Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6123
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 4 settembre 2014, 22:15

Tra meno di un mese per i molti calabresi residenti in Valle potrebbe essere molto più disagevole raggiungere la terra natìa o invitare a casa propria i familiari rimasti in Calabria. La decisione di Alitalia di abbandonare Caselle comporta l'interruzione dei voli da e per Reggio Calabria e Lamezia ed è giudicata “incomprensibile e fortemente penalizzante per il nostro territorio e per tutto il Nord Ovest” da Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere Piemonte.

Oltre che per la Calabria, cancellati anche voli per la Sicilia e per le Isole. “In questo modo – continua Dardanello - si colpisce uno dei principali aeroporti del nostro Paese, creando un danno incalcolabile ai nostri imprenditori e al nostro turismo”. Intanto Valle d'Aosta qualcuno chiede l'intervento del mondo politico locale per sensibilizzare Alitalia a tornare almeno in parte sui propri passi.Da gennaio a luglio 2014 sono partiti e atterrati all’aeroporto di Torino 'Sandro Pertini. quasi 26mila aerei per oltre due milioni di passeggeri e per 4.400 tonnellate di merci: un buon risultato che conferma quanto Caselle sia fondamentale per l’intera economia italiana.

“Il Piemonte - aggiunge il vertice di Uniocamere - per crescere e rilanciare la propria economia, ha bisogno di uno scalo all’altezza della propria voglia di fare impresa: un sistema imprenditoriale competitivo come il nostro non può prescindere infatti dalla presenza di una rete infrastrutturale capillare ed efficiente”.


Ora qualcuno si lamentera' perché non c'e' piu' una compagnia di bandiera... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 5 settembre 2014, 7:35

sigmet ha scritto:Tra meno di un mese per i molti calabresi residenti in Valle potrebbe essere molto più disagevole raggiungere la terra natìa o invitare a casa propria i familiari rimasti in Calabria. La decisione di Alitalia di abbandonare Caselle comporta l'interruzione dei voli da e per Reggio Calabria e Lamezia ed è giudicata “incomprensibile e fortemente penalizzante per il nostro territorio e per tutto il Nord Ovest” da Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere Piemonte.

Oltre che per la Calabria, cancellati anche voli per la Sicilia e per le Isole. “In questo modo – continua Dardanello - si colpisce uno dei principali aeroporti del nostro Paese, creando un danno incalcolabile ai nostri imprenditori e al nostro turismo”. Intanto Valle d'Aosta qualcuno chiede l'intervento del mondo politico locale per sensibilizzare Alitalia a tornare almeno in parte sui propri passi.Da gennaio a luglio 2014 sono partiti e atterrati all’aeroporto di Torino 'Sandro Pertini. quasi 26mila aerei per oltre due milioni di passeggeri e per 4.400 tonnellate di merci: un buon risultato che conferma quanto Caselle sia fondamentale per l’intera economia italiana.

“Il Piemonte - aggiunge il vertice di Uniocamere - per crescere e rilanciare la propria economia, ha bisogno di uno scalo all’altezza della propria voglia di fare impresa: un sistema imprenditoriale competitivo come il nostro non può prescindere infatti dalla presenza di una rete infrastrutturale capillare ed efficiente”.


Ora qualcuno si lamentera' perché non c'e' piu' una compagnia di bandiera... :roll:
Sta a vedere che adesso pagheranno pure AZ per atterrare in determinati aeroporti... :mrgreen:

A6-ETK
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 106
Iscritto il: 20 giugno 2014, 20:05

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da A6-ETK » 5 settembre 2014, 7:46

da repubblica.it:

Alitalia, addio a Caselle: cancellati voli per il Sud

Dal 1 ottobre via collegamenti per Alghero, Bari, Catania, Lamezia, Reggio e Catania. Il sindaco Fassino domani incontrerà l'ad di Alitalia. Interviene la Regione Sicilia. Bianco, sindaco di Catania: "Non si può spezzare l'Italia in due"

Alitalia se ne va da Caselle. E questa volta lo fa per davvero. A lanciare l’allarme è la Sagat, la società che gestisce l’aeroporto di Torino. In una lettera al sindaco Piero Fassino, al presidente della Regione Sergio Chiamparino e agli industriali il presidente Giuseppe Donato e l’ad Roberto Barbieri annunciano l’intenzione dell’ex compagnia di bandiera di smobilitare dallo scalo torinese. Dal 1° ottobre spariranno tutti i voli per Alghero, Bari, Catania, Lamezia, Reggio Calabria e Palermo. Rimarranno un volo al giorno per Napoli e gli attuali collegamenti
per Roma e Tirana. A confermarlo è la stessa Alitalia che giustifica la scelta con l’esigenza di risparmiare. "Sono rotte economicamente poco sostenibili — spiega la compagnia — E nel momento in cui si riducono le dimensioni per aumentare la produttività si tengono le rotte che rendono e si tagliano quelle che perdono".
Leggi di mercato dettate dal nuovo corso di Alitalia dopo l’accordo con l’araba Etihad. E questa potrebbe essere soltanto la prima mossa.

