Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 14:17

mcgyver79 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Non che io muoia dalla voglia di rinvangare l'annosa questione Ryanair (mal le cogliesse). Ma è necessario.

Se TUTTE le compagnie italiane (TUTTE TUTTE) vanno malissimo nel paese europeo, l'Italia, che offre alle low cost più privilegi rispetto ad ogni altra nazione europea, un perché ci sarà.
Fatta la domanda, data la risposta.
Alitalia faceva fatica a stare al mondo già prima delle low cost, nel 2000 ad esempio (anno a caso) ha portato a casa un buco di 500 miliardi di Lire, più o meno. E la colpa era di...?
Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
educatedguess ha scritto: poi ho iniziato a prendere Ryan. al controllo biglietti se avevi la valigia fuori standard la spostavano e la caricava no a parte. si partiva sempre puntuali
sì puntualissimi, lo so. Peccato che questo giochetto non sia proprio gratis per il pax, vero? :mrgreen:
Ultima modifica di CravattaNera il 25 giugno 2014, 14:20, modificato 2 volte in totale.

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 25 giugno 2014, 14:18

educatedguess ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
Oz! ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
Alberto.c ha scritto: E cos'è una squadra di calcio ???
Dobbiamo tifare ???
Io vorrei che AZ come tutte le aziende diventi una ditta che produce reddito
se continui a volare low cost per risparmiare 15 miseri euro a tratta come vuoi che produca reddito la tua compagnia di bandiera? con la vendita degli aeroplanini di plastica?
Questo fa parte della concorrenza ed avviene in tutti i settori, una buona azienda deve avere la capacità di fronteggiare eventuali concorrenti. Nel caso specifico, non mi sembra sia stato fatto molto contro le low cost. Se ci sono riusciti altri ci poteva riuscire anche Alitalia...
Non che io muoia dalla voglia di rinvangare l'annosa questione Ryanair (mal le cogliesse). Ma è necessario.

Se TUTTE le compagnie italiane (TUTTE TUTTE) vanno malissimo nel paese europeo, l'Italia, che offre alle low cost più privilegi rispetto ad ogni altra nazione europea, un perché ci sarà.
Fatta la domanda, data la risposta.
Limosky91 ha scritto:Se sui voli AZ generalmente mi trovo male mentre su altri voli, low cost o meno, generalmente mi trovo bene nonostante l'effettivo gap di servizio ancillare presente, allora per 15€ in meno preferisco volare con chi mi trovo bene
Libero di volare con chi ti pare, ci mancherebbe, ma mi dici per favore come diavolo fai a trovarti meglio con una low cost che non con l'Alitalia? Intendo a parte quei miseri 15 euro risparmiati con cui sono sicuro riuscirai a comprare il pasto di un'intera settimana ai tuoi figli.

Ti prego, svelami l'arcano.

No, perché se quelle che dici non sono fregnacce in malafede che adduci solo per dare maggior peso alla tua posizione, vuol dire che non ho capito niente del mio lavoro e domani vado ad iscrivermi nelle liste di collocamento agricole del mio paese.
esempio semplicissimo. 5-6 anni fa andavo settimanalmente a Lecce per lavoro. Le prime volte prendevo Alitalia (airone) per brindisi. ogni volta si ritardata la partenza di almeno 10 minuti perché tutti salivano con bagagli giganteschi con tutta la tiritera delle AV che dovevano trovare posto alle cose come se dovessero caricare la macchina per andare in campeggio. poi ho iniziato a prendere Ryan. al controllo biglietti se avevi la valigia fuori standard la spostavano e la caricava no a parte. si partiva sempre puntuali. da quel momento per principio ho sempre preso Ryan per quel volo. bada bene probabile che il tempo per imbarcare i bagagli fosse lo stesso che serviva per metterli a posto a bordo ma per principio preferivo l approccio Ryan rispetto all approccio Az. a volte i motivi sono vari non è sempre questione di soldi. tra parentesi Ryan la evito quando posso. non mi piacciono i sedili modello autobus ma piace di meno l approccio alla volemose bene.
Per tornare on topic. non credo che nessuno qui voglia mandare a casa 2000 persone senza cig ne tanto meno chiedere 80 euro a Brandon. credo che molti sperano semplicemente di non dover tirare fuori soldi per una ennesima furbata all italiana. La soluzione migliore secondo me dovrebbe essere:

- tagli sensati e "umani" atti all alleggerimento di sprechi e al miglioramento della competitività.

- scivoli sensati per chi è vicini alla pensione

- mantenimento delle professionalità e Delle eccellenze che per quanto male se ne parli in giro, in Az ci sono eccome.


ciao
Quoto.
Occhio...

educatedguess
Banned user
Banned user
Messaggi: 372
Iscritto il: 13 settembre 2013, 18:31

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da educatedguess » 25 giugno 2014, 14:24

CravattaNera ha scritto:
mcgyver79 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Non che io muoia dalla voglia di rinvangare l'annosa questione Ryanair (mal le cogliesse). Ma è necessario.

Se TUTTE le compagnie italiane (TUTTE TUTTE) vanno malissimo nel paese europeo, l'Italia, che offre alle low cost più privilegi rispetto ad ogni altra nazione europea, un perché ci sarà.
Fatta la domanda, data la risposta.
Alitalia faceva fatica a stare al mondo già prima delle low cost, nel 2000 ad esempio (anno a caso) ha portato a casa un buco di 500 miliardi di Lire, più o meno. E la colpa era di...?
Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
educatedguess ha scritto: poi ho iniziato a prendere Ryan. al controllo biglietti se avevi la valigia fuori standard la spostavano e la caricava no a parte. si partiva sempre puntuali
sì puntualissimi, lo so. Peccato che questo giochetto non sia proprio gratis per il pax, vero? :mrgreen:
continui a vedere la cosa da un punto di vista unico. se a me 15 euro non facessero differenza? o se preferissi spenderli per partire puntuale? e se non li pagassi io ma l azienda per cui lavoro? o se, come spesso è successo costava meno Ryan di Az?
davvero a me Az piace. l ho presa tante volte. novembre scorso Roma Tokyo Az. una bomba. con 40 euro ho preso un upgrade e via. viaggio perfetto. al ritorno ho preso turkish con scalo ad Istanbul. un odissea e turkish è blasonata per la qualità.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da mcgyver79 » 25 giugno 2014, 14:30

CravattaNera ha scritto:Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
Ripercorrendo la storia di quei manager mi verrebbe da dire di sì (MyAir era Volare risorta e ci sono sempre stati magheggi di soldi, Pulvirenti bene o male si sa cosa ha fatto con IV, Meridiana è sempre sull'orlo del fallimento e Pecci non è mai emerso come fuoriclasse.
Finendo oggi con il figlio di Toto che in due anni è riuscito a partire con un vettore solo charter, poi riconvertito in compagnia mista linea-charter e ora non si sa bene cosa fosse).

