Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 7 maggio 2014, 0:09

marco1970 ha scritto:in questo momento af non ha proprio nessuna priorita'
Legalmente ce l'ha e se volessero mettere il bastone tra le ruote, potrebbero.
Is it light where you are yet?

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 7 maggio 2014, 0:14

neanche legalmente . si e' diluita al 7% . ha perso ogni diritto.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 7 maggio 2014, 0:24

Si salvi chi puo'...


Dal Fatto quotidiano:
"I INCHIESTA 1 Da Emirates a Cathay, gli stranieri reclutano i comandanti Fuga da Alitalia: duecento piloti volano all'estero di Emiliano Liuzzi e Giulia Zaccariello Non traballano solo i conti: Alitalia deve affrontare un'emorragia di piloti. In 200 hanno lasciato la cornpagnia per volare all'estero. Dove sono pagati anche il doppio. Il declino di una compagnia che era arrivata a essere la settima del mondo. 1 pag. 10 -11 Declino Alitalia: la fuga dei piloti IN 90 SONO STATI ASSUNTI DA EMIRATES, ALTRI 110 DA CHINA, THAJ E CATHAY PACIFIC: "NON C'ERA PIÙ FUTURO. E CHI RIMANE LO FA SOLO PER PROBLEMI FAMIGLIARI". IL MISTERO DEGLI AFFARI CON TOTO E I CONTRATTI DI LEASING CON LE SUE SOCIETÀ di Emiliano Liuzzi Negli ultimi cinque anni se ne sono andati via in duecento. Novanta di loro sono stati assunti dalla Emirates, considerata dai viaggiatori una delle migliori compagnie aeree del mondo. Coccolano i viaggiatori, ma anche il personale di volo. Un primo ufficiale ufficiale guadagna il doppio rispetto a quelli assunti da Alitalia che, con il massimo dei requisiti arrivano a 5 mila euro al mese. In più hanno benefit come l'auto, la casa, i pasti rimborsati, alberghi a cinque stelle. E soprattutto non sono precari. E' per questo motivo che molti di loro hanno scelto di lasciare la compagnia italiana e sono volati all'estero. La precarietà, soprattutto. L'instabilità di una compagnia, l'Alitalia diventata Cai, che oscilla in maniera costante. Sembrava che i capitani d'industria avessero intenzione di risollevarla. Così non è stato. Inoltre la compagnia vanta una flotta molto giovane. E' vero, ma la maggior parte degli aeromobili non sono di proprietà, ma vengono presi in leasing attraverso una società, la Aircraft Purchase Fleet Limited, proprietà di Carlo Toto, ex patron di AirOne, confluita in Alitalia. Società che offre apparecchi in leasing a costi molto elevati rispetto a quanto potrebbero fare direttamente Boeing o Airbus.

