Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 11 giugno 2014, 0:41

Ragazzi questa ve la devo raccontare.

Stasera sfogliavo un libro di grammatica e civiltà francese per le SCUOLE MEDIE di mio nipote.
In una unità in cui si parla di trasporti c'è lo specchietto relativo al trasporto aereo. Nello specifico si parla dell'Airbus A380.

Traduco:
"L'aereo è stato soppiantato dal treno per i collegamenti interni: è dunque sui voli a lungo raggio che si concentra la ricerca, oggi. L'Airbus A380 è l'ultimo "bébé" dell'indistria aeronautica francese, che si è alleata con dei partner tedeschi e inglesi per realizzarlo [...]"

Cioè vi rendete conto? Ci volevano gli arabi per far capire alla dirigenza dell'Alitalia cose che sono scritte nei libri per le SCUOLE MEDIE??? :shock:

Guardate, appena l'ho letto non la smettevo di ridere... AHAHAHAHAHAHAHA [smilie=to funny.gif]

Avatar utente
pasubio
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1017
Iscritto il: 25 novembre 2009, 20:03

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da pasubio » 11 giugno 2014, 8:57

Mobius ha scritto:
Qui sono in disaccordo, ci sono diversi casi di domanda creata o aumentata grazie ad una variazione dell'offerta
E' il caso classico, ma si è dimostrato varie volte che non funziona così. Non è l'offerta che, tipicamente, è in grado di creare la domanda. La variazione dell'offerta "sposta" sì la domanda, ma difficilmente, molto difficilmente, la crea dal nulla.
Diversamente, nei casi di MOL, esisteva una domanda (latente) e la sua compagnia ha dovuto soltanto forzare la leva finanziaria per risuscire a "stanarla". Ma ciò presuppone: a) un'attenta analisi del mercato e delle sue potenzialità; b) la possibilità di prendere decisioni rapide e monocratiche; c) la mancanza di vincoli burocratici e sindacali.

Tutte cose che, ad essere onesti, in alitalia non c'erano e non ci sono.
( ... e, se mi permettete, non ci saranno).

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 11 giugno 2014, 9:02

Limosky91 ha scritto:
Mobius ha scritto:...
...
Io non ho detto che è possibile un aumento di passeggeri.
Ho scritto che l'aumento di viaggiatori è possibile ma non certo, quindi parlare ora di "aumento passeggeri" è una paraculata. L'unica cosa che aumenteranno di sicuro sono i voli, per il resto si vedrà (anche se sinceramente passare da 11 a 25 frequenze settimanali su Malpensa qualche dubbio me lo lascia, ma immagino si saranno fatti per bene i loro conti).

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 11 giugno 2014, 11:08

http://www.ilgiornale.it/news/economia/ ... 26562.html

articolo interessante, scende un pò più nel dettaglio e azzarda qualche data.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 11 giugno 2014, 11:09

CravattaNera ha scritto:Ragazzi questa ve la devo raccontare.

Stasera sfogliavo un libro di grammatica e civiltà francese per le SCUOLE MEDIE di mio nipote.
Traduco:
"L'aereo è stato soppiantato dal treno per i collegamenti interni: è dunque sui voli a lungo raggio che si concentra la ricerca, oggi. L'Airbus A380 è l'ultimo "bébé" dell'indistria aeronautica francese, che si è alleata con dei partner tedeschi e inglesi per realizzarlo [...]"

Cioè vi rendete conto? Ci volevano gli arabi per far capire alla dirigenza dell'Alitalia cose che sono scritte nei libri per le SCUOLE MEDIE??? :shock:
Guardate, appena l'ho letto non la smettevo di ridere... AHAHAHAHAHAHAHA
Il guaio è proprio questo, che ci viene da ridere! La francia è sempre stata nazionalista. Noi dobbiamo tornare indietro di due ventenni, entrambi famosi. In quello più lontano si potevano leggere cose analoghe anche sui nostri libri di testo. Non mi fraintendete, non sono per niente nostalgico, ma proprio per niente, per nessun ventennio.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 11 giugno 2014, 11:19

CravattaNera ha scritto:Ragazzi questa ve la devo raccontare.

Stasera sfogliavo un libro di grammatica e civiltà francese per le SCUOLE MEDIE di mio nipote.
In una unità in cui si parla di trasporti c'è lo specchietto relativo al trasporto aereo. Nello specifico si parla dell'Airbus A380.