Secondo i vertici di Sagat "la decisione del gruppo è tanto più incredibile se si considera che il traffico generato complessivamente dalle tratte che saranno cancellate supera il mezzo milione di viaggiatoriall’anno e che si tratta di rotte redditizie caratterizzate da alti coefficienti di riempimento". Non solo, la cancellazione di questi voli determinerà il sostanziale azzeramento di collegamenti con la Calabria e la drastica riduzione di quelli verso le altre località del Sud, solo in minima parte arginata dai voli di altre compagnie, come Ryanair e la spagnola Volotea. "Ci stiamo impegnando per cercare soluzioni con vettori alternativi — spiegano i vertici di Sagat — che però dovranno valutare sulla base di considerazioni economiche se attivare collegamenti sul nostro aeroporto piuttosto che su altri scali nazionali". "Per questo — proseguono — occorre uno sforzo corale che veda coinvolti gli enti pubblici e i rappresentanti dell’imprenditoria piemontese". Soldi, insomma, che possano convincere altre compagnie ad insediarsi a Torino.

Per adesso nessuno si sbilancia e lo stesso sindaco Fassino spera di riuscire ancora a convincere la Magliana a una retromarcia. Ha già convocato un vertice, lunedì alle 18, con Regione e imprenditori per assumere "sia verso Alitalia sia verso altri vettori le iniziative necessarie al mantenimento dei collegamenti dallo scalo torinese". Chiamparino pensa anche a un’azione comune nei confronti del governo "per limitare il più possibile il taglio delle rotte, ben sapendo però che Alitalia non è più a maggioranza pubblica". Fassino ha anche telefonato al premier Matteo Renzi, che incontrerà domani. "Prenderemo tutte le iniziative
possibili per mantenere queste rotte con Alitalia o con altri vettori", ha assicurato il sindaco. Fassino ha sottolineato che la decisione della compagnia "è una scelta strategica dell'azienda" che però per la città "rappresenta un grosso disagio". Fassino ha assicurato che seguirà attentamente la situazione "anche come presidente dell'Anci". "Agiremo su Alitalia - ha concluso - per capire se ci possa essere una modifica delle decisioni, e su gli altri vettori per mantenere stabile l'offerta". Il sindaco oltre al premier incontrerà anche l'ad di Alitalia, Gabriele Del Torchio.

Senza la compagnia rischia di interrompersi anche il timido trend di ripresa dei numeri della pista torinese dopo le performance non proprio esaltanti degli ultimi anni. A luglio infatti, lo scalo aveva segnato una crescita del 16,5 per cento, piazzandosi come migliore tra quelli italiani cresciuti in media del 4,2. Anche ad agosto le cose non sono andate male con i passeggeri in aumento del 12,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre su base annua la crescita è del 9,1.

A seguito dell'ufficializzazione dei tagli Alitalia l'associazione FlyTorino ribadisce che "per evitare il tracollo dei collegamenti da Torino al Sud Italia, occorre trovare immediatamente un vettore low cost in grado di subentrare immediatamente ad Alitalia sulle rotte cancellate, ed in quest'ottica la compagnia irlandese Ryanair rappresenta l'unico interlocutore credibile".
In una nota FlyTorino sottolinea : "La colpa è dei tagli sconsiderati che verranno applicati da parte di Meridiana e di Alitalia sulle rotte da Caselle. In questo modo si mette a rischio la connettività intera della Regione, all'inizio di un anno, il 2015, cruciale per tutto il territorio". Secondo il presidente, Valentino Magazzù, "la ritirata di Alitalia deve essere l'occasione per Caselle per voltare pagina definitivamente ed iniziare uno stabile percorso di crescita. L'unico interlocutore credibile è la compagnia low cost Ryanair, che già dispone di 14 basi operative in Italia e trasporta su Caselle quasi 700 mila passeggeri all'anno".

Si muove anche la Regione Sicilia: "La scelta di Alitalia di tagliare
le rotte dirette nord-sud è una scelta che francamente non riusciamo a comprendere e comporterà un danno per i passeggeri siciliani. Confidiamo in un intervento immediato del ministro Lupi per scongiurare il danno che arrecherebbe questa decisione". Lo dice l'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Nico Torrisi.

