Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 19 ottobre 2013, 16:57

Se li prende rayan perché non possiamo prenderli pure noi? Scusa eh!

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 19 ottobre 2013, 17:23

Perche la dirigenza di alitalia e' incapace di gestire una compagnia aerea e se permetti li do piu volentieri a ryan che non manda a casa nessuno mentre alitalia con i nostri aiutini lascia a spasso i suoi dipendenti. Mi sembra un buon motivo ( tra i tanti).
Occhio...

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 19 ottobre 2013, 19:50

tiziano79 ha scritto:Perche la dirigenza di alitalia e' incapace di gestire una compagnia aerea e se permetti li do piu volentieri a ryan che non manda a casa nessuno mentre alitalia con i nostri aiutini lascia a spasso i suoi dipendenti. Mi sembra un buon motivo ( tra i tanti).
La mia era solo una battuta e comunque tanto per la cronaca fr ha chiuso Verona e ora la società di handling si trova con 500 esuberi non ci sono solo i dipendenti della compagnia ma c'è pure l'indotto quindi c'è gente che va a casa fidatr

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 21 ottobre 2013, 0:25

Tiziano, Ryanair non vale nulla e non merita aiuti. Punto. Non li merita neanche Alitalia, ma se proprio ci devono essere questi benedetti aiuti, che vadano a chi i posti di lavoro li crea e li mantiene per davvero. Ergo ad AZ.
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 5:07

Che ryan non vale nulla e' una tua opinione e noi tutti sappiamo che e' basato su una valutazione né lucida né obiettiva da parte tua.
Occhio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 10:11

tiziano79 ha scritto:Perche la dirigenza di alitalia e' incapace di gestire una compagnia aerea e se permetti li do piu volentieri a ryan che non manda a casa nessuno mentre alitalia con i nostri aiutini lascia a spasso i suoi dipendenti. Mi sembra un buon motivo ( tra i tanti).
Certo che è permesso preferire o essere più contenti a dare aiuti a chicchessia...se una (tra le tante) delle tue buone motivazioni è che dando a Ryan, rispetto ad AZ (o qualsiasi azienda italiana), contribuisci a mantenere il lavoro ai dipendenti, la loro qualità, in pratica fai un favore ai lavoratori...mi fa piacere che che tu non abbia nessun potere decisionale sul dove vadano gli "aiuti di stato"...in campo aeronautico e non. :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 77W » 21 ottobre 2013, 12:50

Mobius ha scritto:Ryanair non vale nulla e non merita aiuti. Punto.
Il "punto" puoi anche evitarlo e sostituirlo con un più umile "secondo me", visto che è una tua opinione e non un dato di fatto.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 13:57

Brandon quindi tu sei daccordo su gli aiuti statali ad az immagino...
Occhio...

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1383
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyforever85 » 21 ottobre 2013, 13:59

Pare che air France voglia abbassare la sua quota azionaria e forse uscire da Alitalia... per esperienze passate penso sia un segnale tutt'altro che positivo
http://it.notizie.yahoo.com/alitalia-st ... nance.html
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Fabio Airbus » 21 ottobre 2013, 14:00

No, lui fa solo disinformazione spassionata.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 14:25

tiziano79 ha scritto:Brandon quindi tu sei daccordo su gli aiuti statali ad az immagino...
Io sono a favore di uno stato che aiuti le proprie attività , soprattutto quando sono grosse attività, oppure quando sono attività "giovani" per aiutarle a "decollare"...così come sono a favore dei soldi destinati alla ricerca o alla conservazione di ciò che ha l'Italia. È ovvio che se l'aiuto, invece di essere un aiuto, è solo un modo per far mangiare ancora di più e che non ha come fine la crescita ma lo sbaffo, preferisco vengano utilizzati diversamente. Non comprendo invece come si possa dare aiuti ad esterni per svolgere i servizi che potrebbero svolgere ( e che svolgono**) aziende italiane. Un conto è un privato che decide di portare la propria attività altrove perché magari invece di essere ostacolato viene incentivato...un altro lo stato che agevola, sempre per un magna magna generale, attività straniere che non contribuiscono a niente nel nostro paese. Quando investi e permetti a società italiane di guadagnare , tu stato, sei sicuro che quella azienda ti farà rientrare dei soldi. Ogni stato fornisce aiuti di stato alle proprie attività...è normale e lo trovo giusto e corretto. La Francia compra un sacco di biglietti ad AF, anche di continuità territoriali con le sue ex colonie dall'altra parte del mondo, senza usufruirne e chiedere rimborsi...mi risulta, ma non ho controllato ancora, che AF non paghi tasse d'atterraggio in Francia. AZ,in Italia, sì. Aiuti, quindi, in ogni nazione per le proprie aziende ci sono e la trovo una cosa giusta....altrimenti i miei soldi, a chi devono servire se non a chi è qua? Il mio dispiacere è sulla speculazione e non sul prestito. Non ho nulla in contrario, invece, che aziende straniere si integrino in quelle italiane per cercare di creare una sinergia utile ad entrambi i paesi. Non ho il concetto di italianità se una proprietà è 100% italiana...anche perché, ormai, i tempi sono tali per cui senza fusioni e sinergie si va avanti poco...e se questo dovesse essere un primo passo per una integrazione mondiale...ben venga.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Burb
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 621
Iscritto il: 24 settembre 2009, 22:18