Traduco:
"L'aereo è stato soppiantato dal treno per i collegamenti interni: è dunque sui voli a lungo raggio che si concentra la ricerca, oggi. L'Airbus A380 è l'ultimo "bébé" dell'indistria aeronautica francese, che si è alleata con dei partner tedeschi e inglesi per realizzarlo [...]"

Cioè vi rendete conto? Ci volevano gli arabi per far capire alla dirigenza dell'Alitalia cose che sono scritte nei libri per le SCUOLE MEDIE??? :shock:

Guardate, appena l'ho letto non la smettevo di ridere... AHAHAHAHAHAHAHA [smilie=to funny.gif]
Lo sanno e lo capiscono tutti, tranne i dirigenti AZ. Altro che ridere, mi viene da piangere.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 11 giugno 2014, 15:17

danko156 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Ragazzi questa ve la devo raccontare.

Stasera sfogliavo un libro di grammatica e civiltà francese per le SCUOLE MEDIE di mio nipote.
In una unità in cui si parla di trasporti c'è lo specchietto relativo al trasporto aereo. Nello specifico si parla dell'Airbus A380.

Traduco:
"L'aereo è stato soppiantato dal treno per i collegamenti interni: è dunque sui voli a lungo raggio che si concentra la ricerca, oggi. L'Airbus A380 è l'ultimo "bébé" dell'indistria aeronautica francese, che si è alleata con dei partner tedeschi e inglesi per realizzarlo [...]"

Cioè vi rendete conto? Ci volevano gli arabi per far capire alla dirigenza dell'Alitalia cose che sono scritte nei libri per le SCUOLE MEDIE??? :shock:

Guardate, appena l'ho letto non la smettevo di ridere... AHAHAHAHAHAHAHA [smilie=to funny.gif]
Lo sanno e lo capiscono tutti, tranne i dirigenti AZ. Altro che ridere, mi viene da piangere.
Domanda:
Ma non potrebbe essere che, come una volta ha detto Colaninno, il ridimensionamento del LR fosse voluto proprio da AF all'inizio del piano Fenice?

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 11 giugno 2014, 15:46

willy73 ha scritto:
danko156 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Ragazzi questa ve la devo raccontare.

Stasera sfogliavo un libro di grammatica e civiltà francese per le SCUOLE MEDIE di mio nipote.
In una unità in cui si parla di trasporti c'è lo specchietto relativo al trasporto aereo. Nello specifico si parla dell'Airbus A380.

Traduco:
"L'aereo è stato soppiantato dal treno per i collegamenti interni: è dunque sui voli a lungo raggio che si concentra la ricerca, oggi. L'Airbus A380 è l'ultimo "bébé" dell'indistria aeronautica francese, che si è alleata con dei partner tedeschi e inglesi per realizzarlo [...]"

Cioè vi rendete conto? Ci volevano gli arabi per far capire alla dirigenza dell'Alitalia cose che sono scritte nei libri per le SCUOLE MEDIE??? :shock:

Guardate, appena l'ho letto non la smettevo di ridere... AHAHAHAHAHAHAHA [smilie=to funny.gif]
Lo sanno e lo capiscono tutti, tranne i dirigenti AZ. Altro che ridere, mi viene da piangere.
Domanda:
Ma non potrebbe essere che, come una volta ha detto Colaninno, il ridimensionamento del LR fosse voluto proprio da AF all'inizio del piano Fenice?
Anche. Caso emblematico l'apertura della Johannesburg, rimandata per un sacco di tempo (e mai aperta) proprio per non togliere passeggeri a Parigi.
Il ridimensionamento del LR comunque è dovuto anche ai 90 aerei di medio raggio (A320) portati in dote da Airone.
Ma io resto dell'idea però che nonostante questi paletti imposti, una spintarela a sto LR si poteva comunque darla, daje!

