Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1966
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 27 aprile 2017, 20:35

alx ha scritto:Chiedo:
Questo ha qualche fondamento oppure è solo una delle tante bufale giornalistiche?

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... lia/33981/
Si è cosi, nell articolo c è il link al sito dell inps dove viene spiegato il funzionamento del fondo

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7203
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 27 aprile 2017, 20:36

alx ha scritto:Chiedo:
Questo ha qualche fondamento oppure è solo una delle tante bufale giornalistiche?

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... lia/33981/
Come al solito ci sono cose vere mischiate a inesattezze.
L'80% è del netto non del lordo.
Il riferimento è la media del percepito netto dei 12 mesi precedenti.
La stragrande maggioranza dei lavoratori del 2009 prende esclusivamente
la normale CIG perché guadagnava meno di 1.200 euro al mese.
Per chi superava la quota CIG dell'INPS, la cassa privata di sostegno integra la differenza,
cassa che è in attivo tra l'altro.
Il sistema funzionava con 4 anni di CIG più 3 anni di mobilità, in cui non vengono versati i contributi pensionistici.
A me non risulta che sia stata estesa al 2018 per chi ci è stato messo nel 2009.
Nel caso attuale dovrebbe essere di 2 anni con le stesse regole, ma non si sa ancora nulla di certo.
Perché è stata creata su "spinta" del governo Berlusconi?
Pare che siano stati fatti dei grossi errori procedurali che avrebbero reso inefficace l'accordo dei "capitani"
e che questo sistema sia servito per far mandar giù la pillola a chi avrebbe potuto fare un casino!

Prima che FF cominci a blaterale, si, i Piloti se lo meritano questo trattamento, tu no.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7203
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 27 aprile 2017, 20:40

flyforever85 ha scritto:Carlo Calenda ha annunciato che il prestito ponte ha il via libera dall'Europa. Ancora non mi e' chiaro se il debito verra' ridistribuito agli Italiani o sperano di pagarlo vendendo gli asset (stiamo freschi allora)

http://www.ansa.it/sito/notizie/flash/2 ... c3d6c.html
Il prestito ponte è un debito e come tale, in caso di fallimento, verrà messo in coda ai
crediti dello Stato riguardanti le tasse ed ai crediti dei dipendenti; poi fornitori e quant'altro.
Ovviamente lo Stato dovrà risponderne all'Europa.
Ricordo che 12.700 licenziati AZ comportano un indotto di circa 50.800 altri lavoratori,
più di 63.500 in tutto.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 540
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Misha » 27 aprile 2017, 20:44

fabrizio66 ha scritto: Per tornare poi a Ryanair , ma questo è un discorso che abbiamo già fatto un altra volt, la compagnia irlandese non prende soldi dallo stato italiano.
quello che fa Ryanair è fare accordi commerciali con gli aeroporti dove atterra e riceve una sovvenzione per tale servizio.
Gli aeroporti essendo aziende private possono decidere di aderire o meno a tale possibilità, nel caso non avessero i fondi necessari si rivolgono all azionista in un regime "privatistico" che poi l azionista di maggioranza spesso è la regione non significa che tali contributi siano agevolazioni di stato.
Questo non è tecnicamente corretto... Il fatto che l'azionista di maggioranza sia la Regione significa proprio che siamo potenzialmente in presenza di un aiuto di Stato, tali essendo gli aiuti concessi dallo Stato o TRAMITE RISORSE STATALI. Il discorso è molto più complesso, banalizzando, però, se la società che gestisce l'aeroporto è partecipata al 98% dalla Regione, i conferimenti di capitale li ha fatti proprio (quasi) tutti la Regione, con risorse pubbliche...
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3614
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 27 aprile 2017, 20:58

fabrizio66 ha scritto:Spiri sono d accordo con te, giustamente ti lamenti che essendo un isola non puoi andare a Milano con la macchina.
È per questo che ti ho scritto che se non c e una linea che si regge in piedi da sola economicamente deve essere lo stato a farsene carico.
La tua incazzatura non deve andare verso Ryanair Alitalia easy jet o qualsiasi altra compagnia aerea ma verso le istituzioni che non riescono a trovare le soluzioni in base alle forme che ti ho scritto prima.
Se la Corsica ce riesce e la Sardegna no è xche forse l amministrazione regionale statale provinciale non ha messo sul piatto quanto fatta dallo Corsica.
Ciao spiri Daje
P.s. Ma a Milano che ce vai a fa? Viettene a Roma che se famo du spaghi e te faccio sentire la suoneria del cellulare quando mi chiama mia moglie. L inno della brigata Sassari troppo fica
Non ci vado a Milano, era solo un esempio....
Quando ero Frequent la mia tratta era CAG - FCO!!

Du spaghi verrei volentieri a farmeli!!!

Te voglio bene, Fabrì... :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1966
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 27 aprile 2017, 21:00

