Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 31 ottobre 2008, 12:36

classezara ha scritto:
blusky ha scritto: 1- come fa AF ad impedire di aprire tali tratte??? se me lo spieghi magari capisco... se con disegnino meglio!!!
2- che vessazione sarebbe questa???
AF voleva ridurre i voli intercontinentali e extra UE da mxp e si è mossa per ottenere questo risultato.
blusky li leggi i post altrui vero?
Quindi se ti cito un certo "Accordo segreto con l'ENAC" preteso da AF e concesso dal precedente governo non ti dico cosa nuova vero?

Del resto questo non è nemmeno + argomento di discussione visto che è stato candidamente ammesso da esponenti di spicco della sinistra e citato da esponenti di destra.
Vuoi contestare l'unico argomento bipartisan italiano? :mrgreen:

E dimmi un po'... non è una vessazione quell'accordo?
gli accordi bilaterali prevedeono che certi voli possa farli solo AZ,e cai vuole che quei diritti rimangano tali
aggiornatevi
non mi risulta che qualche bilaterale sia stato aperto ad altri
tanto è vero che nel sito dei supporter ultra di mxp,si sono accorti che se cai porta dei voi di lungo raggio a mxp,chiederà e otterrà dal governo l'esclusività della monodesignazione sui diritti,e per tanto l'hub di lh al massimo vedrà qualche volo in europa e qualche volo verso gli usa,dove c'è open sky
ma non potrà fare ad esempio mxp-del o mxp-bkk o mxp-hkg

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da blusky » 31 ottobre 2008, 12:43

airbusfamilydriver ha scritto:
classezara ha scritto:
blusky ha scritto: 1- come fa AF ad impedire di aprire tali tratte??? se me lo spieghi magari capisco... se con disegnino meglio!!!
2- che vessazione sarebbe questa???
AF voleva ridurre i voli intercontinentali e extra UE da mxp e si è mossa per ottenere questo risultato.
blusky li leggi i post altrui vero?
Quindi se ti cito un certo "Accordo segreto con l'ENAC" preteso da AF e concesso dal precedente governo non ti dico cosa nuova vero?

Del resto questo non è nemmeno + argomento di discussione visto che è stato candidamente ammesso da esponenti di spicco della sinistra e citato da esponenti di destra.
Vuoi contestare l'unico argomento bipartisan italiano? :mrgreen:

E dimmi un po'... non è una vessazione quell'accordo?
gli accordi bilaterali prevedeono che certi voli possa farli solo AZ,e cai vuole che quei diritti rimangano tali
aggiornatevi
non mi risulta che qualche bilaterale sia stato aperto ad altri
tanto è vero che nel sito dei supporter ultra di mxp,si sono accorti che se cai porta dei voi di lungo raggio a mxp,chiederà e otterrà dal governo l'esclusività della monodesignazione sui diritti,e per tanto l'hub di lh al massimo vedrà qualche volo in europa e qualche volo verso gli usa,dove c'è open sky
ma non potrà fare ad esempio mxp-del o mxp-bkk o mxp-hkg
azz sembra una vessazione!!! :bounce:
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 31 ottobre 2008, 12:52

@caravaggio

tu dici che noi ce la suoniamo e ce la cantiamo,beh dimostra con i fatti che la soluzione cai è migliore per l'italia rispetto ad airfrance

argomenta se sei in grado sui seguenti punti

-prestito di 300 milioni erogato dagli italiani

-cigs di 7 anni (invece che 2 con af) all'80% del netto (invece che soli 1038€ con af)

-nessun cambiamente per mxp,dal momento che il piano cai vede fco come base principale,stando al numero delle assunzioni e delle macchine basate

-partner probabile di cai:air france

-debiti bad company: pagati dai cittadini invece che da air france

-obbligazionisti e azionisti a mani vuote,mentre con air france c'era un opa per gli azionisti e venivano garantiti gli obbligazionisti

-cai che ha chiesto l'esclusività dei diritti sui volli di lungo raggio soggetti ad accordi bilaterali e la limitazione di linate

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da EK412 » 31 ottobre 2008, 13:12

Infatti la porcata sui diritti di volo sarebbe veramente allucinante. Non credo che la gente resterà con le mani in mano.

MXP-DEL può benissimo essere effettuato da EN se non vado errato.

I diritti sulle destinazioni intercontinentali vengono persi se non operati per una stagione.

Quindi ad esempio quelli indiani sono lì che aspettano che qualcuno li richieda.

Il problema si pone su stati quali il Giappone e il Brasile dove il tetto di frequenze italiane (per alcuni posti in monodesignazione ad AZ) è occupato ed operato da AZ.

Il "sito degli ultra sostenitori di MXP" come viene chiamato (in maniera dispregiativa) da alcuni, è perfettamente cosciente di ciò, e non da ieri. Se la porcata avverrà si cercherà in tutti i modi di farla saltare, anche grazie all'appoggio europeo di certi cuginetti teutonici...