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 11 giugno 2014, 19:36

Che poi non è detto che si tolgano passeggeri ad af-klm. Si possono anche togliere a lh o ba...
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 11 giugno 2014, 23:41

Alitalia, da Etihad 1,25 miliardi in quattro anni
http://www.ilsecoloxix.it/p/economia/20 ... ttro.shtml
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 12 giugno 2014, 9:49

IlSecoloXIX ha scritto:oltre ai 560 milioni già noti che andranno nel capitale sociale per una quota del 40-49%, ci sono altri 690 milioni di ulteriori investimenti in 4 anni (per flotta, restyling della flotta e formazione del personale), per un’iniezione complessiva di 1,25 miliardi.
Restyling della flotta? Formazione del personale? In che senso?
pasubio ha scritto:E' il caso classico, ma si è dimostrato varie volte che non funziona così. Non è l'offerta che, tipicamente, è in grado di creare la domanda. La variazione dell'offerta "sposta" sì la domanda, ma difficilmente, molto difficilmente, la crea dal nulla.
Diversamente, nei casi di MOL, esisteva una domanda (latente) e la sua compagnia ha dovuto soltanto forzare la leva finanziaria per risuscire a "stanarla". Ma ciò presuppone: a) un'attenta analisi del mercato e delle sue potenzialità; b) la possibilità di prendere decisioni rapide e monocratiche; c) la mancanza di vincoli burocratici e sindacali.
Cito:

http://en.wikipedia.org/wiki/Ryanair

When Ryanair negotiates with its airports, it demands very low landing and handling fees, as well as financial assistance with marketing and promotional campaigns. In subsequent contract renewal negotiations, the airline has been reported to play airports against each other, threatening to withdraw services and deploy the aircraft elsewhere, if the airport does not make further concessions. According to Michael O’Leary's biography "A Life in Full Flight", Ryanair's growing popularity and also growing bargaining power, with both airports and aircraft manufacturers, has resulted in the airline being less concerned about a market research/demographics approach to route selection to one based more on experimentation. This means they are more likely to fly their low cost planes between the lowest cost airports in anticipation that their presence alone on that route will be sufficient to create a demand which previously may not have existed, either in whole or in part.
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 12 giugno 2014, 12:07

Mobius ha scritto:According to Michael O’Leary's biography "A Life in Full Flight"
non sapevo di questa fondamentale pubblicazione.
Vince senza dubbio la palma della pubblicazione più INUTILE del secolo scorso e presente.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 12 giugno 2014, 12:26

Poco fa da RAI NEWS.
del torchio: oggi non partiranno le lettere di licenziamento per i 2251(!) esuberi.
Cosa capite voi?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 12 giugno 2014, 12:33

tartan ha scritto:Poco fa da RAI NEWS.
del torchio: oggi non partiranno le lettere di licenziamento per i 2251(!) esuberi.
Cosa capite voi?
che la cosa è imminentissima. certo, non oggi. domani forse?

http://economia.ilmessaggero.it/economi ... 1261.shtml

Avatar utente
sidew
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1354
Iscritto il: 24 maggio 2007, 8:28
Località: Milan, Italy
Contatta:

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sidew » 12 giugno 2014, 12:34

CravattaNera ha scritto:
Mobius ha scritto:According to Michael O’Leary's biography "A Life in Full Flight"
non sapevo di questa fondamentale pubblicazione.
Vince senza dubbio la palma della pubblicazione più INUTILE del secolo scorso e presente.
Dopo quella del Cavaliere, che aveva distribuito a tutti gli elettori qualche anno fa... :mrgreen:
Aldo

"Oops!" - Shannon Foraker, Ashes of victory

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 12 giugno 2014, 12:44

Anche io capisco che ormai stanno per partire a prescindere dagli accordi con i sindacati, ma capisco anche che è un bel po' di tempo che sono stati fatti dei conteggi precisissimi, all'unità, quindi con nomi e cognomi dietro ogni numero. Non si mprovvisa un numero esatto e i sindacati non possono essere ancora all'oscuro o quasi su chi come e quando.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
pasubio
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1017
Iscritto il: 25 novembre 2009, 20:03

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da pasubio » 12 giugno 2014, 12:45