Non vedo tutte 'ste capacità, e detto tra noi ancora non capisco come fa a stare in piedi un'altra nostrana come Trawel Fly.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Oz!
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 67
Iscritto il: 6 maggio 2013, 20:14

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Oz! » 25 giugno 2014, 14:40

CravattaNera ha scritto:[
Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
Meridiana ha puntato molto sul charter che adesso è un settore in crisi. Nonostante tutto, ad oggi, stanno attuando la strategia di passare tutta la linea sotto il ramo più snello di air italy(come sta facendo lufthansa con germanwings o british con i nuovi equipaggi, adesso mi sfugge il nome) e ai dipendenti è stato offerto di passare ad air italy e continuare a lavorare con un abbassamento dello stipendio. Ovviamente sindacati in prima fila per ostacolare l'operazione.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 14:46

educatedguess ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
mcgyver79 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Non che io muoia dalla voglia di rinvangare l'annosa questione Ryanair (mal le cogliesse). Ma è necessario.

Se TUTTE le compagnie italiane (TUTTE TUTTE) vanno malissimo nel paese europeo, l'Italia, che offre alle low cost più privilegi rispetto ad ogni altra nazione europea, un perché ci sarà.
Fatta la domanda, data la risposta.
Alitalia faceva fatica a stare al mondo già prima delle low cost, nel 2000 ad esempio (anno a caso) ha portato a casa un buco di 500 miliardi di Lire, più o meno. E la colpa era di...?
Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
educatedguess ha scritto: poi ho iniziato a prendere Ryan. al controllo biglietti se avevi la valigia fuori standard la spostavano e la caricava no a parte. si partiva sempre puntuali
sì puntualissimi, lo so. Peccato che questo giochetto non sia proprio gratis per il pax, vero? :mrgreen:
continui a vedere la cosa da un punto di vista unico. se a me 15 euro non facessero differenza? o se preferissi spenderli per partire puntuale? e se non li pagassi io ma l azienda per cui lavoro? o se, come spesso è successo costava meno Ryan di Az?
davvero a me Az piace. l ho presa tante volte. novembre scorso Roma Tokyo Az. una bomba. con 40 euro ho preso un upgrade e via. viaggio perfetto. al ritorno ho preso turkish con scalo ad Istanbul. un odissea e turkish è blasonata per la qualità.
Ti sei fatto perdonare, bravo!!! Ora sì che ragioniamo!!! :mrgreen:
mcgyver79 ha scritto:
CravattaNera ha scritto:Ok, l'Alitalia ha sempre fatto schifo, ma le altre?
Che mi dici di Meridiana? Di MyAir? Di Volare? Di Blue Panorama? Di Windjet? New Linvingston a cui proprio oggi L'Enac ha ritirato la licenza?
Hanno tutte manager incapaci?
Nota bene: ho citato solo le compagnie andate a male negli ultimi 5 anni, in piena "era Ryanair"
Ripercorrendo la storia di quei manager mi verrebbe da dire di sì (MyAir era Volare risorta e ci sono sempre stati magheggi di soldi, Pulvirenti bene o male si sa cosa ha fatto con IV, Meridiana è sempre sull'orlo del fallimento e Pecci non è mai emerso come fuoriclasse.
Finendo oggi con il figlio di Toto che in due anni è riuscito a partire con un vettore solo charter, poi riconvertito in compagnia mista linea-charter e ora non si sa bene cosa fosse).

Non vedo tutte 'ste capacità, e detto tra noi ancora non capisco come fa a stare in piedi un'altra nostrana come Trawel Fly.

Ciaooooo.
Pecci è uno dei manager più scaltri che ci siano in circolazione, nelle stive di quei 767 sulle BKK portavamo di tutto pur di trarre il massimo profitto da ogni singola tratta.
E mi dispiace, ma dire che Meridiana è sempre sull'orlo del fallimento non confuta la mia tesi: è un'affermazione lapalissiana. Bisogna invece chiedersi quale sia il motivo.
E il motivo è l'invasione INDISCRIMINATA E NON REGOLAMENTATA delle low cost a cui l'Italia ha dato ogni vantaggio possibile e immaginabile. Cosa che sta per finire, dato che una delle condizioni che ha posto Etihad per l'ingresso in AZ è proprio la riduzione dei vantaggi alle low cost (e se l'ha chiesto Etihad vuol dire che il problema c'è, non me lo sono sognato).

Mi dispiace ma avete finito di farvi le BRI-BLQ a 15 euro.
Volare costa, un aereo non è mica una corriera, e ora le cose ritorneranno alla normalità.
Finalmente, aggiungerei.

educatedguess
Banned user
Banned user
Messaggi: 372
Iscritto il: 13 settembre 2013, 18:31

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da educatedguess » 25 giugno 2014, 15:06

educatedguess ha scritto:
Ti sei fatto perdonare, bravo!!! Ora sì che ragioniamo!!! :mrgreen:
se ho qualcosa da farmi perdonare e se si ragiona solo quando ti do ragione la vedo dura buttare giù un dialogo.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 15:08

educatedguess ha scritto:
educatedguess ha scritto:
Ti sei fatto perdonare, bravo!!! Ora sì che ragioniamo!!! :mrgreen:
se ho qualcosa da farmi perdonare e se si ragiona solo quando ti do ragione la vedo dura buttare giù un dialogo.
dai che si scherzava!

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 25 giugno 2014, 15:32

CravattaNera ha scritto:
tiziano79 ha scritto:Ma infatti e' sbagliata anche quella dell imbianchino.. Non capisci? Gli eccessi sono sbagliati. Io ti assicuro che ne sono abbastanza informato avendo un cig in famiglia. Si aiuta. Non si mantiene per anni. Con tutto il dispiacere che uno possa provare per il licenziamento di una persona.
Sì ho capito ma sembra che tutti i mali dell'Italia siano colpa dell'Alitalia.

Questa cosa adesso finirà. L'Alitalia da oggi è una compagnia con un socio di maggioranza arabo. Smaltiti questi ultimi 2251 CIG l'Alitalia non graverà più sulle spalle dello Stato Italiano.