Saluti!
Immagine

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 31 ottobre 2008, 13:38

Oggi purtroppo ho dovuto dire alla mia donna delle pulizie che a causa della crisi e del mio lavoro non dovra piu venire :( .E pensare che lei era tutta contenta che andava sempre in giro con ryan con pochi soldi .....chissa se adesso trovera lavoro da un lavoratore ryan. Anche questo è un aspetto del nostro mondo prima siamo contenti di risparmiare poi quando qualcuno risparmia su di noi la vita ti cambia.

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da maksim » 31 ottobre 2008, 13:44

airbusfamilydriver ha scritto:@caravaggio

tu dici che noi ce la suoniamo e ce la cantiamo,beh dimostra con i fatti che la soluzione cai è migliore per l'italia rispetto ad airfrance

argomenta se sei in grado sui seguenti punti

-prestito di 300 milioni erogato dagli italiani

-cigs di 7 anni (invece che 2 con af) all'80% del netto (invece che soli 1038€ con af)

-nessun cambiamente per mxp,dal momento che il piano cai vede fco come base principale,stando al numero delle assunzioni e delle macchine basate

-partner probabile di cai:air france

-debiti bad company: pagati dai cittadini invece che da air france

-obbligazionisti e azionisti a mani vuote,mentre con air france c'era un opa per gli azionisti e venivano garantiti gli obbligazionisti

-cai che ha chiesto l'esclusività dei diritti sui volli di lungo raggio soggetti ad accordi bilaterali e la limitazione di linate
Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).

Avatar utente
MikeAlphaX-ray
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 21 ottobre 2007, 19:48
Località: LIRF - FCO

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MikeAlphaX-ray » 31 ottobre 2008, 13:46

maksim ha scritto: Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).
:mrgreen: evvivva la CAI!!! :mrgreen:

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da maksim » 31 ottobre 2008, 13:53

MikeAlphaX-ray ha scritto:
maksim ha scritto: Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).
:mrgreen: evvivva la CAI!!! :mrgreen:
...intendi "Club Alpino Italiano"...

Avatar utente
MikeAlphaX-ray
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 21 ottobre 2007, 19:48
Località: LIRF - FCO

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MikeAlphaX-ray » 31 ottobre 2008, 13:56

maksim ha scritto: ...intendi "Club Alpino Italiano"...
si capisce.... :wink:

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mdx4 » 31 ottobre 2008, 14:05

Alitalia, Letta ai sindacati: "O si firma o è fallimento"
ROMA - "A mezzanotte non c'è più Alitalia, senza l'accettazione dell'offerta di Cai perchè il 31 è il termine ultimo per sopravvivere". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, durante l'incontro con i sindacati a Palazzo Chigi secondo quanto riferiscono fonti presenti alla riunione. Al tavolo, a cui prendono parte anche il presidente e l'amministratore unico di Cai Roberto Colaninno e Rocco Sabelli e il commissario straordinario della compagnia Augusto Fantozzi, Letta ha anche sottolineato: "siamo vicini al baratro, non c'è più margine per trattativa, l'alternativa è il fallimento". E il presidente della Compagnia aerea italiana ha avvertito: "Senza una firma sui contratti oggi al tavolo a Palazzo Chigi la Cai è fuori da Alitalia".
(31 ottobre 2008)

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 31 ottobre 2008, 14:06

maksim ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:@caravaggio

tu dici che noi ce la suoniamo e ce la cantiamo,beh dimostra con i fatti che la soluzione cai è migliore per l'italia rispetto ad airfrance

argomenta se sei in grado sui seguenti punti

-prestito di 300 milioni erogato dagli italiani

-cigs di 7 anni (invece che 2 con af) all'80% del netto (invece che soli 1038€ con af)

-nessun cambiamente per mxp,dal momento che il piano cai vede fco come base principale,stando al numero delle assunzioni e delle macchine basate

-partner probabile di cai:air france

-debiti bad company: pagati dai cittadini invece che da air france

-obbligazionisti e azionisti a mani vuote,mentre con air france c'era un opa per gli azionisti e venivano garantiti gli obbligazionisti

-cai che ha chiesto l'esclusività dei diritti sui volli di lungo raggio soggetti ad accordi bilaterali e la limitazione di linate
Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).
l'italianità di chi paga i buffi senz'altro.... :mrgreen:

Avatar utente
MikeAlphaX-ray
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 21 ottobre 2007, 19:48
Località: LIRF - FCO

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MikeAlphaX-ray » 31 ottobre 2008, 14:07

da ansa.it
ROMA - "Il 31 ottobre è il termine ultimo per la sopravvivenza dell'Alitalia. A mezzanotte non c'è più Alitalia senza accettazione offerta Cai. Siamo vicini al baratro". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta - secondo quanto riferito da chi partecipa al tavolo - aggiungendo che "non c'è più margine per trattare".

"Non siamo qui per riaprire il negoziato, non c'é più margine per trattare ma per dire chi firma e chi si assume, non firmando, la responsabilità di far fallire la trattativa. E' il momento di prendere atto delle intese raggiunte". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio.
"C'é il Cda, sentiamo cosa ci dicono", ha detto il presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera.

"Senza firma sui contratti, Cai è fuori da Alitalia", avvisa il presidente di Cai Roberto Colaninno. "Il contratto non è un modello definitivo e potrà essere migliorato in futuro. Ma oggi le condizioni sono queste. Non abbiamo ulteriori margini, occorre un rapporto fiduciario e armonia fra azienda e sindacati".