Mobius ha scritto:
pasubio ha scritto:E' il caso classico, ma si è dimostrato varie volte che non funziona così. Non è l'offerta che, tipicamente, è in grado di creare la domanda. La variazione dell'offerta "sposta" sì la domanda, ma difficilmente, molto difficilmente, la crea dal nulla.
Diversamente, nei casi di MOL, esisteva una domanda (latente) e la sua compagnia ha dovuto soltanto forzare la leva finanziaria per risuscire a "stanarla". Ma ciò presuppone: a) un'attenta analisi del mercato e delle sue potenzialità; b) la possibilità di prendere decisioni rapide e monocratiche; c) la mancanza di vincoli burocratici e sindacali.
Cito:

http://en.wikipedia.org/wiki/Ryanair

When Ryanair negotiates with its airports, it demands very low landing and handling fees, as well as financial assistance with marketing and promotional campaigns. In subsequent contract renewal negotiations, the airline has been reported to play airports against each other, threatening to withdraw services and deploy the aircraft elsewhere, if the airport does not make further concessions. According to Michael O’Leary's biography "A Life in Full Flight", Ryanair's growing popularity and also growing bargaining power, with both airports and aircraft manufacturers, has resulted in the airline being less concerned about a market research/demographics approach to route selection to one based more on experimentation. This means they are more likely to fly their low cost planes between the lowest cost airports in anticipation that their presence alone on that route will be sufficient to create a demand which previously may not have existed, either in whole or in part.
Mi inchino davanti all'autorevolezza della fonte :mrgreen:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 12 giugno 2014, 12:48

Mobius ha scritto:
IlSecoloXIX ha scritto:oltre ai 560 milioni già noti che andranno nel capitale sociale per una quota del 40-49%, ci sono altri 690 milioni di ulteriori investimenti in 4 anni (per flotta, restyling della flotta e formazione del personale), per un’iniezione complessiva di 1,25 miliardi.
Restyling della flotta? Formazione del personale? In che senso?
Nuova livrea e nuova forma mentis. Però rimarrà una compagnia italiana.
Ringraziamo tutti i nostri benefattori passati, presenti e futuri.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 12 giugno 2014, 12:50

Chissà perchè qualche anno fa con AF i sindacati si erano messi di traverso e adesso invece sembrano accondiscendere. (sono ironico)
L'altro giorno ho sentito Bonanni parlare sulla questione: mi sembrava più un politico che un sindacalista.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 12 giugno 2014, 13:13

del torchio ha detto, secondo rai news, che occorre far presto a prendere questa dolorosa decisione riguardo ai licenziamenti. Mi chiedo, lui e i suoi amici imprenditori, colpevoli del disastro, quanto dolore proveranno?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 12 giugno 2014, 13:44

danko156 ha scritto:Chissà perchè qualche anno fa con AF i sindacati si erano messi di traverso e adesso invece sembrano accondiscendere. (sono ironico)
L'altro giorno ho sentito Bonanni parlare sulla questione: mi sembrava più un politico che un sindacalista.
perchè speravano nella cordata e nei favori che il futuro governo berlusconi gli avrebbe concesso(ai sindacati) ora invece l'alternativa è il fallimento

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5857
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 12 giugno 2014, 17:40

danko156 ha scritto:Chissà perchè qualche anno fa con AF i sindacati si erano messi di traverso e adesso invece sembrano accondiscendere. (sono ironico)
L'altro giorno ho sentito Bonanni parlare sulla questione: mi sembrava più un politico che un sindacalista.
Si sono messi talmente di traverso che poi hanno mandato a casa 8.500 persone..
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 12 giugno 2014, 17:45

Quello che voglio dire è che ho l'impressione che i sindacati facciano quello che dice il governo. L'altra volta si sono opposti ad af e questa volta invece sono a favore di ey. Forse è un'impressione la mia, non so.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3563
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 12 giugno 2014, 20:35

danko156 ha scritto:Quello che voglio dire è che ho l'impressione che i sindacati facciano quello che dice il governo.
Adesso te ne sei accorto???? :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1821
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 12 giugno 2014, 22:42

Il problema e che purtroppo quelli che pagheranno saranno essenzialmente i dipendenti...
In Italia non ho mai sentito di dirigenti trombati e ritrovati a spasso a mendicare un posto di lavoro, così come non ho mai visto amministratori delegati dalle laute liquidazioni aver pagato per i disastri fatti.
Sembra che ogni volta che c e un problema l unica soluzione sia licenziare per abbassare i costi e riavere produttività, così era capace pure mia nonna.

