Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 27 aprile 2017, 11:17

Valerio Ricciardi ha scritto:
spiridione ha scritto: Non puoi andare alla stazione e saltare su un Frecciarossa e, dopo 4 ore, ritrovarti a Milano.
Meno... tre ore e venti coi Frecciarossa più anziani, DUE ore e 55' coll'ultimo Frecciarossa 1000 sino a che non lo abiliteranno a metterci DUE ore e VENTI dal centro di Roma al centro di Milano, da fermo a fermo.
Secondo me coll'aereo non potrei farcela nemmeno se mi accompagnassero all'aeroporto in moto e ovviamente arrivando al Forlanini e non a MXP.
Sì ma parliamo appunto di Roma-Milano. Se devi viaggiare verso l'Adriatico da Milano, di treni ce ne sono sempre di meno e se toglieranno anchei collegamenti aerei rimarrà solo l'autostrada, già congestionata e faticosissima.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 27 aprile 2017, 11:19

air.surfer ha scritto:

ah ah.. ma ancora gira quel vecchio?
Dicono di averlo visto all'ENAC, non so in quale veste... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da arciere » 27 aprile 2017, 11:25

Io vivo a Londra, e fino ad ora Alitalia e' stata la scelta di riferimento per diverse ragioni.

Londra-Brindisi e' servita da Ryanair, Easyjet (non sempre) e Alitalia. Ryanair e Easyjet sono valide alternative per quanto riguarda la durata del volo, essendo diretti, ma ha degli orari proibitivi (tipo 5.50am da Gatwick o Stansted), mentre con Alitalia posso bene o male scegliere qualsiasi orario del giorno, sia da LHR che da LCY.

Inoltre, acquistando andata e ritorno, il prezzo di Alitalia e' in linea con la concorrenza (se non piu' basso).

Ultimamente tengo d'occhio la British, a breve aprira' il diretto LHR-BDS, ma per ora i prezzi sono proibitivi.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 500
FL 500
Messaggi: 5182
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 27 aprile 2017, 11:47

fastfreddy ha scritto: è il mercato caro mio ...evidentemente non conviene venire ad Alghero, ok? ...o vorresti che finanziassimo a fondo perduto una c***o di rotta Roma-Alghero? ...cosa facciamo, finanziamo tutte le società che operano in perdita perché fa comodo avere una rotta idiota? ...ma dove caspita sta Alghero, non mi ricordo nemmeno :lol:
Oltre al livore, è veramente offensivo, per la terza regione più estesa d'Italia. Alghero è una città importante, la quinta come popolazione in Sardegna, satura di storia e di opere d'arte, ponte culturale fra la cultura italiana e quella catalana. Grazie al Fertilia è una delle vere porte di accesso alla regione. Il NW della Sardegna ha in alta stagione un bacino di utenza turistica spaventoso, in grado di compensare ampiamente eventuali LF non del tutto soddisfacenti nei momenti di "morta".
Se il bilancio lo fai sulla prospettiva di un intero anno solare, non è assolutamente un rotta in perdita IMHO.
Certo se vedi i cinque voli peggiori a fine novembre... ma quella non è continuità territoriale.

Fertilia è un aeroporto strategico in Italia. Non è una cattedrale nel deserto come l'Aquila/Preturo, scalo insensato per un reale traffico commerciale (aggiornato e implementato con la scusa del G8 per spendere il denaro necessario per realizzarlo...) stante l'ottimo collegamento autostradale che in un'ora e mezza ti porta a un hub come FCO.

Quando l'Alitalia era presa a modello sotto molti punti di vista come compagnia aerea, ad Alghero faceva base a scuola di formazione piloti AZ (la Skymaster) che sfornava, con loro grande fatica e impegno, eccellenze proprio e anzitutto nella solida formazione di base "stick-and-rudder" che - forse - al posto di "altri" di una major, stallando da alta quota non avrebbero trascorso tutto il tempo residuo prima di uno schianto nell'oceano a tirare il joystick cercando di cabrare. Ne sono usciti oltre 1600 OTTIMI piloti.

Il tono dei tuoi interventi però non è ormai nemmeno più quello (legittimo, sia chiaro) di un disincantato fautore di un liberismo economico duro e puro di stampo anglosassone/calvinista, è quello di una persona che ce l'ha con qualcuno, così - con pure la sfumatura di scherno - diventa talmente inutilmente sgradevole da ricordarmi il Napalm51 di Crozza. Senza offesa, ti interfacci con il prossimo in modo ormai progressivamente inaccettabile, almeno per me che, pure, non son del tutto convinto che il risultato del referendum sia stato quello che avrebbe prodotto meno danni.
"The curve is flattening: we can start lifting restrictions now" = "The parachute has slowed our rate of descent: we can take it off now!"
Chesley Burnett "Sully" Sullenberger

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4849
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sardinian aviator » 27 aprile 2017, 12:51

Valerio Ricciardi ha scritto:
fastfreddy ha scritto: è il mercato caro mio ...evidentemente non conviene venire ad Alghero, ok? ...o vorresti che finanziassimo a fondo perduto una c***o di rotta Roma-Alghero? ...cosa facciamo, finanziamo tutte le società che operano in perdita perché fa comodo avere una rotta idiota? ...ma dove caspita sta Alghero, non mi ricordo nemmeno :lol:
Oltre al livore, è veramente offensivo, per la terza regione più estesa d'Italia. Alghero è una città importante, la quinta come popolazione in Sardegna, satura di storia e di opere d'arte, ponte culturale fra la cultura italiana e quella catalana. Grazie al Fertilia è una delle vere porte di accesso alla regione. Il NW della Sardegna ha in alta stagione un bacino di utenza turistica spaventoso, in grado di compensare ampiamente eventuali LF non del tutto soddisfacenti nei momenti di "morta".
Se il bilancio lo fai sulla prospettiva di un intero anno solare, non è assolutamente un rotta in perdita IMHO.
Certo se vedi i cinque voli peggiori a fine novembre... ma quella non è continuità territoriale.

Fertilia è un aeroporto strategico in Italia. Non è una cattedrale nel deserto come l'Aquila/Preturo, scalo insensato per un reale traffico commerciale (aggiornato e implementato con la scusa del G8 per spendere il denaro necessario per realizzarlo...) stante l'ottimo collegamento autostradale che in un'ora e mezza ti porta a un hub come FCO.

Quando l'Alitalia era presa a modello sotto molti punti di vista come compagnia aerea, ad Alghero faceva base a scuola di formazione piloti AZ (la Skymaster) che sfornava, con loro grande fatica e impegno, eccellenze proprio e anzitutto nella solida formazione di base "stick-and-rudder" che - forse - al posto di "altri" di una major, stallando da alta quota non avrebbero trascorso tutto il tempo residuo prima di uno schianto nell'oceano a tirare il joystick cercando di cabrare. Ne sono usciti oltre 1600 OTTIMI piloti.

