low cost lungo raggio

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
erniscar
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 giugno 2006, 10:57

low cost lungo raggio

Messaggio da erniscar » 8 novembre 2012, 18:27

buona sera , vorrei capire perchè nessuna compagnia si è ancora avventurata verso il mercato del low cost a lungo raggio,mi spiego meglio. La mentalità per fare profitto di una compagnia low cost da quello che so è quella di cercare di riempire un aereo da 150 posti per farlo volare in media 6-7 volte in una giornata. Per risolvere questa questione non si potrebbe utilizzare un aereo di grosse dimensioni come l'a380 che se non sbaglio può trasportare sulle 550 persone. Se ad esempio queste compagnie proponessero un'unica rotta low cost come ad esempio Londra-New york non avrebbero gli aerei sempre pieni ? quello che voglio dire è di creare una sorta di rotta principale tra Usa ed Europa da dove poi ci si possa muovere usando compagnie low cost locali europee o americane. L'unica spiegazione che mi sono dato sono i costi aereoportuali alti per questo tipo di rotte,slot troppo elevati e forse il fatto di essere obbligati a fornire determinati servizi per voli oltre le 3 ore. Penso invece che la quantita' di carburante per far volare ad esempio un 737-800 6/7 volte al giorno e un airbus a380 per un volo di 7h sia più o meno la stessa(magari sbaglio invece :roll: ). Vorrei avere pareri a riguardo. grazie a tutti !

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da MarcoGT » 8 novembre 2012, 18:40

E come faresti a fare un Londra-New York 6/7 volte al giorno?

Mario52
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 2 marzo 2012, 18:40

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Mario52 » 8 novembre 2012, 18:51

erniscar ha scritto:buona sera , vorrei capire perchè nessuna compagnia si è ancora avventurata verso il mercato del low cost a lungo raggio,mi spiego meglio. La mentalità per fare profitto di una compagnia low cost da quello che so è quella di cercare di riempire un aereo da 150 posti per farlo volare in media 6-7 volte in una giornata. Per risolvere questa questione non si potrebbe utilizzare un aereo di grosse dimensioni come l'a380 che se non sbaglio può trasportare sulle 550 persone. Se ad esempio queste compagnie proponessero un'unica rotta low cost come ad esempio Londra-New york non avrebbero gli aerei sempre pieni ? quello che voglio dire è di creare una sorta di rotta principale tra Usa ed Europa da dove poi ci si possa muovere usando compagnie low cost locali europee o americane. L'unica spiegazione che mi sono dato sono i costi aereoportuali alti per questo tipo di rotte,slot troppo elevati e forse il fatto di essere obbligati a fornire determinati servizi per voli oltre le 3 ore. Penso invece che la quantita' di carburante per far volare ad esempio un 737-800 6/7 volte al giorno e un airbus a380 per un volo di 7h sia più o meno la stessa(magari sbaglio invece :roll: ). Vorrei avere pareri a riguardo. grazie a tutti !
In realtà molte compagnie hanno provato a lanciare voli low cost intercontinentali: penso ad esempio - alla fine degli anni '70 - i voli da Londra a New York della Laker (Skytrain) o i voli lanciati - qualche anno fa - da Londra a Hong Kong.... Tutte le iniziative sono però fallite, in primo luogo per la concorrwenza spietata delle compagnie tradizionali. che sono in grado di offrire comunque tariffe concorrenziali.

Ci riprova - a partire dall'estate 2013 - Norwegian che lancia voli da Oslo e Stoccolma per New York e Bangkok con i propri 787 che saranno xconsegnati a partire da maggio.

Vedremo come reagitrà SAS....

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12027
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da AirGek » 8 novembre 2012, 18:59

MarcoGT ha scritto:E come faresti a fare un Londra-New York 6/7 volte al giorno?
Eh ma se tu puoi caricare un unico aereo con 6/7 volte i passeggeri che caricheresti su un aereo che vola 6/7 volte al giorno basta un viaggio. 8) :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da bigshot » 8 novembre 2012, 19:26

Comunque c'è già Scoot

http://www.jetphotos.net/viewphoto.php? ... 968&nseq=2

Tempo fa sembra anche anche Ryanair ci pensasse ma non ne hanno fatto più niente.

FrancoAegee
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 69
Iscritto il: 23 aprile 2012, 11:49

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da FrancoAegee » 9 novembre 2012, 18:17

Semplicemente perchè il concetto di NO FRILLS su un volo che dura minimo 7 ore non è attuabile.

