Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7205
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 16 marzo 2017, 16:18

fastfreddy ha scritto:sì, potresti per esempio emigrare nelle campagne della Corea del Nord ...non credo siano molto differenti da quelle lombarde di fine '800
Ahi, ahi, ahi, scarseggiano gli argomenti...
Sono emigrato in Polonia e vivo dove mi pare, pensando quel che voglio e scrivendo quel che mi piace!

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 16 marzo 2017, 16:29

Lampo 13 ha scritto:
fastfreddy ha scritto:sì, potresti per esempio emigrare nelle campagne della Corea del Nord ...non credo siano molto differenti da quelle lombarde di fine '800
Ahi, ahi, ahi, scarseggiano gli argomenti...
Sono emigrato in Polonia e vivo dove mi pare, pensando quel che voglio e scrivendo quel che mi piace!
veramente mi sembra che tu non voglia riconoscere il fatto che se sei quì a discutere puoi farlo per merito di qualche sfruttatore capitalista alla Bill Gates e che se oggi la Polonia è un paese democratico dove puoi vivere bene forse dipende anche dal fatto che si sono convertiti al libero mercato ...forse è

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3912
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 16 marzo 2017, 22:38

EI-ISA è stato utilizzato da AB per effettuare DUS-JFK-DUS il 10 marzo.

Da Flightradar24:
2017-03-11
AZ8009 Dusseldorf (DUS) Rome (FCO) - 09:12 - Landed 10:35
2017-03-10
AB7451 New York (JFK) Dusseldorf (DUS) 17:55 EST 19:15 07:05 CET Landed 07:05
2017-03-10
AB7480 Dusseldorf (DUS) New York (JFK) 09:45 CET 11:05 12:30 EST Landed 13:31
2017-03-10
AZ8008 Rome (FCO) Dusseldorf (DUS) - 06:31 - Landed 08:27
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 0:37

fastfreddy ha scritto:Hai una mentalità parecchio assistenzialista, si capisce tra le righe ...non che mi a spettassi molto da chi lavora per lo Stato
Non so perché te lo aspettassi...non ho mai lavorato in un'azienda statale e , nella mia vita, sono stato anche libero professionista.
fastfreddy ha scritto: non sono sicuro di aver capito cosa intendi ...so che i carrozzoni esistono ad uso e consumo dei politici e già solo per questo andrebbero chiusi all'istante
I casi possono essere molteplici...quello che hai scritto qua, cioè un carrozzone ad uso politico. Se così fosse saresti proprio folle a pensare che chiuso questo il "politico" smetta di fare ciò che vuole con i tuoi/miei soldi...e dico anche "miei" perché, fino a prova contraria, che il mio stipendio venga decurtato dalle tasse sempre e comunque senza sgarri è una cosa certa. Se fosse un problema puramente di incapacità amministrativa e quindi in totale buona fede, il chiuderla potrebbe essere un danno sociale/economico , su diversi livelli, che noi, nella nostra ignoranza non conosciamo. Io non sono del mestiere ....politico/economico...ma ho imparato che , al giorno d'oggi, nessuno fa niente per niente...tanto meno sono conscio di non essere circondato da atti di bontà ...quindi che non chiudano per non lasciarmi a casa ne sono certo (se tenermi fosse un costo e basta). In nessuno dei due casi qua sopra elencati, sicuramente in modo semplicistico , la chiusura del carrozzone porta benefici a te...o a qualsiasi altro italiano. Non conoscendo aspetto e vedo.

fastfreddy ha scritto: i soldi investiti male sono soldi investiti male, in ogni caso ...in un mondo globalizzato sempre più competitivo dove dominano le logiche di mercato non possiamo più permetterci di mantenere carrozzoni pubblici "perché almeno un pò di gente ci campa" ...sul mercato o competi o sei morto ...
Concordo con te...i soldi investiti male sono investiti male. Il punto è che non ho una visione "globale" così ampia per capire visto che , spesso, il ritorno arriva da altro. Ho letto anche con stupore un'analisi economica, dell'Europa in generale, risalente al 2014 o 2015, dove mostravano paese per paese, quanto avevano dato all'Europa e quanto preso dall'Europa....ci credi che l'Italia e 4 altre nazioni sono quelle che hanno dato più che ricevuto? L'altra era la Germania, la Francia e poi non ricordo. Mi sono stupito perché , quando sento qualche notizia, c'è sempre l'impressione che noi italiani siamo quelli con l'anello al naso , fanalino di coda ovunque...sticazzi invece. La Spagna che sembra tutta una espansione...prendeva molto più di quello che dava. Tanti paesi più o meno uguale. Ho capito davvero che ne capisco poco di politica e politica economica...quindi evito di avere in mano "certezze".
fastfreddy ha scritto: ma le dinamiche di mercato non le puoi stabilire a tavolino ...il mercato, quando funziona ed è ben regolamentato, è in grado da solo di garantire accesso a tutti e il successo dei migliori ...e poi scusa, machemmefrega di volare con AZ o con Emirates? ...da cittadino e consumatore ormai globalizzato, quale sarebbe il valore aggiunto di volare con una compagnia piuttosto che con un'altra? ...a me interessa ricevere il servizio migliore possibile al costo più contenuto possibile, che si chiami Alitalia o Emirates o Lufthansa ...più scelta c'è, meglio è sia per il prezzo che per la qualità e quantità dell'offerta ...cosa c'è che non ti piace delle dinamiche del libero mercato? ...certo, non un mercato selvaggio
A parte che le stabiliscono proprio a tavolino...perché hanno la capacità di influenzare "serenamente" l'opinione pubblica...a te non importa niente di volare con una o con l'altra...ma ad un paese di non dipendere solo da altro parecchio. A me piace tutto....figurati...mi piace anche parlare con te... :mrgreen: scherzi a parte...il mercato è libero...ma a te appare così...in realtà anche nel mercato libero ci sono degli accordi....lascialo in mano a pochi che sono riusciti a sbaragliare il resto e poi non ho mica la certezza che il prezzo venga incontro a noi "consumatori".

fastfreddy ha scritto: se l'Italia si trasfoma in un paese di lavoratori sotto-pagati è perché non ci sono evidentemente motivi per pagarli di più questi lavoratori ...
Eh no...questa è una cagata... :mrgreen: questo dipende da quanto un paese decide di puntare e di che "leggi del mercato" vuole far girare...ho diversi colleghi fisici che qua, con me, prendevano delle borse di studio ridicole perché hanno tagliato completamente la ricerca...negli USA sono stati coperti di soldi. Anche a me , ai tempi, avevano risposto aziende olandesi e americane...in Italia , anche, ma sottopagato...e ho cambiato strada...soprattutto perché volevo fare il pilota. Il motivo principale per cui diventiamo un paese di lavoratori sottopagati è perché non interessa più quello che tra i lavoratori faccia la differenza...ma che costi poco. Siccome trovi serenamente qualcuno che fa o dice di saper fare il lavoro come te e si fa pagare la metà (poi magari lo fa anche bene eh), perché magari la metà nel suo paese è un "botto di soldi"...ecco che il lavoro lo prende un altro (e porta i soldi all'estero). Succede anche il contrario. Ho amici che hanno rifiutato il corso comando in Easyjet perché sarebbero dovuti andare in Portogallo. Lo stipendio "portoghese" è basso...perché la vita la costa poco...ma se tu vuoi tenere un piede anche in Italia prendi troppo poco. . Perché il "Made in Cina"? Per la qualità? No...costa poco! Tutto qua. Ma come è scoppiata la bolla del costa tanto (quindi "sembrava" di qualità) ...scoppierà anche quella del costa poco. Le cose hanno il loro prezzo "giusto"...ci arriveremo...in fondo non è da tanto che si sono "spalancate le frontiere"...ed è ovvio che ogni paese abbia i suoi riferimenti per "caro"..."non caro"...."tanto"..."poco"....e arriveremo ad un punto di equilibrio.
fastfreddy ha scritto: se fossimo pieni di aziende eccellenti (ovvero non fallimentari come AZ) vedi che avremmo molti più lavoratori di alto livello che verrebbero ben pagati, ma in Italia la gente studia poco, se studia ed è brava emigra perché il merito non viene premiato, poi ci sono i paraculi che finiscono, per esempio, in aziende come AZ ....insomma è un sistema inefficiente che non è in grado di competere con i paesi avanzati