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Burb » 21 ottobre 2013, 15:03

"Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" Paolo Borsellino

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1383
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyforever85 » 21 ottobre 2013, 15:16

flyingbrandon ha scritto:
tiziano79 ha scritto:Brandon quindi tu sei daccordo su gli aiuti statali ad az immagino...
Io sono a favore di uno stato che aiuti le proprie attività , soprattutto quando sono grosse attività, oppure quando sono attività "giovani" per aiutarle a "decollare"...così come sono a favore dei soldi destinati alla ricerca o alla conservazione di ciò che ha l'Italia. È ovvio che se l'aiuto, invece di essere un aiuto, è solo un modo per far mangiare ancora di più e che non ha come fine la crescita ma lo sbaffo, preferisco vengano utilizzati diversamente. Non comprendo invece come si possa dare aiuti ad esterni per svolgere i servizi che potrebbero svolgere ( e che svolgono**) aziende italiane. Un conto è un privato che decide di portare la propria attività altrove perché magari invece di essere ostacolato viene incentivato...un altro lo stato che agevola, sempre per un magna magna generale, attività straniere che non contribuiscono a niente nel nostro paese. Quando investi e permetti a società italiane di guadagnare , tu stato, sei sicuro che quella azienda ti farà rientrare dei soldi. Ogni stato fornisce aiuti di stato alle proprie attività...è normale e lo trovo giusto e corretto. La Francia compra un sacco di biglietti ad AF, anche di continuità territoriali con le sue ex colonie dall'altra parte del mondo, senza usufruirne e chiedere rimborsi...mi risulta, ma non ho controllato ancora, che AF non paghi tasse d'atterraggio in Francia. AZ,in Italia, sì. Aiuti, quindi, in ogni nazione per le proprie aziende ci sono e la trovo una cosa giusta....altrimenti i miei soldi, a chi devono servire se non a chi è qua? Il mio dispiacere è sulla speculazione e non sul prestito. Non ho nulla in contrario, invece, che aziende straniere si integrino in quelle italiane per cercare di creare una sinergia utile ad entrambi i paesi. Non ho il concetto di italianità se una proprietà è 100% italiana...anche perché, ormai, i tempi sono tali per cui senza fusioni e sinergie si va avanti poco...e se questo dovesse essere un primo passo per una integrazione mondiale...ben venga.
Ciao!
Sono d'accordo con te e quoto cio' che hai scritto. L'unico problema pero' e' che gli Italiani non hanno mai delle garanzie su come i loro soldi verrano spesi e quindi posso capire anche quanto altre persone trovino nauseante il continuo finanziamento di compagnie italiane da cui pero' non se ne cava un ragno dal buco. SE e solo SE i soldi destinati ad Alitalia venissero serviti per effettivamente migliorare una compagnia allora penso saremo tutti d'accordo che piu' che un prestito e' un investimento a lungo termine... il problema e' che dopo 13 e piu' di continua perdita, diversi ad, presidenti, operazioni di vendita e successivi fallimenti, accorpamenti, tagli e strattonamenti politici, gli italiani hanno perso (da mo!) le speranze. Si continua a dire che il porssimo prestito e' quello che finalmente risollevera' le sorti di Alitalia... e dopo due o tre anni siamo punto e a capo.

Se e' inoltre vero che Air France lascera' Alitalia allora davvero non vedo altre soluzioni e in questo periodo non florido dell'economia dubito che altri grandi del cielo siano interessati a predersela piuttosto che aspettare il suo fallimento e cannibalizzarsi le rotte.
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 15:22