Oggi è l'ultimo giorno utile per trovare un accordo definitivo tra Cai e sindacati che consenta alla cordata di imprenditori di presentare l'offerta vincolante al commissario straordinario di Alitalia, Augusto Fantozzi, per gli asset del settore volo. Gli azionisti di Cai hanno confermato la disponibilità di risorse per un miliardo di euro.

Essendo stati definiti i termini dell'offerta vincolante da presentare a Fantozzi - secondo fonti vicino alla cordata - la giornata di oggi rappresenta il termine ultimo per presentare l'offerta stessa, considerate per altro le condizioni di Alitalia che non consentono di andare oltre.

Il consiglio di amministrazione di Cai, fissato per le 15 nella sede romana di Intesa San Paolo. Il Cda è chiamato a varare proprio l'offerta vincolante a cui l'assemblea della cordata di imprenditori aveva dato il via libera nei giorni scorsi. A Palazzo Chigi, quindi, i sindacati saranno chiamati a firmare i contratti, compreso quello da dirigenti per i comandanti, e i criteri di selezione dei 12 mila 639 lavoratori che Cai intende assumere nella nuova Alitalia.

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da maksim » 31 ottobre 2008, 14:07

maksim ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:@caravaggio

tu dici che noi ce la suoniamo e ce la cantiamo,beh dimostra con i fatti che la soluzione cai è migliore per l'italia rispetto ad airfrance

argomenta se sei in grado sui seguenti punti

-prestito di 300 milioni erogato dagli italiani

-cigs di 7 anni (invece che 2 con af) all'80% del netto (invece che soli 1038€ con af)

-nessun cambiamente per mxp,dal momento che il piano cai vede fco come base principale,stando al numero delle assunzioni e delle macchine basate

-partner probabile di cai:air france

-debiti bad company: pagati dai cittadini invece che da air france

-obbligazionisti e azionisti a mani vuote,mentre con air france c'era un opa per gli azionisti e venivano garantiti gli obbligazionisti

-cai che ha chiesto l'esclusività dei diritti sui volli di lungo raggio soggetti ad accordi bilaterali e la limitazione di linate
Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).
Aggiungo: inoltre, con la scelta Cai, AZ viene fusa con un'azienda in attivo (senza debiti): Airone... :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da dirk » 31 ottobre 2008, 14:08

Hanno abbastanza rotto con questi ultimatum.
Non avrebbero le palle quelli al Governo per farla fallire.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 31 ottobre 2008, 14:08

Mdx4 ha scritto:Alitalia, Letta ai sindacati: "O si firma o è fallimento"
ROMA - "A mezzanotte non c'è più Alitalia, senza l'accettazione dell'offerta di Cai perchè il 31 è il termine ultimo per sopravvivere". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, durante l'incontro con i sindacati a Palazzo Chigi secondo quanto riferiscono fonti presenti alla riunione. Al tavolo, a cui prendono parte anche il presidente e l'amministratore unico di Cai Roberto Colaninno e Rocco Sabelli e il commissario straordinario della compagnia Augusto Fantozzi, Letta ha anche sottolineato: "siamo vicini al baratro, non c'è più margine per trattativa, l'alternativa è il fallimento". E il presidente della Compagnia aerea italiana ha avvertito: "Senza una firma sui contratti oggi al tavolo a Palazzo Chigi la Cai è fuori da Alitalia".
(31 ottobre 2008)
Glielo hanno detto a Letta che AZ è stata commissariata e tra un anno non esisterà piu' comunque?

maksim
Banned user
Banned user
Messaggi: 1255
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 0:25

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da maksim » 31 ottobre 2008, 14:09

airbusfamilydriver ha scritto:
maksim ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:@caravaggio

tu dici che noi ce la suoniamo e ce la cantiamo,beh dimostra con i fatti che la soluzione cai è migliore per l'italia rispetto ad airfrance

argomenta se sei in grado sui seguenti punti

-prestito di 300 milioni erogato dagli italiani

-cigs di 7 anni (invece che 2 con af) all'80% del netto (invece che soli 1038€ con af)

-nessun cambiamente per mxp,dal momento che il piano cai vede fco come base principale,stando al numero delle assunzioni e delle macchine basate

-partner probabile di cai:air france

-debiti bad company: pagati dai cittadini invece che da air france

-obbligazionisti e azionisti a mani vuote,mentre con air france c'era un opa per gli azionisti e venivano garantiti gli obbligazionisti