"Non si puo' pensare di spezzare in due il Paese". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando "la decisione di Alitalia di tagliare i voli diretti dal Sud per il Nord deviandoli su Roma". "La pessima situazione - ha detto Bianco - delle ferrovie nel Sud a causa di scelte che continuano a penalizzare il Meridione, rendono ancor piu' grave la decisione dell'ex compagnia di bandiera. Lo sviluppo del Mezzogiorno passa anche dai collegamenti aerei e lo stesso premier Matteo Renzi ha recentemente ribadito che il rilancio dell'Italia passa dal rilancio del Sud.





bah, penso che i voli da e per TRN non abbiano tutto questo traffico, altrimenti non avrebbero tagliato questi voli, nonostante stanno seguendo un piano di riorganizzazione, forse, per la prima volta, negli ultimi lustri.
se le rotte son remunerative, non passera molto tempo, che qualche altra compagnia ne prenderà il posto
bulldog89 ha scritto:Sta a vedere che adesso pagheranno pure AZ per atterrare in determinati aeroporti... :mrgreen:
mai dire mai..

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 5 settembre 2014, 9:31

C'e' sempre chi fa il piangina per niente....ma gli fanno un corso speciale a scuola a questi qui??

Non esistono piu' voli DIRETTI, passano tutti tramite FCO, con transito ridotto a 45 minuti.
Possiamo poi parlare di efficienza puntualita' ecc ecc pero' se devi SERIAMENTE ristrutturare l'azienda come da piu' parti si dice, (con l'entrata di Etihad), forse non e' del tutto sbagliato tagliare il cross-country se non e' remunerativo, e farlo passare per FCO.

E se guardiamo in giro per il mondo, un po' dappertutto fanno cosi. Primi esempi Francia, Spagna e Germania.

Un esempio su tutti Palma di Maiorca. O ci vai via MAD o via BCN, dimenticati i diretti. E VLC non e' da meno, stessa solfa (giusto due esempi a caso su cui volo spesso)
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da N176CM » 5 settembre 2014, 9:44

Verissimo, ma hai presente cos'è FCO? Un transito di 45 minuti lì? :shock: :shock:
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 5 settembre 2014, 10:24

N176CM ha scritto:Verissimo, ma hai presente cos'è FCO? Un transito di 45 minuti lì? :shock: :shock:
eh, lo so si...ma come si dice, ambasciator non porta pena.....se gli arabi pensano sia fattibile, aspettiamo e vediamo. TEORICAMENTE si puo', visti altri esempi nel continente....pero' e' chiaro che in nordafrica la situazione potrebbe essere un po' differente... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3988
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MarcoGT » 5 settembre 2014, 11:26

[quote="SuperMau"
eh, lo so si...ma come si dice, ambasciator non porta pena.....se gli arabi pensano sia fattibile, aspettiamo e vediamo. TEORICAMENTE si puo', visti altri esempi nel continente....pero' e' chiaro che in nordafrica la situazione potrebbe essere un po' differente... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:[/quote]

A MUC ho fatto scalo con 35min schedulati, che poi effettivi erano 20...
Ripeto...a MUC

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 519
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 5 settembre 2014, 11:30

SuperMau ha scritto:
N176CM ha scritto:Verissimo, ma hai presente cos'è FCO? Un transito di 45 minuti lì? :shock: :shock:
eh, lo so si...ma come si dice, ambasciator non porta pena.....se gli arabi pensano sia fattibile, aspettiamo e vediamo. TEORICAMENTE si puo', visti altri esempi nel continente....pero' e' chiaro che in nordafrica la situazione potrebbe essere un po' differente... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
se arrivano e partono tutti dal settore B (un corridoio di 500 metri) e si usano i finger non c'è nessun problema bastano anche 30 minuti, per i bagagli forse sarebbe più difficile (ma non so come funziona quindi chiedo lumi a chi lo sa)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 5 settembre 2014, 12:20

Mi è venuto in mente un viaggio fatto tanti anni fa a Torino, su invito del comitato per la riduzione del rumore e la costruzione di una pista alternativa a quella esistente. Il capo del comitato che protestava per il rumore degli aerei AZ era lo stesso che aveva promosso anni prima l'allungamento della pista esistente e che ra coinvolto nella costruzione della nuova pista. Ero stato mandato li per dimostrare che l'Alitalia adottava tutte le misure previste per la riduzione del rumore e la cosa fu compresa in pieno. Rimaneva la richiesta di una nuova pista, ma, forse, il gioco del tizio era stato scoperto o comunque era divenuto meno sostenibile. Saranno contenti quelli che protestavano per il rumore.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da N176CM » 5 settembre 2014, 12:30

MarcoGT ha scritto:[quote="SuperMau"
eh, lo so si...ma come si dice, ambasciator non porta pena.....se gli arabi pensano sia fattibile, aspettiamo e vediamo. TEORICAMENTE si puo', visti altri esempi nel continente....pero' e' chiaro che in nordafrica la situazione potrebbe essere un po' differente... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
A MUC ho fatto scalo con 35min schedulati, che poi effettivi erano 20...
Ripeto...a MUC[/quote]