Adesso ti fai un FCO-JFK con 600 euro, tu saresti disposto a pagarne 250 ma NON caricare bagaglio NON avere generi di conforto, NON poter scegliere il posto...........................Io personalmente NO

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da tiziano79 » 24 novembre 2012, 18:12

Per proporre un volo low cost ed avere il costo del biglietto inferiore rispetto ad una compagnia tradizionale con un volo tradizionale devi tagliare le spese... E cosa tagli? Pasto? Bagaglio?ife? Tutte cose che NON si possono assolutamente tagliare su un volo intercontinentale!
Occhio...

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da MarcoGT » 24 novembre 2012, 20:50

tiziano79 ha scritto:Per proporre un volo low cost ed avere il costo del biglietto inferiore rispetto ad una compagnia tradizionale con un volo tradizionale devi tagliare le spese... E cosa tagli? Pasto? Bagaglio?ife? Tutte cose che NON si possono assolutamente tagliare su un volo intercontinentale!
Beh, l'IFE ancora ora non c'è su tutti gli a/m (parlo di IFE personale, ovviamente)

FrancoAegee
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 69
Iscritto il: 23 aprile 2012, 11:49

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da FrancoAegee » 28 novembre 2012, 15:16

tiziano79 ha scritto:Pe cosa tagli? Pasto? Bagaglio?ife? Tutte cose che NON si possono assolutamente tagliare su un volo intercontinentale!


per completezza conosco gente che pur di avere un FCO-JFK a 150 euro sarebbe disposto a rinunciare a bagaglio, Ife e posto.....troverai sempre uno che ti dirrà "Posso stare 7 ore senza mangiare, tanto come decollo mi metto a dormire" hai voglia a trovarne, sopratutto noi italiani quando c'e da far nozze coi fichi secchi siamo i primi

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1381
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da flyforever85 » 28 novembre 2012, 15:34

C'e anche da considerare che se pagate un volo 600 euro ne state dando 400 agli aeroporti e 200 alla compagnia... per certi aspetti i biglietti aerei sono gia' tirati all'osso...
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3210
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Limosky91 » 28 novembre 2012, 18:45

flyforever85 ha scritto:C'e anche da considerare che se pagate un volo 600 euro ne state dando 400 agli aeroporti e 200 alla compagnia... per certi aspetti i biglietti aerei sono gia' tirati all'osso...

Verissimo! Tipo AZ (non so se per bug o voluto) ha lanciato i "soliti" 400€ per l'estremo oriente: di questi 400 quasi 250 sono di tasse quindi si presuppone che il ricavato della compagnia sia di 150€ a pax. Chiaro che a questa tariffa ci sono solo un numero limitato di posti, molti sono già occupati dai pax in partenza dall'estremo oriente in tour in Italia (che quindi pagano il Tour Operator che a sua volta, siccome riempie, ottiene sconti).

Una low cost long haul? Mi vengono in mente Air Asia X, Jetstar Airways e la già citata Scoot (quest'ultima veramente con spirito da low cost come ad esempio l'IFE tramite IPad a pagamento).
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

Avatar utente
Skip100
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 846
Iscritto il: 20 aprile 2008, 14:05
Località: Vicenza
Contatta:

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Skip100 » 28 novembre 2012, 19:12

FrancoAegee ha scritto: Adesso ti fai un FCO-JFK con 600 euro, tu saresti disposto a pagarne 250 ma NON caricare bagaglio NON avere generi di conforto, NON poter scegliere il posto...........................Io personalmente NO
Bè le compagnie low cost non è che non ti fanno caricare bagaglio, non ti fanno avere generi di conforto e non ti lasciano scegliere il posto... semplicemente ti lasciano decidere se tutti questi "extra" li vuoi o meno. Nel prezzo (basso) non ci sono, se li vuoi, li paghi.
Quindi penso che se ce ne fosse la possibilità qualche pax che si costruisce il prezzo del biglietto su misura lo potremmo trovare anche su un intercontinentale...
"La vita è troppo breve per bere vini mediocri" - Johann Wolfgang von Goethe :drinking:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Paolo_61 » 29 novembre 2012, 9:52