-cai che ha chiesto l'esclusività dei diritti sui volli di lungo raggio soggetti ad accordi bilaterali e la limitazione di linate
Non mi chiamo "caravaggio"...
...comunque: la scelta Cai è migliore di AF perchè salvaguarda l' ITALIANITA' della compagnia ( :lol: ) e tutela il nostro turismo ( :lol: :lol: :lol: :lol: ).
l'italianità di chi paga i buffi senz'altro.... :mrgreen:
Ma non è vero ! Questo è un sistematico ribaltamento della realtà ! Tu sei strumentalizzato dalla sx ( :lol: )

az.mirxi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 194
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 20:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da az.mirxi » 31 ottobre 2008, 14:17

air.surfer ha scritto:
Mdx4 ha scritto:Alitalia, Letta ai sindacati: "O si firma o è fallimento"
ROMA - "A mezzanotte non c'è più Alitalia, senza l'accettazione dell'offerta di Cai perchè il 31 è il termine ultimo per sopravvivere". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, durante l'incontro con i sindacati a Palazzo Chigi secondo quanto riferiscono fonti presenti alla riunione. Al tavolo, a cui prendono parte anche il presidente e l'amministratore unico di Cai Roberto Colaninno e Rocco Sabelli e il commissario straordinario della compagnia Augusto Fantozzi, Letta ha anche sottolineato: "siamo vicini al baratro, non c'è più margine per trattativa, l'alternativa è il fallimento". E il presidente della Compagnia aerea italiana ha avvertito: "Senza una firma sui contratti oggi al tavolo a Palazzo Chigi la Cai è fuori da Alitalia".
(31 ottobre 2008)
Glielo hanno detto a Letta che AZ è stata commissariata e tra un anno non esisterà piu' comunque?
Glielo hanno detto a Letta che io...come tutti...entro il 16 novembre dovrò chiedere al "Tribunale Fallimentare" attraverso la procedura di "insinuazione al passivo" il mio TFR ed il rateo della mia tredicesima di quest'anno (da gennaio ad agosto...data di commissariamento AZ) ?...giusto perchè "AZ è stata salvata" ?

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 31 ottobre 2008, 14:18

Silenzio c'è una pausa di riflessione....

fra qualche minuto interverrà LUI e con la bacchetta magica BACCHETTERA' tutti

attenti

ALITALIA: PAUSA DI RIFLESSIONE NEL CONFRONTO A P. CHIGI

(AGI) - Roma, 31 ott. - Pausa di riflessione nel confronto tra sindacati, Alitalia a la Cai in corso a Palazzo Chigi: le parti sono tuttora presenti nella sede del Governo anche se hanno lasciato il tavolo della trattativa per le reciproche valutazioni sull'evoluzione del confronto sui contratti di lavoro per la nuova Alitalia. E' quanto riferiscono fonti sindacali.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 31 ottobre 2008, 14:30

az.mirxi ha scritto: Glielo hanno detto a Letta che io...come tutti...entro il 16 novembre dovrò chiedere al "Tribunale Fallimentare" attraverso la procedura di "insinuazione al passivo" il mio TFR ed il rateo della mia tredicesima di quest'anno (da gennaio ad agosto...data di commissariamento AZ) ?...giusto perchè "AZ è stata salvata" ?
Oramai non c'è piu' limite alla decenza...

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 31 ottobre 2008, 14:32

ho ibrividi lungo la schiena......t...l..o

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mdx4 » 31 ottobre 2008, 14:35

air.surfer ha scritto:
Mdx4 ha scritto:Alitalia, Letta ai sindacati: "O si firma o è fallimento"
Glielo hanno detto a Letta che AZ è stata commissariata e tra un anno non esisterà piu' comunque?
Letta IMHO è un clone di Andreotti non credo che gli sfugga alcunchè.

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 31 ottobre 2008, 14:35

airbusfamilydriver ha scritto:gli accordi bilaterali prevedeono che certi voli possa farli solo AZ,e cai vuole che quei diritti rimangano tali aggiornatevi non mi risulta che qualche bilaterale sia stato aperto ad altri
tanto è vero che nel sito dei supporter ultra di mxp,si sono accorti che se cai porta dei voi di lungo raggio a mxp,chiederà e otterrà dal governo l'esclusività della monodesignazione sui diritti,e per tanto l'hub di lh al massimo vedrà qualche volo in europa e qualche volo verso gli usa,dove c'è open sky
ma non potrà fare ad esempio mxp-del o mxp-bkk o mxp-hkg
Potrei anche sbagliarmi, ma non credo che B abbia la forza per far digerire una cosa del genere ai suoi alleati e ai suoi stessi uomini/elettori. Il silenzio del governo sui bilaterali di mxp potrebbe essere propedeutico per la firma, ma una volta avvenuta la cessione potrebbe accadere di tutto... del resto non ci sono i suoi figli in CAI :mrgreen:

La differenza è proprio qui... il successo politico di B dipende in buona parte dal nord Italia e quindi la questione mxp diventa vitale per lui. Il governo precedente invece non aveva questa necessità e quindi era disposto a sacrificare mxp (e con mxp il destino di un'azienda sana) ai desideri di AF.

Tornando su CAI comunque si stà toccando veramente il fondo...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 31 ottobre 2008, 14:36

Mdx4 ha scritto: Letta IMHO è un clone di Andreotti non credo che gli sfugga alcunchè.
Allora mente sapendo di mentire.