tiziano79 ha scritto:Brandon quindi tu sei daccordo su gli aiuti statali ad az immagino...
Volevo aggiungere un'altra cosa...meno filosofica e più pratica. Mi viene spesso da sorridere quando sento discorsi del tipo "ah....AZ alla comunità costa tot € a persona". Sai perché? Perché spesso non si fanno bene i conti. Lo stato, invece, i conti li fa benissimo...anche se spesso non sono quelli che vorremmo sentire noi. Ti sei chiesto se, per caso, domani rimassero a casa tutti i dipendenti di un azienda italiana, con persone che lavorano in Italia e pagano i contributi in Italia, con stipendi medio alti per molte fasce, quanti soldi perderebbe lo stato, quindi tu? Non lo so esattamente ma...sarebbe divertente scoprire che mantenere aperta un azienda costa X, a te Tiziano, mentre chiuderla , magari, 2X...saresti ancora così convinto che è proprio grazie ai tuoi risparmi che mantieni in piedi un carrozzone? Potresti scoprire che non avere il carrozzone ti costa di più...che diresti in quel caso? Io ti dico onestamente che con ciò che vedo uscire dalla mia busta paga non mi sento un peso per nessuno...se arrivassero aiuti e l'azienda si riprendesse sarei Stra felice, se non accadesse farei il mio mestiere altrove o cambierei mestiere...in ogni caso non mi sentirei minimamente né grato né in imbarazzo nei confronti di nessuno. Penso che se è in effetti difficile trovare aziende , statali o meno, disposte ad investire in questo servizio, lo è ancora di più trovarle per pagare le pensioni o altro a favore della comunità. Ma sai cosa sarebbe ancora più divertente? Un monopolio straniero sul trasporto in aereo, magari di una low cost aggressiva che, a quel punto, non ha più motivo di fare tariffe stracciate...e siccome non ha nessun interesse per gli Italiani o per chi vuole viaggiare con poco e si sente in diritto di farlo in aereo....sì Tiziano, forse hai ragione, sarebbe meglio che andasse tutto in vacca...solo per vedere, in effetti, cosa accadrebbe...dai che magari è la volta buona... :D
Ciao!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 15:33

flyforever85 ha scritto:
Sono d'accordo con te e quoto cio' che hai scritto. L'unico problema pero' e' che gli Italiani non hanno mai delle garanzie su come i loro soldi verrano spesi e quindi posso capire anche quanto altre persone trovino nauseante il continuo finanziamento di compagnie italiane da cui pero' non se ne cava un ragno dal buco. SE e solo SE i soldi destinati ad Alitalia venissero serviti per effettivamente migliorare una compagnia allora penso saremo tutti d'accordo che piu' che un prestito e' un investimento a lungo termine... il problema e' che dopo 13 e piu' di continua perdita, diversi ad, presidenti, operazioni di vendita e successivi fallimenti, accorpamenti, tagli e strattonamenti politici, gli italiani hanno perso (da mo!) le speranze. Si continua a dire che il porssimo prestito e' quello che finalmente risollevera' le sorti di Alitalia... e dopo due o tre anni siamo punto e a capo.

Se e' inoltre vero che Air France lascera' Alitalia allora davvero non vedo altre soluzioni e in questo periodo non florido dell'economia dubito che altri grandi del cielo siano interessati a predersela piuttosto che aspettare il suo fallimento e cannibalizzarsi le rotte.
Hai ragione...in parte ti ho risposto indirettamente sotto. Io penso che spesso, la gente, come me del resto, non siano a conoscenza esattamente di tutto ciò che orbita. Non è il mio lavoro, amministrare, e per quanto mi possano sembrare banali, ovvie o discutibili delle scelte lascio sempre aperta la possibilità che , nonostante i cori da stadio e i giornali che sparano e urlano al furto ci sia gente capace con una visione più ampia che sta cercando di fare qualcosa. Se è lì per rubare...ci posso fare poco...e se non ruba in questa operazione, ruba in un'altra...quindi mi cambia poco. Se non è li per rubare e sta provando a far girare tutto...beh ci provo anche io fino a quando ne ho la possibilità. Ho notato però di come spesso vengano fatti conti "spicci", ovvi e banali, senza tenere conto di ciò che a livello di "comunità" quella azienda ti sta restituendo...di come il movimento di liquidi stia in qualche modo muovendo l'economia nazionale. Quello che ho notato è che non ci sono "buoni" che fanno la carità...se tengono qualcosa che non va è che forse da quel qualcosa che non va ...altro va e copre ciò che non va. Oppure più semplicemente accordi "politici"...movimenti, insomma, a me oscuri.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 15:46

Forse non riesci a capire o non vuoi capire una cosa brandon. Cerco di essere chiaro e semplice. Sono cittadino italiano. Pago le tasse in Italia.Pago le tasse al mio stato di appartenenza che teoricamente quello che toglie a me, a te, e a tutti dalla busta paga venga destinato e distribuito per servizi , beni e tutte quelle cose che dovrebbero ritornare a noi pagatori sotto forma di servizi, di sanita' , di tutela etc. E invece noi tutti vediamo questo mare di soldi che va in un azienda che prima lo stato l'ha scaricata in fretta e furia a privati accollando alla comunita' i suoi debiti e ora invece tramite giri e rigiri rifinanzia a tutto spiano! Se permetti a me e a molti altri rode un pô il sederimo. Anche perche sappiamo tutti e anche tu in primis che questa simpatica iniezione di soldi non risolvera' un bel nulla e tra un tot di tempo staremo di nuovo in questa situazione.
Ecco questo a me non va assolutamente bene .. Poi se tu sei contento di vedere questo schifo che ciclicamente ritorna sotto i nostri nasi.... Bé questo e' un problema solo tuo.
Occhio...

