Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 15 febbraio 2017, 18:27

bigshot ha scritto:
worf359 ha scritto:
bigshot ha scritto:
worf359 ha scritto:Io credo solo a cose certe Az fa servizi anche per lo stato andiamo a zampe all'aria ok metti in conto alcune cose che molti non sanno sai con che cosa lo stato trasferisce i detenuti(tranne quelli particolari) con noi,siamo quelli che portano organi non urgenti(vedi cornee),parte della posta la portiamo noi,siamo l'unico vettore italiano per portare avi di grossa taglia(animali tipo cani),i barellati li possiamo portare solo noi ah poi c'e un piccolo particolare il vaticano ha un contratto in esclusiva con noi,lo fai volare con fr?
Non sapevo che Alitalia avesse dei mezzi particolari per cui fosse l'unica in grado di fornire questi servizi.

La regine volano EZ, il papa può volare anche FR.
I contratti si fanno, si rispettano, si rompono, si rifanno. Non è scritto nel nuovo testamento che il papa debba volare con AZ.

Se venisse a mancare Alitalia non ti preoccupare che ci sarebbe la coda di compagnie ansiose di fornire quei servizi al giusto (per loro) prezzo.
Per i barellati ci sono particolari procedure da seguire a cominciare dalla speciale barella da montare a bordo,occupa 4 posti e per fare salire il paziente ci vuole almeno 20-30 minuti(in base alle condizioni di salute del passeggero)quindi va da se che con un giro macchina di 25-30 minuti delle lc questo tipo di pacs non può viaggiare, le sedie di tipo charlie sono passeggeri completamente incapaci di muoversi(tipo paraplegici)ti sei mai chiesto perché le pc questo passeggeri non li imbarca?
Ti ribadisco (in tema): morto un papa se ne fa un altro.

Alitalia non è una necessità in un regime di mercato.


Io non ricordo se tu stia ancora lavorando lì, in caso, francamente, ti auguro di trovare lavoro presso altri altri ASAP.
Si fortunamente ancora lavoro in az e ci vorrei andare in pensione,riguardo il papà non è così semplice la cosa ora non posso spiegartelo ma appena posso avrò il piacere di spiegarti cosa ruota intorno ad un volo papale e cosa comporta la sua preparazione(quello che az fa vedere è solo un decimo di quello che serve a preparare un volo così particolare

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 15 febbraio 2017, 20:57

worf359 ha scritto:(credi che le lc farebbero viaggiare detenuti e scorte a bordo dei loro aerei?certo come no credice)
Io penso di si, anche xchè su un volo nazionale se lo stato decide che devi portare un detenuto da qui a li con tutta la scorta, pagando ovviamente il biglietto non gli puoi dire di no.

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 15 febbraio 2017, 21:10

fabrizio66 ha scritto:
worf359 ha scritto:(credi che le lc farebbero viaggiare detenuti e scorte a bordo dei loro aerei?certo come no credice)
Io penso di si, anche xchè su un volo nazionale se lo stato decide che devi portare un detenuto da qui a li con tutta la scorta, pagando ovviamente il biglietto non gli puoi dire di no.
Dipende sai quante volte un depa con relativa scorta e manco lo si sà? normalmente questi trasferimenti si fanno il fine settimana,quando i passegeri normali sono di meno,ricordatevi che molte volte viaggiate con passeggeri particolari e voi manco lo sapete.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 15 febbraio 2017, 21:21

fabrizio66 ha scritto:
worf359 ha scritto:(credi che le lc farebbero viaggiare detenuti e scorte a bordo dei loro aerei?certo come no credice)
Io penso di si, anche xchè su un volo nazionale se lo stato decide che devi portare un detenuto da qui a li con tutta la scorta, pagando ovviamente il biglietto non gli puoi dire di no.
Mah? Mah? Mah? :shock:
Se il Comandante rifiuta l'imbarco, e di scuse per farlo ne può trovare diecimila,
manco il Presidente della Repubblica lo può obbligare...
Si trova la migliore scusa applicabile, la si mette per iscritto, la si comunica al Caposcalo...
e si aspetta di vedere se la responsabilità di obbligarti all'imbarco se la prende lui!

