma penso che la causa verrà ritirata non appena arriveranno altri voli e tutti si dimenticheranno tutto..
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
Arya
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 811
Iscritto il: 10 luglio 2007, 20:20

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Arya » 5 ottobre 2008, 15:26

Forse qualcuno oggi si è accorto che almeno noi a FCO siamo leggermente sotto organico. Inutile dirvi il caos di oggi ( 3 ore e mezza di fila per un check-in ) ma dai clamori delle ultime file dal disservizio allo scandalo al fallimento che era meglio per tutti, appena giravano l'angolo e vedevano che eravamo in 4 gatti a fare le accettazioni a più di 500 persone in fila cominciavi a sentire "ma non erano tutti in esubero?"

Intanto fra i banchi sono tornati i capiturno, e ragazzi di altri settori.

Sì, siamo decisamente in esubero, ma questo sui giornali non si sente più.
" Sembra magnifico Kowalski ma.. può volare? "
" Certo, se lo pieghiamo qui, qui, qui e qui! "

Immagine

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Poker » 5 ottobre 2008, 16:58

Arya ha scritto:Forse qualcuno oggi si è accorto che almeno noi a FCO siamo leggermente sotto organico. Inutile dirvi il caos di oggi ( 3 ore e mezza di fila per un check-in ) ma dai clamori delle ultime file dal disservizio allo scandalo al fallimento che era meglio per tutti, appena giravano l'angolo e vedevano che eravamo in 4 gatti a fare le accettazioni a più di 500 persone in fila cominciavi a sentire "ma non erano tutti in esubero?"

Intanto fra i banchi sono tornati i capiturno, e ragazzi di altri settori.

Sì, siamo decisamente in esubero, ma questo sui giornali non si sente più.
Maddai? finalmente se ne sono resi conto... loro il pubblico (abboccone che crede a tutte le cagate che i giornalisti gli davano in pasto per preparare la più grande truffa della storia "Alitaglia"...)

che forse i dipendenti della prima linea non c'entrano... nel magna magna fatto ai piani alti... in tutti questi anni?!?!? ma come ha detto giustamente qualcuno... ma tutti i soldi che si sono rubati i vari AD... nel corso degli anni... perchè non vengono ripresi... a ragione.. e magari sanato qualche debituccio...?

ma poi mi spiegate Airone cosa è entrata a fare nel discorso AZ????????? mamma mia... tristezza....
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 5 ottobre 2008, 18:54

La squadra italiana di canoa e quella cinese decisero di sfidarsi in una gara
con equipaggio ad 8 uomini.
Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivò il giorno della gara ciascuna
era al meglio della forma.
I cinesi vinsero con un vantaggio di un chilometro.
Dopo la sconfitta il morale della squadra era a terra.
Il Top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise
in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema.
Il gruppo di progetto scoprì, dopo molte analisi, che i cinesi avevano sette
uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo
che remava e sette che comandavano.
In questa situazione di crisi il Top management dette una chiara prova di
capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per
investigare la struttura della squadra italiana.
Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella
squadra c'erano troppe persone a comandare e troppo poche a remare.
Con il supporto della relazione degli esperti fu deciso di cambiare
immediatamente la struttura della squadra.
Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, tre supervisori ed uno ai remi.
Inoltre si introdussero una serie di punti per motivare il rematore:
"dobbiamo ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più
responsabilità".
L'anno dopo i cinesi si aggiudicarono la sfida con un vantaggio di due chilometri.
La squadra italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi
risultati ottenuti in competizione, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo
di comando per il grande impegno profuso.
La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove dimostrò che era stata
scelta la giusta tattica e che anche la motivazione era buona, ma che il
materiale impiegato doveva essere migliorato.
Al momento la squadra italiana è impegnata a progettare una nuova canoa.

Vi dice niente questa storiella? :( :(

Avatar utente
Barone Rosso
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 579
Iscritto il: 13 gennaio 2007, 15:03
Località: UK... per ora

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Barone Rosso » 6 ottobre 2008, 0:24

dirk ha scritto:La squadra italiana di canoa e quella cinese decisero di sfidarsi in una gara
con equipaggio ad 8 uomini.
Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivò il giorno della gara ciascuna
era al meglio della forma.
I cinesi vinsero con un vantaggio di un chilometro.
Dopo la sconfitta il morale della squadra era a terra.
Il Top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise
in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema.
Il gruppo di progetto scoprì, dopo molte analisi, che i cinesi avevano sette
uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo
che remava e sette che comandavano.
In questa situazione di crisi il Top management dette una chiara prova di
capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per
investigare la struttura della squadra italiana.
Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella
squadra c'erano troppe persone a comandare e troppo poche a remare.
Con il supporto della relazione degli esperti fu deciso di cambiare
immediatamente la struttura della squadra.
Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, tre supervisori ed uno ai remi.
Inoltre si introdussero una serie di punti per motivare il rematore:
"dobbiamo ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più
responsabilità".
L'anno dopo i cinesi si aggiudicarono la sfida con un vantaggio di due chilometri.
La squadra italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi
risultati ottenuti in competizione, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo
di comando per il grande impegno profuso.
La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove dimostrò che era stata
scelta la giusta tattica e che anche la motivazione era buona, ma che il
materiale impiegato doveva essere migliorato.
Al momento la squadra italiana è impegnata a progettare una nuova canoa.

