ryanair

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15442
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da JT8D » 27 agosto 2014, 20:00

Riguardo i servizi rivolti alla clientela Business di Ryanair, dal Portale:

http://www.md80.it/2014/08/27/ryanair-l ... -business/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

francescoSC
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 maggio 2014, 12:46

Re: ryanair

Messaggio da francescoSC » 28 agosto 2014, 16:28

pello ha scritto: non mi sto inventando niente, puoi fare tutte le simulazioni che vuoi, ti confermeranno tutte la mia tesi;

il lavoro degli altri lo rispetto quando è fatto bene (e per varie esperienze personali con vari call center, bene è un concetto difficile da trovare)
Allora,
io non sto sponsorizzando nessuno, ti sto riportando la mia esperienza.
In alcune occasioni mi è capitato di riuscire a spuntare tariffe di 20-30 euro migliori rispetto ai siti delle compagnie ufficiali (mica sempre eh! Qualche volta)
La mia compagna è dominicana per cui viaggio a Santo Domingo almeno 2 o 3 volte all'anno e idem lei verso l'Italia.
Conseguentemente, visti gli esborsi a cui siamo sottoposti, cerchiamo sempre con puntigliosità la tariffa migliore in assoluto, anche fossero pochi euro di differenza.
A Giugno poi ci è capitato di fare SDQ-JFK (da SD siamo stati 1 settimana a NY) e rispetto al sito DELTA abbiamo risparmiato circa 25 euro a testa).

E' stato in quel momento che a causa di un errore di digitazione del suo nome (una doppia A) il call center del sito mi ha risolto il problema in 5 minuti riuscendo anche a mantenermi la tariffa.

Il lavoro IN GENERE può essere fatto male DA CHIUNQUE. Che sia il call center di una qualsiasi azienda (comprese quelle di telefonia o quelle delle pay tv) o un negozio, o un parrucchiere o un benzinaio o un impiegato di banca.
Dire quanto da te affermato significa non rispettare il lavoro altrui.

E cheppalle con gente che pensa di essere sempre il depositario della verità assoluta.
Ultima modifica di francescoSC il 28 agosto 2014, 16:28, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3684
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: ryanair

Messaggio da danko156 » 28 agosto 2014, 16:28

DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6669
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 28 agosto 2014, 16:52

Non lo so, è un fatto personale, ma a me Ryanair sta pesantemente sulle palle.
Ho volato con molte compagni low cost, spesso, circa una volta al mese con Wizzair,
e poi con Easyjet, con Air Berlin e molte altre... ma O' Leary non lo sopporto! Ogni tanto
se ne esce con delle assurdità tipo i posti in piedi solo per finire sui giornali. Non
mi piace il fatto che si mantenga con gli aiuti di Stato dati dai Comuni, non mi piace la
politica "aggressiva" che ha con gli equipaggi di condotta, non mi piace il sottile razzismo
per cui si è pagati non per il lavoro fatto ma per il Paese di appartenenza, non mi piace
per il costante ricatto a cui sono sottoposti i dipendenti, non mi piace per il costante tentativo
di evasione delle tasse, è un lupo della società capitalistica d i lupi vanno protetti se si
estinguono ma vanno abbattuti se minacciano la sicurezza altrui...
:evil:

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: ryanair

Messaggio da 77W » 28 agosto 2014, 21:49

Lampo 13 ha scritto: Non
mi piace il fatto che si mantenga con gli aiuti di Stato dati dai Comuni
Non è proprio così, se pensi che abbiamo compagnie che di aiuti di stato ne hanno ricevuti in continuazione e non sono riuscite a mantenersi ugualmente.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 28 agosto 2014, 22:34

francescoSC ha scritto:
pello ha scritto: non mi sto inventando niente, puoi fare tutte le simulazioni che vuoi, ti confermeranno tutte la mia tesi;

il lavoro degli altri lo rispetto quando è fatto bene (e per varie esperienze personali con vari call center, bene è un concetto difficile da trovare)
Allora,
io non sto sponsorizzando nessuno, ti sto riportando la mia esperienza.
In alcune occasioni mi è capitato di riuscire a spuntare tariffe di 20-30 euro migliori rispetto ai siti delle compagnie ufficiali (mica sempre eh! Qualche volta)
La mia compagna è dominicana per cui viaggio a Santo Domingo almeno 2 o 3 volte all'anno e idem lei verso l'Italia.
Conseguentemente, visti gli esborsi a cui siamo sottoposti, cerchiamo sempre con puntigliosità la tariffa migliore in assoluto, anche fossero pochi euro di differenza.
A Giugno poi ci è capitato di fare SDQ-JFK (da SD siamo stati 1 settimana a NY) e rispetto al sito DELTA abbiamo risparmiato circa 25 euro a testa).

E' stato in quel momento che a causa di un errore di digitazione del suo nome (una doppia A) il call center del sito mi ha risolto il problema in 5 minuti riuscendo anche a mantenermi la tariffa.

Il lavoro IN GENERE può essere fatto male DA CHIUNQUE. Che sia il call center di una qualsiasi azienda (comprese quelle di telefonia o quelle delle pay tv) o un negozio, o un parrucchiere o un benzinaio o un impiegato di banca.
Dire quanto da te affermato significa non rispettare il lavoro altrui.

E cheppalle con gente che pensa di essere sempre il depositario della verità assoluta.
delle tue esperienze a me non interessa :D io vedo che si paga di più e mi fido di ciò che vedo :)

un lavoro NON deve essere eseguito male, STOP

io se sbaglio lo ammetto e rimedio, troppe volte ho parlato con call center che non facevano altro che peggiorare il mio problema e non assumersene la responsabilità...

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6669
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 28 agosto 2014, 23:15

77W ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Non
mi piace il fatto che si mantenga con gli aiuti di Stato dati dai Comuni
Non è proprio così, se pensi che abbiamo compagnie che di aiuti di stato ne hanno ricevuti in continuazione e non sono riuscite a mantenersi ugualmente.
Beh, che i Comuni di Alghero, Ancona, etc. paghino a Ryanair soldi tutti gli anni e gli facciano pagare praticamente nulla per le tasse di atterraggio a me da fastidio, sono soldi delle tasse degli italiani e preferisco vadano a compagnie italiane, che fanno lavorare italiani.

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da paky » 29 agosto 2014, 1:52

Lampo 13 ha scritto:
77W ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Non
mi piace il fatto che si mantenga con gli aiuti di Stato dati dai Comuni
Non è proprio così, se pensi che abbiamo compagnie che di aiuti di stato ne hanno ricevuti in continuazione e non sono riuscite a mantenersi ugualmente.
Beh, che i Comuni di Alghero, Ancona, etc. paghino a Ryanair soldi tutti gli anni e gli facciano pagare praticamente nulla per le tasse di atterraggio a me da fastidio, sono soldi delle tasse degli italiani e preferisco vadano a compagnie italiane, che fanno lavorare italiani.
Partendo dal fatto che non sono nè pro nè contro Ryanair, ma cerco sempre di costruire un discorso basato su fatti e non su emozioni o antipatie infondate, sulla frase "pagare compagnie italiane, che fanno lavorare italiani" avrei molte obiezioni da fare. Vorrei ricordarti che molti aeroporti che erano nel dimenticatoio con Alitalia e avevano invece un gran potenziale per sviluppo economia e territorio, grazie a Ryan si sono espansi e/o aumentato il numero di passeggeri in transito, aumentando di conseguenza significativamente forza lavoro e turismo. Forse non lo sai ma per molti piloti italiani con esperienza e non, Ryanair è stata l'unica ancora di salvataggio a causa del fallimento Alitalia, a meno che, non si era disposti a trovar lavoro dall'altra parte del mondo lontano per mesi dalle proprie famiglie. Stesso discorso per i Cabin Crew. Tutto questo grazie alle "grandi" manovre e strategie statali dei nostri alti dirigenti che hanno portato buchi, ma che dico, voragini nei bilanci statali, sperpero di denaro pubblico e migliaia di lavoratori in cassa integrazione distruggendo il settore che fa e farà ancora molta fatica a rialzarsi, e tu mi parli di pagare compagnie aeree italiane che assumono italiani? Ma dove? Ma quando? Ma chi si fida più! Per molti anni l'abbiamo fatto e guarda quanti ne hanno licenziati! Come esperienza personale posso dire che nella mia regione l'apertura dei due nostri principali aeroporti a rotte Ryanair ha portato solo benefici. La Regione ora si è sviluppata sotto tutti i punti di vista con infrastrutture sempre più efficienti per smistare passeggeri e turisti su tutto il territorio, e un tale afflusso che sta portando un enorme beneficio sull'economia locale. Con Alitalia o Meridiana o ecc, ecc sono abbastanza sicuro che tale sviluppo l'avremmo potuto solo sognare. Molti dei miei amici che lavorano in questo campo sono finalmente potuti ritornar a casa grazie a Ryan. La mia domanda è perchè a suo tempo non è stata Alitalia o qualsiasi altra compagnia italiana a portare avanti un tal progresso, nonostante Alitalia non avesse nessun grande competitore sul mercato italiano e il pieno appoggio economico statale? E non mi rispondete perchè Ryan riceve aiuti e/o lavora con contratti illegali, perchè io a questo punto vi chiederei e Alitalia in tutti questi ultimi anni non ha fatto esattamente lo stesso ma ha comunque fallito miserabilmente? Ora naturalmente non voglio dire che è tutto oro quel che luccica perchè anche Ryanair ha i suoi scheletri nell'armadio, ma onestamente tra pagare tasse per sovvenzionare una compagnia che invece di crescere e portare benefici a tutti, cade sempre più nella degradazione e ingrassa solamente i portafogli dei suoi dirigenti, e una compagnia che, nonostante tutto, il servizio per cui viene pagata ce lo offre e ha creato molti posti di lavoro dove ci lavorano ITALIANI, quale scegliereste? Cosa preferite un cane solo che mangia e morde o un cane che mangia, sporca ma vi regala anche momenti di felicità? Io in entrambi i casi la seconda. Forse invece di prendercela con Ryanair perchè ci è arrivata prima dobbiamo farci un esame di coscienza e chiederci il perchè le nostre compagnie no. Forse perchè in Italia il magna magna dei dirigenti e politici è al di sopra della sovranità e del benessere del popolo e all'italiano medio non è mai importato niente....
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: ryanair

Messaggio da tiziano79 » 29 agosto 2014, 6:24

Quoto
Occhio...

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: ryanair

Messaggio da bulldog89 » 29 agosto 2014, 8:05

paky ha scritto:E non mi rispondete perchè Ryan riceve aiuti e/o lavora con contratti illegali, perchè io a questo punto vi chiederei e Alitalia in tutti questi ultimi anni non ha fatto esattamente lo stesso ma ha comunque fallito miserabilmente?
Ora se vogliamo spararne a raffica diciamolo pure così non leggo il topic...
Sbaglio o stai dicendo che gli aiuti di Stato a Ryanair vanno bene e che i contratti che fanno le due compagnie sono gli stessi?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 9:21

paky ha scritto:
Partendo dal fatto che non sono nè pro nè contro Ryanair, ma cerco sempre di costruire un discorso basato su fatti e non su emozioni o antipatie infondate, sulla frase "pagare compagnie italiane, che fanno lavorare italiani" avrei molte obiezioni da fare. Vorrei ricordarti che molti aeroporti che erano nel dimenticatoio con Alitalia e avevano invece un gran potenziale per sviluppo economia e territorio, grazie a Ryan si sono espansi e/o aumentato il numero di passeggeri in transito, aumentando di conseguenza significativamente forza lavoro e turismo.
Purtroppo il tuo discorso sui fatti, in parte anche condivisibile, è basato sui fatti di una utenza finale...ma non sempre ciò che ti arriva, come prodotto finale, è significativo di un processo coerente o giusto. Ho sempre dato a Ryan il merito di aver smosso un mercato e aver dato la possibilità ai giovani di introdursi nel mondo aeronautico ma ciò non toglie che ha avuto come "prezzo" un abbattimento della qualità del lavoro per i dipendenti e anche per i clienti. Se è vero che i clienti possono comunque scegliere i lavoratori, proprio anche per ciò che sostieni tu, no. Oddio...poi scelgono perché, difatti, è una compagnia dalla quale i dipendenti solitamente scappano. Non ho voglia di addentrarmi ora nei soliti discorsi "economici" e Ryan ha avuto sicuramente il merito di provare a formare nuovi accordi che le permettessero di operare in modo agevolato...peccato che, come in Italia, nessun altro paese abbia offerto questa possibilità. Non esiste solo Alitalia e , sinceramente, avrei preferito che ,se avessero dovuto fornire degli aiuti, l'avessero fatto con BP, Meridiana o qualsiasi altra compagnia Italiana. Tu sottovaluti i costi di un atterraggio di un aereo e, non solo il fatto di non pagarli, ma prendere dei soldi ad ogni atterraggio è piuttosto folle. Quello che mi fa sorridere è che tu vedi uno sviluppo di certe zone grazie a Ryan...ma non vedi o non vuoi vedere "i magna magna" che sicuramente hanno fatto girare i politici sullo sviluppo di quelle infrastrutture. Diciamocelo....non ho mai pensato che noi italiani fossimo dei cretini....e se si è permesso più di ogni altro paese determinate cose, spesso, non è perché ci fosse una convenienza per la comunità ma perché c'è stata la convenienza di pochi. Di fatto l'agressività della politica di Ryan si è ben sposata con i tempi moderni...e si è perfettamente integrata con il contesto italiano...ma dalla parte dei lavoratori, e non degli utenti finali (fino a certi limiti), questo ha stravolto la qualità di vita del lavoratore. Tu potrai dire "e chissenefrega"...per carità...ma in generale l'accettazione di un abbassamento generale della qualità della vita per poter spuntare qualcosa di meglio, porta con il tempo alla normale accettazione delle conseguenze...ovvero di un abbassamento totale della qualità della vita. Io, ora, per trovare una bottega con prodotti particolari, o per prendere frutta e verdura in un fruttivendolo e godere ancora di qualità devo fare sforzi immani...perché la presenza di grosse catene e centri commerciali ha abbattuto chiunque avesse un negozietto "normale"...dove la qualità e il rapporto con il cliente avevano il loro motivo di esistenza e dove la persona e la sua capacità di relazionarsi e cercare la qualità dava i suoi frutti. E ancora di più hanno risentito gli agricoltori e chi lavorava in quel contesto. Quindi ben venga un buon prezzo...ben venga la comodità di trovare tutto in un solo edificio...ma quando parte una invasione che spazza via "tutto" ...beh io un attimino ci rifletto e, ora, preferisco pagare qualcosa di più e cercare qualcosa di meglio. Penso sempre che una via di mezzo...l'equilibrio...sia la soluzione "perfetta"....e Ryan non rappresenta l'equilibrio in nessun punto. Easyjet , ad esempio, è una compagnia con i contro co****ni , che ha saputo muoversi nel rispetto dipendenti/utenti finali in modo proficuo e la trovo una grande, grandissima compagnia.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1972
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: ryanair

Messaggio da camicius » 29 agosto 2014, 11:05

flyingbrandon ha scritto:Purtroppo il tuo discorso sui fatti, in parte anche condivisibile, è basato sui fatti di una utenza finale...ma non sempre ciò che ti arriva, come prodotto finale, è significativo di un processo coerente o giusto. Ho sempre dato a Ryan il merito di aver smosso un mercato e aver dato la possibilità ai giovani di introdursi nel mondo aeronautico ma ciò non toglie che ha avuto come "prezzo" un abbattimento della qualità del lavoro per i dipendenti e anche per i clienti. Se è vero che i clienti possono comunque scegliere i lavoratori, proprio anche per ciò che sostieni tu, no. Oddio...poi scelgono perché, difatti, è una compagnia dalla quale i dipendenti solitamente scappano. Non ho voglia di addentrarmi ora nei soliti discorsi "economici" e Ryan ha avuto sicuramente il merito di provare a formare nuovi accordi che le permettessero di operare in modo agevolato...peccato che, come in Italia, nessun altro paese abbia offerto questa possibilità. Non esiste solo Alitalia e , sinceramente, avrei preferito che ,se avessero dovuto fornire degli aiuti, l'avessero fatto con BP, Meridiana o qualsiasi altra compagnia Italiana. Tu sottovaluti i costi di un atterraggio di un aereo e, non solo il fatto di non pagarli, ma prendere dei soldi ad ogni atterraggio è piuttosto folle. Quello che mi fa sorridere è che tu vedi uno sviluppo di certe zone grazie a Ryan...ma non vedi o non vuoi vedere "i magna magna" che sicuramente hanno fatto girare i politici sullo sviluppo di quelle infrastrutture. Diciamocelo....non ho mai pensato che noi italiani fossimo dei cretini....e se si è permesso più di ogni altro paese determinate cose, spesso, non è perché ci fosse una convenienza per la comunità ma perché c'è stata la convenienza di pochi. Di fatto l'agressività della politica di Ryan si è ben sposata con i tempi moderni...e si è perfettamente integrata con il contesto italiano...ma dalla parte dei lavoratori, e non degli utenti finali (fino a certi limiti), questo ha stravolto la qualità di vita del lavoratore. Tu potrai dire "e chissenefrega"...per carità...ma in generale l'accettazione di un abbassamento generale della qualità della vita per poter spuntare qualcosa di meglio, porta con il tempo alla normale accettazione delle conseguenze...ovvero di un abbassamento totale della qualità della vita. Io, ora, per trovare una bottega con prodotti particolari, o per prendere frutta e verdura in un fruttivendolo e godere ancora di qualità devo fare sforzi immani...perché la presenza di grosse catene e centri commerciali ha abbattuto chiunque avesse un negozietto "normale"...dove la qualità e il rapporto con il cliente avevano il loro motivo di esistenza e dove la persona e la sua capacità di relazionarsi e cercare la qualità dava i suoi frutti. E ancora di più hanno risentito gli agricoltori e chi lavorava in quel contesto. Quindi ben venga un buon prezzo...ben venga la comodità di trovare tutto in un solo edificio...ma quando parte una invasione che spazza via "tutto" ...beh io un attimino ci rifletto e, ora, preferisco pagare qualcosa di più e cercare qualcosa di meglio. Penso sempre che una via di mezzo...l'equilibrio...sia la soluzione "perfetta"....e Ryan non rappresenta l'equilibrio in nessun punto. Easyjet , ad esempio, è una compagnia con i contro co****ni , che ha saputo muoversi nel rispetto dipendenti/utenti finali in modo proficuo e la trovo una grande, grandissima compagnia.
Ciao!
Tutto condivisibile.
Il punto è che, nonostante gli "aiuti di stato¹" siano andati anche da altre parti, non hanno fruttato allo stesso modo (per esempio in termini di passeggeri trasportati, che per gli aeroporti sono di norma riconvertiti in denaro, e anche per tutto l'indotto che creano - parcheggi, bar, ristoranti, strutture ricettive, eccetera, tutta roba che un viaggiatore si tira dietro, chi più chi meno), anzi, siamo qui ancora nella stessa situazione del 2008 a dover accollare allo stato i debiti fatti dai "capitani coraggiosi".
Nulla contro i lavoratori di alitalia (le volte che ho avuto occasione di volarci, nulla da appuntare) ovviamente.

Tutto qui.

ciao
Andrea


¹ non solo monetari: ricordiamo che per molto tempo Alitalia era monopolista sulla Linate-Fiumicino
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 11:42

Sì...adesso non voglio ritirare fuori tutto il discorso ma...Se possiamo discutere gli aiuti ad una azienda italiana con i soldi dei cittadini italiani...Non mi sembrerebbe un problema nostro "aiutare" la Toyota in caso di difficoltà. ..la Fiat mi sembra più normale.
ciao!

P.S. sugli indotti degli aeroporti ci sarebbe da discutere. ..soprattutto in Italia... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da tartan » 29 agosto 2014, 12:41

Io fatico a capire perchè gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera, quale che sia, siano accettati e benvoluti, mentre gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, siano invece un onere insopportabile! Forse perché gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera sembra che ritornino nelle tasche di quelli che volano (non di quelli che non volano, chissene frega di loro) mentre quelli dati ad una compagnia italiana vanno a finire, magari fosse vero, nelle tasche di altri italiani, che però non sono quei poveri, disperati, vacanzieri che girano il mondo con i nostri soldi.
Questo post è al livello di molti altri post analoghi e mi è stato molto facile inserirlo, è bastato dare sfogo ad un risentimento generico, senza alcun reale appoggio su basi statistiche, seguendo il filone dei commenti in internet che si possono leggere per ogni dove.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 13:02

tartan ha scritto:Io fatico a capire perchè gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera, quale che sia, siano accettati e benvoluti, mentre gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, siano invece un onere insopportabile! Forse perché gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera sembra che ritornino nelle tasche di quelli che volano (non di quelli che non volano, chissene frega di loro) mentre quelli dati ad una compagnia italiana vanno a finire, magari fosse vero, nelle tasche di altri italiani, che però non sono quei poveri, disperati, vacanzieri che girano il mondo con i nostri soldi.
Questo post è al livello di molti altri post analoghi e mi è stato molto facile inserirlo, è bastato dare sfogo ad un risentimento generico, senza alcun reale appoggio su basi statistiche, seguendo il filone dei commenti in internet che si possono leggere per ogni dove.
se ho ben inteso quello che hai scritto, io dalle mie tasche ci perdo qualcosa, ma ne guadagno anche;

da una parte ho degli aiuti che in pochi anni mi hanno permesso di avere un aeroporto da 9 milioni di persone che mi permette di andare in ogni buco d'europa spendendo meno di 50€, da una parte ho degli aiuti che sono stati gestiti talmente bene da aver visto due fallimenti nel giro di pochi anni...

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: ryanair

Messaggio da Fabio Airbus » 29 agosto 2014, 13:33

Stai attento che fallimento non vuol dire che i soldi sono buttati o finiscono all'estero, fallimento vuol dire che tu hai dei pagamenti di fornitori che non riesci ad ottemperare e quindi salti in aria. Ma la maggior parte di questi fornitori tu li hai sempre in Italia, e allora ricapitalizzi per pagare questi fornitori italiani, che pagheranno i dipendenti italiani e così via... è un indotto pure questo e sono soldi che valgono, come i 9 milioni di turisti che circolano nell'aereoporto.

Il problema sarebbe sapere quanti soldi vanno in Irlanda e quanto è la ricaduta in Italia.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 13:43

pello ha scritto:
da una parte ho degli aiuti che in pochi anni mi hanno permesso di avere un aeroporto da 9 milioni di persone che mi permette di andare in ogni buco d'europa spendendo meno di 50€, da una parte ho degli aiuti che sono stati gestiti talmente bene da aver visto due fallimenti nel giro di pochi anni...
No Pello...non è esattamente così e, come ho detto all'inizio, è una visione da utente finale che si disinteressa di tutto il resto. Un metodo un pò riduzionista di vedere fenomeni più complessi. A parte che non è necessario parlare di AZ ad ogni confronto perché, come ho detto, se l'aiuto fosse stato dato a BP o Meridiana poteva andare bene lo stesso. Riprendendo il tuo esempio però in realtà hai 2 aziende, una italiana con lavoratori che pagano le tasse in Italia e una straniera con lavoratori che pagano tasse all'estero. Quei due aiuti che tu, come tutti gli italiani, hai dato ad AZ ha comunque portato Xmila lavoratori a pagare le tasse e restituire alla comunità dei soldi. Quelli dati alla compagnia straniera non ti sono entrati in tasse e, oltretutto ti hanno richiesto l'esborso di altri soldi che sono serviti per aprire e tenere aperte quelle strutture. Non hai neanche, come me penso, la vaga idea di quanto spende la comunità per avere quell'aeroporto aperto perché è quello che ha l'accordo con Ryan. Avresti potuto volare con Easyjet alla stessa tariffa in tutta Europa senza che ti pesasse minimamente sulle tasche visto che l'Italia non ha dato ad Easyjet alcuni finanziamenti diretti e/o occulti. Quindi allargando la visione non hai esattamente ciò che tu sostieni ci sia...e non abbiamo parlato del resto da cui Ryan scava per farti pagare quel biglietto mentre altre , per decenza, non l'hanno fatto. Ma questo, in linea generale, era quello che dicevo nel post sopra.
Ciao!


P.S: a quello in alto...molto in alto...non interessa salvare AZ per i concetti di Italianità...e tanto meno interessa che tu possa viaggiare a 50€ in tutta Europa...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 13:57

flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
da una parte ho degli aiuti che in pochi anni mi hanno permesso di avere un aeroporto da 9 milioni di persone che mi permette di andare in ogni buco d'europa spendendo meno di 50€, da una parte ho degli aiuti che sono stati gestiti talmente bene da aver visto due fallimenti nel giro di pochi anni...
No Pello...non è esattamente così e, come ho detto all'inizio, è una visione da utente finale che si disinteressa di tutto il resto. Un metodo un pò riduzionista di vedere fenomeni più complessi. A parte che non è necessario parlare di AZ ad ogni confronto perché, come ho detto, se l'aiuto fosse stato dato a BP o Meridiana poteva andare bene lo stesso. Riprendendo il tuo esempio però in realtà hai 2 aziende, una italiana con lavoratori che pagano le tasse in Italia e una straniera con lavoratori che pagano tasse all'estero. Quei due aiuti che tu, come tutti gli italiani, hai dato ad AZ ha comunque portato Xmila lavoratori a pagare le tasse e restituire alla comunità dei soldi. Quelli dati alla compagnia straniera non ti sono entrati in tasse e, oltretutto ti hanno richiesto l'esborso di altri soldi che sono serviti per aprire e tenere aperte quelle strutture. Non hai neanche, come me penso, la vaga idea di quanto spende la comunità per avere quell'aeroporto aperto perché è quello che ha l'accordo con Ryan. Avresti potuto volare con Easyjet alla stessa tariffa in tutta Europa senza che ti pesasse minimamente sulle tasche visto che l'Italia non ha dato ad Easyjet alcuni finanziamenti diretti e/o occulti. Quindi allargando la visione non hai esattamente ciò che tu sostieni ci sia...e non abbiamo parlato del resto da cui Ryan scava per farti pagare quel biglietto mentre altre , per decenza, non l'hanno fatto. Ma questo, in linea generale, era quello che dicevo nel post sopra.
Ciao!


P.S: a quello in alto...molto in alto...non interessa salvare AZ per i concetti di Italianità...e tanto meno interessa che tu possa viaggiare a 50€ in tutta Europa...
il tuo discorso si concentra sull'aspetto lavoro/tasse e lo condivido tutto, io però guardo anche all'aspetto "utenza finale"; molte zone, grazie alla compagnia straniera tanto discussa, hanno avuto uno sviluppo che con la (ex) compagnia di bandiera, tanto aiutata, se lo sarebbero sognate; quindi il "rientro" economico andrebbe visto anche sotto questo aspetto

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1972
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: ryanair

Messaggio da camicius » 29 agosto 2014, 14:22

tartan ha scritto:Io fatico a capire perchè gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera, quale che sia, siano accettati e benvoluti, mentre gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, siano invece un onere insopportabile! Forse perché gli aiuti di stato, quindi i nostri soldi, anche di quelli che non volano, dati ad una compagnia straniera sembra che ritornino nelle tasche di quelli che volano (non di quelli che non volano, chissene frega di loro) mentre quelli dati ad una compagnia italiana vanno a finire, magari fosse vero, nelle tasche di altri italiani, che però non sono quei poveri, disperati, vacanzieri che girano il mondo con i nostri soldi.
È qui il mio punto.
Non possono essere sacrosanti quelli dati ad Alitalia e demoniaci quelli dati a Ryan, così come non possono essere sacrosanti quelli dati a Ryanair, e demoniaci quelli dati ad Alitalia.
O sono giusti entrambi, o sono sbagliati entrambi.
Ma non possiamo dire, smettiamo di dare i soldi a Ryanair, intanto che stacchiamo un assegno da 600 milioni per Alitalia (la fonte non è il massimo, magari saranno un po' di meno, magari un po' di più)...

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: ryanair

Messaggio da tiziano79 » 29 agosto 2014, 14:29

Fabio Airbus ha scritto:Stai attento che fallimento non vuol dire che i soldi sono buttati o finiscono all'estero, fallimento vuol dire che tu hai dei pagamenti di fornitori che non riesci ad ottemperare e quindi salti in aria. Ma la maggior parte di questi fornitori tu li hai sempre in Italia, e allora ricapitalizzi per pagare questi fornitori italiani, che pagheranno i dipendenti italiani e così via... è un indotto pure questo e sono soldi che valgono, come i 9 milioni di turisti che circolano nell'aereoporto.

Il problema sarebbe sapere quanti soldi vanno in Irlanda e quanto è la ricaduta in Italia.
Aspetta fammi capire un attimo. Un fallimento seguito da ricapitalizzazione con fondi pubblici crea un indotto?
Occhio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 14:36

camicius ha scritto: È qui il mio punto.
Non possono essere sacrosanti quelli dati ad Alitalia e demoniaci quelli dati a Ryan, così come non possono essere sacrosanti quelli dati a Ryanair, e demoniaci quelli dati ad Alitalia.
O sono giusti entrambi, o sono sbagliati entrambi.
Ma non possiamo dire, smettiamo di dare i soldi a Ryanair, intanto che stacchiamo un assegno da 600 milioni per Alitalia (la fonte non è il massimo, magari saranno un po' di meno, magari un po' di più)...

ciao
Andrea
Si ma vivi in Italia!!!! Non si parla di demoniaci o meno...ma allora perché non facciamo un fondo per AirFrance??
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 14:43

pello ha scritto:
il tuo discorso si concentra sull'aspetto lavoro/tasse e lo condivido tutto, io però guardo anche all'aspetto "utenza finale"; molte zone, grazie alla compagnia straniera tanto discussa, hanno avuto uno sviluppo che con la (ex) compagnia di bandiera, tanto aiutata, se lo sarebbero sognate; quindi il "rientro" economico andrebbe visto anche sotto questo aspetto
Il mio discorso si centra su quello perché di quello hai parlato tu.
Tu come fai a sapere quale sia il rientro a fronte delle spese che metti per far arrivare gente? Se quei soldi fossero stati dati ad un'altra compagnia avrebbe fatto lo stesso. Easy lo fa anche senza offerta. Se paghi un turista per venire in Italia...certo che viene...se mi paghi vengo a cena da te. Se fosse stata una sorta di "campagna promozionale"...a quel punto vedi la più conveniente....e non continui a pagare e mantenere strutture quando altri offrono un servizio pari o migliore senza sovvenzioni. No? Invece continuano a pagare. Perché? Perché gli altri stati non lo fanno? Se rende così tanto il turista Ryan...

P.S. E non dirmi che siamo i più intelligenti che hanno scoperto il potenziale di Ryan... :mrgreen:
Ah dimenticavo...gli altri stati aiutano le proprie compagnie ma non quelle straniere...sono tutti rinco?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 14:53

flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
il tuo discorso si concentra sull'aspetto lavoro/tasse e lo condivido tutto, io però guardo anche all'aspetto "utenza finale"; molte zone, grazie alla compagnia straniera tanto discussa, hanno avuto uno sviluppo che con la (ex) compagnia di bandiera, tanto aiutata, se lo sarebbero sognate; quindi il "rientro" economico andrebbe visto anche sotto questo aspetto
Il mio discorso si centra su quello perché di quello hai parlato tu.
Tu come fai a sapere quale sia il rientro a fronte delle spese che metti per far arrivare gente? Se quei soldi fossero stati dati ad un'altra compagnia avrebbe fatto lo stesso. Easy lo fa anche senza offerta. Se paghi un turista per venire in Italia...certo che viene...se mi paghi vengo a cena da te. Se fosse stata una sorta di "campagna promozionale"...a quel punto vedi la più conveniente....e non continui a pagare e mantenere strutture quando altri offrono un servizio pari o migliore senza sovvenzioni. No? Invece continuano a pagare. Perché? Perché gli altri stati non lo fanno? Se rende così tanto il turista Ryan...

P.S. E non dirmi che siamo i più intelligenti che hanno scoperto il potenziale di Ryan... :mrgreen:
Ah dimenticavo...gli altri stati aiutano le proprie compagnie ma non quelle straniere...sono tutti rinco?
non posso saperlo, ma nel momento in cui vedo più turisti non possoche pensare a maggiori entrate; alla fine nessuno paga il turista per venire, il turista ora trova molto più vantaggioso venire in Italia rispetto a prima (per farti un esempio, grazie all'aeroporto di comiso e grazie a Ryanair, il ragusano quest'estate ha avuto un boom non del tutto indifferente di turisti)....alla fine le dirette concorrenti di FR (U2, wizz, vueling ecc) potrebbero prendersi tutti gli slot che vogliono....eppure perchè invece è sempre ryanair quella che rischia?

più intelligenti? più furbi? chi può dirlo!

io sicuramente preferisco dare i mie soldi a FR che in questi anni ha pienamente dimostrato di essere una grandissima azienda piuttosto che darli alla meridiana o all'alitalia di turno....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 15:08

pello ha scritto:

non posso saperlo, ma nel momento in cui vedo più turisti non possoche pensare a maggiori entrate; alla fine nessuno paga il turista per venire, il turista ora trova molto più vantaggioso venire in Italia rispetto a prima (per farti un esempio, grazie all'aeroporto di comiso e grazie a Ryanair, il ragusano quest'estate ha avuto un boom non del tutto indifferente di turisti)....alla fine le dirette concorrenti di FR (U2, wizz, vueling ecc) potrebbero prendersi tutti gli slot che vogliono....eppure perchè invece è sempre ryanair quella che rischia?

più intelligenti? più furbi? chi può dirlo!
Perché non rischia con i contratti che l'Italia ha permesso di fare a Ryan.
Non paghi il turista ma paghi, di fatto, la compagnia. Quello del turista era un mio esempio.
pello ha scritto: io sicuramente preferisco dare i mie soldi a FR che in questi anni ha pienamente dimostrato di essere una grandissima azienda piuttosto che darli alla meridiana o all'alitalia di turno....
Quello che tu preferisci può essere indiscutibile. Quando parli di convenienza il discorso cambia...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 15:13

pello ha scritto:
(per farti un esempio, grazie all'aeroporto di comiso e grazie a Ryanair, il ragusano quest'estate ha avuto un boom non del tutto indifferente di turisti)....
Io invece penso che per la zona del ragusano abbia fatto molto di più il commissario Montalbano..
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4669
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: ryanair

Messaggio da sardinian aviator » 29 agosto 2014, 15:48

Io parlo per Alghero dove FR opera dal 2000. Il problema è che nessuno finora ha commissionato uno studio serio ed indipendente per quantificare il ritorno (indubbio) a fronte dell'investimento. Si sono sparate cifre senza spiegare la metodologia di calcolo. Forse perché se l'investimento fosse superiore al rientro a beneficiarne sarebbero solo il vettore assistito e i dirigenti aeroportuali con la retribuzione ancorata al numero di voli o di pax in arrivo. Se mi dai N fondi io faccio arrivare N aerei, 2N, 3N 4N = 2N, 3N,4N aerei. Ma se poi ciascun pax spende meno di quanto io spendo per farlo arrivare....
Inoltre perché non si è fatta una gara pubblica per individuare il vettore da promuovere? La trattativa diretta, con contratti secretati (manco i membri del CdA li conoscevano) puzza di bruciato.
Infine almeno da Ottobre a Maggio i voli FR sono pieni al 50% (a essere buoni) di sardi residenti all''estero che ovviamente tornano a casa. Un altro 25% sono sardi che vanno in vacanza approfittando delle tariffe convenienti e che ovviamente non portano alcun indotto. Era questo l'obbiettivo?
Ecco perché vorrei vedere uno studio serio e soprattutto indipendente, sennò è come chiedere all'oste se il suo vino è buono. Poi sono disposto a ricredermi.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 16:03

sardinian aviator ha scritto:
Inoltre perché non si è fatta una gara pubblica per individuare il vettore da promuovere?
.
Appunto....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: ryanair

Messaggio da Fabio Airbus » 29 agosto 2014, 16:21

E' quello che penso io, bisogna vedere se a fronte dell'investimento il rientro è superiore. Comunque sono d'accordo con Flyingbrandon, meglio investire su una nuova serie di Montalbano.
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6669
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 29 agosto 2014, 16:26

pello ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
il tuo discorso si concentra sull'aspetto lavoro/tasse e lo condivido tutto, io però guardo anche all'aspetto "utenza finale"; molte zone, grazie alla compagnia straniera tanto discussa, hanno avuto uno sviluppo che con la (ex) compagnia di bandiera, tanto aiutata, se lo sarebbero sognate; quindi il "rientro" economico andrebbe visto anche sotto questo aspetto
Il mio discorso si centra su quello perché di quello hai parlato tu.
Tu come fai a sapere quale sia il rientro a fronte delle spese che metti per far arrivare gente? Se quei soldi fossero stati dati ad un'altra compagnia avrebbe fatto lo stesso. Easy lo fa anche senza offerta. Se paghi un turista per venire in Italia...certo che viene...se mi paghi vengo a cena da te. Se fosse stata una sorta di "campagna promozionale"...a quel punto vedi la più conveniente....e non continui a pagare e mantenere strutture quando altri offrono un servizio pari o migliore senza sovvenzioni. No? Invece continuano a pagare. Perché? Perché gli altri stati non lo fanno? Se rende così tanto il turista Ryan...

P.S. E non dirmi che siamo i più intelligenti che hanno scoperto il potenziale di Ryan... :mrgreen:
Ah dimenticavo...gli altri stati aiutano le proprie compagnie ma non quelle straniere...sono tutti rinco?
non posso saperlo, ma nel momento in cui vedo più turisti non possoche pensare a maggiori entrate; alla fine nessuno paga il turista per venire, il turista ora trova molto più vantaggioso venire in Italia rispetto a prima (per farti un esempio, grazie all'aeroporto di comiso e grazie a Ryanair, il ragusano quest'estate ha avuto un boom non del tutto indifferente di turisti)....alla fine le dirette concorrenti di FR (U2, wizz, vueling ecc) potrebbero prendersi tutti gli slot che vogliono....eppure perchè invece è sempre ryanair quella che rischia?

più intelligenti? più furbi? chi può dirlo!

io sicuramente preferisco dare i mie soldi a FR che in questi anni ha pienamente dimostrato di essere una grandissima azienda piuttosto che darli alla meridiana o all'alitalia di turno....
Ryan non rischia! Si è già pagata tutto con le sovvenzioni. Loro devono garantire un certo numero di pax in un anno, per questo prendono TOT milioni di euro. Per questo intorno ad ottobre, se la quota è lontana, si cominciano a vedere i biglietti ad 1 euro... DEVONO raggiungere il target per non dover restituire i soldi. A casa mia questa si chiama concorrenza sleale e dumping! Easyjet se la gioca sul mercato...

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 17:28

Lampo 13 ha scritto:
pello ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
il tuo discorso si concentra sull'aspetto lavoro/tasse e lo condivido tutto, io però guardo anche all'aspetto "utenza finale"; molte zone, grazie alla compagnia straniera tanto discussa, hanno avuto uno sviluppo che con la (ex) compagnia di bandiera, tanto aiutata, se lo sarebbero sognate; quindi il "rientro" economico andrebbe visto anche sotto questo aspetto
Il mio discorso si centra su quello perché di quello hai parlato tu.
Tu come fai a sapere quale sia il rientro a fronte delle spese che metti per far arrivare gente? Se quei soldi fossero stati dati ad un'altra compagnia avrebbe fatto lo stesso. Easy lo fa anche senza offerta. Se paghi un turista per venire in Italia...certo che viene...se mi paghi vengo a cena da te. Se fosse stata una sorta di "campagna promozionale"...a quel punto vedi la più conveniente....e non continui a pagare e mantenere strutture quando altri offrono un servizio pari o migliore senza sovvenzioni. No? Invece continuano a pagare. Perché? Perché gli altri stati non lo fanno? Se rende così tanto il turista Ryan...

P.S. E non dirmi che siamo i più intelligenti che hanno scoperto il potenziale di Ryan... :mrgreen:
Ah dimenticavo...gli altri stati aiutano le proprie compagnie ma non quelle straniere...sono tutti rinco?
non posso saperlo, ma nel momento in cui vedo più turisti non possoche pensare a maggiori entrate; alla fine nessuno paga il turista per venire, il turista ora trova molto più vantaggioso venire in Italia rispetto a prima (per farti un esempio, grazie all'aeroporto di comiso e grazie a Ryanair, il ragusano quest'estate ha avuto un boom non del tutto indifferente di turisti)....alla fine le dirette concorrenti di FR (U2, wizz, vueling ecc) potrebbero prendersi tutti gli slot che vogliono....eppure perchè invece è sempre ryanair quella che rischia?

più intelligenti? più furbi? chi può dirlo!

io sicuramente preferisco dare i mie soldi a FR che in questi anni ha pienamente dimostrato di essere una grandissima azienda piuttosto che darli alla meridiana o all'alitalia di turno....
Ryan non rischia! Si è già pagata tutto con le sovvenzioni. Loro devono garantire un certo numero di pax in un anno, per questo prendono TOT milioni di euro. Per questo intorno ad ottobre, se la quota è lontana, si cominciano a vedere i biglietti ad 1 euro... DEVONO raggiungere il target per non dover restituire i soldi. A casa mia questa si chiama concorrenza sleale e dumping! Easyjet se la gioca sul mercato...
perchè lo fa ryanair è concorrenza sleale? o in generale? perchè a me sembra che quando ryanair dimostra di essere un'impresa con la I maiuscola, sono tutti pronti a puntare il dito contro mentre per i milioni BUTTATI per alitalia, meridiana, windjet e via dicendo va tutto bene...

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: ryanair

Messaggio da tiziano79 » 29 agosto 2014, 17:31

Quoto.
Occhio...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 18:04

pello ha scritto:
perchè lo fa ryanair è concorrenza sleale? o in generale? perchè a me sembra che quando ryanair dimostra di essere un'impresa con la I maiuscola, sono tutti pronti a puntare il dito contro mentre per i milioni BUTTATI per alitalia, meridiana, windjet e via dicendo va tutto bene...
Va bene...torniamo al discorso iniziale come se , in mezzo, non avessimo detto niente... :mrgreen: per curiosità, di cosa ti occupi nella vita?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 18:55

flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
perchè lo fa ryanair è concorrenza sleale? o in generale? perchè a me sembra che quando ryanair dimostra di essere un'impresa con la I maiuscola, sono tutti pronti a puntare il dito contro mentre per i milioni BUTTATI per alitalia, meridiana, windjet e via dicendo va tutto bene...
Va bene...torniamo al discorso iniziale come se , in mezzo, non avessimo detto niente... :mrgreen: per curiosità, di cosa ti occupi nella vita?
Ciao!
ho terminato gli studi in ingegneria aerospaziale e ora sono nelle mani del signore :bounce:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11147
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 29 agosto 2014, 20:03

pello ha scritto:
ho terminato gli studi in ingegneria aerospaziale e ora sono nelle mani del signore :bounce:
Ok...allora mettila in questi termini. Sei fresco di laurea e c'è un fondo , statale, per introdurre i giovani ingegneri al mondo del lavoro. Se tu vieni assunto da una azienda italiana e sei residente qua, pagherai le tue tasse e l'investimento che lo stato ha fatto su di te, oltre al discorso dell'aver aiutato un cittadino che comunque ha pagato per anni le tasse universitarie, indirettamente avrà un ritorno di ciò che ha speso. Oppure...siamo tutti cittadini europei e si istituisce un bando e i meritevoli avranno diritto a questo fondo. Ok anche questo...una visione allargata e capace di raccogliere le migliori menti nel tuo paese. Invece no...lo stato decide di investire su un neo laureato irlandese che, a livello di servizio, offre esattamente quello che offri tu, perché se parliamo di servizio, per il momento, Ryan non è superiore a nessuna compagnia europea...non lo è neanche quando il passeggero è lasciato come un pirla in aerostazione...anzi...ti toccherà far valere quei principi base di assistenza che sono garantiti per legge ma che loro, per i grandi numeri e in automatico, cercheranno di non fornirti. L'ingegnere irlandese quindi, viene qua...paga le tasse la...ciula il lavoro a te senza farlo meglio di te. Nessuno stato prende il terzo caso, al massimo il secondo, cioè indice un concorso per i più bravi. Questa è la realtà dei fatti...qualsiasi compagnia con quello che , in Italia, prende Ryan ti può offrire lo stesso servizio in Italia. Tu quindi, per tornare all'esempio iniziale, qua non trovi perché i soldi sono stati dati all'ingegnere irlandese, all'estero non passi davanti al neo ingegnere di quel paese perché non hai modo di avere soldi pubblici da parte loro. Sei svantaggiato. Non trovi? I movimenti di soldi non sono così semplici come appaiono. Rileggi anche ciò che ha scritto Sardinian a riguardo...e non lavora per AZ. Il discorso AZ, poi, è un altro e non c'azzecca con i finanziamenti Ryan. Quindi se proprio la vuoi vedere in negativo e da esterno e riduzionista....di la paghi perché è italiana....qua paghi per avere il biglietto a meno. Il fatto è che tu ORA, non lavori e non contribuisci ai soldi dello stato ( quindi vedi solo il biglietto a 50€ che anche Easyjet ti offre) e la questione ti appare una mera discussione di convenienza, in realtà quello che stai facendo è solo quello di affossarti maggiormente. Ah dimenticavo...ancora non abbiamo parlato delle condizione a cui l'ingegnere irlandese accetta di lavorare...che trascina al ribasso anche la tua possibilità...perché se tu non accetti di lavorare allo stesso modo, pagandoti di tasca tua gli abiti di lavoro, e qualsiasi cosa ti venga in mente, ovviamente continueranno a prendere ingegneri iralndesi neo laureati con i soldi pubblici.
In sostanza...se si parla solo di soldi pubblici...non puoi proprio confrontare quelli dati in Italia a persone che lavorano e contribuiscono all'Italia, con quelli dati a persone estere. I livelli della discussione, quindi, se vuoi farla in modo non superficiale, sono molteplici e non solo il biglietto finale. Altrimenti si può rimanere anche a quello...ma è banale e distante dalla realtà.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

pello
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 6 marzo 2014, 15:56

Re: ryanair

Messaggio da pello » 29 agosto 2014, 20:47

flyingbrandon ha scritto:
pello ha scritto:
ho terminato gli studi in ingegneria aerospaziale e ora sono nelle mani del signore :bounce:
Ok...allora mettila in questi termini. Sei fresco di laurea e c'è un fondo , statale, per introdurre i giovani ingegneri al mondo del lavoro. Se tu vieni assunto da una azienda italiana e sei residente qua, pagherai le tue tasse e l'investimento che lo stato ha fatto su di te, oltre al discorso dell'aver aiutato un cittadino che comunque ha pagato per anni le tasse universitarie, indirettamente avrà un ritorno di ciò che ha speso. Oppure...siamo tutti cittadini europei e si istituisce un bando e i meritevoli avranno diritto a questo fondo. Ok anche questo...una visione allargata e capace di raccogliere le migliori menti nel tuo paese. Invece no...lo stato decide di investire su un neo laureato irlandese che, a livello di servizio, offre esattamente quello che offri tu, perché se parliamo di servizio, per il momento, Ryan non è superiore a nessuna compagnia europea...non lo è neanche quando il passeggero è lasciato come un pirla in aerostazione...anzi...ti toccherà far valere quei principi base di assistenza che sono garantiti per legge ma che loro, per i grandi numeri e in automatico, cercheranno di non fornirti. L'ingegnere irlandese quindi, viene qua...paga le tasse la...ciula il lavoro a te senza farlo meglio di te. Nessuno stato prende il terzo caso, al massimo il secondo, cioè indice un concorso per i più bravi. Questa è la realtà dei fatti...qualsiasi compagnia con quello che , in Italia, prende Ryan ti può offrire lo stesso servizio in Italia. Tu quindi, per tornare all'esempio iniziale, qua non trovi perché i soldi sono stati dati all'ingegnere irlandese, all'estero non passi davanti al neo ingegnere di quel paese perché non hai modo di avere soldi pubblici da parte loro. Sei svantaggiato. Non trovi? I movimenti di soldi non sono così semplici come appaiono. Rileggi anche ciò che ha scritto Sardinian a riguardo...e non lavora per AZ. Il discorso AZ, poi, è un altro e non c'azzecca con i finanziamenti Ryan. Quindi se proprio la vuoi vedere in negativo e da esterno e riduzionista....di la paghi perché è italiana....qua paghi per avere il biglietto a meno. Il fatto è che tu ORA, non lavori e non contribuisci ai soldi dello stato ( quindi vedi solo il biglietto a 50€ che anche Easyjet ti offre) e la questione ti appare una mera discussione di convenienza, in realtà quello che stai facendo è solo quello di affossarti maggiormente. Ah dimenticavo...ancora non abbiamo parlato delle condizione a cui l'ingegnere irlandese accetta di lavorare...che trascina al ribasso anche la tua possibilità...perché se tu non accetti di lavorare allo stesso modo, pagandoti di tasca tua gli abiti di lavoro, e qualsiasi cosa ti venga in mente, ovviamente continueranno a prendere ingegneri iralndesi neo laureati con i soldi pubblici.
In sostanza...se si parla solo di soldi pubblici...non puoi proprio confrontare quelli dati in Italia a persone che lavorano e contribuiscono all'Italia, con quelli dati a persone estere. I livelli della discussione, quindi, se vuoi farla in modo non superficiale, sono molteplici e non solo il biglietto finale. Altrimenti si può rimanere anche a quello...ma è banale e distante dalla realtà.
Ciao!

per quanto riguarda il discorso delle tasse pagate/non pagate in Italia non mi soffermo, però ti invito a leggere (come spunto di riflessione) questa pagina dell'INPS (in particolare la sezione categorie speciali)...
ora cerco di rispondere a tutto il resto (nella speranza di non andare troppo OT): come ormai accade ovunque, i soldi sono prima di tutto, se il neolaureato irlandese (ma che potrebbe essere anche indiano, cinese o arabo) allo stato costa meno, è logico che lo stato punta su di lui (e non sono così scemo da pensare che questa cosa avviene solo in Italia :) ); tu dici che qualsiasi compagnia, a fronte di contributi, potrebbe offrire lo stesso servizio: bene, tutti i soldi che Alitalia ha ricevuto in questi anni cosa sono? non sono contributi? eppure Alitalia ora non offre un servizio come quello di ryanair (e servono gli emiri per far volare qualche aereo senza aumentare ancora i debiti)...ma poi, perchè io devo per forza dare dei contributi ad altre compagnie che non se li meritano? perchè avrei dovuto dare contributi a windjet? perchè avrei dovuto dare contributi ad airone? per continuare ad offrire un servizio fallimentare? togliamo tutti i contributi a tutte le compagnie? allora torniamo indietro nel 2008, ci teniamo i 300mln e facciamo fallire la compagnia di bandiera....
sono svantaggiato? è logico, ma che colpa ne ha FR? se l'italia decide di puntare sull'ingegnere straniero la colpa è di una compagnia low cost? allora dovremmo fare lo stesso discorso con U2 giusto per dirne una...
tu dici che pagando 50€ a U2 (o chicchesia) mi sto affossando maggiormente, su che base? perchè di quei 50€ le tasse non resteranno qua? quindi dovrei pagare 300€ ad alitalia, le cui tasse resteranno qua? poi quando tra qualche anno si dovrà (ipoteticamente) intervenire nuovamente per pararle il c**o, quelli non sono soldi che se ne vanno?...il discorso è troppo ampio per poter continuare a discuterne...non la pensi come me? pace, il mondo è bello perchè è vario :D però in un forum di aviazione la prima cosa che serve è l'oggettività e ogni volta che si parla di FR questa miracolosamente si volatilizza...

ps: "Ryan non è superiore a nessuna compagnia europea...non lo è neanche quando il passeggero è lasciato come un pirla in aerostazione...anzi...ti toccherà far valere quei principi base di assistenza che sono garantiti per legge ma che loro, per i grandi numeri e in automatico, cercheranno di non fornirti", questo non lo fa solo FR, lo fanno tutte le compagnie aeree del mondo

Rispondi