Avete voluto disfarvene? Siete stati accontentati. Da oggi l'Italia non ha più una Compagnia di Bandiera.
Era giusto così.
sulla carta socio di minoranza,49%...sulla carta

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 15:41

airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
tiziano79 ha scritto:Ma infatti e' sbagliata anche quella dell imbianchino.. Non capisci? Gli eccessi sono sbagliati. Io ti assicuro che ne sono abbastanza informato avendo un cig in famiglia. Si aiuta. Non si mantiene per anni. Con tutto il dispiacere che uno possa provare per il licenziamento di una persona.
Sì ho capito ma sembra che tutti i mali dell'Italia siano colpa dell'Alitalia.

Questa cosa adesso finirà. L'Alitalia da oggi è una compagnia con un socio di maggioranza arabo. Smaltiti questi ultimi 2251 CIG l'Alitalia non graverà più sulle spalle dello Stato Italiano.

Avete voluto disfarvene? Siete stati accontentati. Da oggi l'Italia non ha più una Compagnia di Bandiera.
Era giusto così.
sulla carta socio di minoranza,49%...sulla carta
socio di maggioranza in quanto socio con la fetta più grossa.
Non di maggioranza assoluta, certo, per quello gli servirebbe il 51% ;)

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 25 giugno 2014, 17:54

CravattaNera ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
tiziano79 ha scritto:Ma infatti e' sbagliata anche quella dell imbianchino.. Non capisci? Gli eccessi sono sbagliati. Io ti assicuro che ne sono abbastanza informato avendo un cig in famiglia. Si aiuta. Non si mantiene per anni. Con tutto il dispiacere che uno possa provare per il licenziamento di una persona.
Sì ho capito ma sembra che tutti i mali dell'Italia siano colpa dell'Alitalia.

Questa cosa adesso finirà. L'Alitalia da oggi è una compagnia con un socio di maggioranza arabo. Smaltiti questi ultimi 2251 CIG l'Alitalia non graverà più sulle spalle dello Stato Italiano.

Avete voluto disfarvene? Siete stati accontentati. Da oggi l'Italia non ha più una Compagnia di Bandiera.
Era giusto così.
sulla carta socio di minoranza,49%...sulla carta
socio di maggioranza in quanto socio con la fetta più grossa.
Non di maggioranza assoluta, certo, per quello gli servirebbe il 51% ;)
allora si dice maggioranza relativa,ma non è proprio così perchè la fetta maggiore ce l'ha cai (51%) che poi cai sia controllata in diverse proporzioni da altri soci non vuol dire nulla,perchè cai da sola ha 51%

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 18:29

airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
tiziano79 ha scritto:Ma infatti e' sbagliata anche quella dell imbianchino.. Non capisci? Gli eccessi sono sbagliati. Io ti assicuro che ne sono abbastanza informato avendo un cig in famiglia. Si aiuta. Non si mantiene per anni. Con tutto il dispiacere che uno possa provare per il licenziamento di una persona.
Sì ho capito ma sembra che tutti i mali dell'Italia siano colpa dell'Alitalia.

Questa cosa adesso finirà. L'Alitalia da oggi è una compagnia con un socio di maggioranza arabo. Smaltiti questi ultimi 2251 CIG l'Alitalia non graverà più sulle spalle dello Stato Italiano.

Avete voluto disfarvene? Siete stati accontentati. Da oggi l'Italia non ha più una Compagnia di Bandiera.
Era giusto così.
sulla carta socio di minoranza,49%...sulla carta
socio di maggioranza in quanto socio con la fetta più grossa.
Non di maggioranza assoluta, certo, per quello gli servirebbe il 51% ;)
allora si dice maggioranza relativa,ma non è proprio così perchè la fetta maggiore ce l'ha cai (51%) che poi cai sia controllata in diverse proporzioni da altri soci non vuol dire nulla,perchè cai da sola ha 51%
Se si parla di CAI nella totalità va bene, ma io mi riferivo semplicemente ai singoli azionisti. In questo caso Etihad sarà il socio di maggioranza. Allo stesso modo in cui Intesa San Paolo lo è ora col suo 21,59%

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 25 giugno 2014, 20:03

CravattaNera ha scritto: Se si parla di CAI nella totalità va bene, ma io mi riferivo semplicemente ai singoli azionisti. In questo caso Etihad sarà il socio di maggioranza. Allo stesso modo in cui Intesa San Paolo lo è ora col suo 21,59%
certo che si parla nella totalità perchè cai avrà la maggioranza 51% del controllo di new az,mentre ey solo il 49%

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1857
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 giugno 2014, 20:12

airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto: Se si parla di CAI nella totalità va bene, ma io mi riferivo semplicemente ai singoli azionisti. In questo caso Etihad sarà il socio di maggioranza. Allo stesso modo in cui Intesa San Paolo lo è ora col suo 21,59%
certo che si parla nella totalità perchè cai avrà la maggioranza 51% del controllo di new az,mentre ey solo il 49%
il fatto e che se hai il 49 per cento sei praticamente il padrone, specialmente se il restante 51 e diviso tra molti. Anche xche la vedo dura in assemblea dei soci mettere d accordo tutto il 51% a votare sulla stessa mozione.
facendo pero i calcolo della serva, se le banche decidono di convertire i loro crediti per due terzi in capitale sociale mi sa che alla fine ha meno del 49. Vedremo

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 25 giugno 2014, 20:26

fabrizio66 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto: Se si parla di CAI nella totalità va bene, ma io mi riferivo semplicemente ai singoli azionisti. In questo caso Etihad sarà il socio di maggioranza. Allo stesso modo in cui Intesa San Paolo lo è ora col suo 21,59%
certo che si parla nella totalità perchè cai avrà la maggioranza 51% del controllo di new az,mentre ey solo il 49%
il fatto e che se hai il 49 per cento sei praticamente il padrone, specialmente se il restante 51 e diviso tra molti. Anche xche la vedo dura in assemblea dei soci mettere d accordo tutto il 51% a votare sulla stessa mozione.
facendo pero i calcolo della serva, se le banche decidono di convertire i loro crediti per due terzi in capitale sociale mi sa che alla fine ha meno del 49. Vedremo
se i molti sono d'accordo e fanno quadrato quel 51% basta e avanza,che poi etihad sarà il padrone come lo è in air berlin con meno del 30% questo è un altro discorso(da non far sapere alla UE),ma io sottolineavo la questione da un punto di vista legale,non a caso avevo scritto "sulla carta di minoranza"