Vi dice niente questa storiella? :( :(
che i cinesi dopo gli atleti olimpionici hanno dopato anche i rematori per queste due sfide???.. :roll: :roll:
CPL/IR MEP ATPL JAA (ed FAA)

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 6 ottobre 2008, 9:16

i_disa ha scritto:non so perchè ma penso che la causa verrà ritirata non appena arriveranno altri voli e tutti si dimenticheranno tutto..
Penso che dipenderà da chi sarà il nuovo partner CAI.
Se sarà AF vorrà dire che mxp diventerà un aeroporto Star Alliance (tramite LH) quindi perché ritirare la causa?
Anche se la causa andrà sicuramente a finire nella bad company sarà sempre uno strumento di pressione.
Se al contrario il partner sarà LH... la rinuncia alla causa sarà un'ottima operazione di facciata e marketing.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 6 ottobre 2008, 9:31

ALITALIA: CAI AFFRONTA NODI PER DECOLLO A NOVEMBRE
(ANSA) - ROMA, 5 OTT - Compagnia aerea italiana e' al lavoro per sciogliere i nodi che le consentano di decollare agli inizi di novembre. Dalla stesura dei contratti con i sindacati, alla definizione della nuova societa' in cui ci sara' l'ingresso di nuovi azionisti e che dovra' essere capitalizzata, all'iter per ottenere la certificazione di operatore aereo (coa), alla scelta del partner straniero, alla messa a punto dell'organizzazione operativa della nuova Alitalia. Domani l'amministratore di Cai (Compagnia aerea italiana), Rocco Sabelli, incontrera' i rappresentanti dei lavoratori per avviare la stesura dei contratti. Obiettivo e' definirli nel piu' breve tempo possibile anche se la definizione appare complessa per via dei tanti aspetti da esaminare. E mentre si sondano le nuove manifestazioni di interesse per l'ingresso in Cai di nuovi soci, si prepara il lavoro per la trasformazione da srl a spa che sara' approvata dall'assemblea il 14 ottobre prossimo. Intanto, in questa settimana, Sabelli e il presidente di Cai, Roberto Colaninno, potrebbero incontrare i vertici delle grandi compagnie europee Air France-Klm, Lufthansa e British Airways, fra cui scegliere l'alleato con cui la Nuova Alitalia operera'. L'orientamento dovrebbe essere verso un solo partner e l'alleanza globale a cui fa capo (rispettivamente Sky Team, Star Alliance e One World). Gran lavoro per i tecnici di Cai anche sul fronte burocratico della licenza aerea sulla base del Regolamento comunitario 2407 del 1992. Al momento, Alitalia vola con una licenza provvisoria che scade a marzo 2009 ed e' sottoposta mensilmente ad una verifica della disponibilita' finanziaria. All'Enac la nuova societa' dovrebbe chiedere una certificazione di operatore aereo ex novo, uno degli elementi che possono garantire la discontinuita' con l'attuale Alitalia e quindi superare eventuali contestazioni da Bruxelles. La societa' che chiede il Coa deve dimostrare all'Ente nazionale aviazione civile di poter far fronte in qualsiasi momento agli impegni effettivi e potenziali per 24 mesi a partire dall'inizio delle operazioni e ai costi fissi e operativi connessi con le operazioni secondo i suoi piani economici per tre mesi dall'inizio delle operazioni e senza tener conto delle entrate derivanti da queste operazioni. Occorre anche presentare un piano economico per almeno i primi due anni di attivita', la base delle previsioni di spesa per carburante, tariffe, stipendi, manutenzione, spese aeroportuali; previsioni sul rapporto traffico-reddito e sui movimenti di cassa e piani di liquidita' per i primi due anni d'esercizio. Oltre a notificare in anticipo l'attivazione di un nuovo servizio di linea o non di linea verso un continente o una regione del mondo che non erano precedentemente serviti, vanno chiariti eventuali cambiamenti del tipo o numero di aeromobili utilizzati e notificati in anticipo eventuali fusioni o acquisizioni previste ed entro 14 giorni dal rilascio della licenza qualsiasi cambiamento di proprieta' di una quota azionaria che rappresenti il 10% o piu' del capitale complessivo del vettore aereo o della sua societa' madre o della societa' che in ultima istanza lo controlla. (ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 6 ottobre 2008, 9:45

araial14 ha scritto: Ich anstatt , schreibe es immer..... :wink:
Piano eh, che faccio una fatica immane a metter giù due parole in quella lingua malefica. :lol:

Ciao
Massimo

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 6 ottobre 2008, 11:34

Maxlanz ha scritto:
araial14 ha scritto: Ich anstatt , schreibe es immer..... :wink:
Piano eh, che faccio una fatica immane a metter giù due parole in quella lingua malefica. :lol:

Ciao
Massimo
warum??? :mrgreen:
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 6 ottobre 2008, 13:02

ALITALIA: FAMIGLIA TRAGLIO INTERESSATA A INGRESSO CAI
(ANSA) - MILANO, 4 OTT - La famiglia Traglio e' interessata ad un investimento in Cai (Compagnia Aerea Italiana) per circa 15 milioni. E' quanto riferisce una nota. ''L'investimento - spiega Maurizio Traglio - si inserisce coerentemente nella politica di partecipazioni industriali che Mpa (la finanziaria di famiglia, ndr) ha sviluppato negli ultimi anni''. In particolare, Mpa partecipa nei settori immobiliare, della ristorazione, della meccanica e dell'alta gioielleria. (ANSA).

ALITALIA: SCAJOLA, BUONE PROSPETTIVE PER ASSET NO CAI
(ANSA) - GENOVA, 4 OTT - ''Per gli asset Alitalia non oggetto di acquisto da parte di Cai devo dire che ci sono diverse offerte che mi fanno essere ottimista sulla prospettiva che alla fine, dalla vecchia Alitalia usciranno diverse imprese efficienti che garantiranno lavoro e profitto'': lo ha detto il ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola, stamani a Genova a margine dell'inaugurazione del Salone Nautico. Secondo quanto spiegato dal ministro per i diversi asset Cargo, Manutenzione straordinaria ecc ''sono pervenute piu' di una cinquantina di richieste''. ''Cercheremo ora - ha detto Scajola - di operare attraverso il commissario e con i piani che saranno approvati dal ministero dello Sviluppo Economico di far si' che questi asset, che saranno venduti dopo una attenta valutazione degli acquirenti non siano portati al loro spegnimento bensi' alla loro esaltazione''. (ANSA).

ALITALIA: AD LUFTHANSA TECHNICAL, ESISTE UN GRANDE INTERESSE
(ANSA) - PESCARA, 6 OTT - ''Sicuramente esiste un grande interesse perche' l'Italia si trova in un momento molto, molto delicato''. Lo ha detto a Pescara, a margine della presentazione della scuola per tecnici manutentori aeronautici, l'amministratore delegato di Lufthansa Technical Training, Christoph Meyerrose, riferendosi alla possibilita' che la Lufthansa possa entrare nel capitale della compagnia di bandiera italiana. ''Interessante - ha spiegato - naturalmente e' la cooperazione che la Lufthansa sta avviando in questo settore, due settimane fa e' stato in Italia il nostro Cdo. La Lufthansa e' interessata alla cooperazione, ma non sono io a dover dare una risposta, dovranno essere i politici a dare una risposta a questa problematica. Sicuramente - ha osservato - e' bene che ci sia una compagnia di bandiera, che ci sia una compagnia che prenda e si assuma la responsabilita' di tutti i voli che attualmente ha l'Alitalia''. (ANSA).

cosa ci faceva questo Christoph Meyerrose a PSR?
c è da un più di un mese un 737 parcheggiato davanti all hangar Air One
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 6 ottobre 2008, 15:56

blusky ha scritto: warum??? :mrgreen:
warum essa non essere una lingua, essere una forma acuta di laringite. :lol:

Ciao
Massimo

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 6 ottobre 2008, 15:57

Maxlanz ha scritto:
blusky ha scritto: warum??? :mrgreen:
warum essa non essere una lingua, essere una forma acuta di laringite. :lol:

Ciao
Massimo
C'è di peggio.... hai presente l'olandese? :mrgreen:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 6 ottobre 2008, 16:00

aeb ha scritto: C'è di peggio.... hai presente l'olandese? :mrgreen:
Oh sì sìor. :lol:

Evviva le neolatine, lingue et femmine. 8)

Ciao
Massimo

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da araial14 » 6 ottobre 2008, 16:14

Maxlanz ha scritto:
araial14 ha scritto: Ich anstatt , schreibe es immer..... :wink:
Piano eh, che faccio una fatica immane a metter giù due parole in quella lingua malefica. :lol:

Ciao
Massimo
Beh, tolti i casi sintattici, non è così male..... :wink:
Immagine
Immagine

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Maxlanz » 6 ottobre 2008, 17:46

araial14 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
araial14 ha scritto: Ich anstatt , schreibe es immer..... :wink:
Piano eh, che faccio una fatica immane a metter giù due parole in quella lingua malefica. :lol:

Ciao
Massimo
Beh, tolti i casi sintattici, non è così male..... :wink:
Ma scusa, ma ti pare una lingua dire guter Abend Fräulein, wie geht es ihm? :shock:
E' un gargarismo.

Ma come si fa a dire ad una bella ragazza guter Abend Fräulein ! :lol:

Vuoi mettere buonasera signorina o buenas tardes señorita, ma guter abend, dai... :mrgreen: :lol:

Ciao
Massimo

Bloccato