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 31 ottobre 2008, 14:39

ma con questo ultimatum all'ultimatum ci sarà un ultimatum dell'ultimatum per cui all'ultimatum dell'utimatum l'ultimo ultimatum non vale come ultimatum :drunken: :drunken: :drunken:

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 31 ottobre 2008, 14:43

air4you ha scritto:ma con questo ultimatum all'ultimatum ci sarà un ultimatum dell'ultimatum per cui all'ultimatum dell'utimatum l'ultimo ultimatum non vale come ultimatum :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
No perche l'ultimatum con ultimatum al quadrato fa si che l'ultimatum sia prossimo al prossimo ultimatum........... :drunken:

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 31 ottobre 2008, 14:47

peterfly 65 ha scritto:
air4you ha scritto:ma con questo ultimatum all'ultimatum ci sarà un ultimatum dell'ultimatum per cui all'ultimatum dell'utimatum l'ultimo ultimatum non vale come ultimatum :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
No perche l'ultimatum con ultimatum al quadrato fa si che l'ultimatum sia prossimo al prossimo ultimatum........... :drunken:
ma questa allora è la crisi dell'ultimatum...
non ci sono più gli ultimatum di una volta :cry: :cry: :cry:

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 31 ottobre 2008, 14:49

air4you ha scritto:...ma questa allora è la crisi dell'ultimatum...
...ehm stanotte è la festa di halloween... magari ciò che è fantasma ora.... domani resuscita.. 8)
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 31 ottobre 2008, 14:50

air4you ha scritto:
peterfly 65 ha scritto:
air4you ha scritto:ma con questo ultimatum all'ultimatum ci sarà un ultimatum dell'ultimatum per cui all'ultimatum dell'utimatum l'ultimo ultimatum non vale come ultimatum :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
No perche l'ultimatum con ultimatum al quadrato fa si che l'ultimatum sia prossimo al prossimo ultimatum........... :drunken:
ma questa allora è la crisi dell'ultimatum...
non ci sono più gli ultimatum di una volta :cry: :cry: :cry:
era meglio quando si stava peggio ......................aridatece andreotti :D :D :D

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 31 ottobre 2008, 14:53

Max-Liea ha scritto:
air4you ha scritto:...ma questa allora è la crisi dell'ultimatum...
...ehm stanotte è la festa di halloween... magari ciò che è fantasma ora.... domani resuscita.. 8)

Si con il detto dolcetto o scherzetto...

intanto FANTOCCI ha dichiarato

''È un vizio del Paese arrivare sempre all'ultimo minuto..'' (Agr)
Allegati
57.gif
57.gif (3.13 KiB) Visto 3708 volte
56.gif
56.gif (3.31 KiB) Visto 3706 volte
32.gif
32.gif (10.62 KiB) Visto 3730 volte
Ultima modifica di air4you il 31 ottobre 2008, 15:02, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 31 ottobre 2008, 14:57

Alitalia, il countdown
31 Ottobre 2008, 08:00

Poche ore per decidere

Queste ultime ore prima della mezzanotte del 31 ottobre sono molto
importanti per capire cosa accadrà della vicenda Alitalia. I fatti.

Dopo una serie di incontri inconcludenti, nei quali Cai, a varie riprese,
ha mostrato di avere idee poco chiare sulla strategia industriale da
applicare per lo sviluppo della Compagnia aerea, improvvisamente
l’amministratore delegato, Rocco Sabelli, ha interrotto le trattative.

I nodi della rottura, nonostante le diverse ipotesi e valutazioni di
sindacati e cordata, risiedono in un insoluto di partenza: non si conosce,
al momento, cosa dovrà essere la ‘nuova’ Alitalia, perché oltre le
operazioni di pubbliche relazioni un piano industriale chiaro non si è mai
visto.

Il rischio di fallimento e la conseguente catastrofe sociale (oltre 20.000
lavoratori disoccupati più l’indotto) hanno condizionato la trattativa.
Non è un segreto che gli imprenditori di Cai non siano per nulla
‘entusiasti’ della loro nuova impresa. La cordata è stata formata non su
un ‘principio comune’ indirizzato ad una volontà di investimento nel
comparto del trasporto aereo, ma da varie implicite ed esplicite
opportunità politiche. Per altro ’suggerite’ dal premier, Silvio
Berlusconi.

Le organizzazioni sindacali seguono diverse linee. Cisl e Uil, sindacati
di ‘utilità’, presenti tra il personale di terra, sono anche ‘uffici di
garanzia’ per i propri associati, in pratica buoni veicoli per ottenere
soluzioni positive in caso di ‘richieste’ nei confronti dell’azienda. Le
organizzazioni di Bonanni ed Angeletti, poi, non solo per il trasporto
aereo, stanno assumendo sempre di più atteggiamenti ‘morbidi’ nei
confronti del governo e quello che è avvenuto ieri per il pubblico impiego
ne è una testimonianza. Le due organizzazioni confederali, con Bonanni in
prima fila, sembrano molto interessate a concludere la trattativa,
stranamente senza porre grandi obiezioni alle nebulose proposte di Cai.

La Cgil ha in una prima fase cercato di scoprire le misteriose idee della
cordata e nelle parole del suo segretario generale, Epifani, criticato le
vaghissime informazioni sul piano industriale. Poi, per passaggi
successivi e sotto la pressione del segretario del Pd, Walter Veltoni, il
più grande sindacato italiano ha accettato il piano di indirizzo (o
accordo quadro) varato con la mediazione del governo. Ma a denti stretti.

