Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 10 aprile 2019, 8:31

barth ha scritto:"La puntualita'e'padrona delle tasche degli altri"

Non solo per un appuntanento ma specialmente quando si devono indietro dei soldi prestati, anche i miei.
Hai ragione....”È un costo pari a 143 euro per ogni italiano. Neonati compresi.” dal 1974 ad oggi....pensa che ricchi saremmo potuti essere...tu quando sei nato?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3555
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 10 aprile 2019, 10:19

flyingbrandon ha scritto:
barth ha scritto:"La puntualita'e'padrona delle tasche degli altri"

Non solo per un appuntanento ma specialmente quando si devono indietro dei soldi prestati, anche i miei.
Hai ragione....”È un costo pari a 143 euro per ogni italiano. Neonati compresi.” dal 1974 ad oggi....pensa che ricchi saremmo potuti essere...tu quando sei nato?
Ciao!

Io proprio nel 1974: ho vinto qualche cosa??? :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 10 aprile 2019, 10:25

spiridione ha scritto:Io proprio nel 1974: ho vinto qualche cosa??? :mrgreen:
143 euro che saranno però devoluti all'adozione a distanza di un dipendente alitalia.

Avatar utente
Guren
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 699
Iscritto il: 25 luglio 2011, 0:03
Località: Dongguan, Guangdong, R.P.C.

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Guren » 10 aprile 2019, 12:00

flyingbrandon ha scritto:Hai ragione....”È un costo pari a 143 euro per ogni italiano. Neonati compresi.” dal 1974 ad oggi....pensa che ricchi saremmo potuti essere...tu quando sei nato?
Ciao!
il problema è solo il perché ad AZ debba spettare un trattamento diverso dal resto delle realtà industriali statali o private.

Con 9.000.000.000€ non si potevano salvare altre aziende? perché loro no e Alitalia si?

Il bacino di voti che può portare (quanti saranno 50k? 100k?) è ben poca cosa rispetto alla pervicacia con cui qualsiasi governo fa carte false pur di tenerla a galla, da ignorante e da non utente (non per antipatia ma semplicemente perché AZ non può portarmi qui nel sud della Cina) questo davvero non capisco.

I politici non si son fatti problemi a smantellare realtà ben più grandi perché invece AZ deve vivere a tutti i costi? :?:
Ciao, Marco
_____________________________
In tutta la sua vita,
quante volte puo' riuscire un uomo
a fermare le lacrime di una donna?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 10 aprile 2019, 12:15

Guren ha scritto: il problema è solo il perché ad AZ debba spettare un trattamento diverso dal resto delle realtà industriali statali o private.

Con 9.000.000.000€ non si potevano salvare altre aziende? perché loro no e Alitalia si?

Non per simpatia...quindi, evidentemente, torna qualcosa o il non salvataggio apre scenari peggiori.
Guren ha scritto: Il bacino di voti che può portare (quanti saranno 50k? 100k?) è ben poca cosa rispetto alla pervicacia con cui qualsiasi governo fa carte false pur di tenerla a galla, da ignorante e da non utente (non per antipatia ma semplicemente perché AZ non può portarmi qui nel sud della Cina) questo davvero non capisco.

I politici non si son fatti problemi a smantellare realtà ben più grandi perché invece AZ deve vivere a tutti i costi? :?:
No...dopo averla sputtanata mediaticamente per anni pur di peggiorare le condizioni di lavoro ....penso che di voti ne perdano e non ne prendano parlando di salvataggio...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 10 aprile 2019, 12:16

Guren ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:Hai ragione....”È un costo pari a 143 euro per ogni italiano. Neonati compresi.” dal 1974 ad oggi....pensa che ricchi saremmo potuti essere...tu quando sei nato?
Ciao!
il problema è solo il perché ad AZ debba spettare un trattamento diverso dal resto delle realtà industriali statali o private.

Con 9.000.000.000€ non si potevano salvare altre aziende? perché loro no e Alitalia si?

Il bacino di voti che può portare (quanti saranno 50k? 100k?) è ben poca cosa rispetto alla pervicacia con cui qualsiasi governo fa carte false pur di tenerla a galla, da ignorante e da non utente (non per antipatia ma semplicemente perché AZ non può portarmi qui nel sud della Cina) questo davvero non capisco.

I politici non si son fatti problemi a smantellare realtà ben più grandi perché invece AZ deve vivere a tutti i costi? :?:
Ancora con questa stupidaggine sesquipedale del serbatoio di voti? Non c'è mai stato un voto unitario a favore di che faceva i "salvataggi" e, comunque, il totale dei voti non è certo più alto di realtà tipo Fiat/Ilva/Pirelli/FFSS/pensionati/statali/PPTT etc. e l'Alitalia NON viene salvata da tutti per motivi elettorali ma per motivi strategici.
Immagino che a te non importi nulla, ma se governi di qualsiasi parte politica hanno sempre cercato di mantenere in piedi l'Alitalia, un motivo ci sarà pure, o no? ... e non sono i voti.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 10 aprile 2019, 12:18

spiridione ha scritto:

Io proprio nel 1974: ho vinto qualche cosa??? :mrgreen:
No...economicamente hai perso quei 143€....però posso esserti grato e aprire un piano per risarcirti quella somma nei prossimi 45 anni.... :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3555
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 10 aprile 2019, 12:48

flyingbrandon ha scritto:
spiridione ha scritto:

Io proprio nel 1974: ho vinto qualche cosa??? :mrgreen:
No...economicamente hai perso quei 143€....però posso esserti grato e aprire un piano per risarcirti quella somma nei prossimi 45 anni.... :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
No, Brandon.