Come sopra...abbiamo ottime aziende...e infatti proprio quelle eccellenti lavorano parecchio anche per l'estero. Però ti contraddici....dici che se fossimo pieni di aziende eccellenti molti lavoratori verrebbero pagati di più ...ma in Italia la gente brava emigra perché qua il merito non viene premiato. Allora? È colpa nostra, che studiamo poco e non siamo eccellenti o il sistema di non premiare chi eccelle che crea il problema? È perché pagarlo di più se trovo uno che costa meno ? Si va beh...è meno eccellente...ma l'acquirente...anche esso ben lontano dall'eccellenza...compra lo stesso.
fastfreddy ha scritto:
...certo che non voglio un mercato selvaggio dove l'operaio viene sfruttato, ma tra i dipendenti di Amazon e quelli di Alitalia ci passa un mare di soluzioni intermedie perfettamente accettabili ...è veramente curioso che chi come te guadagna migliaia di euro al mese grazie al carrozzone su cui sta comodamente seduto pontifichi sui diritti dei lavoratori
Questa non l'ho capita. Se prendo migliaia di euro devo godere di qualcuno che viene "schiavizzato"? Per parlare dovrei prenderne centinaia? Perché, secondo te, la strada non porta in quella direzione per TUTTI? Vedi...ogni volta che si discute di qualcosa di Alitalia, dove si cerca di capire i perché (ed è ovvio che del tuo pensiero, così come del mio, non fotte una beata mazza a chi deciderà cosa fare e come fare con AZ), si arriva che sono comodamente seduti su un carrozzone e sto pontificando ? Ma tu ne sai di cosa faccio nella vita? Di come agisco o non agisco nel sociale? Di quanto sia comodo o scomodo? Così, per curiosità....perché andare sul personale quando non è una questione personale? Se dovessi guadagnare più di te sarebbe un problema? Per me no se la tua attività ti permette di guadagnare più di me. Può oscillare tra il non fregarmene niente perché non ti conosco all'essere contento...di sicuro non ne sono dispiaciuto.
fastfreddy ha scritto: io sono libero professionista e sto sul mercato come tantissimi altri lavoratori e aziende ...non va sempre bene, soprattutto in questo periodo, però la libertà di fare quello che si vuole e soprattutto di sapere che il tuo destino lavorativo dipende in massima parte dalle tue scelte e da quanto impegno ci metti è impagabile
Ti chiedevo che lavoro fai nel senso del settore...di cosa ti occupi...era per trovare degli esempi che ti fossero più vicini. Comunque ti posso dire che anche io sono sul mercato...come tantissimi altri...e non va sempre bene...però sapere che la mia vita, e quella degli altri, dipende in massima parte dalle mie scelte e da quanto impegno ci metto è impagabile. Come vedi...siamo due lavoratori che discutono...ma io non sto a dirti che stai pontificando dal tuo non avere vincoli con nessuno, nemmeno con il fisco se sei abbastanza furbo...quindi direi di limitarci alla discussione senza andare sui dettagli personali....soprattutto perché non abbiamo il piacere di conoscerci.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 9:18

flyingbrandon ha scritto:I casi possono essere molteplici...quello che hai scritto qua, cioè un carrozzone ad uso politico. Se così fosse saresti proprio folle a pensare che chiuso questo il "politico" smetta di fare ciò che vuole con i tuoi/miei soldi...
ah beh, andiamo avanti serenamente a distruggere il paese allora ...bel modo di vedere le cose
flyingbrandon ha scritto:A parte che le stabiliscono proprio a tavolino...perché hanno la capacità di influenzare "serenamente" l'opinione pubblica...a te non importa niente di volare con una o con l'altra...ma ad un paese di non dipendere solo da altro parecchio. A me piace tutto....figurati...mi piace anche parlare con te... :mrgreen: scherzi a parte...il mercato è libero...ma a te appare così...in realtà anche nel mercato libero ci sono degli accordi....lascialo in mano a pochi che sono riusciti a sbaragliare il resto e poi non ho mica la certezza che il prezzo venga incontro a noi "consumatori".
le inventate tutte per difendere l'indifendibile ...le storture del mercato ci sono, ma in linea di massima la competizione esiste ed è quella che ottimizza l'allocazione delle risorse e premia i migliori ...se non fosse esistita Ryanair, come già detto, staremmo ancora spendendo cifre assurde per volare ...e a sentire i vostri discorsi Ryanair non dovrebbe nemmeno esistere e invece è la vera compagnia di bandiera di questo paese ormai
flyingbrandon ha scritto:Eh no...questa è una cagata... :mrgreen: questo dipende da quanto un paese decide di puntare e di che "leggi del mercato" vuole far girare [...] Il motivo principale per cui diventiamo un paese di lavoratori sottopagati è perché non interessa più quello che tra i lavoratori faccia la differenza...ma che costi poco.
questo è un paese dove rubare è la normalità, dove i mediocri hanno sempre la meglio, dove la corruzione è diventata sistema pervasivo di ogni attività, dove la legalità non viene fatta rispettare ...la politica è specchio fedele di tutto ciò ...all'Europa avevamo promesso di portare il debito pubblico al 60% ...oggi è al 130% ...siamo poco lontani dalle condizioni che hanno portato al crac della Grecia e in Parlamento continuano a parlare di legge elettorale e di Minzolini ...in un paese come questo nessuno che abbia due dita di cervello investe perché non ha senso farlo ...indi per cui ci stiamo riducendo a fare tutti lavori a basso costo ...se le industrie se ne vanno altrove, non rimane che farsi assumere da Amazon ...questo è il motivo per cui l'Italia va sempre peggio, non perché qualcuno a tavolino decide quali "leggi del mercato vuole far girare" (che messa così, scusa ma sembra una delle tante cose incomprensibili per grulli scritte sul blog di Grillo)
flyingbrandon ha scritto:Questa non l'ho capita. Se prendo migliaia di euro devo godere di qualcuno che viene "schiavizzato"? Per parlare dovrei prenderne centinaia? Perché, secondo te, la strada non porta in quella direzione per TUTTI? Vedi...ogni volta che si discute di qualcosa di Alitalia, dove si cerca di capire i perché (ed è ovvio che del tuo pensiero, così come del mio, non fotte una beata mazza a chi deciderà cosa fare e come fare con AZ), si arriva che sono comodamente seduti su un carrozzone e sto pontificando ? Ma tu ne sai di cosa faccio nella vita? Di come agisco o non agisco nel sociale? Di quanto sia comodo o scomodo? Così, per curiosità....perché andare sul personale quando non è una questione personale? Se dovessi guadagnare più di te sarebbe un problema? Per me no se la tua attività ti permette di guadagnare più di me. Può oscillare tra il non fregarmene niente perché non ti conosco all'essere contento...di sicuro non ne sono dispiaciuto.
hai sbagliato bersaglio mi spiace ...non sono invidioso dello stipendio di un pilota ...se guadagni bene mi fa solo piacere ...non è questo il punto ...il punto potrebbe essere che chi guadagna bene come te non vede le cose nella giusta prospettiva ...soprattutto se sa che lavora in un'azienda che ha il c**o parato sempre e comunque ...lo so anch'io che non capisci perché la gente accetta posti di lavoro da fame ...sei un privilegiato che pensa che con le lotte sindacali si possa risolvere il problema del lavoro sotto-pagato ...beh, non è così ....gli unici che quando alzano la voce, crisi o non crisi, e ottengono sempre qualcosa, siete voi di AZ e i tassisti ...tutti gli altri lavoratori del mondo non hanno questa fortuna ...il sindacalista, in condizioni normali (cioé non AZ e non i tassiti) lo potrai fare quando le cose vanno bene ma nel periodo della maggior crisi economica di sempre non si può ...quello che dice il sindacato in questi anni vale come il due di picche perché non ha potere contrattuale ...c'è troppa crisi ...le aziende se ne fregano di quello che dice il sindacato ....vedi Marchionne ...chiudono e se ne vanno ...dal 2008 abbiamo perso il 25% del nostro tessuto produttivo, quasi come una guerra, e quindi la gente comune prende quello che passa il convento pur di campare ...anche un lavoro da Amazon, caro il mio pilota

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7205
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 17 marzo 2017, 9:53

fastfreddy ha scritto:questo è un paese dove rubare è la normalità, dove i mediocri hanno sempre la meglio, dove la corruzione è diventata sistema pervasivo di ogni attività, dove la legalità non viene fatta rispettare ...la politica è specchio fedele di tutto ciò ...all'Europa avevamo promesso di portare il debito pubblico al 60% ...oggi è al 130% ...siamo poco lontani dalle condizioni che hanno portato al crac della Grecia e in Parlamento continuano a parlare di legge elettorale e di Minzolini ...in un paese come questo nessuno che abbia due dita di cervello investe perché non ha senso farlo ...
Hai la tendenza a parlare male degli altri, anche di quelli che non parlano male di te. Brutta cosa.
Affermando che questo è un Paese di mediocri che prevalgono, di corrotti, di illegalità, ti ritieni un mediocre e corrotto criminale anche tu o ti ritieni uno dei pochi tra 60 milioni di abitanti con una coscienza immacolata?
Ami così tanto le grandi multinazionali e un sistema basato sulla finanza internazionale, facendo finta di dimenticare che la tremenda crisi che attraversiamo l'hanno provocata proprio le grandi banche d'affari e gli speculatori della borsa di quegli Usa che dici di ammirare tanto.
Ora abbiamo questa crisi, causata da questi ricchissimi criminali, e la tua soluzione è che ne paghino le conseguenze i lavoratori che hanno subito gli effetti e non sono stati la causa? Vorresti l'eliminazione dei sindacati, la perdita di ogni diritto dei lavoratori, la fine di ogni dignità in nome del profitto?
Ma anche no!
Non so cosa succederà, ma spero che presto si riproponga una situazione simile alle riforme desiderate da Danton piuttosto che le maggiormente probabili violenze alla Robespierre... ma qualcosa del genere succederà di certo.
"Si può mentire ad una persona per sempre, a tutti per una volta, ma non si può mentire a tutti per sempre".
La gente è stufa di questi personaggi che difendi a spada tratta, sono dei ladri, dei truffatori, degli affamatori, sono parte di una gigantesca associazione a delinquere che sta affamando ed inquinando il mondo in nome del loro potere, anche se ce lo fanno passare per progresso e sviluppo... e le persone come te gli credono. SVEGLIA!