Come ha fatto con Alghero, una qualsiasi compagnia straniera non legata a patti di servizio o comunque ai vincoli strategici e logistici del paese dove opera mollera' quattro a zero i cittadini di quel paese perche' come dici tu o fa i soldi o cambia aria. Spiridione ti ha spiegato che certi collegamenti debbono invece essere garantiti pena un disastro a livello economico per l'intera comunità. E non pensare che sia solo la Sardegna o la Sicilia ad essere disagiate nei collegamenti. Per andare da Roma a Potenza oggi occorrono dalle 9 alle 13 ore.
Da Lamezia a Roma la durata media del viaggio e'poco meno di 6 ore. In compenso i lametini riempiranno i voli su Cracovia!
Sigmet vedo proprio che non riesco a spiegarmi,
quello che ha spiegato Spiridione l ho capito benissimo,
quello che sto cercando io di spiegare è che se certi collegamenti debbono essere garantiti pena un disastro a livello economico per l intera comunità questi non devono essere garantiti da una società privata in regime di libero mercato ma deve essere fatto dallo stato attraverso i due sistemi precedentemente spiegati.
Se alitalia fosse stata gestita in modo "normale" e non appioppandogli tutta una serie di servizi che garantivano certi collegamenti pena un disastro a livello per l intera comunità forse non avrebbe fatto la fine che sta facendo, tra l latro non sarebbe costata ai passeggeri italiani quanto hanno pagato con una tassa (ripeto tassa no imposta) nata per creare infrastrutture a servizio dei comuni dove risiedono gli aeroporti e utilizzata per alimentare il fsta (e non lo dico io ma l INPS https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/de ... 39&lang=IT, considera che in tre anni abbiamo speso circa 600.000.000 di euro per lasciare a casa tante persone preparate e competenti, ma non potevamo usarli per sovvenzionare una compagnia aera per agevolare certe rotte?), Per andare da roma a potenza ora c'è il freccia rossa sovvenzionato dalla regione Basilicata xche senza sovvenzione non ci arrivava.
I collegamenti ferroviari dei pendolari vengono sovvenzionati dalle regioni perché se no Trenitalia non li farebbe.
e di casi di sovvenzioni con il regime del "prezzo politico" l italia è piena......
Poi sigmet se non riesco a spiegartelo mi spiace......
okay , dopo questo brillante trattato per il quale ti confesso che le mie competenze sono pari alle tue in aeronautica alla fine ti faccio una domanda alla quale devi rispondere SI o NO: i soldi che FR prende dal comarketing sono soldi PUBBLICI ]


sigmet
ti ho gia risposto nei precedenti post e nelle altre discussioni avute, per me non sono FONDI PUBBLICI nel senso lato.
Te l ho spiegato con il "trattato di economia", spiegandoti cosa sono le sovvenzioni, gli aiuti pubblici e tutto il resto.
Se poi le tue competenze sono pari alle mie in aeronautica, purtroppo non arriveremo a nulla.

ciao

P.s. comunque giusto per sottolineare, un po di aeronautica ci capisco :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 27 aprile 2017, 22:12

fastfreddy ha scritto:
se glielo fai presente > è colpa dei dirigenti (è sempre colpa dei dirigenti quanto un'azienda fallisce 8) )
Beh...dei piloti no di certo. Mi sembra banale spiegare, in un forum aeronautico, che il pilota, di mestiere, porta le persone e/o le merci da A a B. Non sta a lui "dirigere" l'azienda....dirige l'aeroplano. Ti svelo anche un risvolto ...se un pilota fallisce potresti non saperlo...la compagnia lo fa fuori e basta...se falliscono in due, insieme, la davanti....di solito lo vieni a sapere perché lo leggi sui giornali. Quindi si...il pilota non ha colpe nel fallimento aziendale...soprattutto se ciò non avviene perché i piloti hanno schiantato X aeroplani.
fastfreddy ha scritto: non va mai bene niente e hanno sempre ragione questi piloti :mrgreen: cosa vuoi che ti dica, passo e chiudo ....tanto li salveranno ancora in qualche modo e io sto perdendo tempo
Giura che passi e chiudi? Fantastico.... :mrgreen:
Strano però...prima mi hai scritto un sacco di messaggi che questa volta è finita...fottuta...che non c'è trippa per gatti...che dovevo farmi carico dei correntisti Intesa e Unicredit....bla bla bla Buru buru....e ora mi dici che ci salveranno ancora? Quindi, in questo caso, avremmo fatto bene a dire NO...Perché se ci dovessero salvare ancora potrebbe venirti il dubbio che, forse, i numeri non sono come li pensi tu....o/e come li raccontano i media...boh va beh...comunque , se vuoi, non rispondere a questa affermazione...e neanche alla domanda di Airbusfamilyetc...passa e chiudi serenamente!


P.S. Per gli altri utenti preciso che io, invece, non so proprio che accadrà...non ho certezze di nessun tipo a riguardo...al massimo sono sempre più convinto che il NO sia stata la risposta giusta...almeno per me...e per il restante 68%....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3912
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 27 aprile 2017, 22:17

Nota di Alitalia:
https://www.alitalia.com/it_it/volare-a ... -voli.html
Alitalia ribadisce che non vi è stato e non vi sarà alcun impatto dell’attuale situazione sull’operatività e sulla programmazione dei voli operati dalla Compagnia.
I voli e i servizi si svolgeranno come previsto e senza alcuna modifica.
I biglietti già acquistati sono quindi pienamente utilizzabili e sul sito web e tutti i canali di vendita della Compagnia sono disponibili e prenotabili tutti i voli futuri.
I Frequent Flyer Alitalia possono continuare ad accumulare e spendere, come di consueto, le miglia per i voli e i servizi della Compagnia.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 0:16

fabrizio66 ha scritto:
sigmet
ti ho gia risposto nei precedenti post e nelle altre discussioni avute, per me non sono FONDI PUBBLICI nel senso lato.
Okay! PER TE non sono soldi pubblici. Rispetto la tua opinione anche se non trovo una documentazione a supporto di quello che dici. Non tutti però' la pensano come te:
http://www.linkiesta.it/it/article/2012 ... -noi/5890/
Mi sono dato un occhiata alle societa' di gestione degli aeroporti serviti da FR e ho scoperto che chi più' chi meno sono tutti controllati da enti pubblici (Ente Pubblico= Soldi dei cittadini) così' come la maggior parte degli aeroporti minori. Ti faccio il caso del Catullo che qualche anno fa dovette coprire un buco da diverse decine di milioni ; l'azionista di maggioranza era l'Aerogest e partecipazioni di minoranza erano prevalentemente a favore di piccoli comuni dei dintorni.Bene,anche l'Aerogest non era costituita da imprenditori privati tanto che nel bilancio si specifica che :
La società, costituita tra il Comune di Verona (9,978%), la Provincia di Verona (20,706%), la Provincia Autonoma di Trento (30,266%) e la Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Verona (39,050%)...
Immagino che tu sappia come vengono reperiti i fondi dai comuni, dalle provincie, dalle regioni per coprire i vari deficit (sanita', trasporti municipalizzati, rifiuti, etc). Anche l'utilizzo dei fondi europei rappresenta di fatto un finanziamento "pubblico."
Misha ha scritto: ... se la società che gestisce l'aeroporto è partecipata al 98% dalla Regione, i conferimenti di capitale li ha fatti proprio (quasi) tutti la Regione, con risorse pubbliche...
AMEN