Il tono dei tuoi interventi però non è ormai nemmeno più quello (legittimo, sia chiaro) di un disincantato fautore di un liberismo economico duro e puro di stampo anglosassone/calvinista, è quello di una persona che ce l'ha con qualcuno, così - con pure la sfumatura di scherno - diventa talmente inutilmente sgradevole da ricordarmi il Napalm51 di Crozza. Senza offesa, ti interfacci con il prossimo in modo ormai progressivamente inaccettabile, almeno per me che, pure, non son del tutto convinto che il risultato del referendum sia stato quello che avrebbe prodotto meno danni.
Bravo Valerio! Quando capiti ad Alghero sarò lieto di offrirti un aperitivo vista mare :D
Quello che mi fa incavolare sul serio non sono gli interventi al limite dell'offensivo (e forse oltre) di qualcuno che preferisco ignorare, quanto un generale atteggiamento negativo nei confronti di AZ, e parlo di Sardegna.
Qui molti sui social invocano il fallimento e la fine dei contributi pubblici (sulla quale fine sarei pure d'accordo) e poi dimenticano che sei mesi fa si battevano con altrettanto ardore perché la società di gestione aeroportuale (che non ha mai visto un pareggio in 20 anni) restasse pubblica a spese del contribuente. Per tacere della campagna per finanziare Ryanair a qualunque prezzo perché la signora Mariuccia del piano di sopra possa andare a Bratislava (che neanche sa dov'è, come molti dei pax Ryanair) a 19€. E' una regione dove gli interventi pubblici si sono sprecati a partire dalla SIR di Rovelli, della chimica di base e delle tante iniziative nate con soldi del contribuente e sparite nel giro di pochi anni se non di mesi lasciando macerie e disoccupazione. Però siccome ci lavorava l'amico de mi cuggino, tutto andava bene. Mi sforzo di far capire che l'eventuale abbandono di AZ sarebbe un disastro per la Sardegna, costringendoci a innaturali acrobazie geografiche con improbabili vettori, oppure il ritorno al traghetto (sovvenzionato e in regime di monopolio) i cui costi sono smisuratamente aumentati (per dire un P.Torres Genova e ritorno per due persone e un auto non scende sotto il 400€, anzi presto salirà). Niente, la droga Ryanair ha annebbiato i cervelli dei sardi.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3623
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 27 aprile 2017, 13:33

sardinian aviator ha scritto: Mi sforzo di far capire che l'eventuale abbandono di AZ sarebbe un disastro per la Sardegna, costringendoci a innaturali acrobazie geografiche con improbabili vettori, oppure il ritorno al traghetto (sovvenzionato e in regime di monopolio) i cui costi sono smisuratamente aumentati (per dire un P.Torres Genova e ritorno per due persone e un auto non scende sotto il 400€, anzi presto salirà).

...e da ieri che cerco di farlo capire a questo FastFreddy, ma mi sembra di fare uno sforzo "alla Sisifo". :roll:
Valerio Ricciardi ha scritto:
fastfreddy ha scritto: è il mercato caro mio ...evidentemente non conviene venire ad Alghero, ok? ...o vorresti che finanziassimo a fondo perduto una c***o di rotta Roma-Alghero? ...cosa facciamo, finanziamo tutte le società che operano in perdita perché fa comodo avere una rotta idiota? ...ma dove caspita sta Alghero, non mi ricordo nemmeno :lol:
Oltre al livore, è veramente offensivo, per la terza regione più estesa d'Italia. Alghero è una città importante, la quinta come popolazione in Sardegna, satura di storia e di opere d'arte, ponte culturale fra la cultura italiana e quella catalana. Grazie al Fertilia è una delle vere porte di accesso alla regione. Il NW della Sardegna ha in alta stagione un bacino di utenza turistica spaventoso, in grado di compensare ampiamente eventuali LF non del tutto soddisfacenti nei momenti di "morta".
Se il bilancio lo fai sulla prospettiva di un intero anno solare, non è assolutamente un rotta in perdita IMHO.
Certo se vedi i cinque voli peggiori a fine novembre... ma quella non è continuità territoriale.

Fertilia è un aeroporto strategico in Italia. Non è una cattedrale nel deserto come l'Aquila/Preturo, scalo insensato per un reale traffico commerciale (aggiornato e implementato con la scusa del G8 per spendere il denaro necessario per realizzarlo...) stante l'ottimo collegamento autostradale che in un'ora e mezza ti porta a un hub come FCO.

Quando l'Alitalia era presa a modello sotto molti punti di vista come compagnia aerea, ad Alghero faceva base a scuola di formazione piloti AZ (la Skymaster) che sfornava, con loro grande fatica e impegno, eccellenze proprio e anzitutto nella solida formazione di base "stick-and-rudder" che - forse - al posto di "altri" di una major, stallando da alta quota non avrebbero trascorso tutto il tempo residuo prima di uno schianto nell'oceano a tirare il joystick cercando di cabrare. Ne sono usciti oltre 1600 OTTIMI piloti.

Il tono dei tuoi interventi però non è ormai nemmeno più quello (legittimo, sia chiaro) di un disincantato fautore di un liberismo economico duro e puro di stampo anglosassone/calvinista, è quello di una persona che ce l'ha con qualcuno, così - con pure la sfumatura di scherno - diventa talmente inutilmente sgradevole da ricordarmi il Napalm51 di Crozza. Senza offesa, ti interfacci con il prossimo in modo ormai progressivamente inaccettabile, almeno per me che, pure, non son del tutto convinto che il risultato del referendum sia stato quello che avrebbe prodotto meno danni.
Grande Valerio. Come sempre.... :wink:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Branca
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 16
Iscritto il: 31 ottobre 2006, 9:44
Località: Rimini / Lisboa / München

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Branca » 27 aprile 2017, 14:28

Valerio Ricciardi ha scritto:
spiridione ha scritto: Non puoi andare alla stazione e saltare su un Frecciarossa e, dopo 4 ore, ritrovarti a Milano.
Meno... tre ore e venti coi Frecciarossa più anziani, DUE ore e 55' coll'ultimo Frecciarossa 1000 sino a che non lo abiliteranno a metterci DUE ore e VENTI dal centro di Roma al centro di Milano, da fermo a fermo.
Secondo me coll'aereo non potrei farcela nemmeno se mi accompagnassero all'aeroporto in moto e ovviamente arrivando al Forlanini e non a MXP.
C'entra poco con la discussione ma puntualizzo ugualmente per evitare di lasciar circolare informazioni inesatte. Roma-Milano in 2h20m in FrecciaRossa (o del colore che sarà) sono una trovata propagandistica o poco più. È vero che i nuovi treni FR1000 potrebbero in teoria fare una velocità di punta di 360 km/h (e tra Milano e Modena potrebbero pure provarci) ma la Firenze-Bologna è per metà in salita, e la DD Firenze-Roma è limitata per ragioni strutturali a 250 km/h, velocità che facevano già gli ETR450 nel 1994. Non si tratta di abilitazioni mancanti o di cavilli di legge: per elevare la velocità di quel tratto si deve ricostruire per intero la linea (o farne una nuova). Cosa che avverrà nel mese del Poi dell'anno del Mai.