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 10:11

Lampo 13 ha scritto: Hai la tendenza a parlare male degli altri, anche di quelli che non parlano male di te. Brutta cosa.
Affermando che questo è un Paese di mediocri che prevalgono, di corrotti, di illegalità, ti ritieni un mediocre e corrotto criminale anche tu o ti ritieni uno dei pochi tra 60 milioni di abitanti con una coscienza immacolata?
Ami così tanto le grandi multinazionali e un sistema basato sulla finanza internazionale, facendo finta di dimenticare che la tremenda crisi che attraversiamo l'hanno provocata proprio le grandi banche d'affari e gli speculatori della borsa di quegli Usa che dici di ammirare tanto.
Ora abbiamo questa crisi, causata da questi ricchissimi criminali, e la tua soluzione è che ne paghino le conseguenze i lavoratori che hanno subito gli effetti e non sono stati la causa? Vorresti l'eliminazione dei sindacati, la perdita di ogni diritto dei lavoratori, la fine di ogni dignità in nome del profitto?
Ma anche no!
Non so cosa succederà, ma spero che presto si riproponga una situazione simile alle riforme desiderate da Danton piuttosto che le maggiormente probabili violenze alla Robespierre... ma qualcosa del genere succederà di certo.
"Si può mentire ad una persona per sempre, a tutti per una volta, ma non si può mentire a tutti per sempre".
La gente è stufa di questi personaggi che difendi a spada tratta, sono dei ladri, dei truffatori, degli affamatori, sono parte di una gigantesca associazione a delinquere che sta affamando ed inquinando il mondo in nome del loro potere, anche se ce lo fanno passare per progresso e sviluppo... e le persone come te gli credono. SVEGLIA!
...tu ragioni a compartimenti stagni ...ti risulta che tutte le aziende del mondo operino allo stesso modo? ...che tutte tendano solo a sfruttare i lavoratori? ...è cosa quasi normale ormai che le grandi aziende premino gli operai se ci sono molti utili (anche Fiat l'ha appena fatto) e una cosa certa è che la ricchezza si crea con il lavoro, quindi dove ci sono aziende che prosperano

...generalizzare non va bene e ovviamente non è mia intenzione sostenere che 60 milioni di italiani sono ladri (ma perché devo precisare?) ...questo però non significa non vedere che nel nostro paese ci sono problemi enormi che frenano lo sviluppo ...di più, ci stanno portando alla rovina ...anche in Grecia l'evasione fiscale e la corruzione erano a livelli assurdi e infatti si vede che fine hanno fatto ...certo, non tutti i greci sono evasori e corrotti ma evidentemente il sistema era talmente malato da implodere ...noi forse non imploderemo di colpo perché c'è ancora molta ricchezza occulta, ma prima o poi finisce pure quella se non ci decidiamo a diventare un paese serio e credibile ...cominciando, per esempio, a non sostenere più a fondo perduto aziende fallimentari

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 10:23

fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:I casi possono essere molteplici...quello che hai scritto qua, cioè un carrozzone ad uso politico. Se così fosse saresti proprio folle a pensare che chiuso questo il "politico" smetta di fare ciò che vuole con i tuoi/miei soldi...
ah beh, andiamo avanti serenamente a distruggere il paese allora ...bel modo di vedere le cose
Sarà bello il tuo...di chiudere ciò che ha spolpato e lasciare indisturbata la causa... :mrgreen:

fastfreddy ha scritto: le inventate tutte per difendere l'indifendibile ...
Perché parli al plurale?
fastfreddy ha scritto: le storture del mercato ci sono, ma in linea di massima la competizione esiste ed è quella che ottimizza l'allocazione delle risorse e premia i migliori ...se non fosse esistita Ryanair, come già detto, staremmo ancora spendendo cifre assurde per volare ...e a sentire i vostri discorsi Ryanair non dovrebbe nemmeno esistere e invece è la vera compagnia di bandiera di questo paese ormai
Che a te appaia o meno la compagnia di stato di questo paese è ininfluente e non mostra come Ryan, laddove ha o abbia monopolio non alzi la tariffa a suo piacimento...o decida di chiudere collegamenti con isole perché della tua continuità territoriale non je frega niente. Appena hanno abbassato i finanziamenti o , per meglio dire, gli "sconti" ha subito ,minacciato di andarsene o ha , effettivamente, chiuso la base e portato via tutto. E non sto affermando che faccia "male"...fa quello che può fare con il mercato e i passeggeri che ha.
Ryan non ha inventato il settore low cost...ha inventato un low cost molto aggressivo. Tu ne sei grato? Bene...io no...sono contento che tanti piloti abbiano trovato lavoro grazie all'espansione di Ryan...sono contento che abbiano fame di piloti , perché tanti arrivano ma tanti se ne vanno, quindi fa da materasso a tutti i piloti europei...ma se tu non hai ancora capito il meccanismo di prezzo dietro Ryan...e ti feliciti e basta che sia la compagnia numero uno in Italia ...posso solo dirti che mi spiace per te...e che sarà divertentissimo quando il dilagare del basso costo prenderà te e la tua attività...e qualcuno ti dirà "beh ma scusa ...che volevi farti pagare? Che mentalità del c***o che hai!" :mrgreen: ...ma a quel punto sarai contento di poter viaggiare a 99 centesimi....ah no....ora costa di più....beh ciccia...è il libero mercato.
fastfreddy ha scritto:
questo è un paese dove rubare è la normalità, dove i mediocri hanno sempre la meglio, dove la corruzione è diventata sistema pervasivo di ogni attività, dove la legalità non viene fatta rispettare ...la politica è specchio fedele di tutto ciò ...all'Europa avevamo promesso di portare il debito pubblico al 60% ...oggi è al 130% ...siamo poco lontani dalle condizioni che hanno portato al crac della Grecia e in Parlamento continuano a parlare di legge elettorale e di Minzolini ...in un paese come questo nessuno che abbia due dita di cervello investe perché non ha senso farlo ...indi per cui ci stiamo riducendo a fare tutti lavori a basso costo ...se le industrie se ne vanno altrove, non rimane che farsi assumere da Amazon ...questo è il motivo per cui l'Italia va sempre peggio, non perché qualcuno a tavolino decide quali "leggi del mercato vuole far girare" (che messa così, scusa ma sembra una delle tante cose incomprensibili per grulli scritte sul blog di Grillo)
Ecco l'immagine che danno...o che tu stai dando non è quella che effettivamente ha mosso l'Europa (per lo meno in quell'anno). Questo te l'ho detto come "buono a sapersi"...se poi ti piace l'idea di anello al naso, che potresti non avere, tienilo pure. La cosa buffa è che questo paese è "così e così è bla bla...so tutti imbecilli..."chi non è imbecille è ladro...ma incontro ogni giorno gente che ha capito tutto, che non è imbecille e non ruba...
Ah...se non te ne fossi accorto...investono eccome in Italia...soprattutto arabi e cinesi...ma di brutto investono...anche altri paesi comunque.

fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Così, per curiosità....perché andare sul personale quando non è una questione personale? Se dovessi guadagnare più di te sarebbe un problema? Per me no se la tua attività ti permette di guadagnare più di me. Può oscillare tra il non fregarmene niente perché non ti conosco all'essere contento...di sicuro non ne sono dispiaciuto.
hai sbagliato bersaglio mi spiace ...non sono invidioso dello stipendio di un pilota ...se guadagni bene mi fa solo piacere ...non è questo il punto ...il punto potrebbe essere che chi guadagna bene come te non vede le cose nella giusta prospettiva ...soprattutto se sa che lavora in un'azienda che ha il c**o parato sempre e comunque ...lo so anch'io che non capisci perché la gente accetta posti di lavoro da fame ...sei un privilegiato che pensa che con le lotte sindacali si possa risolvere il problema del lavoro sotto-pagato ...beh, non è così ....gli unici che quando alzano la voce, crisi o non crisi, e ottengono sempre qualcosa, siete voi di AZ e i tassisti ...tutti gli altri lavoratori del mondo non hanno questa fortuna ...
Ti avevo chiesto di lasciare fuori il personale...ma ti piace..dire le solite cose sui piloti deve rappresentare proprio un'azione mentalmente masturbante...perché guarda...ho lasciato anche la mia parte sopra per farti vedere che non ho scritto che sei invidioso...il punto, invece, è proprio che lo sei , consapevolmente o meno, ed essendolo la prima cosa che dici è "ah sai non sono mica invidioso" ...addirittura ti fa solo piacere...almeno io ho avuto l'onestà
di dirti che del tuo non me ne frega niente perché non ti conosco. Del tuo lavoro continui a non parlare...io ti ho detto che fatto parecchi lavori prima di fare il pilota...quindi che ne sai , e te l'ho chiesto anche nell'altro messaggio di cosa ho vissuto ? Dove ho scritto che non capisco chi accetta posti da fame? Dimmelo! Io posso cercare di non alimentare quella catena dove ti trattano da schiavo, posso cercare di non arrivare a fare la fame anche io perché in due che facciamo la fame non risolviamo niente. Oppure, per persone come te, posso creare un profilo Feisbùk "adotta un pilota Alitalia"... :mrgreen: ma una curiosità...la tua attività ti rende bene? Se sì...perché parli? Se no...perché? Perché tu capisci tutto e io pontifico?
Un altro che tira fuori i sindacati AZ...guarda...vai a leggerti i messaggi indietro su me e i sindacati...se non ti va lo capisco....ma metti fine ai luoghi comuni, a parlare al plurale quando parli con me...ah...e smettila di far il nero...no perché visto che hai ribattuto su tutto tranne che su quello mi sta venendo un dubbio...ma shhhhhhh...lo teniamo per noi! :mrgreen:

fastfreddy ha scritto: il sindacalista, in condizioni normali (cioé non AZ e non i tassiti) lo potrai fare quando le cose vanno bene ma nel periodo della maggior crisi economica di sempre non si può ...quello che dice il sindacato in questi anni vale come il due di picche perché non ha potere contrattuale ...c'è troppa crisi ...le aziende se ne fregano di quello che dice il sindacato ....vedi Marchionne ...chiudono e se ne vanno ...dal 2008 abbiamo perso il 25% del nostro tessuto produttivo, quasi come una guerra, e quindi la gente comune prende quello che passa il convento pur di campare ...anche un lavoro da Amazon, caro il mio pilota
Dai...quando arriviamo al 50 ci troviamo da Amazon a bere un caffè in pausa pranzo (ce l'hanno?) e ricordare i vecchi tempi di quando io pontificavo comodamente e tu , al contrario, avevi una visione globale d'insieme ed "eri sul pezzo" come non ho visto mai nessuno così....il puro...quello che non pontifica ma chiama Ryan la compagnia di bandiera ...(hai la foto dell boss di Ryan nel portafoglio?) ma è stato "fregato" dalle leggi del mercato....o da quelle politiche? Oddio...o non dirmi che una volta chiuso due baracconi che facevano comunque qualche cassa si sono impegnati alla lotta all'evasione e....e.....va beh Freddy "il veloce"...ahhhh ora si spiega tutto....ok. Quando ti va di uscire dal personale fammi un fischio...perché, come vedi a titolo di esempio, parlare così non serve a nulla...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 10:33

fastfreddy ha scritto:
...tu ragioni a compartimenti stagni ...

Se davanti a te vedi un compartimento stagno.....e dietro di te ne vedi un altro....alla tua destra anche....a sinistra pure...potrebbe essere che ti trovi in un compartimento stagno tu.... :mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12311
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2017, 10:48

flyingbrandon ha scritto:fastfreddy ha scritto:
le storture del mercato ci sono, ma in linea di massima la competizione esiste ed è quella che ottimizza l'allocazione delle risorse e premia i migliori ...se non fosse esistita Ryanair, come già detto, staremmo ancora spendendo cifre assurde per volare ...e a sentire i vostri discorsi Ryanair non dovrebbe nemmeno esistere e invece è la vera compagnia di bandiera di questo paese ormai


Che a te appaia o meno la compagnia di stato di questo paese è ininfluente e non mostra come Ryan, laddove ha o abbia monopolio non alzi la tariffa a suo piacimento...o decida di chiudere collegamenti con isole perché della tua continuità territoriale non je frega niente. Appena hanno abbassato i finanziamenti o , per meglio dire, gli "sconti" ha subito ,minacciato di andarsene o ha , effettivamente, chiuso la base e portato via tutto. E non sto affermando che faccia "male"...fa quello che può fare con il mercato e i passeggeri che ha.
Ryan non ha inventato il settore low cost...ha inventato un low cost molto aggressivo. Tu ne sei grato? Bene...io no...sono contento che tanti piloti abbiano trovato lavoro grazie all'espansione di Ryan...sono contento che abbiano fame di piloti , perché tanti arrivano ma tanti se ne vanno, quindi fa da materasso a tutti i piloti europei...ma se tu non hai ancora capito il meccanismo di prezzo dietro Ryan...e ti feliciti e basta che sia la compagnia numero uno in Italia ...posso solo dirti che mi spiace per te...e che sarà divertentissimo quando il dilagare del basso costo prenderà te e la tua attività...e qualcuno ti dirà "beh ma scusa ...che volevi farti pagare? Che mentalità del c***o che hai!" ...ma a quel punto sarai contento di poter viaggiare a 99 centesimi....ah no....ora costa di più....beh ciccia...è il libero mercato.
Sono d'accordo... Ryan non ha scoperto il bandolo della matassa per ridurre il costo del trasporto aereo e far viaggiare tutta la popolazione. Volare in aereo costa così come quanto costava tempo addietro, forse ora pure un po' di più. Tra addestramento equipaggi, navigante e non, tecnici, tantissime figure che ruotano attorno ad ogni singolo volo e se tu paghi una fesseria un volo è solo perché il rimanente lo paga qualcun altro al posto tuo. Mi stizzisce quando sento amici che si lamentano e mi dicono "oh ma non si può chiedere 400€ in 4 andata e ritorno" :roll: ... 400€ dovrebbero chiederti a cranio e sola andata altroché, forse ti dimentichi che non stai prendendo un bus... e se Ryan fa solo utili e così tanti, oltre ai motivi elencati da brandon, è perché si annida nelle zone grigie che i vari Stai hanno nelle loro normative e in Italia da quel punto di vista ha trovato il paese dei balocchi. Ad esempio la gran parte della forza lavoro non impiegata direttamente ma tramite agenzie interinali come contractors dove scarica al contractor stesso parte (come minimo se non di più) delle tasse che lei dovrebbe pagare e non il lavoratore che paga già le sue classiche tasse... ma questo non è sfruttamento no è il libero mercato...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 11:06

flyingbrandon ha scritto: Che a te appaia o meno la compagnia di stato di questo paese è ininfluente e non mostra come Ryan, laddove ha o abbia monopolio non alzi la tariffa a suo piacimento...o decida di chiudere collegamenti con isole perché della tua continuità territoriale non je frega niente. Appena hanno abbassato i finanziamenti o , per meglio dire, gli "sconti" ha subito ,minacciato di andarsene o ha , effettivamente, chiuso la base e portato via tutto. E non sto affermando che faccia "male"...fa quello che può fare con il mercato e i passeggeri che ha.
Ryan non ha inventato il settore low cost...ha inventato un low cost molto aggressivo. Tu ne sei grato? Bene...io no...sono contento che tanti piloti abbiano trovato lavoro grazie all'espansione di Ryan...sono contento che abbiano fame di piloti , perché tanti arrivano ma tanti se ne vanno, quindi fa da materasso a tutti i piloti europei...ma se tu non hai ancora capito il meccanismo di prezzo dietro Ryan...e ti feliciti e basta che sia la compagnia numero uno in Italia ...posso solo dirti che mi spiace per te...e che sarà divertentissimo quando il dilagare del basso costo prenderà te e la tua attività...e qualcuno ti dirà "beh ma scusa ...che volevi farti pagare? Che mentalità del c***o che hai!" :mrgreen: ...ma a quel punto sarai contento di poter viaggiare a 99 centesimi....ah no....ora costa di più....beh ciccia...è il libero mercato.
non so che farci se non vedi che Ryanair, che sta trasportando milioni di persone che prima non potevano permettersi di viaggiare in giro per l'Europa, perché l'inefficienza dei vettori come AZ non lo consentiva, e a breve per il mondo, è un vantaggio per tutti ...se non è progresso questo non so cosa possa esserlo ...e Ryanair è presente in tutto il continente, non è un'anomalia italiana ....evidentemente tutti trovano conveniente pagare per avere questo vettore nei propri scali ...dopodiché se vuoi spendere di più per avere un servizio migliore, basta pagare, ma sul corto raggio tutti ormai hanno capito che non ha senso

detto questo, ho già dimostrato numeri alla mano che Ryanair ci è costata ad oggi 1/7 di AZ con ricadute più efficienti sull'indotto ...se vuoi prenderne atto bene, sennò pace, ma i numeri sono quelli

per il resto lasciamo perdere ...è tempo sprecato, si vede da questa frase che non distingui tra fare impresa e svendere il paese
flyingbrandon ha scritto: Ah...se non te ne fossi accorto...investono eccome in Italia...soprattutto arabi e cinesi...ma di brutto investono...anche altri paesi comunque.

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 17 marzo 2017, 11:51

fastfreddy ha scritto:e Ryanair è presente in tutto il continente, non è un'anomalia italiana ....evidentemente tutti trovano conveniente pagare per avere questo vettore nei propri scali ...dopodiché se vuoi spendere di più per avere un servizio migliore, basta pagare, ma sul corto raggio tutti ormai hanno capito che non ha senso
Freddy, scusa ma ryan e' una anomalia italiana.
Qui in Olanda non succede, ovvero ha una serie (limitata) di voli da Eindhoven, che non sono neanche piu' finanziati.
Solo in Italia TUTTI gli aeroporti pagano una media di 24 EURO A PASSEGGERO per avere ryanair.......
Oltre a REGALARE l'' indotto, che tu hai nominato sopra, e che porta (alla fine) a pagare l'addetto alla scala, o il portabagagli, una miseria (oltre a contratti da call center indiano), proprio perche' ryan questi servizi NON LI PAGA (oltre a ricevere i soldi di cui sopra). Cosi' sono capaci tutti di fare impresa.

Difatti, quando ha chiesto a Schiphol (ente aeroporto) di "finanziare" alcune rotte, KLM ha risposto subito sul tipo "nessun problema...pagate ryan, allora pagate anche noi".... molto semplice no?

Vorrei inoltre far presente che, da buon libero professionista come sei (come hai indicato prima), qualsiasi sia la tua branca di attivita', qualche errore puo' capitare giusto? Ovvero, chi lavora (giustamente) ogni tanto sbaglia. Anche fossi un chirurgo...se ti va male muore uno.

Ora per quanto fancazzista, sulle spalle degli altri, ameba, rapinatore di migliaia di euro in un carrozzone statale ecc, brandon (ma come lui sigmet, surfer, e tutti gli altri), vengono pagati (e secondo me pure poco) perche' NON possono sbagliare.
Se sbagliano, il risultato e'un bel buco fumante nel terreno, compreso di quache centinaio di milioni di dollari di danni, e 200 anime che vanno a trovare San Pietro.......

Effettivamente un lavoro senza responsabilita' per uno statale parassita....

Ciao
M.
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 11:54

fastfreddy ha scritto:
non so che farci se non vedi che Ryanair, che sta trasportando milioni di persone che prima non potevano permettersi di viaggiare in giro per l'Europa, perché l'inefficienza dei vettori come AZ non lo consentiva, e a breve per il mondo, è un vantaggio per tutti ...se non è progresso questo non so cosa possa esserlo ...e Ryanair è presente in tutto il continente, non è un'anomalia italiana ....evidentemente tutti trovano conveniente pagare per avere questo vettore nei propri scali ...dopodiché se vuoi spendere di più per avere un servizio migliore, basta pagare, ma sul corto raggio tutti ormai hanno capito che non ha senso
È una anomalia italiana visto il numero di basi in Italia e i voli da è per l'Italia (in Francia non hanno lo stesso trattamento e in Germania neanche). Bisogna mettersi d'accordo cosa significhi progresso. Per me "progresso" non è necessariamente poter andare dove mi pare a basso costo. Può esserlo o non esserlo. Se anche lo fosse bisogna vedere, sul lungo, la sostenibilità o meno di quel progresso...ma questo né io né te possiamo dirlo ora. Quello che posso dire ora è che se dietro il progresso fai carne di maiale su chi lavora e questo si estende per benino a tutte le attività...tra non molto tempo , quando si raggiungerà quell'equilibrio di cui parlavo in un post poco sopra, di soldi da spendere ne avrai sempre meno...diventerà anche ininfluente il costo di un biglietto. Come vedi stanno sparendo le classi di mezzo...e la povertà dilaga...questo non lo dico io lo dicono le statistiche. Quindi ben venga una innovazione a basso costo per l'utenza....ma trovo "cieco" non vedere in base a cosa si arriva al basso costo.
fastfreddy ha scritto:
detto questo, ho già dimostrato numeri alla mano che Ryanair ci è costata ad oggi 1/7 di AZ con ricadute più efficienti sull'indotto ...se vuoi prenderne atto bene, sennò pace, ma i numeri sono quelli
No...io non ho mica visto questi numeri. Non ho visto, a parte l'arricchimemto di Ryan, un arricchimento e una ricaduta sull'indotto Italiano. Hai modo di mostrarmi questi numeri? Se me li mostri, nella loro completezza...certo che ne prendo atto.
fastfreddy ha scritto:

per il resto lasciamo perdere ...è tempo sprecato, si vede da questa frase che non distingui tra fare impresa e svendere il paese
flyingbrandon ha scritto: Ah...se non te ne fossi accorto...investono eccome in Italia...soprattutto arabi e cinesi...ma di brutto investono...anche altri paesi comunque.
Me lo spieghi tu? Io da questa mia frase non comprendo il tuo commento. Io vedo un sacco di imprese nazionali che sono state acquisite o comunque nelle cui casse confluiscono capitali esteri...soprattutto orientali e medio orientali. Quindi , dal mio punto di vista, stanno investendo.
Ciao!
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 12:52

SuperMau ha scritto: Freddy, scusa ma ryan e' una anomalia italiana.
Qui in Olanda non succede, ovvero ha una serie (limitata) di voli da Eindhoven, che non sono neanche piu' finanziati.
Solo in Italia TUTTI gli aeroporti pagano una media di 24 EURO A PASSEGGERO per avere ryanair.......
Oltre a REGALARE l'' indotto, che tu hai nominato sopra, e che porta (alla fine) a pagare l'addetto alla scala, o il portabagagli, una miseria (oltre a contratti da call center indiano), proprio perche' ryan questi servizi NON LI PAGA (oltre a ricevere i soldi di cui sopra). Cosi' sono capaci tutti di fare impresa.

Difatti, quando ha chiesto a Schiphol (ente aeroporto) di "finanziare" alcune rotte, KLM ha risposto subito sul tipo "nessun problema...pagate ryan, allora pagate anche noi".... molto semplice no?

Vorrei inoltre far presente che, da buon libero professionista come sei (come hai indicato prima), qualsiasi sia la tua branca di attivita', qualche errore puo' capitare giusto? Ovvero, chi lavora (giustamente) ogni tanto sbaglia. Anche fossi un chirurgo...se ti va male muore uno.

Ora per quanto fancazzista, sulle spalle degli altri, ameba, rapinatore di migliaia di euro in un carrozzone statale ecc, brandon (ma come lui sigmet, surfer, e tutti gli altri), vengono pagati (e secondo me pure poco) perche' NON possono sbagliare.
Se sbagliano, il risultato e'un bel buco fumante nel terreno, compreso di quache centinaio di milioni di dollari di danni, e 200 anime che vanno a trovare San Pietro.......

Effettivamente un lavoro senza responsabilita' per uno statale parassita....

Ciao
M.
forse io non mi spiego bene ma ho detto svariate volte che non discuto la paga dei piloti ...è un lavoro che va pagato per la professionalità e i rischi che comporta ...però se il mercato è al ribasso perché ci sono anche le low-cost non so cosa farci ...evidentemente c'era spazio anche per piloti che si accontentano di paghe più basse ...il bello del libero mercato è questo, che si possono creare nuove occasioni di lavoro anche dove non sembrava possibile (certo, bisogna pensarci e farlo ...come ha fatto O'leary ...o volete dirmi che Ryanair distrugge valore? ....no, perché sennò la smetto di perdere tempo) ...detto questo, ricordo a flybrandon che i piloti non sono liberi professionisti ...sono dipendenti e come tali, se lavorano per una società come AZ che viene finanziata a fondo perduto, non rischiano un beneamato c***o ...quindi gli italiani hanno motivo di essere risentiti con quelli che lavorano in AZ, anche se fanno bene il loro mestiere

dici che è un caso solo italiano quello di Ryanair? ...ci sarà un motivo se da noi ha preso piede NONOSTANTE AZ fosse iper-protetta e continui ad esserlo ...perché tutti questi aeroporti sono disposti a pagare pur di avere un servizio? ....e perché AZ non ha fatto la stessa cosa? ...sempre a lamentarsi della concorrenza ma non fanno mai un'ostia per competere