Certo qualcuno potrebbe osservare ' che e' sempre meno di quanto ci sono costati i salvataggi delle banche ( 20.000.000.000 di euro..il solo Mps ci e' costato 105 euro a cranio) e molto meno di quanto costa il fondo di solidarieta' (che non grava sulle spalle di tutti e che viene pagato anche dai lavoratori oltre che dalle aziende e che rientra per meta' nelle casse dello Stato tanto che se fosse per loro l'avrebbero prolungato altri dieci anni..) Almeno non si dira' che siamo i soli "privilegiati"...
. ciao
P.s. comunque giusto per sottolineare, un po di aeronautica ci capisco :mrgreen:
Allora anche io ho qualche speranza di diventare ministro dell'economia :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da bigshot » 28 aprile 2017, 2:46

Ma perché state parlando di Ryanair? :lol:

Comunque visto che come dice Tartan siamo un popolo di commissari tecnici e... commissari Alitalia, dico la mia in un piccolo elenco.


1 - Che piaccia o non piaccia siamo in quella parte del mondo dove le regole del mercato sono dettate dal mercato stesso.

2 - In questa parte del mondo le regole dicono che quando un'azienda in perdita brucia tutto il capitale deve chiudere, meglio se prima di non avere più i soldi per ripagare i debiti.

3 - Io sono favorevole all'utilizzo di strumenti come bandi e sovvenzioni da parte degli enti pubblici se servono a garantire/stimolare settori e servizi strategici, ma m'incazzo a bestia se le regole del gioco non sono uguali per tutti. Ergo, voglio anche io un "prestito ponte" da restituire a babbo morto senza nulla in cambio per la mia attività che va bene, ma potrebbe andare meglio con circa 25000 euro in più a persona occupata.

3bis - Se esistono e sono legali voglio anche io i sussidi "mascherati a la Ryanair" da sfruttare a mio piacimento, ma questo esula dal fatto che Alitalia sia LARGAMENTE non sostenibile.

4 - Se chi lavora in azienda X dice: "azienda X è troppo grande/importante/strategica per fallire", sinceramente genera in me un'antipatia innata (e queste frasi le ho lette in questo stesso thread)

5 - Se Alitalia l'anno scorso ha trasportato 20 milioni di persone da/per l'Italia sono 100% sicuro che i posti di lavoro per chi si sporca le mani ogni giorno sull'asfalto rimarranno più o meno stabili, sicuramente ci saranno "brutti momenti" ma sono certo che chi se la vede davvero brutta siano gli amministrativi (in cui, non faccio fatica ad immaginarmi, ci sia la più alta percentuale di "imboscati" di tutta l'azienda)

5bis - il punto 5 esprime una buona dose di mie certezze, forse troppe... o forse troppo poche.

6 - Sono contento, e forse un pelo orgoglioso che abbia vinto il no. Avete salvaguardato il valore della vostra professionalità in un periodo in cui si usano mille trucchetti per svalutare l'abilità e le competenze di chi lavora per compensare l'inadeguatezza di chi gestisce. Nel breve termine sarà "rischioso" ma pagherà sicuramente nel medio-lungo.

7 - Sono sicuro che fastfreddy sia un pessimo cliente, qualsiasi sia il fornitore :lol:

8 - Spero che questo no con relativo commissariamento spiani la strada verso un'azione di responsabilità verso i precedenti vertici, come sta avvenendo in altri settori.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3912
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 28 aprile 2017, 8:13

Apro off topic
Della questione ryanair /fondi pubblici ne abbiamo già discusso bel topic dedicatoa fr, ma dato che la questione è parecchio complicata forse bisogna discuterne in un topic ad hoc.
Chiudo off topic
@fabrizio66. Ti ha già risposto sigmet, ma qui il problema non è ryr, il fatto che molti enti sovvenzionino ryan e non Alitalia, ripeto senza gara d'appalto, è solo una delle cause della crisi di Alitalia.

Sent via Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Max-Liea » 28 aprile 2017, 8:40

danko156 ha scritto:A.... il fatto che molti enti sovvenzionino ryan e non Alitalia, ripeto senza gara d'appalto, è solo una delle cause della crisi di Alitalia.
Sent via Tapatalk
Esatto, il problema è nella testa di AZA, paraculati della politica italiana, fenomeni dell'alta finanza, esperti di trasporto aereo, tanto esperti da accordarsi con la concorrenza sul non fare troppo LR, fenomeni della vendita di aerei di proprietà a 2 lire, questi sono gli amministratori che son passati da ormai più di 20 anni al timone di AZA.

Che poi fra 12000 dipendenti ci siano anche li i paraculati (quanti?) questo vale per tutte l aziende di quelle dimensioni, e scommetto che li troverete anche in LH o AF, ma stavolta paraculati o no non hanno avvallato l'ennesima porcata di un piano che di industriale non aveva manco il Kerosene (i fenomeni riescono a pagare per il 20% in piu anche quello)

Saluti
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1966
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 28 aprile 2017, 9:32

danko156 ha scritto:Apro off topic
Della questione ryanair /fondi pubblici ne abbiamo già discusso bel topic dedicatoa fr, ma dato che la questione è parecchio complicata forse bisogna discuterne in un topic ad hoc.
Chiudo off topic
@fabrizio66. Ti ha già risposto sigmet, ma qui il problema non è ryr, il fatto che molti enti sovvenzionino ryan e non Alitalia, ripeto senza gara d'appalto, è solo una delle cause della crisi di Alitalia.