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 20:34

fabrizio66 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
CravattaNera ha scritto: Se si parla di CAI nella totalità va bene, ma io mi riferivo semplicemente ai singoli azionisti. In questo caso Etihad sarà il socio di maggioranza. Allo stesso modo in cui Intesa San Paolo lo è ora col suo 21,59%
certo che si parla nella totalità perchè cai avrà la maggioranza 51% del controllo di new az,mentre ey solo il 49%
il fatto e che se hai il 49 per cento sei praticamente il padrone, specialmente se il restante 51 e diviso tra molti. Anche xche la vedo dura in assemblea dei soci mettere d accordo tutto il 51% a votare sulla stessa mozione.
è proprio quello che intendevo. grazie fabrizio :thumbright:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1857
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 giugno 2014, 21:53

airbusfamilydriver ha scritto:
se i molti sono d'accordo e fanno quadrato quel 51% basta e avanza,che poi etihad sarà il padrone come lo è in air berlin con meno del 30% questo è un altro discorso(da non far sapere alla UE),ma io sottolineavo la questione da un punto di vista legale,non a caso avevo scritto "sulla carta di minoranza"
Vedi airbusfamily driver, in linea teorica il tuo ragionamento potrebbe essere giusto, ma nei fatti praticamente irrealizzabile, devi considerare che attualmente ad esempio la cai ha 24 soci, alcuni grandi (7 soci) il resto con partecipazioni limitate.
E' sufficiente che un socio con l 1,1 sia contrario alla cordata cai o che magari due tre soci con lo 0,5 cadauno non si presenti in assemblea che ethiad avrebbe la strada aperta come padrone effettivo. E ti assicuro che sarà cosi.
Considera che le grandi aziende si governano con il 10/15% di azioni in molti casi.
Cuccia diceva addirittura che le azioni si pesano ancorché si contino.
Bisognerà vedere comunque come sarà l assetto societario futuro, se sarà sempre cai o se creeranno una cai2,
se consideriamo che ethiad apporterà circa 500/600 milioni il capitale dovrebbe assommare ad un miliardo e spicci. a questo punto le banche se convertono i due terzi dei debiti in capitale di rischio avranno circa altri 500 euro, che faranno gli altri soci rimanenti?

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 25 giugno 2014, 23:42

fabrizio66 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
se i molti sono d'accordo e fanno quadrato quel 51% basta e avanza,che poi etihad sarà il padrone come lo è in air berlin con meno del 30% questo è un altro discorso(da non far sapere alla UE),ma io sottolineavo la questione da un punto di vista legale,non a caso avevo scritto "sulla carta di minoranza"
Vedi airbusfamily driver, in linea teorica il tuo ragionamento potrebbe essere giusto, ma nei fatti praticamente irrealizzabile, devi considerare che attualmente ad esempio la cai ha 24 soci, alcuni grandi (7 soci) il resto con partecipazioni limitate.
E' sufficiente che un socio con l 1,1 sia contrario alla cordata cai o che magari due tre soci con lo 0,5 cadauno non si presenti in assemblea che ethiad avrebbe la strada aperta come padrone effettivo. E ti assicuro che sarà cosi.
Considera che le grandi aziende si governano con il 10/15% di azioni in molti casi.
Cuccia diceva addirittura che le azioni si pesano ancorché si contino.
Bisognerà vedere comunque come sarà l assetto societario futuro, se sarà sempre cai o se creeranno una cai2,
se consideriamo che ethiad apporterà circa 500/600 milioni il capitale dovrebbe assommare ad un miliardo e spicci. a questo punto le banche se convertono i due terzi dei debiti in capitale di rischio avranno circa altri 500 euro, che faranno gli altri soci rimanenti?
mi sembri ferrato. E per questo, dato che tu stesso hai introdotto il discorso degli investimenti, ti volevo chiedere: dato che si parla di un investimento totale di circa 1,2 mld da parte della sola EY, vuol dire che l'altro 51% dell'azionariato ne sborserà altrettanti? Quindi stiamo parlando di un investimento totale di 2,4 mld di euro nei prossimi 3 anni?

A6-ETK
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 106
Iscritto il: 20 giugno 2014, 20:05

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da A6-ETK » 26 giugno 2014, 0:09

fabrizio66 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
se i molti sono d'accordo e fanno quadrato quel 51% basta e avanza,che poi etihad sarà il padrone come lo è in air berlin con meno del 30% questo è un altro discorso(da non far sapere alla UE),ma io sottolineavo la questione da un punto di vista legale,non a caso avevo scritto "sulla carta di minoranza"
Vedi airbusfamily driver, in linea teorica il tuo ragionamento potrebbe essere giusto, ma nei fatti praticamente irrealizzabile, devi considerare che attualmente ad esempio la cai ha 24 soci, alcuni grandi (7 soci) il resto con partecipazioni limitate.
E' sufficiente che un socio con l 1,1 sia contrario alla cordata cai o che magari due tre soci con lo 0,5 cadauno non si presenti in assemblea che ethiad avrebbe la strada aperta come padrone effettivo. E ti assicuro che sarà cosi.
Considera che le grandi aziende si governano con il 10/15% di azioni in molti casi.
Cuccia diceva addirittura che le azioni si pesano ancorché si contino.
Bisognerà vedere comunque come sarà l assetto societario futuro, se sarà sempre cai o se creeranno una cai2,
se consideriamo che ethiad apporterà circa 500/600 milioni il capitale dovrebbe assommare ad un miliardo e spicci. a questo punto le banche se convertono i due terzi dei debiti in capitale di rischio avranno circa altri 500 euro, che faranno gli altri soci rimanenti?
leggevo che alcuni soci potrebbero non partecipare nella nuova compagnia, ma non sono stati svelati i nomi e non ritrovo la notizia online

tomy56
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 290
Iscritto il: 28 febbraio 2012, 15:13
Località: milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tomy56 » 26 giugno 2014, 4:03

Ora AF-KL che faranno? Mollano tutto?