Ah beh, se è per questo 10 giorni fa causa leggero ritardo volo in arrivo e atterraggio sulla nuova pista lontanissima ho fatto un transito di 20 minuti scarsi a FRA. Ho avuto persino il tempo di bere il caffé al gate del secondo volo e i bagali hanno transitato regolarmente.
Di esempi ce ne sono molti, il problema è applicarli a FCO :roll: :roll:
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 5 settembre 2014, 13:53

se il bagaglio ha procedura short viene direttamente sottobordo un adetto che si prende i transiti e li smista,sè becchi lo shortista bravo ci metti un attimo a portarli sotto l'altro volo

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3612
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 5 settembre 2014, 14:19

worf359 ha scritto:se il bagaglio ha procedura short viene direttamente sottobordo un adetto che si prende i transiti e li smista,sè becchi lo shortista bravo ci metti un attimo a portarli sotto l'altro volo
Ah, ecco...... :roll:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6123
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 5 settembre 2014, 14:40

SuperMau ha scritto:C'e' sempre chi fa il piangina per niente....ma gli fanno un corso speciale a scuola a questi qui??

Non esistono piu' voli DIRETTI, passano tutti tramite FCO, con transito ridotto a 45 minuti
Il problema Mau non e' cosi' semplice. Fai conto di partire da Torino alle 8,05 per andare a Rio de Calabria. Il primo collegamento utile sara' solo alle 17,05 ovvero quasi 8 ore dopo. Il che vuol dire ridurre i collegamenti ad un solo volo ovvero alle 06,50(altrimenti conviene il treno...).Vedrai che una low cost non tardera' a mettere un point to point..
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 5 settembre 2014, 14:44

sigmet ha scritto:
SuperMau ha scritto:C'e' sempre chi fa il piangina per niente....ma gli fanno un corso speciale a scuola a questi qui??

Non esistono piu' voli DIRETTI, passano tutti tramite FCO, con transito ridotto a 45 minuti
Il problema Mau non e' cosi' semplice. Fai conto di partire da Torino alle 8,05 per andare a Rio de Calabria. Il primo collegamento utile sara' solo alle 17,05 ovvero quasi 8 ore dopo. Il che vuol dire ridurre i collegamenti ad un solo volo ovvero alle 06,50(altrimenti conviene il treno...).Vedrai che una low cost non tardera' a mettere un point to point..
mah, io non ho controllato gli orari ma presumo ci sia una connessione migliore, partendo il pomeriggio da Torino, presumo.....
Cosi come PRESUMO rifasino alcune connessioni per evitare transiti cosi lunghi.

Poi, chiaro, una LCC salta sempre fuori.....mi sembra chiaro lo scopo qui di Hogan e soci di non perdere un singolo euro in piu' da oggi in avanti fin quando non riassestano tutta la baracca...
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16205
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da JT8D » 5 settembre 2014, 19:20

Qui il comunicato di ieri di SAGAT:

http://www.md80.it/2014/09/04/laeroport ... ud-italia/

Senza dubbio Etihad non vuole perdere più un euro e riassesta tutta la baracca come meglio crede e improntando tutto ad una massima efficienza. Giusto, però vedo dura anch'io applicare certi tempi di transito a FCO.... :roll: Vedremo !! Leggendo il comunicato di SAGAT, garantito che prima o poi una o più LCC arrivano a fare i point to point dismessi da AZ a Torino.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


A6-ETK
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 106
Iscritto il: 20 giugno 2014, 20:05

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da A6-ETK » 6 settembre 2014, 8:12

dopo Torino, anche Catania..

E ora l'Alitalia taglia anche le rotte da Catania al Nord Italia
di Salvo Catalano

CATANIA - L'Alitalia taglia i voli da Catania al Nord. È una delle prime conseguenze del matrimonio con la compagnia araba Eithad. Nei giorni scorsi era stata annunciata la chiusura della low cost del gruppo, Air One, e la compagnia di bandiera aveva annunciato che avrebbe ricoperto alcune rotte. In realtà non sarà così. Secondo quanto trapela da fonti istituzionali, a partire dal 1 ottobre da Catania – e con ogni probabilità anche da Palermo – con Alitalia si potrà volare solo per Milano Linate, Roma e Napoli. Verranno tagliati dunque gli attuali collegamenti per Torino, Milano Malpensa, Venezia e Bologna. Rimarranno, ma sembra solo per qualche mese, le rotte per Verona e Pisa. La Sicilia – e il Sud in generale perché i tagli riguardano anche gli scali di Alghero, Bari, Lamezia e Reggio Calabria – vengono in sostanza ignorati dalla nuova società.