Sent via Tapatalk
ma sinceramente con sigmet abbiamo due idee diverse.....
io quello che sto cercando di spiegare che una cosa è sovvenzionare direttamente una società da parte dello stato ed un altro è fare accordi di tipo privato con una società.
sto anche cercando di spiegare che nel caso ce ne fosse bisogno per mantenere una linea che non si regge in piedi dal punto di vista economico e si ha il bisogna che tale linea sia esercitata tale cosa è demandata allo stato per la sostenibilità

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9634
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 28 aprile 2017, 9:35

danko156 ha scritto:Nota di Alitalia:
https://www.alitalia.com/it_it/volare-a ... -voli.html
Alitalia ribadisce che non vi è stato e non vi sarà alcun impatto dell’attuale situazione sull’operatività e sulla programmazione dei voli operati dalla Compagnia.
I voli e i servizi si svolgeranno come previsto e senza alcuna modifica.
I biglietti già acquistati sono quindi pienamente utilizzabili e sul sito web e tutti i canali di vendita della Compagnia sono disponibili e prenotabili tutti i voli futuri.
I Frequent Flyer Alitalia possono continuare ad accumulare e spendere, come di consueto, le miglia per i voli e i servizi della Compagnia.
Ottimo.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1966
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 28 aprile 2017, 9:53

Okay! PER TE non sono soldi pubblici.


Scusa Sigmet io ho scritto "non sono soldi pubblici nel senso lato"
Rispetto la tua opinione anche se non trovo una documentazione a supporto di quello che dici.
art. 2325 e seguenti libro v titolo v capo v del codice civile italiano (società per azioni)
Non tutti però' la pensano come te:
http://www.linkiesta.it/it/article/2012 ... -noi/5890/
Mi sono dato un occhiata alle societa' di gestione degli aeroporti serviti da FR e ho scoperto che chi più' chi meno sono tutti controllati da enti pubblici (Ente Pubblico= Soldi dei cittadini) così' come la maggior parte degli aeroporti minori. Ti faccio il caso del Catullo che qualche anno fa dovette coprire un buco da diverse decine di milioni ; l'azionista di maggioranza era l'Aerogest e partecipazioni di minoranza erano prevalentemente a favore di piccoli comuni dei dintorni.Bene,anche l'Aerogest non era costituita da imprenditori privati tanto che nel bilancio si specifica che :
La società, costituita tra il Comune di Verona (9,978%), la Provincia di Verona (20,706%), la Provincia Autonoma di Trento (30,266%) e la Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Verona (39,050%)...
Immagino che tu sappia come vengono reperiti i fondi dai comuni, dalle provincie, dalle regioni per coprire i vari deficit (sanita', trasporti municipalizzati, rifiuti, etc). Anche l'utilizzo dei fondi europei rappresenta di fatto un finanziamento "pubblico."
nel link che hai evidenziato non viene scritto che la società Catullo spa gestore dell aeroporto di verona è partecipata al 47% da aerogest e dal 40,3 da save spa il resto è diviso in vari enti e società.
La firma sul contratto con Ryanair l ha messa la catullo spa non aerogest, tra l altro aerogest è nata proprio per gestire la partecipazione in catullo spa inoltre nell articolo proposto non viene evidenziato che nel 2016 la società catullo spa ha conseguito un utile di bilancio e generalmente gli utili vengono poi girati ai soci.
senza contare le ricadute nel territorio
Ripeto inoltre che anche in altri tread non ho mai detto che condivido sempre queste scelte
Misha ha scritto: ... se la società che gestisce l'aeroporto è partecipata al 98% dalla Regione, i conferimenti di capitale li ha fatti proprio (quasi) tutti la Regione, con risorse pubbliche...
AMEN
come sopra

Certo qualcuno potrebbe osservare ' che e' sempre meno di quanto ci sono costati i salvataggi delle banche ( 20.000.000.000 di euro..il solo Mps ci e' costato 105 euro a cranio)
Sigmet 20.000.000.0000 sono solo per il MPS ed il costo è di circa 303 euro a cranio
molto meno di quanto costa il fondo di solidarieta' (che non grava sulle spalle di tutti e che viene pagato anche dai lavoratori oltre che dalle aziende e che rientra per meta' nelle casse dello Stato tanto che se fosse per loro l'avrebbero prolungato altri dieci anni..) Almeno non si dira' che siamo i soli "privilegiati"...
[/quote]

qui torniamo al discorso del concetto di tassa e "dello" scopo della tassa che ho spiegato prima.

ripeto,quelli che potrebbero sembrare solo formalismi non sono così, sotto c'è una sostanza giuridico economica, mi ripeto di nuovo, spendere 600.000.000 di euro in tre anni xil ftsa a me sembra una follia, non perché non debbano essere tutelati i lavoratori, ma con lo stesso importo si potevano sovvenzionare rotte in perdita senza accollarle ad alitalia magari.
Cosi forse la compagnia aerea si sarebbe mantenuta in piedi e non avrebbe mandato a casa tanta gente preparata e professionale.
Sempre però se se ricordava di partecipare alla gara per la continuità territoriale con la sardegna.... (e qui torno al discorso sulle competenze del mangement..... che mi ricorda moto quello della pan am)

Avatar utente
fastfreddy
Warned user
Warned user
Messaggi: 604
Iscritto il: 24 agosto 2008, 18:31
Località: BGY/LIME (Field flight since 1911)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fastfreddy » 28 aprile 2017, 10:02

Ayrton ha scritto:
fastfreddy ha scritto:
Ayrton ha scritto:ma fast freddy, una domanda sola, e rispondi senza supercazzole, ma i piloti, che min**ia c'entrano nel fallimento Alitalia? proprio fisicamente, cosa hanno materialmente fatto per farla affondare?