Lunga emigrazione Oggi la compagnia di bandiera con base a Fiumicino stenta a trovare un acquirente. Etihad, compagnia degli Emirati Arabi, ha messo sul piatto un'offerta che viene ritoccata al ribasso e prevede altri esuberi, almeno tremila. "Me ne sono andato", racconta un comandante, "e mi hanno fatto ponti d'oro. Sbarcato alla Emirates, base a Dubai. Lontano dal mio Paese, dai miei affetti. Ma la situazione era diventata insostenibile. E il problema non sono i guadagni. Io ero, lo sono ancora, affezionato al *** l'Alitalia. E' stata la mia prima occupazione. Quando ho finito il militare alla 46 esima aerobrigata di Pisa e mi hanno messo ai comando di un Dc9, secondo pilota, è stato il momento più emozionante della mia vita. Volevo volare, mi dettero un aereo. Facevo le rotte nazionali. Poi dal Dc9 all'Md80, fino all'Airbus A320 e al Boeing 767. Una carriera sempre in decollo. Poi è iniziata la crisi. I licenziamenti, la gente messa in pensione prima del tempo. Ma io non ne avevo intenzione. E ho preso la decisione più dolorosa: andarmene. Per noi lasciare la compagnia e il nostro aereo è una sofferenza, ma non c'era scelta. Gli ultimi anni sono arrivate con difficoltà le divise, di tessuto pessimo o, comunque, non adatto ai voli intercontinentali. Prodotti chissà dove. Ordinavo la divisa 52 e mi arrivava una giacca lunga e i pantaloni stretti. Meglio farmela confezionare a spese mie, non avrebbe cambiato la mia vita. Negli alberghi, dopo un volo di 13 ore, ti trovi con i colleghi di tutto il mondo. Loro hanno il buoni pasto, la colazione inclusa, noi no. Sembrano dettagli, lo sono, ma quando voli esiste anche una qualità della vita che è sinonimo di sicurezza. Un anno, a un rinnovo contrattuale, rinunciammo a un aumento di 50 euro in cambio di un pulmino che dalle nostre abitazioni portasse l'equipaggio a casa. Ci è stato tolto con la motivazione che non potevamo avere l'autista. Va bene, ma ce lo siamo pagato con la rinuncia all'aumento. Dettagli, ancora dettagli, non c'è dubbio. Ma non c'erano più le condizioni. Ci accusano di guadagnare uno sproposito, e così non è: in qualsiasi compagnia aerea, almeno in Oriente, l'ultimo arrivato guadagna quanto in Alitalia prende un primo ufficiale al massimo della carriera. Siamo andati via in molti, c'è un sito, per gli addetti ai lavori, che è alla continua ricerca di piloti italiani. Emirates, ma anche Cathay Pacific, China, Thaj. Etihad stessa. Le migliori compagnie al mondo. Chi è rimasto lo ha fatto per altri motivi altrimenti oggi non ci sarebbero equipaggi. Motivi familiari, difficoltà a lasciare il Paese. In caso contrario sarebbero fuggiti tutti". Una domanda è d'obbligo: perché parlare senza nome e cognome, in forma anonima. "Perché è già una sofferenza parlarne, sputare nel piatto dove ho mangiato per quasi 25 anni non mi va assolutamente. Ho raccontato una serie di problemi perché spero che un giorno siano risolti, perché chi diventerà pilota domani torni a volare orgoglioso come quel giorno in cui mi pilotai il Dc9. E che smetta di essere una casa di veleni e raccomandazioni, precarietà, licenziamenti dalla sera alla mattina". Per chi è andato via, c'è anche chi è rimasto. Problemi di famiglia. In questo caso l'anonimato è giustificato dalle pressioni che l'azienda fa sul personale. "Ogni giorno riceviamo offerte di lavoro e se non è Emirates sono compagnie altrettante ottime che il personale, soprattutto quello volante, se lo coccolano. E alla fine, di riflesso, coccolano anche i passeggeri. Ma a me non toccare la mia macchina, il mio aereo, e la mia compagnia". 51 anni, 5.000 EURO STIPENDIO MASSIMO DI UN PRIMO PILOTA LO STIPENDIO Un primo pi-Iota sul lungo raggio può arrivare a guadagnare al massimo cinquemila euro al mese. In una compagnia asiatica è lo stipendio di un secondo pilota fresco di assunzione.

primo pilota a lungo raggio, parla dei pregi e dei difetti, della gestione che fu dell'Iri e di quella che poi è diventata Cai. "Uno dei guasti dai quali Alitalia non riesce a uscire è il rapporto tra persona che vola e quello che rimane a terra. In Alitalia siamo uno a 30, nelle altre compagnie, in tutto il mondo, è uno a 7. Questo credo sia uno dei problemi quasi insormontabili, frutto di mala gestione, di raccomandazioni, di persone parcheggiate perché non sapevano dove metterle. Poi ci sono le politiche aziendali, anche quelle degli ultimi anni, la gestione Cai. L'aeronautica è un settore molto particolare, non pub essere gestito come una banca o una finanziaria. E gli errori si pagano, alla lunga. Le politiche. I compromessi. Non si capisce, per esempio, perché Cai prenda in leasing gli Airbus A330 da Toto, ex Air One, quando costerebbero molto meno prenderli direttamente dall'Airbus. E comunque, il lungo raggio si chiama Boeing, non Airbus. Ci corre la differenza tra una Panda e una Ferrari. E in questo modo si perdono passeggeri. E hanno fatto volare il Papa sull'A330 e lo stesso accadrà al prossimo viaggio. Non credo che gli ambienti del Vaticano l'abbiano presa bene".

