Partner CAI

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi

Chi Partner Vorreste

1. Air France - KLM
24
27%
2. Lufthansa- Swiss
60
67%
3. BA- Iberia
6
7%
 
Voti totali: 90

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Partner CAI

Messaggio da aeb » 21 novembre 2008, 15:36

EK412 ha scritto:
aeb ha scritto:Beh, considera che Air France-KLM è la prima compagnia aerea al mondo... vorrà dire qualcosa :wink:
Inoltre, la penale di uscita da Sky Team chi la paga? Non mi pare che AZ di questi tempi abbia una cassa particolarmente florida....
AF-KL è la prima compagnia aerea al mondo per cosa? Fatturato. E' davvero in base a questo che bisogna scegliere l'alleanza? Chi ha più fatturato vince?

E io invece ti dico che LH è la prima compagnia aerea in europa per pax trasportati in F e C.

Per la penale SkyTeam - già detto duecentomila volte - c'è la bad company.

Se vuoi essere risucchiato anche tu dall'aspirapolvere CDG, fatti avanti (rivolto a CAI)...
Stavo semplicemente sottolineando il fatto che non è che AF-KL sia una compagnia gestita da gente che di trasporto aereo non capisce nulla.... Smorziamo i toni polemici, ok? :wink:
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
EK412
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1098
Iscritto il: 21 maggio 2008, 22:41

Re: Partner CAI

Messaggio da EK412 » 21 novembre 2008, 16:38

Non c'era assolutamente nessun intento polemico in quel che ho scritto... :wink:
Immagine

Avatar utente
madeline
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 15 settembre 2006, 18:06

Re: Partner CAI

Messaggio da madeline » 27 novembre 2008, 18:23

fonte ilmessaggero:
Ormai è solo una formalità, ed il partener sarà AF. Il motivo, i vertici CAI sono(giustamente)incavolati neri con LH per aver piazzato un loro compagnia a mxp!

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Partner CAI

Messaggio da Atr72 » 27 novembre 2008, 18:32

madeline ha scritto:fonte ilmessaggero:
Ormai è solo una formalità, ed il partener sarà AF. Il motivo, i vertici CAI sono(giustamente)incavolati neri con LH per aver piazzato un loro compagnia a mxp!
giustamente?? se lo dici tu....... lh fa come vuole se cai vuole avere un futuro doveva allearsi con loro, altrimenti a lh non gli fa nè caldo nè freddo. la verità è che cai non sa che pesci pigliare, cai è arrabbiata perchè i tedeschi agiscono, loro parlano e blaterano e tagliano e si incasinano e perdono.....
ecco perchè i tedeschi vanno per la loro strada e cai non ha speranze...
cai non ha niente in mano e non ha nessun potere in una trattativa.
Anche af presa cai fara un mini mini mini hubbe su fco e feedererà su cdg, cai non potrà imporre niente, anche perchè non ha niente.
http://www.inviatospeciale.com/2008/11/ ... ness-plan/
Alitalia: per Lufthansa Cai senza business plan

Con una dichiarazione a sorpresa Wolfgang Mayrhuber, presidente della Compagnia tedesca, ha affermato che Cai non possiede business plan e piano industriale. Ma nessuno se ne è accorto.

“Abbiamo incontrato Colaninno e i suoi collaboratori (nei giorni scorsi, ndr) per spiegare la nostra strategia multi-brand e multi-hub e il nostro piano industriale. Loro devono ancora sviluppare il loro business plan e noi non lo abbiamo ancora visto. Con la crisi economica in corso preparare un piano industriale per una nuova società non è una cosa facile. Abbiamo mostrato il nostro interesse e presentato la nostra offerta, che stanno analizzando. Prima devono creare la loro compagnia e poi scegliere un partner europeo. Il processo richiede tempo e non è semplice”. A parlare ieri era il numero uno di Lufthansa, Wolfgang Mayrhuber.

Se l’Italia fosse un Paese serio dopo queste affermazioni tutti i giornali avrebbero dovuto pubblicare la notizia in apertura. Perchè? Le dichiarazioni del capo della Compagnia tedesca sono gravissime: “Il loro business plan noi non lo abbiamo ancora visto. Con la crisi economica in corso preparare un piano industriale per una nuova società non è una cosa facile”.

Il senso delle frasi è inequivocabile, il business plan e il piano industriale della ‘cordata patriottica’ non esistono, come più volte è stato affermato da più parti e smentito con sdegno dalla Cai e da tutte le forze politche e sindacali che hanno appoggiato l’operazione guidata da Colaninno. Ma allora, come è possibile che governo, Cgil, Cisl, Uil, Ugl, partito democratico con VV, Matteoli, Scajola, numerosi esponenti politici, gran parte dei media abbiano negato un ‘particolare’ di questa rilevanza durante tutte le trattative? Per mesi.

Il coordinatore nazionale di Sdl Intercategoriale, Fabrizio Tomaselli ha detto ad InviatoSpeciale: “Se è vero quello che è stato riportato dalle agenzie vuol dire che da parte di Cai e di chi doveva verificare la parte economica e industriale degli accordi c’è stata qualche omissione. Qui c’è stato un ok da parte dl ministero delle Attività produttive e del governo e se lo hanno fatto doveva in base ad una analisi del piano industraiel. Se fossero confermate le parole di Mayrhuber cosa hanno approvato? Se ce ne fosse ancora bisogno questo nuovo episodio crea un’altra ombra, facendo pensare ad una operazione più finanziaria che industriale. In queste ore si deve organizzare il passaggio a Cai, come faranno?”.

La notizia avrebbe dovuto teoricamente provocare una bufera parlamentare, perchè forse senza capirna la portata il più potente rappresentante dell’Av. Civ. della Repubblica federale tedesca ha alzato il coperchio dell’intero affaire Alitalia-Cai.

Invece nulla. Anzi, in un suo articolo il ‘Corriere della Sera on line’ sosteneva ieri. “La nuova Alitalia raddoppierà le destinazioni intercontinentali su Malpensa già a partire dal prossimo anno. Secondo i piani di Cai (Compagnia aerea italiana), dal 2009 si passerà dalle attuali cinque destinazioni intercontinentali (tra Alitalia e Air One) a 10, mentre a regime, cioè nel 2013, si arriverà a 14. Inoltre altre 34 mete potranno essere raggiunte grazie alla collaborazione con l’alleato, sempre nel 2013. Nel giorno in cui Lufthansa lancia la propria offensiva sullo scalo varesino, presentando la costola Lufthansa Italia, Cai tiene a far sapere che Malpensa è centrale nella propria strategia e che la nuova Alitalia punta al raddoppio dei passeggeri che dovranno passare dagli attuali 18,7 milioni a più di 31 già il prossimo anno, con un complesso di destinazioni che andranno dalle attuali 61 a 69 nel 2009, fino a 73 a regime”.

I casi sono due, o Antonella Baccaro, che firmava il pezzo, dispone di notizie ’speciali’ che neppure il potenziale futuro partner di Cai conosce o si tratta di indiscrezioni propagandistiche, la cui diffusione è assimilabile alla pubblicità, ma non consone ad un quotidiano di prestigio come il ‘Corriere’.

Sempre lo stesso giornale, nello stesso articolo sosteneva: “L’arrivo di Lufthansa a Malpensa è una buona notizia commenta l’amministratore delegato di Cai, Rocco Sabelli che stamane vedrà il ceo tedesco Wolfgang Mayrhuber”.

Questa una agenzia di stampa delle 12.43 di ieri: “Oggi non incontreremo i vertici di Cai”. Lo ha detto Wolfgang Mayrhuber, presidente e ad di Lufthansa, nel corso della presentazione, tenutasi oggi all’aeroporto di Malpensa, del nuovo brand Lufthansa Italia”.

Che succede al ‘Coriere’? Nel cosidetto ‘patto di sindacato’, (si tratta di un patto parasociale, cioè di un accordo tra diversi soggetti appartenenti ad una stessa società al fine di allearsi e di regolare l’agire comune all’interno della società stessa) della Rsc, l’editore del quitidiano ci sono: Cesare Geronzi di Capitalia, Luca Cordero di Montezemolo per la Fiat, Corrado Passera per Banca Intesa, Gabriele Galateri di Genola per Mediobanca e poi Diego Della Valle e Marco Tronchetti Provera.

Insomma, due azionisti della Cai, Banca Intesa e Tronchetti Provera. Che ci sia un conflitto di interessi?

Intanto parte oggi Lufthansa Italia, la costola nazionale della Compagnia germanica. Le prime due tratte da Malpensa saranno operative dal 2 febbraio 2009 e collegheranno lo scalo milanese con Barcellona e Parigi.

Da marzo dopo verranno attivate altre quattro destinazioni: Bruxelles, Budapest, Bucarest e Madrid e poi in aprile Londra (Heathrow) e Lisbona.

Intanto il capogruppo del Partito Democratico in commissione Trasporti alla Camera dei Deputati, Michele Meta, in un’interrogazione urgente ai ministri dell’Economia e dei Trasporti chiede: “Vorremmo sapere dal governo se corrisponde al vero la notizia che sia stato stipulato un contratto al Commissario liquidatore di Alitalia che prevede un corrispettivo di 15 milioni di euro. Il 29 agosto scorso Alitalia ha dichiarato lo stato di insolvenza, dopo sessanta anni di attività e nominato il commissario straordinario. Gli azionisti della compagnia di bandiera, visto che la società non verrà più quotata, si ritrovano in mano titoli con valori prossimi allo zero. I creditori di Alitalia, tra i quali i fornitori, l’Enac, le società di gestione aeroportuali, vantano decine di milioni di euro ma si apprende che la liquidità è agli sgoccioli. Per le migliaia di lavoratori in esubero e per i lavoratori dell’indotto si profila un futuro molto incerto. Chiediamo quindi di smentire le voci che si rincorrono sul compenso stabilito per il commissario liquidatore, che sembrerebbe ammontare a 15 milioni di euro”.

Sul fronte delle cancellazioni Parma e Brindisi non sono più collegate con Roma. Le cancellazioni al network Alitalia colpisocono Sicilia, Emilia Romagna, Puglia e Liguria. Fabio Berti dell’Anpac è esplicito ed accusa Fantozzi: “Non c’è nessuno sciopero bianco dei dipendenti: la cancellazioni dei voli, fino ai due terzi dell’operativo, è strumentale, per favorire Cai”.

Per la tratta Roma-Milano, molto redditiva per Alitalia, dei 53 voli fino a ieri ne erano operativi solo 39. Per Torino da Fiumicino i voli tagliati sono 2 voli su 7 preventivati nel Venezia ha un volo in meno, Trieste e Verona la metà , Bologna perde 3 voli su 4 da Roma.

Istituzioni ed enti locali della Puglia e la Conferenza dei sindaci della Provincia di Palermo sono in rotta di collisione con Fantozzi. Catania e Palermo perdono la metà dei voli per e da Roma e tre quarti di quelli per e da Milano. Lo stesso per Lamezia Terme e Reggio Calabria senza due voli su Fiumicino e ad uno su Linate ogni giorno. Bari perde un volo al giorno verso Roma e a 2 per Linate.

Singolari alcune dichiarazioni del segretario del Pd, VV. Dopo essersi vantato di aver consentito col suo intervento la vendita di Alitalia a Cai, ieri ha detto: “Il governo continua a regalare soldi a chi ha comprato Alitalia e ai beneficiari del provvedimento sull’Ici”.

Perchè il Pd si sia impegnato nella trattativa, condizionando porbabilmente anche le decisioni della Cgil non sembra comprensibile.

Infine nulla di fatto nell’incontro tra i sindacati e Alitalia sulle procedure di mobilità dei lavoratori di tutto il gruppo. Dopo la chiusura di quelle per la cigs, i rappresentanti delle nove sigle sindacali e quelli dell’azienda sono passati ad affrontare questo nuovo capitolo relativo alla gestione degli esuberi nel corso di un incontro che si è svolto ieri pomeriggio, presso la sede della Magliana. Al termine della riunione, secondo quanto riferiscono fonti sindacali, è stato stilato un verbale dove le parti ”registrano l’esito negativo dell’incontro” e, a fronte delle richieste di delucidazioni e garanzie avanzate, i sindacati hanno chiesto che l’esame prosegua presso la sede del ministero del Lavoro. L’azienda si è, quindi, impegnata a trasmettere il verbale al dicastero.
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

janmnastami
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 agosto 2008, 15:30

Re: Partner CAI

Messaggio da janmnastami » 27 novembre 2008, 19:32

madeline ha scritto:fonte ilmessaggero:
Ormai è solo una formalità, ed il partener sarà AF. Il motivo, i vertici CAI sono(giustamente)incavolati neri con LH per aver piazzato un loro compagnia a mxp!
come per dire che colaninno non sapeva di lufthansa italia, lo sanno i forumisti di mezza italia che seguono un poco l'aviazione e non lo sa lui

ma per favore, è ovvio che lo sapeva

Rispondi