Cosa hai contro la categoria? Quanti ne conosci dal vero?
non ho niente contro di loro in particolare ...mi fanno incazzare quando raccontano minkiate come flyB sui "sacrifici" che gli vengono chiesti ...i piloti non hanno la più pallida idea di cosa siano i sacrifici a cui la gente si sottopone per mantenere il proprio posto di lavoro oggi come oggi, ok? ...questo paese è alla rovina su tutti i fronti ma questi votano NO per non perdere l'8% dello stipendio elargito peraltro da una società che fallisce a ripetizione ...è già tanto se uno stipendio ce l'hanno ancora viste le condizioni economiche di Alitalia ...è del tutto evidente che non hanno la più pallida idea di come sta messo questo paese o, per meglio dire, se ne fregano bellamente ....il che è anche peggio

quando li prendi sul vivo poi tirano fuori storie assurde come l'invidia sociale (vedi sopra) ...probabilmente non hanno altri argomenti

comunque credo di averlo ripetuto almeno una decina di volte
scusa io sono un pilota, in quasi 10 anni di carriera ho perso il lavoro 1 volta e ho fatto un anno abbondante in cassa integrazione e per trovare lavoro son andato anche in giro per il mondo lasciando moglie e figli a casa...poi fortunatamente ho trovato dietro casa, ma è stato solo c**o...questi non sono sacrifici? basi il tuo odio cieco sulle mere cifre della busta paga, senza considerare la vita che fa il navigante, ne hai una minima idea? io vedo i miei figli massimo 10/11 giorni al mese e perdo in media 15 notti al mese...passando in giro per il mondo 20 giorni, lontano da casa, dalla vita, e ho la fortuna che i giorni di riposo me li godo a casa...chi fa il commuter nemmeno quello, vede la famiglia una volta ogni due o tre mesi...

Questi sono sacrifici o no? perché dovrei farlo per meno soldi? considerando la media remunerativa dei piloti europei
tutto è relativo e ognuno ha i suoi parametri ...siete voi che continuate a soffermarvi sul vs stipendio ...boh, forse credete di essere tra i pochi benestanti di questo paese, non so :lol: ...la mia critica non si basa sulla cifra della busta paga (se prendete quei soldi significa che sono giusti ...per me il mercato, anche quello del lavoro, dice quasi sempre la verità) quanto sulle rinunce che erano state prospettate dalla compagnia per dare ancora un'opportunità all'azienda (e alle 50.000 persone dell'indotto, cifre vs) ...considerando che un pilota con una certa anzianità prende circa 10.000 euro netti al mese (faccio una media spannometrica ma le cifre mi sembrano non troppo lontane da questa), vi era stato chiesto di rinunciare a 800 euro al mese oltre ad alcuni altri sacrifici ...ora ognuno di quelli che leggono questa discussione tragga le proprie conclusioni di fronte a queste cifre

detto questo, il NO al piano non lo capisco anche perché la prospettiva è altrettanto se non più fosca rispetto al SI (e infatti si stanno facendo mille ipotesi ma nessuna sembra credibile) ...flyB ci ha detto che è stato un NO anche per bocciare la dirigenza, ma la qualità dei dirigenti non la stabilisce un referendum ...chi vi assicura che al prossimo giro ci sia gente più capace a gestire la società? ...la verità, per quanto mi riguarda, è ben altra, ovvero che il NO nasce dal fatto che sapete di essere troppo grandi per fallire, di avere una sponda politica che per opportunismo vi tiene a galla sempre e comunque

faccio infine presente che praticamente tutte le aziende italiane, anche grandi come voi, non ricevono nemmeno lontanamente il trattamento che a voi viene sempre riservato nonostante i vs ripetuti fallimenti ...le aziende saltano, licenziano in massa, spariscono e non ricevono prestiti ponte né soldi a fondo perduto ...però voi votate NO, mi raccomando :lol:

questo è quello che penso, ok? (lo si poteva capire anche rileggendo i miei post)

Viemme
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 15 gennaio 2017, 16:40

Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Viemme » 28 aprile 2017, 10:19

Guarda che se i Piloti guadagnano così tanto più di te, non è una ingiustizia, è perché le persone
guadagnano tanto quanto valgono.
Nessuno regala i soldi, anche un Comandante Ryanair in media guadagna più di 7.000 euro netti...[/quote]


Ecco su questo punto avrei qualcosa da ridire, soprattutto qui, no non credo che chi guadagna di piùvalga lavorativamente automaticamente di più, è pieno di persone poco competenti che guadagnano uno stipendio troppo alto in questo paese. Ci sono insegnanti che fanno un lavoro molto sottovalutato, (io penso che l'istruzione sia fondamentale) ed hanno uno stipendio ai limiti e non ricevono aumenti di stipendio o adeguamenti istat da anni, soprattutto nell'ambito univerersitario dove ad es: fai il ricercatore per anni ad uno stipendio da impiegato base. Non hai le competenze, non te lo meriti?Beh non credo proprio! Io faccio l'impiegata ed anche se ho una laurea guadagno meno di una mia collega che fa il mio stesso lavoro, sono meno competente??? Mah... non lo so, in alcune cose sicuramente, in altre lo sono più io, ma facendo lo stesso lavoro a mio avviso meriteremmo lo stesso stipendio, però io sono arrivata dopo.... nel periodo di chiusura dei rubinetti. I piloti meritano... sicuramente. Sul fatto che non sia per niente colpa di alcuni dipendenti però non sono d'accordo, almeno sulla qualità del servizio, perché ho sentito di hostess maleducate, ( si può capitare per carità) e di trattamenti qualitativi a livello generale più bassi di altre compagnie di pari livello. Proprio perché l'azienda è fatta anche di persone. Questo non fa fallire un'azienda, ma certo incide per la scelta di un volo o di altri.


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9256
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 28 aprile 2017, 11:17

Un cpt di Ryan non arriva a 6000.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 28 aprile 2017, 11:36

air.surfer ha scritto:Un cpt di Ryan non arriva a 6000.
Dipende da chi è assunto...di solito prende di più comunque...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ayrton » 28 aprile 2017, 11:44

flyingbrandon ha scritto:
air.surfer ha scritto:Un cpt di Ryan non arriva a 6000.
Dipende da chi è assunto...di solito prende di più comunque...
Ciao!
più di 6000? mmm di poco forse
Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 28 aprile 2017, 11:46

fastfreddy ha scritto: quanto sulle rinunce che erano state prospettate dalla compagnia per dare ancora un'opportunità all'azienda (e alle 50.000 persone dell'indotto, cifre vs) ...considerando che un pilota con una certa anzianità prende circa 10.000 euro netti al mese (faccio una media spannometrica ma le cifre mi sembrano non troppo lontane da questa), vi era stato chiesto di rinunciare a 800 euro al mese oltre ad alcuni altri sacrifici ...ora ognuno di quelli che leggono questa discussione tragga le proprie conclusioni di fronte a queste cifre
Le conclusioni le puoi prendere se conosci...se non conosci è meglio che tu chieda prima di arrivare a delle conclusioni. Ti dico per l'ennesima volta che la riduzione non è dell'8%...la maggior parte di chi ha votato NO non arriva neanche lontanamente a quella cifra. Quella cifra spannometrica che tu hai messo lì non è la cifra media di un pilota. Le rinunce riguardanti la qualità della vita non le cambierei neanche per un piccolo aumento di stipendio...figurati riducendomelo. Ripeto...va bene avere una opinione propria...ma non va bene farselamsu dei presupposti sbagliati. Avendo poi il 90% votato....e risultando il 68% NO e il 32% SI, non ti viene il dubbio che i numeri che spari tu siano completamente sbagliati? Tra i NO ci sono tantissime persone che non arrivano a 1500€ al mese...quindi di cosa stai parlando?
fastfreddy ha scritto: detto questo, il NO al piano non lo capisco anche perché la prospettiva è altrettanto se non più fosca rispetto al SI (e infatti si stanno facendo mille ipotesi ma nessuna sembra credibile) ...flyB ci ha detto che è stato un NO anche per bocciare la dirigenza, ma la qualità dei dirigenti non la stabilisce un referendum ...chi vi assicura che al prossimo giro ci sia gente più capace a gestire la società? ...la verità, per quanto mi riguarda, è ben altra, ovvero che il NO nasce dal fatto che sapete di essere troppo grandi per fallire, di avere una sponda politica che per opportunismo vi tiene a galla sempre e comunque
È ovvio che non si sa cosa è chi ci sarà dopo...ma il NO non era per una prospettiva ma per ciò che veniva propinato...quindi l'attuale. Poi se vuoi farti una opinione e dire perché secondo te abbiamo votato NO...capendo quello che vuoi capire...questo è affar tuo. Buffo il tuo cambiamento....ora il NO è per la certezza di non fallire... :mrgreen:
fastfreddy ha scritto:
faccio infine presente che praticamente tutte le aziende italiane, anche grandi come voi, non ricevono nemmeno lontanamente il trattamento che a voi viene sempre riservato nonostante i vs ripetuti fallimenti ...le aziende saltano, licenziano in massa, spariscono e non ricevono prestiti ponte né soldi a fondo perduto ...però voi votate NO, mi raccomando :lol:

questo è quello che penso, ok? (lo si poteva capire anche rileggendo i miei post)
Questo smetto di commentarlo. Anche senza la tua raccomandazione l'abbiamo fatto...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 11:47

flyingbrandon ha scritto:
Dipende da chi è assunto...di solito prende di più comunque...
Ciao!
Perche' da chi e' assunto? Non e' assunto da raiane?
Ultima modifica di sigmet il 28 aprile 2017, 11:49, modificato 1 volta in totale.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11743
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 28 aprile 2017, 11:48

sigmet ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
Dipende da chi è assunto...di solito prende di più comunque...
Ciao!
Perche' da chi e' assunto? Non e assunto da raiane?
:mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 11:50

flyingbrandon ha scritto:
:mrgreen: :mrgreen:
Ho capito! Fa un contratto privatistico! :mrgreen:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7203
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 28 aprile 2017, 12:01