L’Ugl è un mistero moderno, perché da organizzazione inesistente durante
tutta la storia del sindacalismo repubblicano (da quando era la Cisnal
postfascista) è improvvisamente entrata ne salotto buono, in qualunque
trattativa non solo in quella Alitalia, non si sa bene se per la reale
rappresentanza dei suoi aderenti o perché pegno per la ‘pacificazione’ del
Paese, ovvero da quando si è abolita la discriminante antifascista. Certo,
oggi l’Ugl ha cambiato pelle, ma non conquistato iscritti, per cui non è
azzardato dire che esiste in quanto rappresentante dell’area politica del
centro-destra, indipendentemente dalla sua effettiva presenza tra i
lavoratori.

Le sigle aziendali e le associazioni sono fenomeni complessi da
raccontare, ma per sintesi si può dire che esaudiscono interessi di
gruppi, spesso in funzione di ‘agenzia’ per il disbrigo di vertenze
particolari.

Per l’Sdl il discorso è più complesso, perché molto forte in particolare
tra il personale ‘navigante’ e vicino ad una cultura sindacale post
confederale, è di sinistra, ma assolutamente lontano da legami organici
con le varie forze politiche dell’area di potenziale riferimento
(Rifondazione, ecc).

I piloti (Anpac e Up) sono nel guado, perché da essere stati sempre quasi
dei co-gestori di Alitalia, oggi sono messi in un angolo, isolati e
ridimensionati. Insomma, quasi in un vicolo cieco, perchè Cai per
governare la nuova Alitalia deve stroncare la loro potenziale
indispensabilità. Un aereo senza pilota non va da nessuna parte, ma la
nuova Alitalia ‘efficientista’ con dei piloti ‘pesanti’ è pericolosa per
Cai.

A che serve una disamina del genere?

L’intero ‘affaire’ Alitalia ha un’origine politica, per cui le ‘aderenze’
di tutti gli attori sono molto importanti.

In uno scenario tanto complicato mettere ‘ordine’ e costruire convergenze
di interessi è impresa quasi titanica. Così Cai, parto di un gruppo di
imprenditori per nulla appassionati, ha scelto una linea chiara: massimo
utile per minimo rischio. Quindi potere assoluto.

Perché la trattativa potesse concludersi con soddisfazione, la cordata
aveva bisogno di copertura mediatica, finanziaria e politica. Quella
mediatica era assicurata dall’Uomo della Provvidenza, il cavalier
Berlusconi e lo stesso quella politica. Per la finanziaria c’era
Intesa-Sanpaolo di Passera, anche stimolata dal voler favorire la fusione
con Air One di Toto (secondo alcuni cliente della banca e sicuramente in
guai finanziari).

Arrivato lo tsunami della finanza mondiale, qualche piccolo tassello si è
spostato. Per concludere l’affare è necessario più di un miliardo di euro,
forse due. Ed anche un partner straniero, da cui attingere non solo
denari, ma anche capacità gestionale, perché gli imprenditori della
cordata capiscono di aerei quanto un pinguino. Toto compreso, visto i
risultati economici della sua creatura. Intesa-Sanpaolo potrebbe aver
difficoltà a trovare i capitali necessari, il suo titolo negli ultimi
giorni ha sofferto non poco.

Chi garantirà il fiume di denaro? Quale banca, di questi tempi, apre il
portafoglio se non ha la certezza di trovarsi di fronte ad uno scenario di
relazioni sindacali a dir poco ‘pacifico’.

L’accordo coi sindacati è fondamentale. Ma anche indispensabile è la linea
del massimo profitto col minimo rischio.

Quindi se i sindacati non accettano tutto, l’affare diventa troppo
impegnativo. Cisl e Uil sono disponibili a firmare anche un prestampato
perché hanno più ampie ambizioni (isolare Cgil, saldarsi con parte delle
forze governative e riceverne in cambio la riconoscenza). Gli altri non
possono prendersi la responsabilità di rompere, perché alternative non ci
sono ed una chiusura con Cai vorrebbe dire catastrofe Alitalia e per i
dipendenti.

Un rebus insolubile. Per altro il famoso ‘partner straniero’ (Air
France-Klm, Lufthansa?) ha capito l’estensione di questo labirinto e
vorrebbe evitare di impantanarsi in un affare pasticciato.

Questo è il quadro in cui si è inserita la rottura delle ultime ore.
Sabelli o ottiene tutto quello che vuole o scarica sui sindacati la
responsabilità del crash ed evita a se stesso ed al Cavaliere l’imbarazzo
del flop.

Dalle ultime dichiarazioni qualcosa appare più esplicito.

I sindacati hanno detto alcune cose. Il segretario generale della Fit-Cisl
Claudio Claudiani: “E’ incomprensibile la drammatizzazione fatta da Cai
nelle ultime 24 ore, che non è aderente ai fatti. Ed è ancor più
incomprensibile la sospensione del confronto, tenuto conto che si era in
una fase conclusiva sui criteri di assunzione dei 12.600 lavoratori e di
stesura dei contratti. Non vi è alcuna pregiudiziale, anzi l’opportunità
che il confronto riprenda il prima possibile e si concluda quanto più
rapidamente per aprire una nuova fase particolarmente delicata e
impegnativa”. Parole in sindacalese che vogliono dire: “Noi siamo qui, la
penna è pronta per firmare, poi si vede”.

