La nuova Alitalia.

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:25

Metti invece il caso che arriva sul forum un utente inca**to perché il personale di bordo è stato scortese, o perché in periodo di crisi di fronte a un cambio macchina su un volo intercontinentale (guasto tecnico, nulla da dire in proposito) metà degli A/V sbarca perché supererebbe il limite di orario (ma non l'altra metà, forse hanno orologi diversi) e bisogna aspettare fermi in piazzale che arrivi il mezzo equipaggio di rimpiazzo.
Oppure un pax rimasto a terra perché quel giorno metà dei piloti aveva il mal di testa e di volare non se la sentiva?
Cosa gli diciamo, che è giusto così perché tanto il pax è solo un incomodo?
Ribadisco, non metto in discussione la vera professionalità del personale navigante AZ, ma il passeggero vede e giudica queste cose (ovviamente insieme ad altri fattori, come la pulizia degli A/M o il catering, che non sono colpa del personale navigante).
Dai ragazzi, non scherziamo, la colpa non è solo dei dipendenti, ma per anni si è pensato che tanto AZ non poteva fallire, e quindi andava tutto bene.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:25

Maxlanz ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:Evidentemente noi passeggeri abbiamo la memoria più lunga dei dipendenti, per certe cose:
Paolo, mi inserisco un attimo per dire che la tua posizione è naturalmente condivisibile.
Ma è altrettanto vero che il disastro economico lo produceva la gestione. Entrambi i problemi erano reali.
E non si trattava di una pagliuzza e di una trave, ma erano entrambe travi; ognuna per la sua parte.
Purtroppo.

Ciao
Massimo
Assolutamente d'accordo con te, non ho mai detto che la colpa è solo del personale.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:27

quale migliore occasione per mettere in evidenza come il problema az non sia negli stipendi dei piloti o nel pulmino che ora non li porta più in aeroporto(oddio qualcuno ce l'ha ancora se lo paga tutto da solo e va col pulmino)

stipendi abbassati
gente licenziata e cassaintegrata quindi in teoria zero esuberi
benefit ridotti a zero
scioperi differiti sistematicamente
dipendenti ridotti al silenzio zitti e mosca e pedalare

insomma.....se ora az andrà male....bisognerà cercare un altro colpevole......e nemmeno si potrà più venire a dire che la gente non vola az perchè ci sono gli scioperi :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:28

airbusfamilydriver ha scritto: già che ci sei e che hai postato tutta questa serie di articoli,dove ovviamente non c'è uno sciopero piloti,ma solo scioperi di tecnici e av,puoi trovarmi anche le ultime dichiarazioni di sciopero,con sciopero effettuato,dei piloti anpac o up? :mrgreen:
grazie
Mi sembrava di essere stato chiaro nel parlare di personale in generale.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:33

Paolo_61 ha scritto:Metti invece il caso che arriva sul forum un utente inca**to perché il personale di bordo è stato scortese, o perché in periodo di crisi di fronte a un cambio macchina su un volo intercontinentale (guasto tecnico, nulla da dire in proposito) metà degli A/V sbarca perché supererebbe il limite di orario (ma non l'altra metà, forse hanno orologi diversi) e bisogna aspettare fermi in piazzale che arrivi il mezzo equipaggio di rimpiazzo.
se a una metà è stato autorizzata dai turni la discesa per fuori ore è perchè il fuori ore c'era,l'altra metà può anche stabilire di andare fuori ore,ognuno è responsabile del proprio brevetto
anche tu con la porsche puoi decidere di andare a 200 in autostrada poi se ti ferma la polizia però....
Paolo_61 ha scritto: Oppure un pax rimasto a terra perché quel giorno metà dei piloti aveva il mal di testa e di volare non se la sentiva?
mi pare che sia successo nel 1996 confermi?
quindi tu stai ancora tirando fuori cose del 96? ho capito bene?
az è fallita nel 2008 no nel 96,sono passati 12 anni nel frattempo
Paolo_61 ha scritto: Ribadisco, non metto in discussione la vera professionalità del personale navigante AZ, ma il passeggero vede e giudica queste cose (ovviamente insieme ad altri fattori, come la pulizia degli A/M o il catering, che non sono colpa del personale navigante).
per me il passeggero può vedere e giudicare cosa vuole,può anche pensare che è colpa del comandante se piove e del pilota se nevica onestamente non mi cambia nulla
ormai i pregiudizi della gente non li sento nemmeno più,e ti dico la verità più sento che la gente è inca**ata e bestemmia per il monopolio(su certe rotte) e più sono contento,l'avete voluto(il governo) e mò ve lo tenete
passo e chiudo
ciao

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:33

Paolo_61 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:Evidentemente noi passeggeri abbiamo la memoria più lunga dei dipendenti, per certe cose:
Paolo, mi inserisco un attimo per dire che la tua posizione è naturalmente condivisibile.
Ma è altrettanto vero che il disastro economico lo produceva la gestione. Entrambi i problemi erano reali.
E non si trattava di una pagliuzza e di una trave, ma erano entrambe travi; ognuna per la sua parte.
Purtroppo.

Ciao
Massimo
Assolutamente d'accordo con te, non ho mai detto che la colpa è solo del personale.
se si fanno accuse precise conviene specificare

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:36

ari passo e arichiudo

sono contento pure quando sento che la gente si incazza perchè accoprano i voli o cancellano per mancanza di personale....avete detto che il personale(anche di terra) era troppo,bene la cai mi ha accontentato ha assunto meno di quelli che gli serviva,quindi se vi cancella il volo,o vi manca aereo,o crew,sapete con chi prendervela....

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:38

airbusfamilydriver ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:Evidentemente noi passeggeri abbiamo la memoria più lunga dei dipendenti, per certe cose:
Paolo, mi inserisco un attimo per dire che la tua posizione è naturalmente condivisibile.
Ma è altrettanto vero che il disastro economico lo produceva la gestione. Entrambi i problemi erano reali.
E non si trattava di una pagliuzza e di una trave, ma erano entrambe travi; ognuna per la sua parte.
Purtroppo.