La prima a lanciare l’allarme è stata ieri la Sagat, la società che gestisce l’aeroporto piemontese. «Il taglio dei voli deciso da Alitalia dopo l’accordo con Etihad – comunica – non interessa solo Torino, ma tutti gli scali del Nord, a eccezione di Milano per il quale è previsto comunque un ridimensionamento». La Sagat parla inoltre di «vicenda dai contorni anomali», perché – sottolinea – «se è legittimo che un’azienda possa riorganizzare la propria offerta, il tempo strettissimo intercorso tra le scelte del cda di Alitalia e l’effettiva soppressione delle rotte, un solo mese, pone gli aeroporti in ulteriore difficoltà».

Che le motivazioni addotte dalla compagnia di bandiera abbiano fondamenta fragili sembra evidente. Alitalia sostiene di avere la necessità di cancellare «le rotte economicamente poco sostenibili». «Nel momento in cui si riducono le dimensioni per aumentare la produttività si tengono le rotte che rendono e si tagliano quelle che perdono», spiegano dalla compagnia a Repubblica. La reazione degli amministratori locali delle città colpite dal ridimensionamento non si fa attendere. «È ridicolo anche pensare che i collegamenti aerei tra Nord e Sud non sono redditizi – replica l’assessore ai Trasporti della Regione Sicilia Nico Torrisi – è una scelta che francamente non riusciamo a comprendere e comporterà un danno per i passeggeri siciliani. Confidiamo in un intervento immediato del ministro Lupi per scongiurare il danno che arrecherebbe questa decisione».

Torrisi mette in rilievo inoltre come gli aerei che volano dalla Sicilia al Nord Italia «sono sempre pieni». A smentire Alitalia su questo punto si aggiunge anche la Sagat. «Quanto alla non redditività delle tratte coinvolte dalle drastiche e repentine scelte della compagnia – sottolinea la società dell’aeroporto Caselle di Torino - questa riguarda esclusivamente il gruppo Alitalia e la sua organizzazione. Le rotte da Torino verso il Sud registrano altissimi coefficienti di riempimento dei voli e rappresentano una potenzialità per altri vettori». Tra le prime a raccogliere le nuove opportunità di mercato è la compagnia low cost spagnola Volotea che annuncia l’aumento dell’offerta sulle rotte dismesse da Air One a partire da Palermo.

E a Catania? Chi prenderà il posto lasciato da Air One e Alitalia? La Sac, società che gestisce lo scalo di Fontanarossa, preferisce non commentare al momento, in mancanza di informazioni ufficiali dalla compagnia di bandiera. A parlare è invece il sindaco del capoluogo etneo. «Non si può pensare di spezzare in due il Paese – ha commentato Enzo Bianco - La pessima situazione delle ferrovie nel Sud a causa di scelte che continuano a penalizzare il Meridione rendono ancor più grave la decisione dell’ex compagnia di bandiera. Lo sviluppo del Mezzogiorno passa anche dai collegamenti aerei e lo stesso premier Matteo Renzi ha recentemente ribadito che il rilancio dell’Italia passa dal rilancio del Sud». Il primo cittadino di Catania, così come l’assessore Torrisi, intendono agire insieme all’Associazione nazionale dei comuni italiani, di cui Piero Fassino, sindaco di Torino, tra le città più penalizzate dalle decisioni di Alitalia, è presidente. «Siamo di fronte a un problema nazionale – spiega Nico Torrisi – è bene ricordare che Alitalia per il 51 per cento è ancora italiana. Ho chiesto un incontro con il ministro delle Infrastrutture Lupi. Nel frattempo – conclude – vanno studiate alternative per garantire una pluralità di offerte».

(Salvo Catalano - CTZEN.it)


..Venezia e Verona al seguito:

Alitalia chiude le basi di Verona e Venezia: 100 trasferimenti

ROMA - Tra la fine di settembre e la prima metà di ottobre chiuderanno le basi Alitalia di Venezia e di Verona e il personale addetto alla navigazione (un centinano fra i due scali) dovrà far base a Roma o a Milano nonostante i voli nazionali ed internazionali con destinazione da e per le due città venete restino sostanzialmente immutati.

Si viene così a creare un forte disagio per i lavoratori che per prendere servizio dovranno presentarsi a centinaia di chilometri di distanza (Roma o Milano) dalla propria residenza, utilizzando mezzi (aerei o treni) su cui potrebbero esserci problemi ad ottenere la giusta prenotazione, e un aggravio di costi per l’azienda che oltre a rimborsare il trasporto deve provvedere a frequenti sistemazioni in albergo.

da Venezia Today

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 6 settembre 2014, 8:55

Ma AZ faceva la MXP-CTA? Io è da anni che non vedo un narrow body Alitalia a Malpensa...