Mentre Colaninno e Sabelli sono muti come pesci, un altro socio di Cai,
Gian Maria Gros-Petro, presidente di Autostrade e Atlantia comunica: “Gli
azionisti hanno dato fiducia a Colaninno e lui sa cosa deve essere fatto
per riportare l’Alitalia in condizioni di poter servire il Paese. Noi
possiamo dire solo una cosa: la storia passata di Alitalia dimostra che
così com’è non funziona, quindi bisogna cambiare radicalmente perchè se no
è inutile investire dei quattrini in una compagnia aerea che non è in
grado di sopravvivere. Il motivo per cui la mia società ha deciso di
investire in Alitalia è perché pensa che questo possa contribuire alla
crescita del paese e quindi anche al giro d’affari di Atlantia e
Autostrade per l’Italia, ma se Alitalia non funziona questo non succede e
allora non ha senso che noi investiamo”. Più esplicito di così.

Anpac, Unione Piloti, Sdl e Avia, che rischiano essere indicati come i
responsabili della catastrofe, rispondono di “non avere alcun pregiudizio
alla ripresa del tavolo finalizzato alla corretta stesura dei testi
contrattuali e alla formulazione del documento inerente i criteri di
selezione per l’assunzione del personale in Cai. Gli accordi sottoscritti
a Palazzo Chigi da tutte le sigle sindacali dalla Cai, dal Commissario
Straordinario di Alitalia e dal Governo contengono tutti i riferimenti di
merito utili alla predisposizione finale dei contratti collettivi
aziendali senza il ricorso ad ulteriori interventi interpretativi o di
natura negoziale. I testi contrattuali ‘definitivi’ consegnati da Cai e
sui quali è stato chiesto di apporre la firma alle organizzazioni
sindacali ed associazioni professionali. non sono conformi agli accordi
sottoscritti in sede governativa”. Insomma, noi vogliamo discutere e non
provate a darci la responsabilità della vostra decisione di liquidare
tutto.

Da parte sua, il consigliere delegato di Intesa-Sanpaolo Corrado Passera,
ha sostenuto: ‘’sapete cosa ha deciso l’assemblea (o accordo soi sindacati
o niente, ndr)” ed ha aggiunto: “Sapete qual è la condizione, domani (oggi
per chi legge, ndr) è il 31”. Cioè che se non si firma entro la serata,
Alitalia è senza scampo e l’assemblea riottosa dei soci della cordata
vuole ‘pace sociale assoluta’.

Ma Anpac, Unione Piloti, Sdl e Avia hanno anche sostenuto che “Il
documento proposto in merito ai criteri di selezione del personale
contiene gravissimi elementi discriminatori di esclusione sociale secondo
i quali, ad esempio, verrebbero esclusi dall’assunzione coloro che
assistono familiari in condizioni di disagio o addirittura una larga parte
di genitori di figli minori”.

Insomma, un vero e proprio film dell’orrore, nel quale lo sceneggiatore ha
perso il controllo della trama ed adesso non sa come risolvere i buchi del
soggetto.

Intanto Palazzo Chigi ha battuto un colpo. I vertici di Compagnia aerea
italiana e i leader di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, delle associazioni dei piloti
Anpac e Up, degli assistenti di volo Avia e Anpav e dell’Sdl sono stati
convocati domani a mezzogiorno dal sottosegretario alla presidenza del
Consiglio Gianni Letta per la firma dei contratti e dei criteri di
selezione del personale che sarà assunto nella Nuova Alitalia.

Nella bell’Italia la ricreazione è finita ed il ’signor maestro’ ha deciso
di mettere in riga i discoli, perché dopo lo sciopero della scuola un
fallimento dell’epico salvataggio di Alitalia non è pensabile. Siccome
alle 15 si riunisce il consiglio di amministrazione di Cai, in un paio di
ore si dovrebbe risolvere quello che in un mese è rimasto incomprensibile
ai più.

In serata, i segretari generali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl
trasporti, in una lettera inviata a Colaninno e per conoscenza a Gianni
Letta e al ministro del Welfare Maurizio Sacconi, hanno confermato la
totale disponibilità alla stesura e alla sottoscrizione del testo composto
da una parte comune e da tre parti specifiche, nonché alla definizione del
contratto per i comandanti dirigenti.

Successivamente, anche Anpac, Unione Piloti, Sdl e Avia, hanno affermato
in una nota di ”non avere alcun pregiudizio alla ripresa del tavolo
finalizzato alla corretta stesura dei testi contrattuali e alla
formulazione del documento sui criteri di selezione per l’assunzione del
personale in Cai”.

Nessuno pensa che con queste premesse Alitalia avrà gambe d’argilla, ma
forse tutti sanno che finito il balletto e in qualche modo spenti i
riflettori arriverà il tanto temuto da Berlusconi ‘invasore straniero’ a
mettere le mani nel solito accordo posticcio italico, per prendersi tutto
in un tempo ragionevole e salvando in un colpo solo Berlusconi, gli
imprenditori, i sindacati confederali e gli altri messi in un angolo.

Si vedrà in novembre se la Commissione europea vorrà mettere un timbro
proforma o riterrà di punire i furbetti italiani. Ma i tempi sono duri ed
è meglio avere migliaia di lavoratori parcheggiati in attesa di Odino,
piuttosto che migliaia di licenziati in tronco.

Eppure questi uomini e queste donne sono stanchi e stremati da giorni e
giorni di confusione totale e dovrebbero avere una dignità. Ma loro non
contano, sono sgradevoli incidenti nella gestione dell’Italia SpA del
Cavalier Berlusconi, il vero artefice di questo horror dei cieli.

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 31 ottobre 2008, 15:07

..in pratica c'è un cetriolo che gira in cerca di un.....campo d'atterraggio
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 31 ottobre 2008, 15:07

ma la cordata non era granitica?
a questi non interessa nulla di az,ne l del trasporto aereo,stanno solo facendo un favore a qualcuno....


ROMA (MF-DJ)--L'incertezza pesa sulla riunione del Cda di Cai delle 15h00 di oggi, che dovra' decidere la presentazione dell'offerta vincolante per Alitalia: senza accordo coi sindacati la cordata e' pronta a rinunciare.

A scriverlo e' il "Sole 24 Ore". Intanto il Governo ha convocato per mezzogiorno i sindacati e i vertici di Cai a Palazzo Chigi, in quello che appare un ultimo tentativo di mediazione per non far saltare il banco. Il termine per le offerte, come ha ricordato il commissario straordinario Augusto Fantozzi, scade alla mezzanotte di oggi e non sara' prorogato.

Numerosi soci della cordata italiana, scrive il quotidiano, si sentirebbero sollevati in caso di ritiro da un progetto che considerano ad alto rischio, nel quale sono entrati soprattutto per adesione all'invito del premier Silvio Berlusconi.
Tra i dubbiosi: Benetton, Aponte, Riva, Fossati e qualcun altro. Sembra destinata a uscire Clessidra. Eppure i pivot, Roberto Colaninno, Rocco Sabelli, Corrado Passera e Gaetano Micciche', lavorano per confermare l'offerta.

Avatar utente
air4you
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 novembre 2006, 21:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air4you » 31 ottobre 2008, 15:16

airbusfamilydriver ha scritto:ma la cordata non era granitica?
a questi non interessa nulla di az,ne l del trasporto aereo,stanno solo facendo un favore a qualcuno....


ROMA (MF-DJ)--L'incertezza pesa sulla riunione del Cda di Cai delle 15h00 di oggi, che dovra' decidere la presentazione dell'offerta vincolante per Alitalia: senza accordo coi sindacati la cordata e' pronta a rinunciare.

A scriverlo e' il "Sole 24 Ore". Intanto il Governo ha convocato per mezzogiorno i sindacati e i vertici di Cai a Palazzo Chigi, in quello che appare un ultimo tentativo di mediazione per non far saltare il banco. Il termine per le offerte, come ha ricordato il commissario straordinario Augusto Fantozzi, scade alla mezzanotte di oggi e non sara' prorogato.

Numerosi soci della cordata italiana, scrive il quotidiano, si sentirebbero sollevati in caso di ritiro da un progetto che considerano ad alto rischio, nel quale sono entrati soprattutto per adesione all'invito del premier Silvio Berlusconi.
Tra i dubbiosi: Benetton, Aponte, Riva, Fossati e qualcun altro. Sembra destinata a uscire Clessidra. Eppure i pivot, Roberto Colaninno, Rocco Sabelli, Corrado Passera e Gaetano Micciche', lavorano per confermare l'offerta.

hai letto quelli che avevano detto di no suo tempo ad Ermolli ?
Ma CAI passerà alla storia come
l'unica compagnia aerea al mondo a non aver volato.


Ermolli ce lo siamo dimenticato ?
Oggi si scrive una pagina della storia d'Italia e i protagonisti chi sono ?
:shock:
Ultima modifica di air4you il 31 ottobre 2008, 15:17, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 31 ottobre 2008, 15:17

airbusfamilydriver ha scritto:Tra i dubbiosi: Benetton, Aponte, Riva, Fossati e qualcun altro. Sembra destinata a uscire Clessidra. Eppure i pivot, Roberto Colaninno, Rocco Sabelli, Corrado Passera e Gaetano Micciche', lavorano per confermare l'offerta.
Praticamente tutti :cry:

az.mirxi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 194
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 20:00

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da az.mirxi » 31 ottobre 2008, 15:23

Alitalia: Cda Cai Rinviato Alle 15.30



(ASCA) - Roma, 31 ott - Il consiglio di aministrazione della Cai e' stato rinviato alle 15,30. La riunione e' stata spostata di mezz'ora perche' il Presidente, Roberto Colaninno e l'ad, Rocco Sabelli, stanno partecipando al'incontro a Palazzo Chigi.

Bloccato