Le tratte sbagliate Le tratte, poi. "Noi", racconta ancora il comandante, "facciamo il Milano-Los Angeles soltanto stagionale. In inverno il monopolio è Air France, da Parigi, e il volo è sempre mezzo vuoto. Partisse da Milano tutto l'anno sarebbe pieno. Lo sappiamo. Altro esempio, Fortaleza. A un certo punto la compagnia doveva scegliere se volare diretto a Fotaleza o a Città del Messico. La scelta è stata Fortaleza, macchina sempre mezza vuota. Per il Messico saremmo partiti pieni. Gli errori si fanno. E' l'ottica del risparmio che non torna. Non si pub, almeno se si vuole stare in competizione su un mercato globalizzato. In Italia si è rinunciato a un collegamento veloce con gli aeroporti perché c'è sempre una lobby dietro l'angolo che lo impedisce. I tassisti di Roma non vogliono un treno veloce per Fiumicino, ma probabilmente è solo una questione di principio. Lo stesso accade per questioni di campanile. Firenze ha un aeroporto declassato, dove volano solo alcune macchine perché la pista è corta, ma non vuole che i passeggeri si spostino a Pisa, uno dei migliori aeroporti italiani per condizioni di decollo e atterraggio. E allora non si fa il collegamento". Il domani di Alitalia si chiama Etihad. Ancora tagli al personale e nessuna uscita immediata dalla crisi. Con una gestione tutta da scoprire. Le condizioni sono chiare: il 51 per cento a Cai, il 49 a Etihad, esuberi, vertenze e debiti che finiranno in una bad company."
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 7 maggio 2014, 0:45

marco1970 ha scritto:neanche legalmente . si e' diluita al 7% . ha perso ogni diritto.
Sono nel Cda e possono rilanciare.
sigmet ha scritto:Dettagli, ancora dettagli, non c'è dubbio.
Anzi ha anche fatto il modesto perché sa bene che dopo 13 ore di volo, riposare bene (prima di tutto) o mangiare bene è fondamentale (e un hotel a 3 stelle o 4 potrebbe fare la differenza), soprattutto se come spesso accade riparti il giorno dopo, non sono dettagli.
:)
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 7 maggio 2014, 1:14

Ponch ha scritto:
sigmet ha scritto:Dettagli, ancora dettagli, non c'è dubbio.
Anzi ha anche fatto il modesto perché sa bene che dopo 13 ore di volo, riposare bene (prima di tutto) o mangiare bene è fondamentale (e un hotel a 3 stelle o 4 potrebbe fare la differenza), soprattutto se come spesso accade riparti il giorno dopo, non sono dettagli.
:)
Baroni con le ali! L'auto blu, 45 giorni di ferie,20.000 euri al mese, donne e champagne...:roll:

tanto per farti capire come sono percepiti i piloti dalle altre parti guardati questo (era gia linkato da un altra parte.)



o questo:



Da noi quei bambini li avrebbero fatti rinchiudere al riformatorio affidati a uno strizzacervelli...
alla fine mi e' venuta voglia di emigrare... :(
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 7 maggio 2014, 11:39

ma cosa deve rilanciare . non hai soldi neppure af per poter rilanciare.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 518
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 7 maggio 2014, 11:59

sigmet ha scritto: Dal Fatto quotidiano:
"E comunque, il lungo raggio si chiama Boeing, non Airbus. Ci corre la differenza tra una Panda e una Ferrari. E in questo modo si perdono passeggeri. E hanno fatto volare il Papa sull'A330 e lo stesso accadrà al prossimo viaggio. Non credo che gli ambienti del Vaticano l'abbiano presa bene".
Questa frase del pilota ex AZ nell'articolo citato da Sigmet è una sua opinione personale spacciata per opinione generale od è davvero condivisa? e se sì perché? io negli A330 mi sono sempre trovato bene...