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 26 giugno 2014, 8:14

fabrizio66 ha scritto:
airbusfamilydriver ha scritto:
se i molti sono d'accordo e fanno quadrato quel 51% basta e avanza,che poi etihad sarà il padrone come lo è in air berlin con meno del 30% questo è un altro discorso(da non far sapere alla UE),ma io sottolineavo la questione da un punto di vista legale,non a caso avevo scritto "sulla carta di minoranza"
Vedi airbusfamily driver, in linea teorica il tuo ragionamento potrebbe essere giusto, ma nei fatti praticamente irrealizzabile, devi considerare che attualmente ad esempio la cai ha 24 soci, alcuni grandi (7 soci) il resto con partecipazioni limitate.
E' sufficiente che un socio con l 1,1 sia contrario alla cordata cai o che magari due tre soci con lo 0,5 cadauno non si presenti in assemblea che ethiad avrebbe la strada aperta come padrone effettivo. E ti assicuro che sarà cosi.
Considera che le grandi aziende si governano con il 10/15% di azioni in molti casi.
Cuccia diceva addirittura che le azioni si pesano ancorché si contino.
Bisognerà vedere comunque come sarà l assetto societario futuro, se sarà sempre cai o se creeranno una cai2,
se consideriamo che ethiad apporterà circa 500/600 milioni il capitale dovrebbe assommare ad un miliardo e spicci. a questo punto le banche se convertono i due terzi dei debiti in capitale di rischio avranno circa altri 500 euro, che faranno gli altri soci rimanenti?
forse non ci siamo capiti
io so benissimo che a comandare sarà etihad basta mettere ceo e presidente vicini a loro e il gioco è fatto,non serve il 51%,basta anche meno del 30 come in air berlin x comandare
quello che sottolineavo è che sulla carta non hanno la maggioranza e quindi non si possono definire soci di maggioranza come aveva fatto qualche utente,e questo è quello che bisogna far vedere all'europa che vuole che sulla carta il controllo sia europeo

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9747
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 26 giugno 2014, 8:44

airbusfamilydriver ha scritto:
forse non ci siamo capiti
io so benissimo che a comandare sarà etihad basta mettere ceo e presidente vicini a loro e il gioco è fatto,non serve il 51%,basta anche meno del 30 come in air berlin x comandare
quello che sottolineavo è che sulla carta non hanno la maggioranza e quindi non si possono definire soci di maggioranza come aveva fatto qualche utente,e questo è quello che bisogna far vedere all'europa che vuole che sulla carta il controllo sia europeo
E' la solita solfa del grande fratello. Tutti sanno tutto, ma l'importante è quello che sembra, non quello che è!
La cosa triste è che questo si insegna e questo ci vendono i dotti, come se fosse il giusto!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da classezara » 26 giugno 2014, 9:50

CravattaNera ha scritto: mi sembri ferrato. E per questo, dato che tu stesso hai introdotto il discorso degli investimenti, ti volevo chiedere: dato che si parla di un investimento totale di circa 1,2 mld da parte della sola EY, vuol dire che l'altro 51% dell'azionariato ne sborserà altrettanti? Quindi stiamo parlando di un investimento totale di 2,4 mld di euro nei prossimi 3 anni?
Il sole 24 ore spiega le cifre in modo un po' differente.
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=ABBromUB
Etihad investirà 560 milioni
Lupi due settimane fa ha perfino sostenuto che Etihad si impegnerà con 1,25 miliardi di euro, cioè 560 milioni per entrare nel capitale di Alitalia più altri 692 milioni per investimenti nella flotta nel 2014-2018. In realtà Etihad impegnerà 560 milioni e basta. Il resto dei soldi, come hanno riferito i sindacati dopo i chiarimenti ottenuti dall'a.d. di Alitalia, Gabriele Del Torchio, sono gli investimenti previsti da Alitalia (di cui Etihad diverrebbe socio al 49%), pertanto è sbagliato sommare le due voci come ha cercato di lasciar intendere Lupi, perché sarebbe come contare due volte gli stessi soldi.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11420
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 26 giugno 2014, 12:32

Provo a rispondere, se mi riesce, agli interventi di Alberto ed Educatedguess esponendo quello che ho già espresso tempo fa a Tiziano. 
È una mia analisi, priva di giudizio giusto o sbagliato, e cercando di evitare l'atteggiamento generale che è quello di tutti e cioè che è tutto chiaro...tutto ovvio...e ha una soluzione valida in tasca. Per fare questo bisogna prima di tutto evitare di fare affermazioni quali "basta aiuti"..."fine della CIG d'oro" "si ma nell'azienda di 20 dipendenti non fanno le stesse cose perché non hanno la stessa immagine di AZ o FIAT"...perché non è una questione di immagine ma di contributo nel sociale. Inutile dire anche che si vuole una azienda che funzioni e produca perché , questo mi pare ovvio, a maggior ragione per chi è dentro...quindi non si tratta di una difesa...per me parlare di AZ o altro è uguale. Al momento attuale in Italia, ma non solo, sappiamo che le pensioni e tutto il resto non ruota intorno a ciò che si è "risparmiato" ma a ciò che viene versato in quel momento. È inutile ricordare e recriminare sul fatto che una volta andavano in pensione a 40 anni con ottime pensioni. Al momento è così e noi ci troviamo proprio in quella fase di transizione. Pensioni d'oro non ci saranno più e in pensione a 40 non ci va più nessuno, esclusi lavori "particolari" che non è mio interesse analizzare ora. Da una parte c'è sì un'azienda che viene sfruttata per cannibalizzare soldi ma dall'altra è un'azienda che versa un sacco di contributi. Non è un caso che l'informazioni sottolinei la parola "aiuto" per mascherare magheggi...che non so se siano in buona fede oppure in malafede. Ad una analisi superficiale viene spontaneo dire "ok tolgo gli aiuti perché mi sono rotto il c***o"...ma se le operazioni fallimentari sono in cattiva fede e dall'alto... questo,di fatto, non cambierebbe niente agli italiani...perché il modo di mangiare i soldi che abbiamo versato c'è e sempre ci sarà. Quello che Tiziano l'altra volta non mi sembra aver colto è che, può darsi, e dico può darsi, se AZ che perde ti costa 80€, la sua chiusura e l'ovvia interruzione dei contributi dovuti agli stipendi, ti venga a costare ben di più. Perché aziende grosse , se svuotano le casse da un lato, le riempiono da un altro...ma questo viene fatto passare in silenzio...e sì che è una ovvietà.  La non chiusura di talune aziende non rappresenta , per lo stato e la politica, solo un atto sociale per i lavoratori ma semplicemente una necessità...quindi nonostante le notizie che ti facciano passare per un Salvatore, credimi, non stai salvando nessuno. La CIG è un calcolo in base a ciò che era il tuo stipendio...la parte "extra" degli ex piloti AZ viene tolta agli attuali lavoratori di AZ, quindi non pesa direttamente sugli Italiani.  La busta paga di un pilota è più articolata di quella di un operaio per il tipo di voci che contiene...la "base fissa" è bassa...il resto , il volato, l'indennità di volo,  gli accordi la fanno alzare....e per questo richiede qualche distinzione rispetto alla norma. Se prendi qualsiasi persona che guadagna X e da domani dai X/4 , se hai mutui o altro rischi di metterla per strada...perché hai voglia a dire "si beh, vedi qua e vendi la"...non è semplice e, soprattutto, non è immediato. Lo stato siamo tutti noi...e lo stato DEVE aiutare i suoi cittadini. Quindi il problema non è l'aiuto ma come viene utilizzato. Ho la certezza che certi, in particolare uno, dei prestiti di liquidità per AZ... ad AZ non è mai arrivato ma l'ha preso Intesa per rientrare di alcuni "scoperti"...però la notizia è "dati X soldi ad AZ e bruciati in un mese"...in realtà non sono mai arrivati e ha solo bruciato ciò che stava bruciando. Cattivi quelli di intesa? No...probabilmente la necessita di rientrare di quella cifra ha evitato altri problemi grossi. La soluzione? Non so...non è il mio lavoro ma, sicuramente, che il sistema sia in malafede oppure che operi in modo onesto ma troppo difficoltoso, le persone che compongono il tessuto societario dovrebbero essere unite perché solo questo da la possibilità di una svolta o di un qualcosa di diverso. Troppo spesso e troppo facilmente si punta il dito sul bersaglio più vicino piuttosto  che  su quello del sistema. Scandalizzarsi e indignarsi è proprio ciò che il sistema utilizza per indirizzare la massa...togliere o mettere qualcosa. Un cittadino vale l'altro, per il sistema, quindi nessuno sta facendo uno sforzo per altri....magari fosse così.
Questo non è un discorso per dire che bisogna "subire"...ma per prendere la mira e colpire il bersaglio , forse, ci vogliono conoscenze maggiori di quelli che abbiamo. Io sono contento che ci sia un'elevata professionalità all'interno dei singoli gruppi perché questo sarà un ottimo punto di partenza per qualsiasi cosa...e spero che le cose possano evolvere in modo migliore in Italia. 
Morale...Tiziano...tu o io o altri, con o senza questione Alitalia o Fiat... non avresti un centesimo in più...soprattutto se pensiamo che ci sia la volontà di "mangiare"...e sarebbe proprio auspicabile che gli aiuti non finiscano mai...se la volontà fosse aiutare l'andazzo dell'Italia sarebbe proprio diverso...ma questi non sono "aiuti"...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