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 17 marzo 2017, 13:12

beh se per avere un servizio che la mia regione deve finanziare alzandomi le tasse perchè ci deve coprire il buco che si crea finanziando i peldicarota beh se permetti mi rode eppure non poco :x tu cosi la concorrenza non la favorisci anzi la distruggi

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 13:17

flyingbrandon ha scritto: È una anomalia italiana visto il numero di basi in Italia e i voli da è per l'Italia (in Francia non hanno lo stesso trattamento e in Germania neanche). Bisogna mettersi d'accordo cosa significhi progresso. Per me "progresso" non è necessariamente poter andare dove mi pare a basso costo. Può esserlo o non esserlo. Se anche lo fosse bisogna vedere, sul lungo, la sostenibilità o meno di quel progresso...ma questo né io né te possiamo dirlo ora.
ti fa niente se lasciamo decidere al mercato se le low-cost possono funzionare o meno anche sul lungo periodo? ...o vuoi pianificare tutto a tavolino continuando a sostenere questa idea ridicola che il prezzo non si forma all'incontro di domanda e offerta ma va pianificato come si faceva nei paesi comunisti? ...l'idea che un biglietto aereo anche low-cost debba costare tanto a prescindere è un tarlo mentale che avete voi di AZ perché non vi siete ancora resi conto a distanza di tanti anni di quanto ve l'abbia messo in quel posto Ryanair
flyingbrandon ha scritto:Quello che posso dire ora è che se dietro il progresso fai carne di maiale su chi lavora e questo si estende per benino a tutte le attività...tra non molto tempo , quando si raggiungerà quell'equilibrio di cui parlavo in un post poco sopra, di soldi da spendere ne avrai sempre meno...diventerà anche ininfluente il costo di un biglietto. Come vedi stanno sparendo le classi di mezzo...e la povertà dilaga...questo non lo dico io lo dicono le statistiche. Quindi ben venga una innovazione a basso costo per l'utenza....ma trovo "cieco" non vedere in base a cosa si arriva al basso costo.
la carne di maiale viene fatta nei paesi dove il valore aggiunto dei beni e dei servizi è basso, come appunto è l'Italia ...la gente che lavora nei centri più avanzati, che fa lavori specializzati o che addirittura crea nuove imprese, viene pagata tutt'altro che male in giro per il mondo ...non sono le aziende che hanno deciso che l'Italia va bastonata a prescindere, siamo noi che abbiamo creato le condizioni affinché nel nostro paese non possa esserci che manodopera a basso costo ...facciamo scappare i cervelli, la scuola non prepara al lavoro, le banche non prestano in base al merito ma solo agli amici ...è chiaro che poi non c'è terreno fertile per lavori interessanti e si distrugge il tessuto produttivo ...è chiaro adesso o devo farti un disegnino?
flyingbrandon ha scritto:No...io non ho mica visto questi numeri. Non ho visto, a parte l'arricchimemto di Ryan, un arricchimento e una ricaduta sull'indotto Italiano. Hai modo di mostrarmi questi numeri? Se me li mostri, nella loro completezza...certo che ne prendo atto.

ecco, allora vai qualche post indietro
flyingbrandon ha scritto:Me lo spieghi tu? Io da questa mia frase non comprendo il tuo commento. Io vedo un sacco di imprese nazionali che sono state acquisite o comunque nelle cui casse confluiscono capitali esteri...soprattutto orientali e medio orientali. Quindi , dal mio punto di vista, stanno investendo.
Ciao!
Ciao!
anche VW ha investito in Ducati ...peccato che quando i soldi sono stranieri a decidere sono gli stranieri, i posti di lavoro con le qualifiche più elevate restano in terra straniera e se c'è crisi i primi a saltare non sono certo gli stabilimenti tedeschi ...questo è molto differente rispetto a creare opportunità per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese italiane ...alla fine saremo tutti dipendenti di aziende straniere che faranno il bello e il brutto tempo ....ma tanto a te che c***o te ne frega, hai sempre il tuo posto garantito in AZ, giusto?

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 17 marzo 2017, 14:01

fastfreddy ha scritto:detto questo, ricordo a flybrandon che i piloti non sono liberi professionisti ...sono dipendenti e come tali, se lavorano per una società come AZ che viene finanziata a fondo perduto, non rischiano un beneamato c***o ...
Mah...... prova a dirlo a Sigmet o a Surfer, che nonostante avessero 10.000 ore di volo a testa all'attivo, sono stati cacciati a pedate nel c**o nel 2008.
Cosi come succedera' ad altri 2000 tra poco.
E come puo' succedere a qualsiasi pilota che faccia una ca***ta (anche senza buco nel terreno)
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12311
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2017, 14:08

La visita medica annuale (se non semestrale per alcuni)? Il simulatore ogni 6 mesi? Il line check annuale? Un pilota rischia la perdita del proprio lavoro circa 5 volte l'anno... e questo solo per regolamentazione.

fastfreddy non so se ti sia sfuggito il mio post riguardante Ryan e il modo in cui fa i suoi profitti...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 14:26

fastfreddy ha scritto: detto questo, ricordo a flybrandon che i piloti non sono liberi professionisti ...sono dipendenti e come tali, se lavorano per una società come AZ che viene finanziata a fondo perduto, non rischiano un beneamato c***o ...quindi gli italiani hanno motivo di essere risentiti con quelli che lavorano in AZ, anche se fanno bene il loro mestiere
Io non sono un libero professionista...tanti piloti lo sono o lo stanno diventando. Lo sapevi? O pensi che un pilota sia sempre assunto dall'azienda? Di piloti lasciati a casa, comunque, da AZ o altre compagnie ce ne sono parecchi...in che senso non rischiano? Ogni simulatore mi gioco il posto di lavoro....ogni visita medica mi gioco il posto di lavoro...ma di che cosa stai parlando? Premesso tutto questo la tua conclusione è perfino "peggio" della tua premessa , comunque è sbagliata, perché NESSUNO ha motivo di essere risentito con me perché lavoro in AZ. Quello che dipende da me, cioè pilotare un aereo da A a B in sicurezza, ad oggi, l'ho sempre fatto. Non posso mettermi in tasca niente perché mi arrivano i soldi già decurtati...quindi perché qualcuno dovrebbe avercela con me? Ma non lasciare tutte le mie domande in sospeso...perché quando si inizia a non rispondere a nessuna domanda significa che non si conosce o non si è in grado di spiegare...insomma c'è un po' di "vuoto" sotto. Allora solo per il fatto che tu sia libero professionista, e in quanto tale potenziale evasore, io posso avercela con te? Ognuno risponde del suo...o no?

fastfreddy ha scritto: dici che è un caso solo italiano quello di Ryanair? ...ci sarà un motivo se da noi ha preso piede NONOSTANTE AZ fosse iper-protetta e continui ad esserlo ...perché tutti questi aeroporti sono disposti a pagare pur di avere un servizio? ....e perché AZ non ha fatto la stessa cosa? ...sempre a lamentarsi della concorrenza ma non fanno mai un'ostia per competere
Io non vedo "l'iper protezione" nei confronti di AZ dal punto di vista del personale o altro. Semmai vedo un'iper protezione di un sistema che è lo stesso con cui hanno fatto prendere piede a Ryan. Ben per queso ti sto dicendo che se non rimuovi la causa le tue tasche rimangono "vuote" lo stesso. AZ paga più di Ryan in tutti gli aeroporti dove mette piede...lo trovi una iper protezione? A dire il vero a lamentarsi sei tu...e perfino con una conoscenza superficiale sulla questione di cui parli. Tu parli di Ryan solo per quanto paghi tu il biglietto e da ciò deduci il tuo libero mercato...non è proprio così. Io non attribuisco a Ryan il problema di Alitalia...proprio perché Ryan ha approfittato di ciò che poteva approfittare qua da noi. Però sti numeri, tu, ancora non me li mostri....e da come ne parlavi erano così evidenti...quasi banale mostrarmi come Ryan abbia migliorato l'indotto in Italia...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 17 marzo 2017, 14:28

Lampo 13 ha scritto:Ricordi:
- 1 bottiglia di acqua da 1,5 litri: 10 euro.
- 1 chiamata extra al catering per qualcosa mancante: 135 euro.
- Periodo iniziale di Malpensa, Piloti rischierati a Milano per turni di 3 mesi, alloggiati in appartamenti in 5 Residence di un famoso palazzinaro ammanicato con la politica, solo per soddisfare la Lega che voleva equipaggi fissi a Milano: 50 milioni di euro in tre anni (io ci sono stato per tre turni e mezzo).
- Acquisto dei MD80 senza neanche chiedere un parere ad AZ da parte di Spadolini con conseguente spreco della flotta dei B727 e creazione di decine di esuberi tra i TV.
- Acquisto dei B727 con motori Dash7 per avere una migliore gestione dei motori con i DC9-30 per poi upgradare i DC9 ai Dash9.
- Cambio della configurazione dei MD80 per portarli a 149 posti ed usare così solo 3 AA/VV invece di 4 per poi scoprire che ENAC non lo autorizzava, oltre ai problemi sindacali, e riconfigurare di nuovo tutto come prima.
- Inizio costruzione della "Magliana" con vendita ad IBM del grattacielo a l'EUR, lavori alla Magliana in ritardo, affitto del grattacielo da IBM con spesa tripla rispetto all'incasso dalla vendita.
- Modifiche alla configurazioni standard degli aeroplani ordinati per far felice il dirigente (Pilota) di turno: MD80 senza glass cockpit per "uniformità" per poi riconfigurare tutto, B777 con luci di atterraggio montate al contrario per "uniformità" con lo A320, A300 senza ventole raffreddamento freni con impossibilità di turn around rapido su LIN, MD80 senza auto spoiler e auto brake per l'aborto decollo ma con "TURB" e "pareggiatore" N1,
- cambio dei Capo Piloti una volta l'anno per accontentare le "associazioni professionali" che dovevano premiare i loro fedelissimi,
- potere effettivo in mano ai Capi del Personale e dell'Amministrativo, DOV senza alcun potere effettivo,
- AA/VV posti sotto il Commerciale anziché sotto il DOV,
- pagamento degli Staff con la media dei 5 Comandanti del settore con gli stipendi più alti e conseguente pianificazione anche fuori limite di almeno 5 di loro,
- eliminazione "per principio" degli ATB, trasformati in AA/VV ma pagati come CCP e con un aumento vertiginoso delle spese di assistenza negli aeroporti del Sud dove non c'era personale tecnico e si cominciò ad inviare personale in missione da Roma...

ce ne sarebbero a centinaia, immagino quante ne potrebbe raccontare Pino!
Leggo solo adesso perchè leggere di AZ di questi tempi mi deprime. Mi chiedo, come mai non ci siamo mai incontrati prima, quando ero ancora in AZ?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 17 marzo 2017, 14:41

Ma come non si era detto che non sono i sindacati a far piani ??? Quindi come fanno a giudicarli e a respingerli come inadatti ??? Patetici . Tra poco 12.000 a casa altro che 2036 .

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 14:44

fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: È una anomalia italiana visto il numero di basi in Italia e i voli da è per l'Italia (in Francia non hanno lo stesso trattamento e in Germania neanche). Bisogna mettersi d'accordo cosa significhi progresso. Per me "progresso" non è necessariamente poter andare dove mi pare a basso costo. Può esserlo o non esserlo. Se anche lo fosse bisogna vedere, sul lungo, la sostenibilità o meno di quel progresso...ma questo né io né te possiamo dirlo ora.
ti fa niente se lasciamo decidere al mercato se le low-cost possono funzionare o meno anche sul lungo periodo? .

Mi pare di aver scritto, e te l'ho lasciato nel caso volessi rileggerlo, che né io né te possiamo dirlo. Allora qual'è il senso della tua domanda? Leggi anche le risposte o dici solo quello che vuoi dire a prescindere?
fastfreddy ha scritto: ..o vuoi pianificare tutto a tavolino continuando a sostenere questa idea ridicola che il prezzo non si forma all'incontro di domanda e offerta ma va pianificato come si faceva nei paesi comunisti? ...l'idea che un biglietto aereo anche low-cost debba costare tanto a prescindere è un tarlo mentale che avete voi di AZ perché non vi siete ancora resi conto a distanza di tanti anni di quanto ve l'abbia messo in quel posto Ryanair

Quello che continua a sfuggirti è che un volo aereo COSTA! Non stanno regalando aerei nei pacchetti di patatine e neanche il carburante con i punti dell'esselunga. Quello che da più post ti stiamo rispondendo è che il DOVE vanno a pescare questi soldi è il punto rilevante. Non è un concetto difficile da capire. AZ ha delle tariffe esattamente in linea con la concorrenza. Da quello che dici tu sembra che AZ abbia un prezzo del biglietto con un margine enorme e non vuole calare di prezzo. Non è così. Questo lo comprendi?


fastfreddy ha scritto:
, siamo noi che abbiamo creato le condizioni affinché nel nostro paese non possa esserci che manodopera a basso costo ...facciamo scappare i cervelli, la scuola non prepara al lavoro, le banche non prestano in base al merito ma solo agli amici ...è chiaro che poi non c'è terreno fertile per lavori interessanti e si distrugge il tessuto produttivo ...è chiaro adesso o devo farti un disegnino?
Noi chi? In che modo? Questo mi è chiarissimo...forse non lo è a te...e sei anche questa volta incongruente. Se la scuola non prepara...com'è che all'estero veniamo presi subito? Perche vedi una distruzione del tessuto produttivo laddove non ti interessa, invece se per pagare un biglietto 3€ su un aggeggio che va da A a B con costi elevati, va bene distruggere il tessuto produttivo o, quanto meno, affossarlo?

fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:No...io non ho mica visto questi numeri. Non ho visto, a parte l'arricchimemto di Ryan, un arricchimento e una ricaduta sull'indotto Italiano. Hai modo di mostrarmi questi numeri? Se me li mostri, nella loro completezza...certo che ne prendo atto.
ecco, allora vai qualche post indietro
Non c'è la risposta. La discussione è partita da quel numero. Quel numero non comprende ciò che ritorna in Italia. Fabrizio è intervenuto per una interessante distinzione tra tassa e imposta...ma non ha mica detto che Ryan migliora l'economia Italiana...così come tu non mi hai fatto un quadro completo della situazione, a parte il tuo biglietto che costa poco. Se non te ne fossi accorto il discorso scavalcava il mero prezzo del biglietto...ma tu , oltre a quello, non hai saputo più dirmi niente se non che sono un privilegiato che pontifica e non può parlare... :mrgreen:

fastfreddy ha scritto: anche VW ha investito in Ducati ...peccato che quando i soldi sono stranieri a decidere sono gli stranieri, i posti di lavoro con le qualifiche più elevate restano in terra straniera e se c'è crisi i primi a saltare non sono certo gli stabilimenti tedeschi ...questo è molto differente rispetto a creare opportunità per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese italiane ...alla fine saremo tutti dipendenti di aziende straniere che faranno il bello e il brutto tempo ....ma tanto a te che c***o te ne frega, hai sempre il tuo posto garantito in AZ, giusto?
Beh ma vuoi che gli stranieri ti regalino dei soldi per creare delle start up nel tuo paese per amicizia?
No...io proprio di quello mi sto preoccupando...eri tu che parlavi di libero mercato e ben vengano gli stranieri... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 14:45

marco1970 ha scritto:Ma come non si era detto che non sono i sindacati a far piani ??? Quindi come fanno a giudicarli e a respingerli come inadatti ??? Patetici . Tra poco 12.000 a casa altro che 2036 .
Ohhhh bentornato Marco!!! :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 14:49

AirGek ha scritto:La visita medica annuale (se non semestrale per alcuni)? Il simulatore ogni 6 mesi? Il line check annuale? Un pilota rischia la perdita del proprio lavoro circa 5 volte l'anno... e questo solo per regolamentazione.

fastfreddy non so se ti sia sfuggito il mio post riguardante Ryan e il modo in cui fa i suoi profitti...
No...è che è in contrasto con la sua idea di mercato libero...e poi tu non sei titolato per dirlo e non può dirti che sei un privilegiato ...insomma non può risponderti... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

nickee
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 7 maggio 2007, 20:41

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da nickee » 17 marzo 2017, 16:20

Una curiosità, ma lo stipendio medio di piloti e assistenti di volo di alitalia, è in linea con le altre major europee?
Lo stesso vale pure per i benefit?

Inviato dal mio E5823 utilizzando Tapatalk

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 17 marzo 2017, 16:30

Il sindacalista su Sky oltre a romanzare la solita tiritera del piano su cui non ha (avrebbe da dire nulla) ha pure detto che non importa che entri cdp con il 5% ( sa cose a noi ignote ) . Ma non si era detto guai alla nazionalizzazione , e questo gia sa del 5% della cdp . Ma perché poi anziché proclamare sempre scioperi inutili 24 ore il5 aprile ( ci arriverà ) non va dal governo a dire bello mio sei L unico paese che apre senza regole alle Lc. Questo mai vero ??? Portiamo ad esempio la Germania ma i tedeschi non han mica permesso ad una compagnia straniera operante sul suo territorio di scrivere sulla fusoliera dei propri aerei arrivederci Lufthansa . Noi invece grande popolo anche questo . Che pena

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12311
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2017, 16:40

marco1970 ha scritto:Portiamo ad esempio la Germania ma i tedeschi non han mica permesso ad una compagnia straniera operante sul suo territorio di scrivere sulla fusoliera dei propri aerei arrivederci Lufthansa .
Immagine

Marco l'unica cosa comprensibile che hai scritto è pure inesatta... :blackeye:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 16:55

nickee ha scritto:Una curiosità, ma lo stipendio medio di piloti e assistenti di volo di alitalia, è in linea con le altre major europee?
Lo stesso vale pure per i benefit?

Inviato dal mio E5823 utilizzando Tapatalk
Non è semplice fare dei confronti...ma per quello che metti in tasca mediamente...in linea e, semmai, più basso...di una discreta percentuale nei confronti di certe e poco meno nei confronti di altre. Il punto è che differiscono di molto nella "forma"...ad esempio Easyjet, perché ho colleghi li, hanno una parte fissa molto alta...e la parte variabile relativamente poco fluttuante. Da noi il contrario....se voli tanto prendi tanto....se voli poco prendi poco...e anche su questo aspetto ci sono delle manovre "discutibili". Dentro AZ ci sono un sacco di contratti...quindi anche da noi ci sono diverse retribuzioni a seconda della provenienza. Pochi giorni fa è uscito un confronto , mi pare su repubblica, tra easy, aver lingus, az e Airberlin mi pare ...Easy ed AirLingus avevano stipendi maggiori nei casi che avevano preso ad esame li....mi pare anzianità e ore di volo. Comunque io posso confrontare solo con amici/colleghi che effettivamente lavorano in certe compagnie. Ad esempio con Ryan è difficile perché pochi hanno il contratto Ryan. Norwegian pure...Air France e KLM si sa che prendono bei soldi...ma le notizie riguardo a KLM attraverso conoscenze, risalgono a diversi anni fa....altre sono "voci" ma non mi baso sulle voci. Altre cose da considerare sono il tipo di impiego. Se faccio le giornaliere mi porto da mangiare al lavoro...o comunque torno a casa tutte le sere o sono a casa tutti i pranzi...se faccio le soste fuori , per forza di cose, spendo soldi per mangiare. DIpende da che operativo fai...qua che non ti pagano le ore di servizio e I must go è abbastanza frequente lavorare 10/12 ore e farne poco più di due o tre di volo...ma sempre e solo quelle due ti pagano. In un impiego "rapido"...prendi quello che lavori effettivamente perché i transiti sono ristretti (quindi le ore di servizio sono poco più di quelle di volo) Per valutare la bontà del contratto, quindi, bisognerebbe guardare tutti gli aspetti inerenti il lavoro che svolgi....aldilà del volo vero e proprio.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 16:56

AirGek ha scritto:
marco1970 ha scritto:Portiamo ad esempio la Germania ma i tedeschi non han mica permesso ad una compagnia straniera operante sul suo territorio di scrivere sulla fusoliera dei propri aerei arrivederci Lufthansa .
Immagine

Marco l'unica cosa comprensibile che hai scritto è pure inesatta... :blackeye:
Strano però...di solito, a parte i miei saluti o le mie domande, non "je sfugge gnente".... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 17 marzo 2017, 17:15

flyingbrandon ha scritto:qua che non ti pagano le ore di servizio e I must go è abbastanza frequente lavorare 10/12 ore e farne poco più di due o tre di volo...ma sempre e solo quelle due ti pagano.
Brandon,
penso siamo d'accordo che il 99% dei problemi AZ sta qui.
Anno 2017, non esiste da nessuna parte una pianificazione fatta cosi a razzo.
In qualsiasi azienda un pianificatore ( o meglio un ufficio pianificazione) cosi l'avrebbero cacciato a calci in c**o e gli avrebbero pure fatto causa per danni gia' il secolo scorso.....
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 17:18

flyingbrandon ha scritto:
fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: È una anomalia italiana visto il numero di basi in Italia e i voli da è per l'Italia (in Francia non hanno lo stesso trattamento e in Germania neanche). Bisogna mettersi d'accordo cosa significhi progresso. Per me "progresso" non è necessariamente poter andare dove mi pare a basso costo. Può esserlo o non esserlo. Se anche lo fosse bisogna vedere, sul lungo, la sostenibilità o meno di quel progresso...ma questo né io né te possiamo dirlo ora.
ti fa niente se lasciamo decidere al mercato se le low-cost possono funzionare o meno anche sul lungo periodo? .

Mi pare di aver scritto, e te l'ho lasciato nel caso volessi rileggerlo, che né io né te possiamo dirlo. Allora qual'è il senso della tua domanda? Leggi anche le risposte o dici solo quello che vuoi dire a prescindere?
Conosci il significato di "domanda retorica"? ...lo deciderà il mercato se il business delle low-cost funziona ...e da quello che si è visto sino ad ora pare funzionare ...e forse funzionerà anche sul lungo raggio, ovvero la prenderete in quel posto non una ma due volte a forza di raccontare puttanate
flyingbrandon ha scritto: Quello che continua a sfuggirti è che un volo aereo COSTA!
Si, si... va bene :lol:

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 17 marzo 2017, 17:39

Comunque flyb, ti lascio un'ultima considerazione sulla quale riflettere ...so che potrebbe essere difficile da capire per chi non è abituato alle leggi di mercato ma pensaci lo stesso, perché è quello che sta succedendo anche a voi ...tutti i settori di mercato giunti a maturazione vivono quello che sta vivendo il trasporto aereo, ovvero la moltiplicazione dell'offerta e il crollo dei prezzi, ne più ne meno com'è successo per esempio con le crociere ...ormai il trasporto aereo, grazie alle nuove tecnologie e a tutto quello che contribuisce ad ampliare l'offerta, non è più un lusso per pochi ...è inevitabile e bisognerebbe saper affrontare questa sfida ...se non si è in grado di affrontarla si chiude la baracca e morta li ...altri prenderanno il vostro posto ...il mercato funziona anche perché leva di mezzo quelli che non sanno o non vogliono competere

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 17 marzo 2017, 17:55

fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Quello che continua a sfuggirti è che un volo aereo COSTA!
Si, si... va bene :lol:
Aspetta aspetta...per te un volo non costa ??? :mrgreen: :mrgreen:
Va beh potevi dirlo prima.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7205
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 17 marzo 2017, 18:15

nickee ha scritto:Una curiosità, ma lo stipendio medio di piloti e assistenti di volo di alitalia, è in linea con le altre major europee?
Lo stesso vale pure per i benefit?

Inviato dal mio E5823 utilizzando Tapatalk
Durante un incontro con un olandese membro del CDA AZ, direttore di non so cosa ed ex AD di una Compagnia "figlia" di KLM, ci fu presentata tra le altre cose la situazione del costo dei Piloti (e AA/VV).
Bada bene, il COSTO dei Piloti, non il loro stipendio, quindi comprese le tasse e tutte le altre trattenute tipiche dell'Italia e molto superiori a quelle irlandesi o simili.
Bene, il costo dei Piloti (e degli AA/VV) si posizionava poco sopra a quello di Ryanair e poco sotto a quello di Easyjet, il commento fu: "Il costo dei naviganti non è un problema per Alitalia".
In seguito, con la nascita di ALITALIA/Etihad, gli stipendi dei naviganti sono calati del 7/10%...

I benefit sono i soliti dati a tutti i naviganti da praticamente tutte le Compagnie del mondo, non sono un costo in quanto si vola solo se avanzano posti vuoti ed anzi sono un guadagno extra per la Compagnia che incassa soldi che altrimenti non incasserebbe.

Comunque per me che volo ogni mese tra Varsavia e Roma è più conveniente prendere un biglietto sul web, l'ultima a/r mi è costata 112 euro, con posti prenotati, certezza di partire e nessun obbligo di dress code, che prendere un biglietto ID scontato al 50% o al 10% che vengono calcolati sulla tariffa massima e non su quella scontata, senza prenotazione, senza certezza di partire e di tornare, col rischio di essere sbarcato all'ultimo momento se arriva un passeggero pagante e l'obbligo di vestirmi come dicono loro...
Per non parlare della immensa complicazione per acquistare un biglietto ID!

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12311
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 17 marzo 2017, 18:25

flyingbrandon ha scritto:
fastfreddy ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Quello che continua a sfuggirti è che un volo aereo COSTA!
Si, si... va bene :lol:
Aspetta aspetta...per te un volo non costa ??? :mrgreen: :mrgreen:
Va beh potevi dirlo prima.... :mrgreen:
Dai brandon ormai cià sgamato, te lo dissi io che non sarebbe passato tanto prima che si fosse scoperto che il decollo avviene grazie all'accelerazione imposta alle ruote da un elastico attorcigliato che viene liberato una volta in pista, al raggiungimento della velocità di decollo i motori solo tramite l'attraversamento dell'aria degli stessi spingono e forniscono in più energia elettrica che viene immagazzinata e all'atterraggio usata per frenare... dell'autopilota già si sapeva prima... ora non ci resta più nulla a cui aggrapparci... è stato bello finché è durato. :cry:
Ultima modifica di AirGek il 17 marzo 2017, 18:27, modificato 1 volta in totale.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Rispondi