Basare a Milano gli equipaggi per Verona e Venezia non mi sembra esattamente una "trovata geniale".

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 380
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Alberto.c » 6 settembre 2014, 9:10

A mè sembra evidente che la "nuova" AZ non ha alcuna intenzione di
mettersi in concorrenza con le low cost su tratte da low cost.
E come dargli torto ???? AZ non è low cost perciò lasciamo fare
ad ognuno il suo mestiere, speriamo tagliate queste linee rafforzino
il medio/lungo, dove l'utente oltre al prezzo cerca anche il servizio !!!

Ciao Alberto

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fulmin » 6 settembre 2014, 10:59

volotea aprirá una base a catania e una a torino, la sagat ha chiesto ad fr di coprire il buco.
B737- 800WL

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16205
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da JT8D » 6 settembre 2014, 11:15

Nominato nel CDA di ieri il futuro Amministratore Delgato:

http://www.md80.it/2014/09/06/il-cda-al ... -delegato/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano".


Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 6 settembre 2014, 11:25

Io avrei messo Totti!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Ivan82
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 590
Iscritto il: 4 maggio 2010, 18:02
Località: Cagliari

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Ivan82 » 6 settembre 2014, 14:15

bulldog89 ha scritto:Ma AZ faceva la MXP-CTA? Io è da anni che non vedo un narrow body Alitalia a Malpensa...

Basare a Milano gli equipaggi per Verona e Venezia non mi sembra esattamente una "trovata geniale".
Lo svolge l'Air One.
Immagine

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 6 settembre 2014, 14:18

Ivan82 ha scritto:Lo svolge l'Air One.
Lo so, ma mi piaceva pensare che i "giornalisti" non avessero fatto un articolo su AirOne che non vola più dal Nord al Sud per poi farne un altro il giorno dopo su Alitalia che non fa più diretti dal Sud al Nord...

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 6 settembre 2014, 15:02

L'Alitalia taglia i collegamenti nazionali e succede il finimondo.

Fino a qualche mese fa tutti si chiedevano a cosa servisse la Compagnia di Bandiera. Ecco a cosa serviva.
Mo si tengano le low cost che hanno foraggiato per anni, che l'Alitalia c'ha da pensare al lungo raggio.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1946
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 6 settembre 2014, 18:24

Oggi ho visto parcheggiati degli a320 aza in area tecnica. Solo che erano tutti incelofanati come se fossero stored (si dice cosi?)

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 691
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da andwork » 6 settembre 2014, 19:55

A6-ETK ha scritto:dopo Torino, anche Catania..

.Venezia e Verona al seguito:

Alitalia chiude le basi di Verona e Venezia: 100 trasferimenti

......

Si viene così a creare un forte disagio per i lavoratori che per prendere servizio dovranno presentarsi a centinaia di chilometri di distanza (Roma o Milano) dalla propria residenza, utilizzando mezzi (aerei o treni) su cui potrebbero esserci problemi ad ottenere la giusta prenotazione, e un aggravio di costi per l’azienda che oltre a rimborsare il trasporto deve provvedere a frequenti sistemazioni in albergo.

da Venezia Today
non credo proprio che l'azienda rimborsi il trasporto e l'albergo al dipendente. Per i dipendenti normali funziona cosi:
"oggi chiudiamo la base a venezia, domani vai a lavorare a roma. Non ti sta bene? sei libero di licenziarti."

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 6 settembre 2014, 20:21

andwork ha scritto:
A6-ETK ha scritto:dopo Torino, anche Catania..

.Venezia e Verona al seguito:

Alitalia chiude le basi di Verona e Venezia: 100 trasferimenti

......

Si viene così a creare un forte disagio per i lavoratori che per prendere servizio dovranno presentarsi a centinaia di chilometri di distanza (Roma o Milano) dalla propria residenza, utilizzando mezzi (aerei o treni) su cui potrebbero esserci problemi ad ottenere la giusta prenotazione, e un aggravio di costi per l’azienda che oltre a rimborsare il trasporto deve provvedere a frequenti sistemazioni in albergo.

da Venezia Today
non credo proprio che l'azienda rimborsi il trasporto e l'albergo al dipendente. Per i dipendenti normali funziona cosi:
"oggi chiudiamo la base a venezia, domani vai a lavorare a roma. Non ti sta bene? sei libero di licenziarti."
per quanto riguarda il trasferimento del personale invece da contratto az e' previsto oltre che un preavviso di 30 giorni anche il rimborso spese trasloco su cifra forfettaria.