Skip100 ha scritto:
FrancoAegee ha scritto: Adesso ti fai un FCO-JFK con 600 euro, tu saresti disposto a pagarne 250 ma NON caricare bagaglio NON avere generi di conforto, NON poter scegliere il posto...........................Io personalmente NO
Bè le compagnie low cost non è che non ti fanno caricare bagaglio, non ti fanno avere generi di conforto e non ti lasciano scegliere il posto... semplicemente ti lasciano decidere se tutti questi "extra" li vuoi o meno. Nel prezzo (basso) non ci sono, se li vuoi, li paghi.
Quindi penso che se ce ne fosse la possibilità qualche pax che si costruisce il prezzo del biglietto su misura lo potremmo trovare anche su un intercontinentale...
Generalmente (salvo biglietti promozionali a 1 centesimo e amenità simili), se al prezzo del biglietto di una LC aggiungi tutti i "servizi opzionali" ti trovi a pagare quanto (o addirittura di più) paghi con una major.
Contando che sul LR questi servizi diventano quasi una necessità, diventa difficile per la LC attrarre passeggeri (salvo i malaccorti che si fermano al solo costo del biglietto, senza guardare cosa comprende).

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da N176CM » 29 novembre 2012, 10:48

Non sono nemmeno tanto i servizi "ordinari" al pax quelli che fanno la differenza (potrebbero essere messi a pagamento e comprati come sul corto raggio), quanto il sistema di gestione che è totalmente differente. Un volo di lungo raggio si basa necessariamente su un concetto di hub e se anche fosse ipotizzabile un ptp (tipo un LGW-JFK-LGW di U2) richiederebbe necessariamente la gestione dei transiti, che per una LC vuol dire molti soldi, nonchè un sistema serio di riprotezioni in caso di ritardi, cancellazioni etc e tutto questo se non fai parte di un'alleanza e per di più sei una LC non lo vedo molto fattibile...
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
mormegil
FL 300
FL 300
Messaggi: 3411
Iscritto il: 23 febbraio 2007, 15:55

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da mormegil » 29 novembre 2012, 11:29

Già me lo vedo :mrgreen:
Londra (Luton) - New York (Grand Rapids [GRR], Michigan)

:mrgreen: :mrgreen:
Immagine
N176CM ha scritto:[...] in questo caso non si può usare lo stratagemma dei COA multipli... anche perchè una destinazione del tipo Frankfurt (Munchen) nemmeno Ryanair riuscirebbe a farla :mrgreen: :mrgreen:

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da tiziano79 » 3 dicembre 2012, 19:19

NO...NON è PROPONIBILE,,,
Occhio...

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Mobius » 24 dicembre 2012, 17:22

Mi permetto di segnalare Air Transat: quest'estate ho trovato SUF-YYZ-SUF a 360€ e una mia collega mi ha detto che ha fatto una FCO-YUL-FCO pagando quella stessa cifra. Per un viaggio intercontinentale di a/r è poco...
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

manama
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 31
Iscritto il: 1 maggio 2007, 11:19
Località: lodi

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da manama » 28 dicembre 2012, 16:00

beh....un milano/amsterdam/detroit molto veloce ( due notti di permanenza ) volato con klm/delta e prenotato all ultimo momento mi e' costato 620 eur.... mi sembra decisamente low costo su un lungo raggio volato da compagnie commerciali, soprattutto se rapportato ai costo delle low cost a livello europeo (miglia volate/ore di volo)....

con bagaglio compreso e pasto a bordo....

non mi sembra male

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4678
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: low cost lungo raggio

Messaggio da Valerio Ricciardi » 28 dicembre 2012, 19:52

mormegil ha scritto:Già me lo vedo :mrgreen:
Londra (Luton) - New York (Grand Rapids [GRR], Michigan)

:mrgreen: :mrgreen:
Perfetto, così la differenza te la spendi a momenti con un ben più pericoloso spostamento in pullmann...

Però fra non far portare bagagli, e ridurre la franchigia (che ne so, un solo collo 8 kg veri a mano e 15 kg veri in stiva) oltre a proporre spuntini economici e giornali a pagamento, fornendo solo acqua minerale... qualcosa si può limare, azzerare il bagaglio in stiva non ha senso alcuno ...a meno che non si tratti di una persona che per lavoro va tre giorni
a NY, per dire... ma a quello il biglietto "normale in normale offerta" lo rimborsa l'azienda, che se lo scarica dall'imponibile.

Poi non è ce per un viaggio di 7 ore puoi ridurre allo spasimo il pitch...
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Rispondi