fly53
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 426
Iscritto il: 28 agosto 2006, 9:29

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fly53 » 26 giugno 2014, 13:23

@ flyingbrandon: il tuo ragionamento è perfetto. Ma, c'è un "ma" ... e cioè in tanti si sono stufati di sapere che una pur piccola parte dei propri soldi vengono usati per salvare per l'ennesima volta la compagnia aerea. Anche se sono consapevoli che nelle loro tasche non cambierà niente. A loro (per "loro" intendo buona parte dei normalissimi cittadini) da semplicemente fastidio saperlo.

educatedguess
Banned user
Banned user
Messaggi: 372
Iscritto il: 13 settembre 2013, 18:31

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da educatedguess » 26 giugno 2014, 13:32

flyingbrandon ha scritto:Provo a rispondere, se mi riesce, agli interventi di Alberto ed Educatedguess esponendo quello che ho già espresso tempo fa a Tiziano. 
È una mia analisi, priva di giudizio giusto o sbagliato, e cercando di evitare l'atteggiamento generale che è quello di tutti e cioè che è tutto chiaro...tutto ovvio...e ha una soluzione valida in tasca. Per fare questo bisogna prima di tutto evitare di fare affermazioni quali "basta aiuti"..."fine della CIG d'oro" "si ma nell'azienda di 20 dipendenti non fanno le stesse cose perché non hanno la stessa immagine di AZ o FIAT"...perché non è una questione di immagine ma di contributo nel sociale. Inutile dire anche che si vuole una azienda che funzioni e produca perché , questo mi pare ovvio, a maggior ragione per chi è dentro...quindi non si tratta di una difesa...per me parlare di AZ o altro è uguale. Al momento attuale in Italia, ma non solo, sappiamo che le pensioni e tutto il resto non ruota intorno a ciò che si è "risparmiato" ma a ciò che viene versato in quel momento. È inutile ricordare e recriminare sul fatto che una volta andavano in pensione a 40 anni con ottime pensioni. Al momento è così e noi ci troviamo proprio in quella fase di transizione. Pensioni d'oro non ci saranno più e in pensione a 40 non ci va più nessuno, esclusi lavori "particolari" che non è mio interesse analizzare ora. Da una parte c'è sì un'azienda che viene sfruttata per cannibalizzare soldi ma dall'altra è un'azienda che versa un sacco di contributi. Non è un caso che l'informazioni sottolinei la parola "aiuto" per mascherare magheggi...che non so se siano in buona fede oppure in malafede. Ad una analisi superficiale viene spontaneo dire "ok tolgo gli aiuti perché mi sono rotto il c***o"...ma se le operazioni fallimentari sono in cattiva fede e dall'alto... questo,di fatto, non cambierebbe niente agli italiani...perché il modo di mangiare i soldi che abbiamo versato c'è e sempre ci sarà. Quello che Tiziano l'altra volta non mi sembra aver colto è che, può darsi, e dico può darsi, se AZ che perde ti costa 80€, la sua chiusura e l'ovvia interruzione dei contributi dovuti agli stipendi, ti venga a costare ben di più. Perché aziende grosse , se svuotano le casse da un lato, le riempiono da un altro...ma questo viene fatto passare in silenzio...e sì che è una ovvietà.  La non chiusura di talune aziende non rappresenta , per lo stato e la politica, solo un atto sociale per i lavoratori ma semplicemente una necessità...quindi nonostante le notizie che ti facciano passare per un Salvatore, credimi, non stai salvando nessuno. La CIG è un calcolo in base a ciò che era il tuo stipendio...la parte "extra" degli ex piloti AZ viene tolta agli attuali lavoratori di AZ, quindi non pesa direttamente sugli Italiani.  La busta paga di un pilota è più articolata di quella di un operaio per il tipo di voci che contiene...la "base fissa" è bassa...il resto , il volato, l'indennità di volo,  gli accordi la fanno alzare....e per questo richiede qualche distinzione rispetto alla norma. Se prendi qualsiasi persona che guadagna X e da domani dai X/4 , se hai mutui o altro rischi di metterla per strada...perché hai voglia a dire "si beh, vedi qua e vendi la"...non è semplice e, soprattutto, non è immediato. Lo stato siamo tutti noi...e lo stato DEVE aiutare i suoi cittadini. Quindi il problema non è l'aiuto ma come viene utilizzato. Ho la certezza che certi, in particolare uno, dei prestiti di liquidità per AZ... ad AZ non è mai arrivato ma l'ha preso Intesa per rientrare di alcuni "scoperti"...però la notizia è "dati X soldi ad AZ e bruciati in un mese"...in realtà non sono mai arrivati e ha solo bruciato ciò che stava bruciando. Cattivi quelli di intesa? No...probabilmente la necessita di rientrare di quella cifra ha evitato altri problemi grossi. La soluzione? Non so...non è il mio lavoro ma, sicuramente, che il sistema sia in malafede oppure che operi in modo onesto ma troppo difficoltoso, le persone che compongono il tessuto societario dovrebbero essere unite perché solo questo da la possibilità di una svolta o di un qualcosa di diverso. Troppo spesso e troppo facilmente si punta il dito sul bersaglio più vicino piuttosto  che  su quello del sistema. Scandalizzarsi e indignarsi è proprio ciò che il sistema utilizza per indirizzare la massa...togliere o mettere qualcosa. Un cittadino vale l'altro, per il sistema, quindi nessuno sta facendo uno sforzo per altri....magari fosse così.
Questo non è un discorso per dire che bisogna "subire"...ma per prendere la mira e colpire il bersaglio , forse, ci vogliono conoscenze maggiori di quelli che abbiamo. Io sono contento che ci sia un'elevata professionalità all'interno dei singoli gruppi perché questo sarà un ottimo punto di partenza per qualsiasi cosa...e spero che le cose possano evolvere in modo migliore in Italia. 
Morale...Tiziano...tu o io o altri, con o senza questione Alitalia o Fiat... non avresti un centesimo in più...soprattutto se pensiamo che ci sia la volontà di "mangiare"...e sarebbe proprio auspicabile che gli aiuti non finiscano mai...se la volontà fosse aiutare l'andazzo dell'Italia sarebbe proprio diverso...ma questi non sono "aiuti"...
Ciao!
Sulla questione cig mi trovi d accordo. Conosco bene l argomento e non mi passerebbe mai per la testa di volere dei lavoratori sbattuti in mezzo alla strada senza diritti. Lo penso per mia esperienza cultura e sopratutto morale. Detto questo, che poi è uno degli argomenti che rende questo dialogo "un discorso da tifosi" alcuni punti rimangono aperti. Az brucia soldi. Volenti o nolenti su questo dovremmo essere d accordo tutti e da quello che hai scritto credo che sia d accordo anche tu. I motivi sono molteplici è vero. Da un lato le banche, da un lato immagino il mercato e da un lato la gestione della stessa azienda. La soluzione dovrebbe essere smetterla di bruciare soldi e iniziare a produrli. Obiettivamente come si può rendere possibile questo intento? Io non sono un manager e non mi intendo di alta finanza ma ad occhio e croce direi quanto segue:

- evitare un inutile macelleria sociale. Lo metto per primo perché credo sia fondamentale. Se si deve tagliare si tagli ma che si faccia con regole e umanità. Mi alternano le tasse dello 0,1 percento per pagare spese sociali? Ben venga. Davvero. Mi pesa pagare le tasse e vederle sprecate ma se servono a dare una mano ai Lavoratori in difficoltà, ben vengano.

- riorganizzazione Dell azienda. Se così com è organizzata brucia soldi qualcosa va fatto. L alternativa è trovarsi qui tra altri 5 anni a parlare delle stesse cose. Con la "gente" che avrà un caso in più per dire che si è sprecato molto e lamentarsi Dell "aiuto".

- riorganizzare per bene. E qui c è la speranza di molti che l ingresso di ethiad riesca a portare quel po di efficienza manageriale (non tecnica) che ad oggi, visti i risultati, i vertici di Az non sono riusciti o non hanno voluto portare.

Ora tradurre tutto ciò in priorità e poi azioni è un impresa non facile. In un paese come il nostro poi è impresa ardua considerato l environment sul quale non possiamo evitare di farci caso. Troppe volte si è cambiato tutto per non cambiare niente e i risultati, per il paese non solo per l esempio Az, sono sotto gli occhi di tutti.
Ti faccio in bocca al lupo per la tua vita professionale e non solo. Da quel che ho potuto capire leggendoti su questo forum, sei uno di quelli che non avrà grandi problemi in questo cammino, anzi, per le persone come te perdere un lavoro in Az (e ripeto non te lo auguro) potrebbe anche trasformarsi in una infinita lista di nuove possibilità.

Ciao

-

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 26 giugno 2014, 13:37

CravattaNera ha scritto: E il motivo è l'invasione INDISCRIMINATA E NON REGOLAMENTATA delle low cost a cui l'Italia ha dato ogni vantaggio possibile e immaginabile. Cosa che sta per finire, dato che una delle condizioni che ha posto Etihad per l'ingresso in AZ è proprio la riduzione dei vantaggi alle low cost (e se l'ha chiesto Etihad vuol dire che il problema c'è, non me lo sono sognato).
Mi dispiace ma avete finito di farvi le BRI-BLQ a 15 euro.
Volare costa, un aereo non è mica una corriera, e ora le cose ritorneranno alla normalità.
Finalmente, aggiungerei.
Io che fosse una follia offrire un contributo regionale per pax scodellato a una qualunque compagnia fosse disponibile ad atterrare in un aeroporto altrimenti meno interessante, l'ho scritto più volte, e non contro Ryanair: sarebbe stato per me inaccettabile come concetto anche se fosse stato offerto ad AZ.
Puntualmente son saltate fuori persone più competenti di me che mi han spiegato che ciò è normale e che se lo fanno gli enti locali alla fine possono essersi fatti bene i loro conti, e che alla fine il bilancio dell'indotto sia per la regione che investe attivo.
A me è e resta qualcosa che suona come strano, la negazione del concetto di mercato come lo intendo io.

Quando si vaticinava il possibile Ponte sullo Stretto di Messina, una delle condizioni poste al Governo, dalla incipiente cordata di imprenditori e banche che avrebbe dovuto cofinanziarlo, era che si impegnasse a pianificare disincentivi fiscali ed extra fees su coloro che decidessero ancora di imbarcare il TIR a Salerno per giungere in Sicilia con le "Autostrade del Mare".