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 691
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da andwork » 6 settembre 2014, 20:58

airbusfamilydriver ha scritto:
andwork ha scritto:
A6-ETK ha scritto:dopo Torino, anche Catania..

.Venezia e Verona al seguito:

Alitalia chiude le basi di Verona e Venezia: 100 trasferimenti

......

Si viene così a creare un forte disagio per i lavoratori che per prendere servizio dovranno presentarsi a centinaia di chilometri di distanza (Roma o Milano) dalla propria residenza, utilizzando mezzi (aerei o treni) su cui potrebbero esserci problemi ad ottenere la giusta prenotazione, e un aggravio di costi per l’azienda che oltre a rimborsare il trasporto deve provvedere a frequenti sistemazioni in albergo.

da Venezia Today
non credo proprio che l'azienda rimborsi il trasporto e l'albergo al dipendente. Per i dipendenti normali funziona cosi:
"oggi chiudiamo la base a venezia, domani vai a lavorare a roma. Non ti sta bene? sei libero di licenziarti."
per quanto riguarda il trasferimento del personale invece da contratto az e' previsto oltre che un preavviso di 30 giorni anche il rimborso spese trasloco su cifra forfettaria.
soliti fortunati :-D
dov'è che devo mandare il CV ? :)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 6 settembre 2014, 21:12

andwork ha scritto:
A6-ETK ha scritto:.....

Si viene così a creare un forte disagio per i lavoratori che per prendere servizio dovranno presentarsi a centinaia di chilometri di distanza (Roma o Milano) dalla propria residenza, utilizzando mezzi (aerei o treni) su cui potrebbero esserci problemi ad ottenere la giusta prenotazione, e un aggravio di costi per l’azienda che oltre a rimborsare il trasporto deve provvedere a frequenti sistemazioni in albergo.

da Venezia Today
non credo proprio che l'azienda rimborsi il trasporto e l'albergo al dipendente. Per i dipendenti normali funziona cosi:
"oggi chiudiamo la base a venezia, domani vai a lavorare a roma. Non ti sta bene? sei libero di licenziarti."
Confermo e testimonio. Però solo per i dipendenti normali, per il personale navigante no, il loro sindacato, per quelle compagnie che lo ammettono, li sa difendere bene.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bigshot » 7 settembre 2014, 0:26

Toeloop ha scritto:
danko156 ha scritto:Lupi ha firmato un accordo per far arrivare l'Alta Velocità a FCO, MXP e VCE.
Mi piacerebbe capire che giro faranno fare ai treni per fare un terminal a VCE, a meno che non mettano uno "svincolo" sulla linea per Trieste. Da quest'altra parte non c'e' posto per farla passare e l'unico posto che mi pare fattibile per una stazione e' sul lato est dell'aerostazione.
Insomma, un gran casino, anche perche' solitamente un treno AV e' anche decisamente lunghetto.
La nuova linea tra trieste e venezia è prevista da molti anni... benchè penso non vivremno abbastanza a lungo da vederla in servizio :)
L'ultima volta che ho dato uno sguardo ai progetti (un paio di anni fa) era previsto un bivio dopo il ponte della libertà, il passaggio in tunnel fin sotto l'aeroporto per poi risbucare dopo l'ipotetica area occupata dall'ipotetica seconda (vera) pista.

Pettegolezzo: anni fa all'epoca della costruzione del terminal attuale i miei vecchi lavoravano lì e mi riportarono le voci di un possibile scavo preliminare fatto e poi coperto per facilitare l'eventuale costruzione della stazione.
Ripeto, si tratta di un pettegolezzo e prendetelo come tale... io ve lo riporto solo per dovere di cronaca :mrgreen:

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 691
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da andwork » 7 settembre 2014, 20:53

bigshot ha scritto:
Toeloop ha scritto:
danko156 ha scritto:Lupi ha firmato un accordo per far arrivare l'Alta Velocità a FCO, MXP e VCE.
Mi piacerebbe capire che giro faranno fare ai treni per fare un terminal a VCE, a meno che non mettano uno "svincolo" sulla linea per Trieste. Da quest'altra parte non c'e' posto per farla passare e l'unico posto che mi pare fattibile per una stazione e' sul lato est dell'aerostazione.
Insomma, un gran casino, anche perche' solitamente un treno AV e' anche decisamente lunghetto.
La nuova linea tra trieste e venezia è prevista da molti anni... benchè penso non vivremno abbastanza a lungo da vederla in servizio :)
L'ultima volta che ho dato uno sguardo ai progetti (un paio di anni fa) era previsto un bivio dopo il ponte della libertà, il passaggio in tunnel fin sotto l'aeroporto per poi risbucare dopo l'ipotetica area occupata dall'ipotetica seconda (vera) pista.