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4649
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 21 ottobre 2013, 16:15

tiziano79 ha scritto:Forse non riesci a capire o non vuoi capire una cosa brandon. Cerco di essere chiaro e semplice. Sono cittadino italiano. Pago le tasse in Italia.Pago le tasse al mio stato di appartenenza che teoricamente quello che toglie a me, a te, e a tutti dalla busta paga venga destinato e distribuito per servizi , beni e tutte quelle cose che dovrebbero ritornare a noi pagatori sotto forma di servizi, di sanita' , di tutela etc. E invece noi tutti vediamo questo mare di soldi che va in un azienda che prima lo stato l'ha scaricata in fretta e furia a privati accollando alla comunita' i suoi debiti e ora invece tramite giri e rigiri rifinanzia a tutto spiano! Se permetti a me e a molti altri rode un pô il sederimo. Anche perche sappiamo tutti e anche tu in primis che questa simpatica iniezione di soldi non risolvera' un bel nulla e tra un tot di tempo staremo di nuovo in questa situazione.
Ecco questo a me non va assolutamente bene .. Poi se tu sei contento di vedere questo schifo che ciclicamente ritorna sotto i nostri nasi.... Bé questo e' un problema solo tuo.
Tiziano,
ricordati che le tue tasse, oltre a ripianare il debito Alitalia, serviranno per ripianare i 40 milioni di debito dell'aeroporto di Verona, i 7 milioni di debito dell'aeroporto di Trapani, e un altro mazzetto di similari, senza dimenticare i 12 milioni dell'aeroporto di Comiso.
Pero' chiaro, queste sono operazioni di co-marketing.....
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 21 ottobre 2013, 16:22

Ma questo quando parla di fallimento non ci pensa che vanno a casa 12000 persone e almeno il doppio nell'indotto? Facile pontificare quando la cosa non ti tocca personalmente

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fly53 » 21 ottobre 2013, 16:31

Mi pare che, in generale, le idee NON siano molto chiare a proposito di cosa si può, o non si può, finanziare con i "nostri" soldi ! Me per primo, che: 1) non capisco i limiti delle operazioni; 2) quali sono i servizi che assolutamente vanno pagati (cioè in maniera "irrinunciabile") con soldi pubblici (cioè non possono essere privatizzati); 3) senza certezze su questi limiti (e sui controlli esercitati dagli appositi organi, appunto di controllo) dove si va a parare?

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 21 ottobre 2013, 16:39

Perfettamente d'accordo con Brandon, solo che io al posto suo non sottostimerei così tanto il "costo" del fallimento di AZ. Se AZ allo Stato costa X, un eventuale fallimento costerebbe almeno 3X ai cittadini. Non c'è altra compagnia in Italia capace di garantire gli stessi standard di servizio in tutto il Paese con una copertura così capillare.
tiziano79 ha scritto:Che ryan non vale nulla e' una tua opinione e noi tutti sappiamo che e' basato su una valutazione né lucida né obiettiva da parte tua.
E' un'opinione basata su talmente tanta obiettività e lucidità che di più non ce ne può essere.

AZ è un asset indispensabile per il Paese perché lo collega al mondo e lo fa dignitosamente. FR non è un asset indispensabile per il paese perché ha un network limitato e ha mille e uno modi per fregare i suoi passeggeri.

Hub and spoke da una parte, point to point dall'altra. Mondo da una parte, Europa (quando va bene) dall'altra. Diritto alla mobilità applicato giustamente a varie tipologie di disabili da una parte, discriminazione dall'altra. Sono dati obiettivi o vorresti forse contestarli?