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 7 maggio 2014, 12:30

marco1970 ha scritto:ma cosa deve rilanciare . non hai soldi neppure af per poter rilanciare.
Secondo me si. :)
Vediamo cosa succede.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
pasubio
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1017
Iscritto il: 25 novembre 2009, 20:03

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da pasubio » 7 maggio 2014, 14:16

Ponch ha scritto:
marco1970 ha scritto:ma cosa deve rilanciare . non hai soldi neppure af per poter rilanciare.
Secondo me si. :)
Vediamo cosa succede.
I soldi ce l'avrebbe pure. Ma mi chiedo "perchè" AF dovrebbe rilanciare. Dei cocci di questa ex gloriosa compagnia, che se ne fanno? Per avere due slot, forse. Ma secondo me, AF ha capito che il gioco non vale la candela.
E pure gli arabi l'hanno capito, e infatti dettano condizioni che nemmeno la Scùrcola Air accetterebbe. E questi invece, quasi quasi .... Eh, quanto abbiamo fatto bene a dare fiducia alla "mano invisibile". Più passa il tempo e più me ne convinco.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 7 maggio 2014, 14:41

pasubio ha scritto: AF ha capito che il gioco non vale la candela.
AF/KLM sta lì con l'orecchio teso. Anch'io credo che non rilanceranno. Mai dire mai però. Si gioca al ribasso e magari cambiano idea.
pasubio ha scritto: E questi invece, quasi quasi ....
Già.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3212
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Limosky91 » 7 maggio 2014, 14:52

willy73 ha scritto:
sigmet ha scritto: Dal Fatto quotidiano:
"E comunque, il lungo raggio si chiama Boeing, non Airbus. Ci corre la differenza tra una Panda e una Ferrari. E in questo modo si perdono passeggeri. E hanno fatto volare il Papa sull'A330 e lo stesso accadrà al prossimo viaggio. Non credo che gli ambienti del Vaticano l'abbiano presa bene".
Questa frase del pilota ex AZ nell'articolo citato da Sigmet è una sua opinione personale spacciata per opinione generale od è davvero condivisa? e se sì perché? io negli A330 mi sono sempre trovato bene...


Puoi dire tutte le cose sacrosante di questo pianeta ma con queste 3 righe de facto screditi tutto ciò che dici perdendoci di credibilità. Per carità si possono avere opinioni differenti (io in primis per ragioni "da pax" preferisco Boeing) ma screditare così un'azienda seria e leader nel settore mi pare veramente infantile.
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 7 maggio 2014, 15:05

L'A330 ha un IFE migliore e in Economy ha la configurazione 2-4-2 contro la 3-4-3 del B777. Per un passeggero il 330 è decisamente meglio, il pilota può dire quello che vuole ma lui vede la questione da un punto di vista completamente diverso...

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

Avatar utente
AliAlex
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 137
Iscritto il: 4 settembre 2005, 22:42
Località: New York, NY (originario del Piemonte)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da AliAlex » 7 maggio 2014, 16:25

Mobius ha scritto:L'A330 ha un IFE migliore e in Economy ha la configurazione 2-4-2 contro la 3-4-3 del B777. Per un passeggero il 330 è decisamente meglio, il pilota può dire quello che vuole ma lui vede la questione da un punto di vista completamente diverso...

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Concordo pienamente... Io sono sempre stato un fan di Airbus piuttosto che Boeing, pero' riconosco anche benissimo i vantaggi che esistono con i vari aeromobili della ditta americana. Penso sia un commento un po' ignorante quello del pilota perche' anche fosse solamente un'opinione personale un esperto saprebbe comunque che anche gli aerei lungo-raggio di Airbus hanno i propri pregi..
I LOVE AIRBUS

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 518
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 7 maggio 2014, 16:35

Mobius ha scritto:L'A330 ha un IFE migliore e in Economy ha la configurazione 2-4-2 contro la 3-4-3 del B777. Per un passeggero il 330 è decisamente meglio, il pilota può dire quello che vuole ma lui vede la questione da un punto di vista completamente diverso...