Pettegolezzo: anni fa all'epoca della costruzione del terminal attuale i miei vecchi lavoravano lì e mi riportarono le voci di un possibile scavo preliminare fatto e poi coperto per facilitare l'eventuale costruzione della stazione.
Ripeto, si tratta di un pettegolezzo e prendetelo come tale... io ve lo riporto solo per dovere di cronaca :mrgreen:
piccolo OT: visto che sai così tante cose a riguardo di VCE, l'ipotetica seconda pista dov'è che doveva esssere costruita?
lato mare a fianco di quella attuale, oppure sulla terra?

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bigshot » 8 settembre 2014, 11:19

andwork ha scritto:
bigshot ha scritto:
Toeloop ha scritto:
danko156 ha scritto:Lupi ha firmato un accordo per far arrivare l'Alta Velocità a FCO, MXP e VCE.
Mi piacerebbe capire che giro faranno fare ai treni per fare un terminal a VCE, a meno che non mettano uno "svincolo" sulla linea per Trieste. Da quest'altra parte non c'e' posto per farla passare e l'unico posto che mi pare fattibile per una stazione e' sul lato est dell'aerostazione.
Insomma, un gran casino, anche perche' solitamente un treno AV e' anche decisamente lunghetto.
La nuova linea tra trieste e venezia è prevista da molti anni... benchè penso non vivremno abbastanza a lungo da vederla in servizio :)
L'ultima volta che ho dato uno sguardo ai progetti (un paio di anni fa) era previsto un bivio dopo il ponte della libertà, il passaggio in tunnel fin sotto l'aeroporto per poi risbucare dopo l'ipotetica area occupata dall'ipotetica seconda (vera) pista.

Pettegolezzo: anni fa all'epoca della costruzione del terminal attuale i miei vecchi lavoravano lì e mi riportarono le voci di un possibile scavo preliminare fatto e poi coperto per facilitare l'eventuale costruzione della stazione.
Ripeto, si tratta di un pettegolezzo e prendetelo come tale... io ve lo riporto solo per dovere di cronaca :mrgreen:
piccolo OT: visto che sai così tante cose a riguardo di VCE, l'ipotetica seconda pista dov'è che doveva esssere costruita?
lato mare a fianco di quella attuale, oppure sulla terra?
chiudendo l'OT:
lato terra... nei loro sogni :)
Immagine
penso sia più probabile la linea AV che non questa! :mrgreen:

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 691
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da andwork » 8 settembre 2014, 22:10

bigshot ha scritto:
andwork ha scritto:
bigshot ha scritto:
Toeloop ha scritto:
danko156 ha scritto:Lupi ha firmato un accordo per far arrivare l'Alta Velocità a FCO, MXP e VCE.
Mi piacerebbe capire che giro faranno fare ai treni per fare un terminal a VCE, a meno che non mettano uno "svincolo" sulla linea per Trieste. Da quest'altra parte non c'e' posto per farla passare e l'unico posto che mi pare fattibile per una stazione e' sul lato est dell'aerostazione.
Insomma, un gran casino, anche perche' solitamente un treno AV e' anche decisamente lunghetto.
La nuova linea tra trieste e venezia è prevista da molti anni... benchè penso non vivremno abbastanza a lungo da vederla in servizio :)
L'ultima volta che ho dato uno sguardo ai progetti (un paio di anni fa) era previsto un bivio dopo il ponte della libertà, il passaggio in tunnel fin sotto l'aeroporto per poi risbucare dopo l'ipotetica area occupata dall'ipotetica seconda (vera) pista.

Pettegolezzo: anni fa all'epoca della costruzione del terminal attuale i miei vecchi lavoravano lì e mi riportarono le voci di un possibile scavo preliminare fatto e poi coperto per facilitare l'eventuale costruzione della stazione.
Ripeto, si tratta di un pettegolezzo e prendetelo come tale... io ve lo riporto solo per dovere di cronaca :mrgreen:
piccolo OT: visto che sai così tante cose a riguardo di VCE, l'ipotetica seconda pista dov'è che doveva esssere costruita?
lato mare a fianco di quella attuale, oppure sulla terra?
chiudendo l'OT:
lato terra... nei loro sogni :)
Immagine
penso sia più probabile la linea AV che non questa! :mrgreen:
beh la linea AV devono obbligatoriamente farla: è stata richiesta da Etihad quando ha firmato per le quote Alitalia.
Riguardo alla seconda pista: io la vedevo più semplice comprendo un po' di laguna con terra... ma forse mi sbaglio.
In ogni caso, grazie.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 9 settembre 2014, 12:33

Come progetto è molto interessante...
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3905
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 9 settembre 2014, 15:32

Sembra che Montezemolo possa davvero diventare presidente della Ferrari...
http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/CRON ... 6746.shtml
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Bloccato