Alitalia - Società Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 24 maggio 2020, 9:46

Mbe non e facile quando come privato devi competere con una controparte statale sovvenzionata.
Una controparte che può usare tutti i mezzi a propria disposizione per non farti spiccare il volo.
Di esempi ne abbiamo avuti vari Itavia, aeral e così via
Una controparte che ti fa pagare in un certo momento 550.000 lire un Roma Milano Roma, un costo quasi simile a un Roma new York e cc.

Aldilà degli errori del privato.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 24 maggio 2020, 10:11

fabrizio66 ha scritto:
24 maggio 2020, 9:46
Mbe non e facile quando come privato devi competere con una controparte statale sovvenzionata.
Una controparte che può usare tutti i mezzi a propria disposizione per non farti spiccare il volo.
Non e' vero, Ryian air ci e' riuscita.
E poi le varie compagnie charter (volare, air europe, etc) non competevano con nessuno ma sono fallite lo stesso.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 24 maggio 2020, 10:56

Air Europe e volare sono fallite seguendo la loro Major di riferimento la swissair .
Prima che entrassero a fare parte del mondo elvetico non stavano male.
Ryanair e talmente grande che poteva competere ad armi pari se non superiori ad Alitalia.
Non dimentichiamo l ostruzionismo subito da Itavia da parte di Alitalia nei tempi passati.
Considera che aeral finché si limitò al settore cargo visse discretamente bene. Appena mise naso sul mercato passeggero fu travolta.
E poi non è che Alitalia statale abbia mai brillato in termini economici, avendo uno stato che copriva le perdite attraverso ricapitalizzazioni da parte dell' iri poteva essere guidata anche dal pizzicagnolo sotto casa mia. Anzi forse avrebbe fatto meglio in termini economici.
Ma questi sono discorsi più ampi.
Si dice che Alitalia e andata a riportare o nostri connazionali a casa. Vero. Ma non l' ha fatto gratis. Gli italiani sono rientrati pagando un regolare biglietto che comprendeva anche il volo di andata. E ci sono andati anche Neos e blu panorama.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 24 maggio 2020, 16:01

fabrizio66 ha scritto:
24 maggio 2020, 10:56
Si dice che Alitalia e andata a riportare o nostri connazionali a casa. Vero. Ma non l' ha fatto gratis. Gli italiani sono rientrati pagando un regolare biglietto che comprendeva anche il volo di andata. E ci sono andati anche Neos e blu panorama.
Fabrizio, il precedente messaggio che AZ serve per portare i turisti in italia era inefficace ( che qualcuno gli avrà fatto notare che le percentuali di mercato sono misere) ora deve passare il messaggio, molto più efficace perchè ci siamo riscoperti nazionalisti, che una compagnia di bandiera, anche in perdita, è necessaria perchè in caso di pandemia è l'unica che riporta i connazionali a casa. Anche se con solo i 3 miliardi che stanno sborsando, i connazionali in giro per il mondo sarebbero potuti rientrare uno ad uno con un volo executive sorseggiando champagne.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9854
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 24 maggio 2020, 19:52

Certo che siete tutti ben informati di tutte le scorciatoie e di tutte le giustificazioni in merito alle varie convenienze di questo e di quello. Certe volte mi chiedo come mai io non ne sono mai venuto a conoscenza! Forse perchè non sono uso ad intrallazzi vari? Mi manca l'esperienza? Sono ancora un puro stronzone?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 25 maggio 2020, 2:39