Gli aiuti di Stato sono un'alterazione del mercato (quindi intrinsecamente sbagliati), e secondo te bisogna darli a FR anziché ad AZ? E' un doppio errore, come minimo. :roll:
flyingbrandon ha scritto:Ma sai cosa sarebbe ancora più divertente? Un monopolio straniero sul trasporto in aereo, magari di una low cost aggressiva che, a quel punto, non ha più motivo di fare tariffe stracciate...e siccome non ha nessun interesse per gli Italiani o per chi vuole viaggiare con poco e si sente in diritto di farlo in aereo....sì Tiziano, forse hai ragione, sarebbe meglio che andasse tutto in vacca...solo per vedere, in effetti, cosa accadrebbe...dai che magari è la volta buona... :D
Sarebbe una lectio magistralis senza precedenti per tanti utenti del forum e altri cittadini italiani. Il problema è che, allo stesso tempo, sarebbe una catastrofe, soprattutto per i disabili.
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fly53 » 21 ottobre 2013, 17:01

Le seguenti parole di Moretti (che stralcio da un suo lungo discorso di Sitropa a Venezia) sono, trasversalmente, interessanti anche per l'argomento Alitalia: "Quante aziende di trasporto stanno in piedi oggi in Italia? - ha chiesto retoricamente Moretti alla platea di imprenditori - Non vi sembra che ci sia un problema di rapporti tra servizi e infrastrutture? Voglio dire questo perché altrimenti non sta in piedi niente, altrimenti non ci salviamo". "Per molti anni - ha sottolineato - ci siamo trovati di fronte a uno che diceva verde e l'antitrust rosso: in quale Paese si lavora così? Auspico che l'Autorità dei trasporti abbia molta più forza per poter parlare e dettare le regole a cui conformarci". "Chiedere infrastrutture per fare tutto è semplice, ma un paese che magari ha seicento abitanti deve capire che non può avere una sua fermata del treno. E siamo alla follia pura se pensiamo ad un aggancio ferroviario per tutti gli aeroporti".

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 17:25

Mobius e supermau. Io contesto tutti hli aiuti statali che fanno perdere soldi. Compagnie aeree e aeroporti compresi. Qui sto contestando quello alitalia perche siamo in un thread che parla di Alitalia. Quindi basta elencare tutti gli sperperi di questo stato ogni volta che scrivo un messaggio. Li conosco, li conosciamo tutti. Ma qui si parla di alitalia e io contesto questo qui.
Ma a volte e' dura intavolare un discorso con chi vede in una direzione soltanto, ogni volta che si attacca direttamente o no AZ si alzano gli scudi dei paladini selle cause perse...
Occhio...

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 21 ottobre 2013, 17:29

fly53 ha scritto:Le seguenti parole di Moretti (che stralcio da un suo lungo discorso di Sitropa a Venezia) sono, trasversalmente, interessanti anche per l'argomento Alitalia: "Quante aziende di trasporto stanno in piedi oggi in Italia? - ha chiesto retoricamente Moretti alla platea di imprenditori - Non vi sembra che ci sia un problema di rapporti tra servizi e infrastrutture? Voglio dire questo perché altrimenti non sta in piedi niente, altrimenti non ci salviamo". "Per molti anni - ha sottolineato - ci siamo trovati di fronte a uno che diceva verde e l'antitrust rosso: in quale Paese si lavora così? Auspico che l'Autorità dei trasporti abbia molta più forza per poter parlare e dettare le regole a cui conformarci". "Chiedere infrastrutture per fare tutto è semplice, ma un paese che magari ha seicento abitanti deve capire che non può avere una sua fermata del treno. E siamo alla follia pura se pensiamo ad un aggancio ferroviario per tutti gli aeroporti".
Pienamente condiviso il problema e che ora tutti vogliono l'aeroporto sotto casa e Daje Daje si è arrivati alla situazione attuale incluso il problema az,come mai solo da noi si è avuto uno sviluppo abnorme degli aeroporti? Capisco che la Ba protesti ma come mai non lo fa per fr o Af?cerchiamo di essere coerenti una volta per tutte se la gente giustamente si incazza per gli aiuti a az perché non lo fa con fr?

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 17:31

Io sono inc.... To con tutti i soldi statali buttati al vento! Ma proprio tutti!
Occhio...

Avatar utente
MrRedman
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 8 luglio 2007, 21:43
Località: LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MrRedman » 21 ottobre 2013, 17:33

La gente scrive, parla, sentenzia. Senza sapere, senza informazione adeguata ne forse tempo e voglia di riceverla (non parlo del forum ma di centinaia di articoletti e commenti che ho letto in questi giorni)
Ora qui la questione non è la solita manfrina Low Cost/Alitalia. Entrambe dovrebbero esistere, dentro un mercato concorrenziale e libero.
Il problema semmai è del mercato italico stesso, ormai demolito e povero in canna. Se l'unica leva che fa perno è il Prezzo, perchè è la gente a non avere scelta, allora non è più un problema di FR, AZA o easy, ma del bacino d'utenza a cui ti rivolgi. E qui ci dovrebbe essere l'abilità a modificarsi, rinnovarsi e sapersi adattare a ciò che ti trovi di fronte.
Ora..
Forse il problema default è stato sfangato, per un pò. Forse è pervenuta una piccolissima boccata d'ossigeno.
Bene. Ma all'atto pratico che si sta facendo per reagire a tutto cio?
Perchè la reazione dovrebbe esserci, ed essere non dico frenetica, ma comunque importante.
Cosa si sta facendo? La saltasu family card?!..queste non sono soluzioni ne men che meno paliativi.
1.5 mln di perdite al giorno non diventano di meno per magia..
E' questo ciò di cui non riesco proprio a capacitarmi. L'immobilismo, il torpore, la mancanza di idee innovative, che dico, di idee e basta.