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 13 giugno 2014, 20:08

interminabile cda in corso da stamattina ale 1135

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MatteF88 » 13 giugno 2014, 20:36

Non hai letto l'ultim'ora?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5857
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 15 giugno 2014, 16:04

Da "Il fatto quotidiano" :

I CONTI ALITALIA RESTANO SEGRETI:
VIETATO AMMETTERE IL MAXI- BUCO

A 24 ore dalla fine del cda ancora nessuna cifra, sarebbe di 560 milioni

di Daniele Martini

Se per ipotesi remota
qualcuno non avesse
ancora capito in che
condizioni versa
l'Alitalia "patriottica" e se
quel qualcuno si fosse pure
interrogato sull'opportunità
di un'alleanza con gli arabi di
Etihad, eccolo accontentato.
La singolare vicenda dell'ap-
provazione del progetto di bi-
lancio 2013 della compagnia
italiana da parte del consiglio
di amministrazione senza che
nessuno, amministratore,
presidente, consigliere, socio
o comunicatore dell'azienda,
se la sia sentita di fornire la
cifra ufficiale del consuntivo,
la dice lunga di come stanno
andando davvero le cose.

CON UNA procedura inedita,
al termine del consiglio è sta-
to diffuso un comunicato in
cui il banale e fondamentale
numeretto del risultato (l'im-
probabile utile o il certo pas-
sivo) è stato semplicemente
omesso. Forse in omaggio alla
regola che quando le notizie
non sono buone, meglio na-
sconderle. Oppure meglio
parlar d'altro fornendo, per
esempio, informazioni fon-
damentali come il menu a ba-
se di pennette tricolori per i
frequentatori di Freccia Alata
pensando alla Nazionale di
calcio (comunicato Alitalia di
ieri). Tutto regolare nella for-
ma, perché Alitalia non è
quotata in Borsa e non ha
l'obbligo di fornire tempesti-
vamente i dati di bilancio (an-
che se molti soci, a comincia-
re dalle banche, sono quota-
ti). Ma spesso ad un'azienda il
silenzio fa più danni della lo-
quacità.
Considerando, oltretutto, che
l'Alitalia non è un bunker ine-
spugnabile, con la conse-
guenza che il dato così gelo-
samente nascosto è un segre-
to di Pulcinella perché tutti
sanno che la compagnia ar-
ranca e la perdita accumulata
nel 2013 secondo le indiscre-
zioni tocca il vertice di 560
milioni di euro. Che sarebbe il
rosso più acceso della storia
non proprio brillante dell'a-
zienda di Fiumicino. Com-
presa la lunga stagione
dell'Alitalia statale quando
clientele, sperperi e ruberie di
ogni tipo erano le prerogative
della ditta.

IN UN PO' MENO di sei anni i
"patrioti" mandati allo sbara-
glio nell'autunno del 2008 da
Silvio Berlusconi e Corrado
Passera, hanno saputo far di
peggio arrivando a far rim-
piangere la compagnia dei
tempi allegri delle partecipa-
zioni statali. La nuova com-
pagine privata non ha saputo
neanche fare tesoro dei tanti
bei regali del governo: il pri-
vilegio di ripartire alleggerita
di molti debiti e pesi del pas-
sato accantonati in una bad
company, la concessione di
un taglio di 7 mila dipendenti
il cui doveroso sostentamento
è stato scaricato sulla collet-
tività e infine avendo avuto
come soprammercato il mo-
nopolio su quella che allora
sembrava la gallina dalle uova
d'oro, la tratta Roma-Milano.
Nonostante tutte queste spin-
te i patrioti hanno perso 1 mi-
liardo e mezzo di euro in 5
anni, 25 milioni al mese, 5 in
più della media dell'Alitalia
statale.

LA PERDITA del 2013 è anche
la conseguenza di accantona-
menti e svalutazioni "in pre-
parazione di future strategie"
per un valore di 233 milioni di
euro. Questo è l'unico dato
fornito dalla società. Ma an-
che considerata questa circo-
stanza, l'andamento della ge-
stione rimane pessimo. Per
una stramba coincidenza i
560 milioni di passivo di cui si
parla equivalgono proprio al-
la cifra che gli arabi hanno
promesso di puntare sulla
compagnia italiana in cambio
del 49 per cento del capitale.
Questa parità significa due
cose. La prima è che senza
l'intervento arabo l'azienda
italiana fallisce in cinque mi-
nuti. E questo stato di neces-
sità quasi azzera lo spazio di
trattativa dei patrioti nei con-
fronti di Etihad, ma preoccu-
pa anche i sindacati, messi a
brutto muso davanti alla pre-
tesa di far uscire in un modo o
nell'altro 2.251 persone. La
seconda conseguenza è che se
gli arabi non si affrettano a
cambiare radicalmente la
strategia della compagnia ita-
liana anche i loro 560 milioni
rischiano nel giro di pochi
mesi di perdersi tra le nuvo-
le.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4759
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 15 giugno 2014, 23:02