fabrizio66 ha scritto:
24 maggio 2020, 10:56
Air Europe e volare sono fallite seguendo la loro Major di riferimento la swissair .
Prima che entrassero a fare parte del mondo elvetico non stavano male.
Ryanair e talmente grande che poteva competere ad armi pari se non superiori ad Alitalia.
Non dimentichiamo l’ostruzionismo subito da Itavia da parte di Alitalia nei tempi passati.
Considera che aeral finché si limitò al settore cargo visse discretamente bene. Appena mise naso sul mercato passeggero fu travolta.
E poi non è che Alitalia statale abbia mai brillato in termini economici, avendo uno stato che copriva le perdite attraverso ricapitalizzazioni da parte dell' iri poteva essere guidata anche dal pizzicagnolo sotto casa mia. Anzi forse avrebbe fatto meglio in termini economici.
Ma questi sono discorsi più ampi.
La tua antipatia cronica verso AZ (poi in giorno mi dirai che ti hanno fatto…) ti ha portato a fare un po' di casino..
Premetto subito che a me dell'Alitalia dal 2008 non me ne puo' più fregare di meno (anzi col dovuto rispetto per chi mi ha dato da mangiare ma per me puo' anche sparire) e che attualmente lavoro per una compagnia privata (estera) e quindi non parlo certo per difendere i miei interessi, e questo sia chiaro; ma voglio che chi legge questo 3d abbia diritto alla verità poichè di ca**ate, specie in questi giorni ,se ne sentono già troppe . Per quelle ci sono già i giornali come libero o l'espresso (così c'e' pure la parcondicio!) che orientano il mainstream dei mononeuroni (quelli che dicono che la mascherina non la mettono per fare dispetto al governo o che il covid e’ solo un invenzione del nuovo potere mondiale , mettiamoci pure le scie chimiche e la terra piatta,va..) i quali piuttosto che fare l’immane fatica di informarsi preferiscono prendere per buoni i soliti slogan pret a porter..
Rispondo però alla tua difesa del povero privato schiacciato dalla concorrenza sleale .
Partiamo da Air Europe che inizialmente era inglese ma "Divenne indipendente e completamente italiana nel 1991 quando le operazioni della capofila Air Europe UK cessarono nel marzo dello stesso anno, appena dopo lo scoppio della Prima guerra del Golfo.(wikipedia)" Capitale italiano privato (swissair aveva solo una partecipazione minoritaria) e capitano pure (il famoso cavaliere nero) contornato da certi individui che conosco bene. AZ che aveva tutt’altro mercato rispetto a quello di AE (tu stesso dici che il cavaliere nero andava forte) non gliene poteva fregare di meno, Ma comprare certi aeroplani come il 777 ( o prenderli in leasing) vuol dire che li devi riempire e soprattutto comporta una certa struttura di supporto piuttosto complessa (fattelo dire da tartan); gli aerei non li vendono con la garanzia di 7 anni , cambio gomme ,assicurazione e bollo pagato, e se la struttura non ce l'hai prima o poi vai in bolletta ; allora conflui’ nel gruppo Volare ( guidata sempre da individui di cui ben conosciamo pregi e difetti ..) che era gia diventata tutta Italiana dopo che swissair aveva ritirato le sue quote in un periodo in cui la compagnia italiana era già in difficoltà . Ma le cose non andarono bene lo stesso tanto che sempre wikipedia dice che:"Il Gruppo Volare (sempre privatissimo e se vuoi ti dico pure chi c'era dietro) entrò in amministrazione straordinaria nel 2004 ammesso alla procedura di Amministrazione Straordinaria delle Grandi Imprese in Stato di Insolvenza"(quella del caso parmalat tanto per capirci..)
Stiamo parlando di settore charter dove la concorrenza di Az era pressoche' nulla (nonostante ci fosse una grande richiesta mai accolta se non in minima parte dalla ex compagnia di bandiera) tanto che l'unica compagnia del gruppo che andava pure bene (Eurofly) fu regalata alla premiata ditta Angioletti &C. Lo stesso Angioletti dopo poco tempo se ne libero' facendo confluire gli asset in Air Italy (sempre privata e sempre il cavaliere nero e soci al comando).
Ma nel frattempo Alitalia privata (quella dei capitani coraggiosi) tanto per dimostrare che i privati so forti , col placet dello stato che in precedenza aveva già messo in atto un po' di magheggi fatti ad hoc (vedi sopra) ,compra cio' che resta della decotta Volare mettendola in pancia al suo AOC ( un po' come comprarsi una Panda scassata pagandola tanto per poi tenerla in garage a marcire). Ma anche li qualche posto di lavoro fu mantenuto.
Passiamo ad Itavia che tu citi : la compagnia di davanzali conviveva beatamente con Alitalia avendo la sua fetta di mercato nazionale in pacifica coabitazione per piu di venti anni con ATI (compagnia pubblica rimasta sempre in forte attivo fino alla fusione con AZ) .
Purtroppo un incidente , (caselle 1974) una serie di scelte sbagliate (vedi gli F28 con operatività limitata , la scarsa capacità, la inadeguatezza di certe aree operative ed infine l'incidente di Ustica che diede la mazzata finale) tolsero dalla scena la compagnia biancorossa.Già da diverso tempo però montavano voci di disfatta e una delle prime ipotesi della sciagura fu quella di carenza di manutenzione dovuti alla scarsità dei fondi,situazione già denunciata a suo tempo dai dipendenti https://www.cittadegliarchivi.it/contri ... -1986-2011.
Da non dimenticare per dovere di cronaca che davanzali aveva investito di tasca sua sul turismo calabrese creando strutture ricettive nella città magno greca (senza però ottenere dall’aeroporto gli stessi favori concessi poi in futuro ad olliri.)
Alitalia , ancora una volta , si fece carico dei dipendenti di IH salvando molti posti di lavoro e molte famiglie.
Un'altra competitor di AZ e' stata airone. Lo stato che “sovvenzionava il monopolio di alitalia" un giorno, non si sa come, obbligò AZ ,togliendo a cesare quello che aveva comprato cesare negli anni 2000 (anche se si chiamava mimmo e non cesare e non era un pizzicagnolo ma uno che sapeva cos'era un aereo tanto che stava riportando l'azienda in attivo) . a rinunciare a molti dei suoi slot redditizi in favore della compagnia(privata) di toto che nonostante questo prezioso regalo riusci' a fare 850 milioni di buco. Alitalia pero’ accusò il colpo e studiò una strategia di sopravvivenza. Si sa pero’ che le banche se hai un piccolo debito sono cavoli tuoi ma se il debito e’grosso sono cavoli della banca e allora una mano lava l’altra, si fa un piano Passera (mai nome fu piu’ adatto) e si rientra coi leasing esorbitanti di Aircraft Purchase Fleet ltd (soldi alle banche di toto e tasse in Irlanda) accollandoli ad Alitalia CAI. https://espresso.repubblica.it/affari/2 ... to-1.18016
Lo stato poi decise che i restanti debiti del privato toto ( debiti che poi si scoprì essere ancora più pesanti di quanto si pensasse) passassero sulla bad company di LAI (pubblica) https://www.dagospia.com/rubrica-4/busi ... -83731.htm. !0.000 persone a casa, molti senza sussidi, ma I giornali' dei padroni ci dissero solo che un pilota cassintegrato guadagnava 48 fantastilioni di trilioni per stare a pancia all’aria. Nel giro di poco tempo però i privatissimi capitani coraggiosi, che di soldi privati non ci hanno mai messo una lira , ricevendo in cambio vari favori , facevano un altro buco, e su questo ci avrebbero scommesso in molti..(Capitani Coraggiosi – Gianni Dragoni-Chiarelettere editore - https://www.agi.it/fact-checking/montez ... 017-01-12/)
Il piano scellerato che riduceva la produzione spiano’ la strada a Ryanier che conquisto’ il ricco mercato italiano (che oggi rappresenta per MOL il bacino di punta)
Aeral invece fece l'errore proprio di spostarsi in un settore a a lei non congeniale ( e’ come se la Boeing chiudesse una linea di produzione del 737 per convertirla nella costruzione di idrovolanti..). Lavorando ora come manager di una compagnia aerea ti posso dire che allargare un AOC e' una cosa complicatissima e solo se hai determinate capacità (umane , tecniche e finanziarie) puoi riuscire, altrimenti come dicono a milano "Ofelè fa el to mestè". Sul cargo avrebbe avuto successo se non altro perche' AZ dopo pochi anni praticamente elimino' il già esiguo settore in un momento di crescita globale liberando il campo, e vendendo i miseri resti alla privata Cargoitalia (fallita pure quella senza la concorrenza di nessuno)
Comunque di farabutti (privati) ne abbiamo visti andare in galera piu’ di qualcuno https://www.ilcrotonese.it/fallimento-g ... -giudizio/; a piede libero ce ne sono almeno altrettanti .
Gandalf, Club air , windjet, air vallee , dipendenti non pagati o sottopagati, AOC ritirati dall’authority, documenti contraffatti, tasse e contributi evasi , scatole cinesi…uno schifo assoluto!
Tralascio tutta un’altra serie di compagnie private comparse e sparite nel nulla insieme ai soldi nel giro di poco tempo.
Tutto questo, inspiegabilmente, nel paese con piu’ alta vocazione turistica d’europa se non del mondo.
Il resto e' storia.
Sicuramente per un imprenditore il mercato aereo e’ ad alto rischio di minacce esterne (vedi guerra del golfo, 11 settembre, covid, incidenti etc) ed estremamente deregolamentato come succede in europa oggi. Ma il coronavirus nonostante i lutti apportati se non altro spero che rimetta a posto qualche stortura, tipo quella di un taxy che per una decina di km ti chiede il triplo di un biglietto per londra su un aereo che di km ne fa 150 volte tanto . Poche regole ma uguali per tutti. E soprattutto persone giuste nei posti giusti ! L’italia ha già pagato un caro prezzo per l’incompetenza di certi amministratori privati e pubblici..
fabrizio66 ha scritto:
24 maggio 2020, 10:56
Si dice che Alitalia e andata a riportare o nostri connazionali a casa. Vero. Ma non l' ha fatto gratis. Gli italiani sono rientrati pagando un regolare biglietto che comprendeva anche il volo di andata. E ci sono andati anche Neos e blu panorama.
Non so se l’argomento rimpatri c'entri molto in questo discorso ma se puo' consolarti in quei giorni sono stato costretto a tornare da NY via FRA per motivi di lavoro con Lufthansa . A bordo, aereo strapieno, numerosi connazionali , qualche polacco e il resto crucchi ; tutti a minimo 1349 euro in Y (E-Dreams 18 Marzo 2020). In compenso LH si appresta a cedere il 20% allo stato in cambio di 9 mld (e a Monaco so tutti felici e contenti e nessuno si azzarda a rompere i co****ni )https://www.lagone.it/2020/05/09/luftha ... rattative/
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 302
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da brigidino » 25 maggio 2020, 14:10