Avatar utente
mtt199
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 287
Iscritto il: 31 marzo 2015, 8:25
Località: Near to VCE :)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da mtt199 » 27 aprile 2017, 14:29

Valerio Ricciardi ha scritto:
spiridione ha scritto: Non puoi andare alla stazione e saltare su un Frecciarossa e, dopo 4 ore, ritrovarti a Milano.
Meno... tre ore e venti coi Frecciarossa più anziani, DUE ore e 55' coll'ultimo Frecciarossa 1000 sino a che non lo abiliteranno a metterci DUE ore e VENTI dal centro di Roma al centro di Milano, da fermo a fermo.
Secondo me coll'aereo non potrei farcela nemmeno se mi accompagnassero all'aeroporto in moto e ovviamente arrivando al Forlanini e non a MXP.
Senza contare che le stazioni sono nettamente più comode di MXP e FCO...
Immagine

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3950
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 27 aprile 2017, 15:06

Comunque oggi sono stato chiamato da Alitalia-American Express: mi hanno proposto di fare la carta di credito...

Sent via Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 27 aprile 2017, 15:09

fabrizio66 ha scritto:

Sigmet ma leggi quello che scrivo?
ho detto che il problema della pan am è stato il management che non ha saputo adattarsi al cambiamento cosi non ha saputo fare il management di alitalia.
Va be', io continuo a parlare di mele e tu di pere..mi arrendo.
Per quanto riguarda poi il fatto che low cost irlandesi pagano le tasse in Irlanda posso dirti che pure air france paga le tasse in francia iberia in spagna e cosi via.
Anche quelle aeroportuali , cosa che invece qua per qualcuno non accade tanto di permettersi pure di fare ricatti

http://www.varesenews.it/2016/04/ryanai ... li/510478/

Per il discorso del treno vedrai che un domani magari ci sarà una nuova compagnia aerea, dove c e mercato e possibilità di guadagno una nuova entità alla fine esce fuori
.

I calabresi andranno a roma in aereo finche il mercato non permetterà di rendere appetibile l apertura di una rotta in tal senso. Se poi lo stato decidesse che la rotta reggio roma ha importanza dal punto di vista sociale ci sono tutti i mezzi di legge per creare una linea sovvenzionata, questo a livello centrale, poi a cascata lo possono fare la regione, la provincia, i comuni.
Ti hanno risposto Spiridione e Sardinian Aviator. Non ho altro da aggiungere.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3213
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Limosky91 » 27 aprile 2017, 15:13

danko156 ha scritto: Personalmente credo che le colpe, oltre ai manager e alla politica, ce l'abbiano anche gran parte dei passeggeri tialiani che per partito preso sanno solo criticare e volano con compagnie estere. Scusate, sono leggermente patriottico. ;)

Sent via Tapatalk
Io, dove possibile, cerco di evitare di volare con Alitalia. Mi trovo meglio con (tante) altre compagnie straniere, che siano esse turche, del golfo, giapponesi, di Hong Kong, tedesche, franco-olandesi o britanniche. Ai miei clienti che mi chiedono consigli, difficilmente consiglio Alitalia (forse per le rotte per gli USA, se i prezzi degli arabi sono troppo alti). Mai mi è capitato un cliente ritorarmi da un viaggio e dire "meno male che ero con Alitalia" oppure "grazie per il viaggio di Alitalia". MAI. Ogni tanto mi capita di sentire dei "eh purtroppo è l'unico diretto, sono costretto a prenderlo". Al contrario, spesso la gente mi ringrazia dopo aver volato con altre compagnie.
Io seguo i miei interessi e, quando vendo, gli interessi della mia società. L'interesse primario della mia società è che il cliente spenda, possibilmente più volte. Per farlo viaggiare più volte devo farlo felice. Se con AZ non ci riesco, lo dirotto su altro.
Quindi la colpa sarebbe anche mia? Quindi io sarei responsabile, in maniera anche minima, a ciò che sta succedendo ora?
Spero tu stia scherzando. Davvero.


Detto questo, sono molto preoccupato da un lato per i dipendenti e mi spiace, soprattutto per chi conosco di persona.
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da mcgyver79 » 27 aprile 2017, 15:29

Limosky91 ha scritto:Quindi la colpa sarebbe anche mia? Quindi io sarei responsabile, in maniera anche minima, a ciò che sta succedendo ora?
Perché dovresti sentirti responsabile? Tu persegui l'interesse del cliente pagante e tuteli l'immagine tua e della tua azienda, com'è giusto che sia. Mica puoi rimetterci per fare favori ad altri, qualunque nome abbiano (non è neppure un "do ut des", per cui uno potrebbe investire per ricavare qualcosa in cambio)!
McGyver

airbusfamilydriver
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 3656
Iscritto il: 16 luglio 2007, 1:38

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da airbusfamilydriver » 27 aprile 2017, 16:05

fastfreddy ha scritto:Alitalia è gestita da incapaci ma, che vada bene o che vada male
bingo e questo chi lo ha deciso,i dipendenti o lo stato?
domanda: perche' lo stato non ha mai staccato la spina? gli stanno piu' simpatici i dipendenti di az che non quelli di almaviva?

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3950
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 27 aprile 2017, 16:07

Limosky91 ha scritto:
danko156 ha scritto: Personalmente credo che le colpe, oltre ai manager e alla politica, ce l'abbiano anche gran parte dei passeggeri tialiani che per partito preso sanno solo criticare e volano con compagnie estere. Scusate, sono leggermente patriottico. ;)

Sent via Tapatalk
Io, dove possibile, cerco di evitare di volare con Alitalia. Mi trovo meglio con (tante) altre compagnie straniere, che siano esse turche, del golfo, giapponesi, di Hong Kong, tedesche, franco-olandesi o britanniche. Ai miei clienti che mi chiedono consigli, difficilmente consiglio Alitalia (forse per le rotte per gli USA, se i prezzi degli arabi sono troppo alti). Mai mi è capitato un cliente ritorarmi da un viaggio e dire "meno male che ero con Alitalia" oppure "grazie per il viaggio di Alitalia". MAI. Ogni tanto mi capita di sentire dei "eh purtroppo è l'unico diretto, sono costretto a prenderlo". Al contrario, spesso la gente mi ringrazia dopo aver volato con altre compagnie.
Io seguo i miei interessi e, quando vendo, gli interessi della mia società. L'interesse primario della mia società è che il cliente spenda, possibilmente più volte. Per farlo viaggiare più volte devo farlo felice. Se con AZ non ci riesco, lo dirotto su altro.
Quindi la colpa sarebbe anche mia? Quindi io sarei responsabile, in maniera anche minima, a ciò che sta succedendo ora?
Spero tu stia scherzando. Davvero.


Detto questo, sono molto preoccupato da un lato per i dipendenti e mi spiace, soprattutto per chi conosco di persona.
Il mio messaggio non era rivolto a te, Lino :wink:
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 27 aprile 2017, 17:00

Valerio Ricciardi ha scritto:
fastfreddy ha scritto: è il mercato caro mio ...evidentemente non conviene venire ad Alghero, ok? ...o vorresti che finanziassimo a fondo perduto una c***o di rotta Roma-Alghero? ...cosa facciamo, finanziamo tutte le società che operano in perdita perché fa comodo avere una rotta idiota? ...ma dove caspita sta Alghero, non mi ricordo nemmeno :lol:
Oltre al livore, è veramente offensivo, per la terza regione più estesa d'Italia. Alghero è una città importante, la quinta come popolazione in Sardegna, satura di storia e di opere d'arte, ponte culturale fra la cultura italiana e quella catalana. Grazie al Fertilia è una delle vere porte di accesso alla regione. Il NW della Sardegna ha in alta stagione un bacino di utenza turistica spaventoso, in grado di compensare ampiamente eventuali LF non del tutto soddisfacenti nei momenti di "morta".
Se il bilancio lo fai sulla prospettiva di un intero anno solare, non è assolutamente un rotta in perdita IMHO.
Certo se vedi i cinque voli peggiori a fine novembre... ma quella non è continuità territoriale.

Fertilia è un aeroporto strategico in Italia. Non è una cattedrale nel deserto come l'Aquila/Preturo, scalo insensato per un reale traffico commerciale (aggiornato e implementato con la scusa del G8 per spendere il denaro necessario per realizzarlo...) stante l'ottimo collegamento autostradale che in un'ora e mezza ti porta a un hub come FCO.

Quando l'Alitalia era presa a modello sotto molti punti di vista come compagnia aerea, ad Alghero faceva base a scuola di formazione piloti AZ (la Skymaster) che sfornava, con loro grande fatica e impegno, eccellenze proprio e anzitutto nella solida formazione di base "stick-and-rudder" che - forse - al posto di "altri" di una major, stallando da alta quota non avrebbero trascorso tutto il tempo residuo prima di uno schianto nell'oceano a tirare il joystick cercando di cabrare. Ne sono usciti oltre 1600 OTTIMI piloti.
Non dovremmo nemmeno stare a discutere del perché e del percome Alitalia è per l'ennesima volta sull'orlo del fallimento ...quando una società produce debiti va chiusa per il bene di tutti ...di chi ci lavora, di chi ci mette i soldi ...punto e stop. Il resto è conversazione

Alghero lo so benissimo dove si trova (ironia, questa sconosciuta) ma se un vettore ritiene di non doverci più andare ci sarà uno strakazzo di motivo, non credi? ...com'è possibile che facciate mille discorsi senza mai tener conto dell'aspetto economico della faccenda?!? ...secondo te se fosse così allettante come rotta l'avrebbero abbandonata, sussidi o non sussidi?
Valerio Ricciardi ha scritto:Il tono dei tuoi interventi però non è ormai nemmeno più quello (legittimo, sia chiaro) di un disincantato fautore di un liberismo economico duro e puro di stampo anglosassone/calvinista, è quello di una persona che ce l'ha con qualcuno, così - con pure la sfumatura di scherno - diventa talmente inutilmente sgradevole da ricordarmi il Napalm51 di Crozza. Senza offesa, ti interfacci con il prossimo in modo ormai progressivamente inaccettabile, almeno per me che, pure, non son del tutto convinto che il risultato del referendum sia stato quello che avrebbe prodotto meno danni.
sono toni in risposta a quelli altrettanto sconvenienti (magari non nella forma ma nel contenuto) fatti da parte di chi non ha vergogna a votare NO nonostante tutto quello che è stato fatto nei decenni per continuare ad offrirgli un'opportunità di lavoro ...falliscono a ripetizione e fanno anche le fighette ...ci vuole una bella faccia tosta

se glielo fai presente > è colpa dei dirigenti (è sempre colpa dei dirigenti quanto un'azienda fallisce 8) )

se gli fai presente che la crisi morde tutti i settori e che forse i piloti non sono quelli messi peggio > è ma la mia professionalità va pagata

Alitalia non sa stare sul mercato > il libero mercato non va bene per il volo commerciale :lol:

non va mai bene niente e hanno sempre ragione questi piloti :mrgreen: cosa vuoi che ti dica, passo e chiudo ....tanto li salveranno ancora in qualche modo e io sto perdendo tempo

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ayrton » 27 aprile 2017, 17:13

ma fast freddy, una domanda sola, e rispondi senza supercazzole, ma i piloti, che min**ia c'entrano nel fallimento Alitalia? proprio fisicamente, cosa hanno materialmente fatto per farla affondare?

Cosa hai contro la categoria? Quanti ne conosci dal vero?
Immagine

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 531
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 27 aprile 2017, 17:30

Ayrton ha scritto:ma fast freddy, una domanda sola, e rispondi senza supercazzole, ma i piloti, che min**ia c'entrano nel fallimento Alitalia? proprio fisicamente, cosa hanno materialmente fatto per farla affondare?

Cosa hai contro la categoria? Quanti ne conosci dal vero?
hanno votato no e non pilotano un bel niente, l'aereo vola da solo! :mrgreen:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 27 aprile 2017, 17:36

Va be', io continuo a parlare di mele e tu di pere..mi arrendo.
io pure...
Anche quelle aeroportuali , cosa che invece qua per qualcuno non accade tanto di permettersi pure di fare ricatti

http://www.varesenews.it/2016/04/ryanai ... li/510478/
ed ha fatto bene,
la tassa di imbarco con l addizionale comunale serve per pagare i comuni che poi fanno le infrastrutture che sono asservite all aeroporto, in questo caso il concetto è di tassa e non imposta (attenzione alla differenza, la tassa si riferisce a coprire i costi per un servizio che io cittadino ho richiesto https://it.wikipedia.org/wiki/Tassa) ha un senso. Il problema è che nel corso degli ultimi anni tale tassa è stata in larga parte utilizzata per alimentare il fondo riservato ai dipendenti alitalia dopo il caso alitalia lai.
Ti hanno risposto Spiridione e Sardinian Aviator. Non ho altro da aggiungere.
No mi spiace Sigmet ne Spiridione ne sardinian aviator hanno risposto.
Loro giustamente recriminano sul problema dell aeroporto di alghero e sul fatto che Ryanair l abbia abbandonato, giustamente perché per gli isolani era un ottimo servizio.
Ma se una linea non si regge economicamente va chiusa perché alla fine dopo gli aspetti tecnici, la pista l aereo le procedure per atterrare l ils il vor etc, alla base di tutto c'è un concetto che risale al tempo dei tempi ovvero il "conto della serva".
Se io incasso 100 e spendo 120 alla fine se non ho altre entrate dovute a motivi diversi io mi ritrovo con un buffo di 20 ed i buffi qualcuno alla fine li deve pagare.
Le lamentele di Spiridione e Sardinian aviator non devono essere indirizzate a Ryanair o qualsiasi altro gestore privato le lamentele vanno fatte allo stato poi alla regione poi alla provincia poi al comune (le ho messe in ordine di importanza).
Se un territorio per motivi antieconomici non puo permettersi un servizio deve intervenire lo stato a farsi carico dei costi.
I modi sono due essenzialmente in economia,
il regime del prezzo politico (ovvero lo stato concede a pippo l espletamento del servizio ed interviene a coprire quanto pippo non incassa per coprire i costi.
oppure in economia ovvero lo stato si fa carico di svolgere il servizio con i propri mezzi e poi chiede un costo al cittadino in economia.
queste sono le soluzioni.
considera poi che il regime del prezzo politico si puo paragonare a quello che viene svolto da Trenitalia per mandare il frecciarossa in basilicata, in questo caso la regione paga un tot per far arrivare tale treno che in altri casi non sarebbe arrivato.
Per tornare poi a Ryanair , ma questo è un discorso che abbiamo già fatto un altra volt, la compagnia irlandese non prende soldi dallo stato italiano.
quello che fa Ryanair è fare accordi commerciali con gli aeroporti dove atterra e riceve una sovvenzione per tale servizio.
Gli aeroporti essendo aziende private possono decidere di aderire o meno a tale possibilità, nel caso non avessero i fondi necessari si rivolgono all azionista in un regime "privatistico" che poi l azionista di maggioranza spesso è la regione non significa che tali contributi siano agevolazioni di stato.
Tra la altro ogni regione spende ogni anno nel proprio bilancio molti denari per incentivare il turismo e tale prassi magari con un accordo di co-marketing con la camera di commercio locale non è ne scandaloso ne inguardabile, tra l latro è quanto fa Trenitalia con la regione basilicata.
E comunque tale prassi richiesta da Ryanair può essere fatta anche da qualsiasi operatore aereo nazionale o comunitario.
Che poi Ryanair al tavolo dei negoziati abbia un peso differente nelle sue richieste rispetto a blu panorama è scontato, ma è il mercato.
Il discorso del co marketing ed il regime privatistico degli accordi di Ryanair che ai più può sembrare un discorso di facciata posso rassicurarli che non è cosi.
Le motivazioni di spesa delle imposte (bada bene sto dicendo delle imposte non delle tasse) sono le più diverse, vanno dalla spesa della sanità, dei trasporti, della scuola ed anche dell incentivazione del territorio, in quest'ultime rientrano quelle che spesso sono oggetto di discussione in questo forum, ed hanno chiaramente una loro logica.
Noi cittadini possiamo solo vigilare che i nostri soldi versati con le imposte (non le tasse) siano spesi bene.

Scusate sul pippone economico, ma far chiarezza su questi aspetti permette poi di comprendere la natura di certi accadimenti.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7281
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 27 aprile 2017, 17:37

fastfreddy ha scritto:se gli fai presente che la crisi morde tutti i settori e che forse i piloti non sono quelli messi peggio > è ma la mia professionalità va pagata
Per la seconda volta scrivi "è" al posto di "eh".
Il primo è un verbo: terza persona singolare del modo indicativo, tempo presente del verbo essere.
es. "Egli è alto". "La casa è grande".
La seconda è una interiezione: esclamazione che può esprimere vari sentimenti.
es. "Eh! Magari...". "Eh! Ma sarebbe una pazzia!".
Devo dedurne che non hai un buon rapporto con la lingua italiana, una volta può essere una svista,
la seconda evidenzia ignoranza...
Sarà per questo che hai una vita meschina che ti ha fatto inacidire il carattere spingendoti ad
attaccare a testa bassa chi se la passa meglio di te?
Guarda che se i Piloti guadagnano così tanto più di te, non è una ingiustizia, è perché le persone
guadagnano tanto quanto valgono.
Nessuno regala i soldi, anche un Comandante Ryanair in media guadagna più di 7.000 euro netti...

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 27 aprile 2017, 17:40

Ayrton ha scritto:ma fast freddy, una domanda sola, e rispondi senza supercazzole, ma i piloti, che min**ia c'entrano nel fallimento Alitalia? proprio fisicamente, cosa hanno materialmente fatto per farla affondare?

Cosa hai contro la categoria? Quanti ne conosci dal vero?
non ho niente contro di loro in particolare ...mi fanno incazzare quando raccontano minkiate come flyB sui "sacrifici" che gli vengono chiesti ...i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok? ...questo paese è alla rovina su tutti i fronti ma questi votano NO per non perdere l'8% dello stipendio elargito peraltro da una società che fallisce a ripetizione ...è già tanto se uno stipendio ce l'hanno ancora viste le condizioni economiche di Alitalia ...è del tutto evidente che non hanno la più pallida idea di come sta messo questo paese o, per meglio dire, se ne fregano bellamente ....il che è anche peggio

quando li prendi sul vivo poi tirano fuori storie assurde come l'invidia sociale (vedi sopra) ...probabilmente non hanno altri argomenti

comunque credo di averlo ripetuto almeno una decina di volte

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9680
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 27 aprile 2017, 17:45

Mi permetto di segnalare che l'atteggiamento di alcuni piloti (anzi, Piloti), che denota una gigantesca autostima (meritata, per carità) e senso di superiorità rispetto al rimanente genere umano, non giova a loro e alla comprensione della fattispecie che stiamo, o state, analizzando.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ayrton » 27 aprile 2017, 17:47

fastfreddy ha scritto:
Ayrton ha scritto:ma fast freddy, una domanda sola, e rispondi senza supercazzole, ma i piloti, che min**ia c'entrano nel fallimento Alitalia? proprio fisicamente, cosa hanno materialmente fatto per farla affondare?