Non mi serve.
Mi serve che tu, e la tua Compagnia, ci siate sempre (come sino ad adesso è successo), quando devo muovermi dalla mia magnifica Isola per andare a Roma per lavoro o a Milano per motivi di salute.

Ecco perchè, a me, in tutta onestà, dei 143 € non me frega assolutamente niente! 8)

Grazie, eh!! :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Guren
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 699
Iscritto il: 25 luglio 2011, 0:03
Località: Dongguan, Guangdong, R.P.C.

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Guren » 10 aprile 2019, 13:05

Lampo 13 ha scritto:Immagino che a te non importi nulla, ma se governi di qualsiasi parte politica hanno sempre cercato di mantenere in piedi l'Alitalia, un motivo ci sarà pure, o no? ... e non sono i voti.
e quali sono questi motivi strategici che non capisco.
Sul corto/medio ormai da anni AZ trasporta meno italiani di quanto non facciano altre compagnie.
il LR è stato penalizzato sempre di più e ormai ridotto principalmente al nord e sud america (verso est cosa è rimasto oltre al Giappone?) e qualcosa sull'Africa

Se era così strategica perché fare entrare Etihad che di fatto la comandava pur avendo la minoranza delle azioni?

Davvero non capisco perché incaponirsi a tenere viva una realtà che purtroppo non riesce a sopravvivere quando altre realtà sono state privatizzate e abbandonate al loro destino senza troppi patemi
Ciao, Marco
_____________________________
In tutta la sua vita,
quante volte puo' riuscire un uomo
a fermare le lacrime di una donna?

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 515
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da willy73 » 10 aprile 2019, 19:00

spiridione ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
spiridione ha scritto:

Io proprio nel 1974: ho vinto qualche cosa??? :mrgreen:
No...economicamente hai perso quei 143€....però posso esserti grato e aprire un piano per risarcirti quella somma nei prossimi 45 anni.... :mrgreen: :mrgreen:
Ciao!
No, Brandon.

Non mi serve.
Mi serve che tu, e la tua Compagnia, ci siate sempre (come sino ad adesso è successo), quando devo muovermi dalla mia magnifica Isola per andare a Roma per lavoro o a Milano per motivi di salute.

Ecco perchè, a me, in tutta onestà, dei 143 € non me frega assolutamente niente! 8)

Grazie, eh!! :mrgreen:
Invece a me farebbero comodo (1974 anche io!) :alien:
Brandon, ti mando via MP l'IBAN per i bonifici :mrgreen: :mrgreen:
però sarei disposto a cancellare il debito e pure ad offrirti pranzo o cena se mi fai fare un volo sullo strapuntino! :mrgreen: (lo so che non si può :( )

Koenig
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 20 marzo 2019, 17:51

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Koenig » 10 aprile 2019, 19:25

Negli anni ho seguito la questione e tutte le sue fasi alterne vorrei proporre un paio di spunti di riflessione.

Al momento credo ci siano sia ragioni per continuare a supportare la compagnia (l' approccio to big to fail, perchè MPS si e alitalia no ad esempio) sia per abbandonarla al suo destino (in effetti l' impatto del deafult CAI forse è molto minore rispetto al caso di default MPS).

Indipendentemente dalle due opzioni di cui sopra mi chiedo invece se al momento, avendo carta bianca, budget appropriato, manager validi e piloti/dipendenti professionali&motivati ci sia realmente la possibilità di rilanciarla e renderla florida o quantomeno capace di stare sul mercato come LH.
Voglio dire c'e' un reale spazio sul mercato con un piano anche di lungo periodo (5-10 anni) per avere alitalia al pari di altri player come appunto LH?
C' e' la reale possibilità di acquistare e mettere in operatività gli aerei e gli slot necessari ad un eventuale plan di rilancio?

Tutto sommato quello che credo tutti mal sopportano è si aver versato 143 euro l' anno pro capite alla causa ma molto di più che a fronte di questo versamento l 'Alitalia di oggi è un lontano ricordo di quella che negoziava l' accordo con KLM. Pochi aerei, poche rotte, niente cargo, air mantenance annullata.

Il governo (in effetti tutti i governi) è alla caccia disperata di crescita, l' Alitalia potrebbe essere un opzione (facendo le cose fatte bene naturalmente ma ad esempio ADR che è su un business collegato va alla grande) oppure "rebus sic stantibus" è comunque spacciata?

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 10 aprile 2019, 19:26

Guren ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Immagino che a te non importi nulla, ma se governi di qualsiasi parte politica hanno sempre cercato di mantenere in piedi l'Alitalia, un motivo ci sarà pure, o no? ... e non sono i voti.
e quali sono questi motivi strategici che non capisco.
Sul corto/medio ormai da anni AZ trasporta meno italiani di quanto non facciano altre compagnie.
il LR è stato penalizzato sempre di più e ormai ridotto principalmente al nord e sud america (verso est cosa è rimasto oltre al Giappone?) e qualcosa sull'Africa

Se era così strategica perché fare entrare Etihad che di fatto la comandava pur avendo la minoranza delle azioni?

Davvero non capisco perché incaponirsi a tenere viva una realtà che purtroppo non riesce a sopravvivere quando altre realtà sono state privatizzate e abbandonate al loro destino senza troppi patemi
Tu non capisci, problema tuo, l'importante è che Alitalia sia salvata, sempre.

Ivan82
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 550
Iscritto il: 4 maggio 2010, 18:02
Località: Cagliari

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Ivan82 » 10 aprile 2019, 21:32

Lampo 13 ha scritto:
Guren ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:Hai ragione....”È un costo pari a 143 euro per ogni italiano. Neonati compresi.” dal 1974 ad oggi....pensa che ricchi saremmo potuti essere...tu quando sei nato?
Ciao!
il problema è solo il perché ad AZ debba spettare un trattamento diverso dal resto delle realtà industriali statali o private.