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 15 febbraio 2017, 21:27

C.te
ti posso assicurare che se lo stato decide che il detenuto tal dei tali deve essere trasportato quello parte.
Poi chi si assume la responsabilità se il comandante, il caposcalo, l amministratore delegato non è importante.
C.que non capisco poi quale deve essere il problema nel trasportare un detenuto con apposita scorta.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 540
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Misha » 15 febbraio 2017, 21:52

fabrizio66 ha scritto:C.te
ti posso assicurare che se lo stato decide che il detenuto tal dei tali deve essere trasportato quello parte.
Poi chi si assume la responsabilità se il comandante, il caposcalo, l amministratore delegato non è importante.
C.que non capisco poi quale deve essere il problema nel trasportare un detenuto con apposita scorta.

Che la scorta é verosimilmente armata...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 15 febbraio 2017, 22:21

Misha ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:C.te
ti posso assicurare che se lo stato decide che il detenuto tal dei tali deve essere trasportato quello parte.
Poi chi si assume la responsabilità se il comandante, il caposcalo, l amministratore delegato non è importante.
C.que non capisco poi quale deve essere il problema nel trasportare un detenuto con apposita scorta.

Che la scorta é verosimilmente armata...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
E qual è il problema?
non stiamo parlando del gioielliere (soggetto privato) che parte con il campionario nella valigetta,
parliamo di membri delle forze dell ordine nell'espletamento del loro lavoro.
Tra l altro le disposizioni in merito al trasporto delle armi a bordo normate dalla legge 694 del 1974 non si applicano alle forze dell ordine, la stessa legge all art. 4 menziona "Restano ferme le disposizioni del codice della navigazione in ordine ai poteri ed alle responsabilità del comandante dell'aeromobile"
C,que se n era gia parlato in altro tread del problema delle armi a bordo da parte del personale di polizia
Ma oramai stiamo andando fuori ot

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11750
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 15 febbraio 2017, 22:39

fabrizio66 ha scritto:
E qual è il problema?
Che spesso, non le armi, ma quel tipo di trasporti...può portare diverse rotture di palle oltre a rallentarti le operazioni. Non puoi obbligare una compagnia a portare detenuti...per carità...magari se li portano con il P68 o il piaggio della polizia...o scelgono un C130....ma non è un servizio di cui necessariamente una compagnia di linea si deve prendere in carico.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 15 febbraio 2017, 22:47

flyingbrandon ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:
E qual è il problema?
Che spesso, non le armi, ma quel tipo di trasporti...può portare diverse rotture di palle oltre a rallentarti le operazioni. Non puoi obbligare una compagnia a portare detenuti...per carità...magari se li portano con il P68 o il piaggio della polizia...o scelgono un C130....ma non è un servizio di cui necessariamente una compagnia di linea si deve prendere in carico.
Ciao!
Immagino sia una rottura di scatole, ma non penso neanche sia cosi "sempre" problematico.
Nei miei viaggi mi è capitato varie volte di vedere seduti tre persone nell ultima fila del dc-9 con il passeggero in mezzo con le mani coperte da un giornale.
Poi per quanto riguarda l obbligo anche qui siamo al buon senso... se devo trasportare un capo mafioso che necessita di particolari accorgimenti prendo il p68, se si tratta di delinquenza "comune" va bene pure il volo di linea.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 15 febbraio 2017, 23:04

fabrizio66 ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:
E qual è il problema?
Che spesso, non le armi, ma quel tipo di trasporti...può portare diverse rotture di palle oltre a rallentarti le operazioni. Non puoi obbligare una compagnia a portare detenuti...per carità...magari se li portano con il P68 o il piaggio della polizia...o scelgono un C130....ma non è un servizio di cui necessariamente una compagnia di linea si deve prendere in carico.
Ciao!
Immagino sia una rottura di scatole, ma non penso neanche sia cosi "sempre" problematico.
Nei miei viaggi mi è capitato varie volte di vedere seduti tre persone nell ultima fila del dc-9 con il passeggero in mezzo con le mani coperte da un giornale.
Poi per quanto riguarda l obbligo anche qui siamo al buon senso... se devo trasportare un capo mafioso che necessita di particolari accorgimenti prendo il p68, se si tratta di delinquenza "comune" va bene pure il volo di linea.
Domanda.
Perché viaggiate sempre con Alitalia?
E' una Compagnia privata tanto quanto Ryanair.
Provate a volare con loro...
Comunque sui miei voli il "prigioniero" doveva stare senza manette
dall'inizio rullaggio al blocco all'arrivo, altrimenti potevano anche
scendere tutti. E andavo a controllare.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 15 febbraio 2017, 23:16