Cosa hai contro la categoria? Quanti ne conosci dal vero?
non ho niente contro di loro in particolare ...mi fanno incazzare quando raccontano minkiate come flyB sui "sacrifici" che gli vengono chiesti ...i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok? ...questo paese è alla rovina su tutti i fronti ma questi votano NO per non perdere l'8% dello stipendio elargito peraltro da una società che fallisce a ripetizione ...è già tanto se uno stipendio ce l'hanno ancora viste le condizioni economiche di Alitalia ...è del tutto evidente che non hanno la più pallida idea di come sta messo questo paese o, per meglio dire, se ne fregano bellamente ....il che è anche peggio

quando li prendi sul vivo poi tirano fuori storie assurde come l'invidia sociale (vedi sopra) ...probabilmente non hanno altri argomenti

comunque credo di averlo ripetuto almeno una decina di volte
scusa io sono un pilota, in quasi 10 anni di carriera ho perso il lavoro 1 volta e ho fatto un anno abbondante in cassa integrazione e per trovare lavoro son andato anche in giro per il mondo lasciando moglie e figli a casa...poi fortunatamente ho trovato dietro casa, ma è stato solo c**o...questi non sono sacrifici? basi il tuo odio cieco sulle mere cifre della busta paga, senza considerare la vita che fa il navigante, ne hai una minima idea? io vedo i miei figli massimo 10/11 giorni al mese e perdo in media 15 notti al mese...passando in giro per il mondo 20 giorni, lontano da casa, dalla vita, e ho la fortuna che i giorni di riposo me li godo a casa...chi fa il commuter nemmeno quello, vede la famiglia una volta ogni due o tre mesi...

Questi sono sacrifici o no? perché dovrei farlo per meno soldi? considerando la media remunerativa dei piloti europei
Immagine

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3674
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ayrton » 27 aprile 2017, 17:57

o per te i sacrifici sono solo con comprare l'iphone o l'ultima PlayStation o non andare in vacanza in sardegna? no perché io avrò anche la possibilità economica di farmi una vacanza all'anno, ma sono tre anni di fila che ci mando moglie e figli e io lavoro in estate...

Giusto per capire cosa intendi tu per sacrifici....lavorare sabato/domenica/notte/giorno/natale/pasqua/capodanno ecc ecc...non sono sacrifici?
Immagine

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9560
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da MD82_Lover » 27 aprile 2017, 18:03

air.surfer ha scritto:La cosa che mi sorprende é che ancora trovi qualcuno che ti risponde.
Mi devi dare lezioni di sintesi.... :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11758
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 27 aprile 2017, 18:06

fastfreddy ha scritto: non ho niente contro di loro in particolare ...mi fanno incazzare quando raccontano minkiate come flyB sui "sacrifici" che gli vengono chiesti ...i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok? ...questo paese è alla rovina su tutti i fronti ma questi votano NO per non perdere l'8% dello stipendio elargito peraltro da una società che fallisce a ripetizione ...è già tanto se uno stipendio ce l'hanno ancora viste le condizioni economiche di Alitalia ...è del tutto evidente che non hanno la più pallida idea di come sta messo questo paese o, per meglio dire, se ne fregano bellamente ....il che è anche peggio

quando li prendi sul vivo poi tirano fuori storie assurde come l'invidia sociale (vedi sopra) ...probabilmente non hanno altri argomenti

comunque credo di averlo ripetuto almeno una decina di volte
Ma quando tu, nel tuo lavoro tratti, si ferma per caso qualcuno per strada a dirti se devi accettare o meno? Che dovresti prendere tutto quello che ti viene offerto perché l'Italia è nella m***a? Fammi capire questo punto perché non ci arrivo. Penso di aver spiegato, anche ampiamente, i motivi del NO e il fatto che , comunque, la riduzione non è del 8% ma ben superiore...ma che ciò che ha spinto la maggior parte (anche personale di terra e non solo di volo) a votare NO sono le condizioni di lavoro. Il punto che non riesci a mettere a fuoco è che proprio perché in Italia (e non solo qua) si stanno spingendo le persone ad accettare qualsiasi cosa pur di lavorare che proprio chi ha una professionalità da vendere , anche in termini qualitativi, può assumersi dei rischi e opporre resistenza. Per me la rovina , indiretta, è proprio chi accetta compromessi oltre la decenza. Lo capisco per la fame...già non lo capisco più per la paura...ma che cerchino di tirare in basso anche chi non accetta di farsi trascinare verso il fondo lo trovo inconcepibile...o concepibile solo per "invidia". Tu parli di "fuori mercato" di condizioni di lavoro ma non conosci né quanto guadagnano i piloti nelle altre compagnie....né quanti riposi facciano...né che quello che offrono...non sai niente ma vieni qua a pontificare su cosa io debba accettare. Ancora più grave, però, è che tu metta un pilota lì...senza neanche minimamente concepire che è una persona esattamente come te...che magari è stato già licenziato...quindi è inutile che gli auguri di finire sotto un ponte per capire cosa si prova perché magari l'ha provato più volte nel corso della sua vita anche per arrivare a fare il pilota. Ti intrometti nella sfera privata delle persone , senza conoscerle, per sparare sentenze , sempre le stesse, che non hanno proprio ragione d'essere. Nel famoso post cancellato, il peggio , non era il tuo augurio ma quando hai scritto che uno che pulisce i cessi a Fiumicino ha più dignità di noi. Bene...ciò che scrivi è offensivo...non per me ma per l'intelligenza umana. Non ho mai pensato che un lavoro determinasse la dignità di un uomo ...tu non solo la giudichi dal lavoro svolto ma ne fai una scala e chi pulisce il cesso a Fiumicino è ben in basso se sotto ci metti i piloti. Quindi Freddy....se ti diverti a provocare sei messo male...se non conosci il concetto di dignità peggio...difficile quindi pensare che qualche altro tuo ragionamento possa avere una base solida...soprattutto dal punto di vista umano (e quindi cosa sia giusto o meno). Sicuramente se fosse passato il si avresti avuto da ridire su come questa compagnia si sarebbe trascinata avanti malamente per altri due anni (a tuo dire) ...forse avresti goduto per la nostra "paura"...invece ti è andata male due volte...per la nostra reazione...e perché , ad oggi, sono ancora un pilota. Fa pace con te stesso...
Ciao!