Ciao
Massimo
Assolutamente d'accordo con te, non ho mai detto che la colpa è solo del personale.
se si fanno accuse precise conviene specificare
Non mi piace autocitarmi, ma questo è quello che ho scritto:
"Voglio dire che per anni Az è andata male anche perché offriva un servizio pessimo, da tutti i punti di vista, e aveva un'immagine anche peggiore presso il suo pubblico (potenziale). Questo ovviamente si traduceva in mancati ricavi non indifferenti con le conseguenze facilmente immaginabili in termini di bilanci.
Non tu e Air.surfer personalmente, ma i dipendenti in generale, che erano a conoscenza di questo fatto (visto che appunto le CS venivano distribuite regolarmente anche agli equipaggi di volo) non si sentono almeno in parte responsabili del dissesto della società?

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:38

Paolo_61 ha scritto:Metti invece il caso che arriva sul forum un utente inca**to perché il personale di bordo è stato scortese, o perché in periodo di crisi di fronte a un cambio macchina su un volo intercontinentale (guasto tecnico, nulla da dire in proposito) metà degli A/V sbarca perché supererebbe il limite di orario (ma non l'altra metà, forse hanno orologi diversi) e bisogna aspettare fermi in piazzale che arrivi il mezzo equipaggio di rimpiazzo.
mi sa che hai visto male però eh...ora che ci penso mi sa che stavate aspettando un altro pilota per estendere i limiti di servizio a causa del ritardo
succede spesso
volo programmato in due causa ritardo si andrebbe fuori ore,e quindi si aspetta il terzo pilota
se invece avevo capito bene al primo giro vale la risposta di prima

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:39

airbusfamilydriver ha scritto:ari passo e arichiudo

sono contento pure quando sento che la gente si incazza perchè accoprano i voli o cancellano per mancanza di personale....avete detto che il personale(anche di terra) era troppo,bene la cai mi ha accontentato ha assunto meno di quelli che gli serviva,quindi se vi cancella il volo,o vi manca aereo,o crew,sapete con chi prendervela....
Con la piccola differenza che lo fanno con i soldi loro e non con quelli della collettività.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:39

Paolo_61 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:
Maxlanz ha scritto:
Paolo_61 ha scritto:Evidentemente noi passeggeri abbiamo la memoria più lunga dei dipendenti, per certe cose:
Paolo, mi inserisco un attimo per dire che la tua posizione è naturalmente condivisibile.
Ma è altrettanto vero che il disastro economico lo produceva la gestione. Entrambi i problemi erano reali.
E non si trattava di una pagliuzza e di una trave, ma erano entrambe travi; ognuna per la sua parte.
Purtroppo.

Ciao
Massimo
Assolutamente d'accordo con te, non ho mai detto che la colpa è solo del personale.
se si fanno accuse precise conviene specificare
Non mi piace autocitarmi, ma questo è quello che ho scritto:
"Voglio dire che per anni Az è andata male anche perché offriva un servizio pessimo, da tutti i punti di vista, e aveva un'immagine anche peggiore presso il suo pubblico (potenziale). Questo ovviamente si traduceva in mancati ricavi non indifferenti con le conseguenze facilmente immaginabili in termini di bilanci.
Non tu e Air.surfer personalmente, ma i dipendenti in generale, che erano a conoscenza di questo fatto (visto che appunto le CS venivano distribuite regolarmente anche agli equipaggi di volo) non si sentono almeno in parte responsabili del dissesto della società?
si si ora aveveo capito che parlavi in generale,ma siccome citavi me e air surfer pensavo ti stessi riferendo ai piloti

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 10:40

Paolo_61 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:ari passo e arichiudo

sono contento pure quando sento che la gente si incazza perchè accoprano i voli o cancellano per mancanza di personale....avete detto che il personale(anche di terra) era troppo,bene la cai mi ha accontentato ha assunto meno di quelli che gli serviva,quindi se vi cancella il volo,o vi manca aereo,o crew,sapete con chi prendervela....
Con la piccola differenza che lo fanno con i soldi loro e non con quelli della collettività.
si ma tu passeggero sempre a terra resti col volo cancellato.... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 10:41

airbusfamilydriver ha scritto: si si ora aveveo capito che parlavi in generale,ma siccome citavi me e air surfer pensavo ti stessi riferendo ai piloti
Mi spiace per l'incomprensione, ma il mio è sempre stato un discorso generale, anche perché in generale non ha senso parlare di una sola categoria quando il disastro è generale.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da i_disa » 9 luglio 2009, 11:17

airbusfamilydriver ha scritto:ahhhhhhhh e come ci godo ora non potrete nemmeno più attaccarvi al fatto che i dipendenti hanno il pulmino per andare a lavorare.....ah o dio come si fa a cosa vi attaccherete ora......??? :mrgreen: :mrgreen:
qualcosa si troverà sempre.. :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da marcopolo » 9 luglio 2009, 11:23

Guardate, capisco i dipendenti, quello che non capisco sono le altre persone che rimpiangono la precedente gestione.
Alitalia Linee Aeree Italiane avrebbe dovuto fallire ben prima del 2008 e credo che la colpa principale sia stata sicuramente del menagment; di certo dipendenti e sindacati ci hanno messo del loro, ma in una azienda ben gestita certe situazioni non accadono. Quindi eviterei di mettere in capo ai dipendenti troppe responsabilità, l'agressione mediatica che c'è stata nei loro confronti credo sia bastata come punizione.
I veri responsabili, quelli probabilmente non verranno mai puniti.

Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente, dopo il distrao delle precedenti amministrazioni non sarebbe facile per nessuno. Secondo voi manca personale perchè a Sabelli piace cosi o perchè si fatica a trovare i soldi per pagarne altro?

E eviterei anche di gufare contro la compagnia, se l'operazione riesce oltre ai capitani coraggiosi ne guadagna l'intero paese, e se fallisce perdiamo tutti.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da i_disa » 9 luglio 2009, 11:39

marcopolo ha scritto:Guardate, capisco i dipendenti, quello che non capisco sono le altre persone che rimpiangono la precedente gestione.
Alitalia Linee Aeree Italiane avrebbe dovuto fallire ben prima del 2008 e credo che la colpa principale sia stata sicuramente del menagment;
io direi anche dei governi, non solo dei vari dirigenti
marcopolo ha scritto:E eviterei anche di gufare contro la compagnia, se l'operazione riesce oltre ai capitani coraggiosi ne guadagna l'intero paese, e se fallisce perdiamo tutti.
l intero paese..adesso torno a fare il mago: nel 2013 diventerà tutto AirFrance-KLM!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Maxlanz » 9 luglio 2009, 11:42

i_disa ha scritto:l intero paese..adesso torno a fare il mago: nel 2013 diventerà tutto AirFrance-KLM!
Grande Mago...te lo ricordi quello di Zelig? :lol:

Ciao
Massimo

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da MD82_Lover » 9 luglio 2009, 11:53

marcopolo ha scritto:
E eviterei anche di gufare contro la compagnia, se l'operazione riesce oltre ai capitani coraggiosi ne guadagna l'intero paese, e se fallisce perdiamo tutti.
Dopo l'inevitabile rabbia ed amarezza per come si sono conclusi i giochi con Az e partendo dal presupposto che ora in CAI lavorano persone che, con molta probabilità, amano quello che fanno e necessitano di un posto di lavoro e dello stipendio che ne deriva, direi che auspicare un ulteriore fallimento sarebbe quantomeno controproducente per queste persone.
Vero è che lavorare in condizioni che non rendono merito alla propria qualifica e che non tengono conto dei diritti del dipendente non è buona cosa.