Sarebbe come se la Ferrari imponesse alla FIA di far partire con le gomme semisgonfie le Mercedes perché le loro macchine al momento sono troppo indietro sul piano prestazionale e cosi' com'è le Ferrari non possono mai essere in testa se l'avversario non ha noie meccaniche o non commette marchiani errori di guida o di strategia.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 26 giugno 2014, 13:48

Valerio Ricciardi ha scritto:Io che fosse una follia offrire un contributo regionale per pax scodellato a una qualunque compagnia fosse disponibile ad atterrare in un aeroporto altrimenti meno interessante, l'ho scritto più volte, e non contro Ryanair: sarebbe stato per me inaccettabile come concetto anche se fosse stato offerto ad AZ.
Puntualmente son saltate fuori persone più competenti di me che mi han spiegato che ciò è normale e che se lo fanno gli enti locali alla fine possono essersi fatti bene i loro conti, e che alla fine il bilancio dell'indotto sia per la regione che investe attivo.
A me è e resta qualcosa che suona come strano, la negazione del concetto di mercato come lo intendo io.
Allora ripropongo la domanda: perché l'aeroporto di Immaginolandia quando la compagnia Brianair gli dice "vengo qui se tu mi paghi X" invece che rispondere con un altisonante "cosa accipicchia vai dicendo?" accetta, magari proponendo anche X+Y?

Sinceramente non vedo alcuna forma di ricatto/qualsiasi cosa...è una proposta, accettabile o meno.
Che poi il rifiuto vada a significare la chiusura dell'aeroporto di Immaginolandia perché non ci volano nemmeno le zanzare non è mica colpa della compagnia...

Probabilmente la tua idea di mercato si basa sull'equilibrio tra domanda ed offerta, ma ad oggi ci sono tanti aeroporti semivuoti e relativamente poche compagnie in aria. E quando l'offerta è maggiore della domanda parte l'asta al ribasso.

PS: Certo che per chiedere "favoritismi" a livello statale quando non si hanno nemmeno le macchine immatricolate in Italia ci vuole una bella faccia tosta.

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 26 giugno 2014, 13:59

Qundi fatemi capire 2900 euro per 7 anni sono un aiuto giustificato?
Occhio...

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 26 giugno 2014, 14:03

Che poi si parla di visibilita' e indotto ma dobbiamo calcolare che il 90 per cento dei lavoratori a spasso facevano parte proprio di quelle piccole imprese di 15/20 persone.
Occhio...

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 26 giugno 2014, 14:04

"L'indotto" aeroportuale raramente è rappresentato da aziende da 15/20 persone.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 26 giugno 2014, 14:13

bulldog89 ha scritto: Allora ripropongo la domanda: perché l'aeroporto di Immaginolandia quando la compagnia Brianair gli dice "vengo qui se tu mi paghi X" invece che rispondere con un altisonante "cosa accipicchia vai dicendo?" accetta, magari proponendo anche X+Y?
Perché il distretto di cui fa parte l'aeroporto di Immaginolandia guarda solo i propri interessi di campanile, dopo aver fatto, probabilmente, un aeroporto che in condizioni di libero mercato non ha senso.
Ed ha bisogno di far vedere che funziona, se no dai e dai gli elettori locali se ne accorgono. Come va l'aeroporto dell'Aquila? Traffico? E lo fa, nella misura in cui la legge glielo permette. Quello è il problema.
bulldog89 ha scritto: Probabilmente la tua idea di mercato si basa sull'equilibrio tra domanda ed offerta, ma ad oggi ci sono tanti aeroporti semivuoti e relativamente poche compagnie in aria. E quando l'offerta è maggiore della domanda parte l'asta al ribasso.
Grossomodo si, se è libero mercato per iscriverti al campionato di nuoto devi saper nuotare, non è che a uno solo perché caratterialmente incapace e con una postura pervicacemente sbagliata spettano i braccioli gonfiabili e agli altri che han fatto vasche su vasche di allenamento gli mettiamo una cintura di piombo da 2 kg tanto per pareggiare in gara.
Io 'ste giravolte che tu sei un privato quando ti fa comodo e sei pubblico e di rilevanza sociale quando si tratta di mettere le toppe ai tuoi errori non le sopporto più.

Ma un conto è ridurre il costo richiesto per uno slot, entro i margini di copertura dei costi di gestione (se un aeroporto una volta pagati spese stipendi e manutenzione va perfettamente in pari a me va benissimo, vorrà dire che l'indotto si riserverà il poco di attivo) un conto è pagare una compagnia perché atterri a Stokazzenburg scodellando passeggeri spaesati che credevano di aver risparmiato qualcosa per arrivare a Francoforte, e vagano sperduti alla ricerca di una navetta.
Con soldi presi privatamente in banca e non dalle tasse dei contribuenti, liberissimo. Coi miei, 'ste cose non le fai.
bulldog89 ha scritto: PS: Certo che per chiedere "favoritismi" a livello statale quando non si hanno nemmeno le macchine immatricolate in Italia ci vuole una bella faccia tosta.
Ooooooh, ecco, ad esempio. Tutte singole azioni che portano il contribuente sempre più lontano dal percepire un senso di solidarietà. Adesso aspetto con ansia che Fiat Chrysler, dopo aver stabilito la propria sede i Olanda e deciso di pagare le tasse in Inghilterra, proponga al governo di cofinanziargli uno stabilimento per nuove trasmissioni automatiche (che ne so) per rilanciare l'occupazione. Conto di sentire il pernacchione oppure un "prendi i soldi in banca in Olanda, no? Qui ti conviene farlo comunque lo stabilimento, gli operai metalmeccanici italiani a spasso sai bene che son più bravi di quelli olandesi, la Daf non era 'sto granché, mi pare..."
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 26 giugno 2014, 14:13

Sto parlando del mercato in generale...leggi qua intanto.http://www.linkiesta.it/alitalia-ammortizzatori-sociali
Ultima modifica di tiziano79 il 26 giugno 2014, 14:14, modificato 1 volta in totale.
Occhio...

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 26 giugno 2014, 14:14

tiziano79 ha scritto:Quindi fatemi capire 2900 euro per 7 anni sono un aiuto giustificato?
Ecco, per me quel livello non è un aiuto, è come ai tempi di Cirino Pomicino che le aziende italiane smisero di investire in R&D perché tanto i megainvestimenti pubblici inutili venivano finanziati con BOT anche al 16,5-17% lordo.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tiziano79 » 26 giugno 2014, 14:16

Disoccupazione 12 mesi e stop. Come i comuni mortali. Ti aiuto un anno e poi vai da solo.
Occhio...

Bloccato