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Ma la cosa strana è che non lo diceva come pilota ma dal punto di vista dei passeggeri ("e in questo modo si perdono passeggeri") come se il passeggero di fronte alla prospettiva di un intercontinentale con un Airbus decidesse di optare per un'altra compagnia che fa la stessa tratta con un Boeing! (a parte che nella maggioranza dei casi, e anche comprensibilmente se non si tratta di un addetto ai lavori o di un appassionato, un passeggero neanche conosce la marca e il modello di aeromobile con cui ha volato...

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da 77W » 7 maggio 2014, 17:05

willy73 ha scritto: Ma la cosa strana è che non lo diceva come pilota ma dal punto di vista dei passeggeri ("e in questo modo si perdono passeggeri") come se il passeggero di fronte alla prospettiva di un intercontinentale con un Airbus decidesse di optare per un'altra compagnia che fa la stessa tratta con un Boeing!
Presente! :mrgreen: E ho pure pagato cinque euro in più :mrgreen:
Scherzi a parte, ha affermato di provenire dal 767, magari parlava dei costi di gestione Boeing vs Airbus: indubbiamente Alitalia ha sostenuto dei costi nell'introduzione degli A330, già nella formazione degli equipaggi, ad esempio, che avrebbe risparmiato tenendo i 767 (che tanto male non andavano, visto che oggi volano con Condor). Come accaduto con i MD e gli A320. Con la storia dell'introdurre macchine più efficienti e nuove di zecca hanno modernizzato la flotta, ma ho letto più di qualcuno dubitare dell'effettiva validità finanziaria della manovra...
Se invece ne parlava effettivamente tanto per fare del tifo da stadio, be', non gli fa onore.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3871
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 7 maggio 2014, 18:15

:shock: :shock: :shock: Non si può giudicare una compagnia dal fatto di avere in flotta Boeing o Airbus.
(A parte che AZ li ha entrambi)
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 7 maggio 2014, 18:57

ROMA, 7 maggio (Reuters) - Nei negoziati per l'ingresso della compagnia del Golfo Etihad in Alitalia ci sono difficoltà, ha detto oggi il ministro degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti Abdullah Bin Zayed.

"Ci sono delle difficoltà nelle discussioni commerciali in corso... un partenariato deve essere costruito su basi commerciali solide", ha detto il ministro a margine di un incontro con il titolare della Farnesina Federica Mogherini a Roma.

"Come governo siamo felici di vedere questo tentativo da parte delle due società. Negli Emirati cercheremo di creare il clima più favorevole ma questo richiede un'intesa commerciale tra Alitalia ed Etihad", ha aggiunto.

Ieri si è svolto ad Abu Dhabi, sede di Etihad, un incontro tra l'amministratore delegato di Alitalia, Gabriele Del Torchio, e il numero uno di Etihad, James Hogan, in cui la compagnia araba ha continuato a porre "condizioni durissime" in cambio di un investimento nel vettore italiano, secondo quanto riferito a Reuters da una fonte vicina alla situazione.

Etihad cerca una forte riduzione nei 14.000 addetti di Alitalia e nel debito da 800 milioni della compagnia.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 8 maggio 2014, 12:24

da messaggero cartaceo la soluzione newco piace a etihad ma non piace che il debito resti nella holding che controllerebbe la new az
di conseguenza sono state ribadite le richieste via il debito,fuori 3000 persone,decreto su linate e meccanismo salva contenziosi
in parole povere stando all'articolo ad abu dhabi sono stanchi delle parole e vogliono i fatti in tempi brevi
anche poste ha sollevato dubbi sulla funzionalità della nuova holding che odvrebbe vivere degli utili di az che all'inizio sarebbero nulli o poco sostanziosi

ghiga
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 119
Iscritto il: 28 marzo 2013, 18:28
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da ghiga » 8 maggio 2014, 14:50