Se alitalia chiude qualcosa lo si perde tutti, che piaccia o meno, un altro passo verso il pieno titolo di terzo mondo. Senza essere fan boy eh..assolutamente.
.......WHAT GOES AROUND.....COMES AROUND.....

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 17:38

Straquotone galattico!
Occhio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 18:43

tiziano79 ha scritto:Forse non riesci a capire o non vuoi capire una cosa brandon. Cerco di essere chiaro e semplice. Sono cittadino italiano. Pago le tasse in Italia.Pago le tasse al mio stato di appartenenza che teoricamente quello che toglie a me, a te, e a tutti dalla busta paga venga destinato e distribuito per servizi , beni e tutte quelle cose che dovrebbero ritornare a noi pagatori sotto forma di servizi, di sanita' , di tutela etc. E invece noi tutti vediamo questo mare di soldi che va in un azienda che prima lo stato l'ha scaricata in fretta e furia a privati accollando alla comunita' i suoi debiti e ora invece tramite giri e rigiri rifinanzia a tutto spiano! Se permetti a me e a molti altri rode un pô il sederimo. Anche perche sappiamo tutti e anche tu in primis che questa simpatica iniezione di soldi non risolvera' un bel nulla e tra un tot di tempo staremo di nuovo in questa situazione.
Ecco questo a me non va assolutamente bene .. Poi se tu sei contento di vedere questo schifo che ciclicamente ritorna sotto i nostri nasi.... Bé questo e' un problema solo tuo.
Eri stato chiarissimo anche prima...a me sembra che la tua analisi sia semplicistica...ovvia quando affermi che ti scoccia sprecare i soldi e che non tiene conto di altri fattori...ma non è un problema per me visto che, eventualmente, vivi tu rodendoti e sdegnandoti. Mi sembrava di aver approfondito qualche spunto, condivisibile o meno, ma fa lo stesso... :D visto che comunque ti diletti anche in discorsi matematici semplici, non basta dire che io pago le tasse come fai tu per far quadrare i conti come piace a te. Nella tua logica, se te la rovescio, se a me trattengono più che a te, o ad un Cpt trattengono più di me, abbiamo servizi diversi per tutela, sanità e altro...invece ovviamente non è così....come è giusto che sia. Quindi il peso della perdita del lavoro per certi lavoratori, dal punto di vista matematico finanziario non è equivalente alla perdita del lavoro di altri lavoratori. Mi spiace che nonostante le tue lucide analisi non riesca a rispondere alla domanda...se il fallimento di AZ o altra grossa società ti costasse più del suo "finto" risanamento perché dovresti mettere mano al tuo portafoglio per pagare la cassa a chi perde il lavoro e la parte di contributi , alta, che i lavoratori di quell'azienda paga...che diresti? Ti sentiresti sollevato?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 21 ottobre 2013, 19:56

La cassa integrazione finisce prima o poi mentre queste iniezioni di aiutini sembra che puntualmente ritornano... Comprendi?
Occhio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 20:19

tiziano79 ha scritto:La cassa integrazione finisce prima o poi mentre queste iniezioni di aiutini sembra che puntualmente ritornano... Comprendi?
Io comprendo...tu non rispondi perché non comprendi o perché, oramai, il tuo punto di vista è consolidato e preferisci non rispondere? I contributi, quelli per le pensioni, non si esauriscono e, visto il momento attuale, chi continua a fare il pilota va all'estero...per quelli come fai? Tiziano...lo spreco, il bruciare soldi danno fastidio a tutti...in qualsiasi settore. Se tu riesci ad avere una visione perfettamente chiara, con le soluzioni in mano e i risultati facilmente ottenibili....prima di tutto mi complimento...in secondo luogo ti consiglio di lasciare il tuo lavoro, che non so quale sia, e di puntare molto più in alto perché, di persone così ne abbiamo davvero bisogno. Se, invece, leggi solo notizie, ti lamenti...se la tua preparazione è quella fornita dai quotidiani, se la tua comprensione si limita allo sdegno senza soluzione se, come me, non comprendi il perché ma vuoi continuare a cercarlo...non sentirti in dovere di avere una soluzione e di doverla necessariamente proporre...iniziamo a capire che, forse, c'è qualcosa che va oltre quello che comprendiamo...che forse non si hanno tutti gli elementi...che tante cose si intrecciano in un modo che non è lineare...quindi risulta anche meno ovvio. Io non ho risposte da darti...e la mia non è una difesa. Tu sai che staresti meglio in altro modo, sai che tolta la piaga AZ ti arriveranno soldi in tasca oppure verranno usati meglio, hai le soluzioni....hai chiari gli impatti sociali...davvero mi viene solo da dirti "auguri"....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9879
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 21 ottobre 2013, 20:25