Il fatto di viaggiare sempre con Alitalia è un "usanza" oramai consolidata per certi tipi di viaggio.
Il mio discorso precedente vale chiaramente per qualsiasi compagnia che esercita un volo nazionale in Italia e come tale deve sottostare alle leggi italiane.
In diritto sono sempre stato una pippa clamorosa ma ricordo sempre l insegnamento della mia professoressa che un aereo passeggeri straniero presente nel territorio italiano si considera in terra italiana a differenza di quelli militare.
Per tornare al caso xchè si viaggia con Alitalia? Xchè credo che molte aziende preferiscano cosi xchè il servizio dato per molti businessman (che brutto termine) è migliore.

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 540
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Misha » 16 febbraio 2017, 3:38

fabrizio66 ha scritto:
Misha ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:C.te
ti posso assicurare che se lo stato decide che il detenuto tal dei tali deve essere trasportato quello parte.
Poi chi si assume la responsabilità se il comandante, il caposcalo, l amministratore delegato non è importante.
C.que non capisco poi quale deve essere il problema nel trasportare un detenuto con apposita scorta.

Che la scorta é verosimilmente armata...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
E qual è il problema?
non stiamo parlando del gioielliere (soggetto privato) che parte con il campionario nella valigetta,
parliamo di membri delle forze dell ordine nell'espletamento del loro lavoro.
Tra l altro le disposizioni in merito al trasporto delle armi a bordo normate dalla legge 694 del 1974 non si applicano alle forze dell ordine, la stessa legge all art. 4 menziona "Restano ferme le disposizioni del codice della navigazione in ordine ai poteri ed alle responsabilità del comandante dell'aeromobile"
C,que se n era gia parlato in altro tread del problema delle armi a bordo da parte del personale di polizia
Ma oramai stiamo andando fuori ot
Sì non metto in dubbio che le Forze dell'Ordine possano portare armi a bordo... A me personalmente la cosa provocherebbe un pochino di stress (figuriamoci poi aver dietro il detenuto ammanettato) e magari anche al pilota potrebbe dare fastidio (su un volo di linea, avere tutti i passeggeri stressati?)... Ma mi sbaglio sicuramente e magari non gliene frega niente né delle armi a bordo né dei passeggeri tesi, era solo una mia ipotesi... :-)


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11750
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 16 febbraio 2017, 8:19

fabrizio66 ha scritto:
Immagino sia una rottura di scatole, ma non penso neanche sia cosi "sempre" problematico.
Nei miei viaggi mi è capitato varie volte di vedere seduti tre persone nell ultima fila del dc-9 con il passeggero in mezzo con le mani coperte da un giornale.
Poi per quanto riguarda l obbligo anche qui siamo al buon senso... se devo trasportare un capo mafioso che necessita di particolari accorgimenti prendo il p68, se si tratta di delinquenza "comune" va bene pure il volo di linea.
Non è sempre problematico ma è una complicazione in più che non puoi obbligare una compagnia ad avere. I casini , spesso, non sono con i delinquenti "comuni"...ma con le espulsioni dal nostro paese o da altri e che transitano da noi.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 16 febbraio 2017, 8:50

flyingbrandon ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:
Immagino sia una rottura di scatole, ma non penso neanche sia cosi "sempre" problematico.
Nei miei viaggi mi è capitato varie volte di vedere seduti tre persone nell ultima fila del dc-9 con il passeggero in mezzo con le mani coperte da un giornale.
Poi per quanto riguarda l obbligo anche qui siamo al buon senso... se devo trasportare un capo mafioso che necessita di particolari accorgimenti prendo il p68, se si tratta di delinquenza "comune" va bene pure il volo di linea.
Non è sempre problematico ma è una complicazione in più che non puoi obbligare una compagnia ad avere. I casini , spesso, non sono con i delinquenti "comuni"...ma con le espulsioni dal nostro paese o da altri e che transitano da noi.
Ciao!
Ci fu il periodo delle espulsioni di prostitute africane che a bordo dei nostri A300 per
farsi sbarcare cominciavano a lanciare feci e tamponi usati... con i passeggeri a bordo! :roll:

Avatar utente
Misha
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 540
Iscritto il: 13 novembre 2016, 22:25
Località: Milano

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Misha » 16 febbraio 2017, 9:14

Lampo 13 ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:
Immagino sia una rottura di scatole, ma non penso neanche sia cosi "sempre" problematico.
Nei miei viaggi mi è capitato varie volte di vedere seduti tre persone nell ultima fila del dc-9 con il passeggero in mezzo con le mani coperte da un giornale.
Poi per quanto riguarda l obbligo anche qui siamo al buon senso... se devo trasportare un capo mafioso che necessita di particolari accorgimenti prendo il p68, se si tratta di delinquenza "comune" va bene pure il volo di linea.
Non è sempre problematico ma è una complicazione in più che non puoi obbligare una compagnia ad avere. I casini , spesso, non sono con i delinquenti "comuni"...ma con le espulsioni dal nostro paese o da altri e che transitano da noi.
Ciao!
Ci fu il periodo delle espulsioni di prostitute africane che a bordo dei nostri A300 per
farsi sbarcare cominciavano a lanciare feci e tamponi usati... con i passeggeri a bordo! :roll:
Alla faccia dell'AIDS... :mrgreen:
E guarda che in fondo non conta dov'è che tira il vento, ma ciò che porta.
Che se porta bene, ti porta lontano, come una canzone, lontano come un aeroplano.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3944
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 16 febbraio 2017, 9:15

Dagli Embraer agli Airbus e Boeing Ecco quanto costa la flotta di Alitalia
http://www.corriere.it/cronache/17_febb ... resh_ce-cp
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4650
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 16 febbraio 2017, 10:41

fabrizio66 ha scritto:
Misha ha scritto:
fabrizio66 ha scritto:C.que non capisco poi quale deve essere il problema nel trasportare un detenuto con apposita scorta.
Che la scorta é verosimilmente armata...
E qual è il problema?
non stiamo parlando del gioielliere (soggetto privato) che parte con il campionario nella valigetta,
parliamo di membri delle forze dell ordine nell'espletamento del loro lavoro.
Fabrizio,
tutto bello e facile, fin quando lo fai sul nazionale....Ma quando hai personale armato che va in un altro paese come la metti? Come lo gestisci? E se devono fare un'overnight per qualsiasi motivo?
Sapendo come funziona qui con KLM ti posso dire che non sono due cazzatine messe in croce, come puo' sembrare a molti...
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 16 febbraio 2017, 11:04

SI peccato che una piccola cosa fr o ey sono compagnie straniere e quindi sono a tutti gli effetti territorio irlandese o inglese,quindi soggetto alla legislazione della propria nazione quindi difficilmente un poliziotto di scorta ad un depa può salire a bordo, tanto più se armato(anche se si è rispettata la procedura),tempo fa su di un volo dell'etiopian in transito a Roma per Mxp venne segnalato a bordo la presenza di un ricercato nel nostro paese per reati di droga, la polizia era nel finger per arrestarlo,il cpt si è rifiutato di far salire la polizia in quanto l'aereo era territorio etiopico e che i poliziotti in quanto armati non potevano salire nonostante un mandato di cattura, alla fine la cosa si è risolta a mxp, ma perché era stato fatto un giro di telefonate tra ambasciate e ministero per avere l'autorizzazione a salire a bordo e procedere all'arresto,come la cosa tanto semplice non è, molti non sanno o ignorano che quando sali a bordo di un vettore straniero sei soggetto alle leggi del paese del di appartenenza essendo considerato territorio a tutti gli efffetti.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 16 febbraio 2017, 12:41