airbusfamilydriver ha scritto:Dal CdS on line:
Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi nella vicenda Alitalia segnala che «l’unica cosa certa è che non si può scaricare sullo Stato i debiti che si sono contratti e questo non accadrà». Lo ha detto a margine della presentazione dell’alleanza tra Federlegno Arredo e Bologna Fiere per l’ingresso della filiera italiano del legno-arredo sul mercato cinese.
La trattativa
Lupi si è detto «moderatamente ottimista sulla vicenda, «giudicheremo l’accordo se ci sarà» con Etihad. Lupi rimanda, quindi, qualsiasi valutazione sui nodi della trattativa - in particolar modo sul debito pregresso e sugli esuberi, a quando sarà noto un accordo e sarà «presentato il piano industriale. Oggi non anticipiamo nulla - ha chiarito - mi risulta che ci siano in corso incontri, guardiamo con attenzione, per quanto di nostra competenza, al lavoro che si sta facendo». In conclusione, Lupi ha comunque voluto chiarire che «è evidente che il governo non lavora per fare una bad company ma per rilanciare il sistema delle imprese».
Non saprei. A me sembra che sia stato già' fatto con gli ultimi prestiti che vedremo se saranno recuperati. O la stessa bad company che ha preso tutti i debiti mentre la nuova compagnia dei capitani coraggiosi prendeva il meglio e senza debiti... Sappiamo tutti come e' andata a finire.

Speriamo Etihad continui con questa operazione di studio e possa portare alla salvezza della compagnia. Almeno molte famiglie di coloro che lavorano in AZ potrebbero tirare un sospiro di sollievo.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 8 maggio 2014, 15:40

prima az era pubblica e la bad è rimasta in capo allo stato con i suoi debiti e passività,ora la bad sarebbe privata e non potrebbe essere scaricato niente sullo stato,dovrebbe campare ed alimentarsi con gli utili della new co da lei controllata se e quando arriveranno quindi fino a che non ci saranno utili le banche non vedranno un euro

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 8 maggio 2014, 22:47

airbusfamilydriver ha scritto:prima az era pubblica e la bad è rimasta in capo allo stato con i suoi debiti e passività,ora la bad sarebbe privata e non potrebbe essere scaricato niente sullo stato,dovrebbe campare ed alimentarsi con gli utili della new co da lei controllata se e quando arriveranno quindi fino a che non ci saranno utili le banche non vedranno un euro
Quantomeno i costi della cigs del personale in esubero sarebbero a carico dello stato. Poi vedremo dove i capitani andranno a recuperare i 75 milioni a capoccia che si devono accollare... (prevedo aumenti delle tariffe autostradali, dei francobolli, delle assicurazioni etc etc...)
Non scordiamoci che il motto dei capitani e' : "ca nisciuno e' fesso! " (ma un po delinquente si... :wink: )
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bigshot » 9 maggio 2014, 0:35

willy73 ha scritto:
sigmet ha scritto: Dal Fatto quotidiano:
"E comunque, il lungo raggio si chiama Boeing, non Airbus. Ci corre la differenza tra una Panda e una Ferrari. E in questo modo si perdono passeggeri. E hanno fatto volare il Papa sull'A330 e lo stesso accadrà al prossimo viaggio. Non credo che gli ambienti del Vaticano l'abbiano presa bene".
Questa frase del pilota ex AZ nell'articolo citato da Sigmet è una sua opinione personale spacciata per opinione generale od è davvero condivisa? e se sì perché? io negli A330 mi sono sempre trovato bene...
Questa frase dimostra che l'intervista è stata scritta "senza ausilio esterno" :mrgreen:

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 9 maggio 2014, 12:56

Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 9 maggio 2014, 15:11

La risposta di EY è prevista per la prossima settimana: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... html?uuid=
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 12 maggio 2014, 16:52

Veniamo a Alitalia: la sua opposizione alla bad company pare di capire sia legata soprattutto al nodo esuberi (3mila). Ma Alitalia è un’azienda privata, nonostante la si definisca ancora compagnia di bandiera. Quindi il governo in concreto come intende intervenire a parte un’opposizione che può prestare il fianco alla critica di "propaganda elettorale"? Solo moral suasion?