Secondo me qualcuno sta sparando al bersaglio sbagliato, forse perchè è più facile da colpire e lo fa sembrare bravo.
Ho vissuto in e con Alitalia dal 1966, quando era in piena espansione. I dirigenti di allora, IRI quindi stato, crearono con abilità imprenditoriale la più grande azienda del Lazio che dava lavoro a migliaia di persone qualificandole anche con scuole create ad hoc in aeroporto ed esportando il proprio lavoro anche all'estero con collaborazioni alla pari con aziende d'oltralpe che ora vorrebbero chiuderla. Poi sono cambiati i tempi (leggi i poliitici). L'azienda florida è diventata campo di sterminio ed è iniziata la svendita. Poi sono subentrati i salvatori della patria che, ignari di come si gestisse una compagnia, hanno proseguito nel saccheggio. Ora si danno le colpe all'alitalia come se fosse un qualcosa di estraneo o di strettamente privato tipo parmalat. Bisogna prendersela con le persone precise, con nome e cognome dirigenti di Alitalia o politici che siano. Chi ce li ha messi alla guida? Perché sono stati messi li? Chi ha voluto che ci fossero? Chi ha distrutto la compagnia e perché? Che c....o centra Ryanair in tutto questo? Che c...o centrano le low cost in tutto questo? Siano con una industria di meno, non solo con una compagnia aerea di meno, una industria. Allora speriamo che la Telecom diventi spagnola, speriamo che gli arabi si comprino il colosseo, e, per carità, speriamo che nessuno straniero si compri il Milan.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
MrRedman
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 8 luglio 2007, 21:43
Località: LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MrRedman » 21 ottobre 2013, 20:44

tutto molto giusto.
Però la discussione è sempre un rimpallo di colpe, di responsabilità e accuse.
Io invece vorrei poter dibattere di piani industriali, di quali azioni siano messe in atto per restare a galla un istante in più. Di rotte profittevoli anzichéno, iniziative commerciali and so on..
Un livello di discussione differente. Invece nulla si muove.
E gli Ad sono stati pessimi, le scelte agghiaccianti, lo sappiamo. Però restano migliaia di dipendenti in sospeso. L'indotto, un'industria, le professionalità, un sistema intero.
.......WHAT GOES AROUND.....COMES AROUND.....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11685
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 21 ottobre 2013, 20:52

MrRedman ha scritto: Io invece vorrei poter dibattere di piani industriali, di quali azioni siano messe in atto per restare a galla un istante in più. Di rotte profittevoli anzichéno, iniziative commerciali and so on..
Un livello di discussione differente. Invece nulla si muove.
Per forza...non si sa cosa ci sia in gioco ed è quindi difficile sapere a che gioco giocare.
Non ho ancora compreso se Alitalia possa essere una azienda che fa più comodo quando rende o quando perde...non so se il mio fine è uguale a quello di quelli sopra di me, ed se il loro Piano è uguale a quello delle persone ancora più in alto.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9879
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 21 ottobre 2013, 21:18

MrRedman ha scritto:tutto molto giusto.
Però la discussione è sempre un rimpallo di colpe, di responsabilità e accuse.
Io invece vorrei poter dibattere di piani industriali, di quali azioni siano messe in atto per restare a galla un istante in più. Di rotte profittevoli anzichéno, iniziative commerciali and so on..
Un livello di discussione differente. Invece nulla si muove.
E gli Ad sono stati pessimi, le scelte agghiaccianti, lo sappiamo. Però restano migliaia di dipendenti in sospeso. L'indotto, un'industria, le professionalità, un sistema intero.
E a che serve dibattere di piani industriali ecc? Cosa è un gioco nuovo elettronico? Alla fine a chi giova? Chi vince e cosa vince?
Prima c'erano dei piani a breve medio e lungo termine con tratte da volare e da pianificare, con tratte da studiare e da preparare e con ipotesi di net work futuro con anche aerei nuovi.
Poi, improvvisamente non ci sono stati più piani. Richieste di studi di nuovi aerei fatte su base di immagine di compagnia e non di mercato (forse perchè il nuovo AD era un ex responsabile di immagine). Poi è stata solo una rincorsa dietro a compagnie più dinamiche con scopiazzature ignobili. Su che basi prepari piani industriali se l'industria te la sei svenduta? Su cosa basi il futuro della compagnia? Sulla puntualità? Non dipende solo da te. Sui bagagli che arrivano sempre? Ma se compri aerei che non hanno bagagliai sufficienti e ti vendi con il biglietto un peso bagagli incluso che non porterai mai se non con gli autobus via autostrada! Sugli schermi video dietro la poltrona? Con la Roma Milano in esclusiva? Con la Roma Albenga per favorire un parlamentare che neanche lo sa che lo favorisci? Vogliamo discutere di piani industriali? E va bene, discutiamone, e poi? Ci battiamo le mani sulle spalle a vicenda?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Fabio27
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 116
Iscritto il: 8 maggio 2007, 1:37
Località: Trieste