worf359 ha scritto:SI peccato che una piccola cosa fr o ey sono compagnie straniere e quindi sono a tutti gli effetti territorio irlandese o inglese,quindi soggetto alla legislazione della propria nazione quindi difficilmente un poliziotto di scorta ad un depa può salire a bordo, tanto più se armato(anche se si è rispettata la procedura),tempo fa su di un volo dell'etiopian in transito a Roma per Mxp venne segnalato a bordo la presenza di un ricercato nel nostro paese per reati di droga, la polizia era nel finger per arrestarlo,il cpt si è rifiutato di far salire la polizia in quanto l'aereo era territorio etiopico e che i poliziotti in quanto armati non potevano salire nonostante un mandato di cattura, alla fine la cosa si è risolta a mxp, ma perché era stato fatto un giro di telefonate tra ambasciate e ministero per avere l'autorizzazione a salire a bordo e procedere all'arresto,come la cosa tanto semplice non è, molti non sanno o ignorano che quando sali a bordo di un vettore straniero sei soggetto alle leggi del paese del di appartenenza essendo considerato territorio a tutti gli efffetti.
No, non è esattamente così, l'aereo civile non è soggetto ad "extraterritorialità" ed è soggetto a terra alle leggi del Paese "ospitante" eccome. Le cose sono molto più complicate di come descritto, non come nei film in cui si vedono quelli che saltano a bordo e si salvano dalla infame polizia del luogo...
"Le navi e gli aerei costituiscono il cosiddetto territorio flottante dello Stato. La disciplina a cui sono soggetti, però, è diversa a seconda che siano militari o civili.
Le navi e gli aerei militari costituiscono territorio dello Stato di cui battono bandiera, anche se si trovano in un porto o in un aeroporto straniero. Ciò comporta, ad esempio, che se un marinaio italiano commettesse un delitto su una nave militare italiana ancorata nel porto di Marsiglia, verrebbe giudicato dalle nostre autorità secondo le nostre leggi come se il fatto fosse accaduto in Italia.
Le navi e gli aerei civili, invece, sono territorio dello Stato di cui battono bandiera fin quando si trovano in cieli o in acque internazionali.
Cessano di esserlo nel momento in cui entrano nelle acque territoriali o nello spazio aereo di un altro Stato. Ciò comporta, riprendendo l'esempio precedente, che se un marinaio commettesse un delitto a bordo di una nave civile italiana ancorata nel porto di Marsiglia, verrebbe arrestato dalle autorità locali come se avesse commesso il fatto sulla banchina o in un bar del porto".
La polizia italiana ha aspettato ad intervenire per non creare incidenti diplomatici ma volendo poteva salire a bordo armata, effettuare l'arresto e se il Comandante si fosse opposto, arrestare anche lui per resistenza a P.U.
In caso di dubbi basta guardare alla vicenda dei fucilieri italiani, imbarcati sul cargo come civili per evitare il voto in Parlamento, arrestati una volta che il Comandante del cargo è entrato nelle acque territoriali indiane come ordinato dalle loro autorità.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12342
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 16 febbraio 2017, 12:50

Esiste il concetto di spazio aereo internazionale?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 16 febbraio 2017, 13:02

Lampo 13 ha scritto:
worf359 ha scritto:SI peccato che una piccola cosa fr o ey sono compagnie straniere e quindi sono a tutti gli effetti territorio irlandese o inglese,quindi soggetto alla legislazione della propria nazione quindi difficilmente un poliziotto di scorta ad un depa può salire a bordo, tanto più se armato(anche se si è rispettata la procedura),tempo fa su di un volo dell'etiopian in transito a Roma per Mxp venne segnalato a bordo la presenza di un ricercato nel nostro paese per reati di droga, la polizia era nel finger per arrestarlo,il cpt si è rifiutato di far salire la polizia in quanto l'aereo era territorio etiopico e che i poliziotti in quanto armati non potevano salire nonostante un mandato di cattura, alla fine la cosa si è risolta a mxp, ma perché era stato fatto un giro di telefonate tra ambasciate e ministero per avere l'autorizzazione a salire a bordo e procedere all'arresto,come la cosa tanto semplice non è, molti non sanno o ignorano che quando sali a bordo di un vettore straniero sei soggetto alle leggi del paese del di appartenenza essendo considerato territorio a tutti gli efffetti.
No, non è esattamente così, l'aereo civile non è soggetto ad "extraterritorialità" ed è soggetto a terra alle leggi del Paese "ospitante" eccome. Le cose sono molto più complicate di come descritto, non come nei film in cui si vedono quelli che saltano a bordo e si salvano dalla infame polizia del luogo...
"Le navi e gli aerei costituiscono il cosiddetto territorio flottante dello Stato. La disciplina a cui sono soggetti, però, è diversa a seconda che siano militari o civili.
Le navi e gli aerei militari costituiscono territorio dello Stato di cui battono bandiera, anche se si trovano in un porto o in un aeroporto straniero. Ciò comporta, ad esempio, che se un marinaio italiano commettesse un delitto su una nave militare italiana ancorata nel porto di Marsiglia, verrebbe giudicato dalle nostre autorità secondo le nostre leggi come se il fatto fosse accaduto in Italia.
Le navi e gli aerei civili, invece, sono territorio dello Stato di cui battono bandiera fin quando si trovano in cieli o in acque internazionali.
Cessano di esserlo nel momento in cui entrano nelle acque territoriali o nello spazio aereo di un altro Stato. Ciò comporta, riprendendo l'esempio precedente, che se un marinaio commettesse un delitto a bordo di una nave civile italiana ancorata nel porto di Marsiglia, verrebbe arrestato dalle autorità locali come se avesse commesso il fatto sulla banchina o in un bar del porto".
La polizia italiana ha aspettato ad intervenire per non creare incidenti diplomatici ma volendo poteva salire a bordo armata, effettuare l'arresto e se il Comandante si fosse opposto, arrestare anche lui per resistenza a P.U.
In caso di dubbi basta guardare alla vicenda dei fucilieri italiani, imbarcati sul cargo come civili per evitare il voto in Parlamento, arrestati una volta che il Comandante del cargo è entrato nelle acque territoriali indiane come ordinato dalle loro autorità.
Questo non lo sapevo sapevo che l'aereo e territorio del paese di appartenenza grazie della precisazione

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6192
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 16 febbraio 2017, 13:10

La legge che dovrebbe regolare la materia e’ la 694 del 74 (me lo ricordo perché’ dovetti testimoniare in un processo ad un pax che aveva portato a bordo un fucile da caccia e pure carico). Ma la stessa legge e’ stata sempre un troiaio quando si parla di agenti di polizia e forze armate e anche tra gli equipaggi la confusione regnava totale. C’e’ chi voleva l’arma scarica, chi se la faceva consegnare, chi non la voleva consegnare , chi manco si presentava , chi non sapeva nulla , chi faceva finta di non sapere , etc etc
Io personalmente li informavo del pericolo di un colpo esploso a bordo ma gli lasciavo l'arma tenendola in sicura. Qualche volta avevo chiesto di separare il caricatore dall'arma ma poi mi sono accorto che questa operazione eseguita a bordo poteva avere un potenziale di rischio maggiore.
Poi nel 2014 ad un workshop sulla security vengo in possesso di questa:
http://www.coisp.it/archivio-completo/f ... 7-nov-2014

Insomma il solito bizantinismo …
Comunque a Raiane’ i poliziotti gli stanno sul c**o tanto che ho visto personalmente un alterco tra il personale al gate e tre agenti della Polpen che volevano rientrare a Roma da Catania con il solo tesserino del corpo. (Rimasti a terra e rientrati con altra compagnia…)
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 16 febbraio 2017, 13:12

Ragazzi
Il mio ragionamento vale solo per il caso di trasporto in ambito nazionale.
I casi "particolari" come espulsioni verso altri paesi vanno gestiti come tali con le problematiche internazionali del caso.
Per quanto riguarda il servizio svolto di trasporto detenuti, io non lo vedo come un servizio.
Lo vedo come uno stato che compra e paga dei biglietti per portare un "passeggero" particolare da a a b.
Posso capire che possa presentare dei problemi o che faccia perdere tempo, ma lo stesso discorso vale per i passeggeri diversamente abili.
Quando viaggio con mio padre, con la sua sedia a rotelle siamo i primi a salire e gli ultimi a scendere, facendo allungare i tempi della rotazione dovendo aspettare che l aereo sia vuoto per far attaccare il montacarichi.
Torno a ricordare che l aereo Ryanair che attracca a fiumicino è territorio italiano e sottosta' alle leggi italiane.
Ricordo ancora che il 330 dell aviazione militare francese rimane territorio francese.
Per cui ha ragione lampo quando dice che il comandante ethipoian ha sbagliato.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 16 febbraio 2017, 13:38

AirGek ha scritto:Esiste il concetto di spazio aereo internazionale?
Lo spazio aereo nazionale è quello spazio aereo che si trova sopra uno Stato e le sue acque territoriali fino ad una certa altezza, che non ricordo.
Il resto è spazio aereo internazionale, come le acque, anche se soggetto al controllo aereo delle varie Nazioni ma non sotto la loro giurisdizione legale.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12342
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da AirGek » 16 febbraio 2017, 13:57

Chiedevo visto che le FIR confinano le une con le altre...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

marco1970
Warned user
Warned user
Messaggi: 716
Iscritto il: 12 aprile 2007, 19:31
Località: catania

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da marco1970 » 16 febbraio 2017, 15:28

Le voci dicono che già da lunedì potrebbe andarsi al concordato in continuità aziendale , così via leasing capestro , joint venture che può essere sciolta perché sbilanciata a sfavore di Alitalia. Azzeramento dei debiti. Vediamo che succede ma da tempo dico che se si vuol provare a risanare realmente il concordato è necessario . Se qualcono più ferrato di me può dirmi che ne sarebbe delle varie quote ad esempio il 49 % arabo .

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 16 febbraio 2017, 16:25

Fonte?

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9657
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 16 febbraio 2017, 16:29

Mi permetto di dire che il dialogo tra gli utenti interni all'Alitalia è quasi incomprensibile per uno che non sa vita e miracoli (escludo la morte) della Compagnia. Se i suddetti vogliono scambiarsi supposizioni, mezze frasi, allusioni e ipotesi, forse farebbero meglio ad usare i MP. Non essendo in area tecnica, tutti hanno il diritto di capirci qualcosa, anche io.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11750
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 16 febbraio 2017, 16:31

Maxx ha scritto:Mi permetto di dire che il dialogo tra gli utenti interni all'Alitalia è quasi incomprensibile per uno che non sa vita e miracoli (escludo la morte) della Compagnia. Se i suddetti vogliono scambiarsi supposizioni, mezze frasi, allusioni e ipotesi, forse farebbero meglio ad usare i MP. Non essendo in area tecnica, tutti hanno il diritto di capirci qualcosa, anche io.
????????
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 16 febbraio 2017, 16:49

Veramente mi risulta che gli unici interni ad az in attivata siamo io e brandon,di voci ne girano a bizzeffe ma non mi metto a postare tutte quelle che girano.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 16 febbraio 2017, 18:26

Io sono un ex ed ho postato solo link ad articoli e qualche mia considerazione personale,
vivo in Polonia e, fortunatamente, le voci di corridoio non le sento più! :D

Cumolonembo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 15
Iscritto il: 1 gennaio 2017, 21:46

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Cumolonembo » 16 febbraio 2017, 19:50

Lunedì a Roma al Ministero dei trasporti ci sarà l'incontro azienda con i ministri.A questo punto credo che sarà decisivo per le sorti di Alitalia

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7269
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 17 febbraio 2017, 0:43


Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3944
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 17 febbraio 2017, 8:27

Non serve a nulla ricapitalizzare ogni anno se non si cambia strategia. Gli aerei in leasing, come dice l'articolo che ho riportato qualche post sopra, costano fior di quattrini. Trovo sia stata sbagliata la scelta di averw gran parte della flotta in leasing. Se poi avevi gli aerei di proprietà e per tutta una serie di ragioni che ai più sembrano da pazzi ma che hanno una ragione dietro abbastanza chiara vendi i tuoi aerei ai lessor e li riprendi tali e quali in leasing, è un suicidio.

Sent using Tapatalk
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 17 febbraio 2017, 9:59

danko156 ha scritto:Non serve a nulla ricapitalizzare ogni anno se non si cambia strategia. Gli aerei in leasing, come dice l'articolo che ho riportato qualche post sopra, costano fior di quattrini. Trovo sia stata sbagliata la scelta di averw gran parte della flotta in leasing. Se poi avevi gli aerei di proprietà e per tutta una serie di ragioni che ai più sembrano da pazzi ma che hanno una ragione dietro abbastanza chiara vendi i tuoi aerei ai lessor e li riprendi tali e quali in leasing, è un suicidio.

Sent using Tapatalk
Ma infatti la situazione attuale è frutto dei contratti capestro firmati dai capitani coraggiosi,vuoi risanare? Ok ma aizzare il lavoratore non serve taglia ai piani alti e vedi come cambiano le cose,mai che si sua visto un manager pagare per gli errori combinati sempre noi ci dobbiamo rimettere

Rispondi