Viemme ha scritto:Ecco su questo punto avrei qualcosa da ridire, soprattutto qui, no non credo che chi guadagna di piùvalga lavorativamente automaticamente di più, è pieno di persone poco competenti che guadagnano uno stipendio troppo alto in questo paese. Ci sono insegnanti che fanno un lavoro molto sottovalutato, (io penso che l'istruzione sia fondamentale) ed hanno uno stipendio ai limiti e non ricevono aumenti di stipendio o adeguamenti istat da anni, soprattutto nell'ambito univerersitario dove ad es: fai il ricercatore per anni ad uno stipendio da impiegato base. Non hai le competenze, non te lo meriti?Beh non credo proprio! Io faccio l'impiegata ed anche se ho una laurea guadagno meno di una mia collega che fa il mio stesso lavoro, sono meno competente??? Mah... non lo so, in alcune cose sicuramente, in altre lo sono più io, ma facendo lo stesso lavoro a mio avviso meriteremmo lo stesso stipendio, però io sono arrivata dopo.... nel periodo di chiusura dei rubinetti. I piloti meritano... sicuramente. Sul fatto che non sia per niente colpa di alcuni dipendenti però non sono d'accordo, almeno sulla qualità del servizio, perché ho sentito di hostess maleducate, ( si può capitare per carità) e di trattamenti qualitativi a livello generale più bassi di altre compagnie di pari livello. Proprio perché l'azienda è fatta anche di persone. Questo non fa fallire un'azienda, ma certo incide per la scelta di un volo o di altri.
Premesso che sto estremizzando perché non voglio più rispondere seriamente a FF che altrimenti potrebbe pensare di essere preso sul serio, è mia intenzione affermare 2 cose:
- non penso assolutamente che chi guadagna di più è una persona migliore: Trump è ricco ma io lo schifo;
- non penso che a parità di impiego chi guadagna di più sia migliore, ci sono ottimi Piloti sia in compagnie più "generose" che in altre meno "generose".

E' però vero che i soldi non li regala nessuno.
Mi pare elementare che, se anche fosse vera la teoria che Alitalia è una estensione della politica corrotta,
non sono certo i Piloti quelli che hanno il potere di gestire questo "inciucio" tra azienda e partiti, per quanto
io abbia una immensa ammirazione per i miei colleghi non credo che da un punto di vista extra professionale
possano contare una cicca.
Gli stipendi che ricevono (io ero al massimo della carriera, quindi era impossibile guadagnare più di me sul fisso,
qualcosa sulla parte mobile in funzione di tanti parametri, ma poca roba, e incassavo una media mensile di
8.500 € netti comprensivi delle diarie, perché ti devi pagare i pasti da solo, mentre un 1°Uff al massimo della carriera poteva incassare circa 5.600 € netti) sono ovviamente dettati dal mercato. Si parla dello stipendio dei Comandanti di Ryanair e si dice che incassano una media di 6.500 € netti ma non si dice che non vengono calcolati due fatti, gli stipendi extra (tredicesima e simili che io ho calcolato), le diarie (anche se dormono sempre a casa)
e, soprattutto il fatto che hanno preso ad esempio una anzianità intorno a 10 anni invece dei miei >24 anni.
Con l'arrivo di Etihad gli stipendi sono già calati di circa il 7%, quindi il mio sarebbe stato di circa € 7.900 e di € 5.200 per i 1Uff. La proposta di Etihad, con tutte le ricadute contrattuali, li avrebbe portati a meno di € 6.300 e € 4.100 con la conseguenza di trovarsi sul mercato con quella valutazione come punto di partenza per trattare.
Una Compagnia estera, sapendo come stanno le cose, sapendo da dove vieni, facendo contratti "ad personam" ti offrirebbe senz'altro una condizione legata al tuo ultimo stipendio accettato!
Comunque, per chiarire, un Comandante con la mia anzianità di Lufthansa /Air France/KLM/British guadagna almeno 10.500 € netti di media mensile, almeno.
Ovviamente l'AD di queste Compagnie non arrivano al milione di € mentre i nostri stanno tra il doppio e il triplo!

Quindi qui stiamo parlando di mercato, non di valore delle persone.
E perché il mercato paga così tanto i Piloti? Perché per avere un Comandante "fatto" cui affidare un B747 con 350 passeggeri a bordo da mandare dall'altra parte del mondo in sicurezza ed efficienza ci vogliono ALMENO 12 anni, e per un 1°Uff da mettergli accanto ce ne vogliono almeno 8 di anni dal momento in cui decidi di prepararli.
Tutti questi anni sono una eternità in un mercato e, quindi, te li devi tenere stretti perché altrimenti te li fregano i concorrenti... il metodo alternativo è quello di distruggere pian piano la loro coscienza di professionisti spingendoli ad accettare qualsiasi cosa pur di non rischiare il posto di lavoro, in modo da renderli disponibili a tutto. Questo si sta già vedendo con i co-piloti, con il "paga per volare". Se ai miei tempi me lo avessero proposto li avrei mandat a quel paese in un microsecondo, ero un Ufficiale Pilota Istruttore, loro avevano bisogno di me, io non avevo bisogno di loro... ma ora, sfruttando la voglia di volare dei ragazzi, li si obbliga a spendere 100/150.000 euro di scuole, a fare debiti, a volare gratis, addirittura a pagare per volare! Ovvio che poi una assunzione a 1.500 euro al mese con scadenza annuale sembrerà già un colpo di c**o, la speranza di un posto fisso a 2.500 e al mese una specie di miraggio... et voilà, avranno una nuova generazione di Piloti a costi ridotti.
Scusate se sono stato prolisso, ma se tornassi indietro resterei in AMI fino alla pensione, come 2 miei colleghi di Corso che se ne sono andati in Pensione con il grado di Generale e conseguente indennità di alta dirigenza...

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1966
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 28 aprile 2017, 12:14

Ciao fastfreddy

premetto che anche io come te ho una predilezione per il mercato, io credo che finché è possibile lo stato deve stare fuori da dinamiche che possano andare a colpire gli attori presenti.
Il fatto che in alitalia hanno votato no lo condivido in parte, io se fossi stato dipendente alitalia avrei votato si per allungare il brodo e nel frattempo avrei cercato un altro lavoro.
Questa che può sembrare una scelta cinica è dettata solo ed esclusivamente dal fatto che giudico le cose da esterno, ma debbo fare alcune considerazioni.
Nel corso degli ultimi anni il sistema industriale italiano ha fatto no schifo di più, l imprenditoria italiana con i nostri capitani di industria non hanno saputo creare valore dalle loro azioni.
I manager ed i capitani di industria hanno creato tanti di quei casini al limite del penale e più.
Finché siamo stati nel periodo delle vacche grasse le cose sono andate avanti bene o male, ma ora che i cordoni della borsa si sono ristretti i problemi sono uscirti fuori.
Anche xhè se crei solo buffi (debiti ndr) alla fine qualcuno li deve pagare
Purtroppo nella quasi totalità dei risanamenti aziendali la prima cosa che si va a colpire è il personale, in nome di sacrifici inevitabili si spera di mantenere in vita l azienda.
Il dipendente che si vede richiedere sacrifici è ben disposto se sa che servirà effettivamente a qualcosa, purtroppo però tali sacrifici non portano a niente, se non alle buonuscite milionari di molti manager.....
Io lavoro in banca, quello che una volta era considerato un posto sicuro, tranquillo negli ultimi anni non lo è più (non voglio dire che corriamo gli stessi rischi dei dipendenti alitalia, ma anche qui le voci che girano non sono poi così tranquille), mi sono stati richiesti sacrifici, li ho accettati (aoo chiaramente i miei rispetto a quelli dei dipendenti di almavia, alitalia, ilva so bazzeccole ) però la situazione nonostante tutto si regge ancora in piedi.
Penso però ai dipendenti del MPS o pop vicenza che non se la passano bene, anzi molto male, gli vengono richiesti sacrifici e sicuramente li sopporteranno, però penso pure ai loro manager.
Se consideri che dopo lo scoppio del MPS l AD uscente è andato a finire in una importante associazione bancaria, se penso ai colleghi della Cassa di Risparmio di firenze (banca leggermente più giovane del MPS che è del 1472) spolpata come flightbrandon spolperebbe una teglia di lasagne. e che ad oggi sono ancora a piede libero senza una cacchio di azione di responsabilità, mi domando come fai dopo ad andare a chiedere ai dipendenti ulteriori sacrifici?
Se pensi che in Alitalia dopo Lai Cai Sai i dipendenti hanno subito tre ristrutturazioni pesanti, imposti sacrifici a gente che aldilà dei piloti magari fa lo scaricabagagli o l addetto al check in e tornando ai piloti a gente che si è fatta il mazzo per arrivare a pilotare l aereo e dopo tre ristrutturazioni je vai a richiedere un ulteriore sacrificio il quarto della loro vita se votano no li capisco.
Anche xchè nel frattempo tutti sti capitani di industria passati in alitalia e usciti con buonuscite milionarie (ripeto milionarie) sempre a spasso stanno....
Per chiede sacrifici bisogna essere in grado di proporli, se no torniamo alla prima guerra mondiale quando i soldati venivano buttati fuori dalla trincea all assalto sapendo di morire al 98% e quelli che si ribellavano venivano poi fatti fucilare dagli ufficiali che rimanevano in trincea......

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12309
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 28 aprile 2017, 13:53

La situazione contrattuale in Ryan è particolare tra dipendenti diretti e contractors. Perfino tra dipendenti diretti i contratti sono diversi. Un cpt a seconda di quello che vola e dove è basato prende di media 6000€ netti, circapiùomenoquasi...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 14:10

AirGek ha scritto:La situazione contrattuale in Ryan è particolare tra dipendenti diretti e contractors. ..
Che vuol dire contractors?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

A6-ETK
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 106
Iscritto il: 20 giugno 2014, 20:05

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da A6-ETK » 28 aprile 2017, 14:13

.giusto per la cronaca, pare che il primo 77W si appresti ad uscire dagli hangar di FCO nei prossimi giorni: dovrebbe chiamarsi Roma

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3912
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 28 aprile 2017, 14:14

Alitalia, Commissione Ue: Stato può intervenire a condizioni di mercato
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AEXqb9CB
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9634
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 28 aprile 2017, 14:28

Perchè se ci avessi provato io mi avrebbero detto di rimanere seduto al mio posto, avvisando il cockpit della presenza a bordo di un passeggero unruly?

http://www.huffingtonpost.it/2017/04/28 ... t-homepage

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12309
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 28 aprile 2017, 14:38

sigmet ha scritto:
AirGek ha scritto:La situazione contrattuale in Ryan è particolare tra dipendenti diretti e contractors. ..
Che vuol dire contractors?
"Libero professionista" assunto dalla compagnia tramite agenzia interinale.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 14:52

AirGek ha scritto:

"Libero professionista" assunto dalla compagnia tramite agenzia interinale.
Ma e' un contratto a tempo determinato? A prestazione?
E riguarda solo chi e' basato nelle basi periferiche?
Te lo chiedo perche' mi e' stato proposto qualcosa del genere (non da FR) ma non conosco i dettagli.
Se io vengo assunto a Ginevra le tasse dove le pago con questo tipo di contratto?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12309
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 28 aprile 2017, 14:56

E' un contratto a tempo determinato. Può riguardare chiunque, da FO a CPT ovunque siano basati. Le tasse dipende dagli accordi che ci sono tra i paesi di sede legale della compagnia e tua base...

Il motivo principale per cui ti offrono (pardon dovevo dire impongono in molti casi) quel contratto è che la compagnia scarica sul dipendente "libero professionista" le tasse che dovrebbe pagare come datore di lavoro.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6161
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2017, 15:06

AirGek ha scritto:E' un contratto a tempo determinato. Può riguardare chiunque, da FO a CPT ovunque siano basati. Le tasse dipende dagli accordi che ci sono tra i paesi di sede legale della compagnia e tua base...

Il motivo principale per cui ti offrono (pardon dovevo dire impongono in molti casi) quel contratto è che la compagnia scarica sul dipendente "libero professionista" le tasse che dovrebbe pagare come datore di lavoro.
Quindi mi pare di aver capito che i contributi (INPS) te li paghi tu ma nel mio caso caso dovrei pagare l'IRPEF comunque in Italia. E' così' anche per i contractor di FR?
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi