Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
butterfly
FL 300
FL 300
Messaggi: 3258
Iscritto il: 9 ottobre 2008, 22:59
Località: CVG

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da butterfly » 29 maggio 2012, 19:34

Io volo spesso su USA con Alitalia e devo dire che per molti versi la preferisco alle cugine AF e DL e di sicuro al carro bestiame 747 di LH (ovviamente parlo di economy class)
unica pecca di Alitalia che io trovo è sul 330 di Airone non c'è l'IFE personale ma non c'è spesso neanche con la cugina DL (767)
poi cosa che ho qualche difficoltà a reggere è l'atteggiamento medio (preciso medio) degli assistenti di volo che gli amici americani trovano tipicamente deprecabile ovvero le assistenti di volo donne se la tirano a tal punto che se gli scappa di mano uccidon qualcuno e invece sia uomini che donne hanno l'approccio "we tutto bene" invece che quell'atteggiamento professionale, cortese e distaccato dei loro colleghi americani/francesi
riguardo al cibo da Roma è splendido dagli USA un po meno
my two cents
La morte non sta nel non comunicare, ma nel non poter essere più compresi (Pier Paolo Pasolini)

skype id: ladymachbet

http://www.giuda.it

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da air.surfer » 29 maggio 2012, 20:17

butterfly ha scritto: poi cosa che ho qualche difficoltà a reggere è l'atteggiamento medio (preciso medio) degli assistenti di volo che gli amici americani trovano tipicamente deprecabile ovvero le assistenti di volo donne se la tirano a tal punto che se gli scappa di mano uccidon qualcuno ..
Sempre meglio delle AV americane (di lungo) che mediamente hanno duecento anni. :mrgreen:

Avatar utente
butterfly
FL 300
FL 300
Messaggi: 3258
Iscritto il: 9 ottobre 2008, 22:59
Località: CVG

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da butterfly » 29 maggio 2012, 20:32

air.surfer ha scritto:
butterfly ha scritto: poi cosa che ho qualche difficoltà a reggere è l'atteggiamento medio (preciso medio) degli assistenti di volo che gli amici americani trovano tipicamente deprecabile ovvero le assistenti di volo donne se la tirano a tal punto che se gli scappa di mano uccidon qualcuno ..
Sempre meglio delle AV americane (di lungo) che mediamente hanno duecento anni. :mrgreen:
ricordo una volta che sfortunatamente capitai in un posto corridoio ed i loro culi pachidermici passarono la notte a sbattermi addosso :oops:
La morte non sta nel non comunicare, ma nel non poter essere più compresi (Pier Paolo Pasolini)

skype id: ladymachbet

http://www.giuda.it

Avatar utente
thranduil
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 505
Iscritto il: 7 maggio 2007, 21:12
Località: monza

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da thranduil » 29 maggio 2012, 20:44

scelto sempre il menù giapponese per la verità :twisted:
Nothing is over until we decide it is!
Was it over when the Germans bombed Pearl Harbor? Hell, no!

Bluto Blutarski

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9127
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da air.surfer » 29 maggio 2012, 20:48

butterfly ha scritto: ricordo una volta che sfortunatamente capitai in un posto corridoio ed i loro culi pachidermici passarono la notte a sbattermi addosso :oops:
eh eh...

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3211
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Alitalia: prima (e forse ultima) volta.

Messaggio da Limosky91 » 30 maggio 2012, 0:02

thranduil ha scritto:scelto sempre il menù giapponese per la verità :twisted:
da Tokyo il menù giapponese di difende veramente bene, da Roma proprio non saprei :mrgreen:
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

Rispondi