Sugli esuberi ho letto numeri fantasiosi, che vanno dietro a illazioni. Il mio no alla bad company è il no a scaricare sulle casse dello Stato, cioè sui cittadini, costi e debiti di una società privata, di cui si devono fare carico i soci. Il governo segue per quanto di sua competenza la vicenda Alitalia-Etihad perché il settore aereo e aeroportuale è strategico per l’economia di un Paese e per le sue ricadute occupazionali. I vertici di Alitalia ci hanno presentato il piano industriale di Etihad, adesso tocca ai soci italiani rispondere e dare una risposta in fretta. Si potrà parlare di ristrutturazione quando ci sarà un accordo. Se Alitalia fallisce, vanno a casa tutti.


Sulle rotte internazionali come vede il rilancio di Fiumicino che Etihad pone come suo obiettivo di politica industriale, a scapito di Malpensa?


Per quanto ho visto, nel piano industriale di Etihad non c’è nessun rilancio di un aeroporto “a scapito” di un altro. Quello che tutti dovrebbero capire è che avere una grande compagnia aerea, in grado di competere a livello internazionale, e non una piccola compagnia regionale, è un vantaggio per tutto il sistema aeroportuale italiano. Nel piano degli aeroporti che la prossima settimana verrà approvato dal Consiglio dei ministri per essere promulgato come decreto del Presidente della Repubblica, nella zona più industrializzata del Paese, il Nord-Ovest, l’aeroporto strategico internazionale indicato è Malpensa. Il problema vero è che l’Italia deve iniziare a ragionare in termini di sistema, non è possibile che aeroporti a poche decine di chilometri di distanza si facciano concorrenza tra loro invece di cercare strategie industriali e commerciali che li rendano complementari.


I sindacati sono stati esclusi da ogni partecipazione sulla riforma dei contratti a termine, ma sugli esuberi in Alitalia, come già per altri tavoli "caldi", saranno loro a trattare. E' una sorta di coinvolgimento a corrente alternata?


I sindacati non sono stati esclusi, il mio collega Poletti, il ministro del Lavoro, ha solo ricordato una cosa che è normale in tutti i Paesi: ognuno ha il suo ruolo e la sua funzione. Si dialoga, ci si confronta senza preclusione né preconcetti, si cambia per migliorare, ma il compito e la responsabilità della decisione spetta alla politica.


Se l’ipotesi Etihad, che piace tanto anche ad Air France, dovesse sfumare, chi rimarrebbe come possibile partner industriale in grado di dare la forza e il prestigio internazionale che lei chiede per il vettore italiano? Saremo sempre costretti ad attendere il "salvatore della patria" in arrivo dall’estero?


Buona regola è sempre perseguire fino in fondo l’ipotesi che si sta percorrendo. Inseguire piani B distoglie dall’impegnarsi con determinazione per ottenere il risultato.

http://www.polisblog.it/post/231985/eur ... rizio-lupi

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 12 maggio 2014, 17:41

iniziata riunione a palazzo chigi , con delrio. presenti del torchio colaninno, banche e soci . in collegamento telefonico il ministro lupi. speriamo sia la riunione decisiva, non se ne puo' piu'.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4648
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 12 maggio 2014, 17:49

il famoso cerchiobottista (cit.)...... aveva ragione il mio vecchio prof di italiano, quando mi diceva "ricordati, parlare forbito incanta la gente"......soprattutto in italia.....

ma senti, i tuoi soci li a AUH non si sono rott i ball di tutta questa tiritera??
Ci hanno messo di meno a costruire gli Shuttle (tutta la flotta, non uno solo).....
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4648
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 12 maggio 2014, 17:51

marco1970 ha scritto:iniziata riunione a palazzo chigi , con delrio. presenti del torchio colaninno, banche e soci . in collegamento telefonico il ministro lupi. speriamo sia la riunione decisiva, non se ne puo' piu'.
Marco, ti ricordi quando qualche pagina di post fa, dicevo che se va avanti cosi diventa Ferragosto???
Spetta e vedrai....
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 12 maggio 2014, 18:04

gli esuberi a carico dello stato(cigs) che ora a lupi non piacciono diventeranno una buona idea,dopo le elezioni

Avatar utente
Oz!
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 67
Iscritto il: 6 maggio 2013, 20:14

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Oz! » 12 maggio 2014, 19:22

SuperMau ha scritto:Marco, ti ricordi quando qualche pagina di post fa, dicevo che se va avanti cosi diventa Ferragosto???
Spetta e vedrai....
In effetti l'estate é arrivata: dirigenti in ferie e aerei sempre pieni e se ne riparla a settembre :D :D

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 12 maggio 2014, 20:14

non credo . e' ormai chiaro che il governo vuol chiudere la trattativa. secondo etihad non aspetta fino a settembre.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 13 maggio 2014, 11:00

Alitalia: via libera Governo a deal con Etihad (MF)
MILANO (MF-DJ)--Entro dopodomani, Alitalia inviera' a Etihad la lettera
con lo schema definitivo della newco a capitale misto aperta alla
compagnia emiratina per una quota tra il 40% e il 49%.

C'e' la volonta' di chiudere in tempi brevi, scrive MF, e un segnale in
questo senso e' arrivato ieri da Palazzo Chigi, dove si e' riunito il
tavolo
convocato dal Governo sul caso Alitalia (presenti il sottosegretario alla
presidenza del Consiglio Graziano Delrio, l'a.d. Gabriele Del Torchio, il
presidente Roberto Colaninno, le banche, i rappresentanti del Ministero
dell'Economia e, in collegamento telefonico da Milano, il ministro delle
Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi.

"Governo, azionisti e banche creditrici hanno convenuto che la
trattativa con Etihad dovra' proseguire e condurre a un esito positivo. Si
tratta infatti di una grande opportunita' di sviluppo di un importante
marchio italiano e per il sistema Paese", ha spiegato Palazzo Chigi in una
nota. "Sono stati esaminati i differenti aspetti del negoziato e delle
richieste avanzate dalla societa' emiratina. Il governo ha invitato il
management di Alitalia a continuare la trattativa sulla base delle
positive indicazioni espresse oggi (ieri per chi legge, ndr) da parte di
azionisti e banche. Sulla base di cio' nei prossimi giorni ci saranno nuovi
importanti contatti tra le due compagnie".

Proprio per questo motivo, il Governo sblocchera' il decreto Linate che
liberalizzera' le rotte sullo scalo milanese oltre l'arco temporale di Expo
2015. Sul fronte delle banche, in particolare di Intesa e Unicredit che
sono anche azioniste del vettore italiane, e' attesa la conversione di
parte del debito, eccettuato quello a valere sulla flotta per 600 milioni,
che andra' trasferito alla newco come partita patrimoniale su asset (gli
aerei), in carico alla nuova societa'. Etihad potrebbe arrivare a investire
fino a 500 milioni in Alitalia, ma in cambio vuole entrare in una
compagnia alleggerita di almeno 400 milioni di debiti.

red/ofb

(fine)

MF-DJ NEWS

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 13 maggio 2014, 12:46

non voglio aggiungere nulla. stando all ultimo comunicato di messina (intesa san paolo) , il quale si dice in linea con il governo e nel quale aggiunge che tra pochi giorni avremo i dettagli, forse stavolta ci siamo sul serio.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 13 maggio 2014, 14:43

Etihad o non Etihad la policy sui posti comfort deve cambiare. 10€ se pagati online, ben 25€ se pagati in aeroporto? 15€ di commissioni aeroportuali per una banalissima transazione EMD mi sembrano troppi.

Un bagaglio extra/overweight per un volo Schengen costa 55€ dei quali solo 11 sono di commissioni. C'è qualquadra che non cosa.
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 13 maggio 2014, 16:39

Mobius ha scritto:Etihad o non Etihad la policy sui posti comfort deve cambiare. 10€ se pagati online, ben 25€ se pagati in aeroporto? 15€ di commissioni aeroportuali per una banalissima transazione EMD mi sembrano troppi.

Un bagaglio extra/overweight per un volo Schengen costa 55€ dei quali solo 11 sono di commissioni. C'è qualquadra che non cosa.
Poi si parla delle low cost...

Bloccato