C'era un trafiletto di un articolo di Dedalonews del 29/06 che riporto "Cento assunzioni, esonero dal lavoro notturno per le madri di bambini fino a 36 mesi e i genitori di disabili, part-time per gli assistenti di volo. Il ripristino di alcuni diritti elementari, da tempo richiesto dai sindacati per la nuova Alitalia, spinge l’a.d. Rocco Sabelli a parlare di una stagione di «pace sindacale» e di «solidarietà espansiva» per la compagnia aerea." e che mi ha fatto pensare che, forse, ma solo forse, un punto di incontro si potrebbe magari trovare.

Poi, come sempre, il mio è un punto di vista che di tecnico ha ben poco.
In CAI non ci lavoro, non so che aria tiri, non so cosa stia succedendo, tranne che per quello che leggo.
E se ci sono ragioni oggettive per le quali gufare, non saprei davvero dirlo.
Ultima modifica di MD82_Lover il 9 luglio 2009, 12:03, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
MikeAlphaX-ray
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 725
Iscritto il: 21 ottobre 2007, 19:48
Località: LIRF - FCO

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da MikeAlphaX-ray » 9 luglio 2009, 11:56

marcopolo ha scritto: Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente.
se avessi usato il presente sono sicuro che nessuno si sarebbe lamentato...
non sanno nemmeno che tipo di figure aeroportuali esistono.... ----> <Tu che fai?> R.Sabelli :mrgreen:

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da marcopolo » 9 luglio 2009, 12:03

i_disa ha scritto:
marcopolo ha scritto:Guardate, capisco i dipendenti, quello che non capisco sono le altre persone che rimpiangono la precedente gestione.
Alitalia Linee Aeree Italiane avrebbe dovuto fallire ben prima del 2008 e credo che la colpa principale sia stata sicuramente del menagment;
io direi anche dei governi, non solo dei vari dirigenti
Si hai ragione, ma tecnicamente i governi facevano parte dei dirigenti...
i_disa ha scritto:
marcopolo ha scritto:E eviterei anche di gufare contro la compagnia, se l'operazione riesce oltre ai capitani coraggiosi ne guadagna l'intero paese, e se fallisce perdiamo tutti.
l intero paese..adesso torno a fare il mago: nel 2013 diventerà tutto AirFrance-KLM
Lo credo anche io, ma questo non significa che se fallisce ci guadagniamo.
MD82_Lover ha scritto:
marcopolo ha scritto:
E eviterei anche di gufare contro la compagnia, se l'operazione riesce oltre ai capitani coraggiosi ne guadagna l'intero paese, e se fallisce perdiamo tutti.
Dopo l'inevitabile rabbia ed amarezza per come si sono conclusi i giochi con Az e partendo dal presupposto che ora in CAI lavorano persone che, con molta probabilità, amano quello che fanno e necessitano di un posto di lavoro e dello stipendio che ne deriva, direi che auspicare un ulteriore fallimento sarebbe quantomeno controproducente per queste persone.
Vero è che lavorare in condizioni che non rendono merito alla propria qualifica e che non tengono conto dei diritti del dipendente non è buona cosa.

C'era un trafiletto di un articolo di Dedalonews del 29/06 che riporto "Cento assunzioni, esonero dal lavoro notturno per le madri di bambini fino a 36 mesi e i genitori di disabili, part-time per gli assistenti di volo. Il ripristino di alcuni diritti elementari, da tempo richiesto dai sindacati per la nuova Alitalia, spinge l’a.d. Rocco Sabelli a parlare di una stagione di «pace sindacale» e di «solidarietà espansiva» per la compagnia aerea." e che mi ha fatto pensare che, forse, ma solo forse, un punto di incontro si potrebbe magari trovare.

Poi, come sempre, il mio è un punto di vista che di tecnico ha ben poco.
In CAI non ci lavoro, non so che aria tiri, non so cosa stia succedendo, tranne che per quello che leggo.

Poi vabbè...se ci sono ragioni oggettive per le quali gufare, non saprei davvero dirlo.
Quoto in pieno, anche la mia è un osservazione esterna, ho solo espresso il mio punto di vista.
Ultima modifica di marcopolo il 9 luglio 2009, 12:09, modificato 1 volta in totale.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da marcopolo » 9 luglio 2009, 12:05

MikeAlphaX-ray ha scritto:
marcopolo ha scritto: Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente.
se avessi usato il presente sono sicuro che nessuno si sarebbe lamentato...
non sanno nemmeno che tipo di figure aeroportuali esistono.... ----> <Tu che fai?> R.Sabelli :mrgreen:
Hai ragione, facciamo finta che abbia scritto :mrgreen:
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da i_disa » 9 luglio 2009, 12:25

Maxlanz ha scritto:
i_disa ha scritto:l intero paese..adesso torno a fare il mago: nel 2013 diventerà tutto AirFrance-KLM!
Grande Mago...te lo ricordi quello di Zelig? :lol:
si si..
pero ammettilo: ho indovinato che il partner industriale era AirFrance-KLM e ho anche previsto che LHI per l estate 2009 non aveva voli LR da MXP :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da worf359 » 9 luglio 2009, 13:37

Già sempre colpa nostra,io a volte nò anzi stavolta lo dico proprio chiaro e tondo a certi personaggi orua siamo privati quindi non ci gestisce più lo stato.
"Sè Pò SAPè CHè CAVOLO VOLETE?" cari signorini lo volte sapere perchè i voli fanno sempre tardi? non c'è il personale per carcare gli aerei stiamo lavorando con meno della metà della forza lavoro necessaria,lo volete capire miei cari imprenditori del cavolo(perchè qui c'è ne sono eccome sè c'è ne sono),chè più mazzoli il dipendete e più lo sottopaghi e quello più ti lavorerà male,gli aerei sono sporchi certo chè lo sono la ditta a cui hanno appaltato le pulizie gli fà fare il minimo indispensabbile chè tutte le volte li devo richiamere per fargli rifare il volo( e daje giù di ritardo) quindi avete voluto l'alitalia privata? eccovela però poi non frigniate sè il servizio fà schifo e la gente è demotivata:Dite sempre chè con gli altri si viaggia meglio ma vi credete chè l'erba del vicino è sempre verde provate a farvi un giretto su una economy della Emirets e poi ne riparliamo ah già ma noio siamo dei privileggiati abbiamo i biglietti aggratise e viaggiamo in prima classe vero?.
Mà fatemè er piacere e sè volte una cosa migliore cominciate a mandà a casa stà accozzaglia chè ci governa e poi fateve un bagno di umiltà chè vè c'è vorrebbe proprio.

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da worf359 » 9 luglio 2009, 13:44

MikeAlphaX-ray ha scritto:
marcopolo ha scritto: Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente.
se avessi usato il presente sono sicuro che nessuno si sarebbe lamentato...
non sanno nemmeno che tipo di figure aeroportuali esistono.... ----> <Tu che fai?> R.Sabelli :mrgreen:
Ah per la cronaca ieri er Sor Rocco ha passato tutta la giornata allo scalo(forse c'è qualche cosa chè non funziona vero?) e mentre era al Cos parlando con un odegli operatori ha detto stè testuali parole(io di questo lavoro chè fate non ci capisco niente è vero ma mi spiegate come cavolo avete fatto in tutti stì anni con la situazione finanziaria a pezzi a fare i miracoli?"oh l'ha detto lui mica un operaiaccio del carico,il mio collega gli ha risposto "forse perchè amiamo st'azzienda e il nostro lavoro),è ancora colpa nostra vero?.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 14:29

MD82_Lover ha scritto: non so cosa stia succedendo, tranne che per quello che leggo.
beh se ti affidi a quello che leggi sulla stampa pilotata sei a cavallo....

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da airbusfamilydriver » 9 luglio 2009, 14:35

worf359 ha scritto:
MikeAlphaX-ray ha scritto:
marcopolo ha scritto: Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente.
se avessi usato il presente sono sicuro che nessuno si sarebbe lamentato...
non sanno nemmeno che tipo di figure aeroportuali esistono.... ----> <Tu che fai?> R.Sabelli :mrgreen:
Ah per la cronaca ieri er Sor Rocco ha passato tutta la giornata allo scalo(forse c'è qualche cosa chè non funziona vero?) e mentre era al Cos parlando con un odegli operatori ha detto stè testuali parole(io di questo lavoro chè fate non ci capisco niente è vero ma mi spiegate come cavolo avete fatto in tutti stì anni con la situazione finanziaria a pezzi a fare i miracoli?"oh l'ha detto lui mica un operaiaccio del carico,il mio collega gli ha risposto "forse perchè amiamo st'azzienda e il nostro lavoro),è ancora colpa nostra vero?.
seguirono 20 minuti di applausi al collega
hai capito paolo_61 come funzionano le cose,i tuoi tanto cari e difesi imprenditori nun ce capiscono una fava per dirlo in romano.....hai visto voleva sapere come hanno fatto a fare i miracoli senza una lira.....è per questo che è copa loro....

paolo aspetto ancora la risposta a cosa avrebbero dovuto fare i piloti e gli av per fare contenti i pax quando non gli riconsegnavano il passeggino sottobordo o quando mancava l'aereo per tecnica.....
ma è tanto difficile ammettere di non sapere cosa rispondere perchè si è detta una ca***ta,si è difficile l'umiltà non abita in questo paese

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 14:41

airbusfamilydriver ha scritto:
worf359 ha scritto:
MikeAlphaX-ray ha scritto:
marcopolo ha scritto: Per il resto la nuova gestione merita sicuramente diverse critiche, ma andiamoci piano, cosa pretendete da gente che di trasporto aereo sapeva poco o niente.
se avessi usato il presente sono sicuro che nessuno si sarebbe lamentato...
non sanno nemmeno che tipo di figure aeroportuali esistono.... ----> <Tu che fai?> R.Sabelli :mrgreen:
Ah per la cronaca ieri er Sor Rocco ha passato tutta la giornata allo scalo(forse c'è qualche cosa chè non funziona vero?) e mentre era al Cos parlando con un odegli operatori ha detto stè testuali parole(io di questo lavoro chè fate non ci capisco niente è vero ma mi spiegate come cavolo avete fatto in tutti stì anni con la situazione finanziaria a pezzi a fare i miracoli?"oh l'ha detto lui mica un operaiaccio del carico,il mio collega gli ha risposto "forse perchè amiamo st'azzienda e il nostro lavoro),è ancora colpa nostra vero?.
seguirono 20 minuti di applausi al collega
hai capito paolo_61 come funzionano le cose,i tuoi tanto cari e difesi imprenditori nun ce capiscono una fava per dirlo in romano.....hai visto voleva sapere come hanno fatto a fare i miracoli senza una lira.....è per questo che è copa loro....

paolo aspetto ancora la risposta a cosa avrebbero dovuto fare i piloti e gli av per fare contenti i pax quando non gli riconsegnavano il passeggino sottobordo o quando mancava l'aereo per tecnica.....
ma è tanto difficile ammettere di non sapere cosa rispondere perchè si è detta una ca***ta,si è difficile l'umiltà non abita in questo paese
Perché secondo te Marchionne sa quali sono le diversità di procedura di montaggio fra il braccetto della sospensione della Bravo e quello della Mito?
Ma in che mondo vivi?