P.S. Tra le altre cose, non meno importante, ma tu che c***o sai di cosa hanno vissuto le persone nella loro vita? Perché continuare a dire "così provi a vedere cosa si prova a bla bla bla" lo trovo, come dire, superficiale? Solo per usare un termine gentile...sennò dici che le tue risposte sono la conseguenza di qualcosa di analogo... :mrgreen:
Ultima modifica di flyingbrandon il 27 aprile 2017, 18:25, modificato 2 volte in totale.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3623
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 27 aprile 2017, 18:09

fabrizio66 ha scritto:
Va be', io continuo a parlare di mele e tu di pere..mi arrendo.
io pure...
Anche quelle aeroportuali , cosa che invece qua per qualcuno non accade tanto di permettersi pure di fare ricatti

http://www.varesenews.it/2016/04/ryanai ... li/510478/
ed ha fatto bene,
la tassa di imbarco con l addizionale comunale serve per pagare i comuni che poi fanno le infrastrutture che sono asservite all aeroporto, in questo caso il concetto è di tassa e non imposta (attenzione alla differenza, la tassa si riferisce a coprire i costi per un servizio che io cittadino ho richiesto https://it.wikipedia.org/wiki/Tassa) ha un senso. Il problema è che nel corso degli ultimi anni tale tassa è stata in larga parte utilizzata per alimentare il fondo riservato ai dipendenti alitalia dopo il caso alitalia lai.
Ti hanno risposto Spiridione e Sardinian Aviator. Non ho altro da aggiungere.
No mi spiace Sigmet ne Spiridione ne sardinian aviator hanno risposto.
Loro giustamente recriminano sul problema dell aeroporto di alghero e sul fatto che Ryanair l abbia abbandonato, giustamente perché per gli isolani era un ottimo servizio.
Ma se una linea non si regge economicamente va chiusa perché alla fine dopo gli aspetti tecnici, la pista l aereo le procedure per atterrare l ils il vor etc, alla base di tutto c'è un concetto che risale al tempo dei tempi ovvero il "conto della serva".
Se io incasso 100 e spendo 120 alla fine se non ho altre entrate dovute a motivi diversi io mi ritrovo con un buffo di 20 ed i buffi qualcuno alla fine li deve pagare.
Le lamentele di Spiridione e Sardinian aviator non devono essere indirizzate a Ryanair o qualsiasi altro gestore privato le lamentele vanno fatte allo stato poi alla regione poi alla provincia poi al comune (le ho messe in ordine di importanza).
Se un territorio per motivi antieconomici non puo permettersi un servizio deve intervenire lo stato a farsi carico dei costi.
I modi sono due essenzialmente in economia,
il regime del prezzo politico (ovvero lo stato concede a pippo l espletamento del servizio ed interviene a coprire quanto pippo non incassa per coprire i costi.
oppure in economia ovvero lo stato si fa carico di svolgere il servizio con i propri mezzi e poi chiede un costo al cittadino in economia.
queste sono le soluzioni.
considera poi che il regime del prezzo politico si puo paragonare a quello che viene svolto da Trenitalia per mandare il frecciarossa in basilicata, in questo caso la regione paga un tot per far arrivare tale treno che in altri casi non sarebbe arrivato.
Per tornare poi a Ryanair , ma questo è un discorso che abbiamo già fatto un altra volt, la compagnia irlandese non prende soldi dallo stato italiano.
quello che fa Ryanair è fare accordi commerciali con gli aeroporti dove atterra e riceve una sovvenzione per tale servizio.
Gli aeroporti essendo aziende private possono decidere di aderire o meno a tale possibilità, nel caso non avessero i fondi necessari si rivolgono all azionista in un regime "privatistico" che poi l azionista di maggioranza spesso è la regione non significa che tali contributi siano agevolazioni di stato.
Tra la altro ogni regione spende ogni anno nel proprio bilancio molti denari per incentivare il turismo e tale prassi magari con un accordo di co-marketing con la camera di commercio locale non è ne scandaloso ne inguardabile, tra l latro è quanto fa Trenitalia con la regione basilicata.
E comunque tale prassi richiesta da Ryanair può essere fatta anche da qualsiasi operatore aereo nazionale o comunitario.
Che poi Ryanair al tavolo dei negoziati abbia un peso differente nelle sue richieste rispetto a blu panorama è scontato, ma è il mercato.
Il discorso del co marketing ed il regime privatistico degli accordi di Ryanair che ai più può sembrare un discorso di facciata posso rassicurarli che non è cosi.
Le motivazioni di spesa delle imposte (bada bene sto dicendo delle imposte non delle tasse) sono le più diverse, vanno dalla spesa della sanità, dei trasporti, della scuola ed anche dell incentivazione del territorio, in quest'ultime rientrano quelle che spesso sono oggetto di discussione in questo forum, ed hanno chiaramente una loro logica.
Noi cittadini possiamo solo vigilare che i nostri soldi versati con le imposte (non le tasse) siano spesi bene.

Scusate sul pippone economico, ma far chiarezza su questi aspetti permette poi di comprendere la natura di certi accadimenti.
Fabrizio, stai (state...) perdendo di vista - e lo ripeto ancora - un aspetto decisivo, peculiare del nostro disagio.
Siamo su un'isola, non abbiamo alternative di superficie.

Quindi, o RYR coi contributi del comune, regione, APT, o AZA coi soldi dello Stato, ma le rotte devono esserci.
Anche in perdita.

Date uno sguardo alla situazione della Corsica, a livello di collegamenti aerei

Ma, vabbè, coi Corsi non si scherza. Sono la versione incazzosa e "manesca" di noi Sardi.

Quelli che noi non siamo mai riusciti ad essere.
Noi siamo sempre i "pocos, locos y malo unidos"....
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 27 aprile 2017, 18:53

fastfreddy ha scritto:non ho niente contro di loro in particolare ...mi fanno incazzare quando raccontano minkiate come flyB sui "sacrifici" che gli vengono chiesti ...i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok? ...questo paese è alla rovina su tutti i fronti ma questi votano NO per non perdere l'8% dello stipendio elargito peraltro da una società che fallisce a ripetizione ...è già tanto se uno stipendio ce l'hanno ancora viste le condizioni economiche di Alitalia ...è del tutto evidente che non hanno la più pallida idea di come sta messo questo paese o, per meglio dire, se ne fregano bellamente ....il che è anche peggio

quando li prendi sul vivo poi tirano fuori storie assurde come l'invidia sociale (vedi sopra) ...probabilmente non hanno altri argomenti

comunque credo di averlo ripetuto almeno una decina di volte
Freddy, è dal 2008 che frequenti il forum e sono sicuro che a forza di leggere gli interventi di tutti noi, nelle varie aree del forum, qualcosina l'hai assimilata.
Il Pilota è un lavoro altamente specializzato e per questo motivo deve essere adeguatamente remunerato. Mi dispiace ma il mio settore non è un settore come tutti gli altri, comprendo che non lo capisci, se non ci lavori non è facile capire certi meccanismi e per questo motivo non era possibile accettare gli ulteriori sacrifici che sono stati richiesti. Tu stesso hai detto che è una società che fallisce a ripetizione, altro motivo per votare NO. Paragonarci con chi fa qualsiasi altro lavoro, non ha senso. A meno che anche quest'altro lavoratore professionista, rischia di perdere il lavoro almeno due volte all'anno (parlo dei check al simulatore).

Se pensi che lo stato, con questo referendum, voleva fare un favore ai dipendenti (se questi avessero votato di SI) ti sbagli di grosso. Mi sembra che questo è il punto sul quale continui a battere ma che continua a sfuggirti.

Si sarebbe arrivati comunque allo stesso punto. Tutti i privilegi che avevamo una volta non li abbiamo più, abbiamo fatto e continuiamo a fare dei grossi passi all'indietro. Non è accettabile. I dipendenti Alitalia avrebbero dovuto puntare i piedi già 15 anni fa. Come avrebbero fatto i Piloti della compagnia di bandiera di qualsiasi altra nazione e noi stiamo qui a discutere che forse i dipendenti AZ avrebbero dovuto dire di SI, ancora e ancora, perchè alla fine gli stavano pure facendo un favore. Sono balle.

Per quanto riguarda il discorso di Alghero correlato a Alitalia/Ryanair...la differenza è che se Ryanair decide che la tratta non è più remunerativa, non la fa più e basta, mentre per una compagnia di bandiera non è o non dovrebbe essere così. Qualsiasi altra nazione europea ha un trasporto aereo che copre tutto il suo territorio. Dobbiamo prendere come esempio chi sta meglio di noi e non peggio.

Non so cosa fai tu nella vita e in che settore lavori, ti consiglio di prendere come esempio i dipendenti e le aziende che stanno più in salute della tua e non quelle che stanno peggio di te, sennò è un gioco al ribasso. Un bagno di sangue.

Per quanto riguarda invece il discorso dei sacrifici o non sacrifici di un pilota, con tutte le conseguenze che ciò comporta, se vuoi, posso consigliarti un buon libro che ha scritto proprio il Comandante Chialastri (lo stesso che ha scritto l'articolo che qualcuno ha postato poco più sopra) insieme ad un paio di altri Colleghi. Mi sento di dire che solo chi fa questo mestiere (e forse le relative famiglie) ha idea di cosa c'è dietro e di quanto può essere stressante, tutti gli altri possono soltanto immaginarlo, in qualche maniera. E lo stress inizia quando scendi dalla scaletta dell'aereo, a fine turno.

P.S.= Ad un caro amico e Collega Britannico, un paio di anni fa non gli è stata rinnovata la prima classe. Per un pò ha fatto tutt'altro e adesso ha appena firmato un contratto per fare il macchinista, in Inghilterra. Ho letto il contratto che ha firmato..viene remunerato sin dal primo giorno di training, viaggia gratis sul tutto il network..e chi più né ha più né metta. E contratto a tempo indeterminato sin da subito. Mi è venuto spontaneo fare il paragone con la prima compagnia aerea che mi ha assunto e ho iniziato a sorridere. E poi dicono che siamo dei privilegiati.. :)

Passo e chiudo.
Ultima modifica di Ponch il 27 aprile 2017, 19:07, modificato 1 volta in totale.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2300
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da la franci » 27 aprile 2017, 18:59

fastfreddy ha scritto: i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok?
Cosa fanno le persone oggi come oggi per mantenere il proprio posto di lavoro?
accettano ricatti fuori contatto? saltano i riposi? dimenticano i figli?
e, soprattutto, perché i datori di lavoro chiedono sacrifici improponibili? quale legge di mercato viaggia in questo senso? mi piacerebbe capirlo, poi, forse, potrei darti ragione quando ti stupisci nel vedere che qualcuno lotta per i propri diritti e per i diritti delle persone a cui è rivolto un servizio!

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ponch » 27 aprile 2017, 19:00

Aggiungo che io me né guarderei bene, in una simile situazione, dal giudicare la decisione di un medico che lavora in un ospedale pubblico, per esempio. Perchè mi occupo di altro. E se decido di farlo prima mi informo per non rischiare di fare la figura del c*****e.
Is it light where you are yet?

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 27 aprile 2017, 19:08

Spiri sono d accordo con te, giustamente ti lamenti che essendo un isola non puoi andare a Milano con la macchina.
È per questo che ti ho scritto che se non c e una linea che si regge in piedi da sola economicamente deve essere lo stato a farsene carico.
La tua incazzatura non deve andare verso Ryanair Alitalia easy jet o qualsiasi altra compagnia aerea ma verso le istituzioni che non riescono a trovare le soluzioni in base alle forme che ti ho scritto prima.
Se la Corsica ce riesce e la Sardegna no è xche forse l amministrazione regionale statale provinciale non ha messo sul piatto quanto fatta dallo Corsica.
Ciao spiri Daje
P.s. Ma a Milano che ce vai a fa? Viettene a Roma che se famo du spaghi e te faccio sentire la suoneria del cellulare quando mi chiama mia moglie. L inno della brigata Sassari troppo fica

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1976
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 27 aprile 2017, 19:19

:mrgreen: Sardinian aviator chiaramente l'invito per lo spaghetto e anche per te, lo sai.

Chiaramente facciamo una foto appena lo scoliamo fumante e la mandiamo a flightbrandon

Avatar utente
alx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 6 marzo 2008, 23:39

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da alx » 27 aprile 2017, 20:01

Chiedo:
Questo ha qualche fondamento oppure è solo una delle tante bufale giornalistiche?

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... lia/33981/

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da mcgyver79 » 27 aprile 2017, 20:08

alx ha scritto:Chiedo:
Questo ha qualche fondamento oppure è solo una delle tante bufale giornalistiche?

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... lia/33981/
La questione del fondo è stata esplicitata anche da Boeri in un'intervista a Rainews24 (non era comunque segreta la sua esistenza), sul resto non so.
McGyver

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyforever85 » 27 aprile 2017, 20:19

Carlo Calenda ha annunciato che il prestito ponte ha il via libera dall'Europa. Ancora non mi e' chiaro se il debito verra' ridistribuito agli Italiani o sperano di pagarlo vendendo gli asset (stiamo freschi allora)

http://www.ansa.it/sito/notizie/flash/2 ... c3d6c.html
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6210
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 27 aprile 2017, 20:27

fabrizio66 ha scritto:


No mi spiace Sigmet ne Spiridione ne sardinian aviator hanno risposto.
Dagli il tempo ... :wink:
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... 84#p975176

Come ha fatto con Alghero, una qualsiasi compagnia straniera non legata a patti di servizio o comunque ai vincoli strategici e logistici del paese dove opera mollera' quattro a zero i cittadini di quel paese perche' come dici tu o fa i soldi o cambia aria. Spiridione ti ha spiegato che certi collegamenti debbono invece essere garantiti pena un disastro a livello economico per l'intera comunità. E non pensare che sia solo la Sardegna o la Sicilia ad essere disagiate nei collegamenti. Per andare da Roma a Potenza oggi occorrono dalle 9 alle 13 ore.
Da Lamezia a Roma la durata media del viaggio e'poco meno di 6 ore. In compenso i lametini riempiranno i voli su Cracovia!
...I modi sono due essenzialmente in economia,...
okay , dopo questo brillante trattato per il quale ti confesso che le mie competenze sono pari alle tue in aeronautica alla fine ti faccio una domanda alla quale devi rispondere SI o NO: i soldi che FR prende dal comarketing sono soldi PUBBLICI ?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi