AEROPA E I B707 IN ITALIA

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 15:04

Per gli appassionati di questo aereo e non solo volevo pubblicare alcune immagini dell'unica (a quanto mi risulta) compagnia aerea italiana ad avere utilizzato questo grande aereo.

Inizialmente dovevano essere in versione cargo, poi alla presentazione a Venezia invece arrivarono in versione passeggeri e venne lanciato uno dei primi charter italiani, un pò se vogliamo, la progenitrice di compagnie come Blu Panorama, Air Europe, Air Italy e Eurofly per quanto riguarda questo servizio sul medio-lungo raggio.
Allegati
b707-aeropa-1.jpg
AEROPA_707-321_N716HH_1976.jpg
1196022.jpg
1096302.jpg
0373380.jpg

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 15:21

In allegato uno stralcio di un vecchio deplian della compagnia trovato su E-Bay.
Allegati
aere4.doc
(88 KiB) Scaricato 227 volte
aere3.doc
(244 KiB) Scaricato 164 volte
aere2.doc
(154 KiB) Scaricato 139 volte

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 15:33

Se avete altro materiale mettete pure.

Grazie!!!


Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9879
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da cabronte » 22 giugno 2009, 18:53

Non ero a conoscenza di questa compagnia italiana, grazie mille per le info! :mrgreen:
Ale

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9879
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da cabronte » 22 giugno 2009, 18:58

Settembre 1980: brutta fine! :(
Allegati
0194139.jpg
Ale

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 20:56

cabronte ha scritto:Settembre 1980: brutta fine! :(
Grazie a te!

E' sì brutta fine purtroppo e anche forse troppo prematura d'altronde il Charter oltre alle varie crisi economiche e quella petrolifera unitamente forse ad una gran dose di approssimazione nei confronti del trasporto aereo e anche una situazione di monopolio da parte di Alitalia, non ha avuto vita facile per diversi decenni.

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 21:45

Un pò di storia di questa sfortiunata compagnia:

Aeropa s.p.a. venne fondata nel 1969 con il nome di Società Aerea Veneziana (Sav) per operare dei servizi di aero-taxi.
La compagnia riconosciuta nel luglio 1973 ottenne la certificazione per operare dei servizi charter e avviò la sua attività.
Aeropa é una compagnia privata, che operava dalla base di Roma Ciampino.
La sede centrale era però a Milano la n. 24 di Via Palmanova.
Il suo esecutivo era costituito da sig.ri: Mario Volante (presidente e amministratore), Sergio Spinoglio 8direttore generale), M. Braccini, Vincenzo di Raco (addetto alle opreazioni), Roberto Grecchi (direttore settore commerciale9, O. Luciani (direttore della manutenzione), F. Pasanisi (addetto alle operazioni di volo).
La compagnia in'oltre aveva 87 impiegati e una flotta costituita da 2 b707 più un terzo in ordine al momento della sia chiusura definitiva.

Inizialmente la Sav venne pubblicizzata con l'idea di offrire un trasporto veloce di fiori, ortaggi e frutta dall'Italia verso il Nord America con un Bristol Britannia F.; ma le idee sono altre, trasporto passeggeri per tutto il mondo.
I programmi della nuova compagnia vengono svelati quando arriva il primo velivolo, un B707 ben fornito di sedili in cabina.
Le attività iniziano nel 1973 quando la societò ha già mutato ragione sociale in Aeropa.
Le destinazioni soono in Africa e Medio Oriente.
Successivamente anche l'Europa e il Mediterraneo entrano nella sfera d'azione e l'8 aprile del 1974 viene consegnato un secondo B707.
Nel '75 inizia l'attività di trsporto merci e Aeropa annuncia l'intenzione di acquistare altri due aerei.
La situazione però non è tranquilla: c'é infatti una cronica mancanza di liquiditàà, l'operativo è penalizzato a causa dei continui interventi ai B707.
Successivamente il CAB rifiuta il permesso dei voli con gli Usa e Civilavia quelli per la Tailandia.
Il 15 febbraio del '75 Aeropa cessa di operare.
Successivamente i dirigenti accuseranno reiteratamente l'Alitalia di manovre sleali.
Nel giro di pochi mesi il nome di questa compagnia scivola nell'oblio..
La chiusura dell'Aeropa crea una sorta di diaspora.
Una parte del personale non si rassegna alla sconfitta e cerca nuove strade.
Così alcuni dipendenti annciano, il 18 gennaio 1975, con sede legale a Napoli.
Stavolta ci sono di mezzo anche gli stranieri, per l'esattezza la Sterling Airways.
Base operativa peròò sara ancora una volta Ciampinaro e la flotta sarà iniziallmente composta da Caravelle ceduti dalla consorella Sterling.
Successivamente si potrebbe giungere ad utilizzare 3 B707 e altrettanti B727; i voli saranno effettuati da Napoli, Roma, Milano e Venezia con destinazioni in tutta Europa.
L'unico Caravelle in possesso della compagnia rimarrà però fermo presso l'Aeronavali a Tessera senza aver mai volato fino alla sua fine nel 1978.
Altri dipendenti Aeropa puntarono invece verso Torino; quì nel luglio 1976 venne costituita una nuova società, la Antares con base tecnica a Caselle.
Ma le difficoltà tecnoiche sono ancora una volta evidenti e solo Ciampino può offrire hangar in grado di accogliere il B707, la macchina prescelta.
Così con un'altro progetto mai realizzato svanisce anche la Antares.

(fonte: aeronautica jp4 del 4 aprile 1987)
Ultima modifica di i-daxi il 22 giugno 2009, 22:10, modificato 1 volta in totale.

Fidel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 45
Iscritto il: 15 febbraio 2009, 12:10

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da Fidel » 22 giugno 2009, 22:03

Scusate, ma il B707 non era l' A/M italiano che è caduto all' Avana, inizio degl' anni 80, dove persero la vita molti italiani?

Questa storia, me l' hanno raccontati tanti cubani, specialmente quelli che lavorano al JOSE MARTI INTERNACIONAL, che precepitato subito dopo il decollo

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 22:09

Fidel ha scritto:Scusate, ma il B707 non era l' A/M italiano che è caduto all' Avana, inizio degl' anni 80, dove persero la vita molti italiani?

Questa storia, me l' hanno raccontati tanti cubani, specialmente quelli che lavorano al JOSE MARTI INTERNACIONAL, che precepitato subito dopo il decollo
Questa non la sapevo perdonami ma se hai notizie più precise fammi sapere.

Questo comunque si trova o almeno si trovava a Stansted - Londra, foto del 1980.

Fidel
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 45
Iscritto il: 15 febbraio 2009, 12:10

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da Fidel » 22 giugno 2009, 22:20

L' unica informazione che ho, è che era diretto a Milano.
Era settembre 1980, è caduto sopra una fabbrica a Boyeros (Ciudad de la Habana, Cuba).
Sono morti come 60 civili, oltre i passeggeri.
A L' Avana, al museo dell' aviazione (dove c'è il mig 15 e 25, ci sono delle foto, sinceramente mai ci ho prestato molta attenzione

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9831
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: AEROPA E I B707 IN ITALIA

Messaggio da i-daxi » 22 giugno 2009, 22:32

Grazie!
:) :)

Rispondi