Con 9.000.000.000€ non si potevano salvare altre aziende? perché loro no e Alitalia si?

Il bacino di voti che può portare (quanti saranno 50k? 100k?) è ben poca cosa rispetto alla pervicacia con cui qualsiasi governo fa carte false pur di tenerla a galla, da ignorante e da non utente (non per antipatia ma semplicemente perché AZ non può portarmi qui nel sud della Cina) questo davvero non capisco.

I politici non si son fatti problemi a smantellare realtà ben più grandi perché invece AZ deve vivere a tutti i costi? :?:
Ancora con questa stupidaggine sesquipedale del serbatoio di voti? Non c'è mai stato un voto unitario a favore di che faceva i "salvataggi" e, comunque, il totale dei voti non è certo più alto di realtà tipo Fiat/Ilva/Pirelli/FFSS/pensionati/statali/PPTT etc. e l'Alitalia NON viene salvata da tutti per motivi elettorali ma per motivi strategici.
Immagino che a te non importi nulla, ma se governi di qualsiasi parte politica hanno sempre cercato di mantenere in piedi l'Alitalia, un motivo ci sarà pure, o no? ... e non sono i voti.
L'Italia ha bisogno di una compagnia delle dimensioni di Alitalia, non siamo in Belgio o Svizzera dove un ridimensionamento è stato sì un sacrificio ma non una catastrofe. I motivi sono molteplici: grandezza demografica ed economica del Paese, caratteristiche geografiche, turismo...
Immagine

Avatar utente
Guren
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 699
Iscritto il: 25 luglio 2011, 0:03
Località: Dongguan, Guangdong, R.P.C.

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Guren » 10 aprile 2019, 21:46

Lampo 13 ha scritto: Tu non capisci, problema tuo, l'importante è che Alitalia sia salvata, sempre.
eh lo.so che sono stupito, ma davvero mi interessa capire :oops:
Ciao, Marco
_____________________________
In tutta la sua vita,
quante volte puo' riuscire un uomo
a fermare le lacrime di una donna?

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 10 aprile 2019, 22:02

Koenig ha scritto: Tutto sommato quello che credo tutti mal sopportano è si aver versato 143 euro l' anno pro capite alla causa
143 euro in tutto, non l'anno. Una somma, procapite, modestissima davvero.
Varrebbe la pena investirne ciascuno di noi dieci volte tanto, se potesse avere un senso.
Ma non è quello il punto. E' che adesso c'è il thread su Alitalia-SAI, prima c'era il thread su Alitalia-CAI, in futuro si aprirà un altro thread sulla nuova forma societaria assunta da Alitalia, e gli italiani continueranno a mantenere all'infinito una Compagnia che potrà solo perdere, e più volerà, più perderà.
Alitalia da un certo punto in poi, sia agli occhi dei politici che di parte del suo personale che dei sui fornitori, è diventata una mucca da mungere, un cimitero degli elefanti (AD trombati altrove), una palestra per la conflittualità sindacale selvaggia, e basta.

Dopo Maspes e Sartoretti, vicini a Nordio - sette anni consecutivi in attivo, grande ampliamento delle operazioni cargo e di lungo raggio - che avevano chiuso con un attivo di gestione di 283 milioni (tradotti in euro, ma col potere d'acquisto dell'epoca...) e avevano fatto diventare la compagnia di bandiera una protagonista che se la giocava coi "grandi",

...arriva Schisano (imposto di fatto da Prodi che aveva un pessimo rapporto con Nordio), che se ne va nel '96 lasciando un passivo di 538 milioni di euro. E' quello che per primo inizia a puntare concettualmente sulle rotte domestiche ed europee, quelle meno profittevoli e dove la concorrenza delle low cost è più sentita.

Cempella lo sostituisce, e apparentemente in cinque anni riesce a far peggio: il suo contributo alle perdite è di 680 milioni di euro, però a ben vedere aveva raggiunto l''accordo con la KLM, e gli ultimi tre anni, poveraccio, in fin dei conti erano in attivo.

[ NOTA: Romano Prodi oggi viene guardato un po' da moltissimi come un anziano signore che dice tutto sommato cose ragionevoli, prudenti e sensate. Garbato e rassicurante, mai sopra le righe. Uno che non dà botte di matto, assolutamente non avventurista, lucido e dettagliato nell'analisi. Bonario e calmo, pacatamente sorridente. Non fa le corna nelle foto, non racconta barzellette inopportune nei contesti sbagliati, sa stare composto a tavola e anche star diplomaticamente zitto quando è il caso. Lo intervistano, ascolti e pensi: ah però, quasi quasi è un peccato che si sia definitivamente ritirato dalla politica attiva.
E' un piacere sentirlo parlare di futuro dell'Africa, di geopolitica, di rapporti economici fra USA e Cina, di ruolo dell'Europa. Sa di saggezza posata, di cultura accademica consolidata, al confronto di certi quacquaracquà analfabeti funzionali di ritorno nel Governo pare un saggio Statista.
Ma da Presidente dell'IRI, ogni cosa che toccava diventava ... una sorta di Re Mida al contrario, Schisano, per dire, lo ha voluto lui; la famigerata operazione Alfa-Nissan, quella che produsse l'aborto su ruote Arna
- e sei subito alfistaaaaa! che fece crollare il valore dell'Alfa Romeo poi ceduta per un tozzo di pane al gruppo Fiat, porta la sua firma... gli esempi sono innumerevoli. Proprio strano che nessuno glielo contesti.]

Mengozzi, che arriva nominato da Amato e vive prestissimo la crisi dell'11 settembre 2001, come reagisce? Ripiegando, chiudendo la compagnia a riccio, rinunciando a rotte su rotte ... scegliendo proprio le internazionali di lungo raggio, Hong Kong, Pechino, Los Angeles, San Francisco, Gedda, Bangkok... vendendosi un bel po' di aerei, fantastico, e puntando a competere dove già Ryanair la faceva da padrone. In tre anni riesce a portare praticamente al fallimento la compagnia (è con Mengozzi che si è raggiunto il punto di non ritorno e stop). In compenso, la Francia lo premia nel 2003 con la Legion D'Onore, ... a lui, un italiano, in segno di simbolica riconoscenza per aver ceduto una sfilza di rotte fondamentali ad AF con l'impegno di non competere con lei sino mi pare al 2022 (sulla data potrei sbagliarmi). 1 miliardo e 677 milioni di euro il suo personale contributo alle perdite.

L'Alitalia è finita con Mengozzi, quella di un tempo non esiste semplicemente più.

Cimoli, che era riuscito a risanare, si dice, le FS, riesce a fare di peggio e con un passivo di 2 miliardi e 465 milioni di euro mi pare allo stato attuale resti il recordman del fallimento in termini finanziari. Ma aveva ereditato in gestione un cadavere in iniziale stato di decomposizione. Fine di Alitalia - LAI.

Lo scopo dell'operazione "Capitani coraggiosi" voluta fortissimamente da Berlusconi non era preservare l'italianità di Alitalia (però la Standa ai francesi l'ha venduta subito...) ma è stato di gettare in un calderone pubblico un grossissimo crack finanziario privato (quello di AirOne) rifilando al contribuente anche tutta la flotta in leasing relativa... c'è riuscito. Il resto è storia.

Cambierà di nuovo ragione sociale, e ricomincerà a perdere un tot al giorno. Il giorno che la gente inizierà a nascere senza testa, Alitalia comprerà a carissimo prezzo un monumentale stock di cappelli da vendere a bordo, c'è da giurarlo. Strano che come Alitalia-SAI non stiano già trattando per ricomprare dai vari musei dell'Aviazione i Concorde superstiti, per provare ad offrirli sulla FCO-MPX. Se lo facessero, ormai non ne sarei stupito più di tanto.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Koenig
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 20 marzo 2019, 17:51

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Koenig » 10 aprile 2019, 22:40

143 euro in tutto, non l'anno......... ormai non ne sarei stupito più di tanto
grazie per la rettifica sul pro capite..devo aver fatto confusione.. per il resto come si dice in slang da forum..QUOTONE di tutto il tuo messaggio, concordo al 100%.. tra l'altro hai citato la questione alfa che mi fa inc... :x ogni volta che me la ricordano...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 10 aprile 2019, 23:24

Koenig ha scritto: C' e' la reale possibilità di acquistare e mettere in operatività gli aerei e gli slot necessari ad un eventuale plan di rilancio?
No. Stand-Alone è spacciata. Non a caso in questi anni di CAI SAI Commissari basettoni nani e ballerine Alitalia continua a perdere soldi e quote di mercato. Con il 15% del traffico nazionale da anni non è più la prima compagnia nazionale (lo é RyanAir) e sull'internazionale continua a perdere quote di mercato attestandosi intorno all' 8,1%!! Parlare di interessi strategici con questi numeri non ha senso.
Sul perché non la facciano fallire me lo chiedo anche io e l'unica risposta che mi posso dare è che nessun governo potrebbe sopportare politicamente un default di quelle dimensioni, anche se credo che il traffico sarebbe assorbito in poco tempo.
Ultima modifica di air.surfer il 10 aprile 2019, 23:50, modificato 4 volte in totale.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 10 aprile 2019, 23:26

Alpitour contro Alitalia: lo Stato incoraggia concorrenza sleale
09 APRILE 2019, 13:54CRONACA
“La Alitalia vola sulle nostre rotte più redditizie, come Cuba e Maldive, con gli aiuti. Noi paghiamo le tasse e poi lo Stato finanzia il nostro concorrente. Noi facciamo tutto con le nostre forze e solo grazie ai nostri investitori, poi arriva un concorrente che negli Usa non esisterebbe più”. E’ il lapidario commento arrivato dal presidente e amministratore delegato di Alpitour, Gabriele Burgio, sulla compagnia di bandiera. “Non chiedo aiuti allo Stato – ha concluso – ma almeno non farmi concorrenza sulle linee dove sono da anni”.


https://www.travelnostop.com/news/crona ... our_452068

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 10 aprile 2019, 23:46

Valerio Ricciardi ha scritto:
Lo scopo dell'operazione "Capitani coraggiosi" voluta fortissimamente da Berlusconi non era preservare l'italianità di Alitalia (però la Standa ai francesi l'ha venduta subito...) ma è stato di gettare in un calderone pubblico un grossissimo crack finanziario privato (quello di AirOne) rifilando al contribuente anche tutta la flotta in leasing relativa... c'è riuscito. Il resto è storia.
E ancora mi parlano di interessi strategici.... comunque bravo Valerio. Quoto ogni parola.

Avatar utente
barth
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 25 gennaio 2012, 21:32

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da barth » 11 aprile 2019, 12:57

Per quanto riguarda i 143 euro, fate poco gli spiritosi e portate rispetto per quel posto di lavoro che ancora vi garantiamo, come la cassa integrazione, la pensione e tutto quello che vi e'stato dato.

State attenti a non prendere troppo per il c**o la gente.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3555
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da spiridione » 11 aprile 2019, 13:25

barth ha scritto:Per quanto riguarda i 143 euro, fate poco gli spiritosi e portate rispetto per quel posto di lavoro che ancora vi garantiamo, come la cassa integrazione, la pensione e tutto quello che vi e'stato dato.

State attenti a non prendere troppo per il c**o la gente.

Messaggio decisamente troppo sopra le righe.

Fossi moderatore, ti manderei subito in prigione senza farti passare dal via..... :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 11 aprile 2019, 15:35

barth ha scritto:Per quanto riguarda i 143 euro, fate poco gli spiritosi e portate rispetto per quel posto di lavoro che ancora vi garantiamo, come la cassa integrazione, la pensione e tutto quello che vi e'stato dato.

State attenti a non prendere troppo per il c**o la gente.
Non mi risulta che tu, personalmente, garantisca qualcosa a qualcuno.
Tu, come me, paghi le tasse ed i soldi delle tasse vengono spesi dal Governo eletto dal Parlamento che hai contribuito a formare con il tuo voto, che ti piaccia o meno come decidono di spenderli conta solamente nel momento in cui andrai a votare nuovamente.
Il fatto che i Governi Prodi, Berlusconi, D'Alema, Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e Conte, scelti dalle più svariate maggioranze che vanno dalla sinistra alla destra per approdare ora a Lega e 5 stelle, abbiano tutti deciso che l'Alitalia debba restare in piedi ti dimostra solo che, per quanto la cosa non ti piaccia, continuerà in questo modo.
Mettiti l'anima in pace.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 aprile 2019, 18:29

air.surfer ha scritto: Sul perché non la facciano fallire me lo chiedo anche io e l'unica risposta che mi posso dare è che nessun governo potrebbe sopportare politicamente un default di quelle dimensioni, anche se credo che il traffico sarebbe assorbito in poco tempo.
Ahimé, non è divertente nemmeno un po', ma vai a dar torto a un ragionamento come questo...
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 aprile 2019, 19:07

barth ha scritto: fate poco gli spiritosi e portate rispetto per quel posto di lavoro che ancora vi garantiamo, come la cassa integrazione, la pensione e tutto quello che vi e'stato dato. State attenti a non prendere troppo per il c**o la gente.
Momento. Se quando son cadute le Torri gemelle hanno lasciato regolarmente in linea i Roma-Boston che viaggiavano terrificantemente vuoti e tagliato istantaneamente le rotte per il Sudamerica residue che viaggiano sempre con un load factor apprezzabilissimo se non proprio al completo, non c'entrano i lavoratori.

Se quando si stavano organizzando alla grande con le sinergie di manutenzione dovute ai motori comuni di Dc9 e i freschi freschi 727, poi Spadolini va negli USA e se ne torna con un megaordine di MD80 (per ottima macchina che fosse, eh? Per carità...) sparigliando senza rimedio qualsiasi piano di ottimizzazione delle operazioni di hangar anche come ore-uomo non è colpa dei lavoratori.

Se Mengozzi prende le mejo rotte LR e cede gli slot ad AF e si mette a fare un po' di sconto su rotte europee sulle quali RY offre il passaggio (sia pure con le sòle di marketing ed extra incorporate e coi contributi che riesce a farsi dare) a un quarto del prezzo di partenza di AZ, visto che entro le due ore-due ore e mezza una quantità di popolo accetta di stare stipato e maltrattato, non è colpa dei lavoratori.

Se arriva Etihad e visto che non c'è una lira in cassa si mette a cambiare la livrea con una non granché bella, certo non un passo avanti sensibile rispetto a prima, non è colpa dei lavoratori.

Se sempre Etihad prende una immagine coordinata consolidata e visivamente riconoscibile da chiunque, sempre declinata sino a quel momento con un giusto mix fra innovazione e continuità cromatica e stilistica, e mette addosso alle Hostess delle divise rosse (?) con delle calze molto velate verde miseria (???) che stonano uniradiddio, e fa cambiare i rivestimenti dei sedili scegliendo un'accoppiata inguardabile di crema e rosso che forse potrebbe far contenti i tifosi romanisti in trasferta, spendendo una barcata e mezza di soldi anche su aerei che stavano per essere rimpiazzati, non è colpa dei lavoratori.

I lavoratori hanno le loro colpe, Aquila Selvaggia... me la ricordo benissimo, eh? Fa il paio coi lavoratori (ovviamente gruppo IRI) della Compagnia Italia di Navigazione che nel cuore della crisi energetica del '73 seguita alla Guerra del Kippur... pretesero ed ottennero a furia di navi bloccate alla partenza piene di turisti... il RADDOPPIO degli equipaggi, che dovevano alternarsi a turni di 15 giorni a gruppo. Risultato, Michelangelo, Raffaello, Leonardo da Vinci messe in disarmo velocissimamente, perché le perdite a viaggio erano tali che nessun politico avrebbe potuto giustificarle dicendo "aspettiamo che passi la crisi".
Sia nel caso di certi (mica tutti, attenzione... ci son state occasioni in cui gli scioperanti avevano straragione, non ragione!) scioperi in AZ che come quelli in Italia Navigazione davano la sensazione della certezza di essere comunque attaccati senza tema di rescissione alla mammella di Pantalone e del contribuente.

Ma AZ non è stata massacrata dai lavoratori. E quando la papera non galleggiava proprio più, la ricetta è stata la solita, tagli al personale e vendita di aerei. Mica strategie di qualche tipo. Rifoderiamo i sedili e inventiamoci le divise da ...Ara gigante! Praticamente se il 3570 a Roma vuole reggere la concorrenza che la fa da padrone degli NCC con la licenza comprata sottocosto nei paesini ma che lavorano a Roma e gli soffiano i clienti, sai che facciamo? Ci vendiamo metà le automobili e riduciamo il numero dei parcheggi dove stazionano le nostre vetture 3570! E magari allunghiamo i turni di lavoro, così ogni tanto rischi che qualcuno si addormenta e ficca sotto un pedone...

Ricordati che quand'anche il lavoratore capiti che lavori magari controvoglia e male, spessissimo c'è a monte un capo che non sa comandare (nel miglior senso semantico del termine, non con una visione autoritaria).
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2019, 21:04

barth ha scritto:Per quanto riguarda i 143 euro, fate poco gli spiritosi e portate rispetto per quel posto di lavoro che ancora vi garantiamo, come la cassa integrazione, la pensione e tutto quello che vi e'stato dato.

State attenti a non prendere troppo per il c**o la gente.
Allora Barth...vediamo di chiarire qualche aspetto, non tecnico, perché mi sembri confuso. Io faccio serenamente lo spiritoso perché mi piace vivere così...e non mi pare di aver mancato di rispetto. L’ho messa sul ridire, il fatto dei 143€, perché se ne fai una questione economica , per un Stato, parliamo di cifre “ridicole”. Ciò non significa che sia bello “buttare” soldi...o che non ci possano essere, a tuo avviso, modi migliore per spenderli...ma se tu avessi 40 anni parleremmo di 3,575€ all’anno...che sarebbero 0,00979 al giorno. Premesso che non mi interessa avere il tuo rispetto , posso mostrarti come, tra i due, se proprio vuoi parlare di “rispetto”, tu sono mesi, e se vuoi ti linko una una le pagine (con il tempo) dove te ne esci con “finalmente fallisce” e argomenti analoghi....senza, per altro, portare una discussione di spessore legata alla tua gioia...e non ti ho mai detto niente a riguardo...ognuno ha le sue idee...però scrivere così spesso senza alcuna argomentazione la tua gioia non è carino per chi ci lavora. Tutte le volte che ti ho chiesto qualcosa che entrasse più nello specifico non hai risposto....quindi o non sei nessuno grado o non sei interessato parlare di Alitalia...ma sembri solo felice se dovesse chiudere.
Tu , personalmente, non mi garantisci proprio niente...a te Alitalia non è costata più che a me...le tasse le pago anche io e penso che quella frase sia peggiore del “spero che falliate” che , ogni tanto, qualcuno si diverte a dire o a scrivere...anche perché mi spaventa l’idea che tu possa anche lontanamente pensare che tu abbia un qualche ruolo nella vicenda o impegno per cui io ti debba essere grato.
Puoi spiegarmi in che modo prendo per il c**o la gente?
Poi, se ti va, fammi sapere che stile di vita conduci...sei magro o grasso? Bevi alcolici o fumi? Ti alleni? Guidi con attenzione senza il cellulare di mezzo? I limiti li rispetti? Che lavoro fai?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3714
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 11 aprile 2019, 21:22

Sono mancato qualche giorno e mi ritrovo a leggere messaggi che avrei preferito non vedere su questo forum. A prescindere dal giudizio che ognuno di noi può dare su una compagnia, augurare il male di qualcuno o di qualcosa, nel caso specifico il fallimento di Alitalia (che comporterebbe di conseguenza una perdita di migliaia di posti di lavoro) è a prescindere, sempre e comunque una brutta cosa.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 11 aprile 2019, 21:51

barth ha scritto:@ lampo 13

Vorrei vederla fallita solo per quello che hai scritto.
Anche qui avresti ben poca soddisfazione, io sono in pensione dal 2014!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 11 aprile 2019, 23:11

flyingbrandon ha scritto: per un Stato, parliamo di cifre “ridicole”. Ciò non significa che sia bello “buttare” soldi...o che non ci possano essere, a tuo avviso, modi migliore per spenderli...ma se tu avessi 40 anni parleremmo di 3,575€ all’anno...che sarebbero 0,00979 al giorno.ato.

Mah.. i numeri sono numeri e possono essere visti in molti modi.
Ad esempio io potrei dire che *solo* con il prestito ponte (buttato alle ortiche) avrebbero potuto incrementare quasi del 50% per 4 anni il FNA Fondo Nazionale per le non Autosufficienze. Cioé quel fondo che serve a garantire una vita dignitosa alle persone con gravi disabilità o ad anziani non autosufficienti. Speriamo di no, ma se qualcuna di queste persone fosse rimasta fuori dall'assistenza per mancanza di risorse, bisognerebbe chiederle che cosa ne pensa dei tuoi "ridicoli" 0,00979 al giorno.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2019, 23:24

air.surfer ha scritto:Speriamo di no, ma se qualcuna di queste persone fosse rimasta fuori dall'assistenza per mancanza di risorse, bisognerebbe chiedergli che cosa ne pensa dei tuoi "ridicoli" 0,00979 al giorno.
Certo...hai ragione. Ma ci sono anche quelli che si lamentavano del fatto che tu percepissi una cassa integrazione così alta invece che vedere che ti avevano tolto l’aereo sotto al c**o e il lavoro. Non so...se vuoi iniziare anche tu a fare un fondo di restituzione...che mi sa che hai preso più salvataggi tu di me....così Barth è contento... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 11 aprile 2019, 23:36

flyingbrandon ha scritto: Certo...hai ragione. Ma ci sono anche quelli che si lamentavano del fatto che tu percepissi una cassa integrazione così alta invece che vedere che ti avevano tolto l’aereo sotto al c**o e il lavoro. Non so...se vuoi iniziare anche tu a fare un fondo di restituzione...che mi sa che hai preso più salvataggi tu di me....così Barth è contento... :mrgreen:
Ciao!
Non sono io che mi incarto con i discorsi "ridicoli" fatti con la calcolatrice sottomano per cercare di avvalorare le mie tesi.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 11 aprile 2019, 23:58

air.surfer ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Certo...hai ragione. Ma ci sono anche quelli che si lamentavano del fatto che tu percepissi una cassa integrazione così alta invece che vedere che ti avevano tolto l’aereo sotto al c**o e il lavoro. Non so...se vuoi iniziare anche tu a fare un fondo di restituzione...che mi sa che hai preso più salvataggi tu di me....così Barth è contento... :mrgreen:
Ciao!
Non sono io che mi incarto con i discorsi "ridicoli" fatti con la calcolatrice sottomano per cercare di avvalorare le mie tesi.
Non mi sono incartato...e non avevo nessuna tesi da dimostrare...è un dato di fatto. Che ci siano modi migliore di spenderli l’ho scritto...quindi se il mio è un discorso ridicolo (probabile)...anche il tuo non pare brillare... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 aprile 2019, 0:08

Non ho fatto nessun discorso. Ho solo fornito un'altra chiave di lettura dei tuoi "ridicoli" 0,00979 ai lettori del forum.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 12 aprile 2019, 7:35

air.surfer ha scritto:Non ho fatto nessun discorso. Ho solo fornito un'altra chiave di lettura dei tuoi "ridicoli" 0,00979 ai lettori del forum.
Si....che è un discorso... :mrgreen: discorso a cui non solo ho scritto “hai ragione”...ma l’avevo scritto, proprio nella parte da te quotata, come “spesi in modo migliore”. Cazz Surfer...oltre a dire che “c’è chi sta peggio” ti sei messo anche a guardare i cantieri?

Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4688
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Valerio Ricciardi » 12 aprile 2019, 9:54

Da ormai pessimista cronicizzato circa la possibilità di recuperare in modo economicamente "sano" AZ, in ogni caso, io l' «astio» nei confronti di codesta Compagnia aerea non riesco a capirlo.
Sembra dover diventare il simbolo di tutto quello che va male nel nostro Paese.

Così come il (pur scadentissimo a consuntivo su scelte e mosse davvero importanti) deludente Partito Democratico dopo le elezioni del marzo 2018 è diventato il puntaspilli di tutti gli scontenti d'ogni colore, pare che la dichiarazione di guerra alla Francia del 10 giugno 1940 o l'uso dei gas tossici in Etiopia o il crollo del viadotto del Polcevera o l'epidemia di Spagnola del '18 o i morti per il vino al Metanolo o... siano piccolezze al confronto di qualche tweet particolarmente tronfio e indisponente del certo spesso insopportabile Renzi.

Ci vuole misura in tutte le cose, saper fare le giuste proporzioni anche fra gli sprechi, anche nelle gestioni fallimentari o comunque prive di lungimiranza, anche perché penso che AZ sia diventata così perché il nostro Paese tendenzialmente è diventato così, ed i cittadini quando votano tendono ad esprimere rappresentanti scelti sulla base di quel che promettono rispetto alla loro piccola dimensione egoistica, che arriva se è tanto alla famiglia allargata ai cugini, nemmeno a livello di quartiere...

...e dopo aver votato non pensano minimamente a fare fact-checking, pronti solo a distanza di pochi anni a vomitare odio sui social, augurando che ne vengano violentate e poi bruciate le figlie, che tutti i suoi parenti muoiano di cancro, che lui sia impalato dai nostalgici di Tamerlano... verso lo stesso politico che pochi anni prima avevano votato in massa, magari perché genialmente in campagna elettorale aveva promesso
:evil3: "nun te faccio da pagà più er bollo de la machina"
.
Facendo finta di dimenticarsi di essere stato LUI a suo tempo, in fin dei conti, un perfetto elettore-mign... :-#

E' un Paese in cui nella piana di Gioia Tauro sono stati tagliati centinaia di ettari di aranceti e uliveti per far posto al progetto di un centro siderurgico monstre in una fase in cui era già all'orizzonte una crisi mondiale della produzione dell'acciaio. Alla fine è rimasto un porto enorme, mastondontico, che se non altro è stato in parte ben riciclato come hub per navi portacontainer. Quanti miliardi di euro attualizzati è costata l'operazione di Gioia Tauro? Che danni ambientali irreversibili ha saputo produrre, a fronte di un centro siderurgico mai realizzato?

Ora, non voglio peccare di benaltrismo, che è lo sport nazionale, ma uno straccio di senso delle proporzioni ci vorrebbe sempre nella vita, anche quando si è a piena ragione scocciati seriamente di qualcosa .

I giornali romani e le pagine della cronaca di Roma altrove si son pasciuti a suo tempo in modo compulsivo delle storie relative ai circa 12.000 euro totali di cene (secondo me realmente) scroccate da Ignazio Marino.
Strano soggetto: il tipo di persona che quando devi fare il trasloco si propone di aiutarti, te lo fa quasi tutto lui con la sua station wagon, si pesta anche due dita per caricare la credenza, si rifiuta di accettare persino il rimborso della benzina, poi quando riesci almeno ad invitarlo a cena (il minimo della decenza dopo che ti ha fatto risparmiare migliaia di euro) ti alzi un momento per andare a rispondere al telefono, e lui non visto apre il tuo frigorifero, guarda dentro, vede una bustina di plastica già aperta con pochi miserabili wurstel del supermercato presi in offerta 3x2, e prima che torni se ne mette in bocca uno senza dirtelo. E mammamia, pulciaro veramente.

...però a Roma come Sindaco, pur nella sua goffaggine mediatica scarsissima capacità politica, si era davvero rimboccato le maniche, aveva cercato di scalzare il monopolio di Manlio Cerroni nella gestione (privata) degli RSU, attaccare "caste" di intoccabili come l'AMA, l'ATAC - l'Azienda Municipalizzata peggiore d'Europa secondo una inchiesta internazionale - , la corporazione dei VVUU che sono arrivati a rivendicare il diritto di andare a lavorar in borghese senza mettersi la divisa (sic), e che siccome Marino "tentava di far lavorare almeno il minimo della decenza", presentarono in massa il massimo picco di certificati medici della storia del sindacato ... la sera del concertone di Capodanno. Scientificamente, in modo da produrre il massimo danno alla collettività umanamente realizzabile (e il massimo rischio per la sicurezza pubblica, peraltro).
Spazio mediatico contro questa ignobile prova di forza, quasi zero. 2 giorni di polemiche nelle pagine interne.

Degli sforzi di Ignazio Marino, che (sia chiaro casualmente) fa rima con bambino e pure con cretino, per rimboccarsi le maniche, infilarle sino all'ascella nel tombino della fogna condominiale e cercare a tastoni di smuovere verso il bocchettone d'uscita qualcosa di lercio perché si sturasse, laddove amministrazioni precedenti e ora successive non han tentato sulle grane grosse di fare un decimo di quel che sperò di iniziare a fare lui, non si ricorda nessuno. Tutti hanno in mente la Carta di Credito del Comune con cui il deficiente si è pagato anche delle bottiglie di vino di buon lignaggio (a saperlo, gliele offrivo io).

Berlusconi riesce a porre a carico dello Stato - scaricando il cassone a bilico nel mucchio AZ - , il deficit-monstre di Toto, che era cotto al punto giusto per portare i libri in Tribunale, non ci fa caso nessuno.
"Ah, no, Marino va mandato subito via! E' una questione di principio!! Se sei onesto con la Visa del Comune non devi comprare nemmeno un pacchetto di patatine!!"

Poi però un giorno salta fuori che un partito si è fregato ed ha fatto sparire in giro per il mondo 48,9 milioni di euro di rimborsi elettorali non dovuti, e quando (pazzesco) la magistratura gli accorda un rimborso a un rate tale che ci metterà 81 anni per restituirlo, per giunta senza interessi, e lo spazio dedicato dai media nazionali e locali a una enormità del genere è stato meno di un quinto di quel che accadde per 12.000 euro scroccati (e per giunta, poi, molto opportunamente su consiglio degli avvocati restituiti). Avrebbero dovuto, in proporzione, sparare in prima pagina titoli a otto colonne tutti i giorni per un mese, organizzare raccolte di firme dei cittadini, invitare allo sciopero generale!
No, l'utente Barth mi pare Napalm51 di Crozza, si è scelto un target su cui scaricare bile per sfogarsi e via. :2gunfire:

A meno che - per citarne una delle tante anche piccola - non si sia iscritto anche su un qualche Forum delle Comunità Montane e ci scriva cose di tenore e aggressività ben peggiore, stante che le comunità montane hanno un costo importante per lui, non fanno né producono assolutamente NULLA DI NULLA da SEMPRE se non distribuire un po' di poltrone, stipendi e ne sono state istituite a qualsiasi quota e con qualsiasi scusa improbabile, persino con l'altezza media sul livello del mare di 39 metri (giuro), ossia quella di Palagiano, priva di salite, discese e con una collinetta che svetta alla quota himalaiana di 86 metri, come riportano Gianantonio Stella e Sergio Rizzo nel mitico La Casta.

Perché la eternamente declinante AZ, bene o male, se gli dai un po' dei tuoi soldi per un biglietto, per lo meno ti fa montare su un aeroplano e prova pervicacemente a portarti in sicurezza dall'altra parte. La Comunità montana "costiera" di Palagiano, insieme a centinaia e centinaia di altre improbabili, non fa nulla né per "Barth", né per altri. AZ, per carità, è quel poco che resta di una grande e "fashion" Compagnia divenuta un carrozzone e pian piano carrozzino sempre più irrilevante e declinante, di cui non so più sognare un futuro. Malinconicamente, ma non ci riesco più, come ho chiaramente scritto.

Ma che non diventi il paradigma del cancro nazionale da estirpare, perché senza minimamente voler fare il grillino di turno che prova a scapolare da qualsiasi contestazione circa l'inettitudine amministrativa dei suoi rappresentanti con "e allora il PD?"... penso che la massima parte di coloro che tutt'ora la mattina si alzano, prendono un caffè e vanno in AZ a mettere insieme il loro stipendio, non lo meritano. Attuano scelte non loro. Per chiudere con una battuta per alleggerire, Escludo che nemmeno la meno sofisticata fra le AAVV di AZ sarebbe andata spontaneamente a scegliersi delle calze verde bottiglia chiaro da mettere sotto un tailleur rosso, dai.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4630
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 12 aprile 2019, 11:23

Valerio Ricciardi ha scritto: Se quando si stavano organizzando alla grande con le sinergie di manutenzione dovute ai motori comuni di Dc9 e i freschi freschi 727, poi Spadolini va negli USA e se ne torna con un megaordine di MD80 (per ottima macchina che fosse, eh? Per carità...) sparigliando senza rimedio qualsiasi piano di ottimizzazione delle operazioni di hangar anche come ore-uomo non è colpa dei lavoratori.
Valerio, occhio a non incartarti anche te eh!
Il 727, il DC9 e l'MD80 usano il JTD8 di Pratt (in differenti versioni), ma il core engine rimane lo stesso

Poi per favore mi definisci secondo te il termine "lavoratori"?
Senno' il tuo post diventa nazional-sindacale-popolare piu'che altro :mrgreen:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Rispondi