ryanair

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8484
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: ryanair

Messaggio da mcgyver79 » 15 ottobre 2017, 8:59

Flyingblueboy ha scritto:
Non può passare in cavalleria così e voi che siete negli ingranaggi come potete accettare questi cowboys nel settore?

Ryanair ha fatto la sua fortuna con vendite di servizi mascherati da altri.. non è la stessa cosa e bisogna dirlo..
Regole minime chiare per tutti.. trAasparenza oppure multe e obblighi a pubblicare pagine di scuse, come fanno i produttori di beni che devono essere richiamati perché non a norma di legge.. Ryanair sguazza nl nel torbido delle regole non chiare..
[...]
Se una compagnia vola non rispettando le regole il problema è poi di tutti perché è un pericolo non un rischio
Le condizioni di trasporto sono chiarissime (tentare di fare i furbi al gate è anche in quel caso una violazione di un contratto sottoscritto, lato passeggero, ma a cui nin fa caso nessuno), se le si vuole leggere. Le operazioni sono compiute nel rispetto della Legge, fino a prova contraria (e se hai evidenze differenti hai facoltà, anzi l'obbligo morale, di presentarti alla Procura della Repubblica).

Ferma restando la libera critica si ricorda che questo è un forum pubblico cui anche lettori non partecipanti attivamente, e non esperti, hanno accesso per avere info e magari rassicurazioni a loro paure. E forse sarebbe meglio che non trovassero insinuazioni relative a presunti illeciti e fantomatici pericoli, a meno che esista davvero della "ciccia" inattaccabile.
McGyver

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Flyingblueboy » 15 ottobre 2017, 10:45

Tiennetti ha scritto:La questione è che si muovono dentro la legalità, al limite, ma dentro, quindi c'è poco da fare... solo dall'alto possono intervenire per quanto riguarda le condizioni di lavoro
È la sfrontatezza e lo stare più vicina se non al limite che nel giusto mezzo..
è lo sfruttare le opportunità al punto da creare, per gli altri, condizioni di sfavore (sconti e incentivi dagli aeroporti e ricatti: se non mi fai lo sconto abbandono l’aeroPorto)...
Sono tutti fatti conosciuti..
la mia era una considerazione: il non volere adereire per tempo alla nuova turnazione/calendario ore dei piloti e la mancanza di ore/ferie che li costringe a tagliare voli crea uno squilibrio tra il fatto che il volo via ene venduto a preszo stracciato per sbaragliare la concorrenza e poi l’incapa Di effettuarlo.. (magari volo che altri hanno rinunciato ad effettuare per gli incentivi dati a fr)..
questo è un gioco al ribasso che vediamo dappertutto.. scusate se l’ho fatto notare o se ho usato linguaggio non consono..

Non so se mi sono spiegato..

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6734
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 15 ottobre 2017, 11:23

Logicamente hanno cancellato le tratte in perdita.
Sembra che il guadagno medio sia di 3 euro a pax/volo, che significa circa 540 euro di guadagno per volo.
Tra le tratte cancellate ce ne sarebbero alcune con perdite fino a 9 euro per pax/volo, cioè circa 1.620 euro
di perdita per volo.
Per mantenere questi prezzi e rimanere in attivo vivono sul filo del rasoio, basta un piccolo problema per andare
in negativo e questo si riflette su molte cose: aumentare anche di poco la spesa per il personale significherebbe dover aumentare per forza di cose il costo dei biglietti e, quindi, rischiare un calo di passeggeri con rischio di ulteriori perdite, lo stesso se si perdono i contributi dagli aeroporti/comuni/regioni... insomma vivono costantemente in un equilibrio instabile ma, per indubbie capacità e per abbondanza di pelo sullo stomaco, finora hanno vinto loro.
Ma... vendere un prodotto sotto costo, come le tratte in cui sono in perdita già dalla programmazione, non è dumping? E il dumping non è vietato dalle norme europee sulla concorrenza?
Se io ho una compagnia che in totale fa attivo ma su alcune tratte vola in perdita, mi posso permettere di scegliere su quali tratte volare in perdita in modo da tagliare le gambe alla concorrenza portandola alla chiusura.
Questo è un comportamento contrario alla concorrenza, è un modo di cercare di ottenere con qualunque mezzo
un dominio del mercato che porta in seguito alla possibilità di aumentare impunemente i prezzi.
L'EU avrebbe il dovere di intervenire, ma come gestire politicamente un attacco alla compagnia che "permette a tutti di volare con meno del costo per recarsi in aeroporto"?
Basterebbe, per sanare il mercato, decidere che tutte le Compagnie debbano pagare la stessa IVA sui biglietti,
che i contratti di handling siano tutti a parità di costi per parità di servizio, che tasse e versamenti pensionistici siano pagate nel luogo di lavoro del personale e non nel luogo di immatricolazione dell'aereo e che tutti i dipendenti, in quanto tali, abbiano contratti da dipendente e non da liberi professionisti.
Questo metterebbe tutte le Compagnie sullo stesso piano e la concorrenza avverrebbe sui servizi e sui costi reali.
Ma non succederà. Io, intanto, non ci volo e non ci ho mai volato, non supporto chi lavora in questo modo, anche
se effettuo almeno 45 voli l'anno...
Ultima modifica di Lampo 13 il 15 ottobre 2017, 11:26, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Tiennetti
A320 Family Captain
A320 Family Captain
Messaggi: 2156
Iscritto il: 24 maggio 2006, 13:04
Località: Hangar89
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Tiennetti » 15 ottobre 2017, 11:23

Ti sei spiegato benissimo, e sono d'accordo con te
David

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12048
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: ryanair

Messaggio da AirGek » 15 ottobre 2017, 12:06

Flyingblueboy ha scritto:Tagliano le rotte, sbagliano aeroporto/atterrano in basi militari, non caricano carburante, non caricano bagagli, volano ai limiti di legge per numero di ore di piloti e crew..
Spero che con il discorso carburante non ti riferisca ai fatti accaduti in Spagna. Atterrare in aeroporto sbagliati succede a tanti. Volano ai limiti di legge beh, tutti lo fanno (anche AZ solo che han turni talmente incasinati che arrivano ai limiti giornalieri di servizio volando poco e nulla) e chi non lo fa è perché non ha attività da permetterglielo. E’ un po’ come la velocità massima in autostrada, è un limite massimo ma l’automobilista lo interpreta come minimo e finché può al limite va. Ma stai tranquillo al pax frega un c***o di tutto questo, come ha detto Tiennetti finché può viaggiare a 9.99... poi pure il CEO dice che i piloti fanno un lavoro molto semplice e lavorano solo 18 ore a settimana.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Flyingblueboy » 15 ottobre 2017, 16:27

Io dico che finora un po’ per fortuna, un po’ per furbizia e magari perché qualcuno ha lasciato correre gli è andata sempre bene.. ogni tanto hanno vinto loro, anzi quasi sempre l’hanno spuntata nelle diatribe nate con gli aeroporti.. però vincere in tribunale vuol dire che hai trovato il cavillo non che sinonimo del ti sei comportato bene.. sei irreprensibile nel senso finora è stato il caso che alla conta finale l’hanno spuntata.
Diverso sarebbe il caso di un vettore che mai ha destato scalpore ed interesse.. ma è il loro stile :-!

Io trovo abbastanza inaccettabile che gli aeroporti sovvenzionino fr, bravi loro però.. chi sta pagando?

E i contributi? Le pensioni?
Non so se sono gli altri vettori a farsi scrupoli o fr a non farsene ma chiaramente si sta giocando una partita ad armi impari.. sta bene un po’ a tutti perché alla fine il biglietto costa meno ma questo esercita un pressione al ribasso su tutti gli altri.. mi pare.

Sono grandi ed hanno le spalle larghe, sono veloci a muoversi ed a contare e quando una cosa non porta profitto cambiano.. onore.. però quando sei molto grande il mercato lo condizioni e vendere un biglietto sottocosto e poi magari cancellare il volo è sia dumping che concorrenza sleale..

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Flyingblueboy » 15 ottobre 2017, 16:36

AirGek ha scritto:
Flyingblueboy ha scritto:Tagliano le rotte, sbagliano aeroporto/atterrano in basi militari, non caricano carburante, non caricano bagagli, volano ai limiti di legge per numero di ore di piloti e crew..
Spero che con il discorso carburante non ti riferisca ai fatti accaduti in Spagna. Atterrare in aeroporto sbagliati succede a tanti. Volano ai limiti di legge beh, tutti lo fanno (anche AZ solo che han turni talmente incasinati che arrivano ai limiti giornalieri di servizio volando poco e nulla) e chi non lo fa è perché non ha attività da permetterglielo. E’ un po’ come la velocità massima in autostrada, è un limite massimo ma l’automobilista lo interpreta come minimo e finché può al limite va. Ma stai tranquillo al pax frega un c***o di tutto questo, come ha detto Tiennetti finché può viaggiare a 9.99... poi pure il CEO dice che i piloti fanno un lavoro molto semplice e lavorano solo 18 ore a settimana.
Quanto sopra È molto triste e stridente quando uno come Richard Branson dice cose tipo: trattare bene i dipendenti è la cosa più importante e se tratti bene i dipendenti loro tratteranno bene i clienti.. ovviamente questo non fa il paio coi voli a 9,99€ e la generazione stage gratis.. anni fa si diceva generazione 1000€, adesso non ci sono più nemmeno quelli..

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1817
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: ryanair

Messaggio da fabrizio66 » 15 ottobre 2017, 17:47

Flyingblueboy ha scritto:Io dico che finora un po’ per fortuna, un po’ per furbizia e magari perché qualcuno ha lasciato correre gli è andata sempre bene
Scusa Flyingblueboy tra le possibilità che citi, credo ne manchi una, forse la più importante: sono stati bravi, hanno saputo fare il loro mestiere.
Se penso a ryanair quando è nata con un turboelica arrivare a trasportare più di 100.000.000 di passeggeri e con una flotta di trecento e passa 737 non credo basti solo fortuna e furbizia, ci devi saper fare.
Nel corso degli anni ci hanno provato in molti, tea europe, air europe debonair e cosi via, molte di queste avevamo alle spalle le major di riferimento e sono miseramente fallite, ryanari no, solo fortuna? non credo.
Parli di sicurezza, di rischio, considera che a mia memoria l unico incidente "grave" subito dalla compagnia irlandese è stato quello di ciampino, nel frattempo british airways ha perso un 777 negli usa per un aereo andato a fuoco, un altro è arrivato senza motori a londra, air france ha perso un a 330 in mezzo all oceano con la morte di quante persone (e per quanto ne riesco a capire non ne esce un quadro particolarmente edificante sull addestramento e sulla manutenzione dell aereo), alitalia ha avuto un 320 atterrato con un carrello non esteso.
Alla fine è quella che ha avuto meno incidenti soprattutto se rapportata al numero di voli che la compagnia irlandese effettua.
Parli di biglietto a 9.99 euro, sei proprio sicuro che i passeggeri Ryanair pagano tutti questa tariffa? secondo me no, forse la pagano i primi 10 che prenotano sei mesi prima della partenza, gli altri pagano tariffe abbastanza in linea con molte altre major.
Facendo varie simulazioni a volte conviene più alitalia che Ryanair.
Parli della situazione degli equipaggi, vero non sono trattati in guanti bianchi, ma hai parlato con un pilota od un aavv di alitalia negli ultimi anni?
Sai come sono stati trattati molti piloti di alitalia prima della cai? sai quanti sono a spasso, ed hanno perso il brevetto di volo.
Hai mai visto una hostess alitalia a luglio con la divisa con le calze verde a 40 gradi al sole? o uno steward con panciotto di lana?
Vivendo sempre con il timore del "ma domani volo"? guadagno?
Sicuramente ryanai non brilla particolarmente su molte cose, ma non è che fuori c'è un mondo rose e fiori.
Parli di furbizia degli irlandesi, invece come chiami tu un atr 72 di carpatair verniciato con i colori di alitalia ed equipaggio romeno che ha una serie di incidenti-inconvenienti fuori dal normale? che cosa gli dici a quel passeggero che comprato un biglietto alitalia e vola con carpatair, quando invece ci sono piloti di atr alitalia sbattuti per strada dal un giorno all altro? (senza dimenticare i voli roma new york venduti da Alitalia ma aereo malev di anni fa).
ciao

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: ryanair

Messaggio da camicius » 15 ottobre 2017, 18:15

Lampo 13 ha scritto:Logicamente hanno cancellato le tratte in perdita.
Beh, dovevano cancellare delle tratte in cui guadagnano?
Dovendo cancellare delle tratte avranno cercato di minimizzare sia le perdite che il numero di passeggeri che si sarebbero ritrovati con il volo cancellato.
Lampo 13 ha scritto: Sembra che il guadagno medio sia di 3 euro a pax/volo, che significa circa 540 euro di guadagno per volo.
Tra le tratte cancellate ce ne sarebbero alcune con perdite fino a 9 euro per pax/volo, cioè circa 1.620 euro
di perdita per volo.
Per mantenere questi prezzi e rimanere in attivo vivono sul filo del rasoio, basta un piccolo problema per andare
in negativo e questo si riflette su molte cose: aumentare anche di poco la spesa per il personale significherebbe
Hanno fatto un miliardo e tre di utili nel 2016, e nonostante tutto ne faranno uno e mezzo nel 2017.
Penso che possano aumentare il costo dl personale abbassando un po' gli utili senza dover aumentare di troppo il prezzo dei biglietti, che comunque sono in leggera crescita da tempo. E decisamente più bassi di buona parte dei concorrenti.
Lampo 13 ha scritto: dover aumentare per forza di cose il costo dei biglietti e, quindi, rischiare un calo di passeggeri con rischio di ulteriori perdite, lo stesso se si perdono i contributi dagli aeroporti/comuni/regioni... insomma vivono costantemente in un equilibrio instabile ma, per indubbie capacità e per abbondanza di pelo sullo stomaco, finora hanno vinto loro.
Ma... vendere un prodotto sotto costo, come le tratte in cui sono in perdita già dalla programmazione, non è dumping? E il dumping non è vietato dalle norme europee sulla concorrenza?
Se io ho una compagnia che in totale fa attivo ma su alcune tratte vola in perdita, mi posso permettere di scegliere su quali tratte volare in perdita in modo da tagliare le gambe alla concorrenza portandola alla chiusura.
Questo è un comportamento contrario alla concorrenza, è un modo di cercare di ottenere con qualunque mezzo
un dominio del mercato che porta in seguito alla possibilità di aumentare impunemente i prezzi.
Devi dimostrare che lo fanno di proposito. E poi credo che un po' tutte le compagnie effettuino voli in perdita. (tipo questo, o i voli Alitalia fatti "per volere politico").
Tra l'altro, Ryanair (come le altre compagnie) hanno abbandonato delle tratte, per esempio la Bergamo-Ciampino di Ryanair e la Bergamo-Fiumicino di Alitalia (sulla quale ho visto salire le 2-3 volte che ero a Bergamo a fare spotting una 20ina di persone su un E175 sulle 88 disponibili.
Lampo 13 ha scritto:L'EU avrebbe il dovere di intervenire, ma come gestire politicamente un attacco alla compagnia che "permette a tutti di volare con meno del costo per recarsi in aeroporto"?
Basterebbe, per sanare il mercato, decidere che tutte le Compagnie debbano pagare la stessa IVA sui biglietti,
che i contratti di handling siano tutti a parità di costi per parità di servizio, che tasse e versamenti pensionistici siano pagate nel luogo di lavoro del personale e non nel luogo di immatricolazione dell'aereo e che tutti i dipendenti, in quanto tali, abbiano contratti da dipendente e non da liberi professionisti.
Questo metterebbe tutte le Compagnie sullo stesso piano e la concorrenza avverrebbe sui servizi e sui costi reali.
Ma non succederà. Io, intanto, non ci volo e non ci ho mai volato, non supporto chi lavora in questo modo, anche
se effettuo almeno 45 voli l'anno...
Il discorso sulle sedi fiscali e il pagamento delle tasse è una cosa che va ben oltre le compagnie aeree (Amazon, Apple, Microsoft eccetera), così come il trattamento dei dipendenti a finta partita iva non è un problema di solo Ryanair.

Se Ryanair è fuori dalle regole, venga bastonata, giustamente. Ma se è dentro le regole, o si cambiano le regole, oppure è come pretendere di multare uno che va a 130 quando il limite è 130 e dire che è sul filo del rasoio.

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Flyingblueboy » 15 ottobre 2017, 18:44

No in questo caso parlavo degli aeroporti e dei sussidi e si sono stati bravi. Sfruttando meglio di altri i vuoti che hanno trovato.. anche nelle pieghe del regolamento europeo sul lavoro.. e questo costo nessuno lo calcola.. grava su di noi, cittadini.. ma come diceva andrea è un problema di regole.. o concorrenza interna. Sul filo anche qui.. ti assumono in irlanda, ma vivi in italia.. se ti ammali, paga l’ssn?
Ryanair è l’esempio che la libera circolazione del lavoro in Europa crea dei diritti negati..
Anche fr all’iniZio ha rischiato di chiudere ma adesso che è grande e forte, può turbare il mercato..
questo volevo dire.. ed ormai tutti i vettori o quasi sono sulla difensiva.. o alla rincorsa..
certo tanti altri ci hanno provato: go, buzz, sky europe, myair... E sono falliti anche perché hanno iniziato prima ed hanno iniziato in uk.. non è stata l’irlanda all’inizio ad aiutare fr, è stata l’uk a concedere le autorizzazioni.. poi loro hanno sfruttato e sfruttano il fatto che in europa alcuni paesi richiedono meno adempimenti/oneri verso i lavoratori o altre.. tanto è vero che az vola con le marche ei.. e. He amazon paga le tasse in lussemburgo.. con lo sconto.
non metto in dubbio il talento, ci sono tantissimi che sfruttano il talento ma poi si perdono nell’organizzazione..
Ryanair ha moltissimi pregi ed è stata finora brava a crescere.. alcune compagnie sono cresciute in fretta e poi sono crollate.. ma fr ha sfruttato delle situazioni ed adesso rischia di turbare il mercato.. è li che non va bene.
Ovviamente questa è un’ipotesi.. ma è molto difficile discriminare.. i volumi di fr sono enormi.. 400 aerei..
Qualcosa lo hanno sbagliato coi piloti, potrebbe essere una svista o potrebbe essere l’inizio della fine di chi cammina sempre sul limite. Il vantaggio di fr è che ha accumulato riserve di cash e può permettersi di volare alcune tratte in perdita e giocare coi limiti.. altri hanno meno equilibrio sui conti, basta una spinta e cadono. Tanti anni fa Go si permise di aprire una tratta da glasgow.. fr rispose con 3/4 frequenze giornaliere sulla stessa tratta a prezzi ridicoli, costringendo Go ad abbandonare glasgow prestwick. Questo lo racconta Barbara Cassani nel suo libro “go, an airline adventure”. Il comportamento di fr non è necessariamente fuori dalle regole ma di fatto ha estromesso un concorrente con la forza bruta.. Go non esiste più, è stata venduta ad easyjet.. però quando Go lascio’ qualla tratta fr dimezzò le frequenze..
ha infranto delle regole? Probabilmente no però questo è un esempio ch esiste uno squilibrio nel mercato, in parte perché pe regole sono diverse da paese a paese, in parte perché un soggetto con n molte roserve, se vuole può turbare il mercato.
Simili accuse sono state mosse ai vettori del golfo accusati di attingere a sussidi statali..

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da Flyingblueboy » 15 ottobre 2017, 19:16

Non è questo il thread ma ti rispondo sull’af447 con le parole di David Learmount di flight global: “the problem is the system!”
La mia interpretazione delle parole di learmont e’ la fretta.. la pressione, la fretta
Di arrivare in orario a destinazione, la fretta del pilota di lasciare il comando, e forse la
Svista di af, che ha aspettato a cambiare le pitot probe.. o magari stava aspettando il
Pezzo ed aveva schedulato al primo check..
la risposta è nel report della BEA. Tendenzialmente si parla di catena di eventi.. non è mai una singola causa..
quando learmont parla di sistema da l’impresSione che quanto è accaduto non è specifico della linea aerea e tu fai esempi che interessano vari vettori.
Il punto è trovare la causa e le cause di questa pressione ed Accelerazione e se alcuni elementi nel mercato alzano la pressione vanno disonnescati..
i piloti di ryanair in questa fase Hanno una alternativa ed hanno chiesto le ferie ed alcuni sono passati ad altri vettori..
Io non credo che il mestiere di pilota sia poco faticoso, per gli orari, le responsabilità, jet lag, la formazione, le visite, etc.. è brutto che il ceo di fr denigri la professione ma i requisiti sono tanti, e perdere un requisito vuole dire perdere il lavoro e non è una questione che si aplicca a fr, vale per tutti. Certo che O’Leary lo dice spesso, percui non mi stupisco se poi i piloti in massa chiedono ferie o se ne vanno.
Se gli altri sbagliano non è mal comune mezzo gaudio: ogni singolo sbaglio va analizzato e disinnescato. Lavorare sotto pressione credo sia un’aggravante..

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4686
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: ryanair

Messaggio da sardinian aviator » 16 ottobre 2017, 8:46

Basterebbe, per sanare il mercato, decidere che tutte le Compagnie debbano pagare la stessa IVA sui biglietti,
che i contratti di handling siano tutti a parità di costi per parità di servizio, che tasse e versamenti pensionistici siano pagate nel luogo di lavoro del personale e non nel luogo di immatricolazione dell'aereo e che tutti i dipendenti, in quanto tali, abbiano contratti da dipendente e non da liberi professionisti.


Allora perché non tornare anche alla "vecchia" IATA, quella che vincolava tutte le compagnie aderenti alla medesima tariffa per la medesima tratta, lasciando che la concorrenza facesse il suo corso solo sul servizio offerto?
Caro Lampo, tu ipotizzi un ritorno al vecchio caro e conosciuto passato, che però mi sembra inapplicabile al giorno d'oggi, soprattutto in Europa. Per me, io ci starei pure, ma dovremmo dire addio al trasporto aereo di massa (o quanto meno ridimensionarlo) come è diventato oggi.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6734
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 16 ottobre 2017, 9:14

sardinian aviator ha scritto:Basterebbe, per sanare il mercato, decidere che tutte le Compagnie debbano pagare la stessa IVA sui biglietti,
che i contratti di handling siano tutti a parità di costi per parità di servizio, che tasse e versamenti pensionistici siano pagate nel luogo di lavoro del personale e non nel luogo di immatricolazione dell'aereo e che tutti i dipendenti, in quanto tali, abbiano contratti da dipendente e non da liberi professionisti.


Allora perché non tornare anche alla "vecchia" IATA, quella che vincolava tutte le compagnie aderenti alla medesima tariffa per la medesima tratta, lasciando che la concorrenza facesse il suo corso solo sul servizio offerto?
Caro Lampo, tu ipotizzi un ritorno al vecchio caro e conosciuto passato, che però mi sembra inapplicabile al giorno d'oggi, soprattutto in Europa. Per me, io ci starei pure, ma dovremmo dire addio al trasporto aereo di massa (o quanto meno ridimensionarlo) come è diventato oggi.
Premesso che una cosa è pareggiare doveri e diritti ed un'altra è eliminare la concorrenza, io preferirei comunque la situazione esistente con la vecchia IATA alla Babele di oggi. Si ridurrebbe il trasporto aereo di massa?
Bene, altro ottimo motivo per desiderare un ritorno al passato... non mi pare che abbia un gran senso questa transumanza di ragazzetti urlanti che vanno il fine settimana a sballarsi da qualche parte o di anzianotti arrapati che vanno a fare turismo sessuale! Perché di questo si parla quando guardiamo al volo di massa.
Una famiglia normale vola, se va bene, una volta l'anno, spendere 50 euro in più o in meno a persona non cambia di una virgola la loro vacanza fatta di alberghi, ristoranti, visite ai musei e quant'altro;
chi ci guadagna dai voli a 50 euro sono le società che spediscono la gente in giro di continuo, e che risparmia spese di viaggio alla faccia del personale delle Compagnie aeree, ed i personaggi di cui sopra che così possono andare a Ibiza/Berlino o a Riga/Kiev.
Si, lo so, sono un vecchietto brontolone, ce ci vuoi fare? Per fortuna quando volo con la mia compagna lei non può volare con le low cost e quindi mi salvo... quando volo a Roma, mensilmente, prendo Alitalia o Wizzair e faccio buon viso a cattivo gioco vedendo i soprusi fatti facendo pagare al momento dell'imbarco, a chi ha una valigia le cui rotelle escono dalla gabbia, cifre intorno ai 50 euro... Mai capitato a me, tanto per chiarire.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3561
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: ryanair

Messaggio da spiridione » 16 ottobre 2017, 9:46

Lampo 13 ha scritto: Premesso che una cosa è pareggiare doveri e diritti ed un'altra è eliminare la concorrenza, io preferirei comunque la situazione esistente con la vecchia IATA alla Babele di oggi. Si ridurrebbe il trasporto aereo di massa?
Bene, altro ottimo motivo per desiderare un ritorno al passato... non mi pare che abbia un gran senso questa transumanza di ragazzetti urlanti che vanno il fine settimana a sballarsi da qualche parte o di anzianotti arrapati che vanno a fare turismo sessuale! Perché di questo si parla quando guardiamo al volo di massa.
Una famiglia normale vola, se va bene, una volta l'anno, spendere 50 euro in più o in meno a persona non cambia di una virgola la loro vacanza fatta di alberghi, ristoranti, visite ai musei e quant'altro;
chi ci guadagna dai voli a 50 euro sono le società che spediscono la gente in giro di continuo, e che risparmia spese di viaggio alla faccia del personale delle Compagnie aeree, ed i personaggi di cui sopra che così possono andare a Ibiza/Berlino o a Riga/Kiev.
Severo, ma giusto.

Quoto in toto. :wink:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: ryanair

Messaggio da MartaP » 16 ottobre 2017, 10:20

fabrizio66 ha scritto: Parli di biglietto a 9.99 euro, sei proprio sicuro che i passeggeri Ryanair pagano tutti questa tariffa? secondo me no, forse la pagano i primi 10 che prenotano sei mesi prima della partenza, gli altri pagano tariffe abbastanza in linea con molte altre major.
Confermo: due voli Raianchè ( andata e ritorno, per tre persone..) : mai speso meno di 500 euro.. :roll: ...
..... l'ho scelta comunque per l'aeroporto vicino (ok, è un'eresia.. :mrgreen: ..ho tre aeroporti nel raggio di 60 km... ), gli orari più compatibili con le mie esigenze e il Meal Deal.. la prossima volta provo i Sweet Treats..
Lampo 13 ha scritto: Bene, altro ottimo motivo per desiderare un ritorno al passato... non mi pare che abbia un gran senso questa transumanza di ragazzetti urlanti che vanno il fine settimana a sballarsi da qualche parte o di anzianotti arrapati che vanno a fare turismo sessuale! Perché di questo si parla quando guardiamo al volo di massa.
Quoto anch'io.
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4686
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: ryanair

Messaggio da sardinian aviator » 16 ottobre 2017, 16:44

spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Premesso che una cosa è pareggiare doveri e diritti ed un'altra è eliminare la concorrenza, io preferirei comunque la situazione esistente con la vecchia IATA alla Babele di oggi. Si ridurrebbe il trasporto aereo di massa?
Bene, altro ottimo motivo per desiderare un ritorno al passato... non mi pare che abbia un gran senso questa transumanza di ragazzetti urlanti che vanno il fine settimana a sballarsi da qualche parte o di anzianotti arrapati che vanno a fare turismo sessuale! Perché di questo si parla quando guardiamo al volo di massa.
Una famiglia normale vola, se va bene, una volta l'anno, spendere 50 euro in più o in meno a persona non cambia di una virgola la loro vacanza fatta di alberghi, ristoranti, visite ai musei e quant'altro;
chi ci guadagna dai voli a 50 euro sono le società che spediscono la gente in giro di continuo, e che risparmia spese di viaggio alla faccia del personale delle Compagnie aeree, ed i personaggi di cui sopra che così possono andare a Ibiza/Berlino o a Riga/Kiev.
Severo, ma giusto.

Quoto in toto. :wink:
Quoto anch'io e siamo tre: potremo fondare un'associazione. Aspettiamo Tartan e poi potremo fondare un partito.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6734
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 16 ottobre 2017, 16:57

sardinian aviator ha scritto:Quoto anch'io e siamo tre: potremo fondare un'associazione. Aspettiamo Tartan e poi potremo fondare un partito.
C'è una età minima per entrare in politica, una età massima non c'è? :mrgreen:

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3738
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: ryanair

Messaggio da danko156 » 16 ottobre 2017, 17:18

Inserisco qui il link dell'analisi de Lavoce.info sulla crisi di 4 compagnie aeree europee (non si parla solo di Ryan ma anche di Alitalia, Airberlin e Monarch).
http://www.lavoce.info/archives/49008/c ... sta-terra/

Su Ryan si dice:
Quella di Ryanair è invece l’unica crisi da eccesso di successo, la più eclatante perché interessa la compagnia che trasporta più passeggeri in Europa, ai prezzi più bassi e con la redditività più alta mai vista nell’aviazione mondiale. La compagnia ha abbondanza di utili, di passeggeri e di aerei, ma penuria di piloti, attratti da concorrenti più generosi. Deve così lasciare a terra decine di velivoli e centinaia di migliaia di passeggeri già prenotati. Eppure nell’ultimo esercizio ha riportato oltre 1,3 miliardi di euro di utile netto su 6,6 miliardi di fatturato, con una redditività del 20 per cento che non trova riscontro in nessun’altra compagnia al mondo. Nel trimestre aprile-giugno i profitti netti sono stati di 397 milioni di euro, in aumento del 55 per cento rispetto all’anno prima. Negli ultimi dodici mesi ha trasportato 127,3 milioni di passeggeri, con un aumento del 12 per cento rispetto ai dodici mesi precedenti. Nel solo settembre, già toccato dal taglio dei voli, ha trasportato un milione di passeggeri in più, con un load factor che da diversi mesi è stabilmente al 97 per cento. In pratica viaggia con aerei tutti pieni.

Non si può pertanto parlare di crisi finanziaria, tutt’altro, però non era mai accaduto prima che un vettore non fallito lasciasse a terra con brevissimo preavviso oltre 300mila passeggeri e tagliasse nel semestre successivo oltre quattro milioni di posti. Come è stato possibile?

La risposta è tutta nella personalità di Michael O’Leary che, come ogni rivoluzionario di successo, è rimasto ancorato ai caratteri della sua rivoluzione, avvenuta in un periodo di crisi dei vettori tradizionali, scioccati dalle Torri gemelle, con conseguente abbondanza di piloti, di aerei in costruzione e di passeggeri potenziali che non avevano mai volato prima. O’Leary è probabilmente l’unico venditore al mondo ad aver sin qui potuto sostenere che il cliente, visto quanto poco paga, ha sempre torto e lo stesso anche il dipendente. Nel secondo caso, ha scoperto che non è più possibile e in futuro dovrà trattare molto meglio i suoi piloti, pagandoli di più e forse alzando i prezzi. Se imparerà a trattare meglio anche i clienti non vi è nessuna ragione per ipotizzare un suo futuro declino. Ma non siamo certi che vorrà farlo.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8484
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: ryanair

Messaggio da mcgyver79 » 16 ottobre 2017, 17:40

Lampo 13 ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:Basterebbe, per sanare il mercato, decidere che tutte le Compagnie debbano pagare la stessa IVA sui biglietti,
che i contratti di handling siano tutti a parità di costi per parità di servizio, che tasse e versamenti pensionistici siano pagate nel luogo di lavoro del personale e non nel luogo di immatricolazione dell'aereo e che tutti i dipendenti, in quanto tali, abbiano contratti da dipendente e non da liberi professionisti.


Allora perché non tornare anche alla "vecchia" IATA, quella che vincolava tutte le compagnie aderenti alla medesima tariffa per la medesima tratta, lasciando che la concorrenza facesse il suo corso solo sul servizio offerto?
Caro Lampo, tu ipotizzi un ritorno al vecchio caro e conosciuto passato, che però mi sembra inapplicabile al giorno d'oggi, soprattutto in Europa. Per me, io ci starei pure, ma dovremmo dire addio al trasporto aereo di massa (o quanto meno ridimensionarlo) come è diventato oggi.
Premesso che una cosa è pareggiare doveri e diritti ed un'altra è eliminare la concorrenza, io preferirei comunque la situazione esistente con la vecchia IATA alla Babele di oggi. Si ridurrebbe il trasporto aereo di massa?
Bene, altro ottimo motivo per desiderare un ritorno al passato... non mi pare che abbia un gran senso questa transumanza di ragazzetti urlanti che vanno il fine settimana a sballarsi da qualche parte o di anzianotti arrapati che vanno a fare turismo sessuale! Perché di questo si parla quando guardiamo al volo di massa.
Una famiglia normale vola, se va bene, una volta l'anno, spendere 50 euro in più o in meno a persona non cambia di una virgola la loro vacanza fatta di alberghi, ristoranti, visite ai musei e quant'altro;
chi ci guadagna dai voli a 50 euro sono le società che spediscono la gente in giro di continuo, e che risparmia spese di viaggio alla faccia del personale delle Compagnie aeree, ed i personaggi di cui sopra che così possono andare a Ibiza/Berlino o a Riga/Kiev.
Si, lo so, sono un vecchietto brontolone, ce ci vuoi fare? Per fortuna quando volo con la mia compagna lei non può volare con le low cost e quindi mi salvo... quando volo a Roma, mensilmente, prendo Alitalia o Wizzair e faccio buon viso a cattivo gioco vedendo i soprusi fatti facendo pagare al momento dell'imbarco, a chi ha una valigia le cui rotelle escono dalla gabbia, cifre intorno ai 50 euro... Mai capitato a me, tanto per chiarire.
Fortunatamente il mondo va avanti invece che indietro, ci sono già fin troppe preclusioni per i poveracci (la cui povertà talvolta è solo nel portafogli... idem al contrario). :mrgreen:
E a proposito di presunti soprusi: c'è chi impone una penale a chi fa il furbo con il bagaglio (violando un contratto) e chi trattiene i soldi di un'intera prenotazione se non si segue la sequenza dei voli di un PNR alla perfezione... inibendo l'imbarco sui segmenti successivi a quello per cui è stato fatto no show. Soprusi? No, in entrambi i casi è tutto scritto nelle condizioni di trasporto.
McGyver

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3738
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: ryanair

Messaggio da danko156 » 19 ottobre 2017, 21:49

Ryanair: "Stop alle cancellazioni e pronti ad assumere piloti Alitalia"
O'Leary annuncia l'inversione di rotta per rilanciare la compagnia low cost dopo il caos voli
http://www.repubblica.it/economia/2017/ ... P9-S1.6-T1
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15561
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da JT8D » 19 ottobre 2017, 21:54

Dal Portale, riguardo l'incontro di oggi tra ENAC e Michael O’Leary:

http://www.md80.it/2017/10/19/il-presid ... compagnia/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4686
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: ryanair

Messaggio da sardinian aviator » 31 ottobre 2017, 16:29

Scusate ma ho necessità di un'informazione. Qualcuno può provare a vedere se il sito di Ryanair è accessibile? E' un pezzo che provo ma non si apre manco a morì (e gli altri si)
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1817
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: ryanair

Messaggio da fabrizio66 » 31 ottobre 2017, 16:53

sardinian aviator ha scritto:Scusate ma ho necessità di un'informazione. Qualcuno può provare a vedere se il sito di Ryanair è accessibile? E' un pezzo che provo ma non si apre manco a morì (e gli altri si)
no non si apre, prova con l app di Ryanair. sembra funzionare

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4686
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: ryanair

Messaggio da sardinian aviator » 31 ottobre 2017, 17:07

fabrizio66 ha scritto:
sardinian aviator ha scritto:Scusate ma ho necessità di un'informazione. Qualcuno può provare a vedere se il sito di Ryanair è accessibile? E' un pezzo che provo ma non si apre manco a morì (e gli altri si)
no non si apre, prova con l app di Ryanair. sembra funzionare
Grazie (scusate l'OT)
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15561
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: ryanair

Messaggio da JT8D » 31 ottobre 2017, 20:40

Ora funziona, ho appena guardato i comunicati stampa e sembra tutto ok :wink: .

A proposito, riguardo l'ultimo comunicato inerente i risultati H1:

http://www.md80.it/2017/10/31/ryanair-a ... -semestre/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6734
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: ryanair

Messaggio da Lampo 13 » 4 dicembre 2017, 17:51


fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1817
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: ryanair

Messaggio da fabrizio66 » 4 dicembre 2017, 23:42

Per quanto riguarda le multe credo debbano essere proporzionali alla ricchezza di chi la subisce.
Una multa di 700 euro per eccesso di velocità a me farebbe piangere a Briatore credo che neanche se ne accorgerebbe.
Multare Ryanair per 5 milioni , con il rischio che corre come dice l articolo, ad una società che fa 1.3 mld di utile non ha senso.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: ryanair

Messaggio da camicius » 6 dicembre 2017, 10:41

fabrizio66 ha scritto:Per quanto riguarda le multe credo debbano essere proporzionali alla ricchezza di chi la subisce.
Una multa di 700 euro per eccesso di velocità a me farebbe piangere a Briatore credo che neanche se ne accorgerebbe.
Multare Ryanair per 5 milioni , con il rischio che corre come dice l articolo, ad una società che fa 1.3 mld di utile non ha senso.
In alternativa dovrebbe essere che ad ogni recidiva, raddoppi l'importo della multa. Arriva abbastanza presto il momento in cui si deve per forza rigare dritto....




Bonus track:
http://catania.meridionews.it/articolo/ ... -la-pista/
Senza risposta sono rimaste le domande in merito all'età e all'esperienza del pilota, alla presenza di un co-pilota a bordo, alle motivazioni che hanno spinto il comandante a non scegliere di atterrare in un altro aeroporto siciliano,
Non sapevo che Ryanair avesse eliminato il primo ufficiale...
https://www.facebook.com/MeridioNews/vi ... 671819745/
I commenti, perdio, i commenti!
Con Alitalia non ha mai fatto un atterraggio brusco perchè hanno degli Airbus con (per farla facile) una sorta di "atterraggio assistito". Ryanair invece ha in dotazione i 737,i quali non hanno nessun sistema che viene in aiuto al pilota per atterrare piú dolcemente,ma vi è una spiegazione ancora piú macchinosa dietro agli atterraggi bruschi dei piloti Ryanair. Piú brusco atterri piú freni l'aereo velocemente,perchè la maggior parte dell'energia cinetica dell'aereo viene dispersa proprio nel momento in cui le ruote toccano terra. Facendo così,liberano la pista dal primo raccordo disponibile e vanno subito al parcheggio perchè piú i motori stanno accesi e piú consumano. E la loro scelta geniale sta proprio nell'aver scelto i 737,i quali hanno un carrello molto piú resistente degli Airbus e di conseguenza possono permettersi di fare tutto questo. Quindi per farla facile,atterrano così bruscamente soltanto per risparmiare (ma d'altronde viaggiando con una low cost cosa ci si può aspettare se non una politica aziendale incentrata sul risparmio?)
Furboni questi di Ryanair...
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: ryanair

Messaggio da air.surfer » 6 dicembre 2017, 11:06

camicius ha scritto:
Con Alitalia non ha mai fatto un atterraggio brusco perchè hanno degli Airbus con (per farla facile) una sorta di "atterraggio assistito". Ryanair invece ha in dotazione i 737,i quali non hanno nessun sistema che viene in aiuto al pilota per atterrare piú dolcemente,ma vi è una spiegazione ancora piú macchinosa dietro agli atterraggi bruschi dei piloti Ryanair. Piú brusco atterri piú freni l'aereo velocemente,perchè la maggior parte dell'energia cinetica dell'aereo viene dispersa proprio nel momento in cui le ruote toccano terra. Facendo così,liberano la pista dal primo raccordo disponibile e vanno subito al parcheggio perchè piú i motori stanno accesi e piú consumano. E la loro scelta geniale sta proprio nell'aver scelto i 737,i quali hanno un carrello molto piú resistente degli Airbus e di conseguenza possono permettersi di fare tutto questo. Quindi per farla facile,atterrano così bruscamente soltanto per risparmiare (ma d'altronde viaggiando con una low cost cosa ci si può aspettare se non una politica aziendale incentrata sul risparmio?)
Furboni questi di Ryanair...
Sara' pure che il primo ufficiale piu' scamuffo di alitalia ha migliaia di ore di volo mentre sovente in FR ci sono piloti appena formati con un paio di cento ore di volo?? Domando, eh? ;-)

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: ryanair

Messaggio da camicius » 6 dicembre 2017, 11:23

air.surfer ha scritto:
Sara' pure che il primo ufficiale piu' scamuffo di alitalia ha migliaia di ore di volo mentre sovente in FR ci sono piloti appena formati con un paio di cento ore di volo?? Domando, eh? ;-)
Sarà anche, per l'amore.

Ma è successo anche che tu prendessi un biglietto Alitalia, salissi su un aereo in livrea Alitalia, e, finendo fuori pista in atterraggio, mi accorgessi che grattando sotto la vernice ci fosse scritto Carpatair...

Ryanair non è sicuramente una compagnia di santi, ma manco Alitalia...

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: ryanair

Messaggio da air.surfer » 6 dicembre 2017, 11:32

camicius ha scritto:[
Ma è successo anche che tu prendessi un biglietto Alitalia, salissi su un aereo in livrea Alitalia, e, finendo fuori pista in atterraggio, mi accorgessi che grattando sotto la vernice ci fosse scritto Carpatair...
Ryanair non è sicuramente una compagnia di santi, ma manco Alitalia...
Be' quello e' un discorso diverso.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4635
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: ryanair

Messaggio da SuperMau » 6 dicembre 2017, 11:34

al netto della polemica AZ/FR , articolo scritto col c**o, sensazionalistico, pieno di minchiate in maniera allucinante, (i commenti pure peggio), che tra i passeggeri e la scrittrice del pezzo non so chi sia peggio.....

Peccato che con i problemi cardiaci che hanno in famiglia non siano morti tutti di infarto.....Neanche sui peggiori tabloid inglesi.

E in tutto questo, il problema piu'grave e'che questa gente ha diritto di voto......
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: ryanair

Messaggio da air.surfer » 6 dicembre 2017, 11:45

Infatti. E poi vogliamo parlare del pilota? Perche non ha fatto un altro paio di avvicinamenti pure per pista 08 per poi chiedere il dirottamento per poi ritornare a canossa perche' senza carburante e atterrare a Katanga?? Nemmeno c'era temporale!!! :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11191
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ryanair

Messaggio da flyingbrandon » 6 dicembre 2017, 11:49

SuperMau ha scritto:al netto della polemica AZ/FR , articolo scritto col c**o, sensazionalistico, pieno di minchiate in maniera allucinante, (i commenti pure peggio), che tra i passeggeri e la scrittrice del pezzo non so chi sia peggio.....

Peccato che con i problemi cardiaci che hanno in famiglia non siano morti tutti di infarto.....Neanche sui peggiori tabloid inglesi.

E in tutto questo, il problema piu'grave e'che questa gente ha diritto di voto......
Concordo....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1817
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: ryanair

Messaggio da fabrizio66 » 6 dicembre 2017, 13:26

La cosa più grave di tutto, secodno me è che Ryanair si è scusata....

ma quand'è che una azienda seria, tira fuori le palle e denuncia una sua cliente per diffamazione e l articolista che scrive il pezzo , viste tutte le ca**ate che hanno scritto?

è mai possibile che ogni volta che un cliente fa o dice una cavolata palesemente fuori da ogni logica ci debbano essere commenti e scuse da parte dell azienda?
per il lavoro che faccio il cliente per me è sacrosanto, però in alcuni casi si dovrebbe evidenziare anche in maniera legale i suoi comportamenti, soprattutto per tutelare l'azienda.

Rispondi