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Fabio27 » 22 ottobre 2013, 0:09

Il mito del piano industriale è davvero duro a morire. Tutte le persone addentro al mondo dell'aviazione sanno cosa può fare e cosa non può fare una compagnia come Alitalia. Poi si tratta di trovare i soldi per realizzarle, ma se il progetto è buono in qualche modo si trovano. Il guaio è che Alitalia è già stata venduta ad Air France, e quasi gratis (grande furbata). E Air France vuole Alitalia come feeder, e non consentirà a nessun altro piano di passare. Quelli di Intesa San Paolo, i veri padroni (dell'Italia e del suo governo, non di Alitalia) sanno che senza AIr France ci smeneranno un sacco di soldi. Per cui il dubbio non è se far fallire Alitalia, con i costi sociali relativi, o salvarla con denaro di tutti. Il dubbio è se consegnarla subito ad Air France, con un bel bagaglio di costi sociali e un sicuro danno per l'interesse nazionale, o farlo dopo un periodo di ibernazione, dirante il quale la compagnia continuerà a distruggere ricchezza. Volete i nomi? Guardate il board di Intesa San Paolo. Pensate a Corrado Passera, l'autore del piano che ha portato Alitalia dei capitani coraggiosi a perdere l'intero capitale, con gli interessi (un piano che ad Air France piaceva tanto), e che, dopo essere stato ministro, adesso vorrebbe presentarsi come leader politico. I vari nessuno che hanno gestito la compagnia negli ultimi anni (privi di conoscenza del mondo del trasporto aereo, non si sa mai) devono il posto a questi signori.

Avatar utente
MrRedman
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 8 luglio 2007, 21:43
Località: LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MrRedman » 22 ottobre 2013, 1:02

tartan ha scritto: E a che serve dibattere di piani industriali ecc? Cosa è un gioco nuovo elettronico? Alla fine a chi giova? Chi vince e cosa vince?
Prima c'erano dei piani a breve medio e lungo termine con tratte da volare e da pianificare, con tratte da studiare e da preparare e con ipotesi di net work futuro con anche aerei nuovi.
Poi, improvvisamente non ci sono stati più piani. Richieste di studi di nuovi aerei fatte su base di immagine di compagnia e non di mercato (forse perchè il nuovo AD era un ex responsabile di immagine). Poi è stata solo una rincorsa dietro a compagnie più dinamiche con scopiazzature ignobili. Su che basi prepari piani industriali se l'industria te la sei svenduta? Su cosa basi il futuro della compagnia? Sulla puntualità? Non dipende solo da te. Sui bagagli che arrivano sempre? Ma se compri aerei che non hanno bagagliai sufficienti e ti vendi con il biglietto un peso bagagli incluso che non porterai mai se non con gli autobus via autostrada! Sugli schermi video dietro la poltrona? Con la Roma Milano in esclusiva? Con la Roma Albenga per favorire un parlamentare che neanche lo sa che lo favorisci? Vogliamo discutere di piani industriali? E va bene, discutiamone, e poi? Ci battiamo le mani sulle spalle a vicenda?
Tartan,forse non sono stato molto chiaro ma il fine ultimo del messaggio era molto simile.
Non volevo dire di giocare a fare gli AD, semplicemente constatavo come nemmeno l'urgenza del momento porti a iniziative nuove e coraggiose . La mancanza cronica di idee, di ardimento, anche di tenacia se vuoi.
Io son cresciuto a pane e aeroplani..e da questa passione ne ho tratto un lavoro che amo. Ora posso anche comprendere che tutto vada in malora..ma che si resti immobili a fissare la casa in fiamme questo no. E non mi riferisco solo ad aza..ma all'aviazione italiana intera..se esiste ancora..
.......WHAT GOES AROUND.....COMES AROUND.....

Bloccato