Se è vero che con 7000 dipendenti in più perdevano 25 milioni al mese, e con 7000 dipendenti in meno ne perdon 25, ossia un risultato di gestione peggiore ogni mese di dieci miliardi scarsi delle vecchie lire, mi sento autorizzato a pensare che una quota parte almeno di quegli esuberi sia stata incentrata su dipendenti che rendevano all'azienda più di quanto le costavano, ossia che si sia rinunciato in nome della ristrutturazione a fonti di entrata prima evidentemente attive.

Almeno, se l'aritmetica vale ancora qualcosa.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

tomy56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 290
Iscritto il: 28 febbraio 2012, 15:13
Località: milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tomy56 » 16 giugno 2014, 9:59

Dopo anni che non volavo AZ ho fatto un MIL-AMS-MIL e devo dire che non mi sono trovato malaccio. A320 piuttosto ben messi, A/V gentili e professionali, e credo che invece di licenziare il personale dovrebbero sbattere fuori i vari dirigenti e capoccia. Solo una piccola nota: all'andata check-in online sul sito AZ mentre per il ritorno mi ha indirizzato verso il sito KL e non capisco perchè dato che biglietto emesso da AZ e volo operato da AZ.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3772
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 16 giugno 2014, 10:40

tomy56 ha scritto:Dopo anni che non volavo AZ ho fatto un MIL-AMS-MIL e devo dire che non mi sono trovato malaccio. A320 piuttosto ben messi, A/V gentili e professionali, e credo che invece di licenziare il personale dovrebbero sbattere fuori i vari dirigenti e capoccia. Solo una piccola nota: all'andata check-in online sul sito AZ mentre per il ritorno mi ha indirizzato verso il sito KL e non capisco perchè dato che biglietto emesso da AZ e volo operato da AZ.
Il problema infatti sono i dirigenti e non i lavoratori, che hanno una grandissima professionalità.
Purtroppo però nel gioco delle parti vince il più forte :(
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Ivan82
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 552
Iscritto il: 4 maggio 2010, 18:02
Località: Cagliari

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ivan82 » 16 giugno 2014, 11:42

Allo stato attuale, Alitalia possiede solo 17 aerei di proprietà, il resto in leasing. Alla luce dell'acquisto del 49% delle azioni da parte di Etihad, per questi 17 si proseguirà con il lease-back come previsto in precedenza o ci saranno modifiche?
Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9640
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 16 giugno 2014, 14:07

danko156 ha scritto:
tomy56 ha scritto:Dopo anni che non volavo AZ ho fatto un MIL-AMS-MIL e devo dire che non mi sono trovato malaccio. A320 piuttosto ben messi, A/V gentili e professionali, e credo che invece di licenziare il personale dovrebbero sbattere fuori i vari dirigenti e capoccia. Solo una piccola nota: all'andata check-in online sul sito AZ mentre per il ritorno mi ha indirizzato verso il sito KL e non capisco perchè dato che biglietto emesso da AZ e volo operato da AZ.
Il problema infatti sono i dirigenti e non i lavoratori, che hanno una grandissima professionalità.
Purtroppo però nel gioco delle parti vince il più forte :(
Io direi che il più debole perde di brutto, mentre il più forte se la cava, però dal cavarsela al parlare di vittoria ce ne corre. La fregatura è che i dirigenti AZ sono stati, negli ultimi 4 decenni, dei perdenti, di loro, dal DNA, perdenti e ruffiani , sempra da DNA, quindi si tratta di una constatazione, non di un insulto.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5857
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 16 giugno 2014, 14:47

Valerio Ricciardi ha scritto:Se è vero che con 7000 dipendenti in più perdevano 25 milioni al mese, e con 7000 dipendenti in meno ne perdon 25, ossia un risultato di gestione peggiore ogni mese di dieci miliardi scarsi delle vecchie lire,...
Una volta Valerio anche i peggiori capitalisti schiavisti consideravano comunque il capitale umano una risorsa (e' rimasto solo il nome) adesso per i nuovi "manager" i dipendenti sono solo un "costo".
I risultati si vedono...
:roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 517
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 17 giugno 2014, 16:07

danko156 ha scritto:
tomy56 ha scritto:Dopo anni che non volavo AZ ho fatto un MIL-AMS-MIL e devo dire che non mi sono trovato malaccio. A320 piuttosto ben messi, A/V gentili e professionali, e credo che invece di licenziare il personale dovrebbero sbattere fuori i vari dirigenti e capoccia. Solo una piccola nota: all'andata check-in online sul sito AZ mentre per il ritorno mi ha indirizzato verso il sito KL e non capisco perchè dato che biglietto emesso da AZ e volo operato da AZ.
Il problema infatti sono i dirigenti e non i lavoratori, che hanno una grandissima professionalità.
Purtroppo però nel gioco delle parti vince il più forte :(
c'è chi ha GRANDISSIMA professionalità e chi invece proprio non ne ha, non facciamo sempre di tutta un'erba un fascio.
Domenica scorsa avevo un volo Sof-Fco-Lin e a causa della bomba d'acqua su Roma il mio volo da Sofia è arrivato con 3 ore di ritardo facendomi perdere la coincidenza. Oggi mi scrive AZ per dirmi che si scusano per il ritardo ma che era dovuto a maltempo e pertanto non ho diritto a compensazioni (che io infatti non ho chiesto, immagino fosse una email preventiva), io allora rispondo dicendo cosa mi è successo a FCO. Vi incollo la mia risposta per farvi capire la differenza che c'è nella professionalità.
Spett.le Relazioni Clientela Alitalia,
approfitto della vostra email per segnalarvi quanto accaduto a Roma Fiumicino al mio arrivo da Sofia.
Avendo perso il volo in coincidenza delle 21.00 per Linate mi sono recato di corsa (e non è un modo di dire) al banco transiti nell’area B sperando di poter essere riprotetto su uno dei voli successivi ormai imminenti alla partenza. In particolare al banco transiti area B ero nella fila denominata “Milano” di fianco alla fila Sky priority. Dopo aver atteso il mio turno il vostro dipendente che si occupava di quella fila mi accoglieva dicendomi “mi dispiace ma devo chiudere, dovevo smontare già 10 minuti fa” (erano circa le 22.10 del 15/6/2014): io protestavo in maniera educata facendogli presente che mi aveva visto in fila, che avrebbe perso solo pochi istanti a vedere se e dove ero riprotetto, che gli ultimi voli per Linate, stavano per partire e che ero anche un freccia alata. A quel punto controllava il computer dicendomi “Mi dispiace sono saltate tutte le riprotezioni, deve andare agli arrivi e farsi fare il voucher per l’hotel e la riprotezione per domattina.
Credendo a quella che ho poi scoperto essere una falsa informazione mi sono recato alla lounge dolce vita per ottenere voucher e riprotezione. Lì alle 22.20 circa (sempre del 15/6/2014) erano presenti due vostre dipendenti, di cui purtroppo non ho annotato il nome, gentilissime, le quali dopo aver sentito il mio racconto si prodigavano subito per aiutarmi, riproteggendomi sul primo volo utile per il giorno dopo e controllando se vi fosse già stata una riprotezione. Così con grande stupore scoprivano che in realtà ero riprotetto su un volo in partenza dal gate B10 e in chiusura dove mi stavano aspettando. Sconcertate dal fatto che tali informazioni non mi fossero state comunicate al banco transiti, in pochi secondi una delle due dipendenti contattava il gate, spiegava la situazione e le false informazioni datemi, pregandoli di aspettarmi e l’altra mi accompagnava al gate facendomi passare senza file ai controlli di sicurezza e così riuscivo a partire.
Non ho parole per descrivere, da un lato, l’incompetenza se non la malafede del vostro dipendente in servizio al banco transiti, e dall’altro, la cortesia, e l’estrema gentilezza e abnegazione delle due dipendenti in servizio alla lounge dolce vita. Forse non avrei scritto per lamentarmi del primo se non avessi visto il contrasto, non solo nel modo di lavorare ma anche di rapportarsi, delle seconde.
Vi pregherei, qualora poteste risalire ai loro nomi tramite le informazioni di orario che ho volutamente indicato nella email, di ringraziarle da parte mia, sperando di poterle rincontrare una prossima volta e di poterlo fare nuovamente di persona.
Grazie per l’attenzione,
Cordiali saluti.

Bloccato