Domanda, vedo su flight radar che AZ sta facendo largo uso dei widebody anche per tratte brevi, motivo?

Distanziamento? Convenienza? Rotazione in modo da non dover impacchettare gli aerei?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9854
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 25 maggio 2020, 15:58

Io vorrei complimentarmi con Sigmet per l'ultimo post sopra riportato che ho letto con estremo interesse. Grazie Roberto!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 25 maggio 2020, 16:16

sigmet ha scritto:
25 maggio 2020, 2:39

Non so se l’argomento rimpatri c'entri molto in questo discorso ma se puo' consolarti in quei giorni sono stato costretto a tornare da NY via FRA per motivi di lavoro con Lufthansa . A bordo, aereo strapieno, numerosi connazionali , qualche polacco e il resto crucchi ; tutti a minimo 1349 euro in Y (E-Dreams 18 Marzo 2020). In compenso LH si appresta a cedere il 20% allo stato in cambio di 9 mld (e a Monaco so tutti felici e contenti e nessuno si azzarda a rompere i co****ni )https://www.lagone.it/2020/05/09/luftha ... rattative/
Non si lamentano perchè LH fa utili ed AZ perde centinaia di milioni all’anno. Se non ci fosse stato il COVID di mezzo LH avrebbe continuato per la sua strada invece AZ, visto che non se la accatta nessuno, avrebbe comunque avuto bisogno di un intervento statale.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11559
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 25 maggio 2020, 17:12

brigidino ha scritto:
25 maggio 2020, 14:10
Domanda, vedo su flight radar che AZ sta facendo largo uso dei widebody anche per tratte brevi, motivo?

Distanziamento? Convenienza? Rotazione in modo da non dover impacchettare gli aerei?
Distanziamento.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 maggio 2020, 19:08

Ciao Sigmet
Vorrei chiarire un aspetto che credo sia stato travisato.
Io non ho nessuna antipatia cronica per alitalia, anzi la ringrazio per avermi dato la possibilità di viaggiare in lungo e largo a gratis, con i biglietti Id, anzi spesso l’ho fatto anche volando in business class.
L’ antipatia se si può dire cosi è quando lo stato interviene in un libero mercato, senza motivi di carattere assistenziale.
Non sono convinto di aver fatto casino, ne tantomeno in una nomale discussione mi permetterei di evidenziare tale aspetto con altri.
Veniamo all itavia, questa si è dovuta scontrare con una compagnia aerea monopolistica, con mezzi limitati, non avendo alle spalle uno stato che coprisse le perdite come avveniva in alitalia.
In regime di libera economia se io azienda debbo guardare i bilanci per poter sopravvivere è molto più difficile rispetto ad una azienda dove comunque vadano le cose non ho questo problema.
Itavia il mercato se l ‘è creato da sola, andando a coprire quelle tratte dimenticate da alitalia, ogni volta che ha tentato di andare sulle stesse rotte di az è stata bellamente relegata indietro.
Tra le varie cause della costituzione dell ati vi era anche quella “di tagliare le gambe all itavia” (cfr Giuseppe d’avanzo i lupi dell aria pag. 682) (nicola pedde Itavia pag 31): Nel corso della vita dell’itavia, questa ebbe molte difficoltà economiche causate anche dal mancato pagamento da parte dello stato delle sovvenzioni spettanti all esercizio delle linee in concessione più tutta una serie di “sgambetti” da parte della compagnia statale (cfr Giuseppe d’avanzo i lupi dell aria pagg. 743-752).
Una volta fallita l’Itavia il personale venne riassorbito da parte dell’alitalia, ma non lo fece gratis, fu costituita in seno ad az la società aermediterranea (la terza), costituzione avvenuta grazie anche ai 75 miliardi di lire che il ministero prontamente consegno a questa. Per cui alitalia si, si fece carico delle famiglie dei dipendenti itavia, ma ripeto non lo fece gratis, le salvò lo stato
Tra l'altro se non ricordo male, i dc-9 di aermediterranea erano ex alitalia, venduti dalla capofila a prezzi ex ammortamento. (questa info prendila con il beneficio di inventario)
La sovvenzione dei 75 miliardi inoltre contribuì in modo notevole all’attivo di bilancio di az.
Magari se lo stato avesse pagato itavia con i tempi giusti questa non sarebbe fallita …….
Per quanto riguarda la manutenzione, sicuramente itavia non brillava come alitalia, ma ripeto non è facile far quadrare i conti quando non hai alle spalle uno stato che paga.
La flotta di itavia non presentava comunque uno stato “penoso” dopo il fallimento di itavia quando vennero a ritirare gli aerei a Ciampino furono trovati dalla società americana in buono stato (cfr nicola pedde itavia pag 46).
Sicuramente la flotta di itavia con gli f-28 non aiutava, ma dato il dimensionamento della compagnia era sufficienti, tra l'altro una volta ricevuti la compagnia fu felice di tale scelta, (cfr Nicola Pedde itavia pag 35) successivamente l itavia si rivolse anche al costruttore americano Douglas per i dc-9.
Una delle cause che portarono al fallimento di itavia è stata anche la campagna mediatica sulla sicurezza successivamente all'incidente di Ustica, come ricorderai vennero scritti più di un articolo su una eventuale debolezza di i-tigi, smentita dai fatti processuali.
Chiaramente una piccola compagnia privata, non poteva reggere ed inevitabilmente falli. Considera che al momento della dipartita della compagnia la stessa vantava nel proprio bilancio crediti verso lo stato per vari miliardi.
Veniamo ad Aeral, questa sicuramente pagava le stesse pecche di itavia, ma a differenza della compagnia pescarese trovo un accordo con alitalia per gestire il settore cargo. Fintanto che si limitò a tale settore la compagnia prosperò, appena tentò strade diverse, (charter e cosi via) fu debellata anche grazie all intervento di az (sempre Giuseppe d’avanzo Gente dell’aria)
Veniamo ad air europe-volare, come dici non è facile comparare due mercati differenti, L Air europe inglese prosperò finche non scoppio la guerra del golfo, a quel punto falli visto il calo drastico dei passeggeri e tutto il resto.
Air europe italia si stacco dal gruppo inglese e continuo la sua vita per un certo periodo in modo prosperoso. Swissair è vero che aveva una quota di minoranza, ma era al 49% ne più ne meno come ethiad in alitalia e cosi via.
Con il 49% in una situazione tale di compagnie sociale governi l’azienda.
Io non so a cosa ti riferisci riguardo al cavaliere nero, ne tantomeno a quando dici che io avrei detto che il cavaliere nero andava forte MBo
Quando swissair fallì si portò dietro tutto il suo mondo, le implementazioni commerciali e tecniche venendo a mancare un socio forte, è facile che portino la compagnia allo sfacelo.
Dopo la fuoriuscita di swissair con i suoi piani di espansione (info avuta direttamente da persone dell’ambiente, a livelli alti) la compagnia ritornò in parte al vecchio socio Soddu, ma oramai la situazione era diventata incancrenita.
Alitalia comprò gli asset positivi di Volare per poter accedere agli slot di questa su Linate, mentre i debiti furono lasciati nella vecchia bad company di volare (cfr wikipedia che hai citato)
Alitalia Cai, nasce con il tentativo di salvare la vecchia alitalia, i suoi dipendenti e il suo indotto, io credo che la famosa cordata dei capitani coraggiosi avessero voglia di partecipare a tale impresa con la stessa voglia di Mendieta di giocare nella Lazio (ci sua allo spagnolo).
In termini puramente economici, alitalia sarebbe dovuta fallire con la fine di Lai (anche se negli anni passati era stata ricapitalizzata varie volte) ma chiaramente tra dipendenti diretti e indiretti avrebbe causato un grosso problema sociale (cosa non avvenuta con il personale di altre compagnie aeree, cfr rivista Airline Figli di un Dio minore) (ma di questo già una volta mi hai risposto, in un modo che ritengo, a mio giudizio, poco consono ad un animo sociale)
Poi potrei raccontarti anche molte altre cose, circa la gestione statale di Alitalia, alcune le ricordo bene, altre in modo vago, purtroppo però non posso più rinfrescarle.
Cose degli anni 50/60 (al tempo in cui Pino era ancora pischello, (a Pino ricordati che in caso di stand by partivo prima di te :mrgreen: ) e poi degli anni 70/80 visti nell'ambito finanziario della società.
Chiaramente anche il privato ha le sue pecche, ne hanno fatto di casini, ma sinceramente io mi indegno più quando vedo un ex Ad di una società privata a capitale pubblico indagato per bancarotta.
Perché quella persona rappresenta me ed i miei soldi che pago con le tasse.
E perché ho lavorato per anni in una azienda a capitale pubblico che ha sempre pagato utili, una volta trasformata in privata ha continuato a farlo…
Ripeto sicuramente il privato non è l eldorado, ma se deve competere lo deve fare perlomeno ad armi pari con società pubbliche.
C,que potremmo stare qui a parlare per ore, ma rimarremmo di due opinioni differenti, mi sembra di capire che abbiamo due concezioni diverse del mercato.
Adesso vado a preparare la cena, cannelloni alla carne con foto da mandare a flightbrandon per farlo rosicare……. :bounce: :bounce:

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 maggio 2020, 19:10

air.surfer ha scritto:
25 maggio 2020, 16:16
sigmet ha scritto:
25 maggio 2020, 2:39

Non so se l’argomento rimpatri c'entri molto in questo discorso ma se puo' consolarti in quei giorni sono stato costretto a tornare da NY via FRA per motivi di lavoro con Lufthansa . A bordo, aereo strapieno, numerosi connazionali , qualche polacco e il resto crucchi ; tutti a minimo 1349 euro in Y (E-Dreams 18 Marzo 2020). In compenso LH si appresta a cedere il 20% allo stato in cambio di 9 mld (e a Monaco so tutti felici e contenti e nessuno si azzarda a rompere i co****ni )https://www.lagone.it/2020/05/09/luftha ... rattative/
Non si lamentano perchè LH fa utili ed AZ perde centinaia di milioni all’anno. Se non ci fosse stato il COVID di mezzo LH avrebbe continuato per la sua strada invece AZ, visto che non se la accatta nessuno, avrebbe comunque avuto bisogno di un intervento statale.
E' il motivo per cui la comunità europea ha espresso dubbi sull eventuale ricapitalizzazione di Alitalia.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 maggio 2020, 19:16

tartan ha scritto:
24 maggio 2020, 19:52
Certo che siete tutti ben informati di tutte le scorciatoie e di tutte le giustificazioni in merito alle varie convenienze di questo e di quello. Certe volte mi chiedo come mai io non ne sono mai venuto a conoscenza! Forse perchè non sono uso ad intrallazzi vari? Mi manca l'esperienza? Sono ancora un puro stronzone?
Pino non sei stronzone, assolutamente, e' che sei un tecnico, se vedi una tabella sui pesi mal fatta lo capisci al volo.
magari di dinamiche di bilancio, flussi finanziari, leggi fallimentari, business plane e altre amenità finanziarie sei meno addentro.
Tu sei entrato nel 06/60 (se non sbaglio), probabilmente hai lavorato sempre in ambito tecnico, magari qualcuno che è entrato nel 06/58 ha fatto una carriera diversa ed ha potuto vedere cose che tu non potevi vedere da un punto di vista finanziario.
Magari se avessi lavorato in una grande banca italiana avresti visto cose che la gente comune non ha mai potuto vedere o sentire.
Ognuno ha il suo mestiere
tutto qui

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 25 maggio 2020, 19:19

air.surfer ha scritto:
24 maggio 2020, 16:01
fabrizio66 ha scritto:
24 maggio 2020, 10:56
Si dice che Alitalia e andata a riportare o nostri connazionali a casa. Vero. Ma non l' ha fatto gratis. Gli italiani sono rientrati pagando un regolare biglietto che comprendeva anche il volo di andata. E ci sono andati anche Neos e blu panorama.
Fabrizio, il precedente messaggio che AZ serve per portare i turisti in italia era inefficace ( che qualcuno gli avrà fatto notare che le percentuali di mercato sono misere) ora deve passare il messaggio, molto più efficace perchè ci siamo riscoperti nazionalisti, che una compagnia di bandiera, anche in perdita, è necessaria perchè in caso di pandemia è l'unica che riporta i connazionali a casa. Anche se con solo i 3 miliardi che stanno sborsando, i connazionali in giro per il mondo sarebbero potuti rientrare uno ad uno con un volo executive sorseggiando champagne.
Potenza della pubblicità.......
nei vari corsi di psicologia economica fatti, si menziona sul come distrarre l attenzione dal punto a al punto b
per far vedere come il punto b sia una figata quando invece il punto a è meglio.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 26 maggio 2020, 2:25

fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08

Itavia il mercato se l ‘è creato da sola, andando a coprire quelle tratte dimenticate da alitalia, ogni volta che ha tentato di andare sulle stesse rotte di az è stata bellamente relegata indietro.
Tra le varie cause della costituzione dell ati vi era anche quella “di tagliare le gambe all itavia” (cfr Giuseppe d’avanzo i lupi dell aria pag. 682) (nicola pedde Itavia pag 31):
Itavia chiuse e riapri' fino a quando non arrivo' Davanzali (1965). Fino a quel momento IH volava con vecchi dc 3 e qualche heron di cui uno si fracasso all'isolad'elba(rimasugli bellici o poco più' ) . L'ATI fu fondata nel 1963 quindi le gambe non le poteva tagliare perche Itavia fino a quel momento le gambe neanche ce l'aveva. Comunque la guerra fu così cruenta che per più di 15 anni le tratte furono spartite di comune accordo tra le due compagnie tanto che alcune rotte tipo la Torino Catania vennero scambiate più' di una volta.
Sia ATI che ITAVIA godevano entrambe delle sovvenzioni e benefici della cassa per il 1/2 giorno.



fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08
La flotta di itavia non presentava comunque uno stato “penoso” dopo il fallimento di itavia quando vennero a ritirare gli aerei a Ciampino furono trovati dalla società americana in buono stato (cfr nicola pedde itavia pag 46).
Quando feci il corso SV in Aeronautica Militare ebbi l'occasione di visionare qualche documento di un famoso aereo di Itavia
L'aereo era piuttosto sgangherato con una lista di MEL lunga due pagine. Ma il sig Pedde non penso neanche la sapesse leggere
fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08
Sicuramente la flotta di itavia con gli f-28 non aiutava, ma dato il dimensionamento della compagnia era sufficienti, tra l'altro una volta ricevuti la compagnia fu felice di tale scelta, (cfr Nicola Pedde itavia pag 35)
Un aereo che non fa neanche la CAT1 e ha 8000kg di MAX Payload tra pax e bagagli sicuramente non fa felice nessun pilota ma ho capito che pedde non fa il pilota.

fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08
Veniamo ad Aeral, questa sicuramente pagava le stesse pecche di itavia, ma a differenza della compagnia pescarese trovo un accordo con alitalia per gestire il settore cargo. Fintanto che si limitò a tale settore la compagnia prosperò, appena tentò strade diverse, (charter e cosi via) fu debellata anche grazie all intervento di az (sempre Giuseppe d’avanzo Gente dell’aria)
Ti ho già spiegato che non puoi cominciare a portare passeggeri se fino a ieri hai portato pacchetti a meno che non metti su una struttura che deve essere valutata dalla CAA ma non mi risulta che Aeral abbia mai ottento un AOC pax. Se non ce l'hai torni a portare pacchetti e diventi più 'grande della DHL. Ma perche' Aeral non ha più' portato neanche i pacchetti??



fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08
Alitalia comprò gli asset positivi di Volare per poter accedere agli slot di questa su Linate, mentre i debiti furono lasciati nella vecchia bad company di volare (cfr wikipedia che hai citato)
Gli asset positivi di volare (due a 320) erano così' positivi che dopo un paio di anni li hanno venduti per disperazione . ma i soldi stai tranquillo che in qualche tasca privata ci sono finiti lo stesso.. :wink:
fabrizio66 ha scritto:
25 maggio 2020, 19:08
Chiaramente anche il privato ha le sue pecche, ne hanno fatto di casini, ma sinceramente io mi indegno più quando vedo un ex Ad di una società privata a capitale pubblico indagato per bancarotta.
Perché quella persona rappresenta me ed i miei soldi che pago con le tasse.
C'e' una cosa che a me fa incazzare ancora di più' e sono quelli che le tasse non le pagano e poi scassano i maroni .

Comunque buon appetito con i cannelloni. Io stasera la cena l'ho saltata, non avevo la forza dopo aver pianto di rabbia e commozione , e a me succede di rado, sulle rive del tevere insieme ai VVF sommozzatori mentre pensavo a come la ricerca forsennata del profitto, mai come in questo settore, porti solo lutti e disgrazie.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 8:59

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
Itavia chiuse e riapri' fino a quando non arrivo' Davanzali (1965). Fino a quel momento IH volava con vecchi dc 3 e qualche heron di cui uno si fracasso all'isolad'elba(rimasugli bellici o poco più' ) . L'ATI fu fondata nel 1963 quindi le gambe non le poteva tagliare perche Itavia fino a quel momento le gambe neanche ce l'aveva. Comunque la guerra fu così cruenta che per più di 15 anni le tratte furono spartite di comune accordo tra le due compagnie tanto che alcune rotte tipo la Torino Catania vennero scambiate più' di una volta.
Sia ATI che ITAVIA godevano entrambe delle sovvenzioni e benefici della cassa per il 1/2 giorno.
Itavia trasferi la sede sociale al sud proprio per poter godere dei benefici della cassa del 1/2 giorno, altra cosa erano le sovvenzioni di linea previste dal ministero e non pagate.
Davanzali con il suo ingresso in itavia cercò di rilanciare la compagnia aerea immettendo denaro, ma sopratutto con la sua politica di lobby (come si dice ora) insieme a personaggi della democrazia cristiana potè far ottenere ad itavia alcune rotte in concessione. Senza questi "aiuti" neanche sarebbe decollato.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
Un aereo che non fa neanche la CAT1 e ha 8000kg di MAX Payload tra pax e bagagli sicuramente non fa felice nessun pilota ma ho capito che pedde non fa il pilota.
Sicuramente Pedde non fa il pilota, mi risulta però che l f-28 fu acquistato da molte compagnie aeree (cfr https://it.wikipedia.org/wiki/Fokker_F28) in tutto il mondo, Non mi sembra che fosse un aereo cosi sgangherato…….anche perché fu usato anche da iberia, sabena, garuda, amrican Airlines. Non credo che tali compagnie fossero così sprovvedute da acquistare un aereo non performante.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
Gli asset positivi di volare (due a 320) erano così' positivi che dopo un paio di anni li hanno venduti per disperazione . ma i soldi stai tranquillo che in qualche tasca privata ci sono finiti lo stesso..
Io ho scritto che per asset positivi intendevo gli slot su linate e non gli aerei, almeno cosi è scritto su internet.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
C'e' una cosa che a me fa incazzare ancora di più' e sono quelli che le tasse non le pagano e poi scassano i maroni .
Concordo con te, quelli che evadono o eludono il fisco li ammazzarei prorpio, per me però non sono da meno di quelli che amministrato i fondi della cosa pubblica in modo scorretto.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
Comunque buon appetito con i cannelloni. Io stasera la cena l'ho saltata, non avevo la forza dopo aver pianto di rabbia e commozione , e a me succede di rado, sulle rive del tevere insieme ai VVF sommozzatori mentre pensavo a come la ricerca forsennata del profitto, mai come in questo settore, porti solo lutti e disgrazie.
Beato te che hai solo pianto, io finche non ho ricevuto una telefonata rassicurante ho quasi collasato.....

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 9:28

fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 8:59
Quando feci il corso SV in Aeronautica Militare ebbi l'occasione di visionare qualche documento di un famoso aereo di Itavia
L'aereo era piuttosto sgangherato con una lista di MEL lunga due pagine. Ma il sig Pedde non penso neanche la sapesse leggere
Sicuramente Pedde potrebbe non sapere leggere le mel di un aereo, (ma mel non significa equipaggiamento minimo?)
però itavia se consideriamo il periodo dell era jet (quella prima l ho tralasciata perché credo non significativa visto il concetto di sicurezza sicuramente meno soddisfacente di oggi) ha avuto un solo incidente aereo quello del volo su torino con f-27 (il dc-9 di ustica non lo considero un incidente)

Alitalia nei tempi di vita dell era jet di itavia, ha avuto due dc-8 (uno a new york 1968, uno a palermo 1972) ed un dc-9 (palermo 1978)
sicuramente mi dirai che alitalia esercitava più aerei e più voli e statisticamente il dato non è paragonabile. Ma sicuramente alitalia aveva anche una struttura tecnica differente.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 26 maggio 2020, 12:20

fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 8:59


Itavia trasferi la sede sociale al sud proprio per poter godere dei benefici della cassa del 1/2 giorno, altra cosa erano le sovvenzioni di linea previste dal ministero e non pagate.
Davanzali con il suo ingresso in itavia cercò di rilanciare la compagnia aerea immettendo denaro, ma sopratutto con la sua politica di lobby (come si dice ora) insieme a personaggi della democrazia cristiana potè far ottenere ad itavia alcune rotte in concessione. Senza questi "aiuti" neanche sarebbe decollato.
Come vedi anche ITAVIA ha avuto i suoi aiutini..(chi era quello che si lamentava che non glieli davano...? :wink: )
fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 8:59

Sicuramente Pedde non fa il pilota, mi risulta però che l f-28 fu acquistato da molte compagnie aeree (cfr https://it.wikipedia.org/wiki/Fokker_F28) in tutto il mondo, Non mi sembra che fosse un aereo cosi sgangherato…….anche perché fu usato anche da iberia, sabena, garuda, amrican Airlines. Non credo che tali compagnie fossero così sprovvedute da acquistare un aereo non performante.
Anche Hamilton c'ha una Smart ma se se la deve giocare con una Ferrari SF 1000 usa un'altra macchina.
Se fai a gara tra un F28 e un DC9/30 hai perso in partenza, vince il DC 9!. Se non mi credi chiedi a tartan che di corse (con gli aerei) era un esperto.
fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 8:59
Io ho scritto che per asset positivi intendevo gli slot su linate e non gli aerei, almeno cosi è scritto su internet.
E quanti erano questi slot? :roll:
(comunque i 320 se li e' presi CAI co tutto il pacchetto)
Ma l'F28 m'ha fatto ricordare di un'altra perla privata che avevo ingiustamente omesso:
https://ricerca.repubblica.it/repubblic ... -voli.html





fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 9:28


Sicuramente Pedde potrebbe non sapere leggere le mel di un aereo, (ma mel non significa equipaggiamento minimo?)
MEL significa che se hai la punto Fiat ti dice che la macchina cammina pure senza un abbagliante, senza uno specchietto retrovisore. senza la ruota di scorta, senza l'aria condizionata, con uno sportello ammaccato, con mezzo paraurti etc etc. Pedde se la sarebbe comprata una punto così? :roll:
fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 9:28
,,, mi dirai che alitalia esercitava più aerei e più voli e statisticamente il dato non è paragonabile. Ma sicuramente alitalia aveva anche una struttura tecnica differente.
Bravo Fabri'. Ti sei risposto da solo! :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 13:32

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 12:20
Come vedi anche ITAVIA ha avuto i suoi aiutini..(chi era quello che si lamentava che non glieli davano...? )
La cassa per il mezzogiorno non è un aiutino è un possibilità concessa dallo stato attraverso apposita legge.

diverso è il concetto di avere il pagamento di quanto spettante per le concessioni di linea dal ministero dei trasporti e non pagati, sai in una azienda che non ha allo spalle uno stato che copre i buchi indipendentemente da quello che succede un mancato incasso si sente.

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 12:20
Anche Hamilton c'ha una Smart ma se se la deve giocare con una Ferrari SF 1000 usa un'altra macchina.
Se fai a gara tra un F28 e un DC9/30 hai perso in partenza, vince il DC 9!. Se non mi credi chiedi a tartan che di corse (con gli aerei) era un esperto.
io credo dipenda anche dal tipo di rotta che devi fare, l acquisto del modello f-28 da molte compagnie aeree blasonate tra cui un po di quelle elencate signifca che l f-28 non era cosi malvagio. Poi son d'accordo che con il dc-9 poteva essere meglio, ma se ciai quelli de soldi quello compri.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 12:20
Ma l'F28 m'ha fatto ricordare di un'altra perla privata che avevo ingiustamente omesso:
https://ricerca.repubblica.it/repubblic ... -voli.html
a proposito di perla omessa, considera che i dipendenti unifly una volta fallita la società non hanno potuto accedere alle forme di cassa integrazione che hanno ricevuto i dipendenti di altra compagnia aerea. Conosco una dipendente che oltre a perdere il lavoro quando ha avuto il rimborso molto parziale delle sue spettanze ha dovuto pagare anche l avvocato per poterle avere.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 12:20
MEL significa che se hai la punto Fiat ti dice che la macchina cammina pure senza un abbagliante, senza uno specchietto retrovisore. senza la ruota di scorta, senza l'aria condizionata, con uno sportello ammaccato, con mezzo paraurti etc etc. Pedde se la sarebbe comprata una punto così?
so cosa significa mel, credo tu però stia sbagliando, senza aria condizionata puoi circolare senza specchietto retrovisore no te lo vieta la legge, si chiama appunto mel, il minimo con cui puoi esercire un volo. Poi se ti arriva un missile, o qualsiasi altra causa diversa da cedimento strutturale dell aereo e la stampa comincia a farti una campagna contro non è facile sopravvivere.
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 12:20
Bravo Fabri'. Ti sei risposto da solo!
si lo so mi sono risposto da solo, come quando dammo indietro gli ultimi due 727 comprati pagati e mai ritirati per avere gli md-80 in cambio dei pezzi dell oleodotto della nuova pignone.

Pensa se anche itavia avesse potuto fare un operazione del genere magari oggi ancora volava…..

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 26 maggio 2020, 15:22

Va be , la stai a buttà in caciara come si dice a Roma e non mi sembra il caso di andare avanti co sto ping pong anche perche' comincio ad annoiarmi e in questo momento ho da pensare a cose più' importanti.
Certo che se parliamo di fallimenti e Crack finanziari penso alla Lehman Brothers che ha fallito per aver shortato sui titoli cinesi..
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 15:43

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 15:22
Va be , la stai a buttà in caciara come si dice a Roma
pensa che stavo a pensa di te la stessa cosa ma 5 ping pong fa
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 15:22
perche' comincio ad annoiarmi
a chi lo dici
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 15:22
in questo momento ho da pensare a cose più' importanti.
io pure, come tutti i giorni
sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 15:22
Certo che se parliamo di fallimenti e Crack finanziari penso alla Lehman Brothers che ha fallito per aver shortato sui titoli cinesi
mbe diciamo che lehman Brothers non è fallita solo per aver shortato i tioli cinesi...….. :mrgreen:

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9212
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 26 maggio 2020, 16:17

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 2:25
.. ma ho capito che pedde non fa il pilota.
non solo, i piloti gli stanno proprio sulle balle.. non ho mai capito perchè. :mrgreen:

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6015
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da sigmet » 26 maggio 2020, 16:21

fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 15:43




mbe diciamo che lehman Brothers non è fallita solo per aver shortato i tioli cinesi.
Ehehe, :lol: vedi , ho detto una stronzata! Questo perche' io non faccio il bancario ma il pilota e di banche non capisco una fava motivo per cui (anche se ho letto il libro "Finanza per tutti" - Pedde editore) mi guardo bene dal discettare su come si gestisce una banca o pretendo di spiegarti le "performance" del blasonato titolo Amazon.
Ora prova ad applicare la forma fondamentale di argomentazione logica di Aristotele :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9854
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 26 maggio 2020, 16:36

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 16:21
fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 15:43




mbe diciamo che lehman Brothers non è fallita solo per aver shortato i tioli cinesi.
Ehehe, :lol: vedi , ho detto una stronzata! Questo perche' io non faccio il bancario ma il pilota e di banche non capisco una fava motivo per cui (anche se ho letto il libro "Finanza per tutti" - Pedde editore) mi guardo bene dal discettare su come si gestisce una banca o pretendo di spiegarti le "performance" del blasonato titolo Amazon.
Ora prova ad applicare la forma fondamentale di argomentazione logica di Aristotele :wink:
Ecco perchè mi sono dato dello "stronzone", perchè sono daccordo con Sigmet :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 17:01

sigmet ha scritto:
26 maggio 2020, 16:21
fabrizio66 ha scritto:
26 maggio 2020, 15:43




mbe diciamo che lehman Brothers non è fallita solo per aver shortato i tioli cinesi.
Ehehe, :lol: vedi , ho detto una stronzata! Questo perche' io non faccio il bancario ma il pilota e di banche non capisco una fava motivo per cui (anche se ho letto il libro "Finanza per tutti" - Pedde editore) mi guardo bene dal discettare su come si gestisce una banca o pretendo di spiegarti le "performance" del blasonato titolo Amazon.
Ora prova ad applicare la forma fondamentale di argomentazione logica di Aristotele :wink:
Ti sei chiesto come mai ho risposto al fallimento della banca americana con i puntini finali e con la faccina verde?
magari sei fai uno sforzo ci arrivi. Anche senza usare la logica di aristotele

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1900
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 26 maggio 2020, 17:03

e c.que occhio al titolo amazon

Avatar utente
barth
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 254
Iscritto il: 25 gennaio 2012, 21:32

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da barth » 31 maggio 2020, 16:40

I MISTERI ALITALIA - COME PUÒ ESISTERE NEL 2020 UNA COMPAGNIA AEREA CHE HA CHIUSO L’ULTIMO BILANCIO IN UTILE NEL 2002? E POI: COME PUÒ L’ITALIA, OTTAVO PAESE AL MONDO PER PIL E QUINTO PER AFFLUSSO DI TURISTI, SECONDO POLO MANUFATTURIERO NELL’EURO ZONA, LE CUI AZIENDE CONTROLLANO ALL’ESTERO 24.000 IMPRESE E DOVE CI SONO 15.000 SOCIETÀ ESTERE, ABBIA UNA COMPAGNIA AEREA SPARITA DALLE CLASSIFICHE MONDIALI PER MERCI E PASSEGGERI TRASPORTATI E VALORE ECONOMICO DEL BRAND?

Antonio Guizzetti* per “Il Sole 24 Ore”

https://m.dagospia.com/i-misteri-alital ... cio-238100

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15965
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da JT8D » 2 giugno 2020, 19:23

Alitalia riprende il Roma-New York:

https://www.md80.it/2020/06/02/alitalia ... -new-york/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15965
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da JT8D » 3 giugno 2020, 19:34

Alitalia riprende i voli in Continuità Territoriale su Alghero e Olbia e i voli da Milano per Catania e Palermo:

https://www.md80.it/2020/06/03/alitalia ... e-palermo/

Ripresi anche i voli da Roma verso Madrid e Barcellona:

https://www.md80.it/2020/06/03/alitalia ... la-spagna/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7033
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 6 giugno 2020, 22:11


Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da cabronte » 9 giugno 2020, 15:07

Ale

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15965
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da JT8D » 11 giugno 2020, 19:05

Incremento dei voli a luglio per Alitalia:

https://www.md80.it/2020/06/11/alitalia ... tinazioni/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9620
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Maxx » 17 giugno 2020, 10:40

Voli Linate-Pescara in agosto prenotabili. Ma Linate non riaprirà ad agosto. Che significa?

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9854
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da tartan » 17 giugno 2020, 15:14

Sono capitato per caso in discussioni leggermente datate. Ormai ho poco tempo da dedicare. Però mi è capitato di leggere che qualcuno sarebbe comunque partito prima di me. Non entro nel merito, però vorrei chiarire una volta per tutte che a me non me ne è mai fregato di partire prima di altri, cioè di avere dei privilegi legati a non so bene quali diritti. Quindi che sia chiaro per tutti e per sempre che io ho sempre rispettato e sempre rispetterò le regole. Lungi da me ipotesi di privilegi accampati per qualsiasi motivo. AZ è stata la mia casa per decenni e per lei ho dato il mio tempo e il mio ingegno. PUNTO!
Chi parla male di AZ per me è un nemico giurato. Per chi parla male di chi l'ha gestita per interessi privati è, al contrario, un amico giurato. Non intendo più intervenire nell'argomento AZ. Quando sono dovuto partire per Palermo per dare un aiuto al magistrato che si occupava di un incidente AZ ed avevo un biglietto Must Go, ho dovuto minacciare l'addetta all'imbarco di decuncia perchè pare che ci fosse qualcuno che aveva delle precedenze su di me. Indovinate chi è partito! E vaffanculo, Punto!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7033
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Alitalia - Società Aerea Italiana

Messaggio da Lampo 13 » 17 giugno 2020, 17:31

Io sono in pensione e non ho mai usato un biglietto scontato.
Prenoto normalmente, sono un Signor passeggero che non può essere sbarcato per far posto a qualcun altro,
non devo aspettare l'ultimo momento per imbarcarmi con la paura, soprattutto al ritorno, di restare a terra
(mi è successo a New York nel 1988), ed alla fine pago un biglietto a/r Waw Fco Waw intorno ai 100 euro
senza dover andare in appositi uffici, in determinati giorni ed orari limitati.

Rispondi