Avatar utente
MD80MD11FOREVER
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 11 maggio 2009, 17:00
Località: LISSONE
Contatta:

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da MD80MD11FOREVER » 9 luglio 2009, 14:43

worf359 ha scritto:Già sempre colpa nostra,io a volte nò anzi stavolta lo dico proprio chiaro e tondo a certi personaggi orua siamo privati quindi non ci gestisce più lo stato.
"Sè Pò SAPè CHè CAVOLO VOLETE?" cari signorini lo volte sapere perchè i voli fanno sempre tardi? non c'è il personale per carcare gli aerei stiamo lavorando con meno della metà della forza lavoro necessaria,lo volete capire miei cari imprenditori del cavolo(perchè qui c'è ne sono eccome sè c'è ne sono),chè più mazzoli il dipendete e più lo sottopaghi e quello più ti lavorerà male,gli aerei sono sporchi certo chè lo sono la ditta a cui hanno appaltato le pulizie gli fà fare il minimo indispensabbile chè tutte le volte li devo richiamere per fargli rifare il volo( e daje giù di ritardo) quindi avete voluto l'alitalia privata? eccovela però poi non frigniate sè il servizio fà schifo e la gente è demotivata:Dite sempre chè con gli altri si viaggia meglio ma vi credete chè l'erba del vicino è sempre verde provate a farvi un giretto su una economy della Emirets e poi ne riparliamo ah già ma noio siamo dei privileggiati abbiamo i biglietti aggratise e viaggiamo in prima classe vero?.
Mà fatemè er piacere e sè volte una cosa migliore cominciate a mandà a casa stà accozzaglia chè ci governa e poi fateve un bagno di umiltà chè vè c'è vorrebbe proprio.

Bravo worf359, non ho la fortuna di essere uno di voi, sono semplicemente uno stupido pax, pero sono perfettamente d'accordo con te e con tutti il personale addetto, io come pax capisco benissimo dei ritardi e delle disfunzioni che ci sono, e mai lamentato se un volo mi parte in ritardo o perdo una coincidenza, non sto a perdere tempo ad arrabbiarmi, cerco la soluzione se possibile o aspetto il giorno dopo.


I passeggeri, devono capire una volta per tutte che quando una compagnia ha delle disfunzioni continue il tutto e' dovuto chi sta dietro le quinte e non i dipendenti, e che sono li per fare il loro lavoro, i piloti fanno questo lavoro perchè a loro piace volare ed alla puntualità ci tengono anche loro, e a nessuno piace avere dei ritardi di qualche ora in quanto ne risente anche il loro turno giornaliero.

Paolo_61 ti consiglio di non continuare dare addosso ai dipendenti perchè se per caso ti capita uno di loro su quel volo possono anche decidere di non imbarcarti :mrgreen: ed con tutte le ragioni.

Paolo_61 leggi qui

Ieri ho preso un volo MILANO LINATE MADRID con IBERIA A321 EC-ILP Peniscola, schedulato alle 0600UTC lasciato lo stand alle 0620UTC decollati alle 0630UTC di ritardo, ed in piu causa traffico intenso su madrid abbiamo fatto non vorrei sbagliarmi ma credo come 20 minuti d'attesa in airia , ed atterrato alle 0840UTC e non alle 0810UTC poi altri 10 minuti di rullaggio in quanto DALLA 33R al terminal 4 ce ne vuole un po.
Al ritorno MADRID MILANO LINATE IBERIA A321 EC-JQZ Generalife schedulato alle 1800UTC decollati alle 1825UTC atterrati alle 2030UTC in piu aspettato 25 minuti perchè portassero la scala per scendere, ricordo l'esclamazione del comandante che e' rimasto sorpreso di arrivare allo stand senza nemmeno ci fosse l'addetto quello che segnala dove si deve fermare l'aereo....
Come vedi anche volando con Iberia non c'e stata quella puntualita' che tanto ti sta a cuore, certo che Iberia ha un'altra gestione ma anche lei non e' esente dai problemi, ieri a
madrid ne ho visti dei pax infuriati con IBE, sopratutto quelli della tratta MAD BCN[/b]

Ringrazio l'equipaggio di Iberia.

MI sono trovato molto bene sull'airbus A321 ed e' fantastico, ho fatto un bellissimo volo sopratutto all'andata per l'attesa in aria...


Per gli non addetti , leggetevi questo articolo datato 2007

Alitalia
Probabilmente il sessantesimo compleanno Alitalia sarà anche l’ultimo della compagnia in versione statale. Dal primo dicembre dell’anno passato il governo di Romano Prodi ha avviato ufficialmente le procedure per la vendita della società dei voli e in base a quanto dichiarato dal ministro dell’Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, l’operazione dovrebbe concludersi entro l’estate, anche se quando si parla d’Alitalia tutte le sorprese sono possibili. Per un motivo soprattutto: forse più di ogni altra azienda a partecipazione statale, la compagnia aerea fin dalla nascita il 5 maggio 1947 con il primo volo della sua storia da Torino a Catania, è stata esposta alle incursioni e alle interferenze della politica. Anzi, si potrebbe dire che la politica è stata il suo vero tallone d’Achille.
Al momento sono tre i concorrenti in lizza per l’acquisto: i fondi americani Texas Pacific Group e Matlin Patterson con l’ausilio di Mediobanca, i russi di Aeroflot che si appoggiano su Unicredito e l’Air One dell’imprenditore marchigiano Carlo Toto sorretto finanziariamente dalla Banca Intesa-San Paolo. L’impressione prevalente è che anche in questo caso la politica dopo aver fissato i termini di gara non si stia limitando ad una posizione di neutralità riservandosi solo la scelta finale del concorrente ritenuto più idoneo sia dal punto di vista finanziario, sia in termini di piano industriale e prospettive di sviluppo offerte. Anche questa volta la politica sta invadendo il campo e secondo voci insistenti alcuni ministri e i Ds in particolare avrebbero una predilezione forte per il concorrente italiano, cioè farebbero il tifo per l’Air One in base alla convinzione che sarebbe opportuno che Alitalia restasse una compagnia tutta tricolore.
Rivisitando la dozzina di lustri della storia aziendale emerge, appunto, che i guai Alitalia sono spesso un effetto delle ingerenze della politica sia negli indirizzi industriali sia dal punto di vista delle clientele, per esempio con il rigonfiamento oltre ogni misura degli organici. La crisi nella quale l’azienda si è avvitata negli ultimi anni ha una precisa data d’inizio, il 1988. In quell’anno un giovane presidente dell’Iri considerato in quota Dc, licenziò il potente presidente della società. Il capo dell’Iri era Romano Prodi, il presidente Alitalia Umberto Nordio. Ci fu tra loro un duro scambio di lettere: l’azionista rimproverava all’azienda una condotta troppo prudente; Nordio ribatteva presentando bilanci in regola.
Alitalia
Nordio era arrivato in Alitalia nel 1972 come direttore generale quando l’amministratore delegato era Cesare Romiti e i conti segnavano profondo rosso. Dopo due anni Nordio prese il posto del futuro capo Fiat e cominciò a mettere a posto i bilanci che dal 1977 al 1988 furono chiusi in utile dieci volte su dodici. Questi risultati però non furono sufficientemente apprezzati dall’holding pubblica Iri di cui Alitalia faceva parte. Il licenziamento di Nordio da parte di Prodi suscitò diverse critiche. Il direttore di Repubblica, Eugenio Scalfari, per esempio, scrisse: “Il siluramento del presidente dell’Alitalia, che notoriamente non ha padrini politici, e la riconferma di altri suoi colleghi forniti di abbondante padrinaggio, renderà sempre più difficile trovare per le società pubbliche manager indipendenti”.
Prodi affida l’azienda prima allo sfortunato Carlo Verri (morirà pochi mesi dopo in un incidente d’auto) poi al pupillo Giovanni Bisignani, già direttore centrale Iri. Dal 1989 al 1996 Alitalia colleziona solo bilanci in perdita, ad esclusione di quello del ‘95 che però segna un utile per effetto della lucrosa vendita del pacchetto di controllo di Aeroporti di Roma. Le strade di Prodi e Alitalia si incontrano nuovamente nel ‘97. L’allora presidente del consiglio si mostra timoroso con l’Europa che classifica come aiuto di stato il piano di risanamento elaborato dal nuovo amministratore delegato, Domenico Cempella. Bruxelles punisce l’Alitalia imponendo pesanti limitazioni (divieto di acquistare aerei o di praticare tariffe più basse dei concorrenti); tre anni dopo la Corte di giustizia stabilirà che quella decisione era errata, ma ormai il danno per la compagnia è fatto.
Nel ‘98 Cempella, che ha riportato i conti in utile e stretto un’alleanza strategica con Klm, pianifica il nuovo network di voli basandosi su Malpensa. Per la fine dell’anno dovrebbe partire il nuovo hub che lo stesso Prodi quando era a capo dell’Iri chiedeva ad Alitalia di inserire tra le priorità. A remare contro il nuovo aeroporto che doveva portare giovamento alla principale compagnia aerea è però un astro emergente della politica, il sindaco di Roma, Francesco Rutelli. Timoroso di perdere voli da Fiumicino, Rutelli parte lancia in resta in una campagna contro la nuova infrastruttura lombarda. Molte compagnie concorrenti di Alitalia e Klm sono preoccupate e fanno pressioni sulla Commissione europea affinché non conceda il via libera al trasferimento dei voli da Linate a Malpensa. L’obiezione è la seguente: se a Linate rimane solo il volo per Roma, Alitalia sarà l’unica a poter imbarcare passeggeri da quest’aeroporto verso Fiumicino per poi portarli in giro per il mondo. Concorrenza sleale dice in sostanza l’Europa. Il ministro dei trasporti, Claudio Burlando trova l’escamotage: trasferiamo i voli Milano-Roma da Fiumicino a Ciampino, lì Alitalia non ha voli internazionali. La Commissione è d’accordo, Rutelli però boccia la proposta e il progetto va a monte. Malpensa doveva decollare il 25 ottobre 1998, il governo Prodi però traballa per le tensioni con Rifondazione comunista e il nuovo aeroporto parte così a mezzo servizio.
L’anno dopo, nuovo tentativo. A palazzo Chigi c’è Massimo D’Alema e questa volta a danneggiare la compagnia sono le litigate tra i ministri Tiziano Treu (Trasporti), Edo Ronchi (Ambiente) e Giovanna Melandri (Beni culturali). Il primo vorrebbe rispettare l’impegno di fare spostare i voli da Linate a Malpensa in due tranches, 15 dicembre 1999 e 15 gennaio 2000, date concordate con Bruxelles. Ronchi e Melandri dicono però che c’è una valutazione ambientale negativa. Anche qui stesso copione, trasloco annunciato e governo dimissionario (sotto Natale nascerà il D’Alema II). Il nuovo voltafaccia governativo e il decreto che a marzo il neotitolare dei Trasporti Pierluigi Bersani ratifica su Malpensa in senso riduttivo, convincono Klm ad abbandonare l’alleanza con Alitalia e il progetto di fusione. Da allora non c’è più pace per la compagnia italiana che nel pieno della crisi mondiale del trasporto aereo dopo l’11 settembre 2001 passa da un amministratore all’altro senza più strategie. Prodi, D’Alema, Bersani, Rutelli, cioè i protagonisti politici di un tempo, tornano sulla scena anche in questa ultima fase della vicenda Alitalia. Forse l’ultima della sua storia di compagnia statale.

Ed ora se pensate che basti solo una cordata di milardari che sempre lavorato nelle comodissime poltrone in banca o nei loro uffici con aria condizionata circondati da belle segretarie mozzafiato, e solo perche hanno tanti miliardi ma non sanno come sia fatto un aereo e' ovvio che Alitalia non va bene ed rimane con suoi problemi o forse peggio di prima, L'amministrazione e la dirigenza fin quandonon imparerà ascoltare i dipendenti e ascoltare loro proposte e suggerimenti oltre che la questione degli stipendi, la suddetta compgania non andra mai bene e trascinando malumori ambo le parti sia del perosnale addetto sia dei pax ed in piu' il personale molte volte dopo dura gironata di lavoro devono sorbirsi anche gli insulti.......
Aver messo loro in condizione di non scioperare questo e una privazione di un loro diritto, e gli scioperi se li fanno ed perchè ne hanno di motivi


Cordiali Saluti

Per Air.surfer la mia era una domanda seria, non un presa in giro...

[Edit N176CM - messaggio modificato come da regolamento]
Ultima modifica di MD80MD11FOREVER il 9 luglio 2009, 14:51, modificato 1 volta in totale.

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da MD82_Lover » 9 luglio 2009, 14:48

airbusfamilydriver ha scritto:
MD82_Lover ha scritto: non so cosa stia succedendo, tranne che per quello che leggo.
beh se ti affidi a quello che leggi sulla stampa pilotata sei a cavallo....
A dire il vero mi riferivo a quello che leggo qui.
E comunque mi sarebbe interessato un intervento che non avesse a che fare con un ulteriore critica sulla stampa e l'informazione in generale (argomento stra-noto è già discusso ampiamente anche in altre aree del forum).
Se poi quello che ho postato circa l'articolo trovato su Dedalo sono fandonie e lo sai, credo tu possa farlo presente in tutta tranquillità.Mi pare si sia detto ben di peggio circa la gestione dell'azienda fino ad ora.

Ad ogni modo...proviamo con una domanda più diretta.
Con i presupposti che tu conosci bene è buona cosa "gufare" perchè CAI vada a puttane?
Perchè se mi dici di si, e visto che la situazione la conosci bene, allora mi ci metto anch'io perchè sicuramente vi farei un favore.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 14:49

airbusfamilydriver ha scritto:
paolo aspetto ancora la risposta a cosa avrebbero dovuto fare i piloti e gli av per fare contenti i pax quando non gli riconsegnavano il passeggino sottobordo o quando mancava l'aereo per tecnica.....
ma è tanto difficile ammettere di non sapere cosa rispondere perchè si è detta una ca***ta,si è difficile l'umiltà non abita in questo paese
Quello che una parte dell'equipaggio (quella sbarcata, ovviamente) non ha avuto il coraggio di dirci quando si è verificato l'episodio del cambio macchina che ti ho raccontato prima (se vuoi in PM di dico anche data e volo).
Questo post l'ho preso da un altro forum, dove c'è un utente con un nick simile al tuo (che non è l'autore del post, sia ben chiaro)
"ugli “standard” LH
Ho fatto diverse dozzine di voli da pax con AZ, molti di più con LH e altre compagnie tedesche e austriache. Tra gli AV di volo AZ e quelli delle summentovate compagnie c’ è un abisso. Non è questione di preparazione tecnica. Se LH parla di “standard” non credo si riferisca alla capacità di armare uno scivolo (che vogliamo supporre sia equivalente), ma agli “soft skills” caratteristici del rapporto col passeggero e con l’ azienda. Mentre per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo tedeschi o austriaci il passeggero è un cliente (o meglio, come dicono nei loro annunci, un “ospite”), per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo AZ il cliente è un rompiballe (o dei “co****ni” come testualmente disse uno di loro alcuni anni fa parlando col cockpit e dimenticando che stava parlando anche con la cabina. La cosa si seppe perché a bordo di quel volo c’ era un parlamentare o comunque “qualcuno d’ importante” - che fece sì che la storia finisse sui giornali).
Quanto poi ai rapporti con l’ azienda, immagino che se LH avesse avuto qualche perplessità sulla eventuale assunzione di AV italiani (gli AV di AZ – dato il numero – sono abbastanza rappresentativi della categoria AV in Italia e non sempre è facile fare un distinguo), le immagini delle gazzarre a FCO e gli interventi in televisione di alcuni di loro hanno tolto ogni dubbio. Anche in questo caso mi pare valga il detto riportato da alatristissima Chi semina vento raccoglie tempesta
Non dubito che in Italia (e anche in AZ) ci siano anche degli assistenti di volo che corrispondono agli standard LH, ma mi sembra anche comprensibile che un imprenditore – avendo personale proprio a disposizione – non desideri “rischiare”."
Voi (personale AZ, generico) potete anche pensare che siamo per l'appunto tutti co**oni, ma lo stipendio fino a prova contraria ve lo paghiamo noi Cliente (maiuscola non casuale).

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9291
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da air.surfer » 9 luglio 2009, 15:12

Paolo_61 ha scritto: Quello che una parte dell'equipaggio (quella sbarcata, ovviamente) non ha avuto il coraggio di dirci quando si è verificato l'episodio del cambio macchina che ti ho raccontato prima (se vuoi in PM di dico anche data e volo).
Uff.. che noia. Ancora con questi episodi da bar dello sport. Se l'equipaggio andava fuori ore ha fatto bene a scendere. Se ci sono dei limiti vanno rispettati, non vedo perchè ancora insisti con questa stupidaggine.
Da persona intelligente, semmai dovresti prendertela con la compagnia che programma i voli al limite del programmabile, e non con l'equipaggio che scende.

Paolo_61 ha scritto: Ho fatto diverse dozzine di voli da pax con AZ, molti di più con LH e altre compagnie tedesche e austriache. Tra gli AV di volo AZ e quelli delle summentovate compagnie c’ è un abisso. Non è questione di preparazione tecnica. Se LH parla di “standard” non credo si riferisca alla capacità di armare uno scivolo (che vogliamo supporre sia equivalente), ma agli “soft skills” caratteristici del rapporto col passeggero e con l’ azienda. Mentre per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo tedeschi o austriaci il passeggero è un cliente (o meglio, come dicono nei loro annunci, un “ospite”), per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo AZ il cliente è un rompiballe
Questa è una tua (sua) illazione, dovuta a meri pregiudizi. Del resto non mi sembra una cosa disdicevole se uno non sorride mentre mi da una bicchiere di cocacola. Poi mi devi spiegare bene cosa intendi per "standard" perchè credo che la tua sia una personalissima interpretazione della parola. Sul General Basic della mia ex compagnia e delle altre che mi è capitato di vedere, ci sono scritte altre cose.
Sulla scortesia del personale della vecchia AZ mi dovresti spiegare perchè prima, quando Airone era un concorrente sia pur con il suo ridicolo LF, la compagnia faceva LF del 70,75% ed oggi, che si presuppone siano migliorate le cose, faticano ad arrivare al 65%. C'e' qualcosa che stona nel tuo ragionamento.

Infine te l'ho detto, il segreto di avere una buona qualità del servizio, sta nel trattare bene il personale. E' per questo che in tutti i settori in Italia, stiamo avendo un peggioramento dei servizi.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da Paolo_61 » 9 luglio 2009, 15:17

air.surfer ha scritto:
Paolo_61 ha scritto: Quello che una parte dell'equipaggio (quella sbarcata, ovviamente) non ha avuto il coraggio di dirci quando si è verificato l'episodio del cambio macchina che ti ho raccontato prima (se vuoi in PM di dico anche data e volo).
Uff.. che noia. Ancora con questi episodi da bar dello sport. Se l'equipaggio andava fuori ore ha fatto bene a scendere. Se ci sono dei limiti vanno rispettati, non vedo perchè ancora insisti con questa stupidaggine.
Da persona intelligente, semmai dovresti prendertela con la compagnia che programma i voli al limite del programmabile, e non con l'equipaggio che scende.

Paolo_61 ha scritto: Ho fatto diverse dozzine di voli da pax con AZ, molti di più con LH e altre compagnie tedesche e austriache. Tra gli AV di volo AZ e quelli delle summentovate compagnie c’ è un abisso. Non è questione di preparazione tecnica. Se LH parla di “standard” non credo si riferisca alla capacità di armare uno scivolo (che vogliamo supporre sia equivalente), ma agli “soft skills” caratteristici del rapporto col passeggero e con l’ azienda. Mentre per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo tedeschi o austriaci il passeggero è un cliente (o meglio, come dicono nei loro annunci, un “ospite”), per la stragrande maggioranza degli assistenti di volo AZ il cliente è un rompiballe
Questa è una tua illazione, dovuta a meri pregiudizi. Del resto non mi sembra una cosa disdicevole se uno non sorride mentre mi da una bicchiere di cocacola. Poi mi devi spiegare bene cosa intendi per "standard" perchè credo che la tua sia una personalissima interpretazione della parola. Sul General Basic della mia ex compagnia e delle altre che mi è capitato di vedere, ci sono scritte altre cose.
Sulla scortesia del personale della vecchia AZ mi dovresti spiegare perchè prima, quando Airone era un concorrente sia pur con il suo ridicolo LF, la compagnia faceva LF del 70,75% ed oggi, che si presuppone siano migliorate le cose, faticano ad arrivare al 65%. C'e' qualcosa che stona nel tuo ragionamento.

Infine te l'ho detto, il segreto di avere una buona qualità del servizio, sta nel trattare bene il personale. E' per questo che in tutti i settori in Italia, stiamo avendo un peggioramento dei servizi.
Evidentemente non leggi con attenzione ciò che scrivo (poco male).
Nell'episodio che ho raccontato, che è capitato a me, solo metà (circa) degli AA/VV sono sbarcati. Orologi diversi?
La seconda parte è invece tratta da un altro forum.
Comunque siete (generico) liberissimi di pensare che il vostro servizio è sempre stato il migliore del mondo e che la gente non amava AZ (per usare un eufemismo) solo per cattiveria, spirito di contraddizione o perché plagiata dalla stampa cattiva e disinformata, siete (generico) di pensare che questi episodi raccontati da Clienti (maiuscola non casuale) siano chiacchiere da bar dello sport.
Però non venite a chiedere perché 900 di voi sono in CGIS e perché i tedeschi non ne assumono neanche uno (a proposito, sempre a cercare l'aiuto dello Stato per farvi assumere, mai una volta che lo facciate per le vostre qualità e capacità . sempre generico).

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9291
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da air.surfer » 9 luglio 2009, 15:33

Paolo_61 ha scritto: Evidentemente non leggi con attenzione ciò che scrivo (poco male).
Evidentemente non conosci le regole del trasporto aereo in merito al personale navigante, nella fattispecie nell'estensione del FDP. Poco male... in genere capita a chi parla di cose che non conosce.
Paolo_61 ha scritto: Comunque siete (generico) liberissimi di pensare che il vostro servizio è sempre stato il migliore del mondo e che la gente non amava AZ (per usare un eufemismo) solo per cattiveria, spirito di contraddizione o perché plagiata dalla stampa cattiva e disinformata, siete (generico) di pensare che questi episodi raccontati da Clienti (maiuscola non casuale) siano chiacchiere da bar dello sport.
L'italiano non è mai stato un patriota e non amava alitalia per altri motivi, non per il servizio che prestava. Ti assicuro che voi passeggeri (italiani) siete tutti uguali. Sempre a lamentarvi del servizio che ricevete, poi pero' volete spendere sempre meno. E sempre li' torniamo... ai fichi secchi.
Paolo_61 ha scritto:Però non venite a chiedere perché 900 di voi sono in CGIS e perché i tedeschi non ne assumono neanche uno (a proposito, sempre a cercare l'aiuto dello Stato per farvi assumere, mai una volta che lo facciate per le vostre qualità e capacità . sempre generico).
Lo stato ci ha messo nella situazione in cui siamo ed i tedeschi non assumono italiani perchè prediligono i loro cittadini. Chiamali fessi.
Lo stato ha colpa perchè ha messo, al posto dei suoi dipendenti, gente di una compagnia privata. E se ancora credi alla storiella della modernizzazione della flotta potresti almeno spiegarmi come mai hanno tenuto 17 737 vecchi e bisunti e soprattutto al leasing piuttosto che tenere 17 md80 già pagati.

Per quanto riguarda le nostre capacità, la battuta te la rimbalzo. Io, a suo tempo, ho superato l'allora DLR (Alitalia), la selezione allo psicologo, la scuola di Alghero e i vari check che si mi si sono presentati nel corso degli anni fino a diventare Comandante. Invece di dire stupidaggini (dovute alla tua carenza di informazioni) mi puoi dire che selezioni hanno fatto i comandanti stranieri airone che ora lavorano al mio posto?
Ultima modifica di air.surfer il 9 luglio 2009, 15:37, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da worf359 » 9 luglio 2009, 15:36

Aaaaaaaaaaahhhhhhhhhh ma qui semo proprio dè coccio certe cose in altri posti vi entrano ma in testa nò vero?
I crew a bordo non sono sempre gli stessi e non finiscono insieme sempre lo stesso turno di servizio,spesso uno dell'equipaggio ha preso servizio prima degli altri e hanno ore di presentazione diverse ecco perchè solo alcuni scendono
Storia dei passeggini lo dico e ripeto non si possono più prendere sottobordo non lo si poteva fare prima ma si faceva sempre un favore al pax poi è diventata la regola lo volete capì che che cose sono cambiate?
Caro Paolo marchione quando ha preso in mano la Fiat è vero non sapeva niente di macchine,ma poi ha piazzato gente chè di macchine ci capisce ecco perchè fiat si è ripresa.
Lo volete o non lo volete capì chè tajando a destra e manca non ottieni nulla facile fare profitto sulla pelle degli altri.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: La nuova Alitalia.

Messaggio da N176CM » 9 luglio 2009, 15:49

Bene, direi che questa trita e ritrita polemica è andata avanti anche troppo. Abbiamo il punto di vista degli addetti ai lavori e il punto di vista di (uno, due, qualche) passeggero. Ognuno è libero di trarre le proprie considerazioni e le proprie osservazioni.
Detto questo, basta con questo rimpallo di polemiche altrimenti chiudiamo direttamente il thread che è meglio tanto chi vuole capire ha capito.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Bloccato