iberia

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3555
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: iberia

Messaggio da spiridione » 6 giugno 2017, 13:25

Lampo 13 ha scritto: Guardate mai all'estetica del Pilota?

Sempre!

Infatti sono un ammiratore di FBrandon..... :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: iberia

Messaggio da Lampo 13 » 6 giugno 2017, 14:01

spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Guardate mai all'estetica del Pilota?

Sempre!

Infatti sono un ammiratore di FBrandon..... :mrgreen:
Che c'entra? Brandon è fuori quota... io gli ho "battuto i pezzi" tutta una sera!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9567
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: iberia

Messaggio da tartan » 6 giugno 2017, 14:51

Non mi invitate più! Io non ci sono per voiantri! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 6 giugno 2017, 17:38

Lampo 13 ha scritto: Ed io sono certo che loro preferirebbero salvare uno dei tanti attori arrapanti per le donne... e allora?
Possibile che non si capisca quanto un commento sulla estetica di una professionista della sicurezza sia
sessista, fuori luogo e cafone?
Guardate mai all'estetica del Pilota? O a quella del chirurgo che vi deve operare? O dell'avvocato che vi difende?
il commento sul personale di Iberia (parlo per me) non è relativo all'estetica, ma alla cortesia e al prodigarsi per rendere il mio volo un'esperienza! sono pagate ed istruire per tirarmi fuori dall'aereo permettendomi di raccontarlo, ma sono pagate anche per agevolare il mio volo rendendo minimo ogni disconfort. un Aavv che mi passa la scatola della colazione per mia figlia appoggiandomela sul naso dall'alto spaventandomi senza farsi vedere e senza dire nulla mentre fa altro per me è un cafone lo stesso.. e poco importa se mi salverà la vita poco dopo, comunque per me avrà svolto il suo lavoro a metà!
così il personale di terra che mi risponde "che non gliene frega nulla della mia tessera di British" e sgarbatamente mi chiede di pagare cash il bagaglio in più per poi chiedere il rimborso senza contattare chi si dovere come da me richiesto, è semplicemente uno st@@nzo che lavora a metà...

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 6 giugno 2017, 17:39

spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Guardate mai all'estetica del Pilota?
Sempre!
Infatti sono un ammiratore di FBrandon..... :mrgreen:
quindi esiste davvero Brandon?????? :shock:

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: iberia

Messaggio da Lampo 13 » 6 giugno 2017, 18:07

la franci ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Ed io sono certo che loro preferirebbero salvare uno dei tanti attori arrapanti per le donne... e allora?
Possibile che non si capisca quanto un commento sulla estetica di una professionista della sicurezza sia
sessista, fuori luogo e cafone?
Guardate mai all'estetica del Pilota? O a quella del chirurgo che vi deve operare? O dell'avvocato che vi difende?
il commento sul personale di Iberia (parlo per me) non è relativo all'estetica, ma alla cortesia e al prodigarsi per rendere il mio volo un'esperienza! sono pagate ed istruire per tirarmi fuori dall'aereo permettendomi di raccontarlo, ma sono pagate anche per agevolare il mio volo rendendo minimo ogni disconfort. un Aavv che mi passa la scatola della colazione per mia figlia appoggiandomela sul naso dall'alto spaventandomi senza farsi vedere e senza dire nulla mentre fa altro per me è un cafone lo stesso.. e poco importa se mi salverà la vita poco dopo, comunque per me avrà svolto il suo lavoro a metà!
così il personale di terra che mi risponde "che non gliene frega nulla della mia tessera di British" e sgarbatamente mi chiede di pagare cash il bagaglio in più per poi chiedere il rimborso senza contattare chi si dovere come da me richiesto, è semplicemente uno st@@nzo che lavora a metà...
Ho criticato esclusivamente i giudizi estetici...

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 6 giugno 2017, 18:33

si, Lampo... ho quotato il tuo messaggio perché era l'ultimo che ho letto..ho compreso il tuo messaggio..... il discorso era più ampio!!!

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 7 giugno 2017, 18:04

tartan ha scritto:
Alberto.c ha scritto:Buongiorno a tutti .. a breve, anzi brevissimo farò un viaggio
con l'iberia Linate Madrid credo 320 o 321 e
Madrid S.Domingo con il 330, qualcuno sa come è l'ife di quest'ultimo
e magari ha qualche consiglio per questa compagnia aerea ?

Grazie a tutti :)
Se l'ife è buono, la compagnia vale?
Allora,
1) da quanto dite sempre qua se la compagnia vola in Europa è una compagnia sicura.
2) personalmente amo volare perciò che la compagnia valga o che non valga poco mi interessa.
3) Che l'ife sia buono mi interessa solo perché devo passarci qualche oretta e mi farebbe piacere lo fosse.
4) mi spieghi il senso della tua risposta ? giuro non ho capito se mi prendi in giro, se mi provochi o se semplicemente
mi sfotti !!!
Ciao ciao :)

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 7 giugno 2017, 18:06

flyforever85 ha scritto:
Alberto.c ha scritto:Buongiorno a tutti .. a breve, anzi brevissimo farò un viaggio
con l'iberia Linate Madrid credo 320 o 321 e
Madrid S.Domingo con il 330, qualcuno sa come è l'ife di quest'ultimo
e magari ha qualche consiglio per questa compagnia aerea ?

Grazie a tutti :)
Ho volato 3 o 4 volte sul 330 di Iberia, molto carino dentro, IFE touch screen se non ricordo male. Cibo molto buono (ma a paragone delle compagnie americane tutto e' buono). Spero tu abbia un po' di tempo per il transfer, appena atterrato a Madrid devi raggiungere il terminal 4S con il treno sotterraneo e ci perdi un po' di tempo. buon viaggio!
Gentilissimo, grazie :) si ho 5 ore di transito perciò me la prenderò con calma !

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 7 giugno 2017, 18:08

la franci ha scritto:ho volato a Natale!ottimo aereo, ottimo IFE con molta scelta di film i varie lingue... e ottimo cibo
peccato che le persone con cui ti relazionerai non saranno all'altezza delle strutture mobili....
Grazie Franci, ma cosa intendi per "non all'altezza?"

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 7 giugno 2017, 18:09

Lampo 13 ha scritto:
tartan ha scritto:
giragyro ha scritto:ci ho volato spesso anni addietro , di solito sul 757 in linea tra LIN e MAD
mi auguro abbiano cambiato metodo di reclutamento delle AV , all'epoca arruolavano le peggiori carciofone di madre spagna . :-)
Sempre lavoratrici degne di rispetto, molto più degne di rispetto di quelle simil tr**e che espongono altre compagnie aeree per soddisfare il raffinato gusto estetico di alcuni passeggeri. (ndr è più delicato?) :mrgreen:
L'importante è che siano "bone" non che gli salvino il deredano in caso di emergenza!
Mi piacerebbe che parlassero in questo modo delle loro mogli, mamme e figlie...
Beh, se son bone l'ife non serve ;)

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 8 giugno 2017, 6:27

Alberto.c ha scritto: Grazie Franci, ma cosa intendi per "non all'altezza?"
ho trovato più o meno tutto il personale di Iberia frettoloso e poco gentile... Non attento al passeggero, compreso i bambini! ho fatto un paio di esempi nei post successivi.. all'andata un bimbo ha pianto per 2 ore... stava palesemente malissimo.... siamo stati noi passeggeri a prenderci cura di lui insieme alla sorella di poco più di 12 anni che cantava accanto a lui per distrarlo.... era il figlio di un'assistente!!! nemmeno i colleghi si sono fermati con lui....

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 8 giugno 2017, 12:45

la franci ha scritto:
Alberto.c ha scritto: Grazie Franci, ma cosa intendi per "non all'altezza?"
ho trovato più o meno tutto il personale di Iberia frettoloso e poco gentile... Non attento al passeggero, compreso i bambini! ho fatto un paio di esempi nei post successivi.. all'andata un bimbo ha pianto per 2 ore... stava palesemente malissimo.... siamo stati noi passeggeri a prenderci cura di lui insieme alla sorella di poco più di 12 anni che cantava accanto a lui per distrarlo.... era il figlio di un'assistente!!! nemmeno i colleghi si sono fermati con lui....
Letto anche i post precedenti, un vero peccato, come dicevi anche tu sopra, saranno pure professionisti,
ma l'educazione e la gentilezza fa parte del loro lavoro almeno a pari livello !

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9567
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: iberia

Messaggio da tartan » 8 giugno 2017, 14:01

Alberto.c ha scritto:
tartan ha scritto:
Alberto.c ha scritto:Buongiorno a tutti .. a breve, anzi brevissimo farò un viaggio
con l'iberia Linate Madrid credo 320 o 321 e
Madrid S.Domingo con il 330, qualcuno sa come è l'ife di quest'ultimo
e magari ha qualche consiglio per questa compagnia aerea ?

Grazie a tutti :)
Se l'ife è buono, la compagnia vale?
Allora,
1) da quanto dite sempre qua se la compagnia vola in Europa è una compagnia sicura.
2) personalmente amo volare perciò che la compagnia valga o che non valga poco mi interessa.
3) Che l'ife sia buono mi interessa solo perché devo passarci qualche oretta e mi farebbe piacere lo fosse.
4) mi spieghi il senso della tua risposta ? giuro non ho capito se mi prendi in giro, se mi provochi o se semplicemente
mi sfotti !!!
Ciao ciao :)
Intanto complimenti, la tua voglia di volare supera ogni tipo di raziocinio relativo alla sicurezza del volo.
Non ti provoco e tanto meno ti sfotto, semplicemente non capisco il problema dell'ife e siccome tu non sei il solo che si preoccupa dell'ife, ti ho preso come pretesto per chiedere un chiarimento.
E' come per le assistenti di volo per le quali qualcuno usa il termine di carciofone ed altri si risentono del mio pensiero e si rifanno al fatto che non sanno fare il loro servizio ecc ecc facendo, come sempre in italia (con la i minuscola) di tutta una erba un fascio e con questo voglio dire che in italia si suole identificare in senso generale un comportamento localissimo e personalissimo ampliandolo fino a dare giudizi generalizzati. Mi auguro e spero che questo possa avvenire anche per ogni tipo di attività di ogni passeggero da parte degli utilizzatori di turno.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 8 giugno 2017, 22:01

tartan ha scritto: altri si risentono del mio pensiero e si rifanno al fatto che non sanno fare il loro servizio ecc ecc facendo, come sempre in italia (con la i minuscola) di tutta una erba un fascio e con questo voglio dire che in italia si suole identificare in senso generale un comportamento localissimo e personalissimo ampliandolo fino a dare giudizi generalizzati.
eh, no.... perdonami Tartan ma non ci sto questa volta! assodato che sono stata l'unica in questo thread a criticare il personale "Iberia" interpreto il tuo pensiero diretto a me... e, indipendentemente dalla mia spesso eccessiva diplomazia, sto giro sarò meno "limitata" perché mi hai descritta con un'immagine che Non solo non mi appartiene, ma che non mi piace proprio!
ho volato con Iberia più volte... come mi è capitato di farlo con altre compagnie! ho avuto esperienze più o meno piacevoli, cosa normale quando ci si relaziona con persone. Con Iberia l'eccezione è stato trovare qualcuno gentile tra il personale a terra e gli assistenti di volo! in questo potrei sentirmi semplicemente sfortunata... invece, più volte le persone (i singoli) mi hanno risposto "Iberia è così..."..."per Iberia questa cosa non vale".."Iberia non ci permette di" ... "Iberia ha questi regolamenti" "Iberia fa parte di un'alleanza, ma le regole le fa lei" etc etc etc.... e a me, ovviamente, dei singoli non me ne è fregato un piffero e ho voluto sentire davvero questa "Iberia"-dittatore! e attraverso i canali che la stessa Iberia ha istituito per comunicare con i clienti (telefono tramite call-center e mail a 2 diversi uffici) ho posto le stesse domande comunicando la difficoltà di relazione con il personale.... RISPOSTA????? bene... confermano quanto detto i singoli avallando le loro risposte... questo è "fare di un'erba un fascio"???? a me sembra più palesare la politica aziendale che non ha nella mission "la soddisfazione del cliente".. e, visto che per questo servizio pago una cifra non proprio irrisoria, preferisco di gran lunga volare con una compagnia che mi offra un IFE all'avanguardia, un servizio bar dirante il volo e che mi accolga a bordo cine un'ospite facendomi sentire a casa.
adesso, che a te vada bene o no, l'aviazione in parte è soggetta alle leggi del mercato... i lavoratori dovrebbero seguire e sposare la missione lavorando bene in ogni momento della giornata lavorativa. Poi, se la maggior parte delle persone decide di volare al risparmio facendosi andar bene alcune mancanze può anche continuare a volare Iberia, Volotea, Airdiscount o Airospin... io ho risposto alla domanda che mi è stata fatta secondo i miei parametri di giudizio!!!!!!!
vuoi conoscere i particolari degli avvenimenti? o vuoi descritta la mail di BA che si scusa per il comportamento di Iberia????
Mi auguro e spero che questo possa avvenire anche per ogni tipo di attività di ogni passeggero da parte degli utilizzatori di turno.
il giorno in cui mi chiederai un parere su qualche passeggero e la Mia esperienza mi permetterà di avere un'opinione a riguardo ti risponderò.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 9 giugno 2017, 9:54

spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Guardate mai all'estetica del Pilota?

Sempre!

Infatti sono un ammiratore di FBrandon..... :mrgreen:
Quel fascino sfumato eh? :mrgreen: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3555
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: iberia

Messaggio da spiridione » 9 giugno 2017, 10:12

flyingbrandon ha scritto:
spiridione ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Guardate mai all'estetica del Pilota?

Sempre!

Infatti sono un ammiratore di FBrandon..... :mrgreen:
Quel fascino sfumato eh? :mrgreen: :mrgreen:
Già...! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :roll:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: iberia

Messaggio da Alberto.c » 10 giugno 2017, 9:19

tartan ha scritto: Intanto complimenti, la tua voglia di volare supera ogni tipo di raziocinio relativo alla sicurezza del volo.
Nono credo sia una questione di raziocinio o sicurezza di volo semplicemente mi fido delle compagnie aeree
almeno quelle europee e nord americane !!! Io da passeggero non posso fare niente per migliorare
la sicurezza se non farmi i c** miei senza rompere le scatole a chi lo fa di mestiere perciò tanto vale
godermi la parte piacevole del viaggio senza farmi tante pippe mentali :)
tartan ha scritto: Non ti provoco e tanto meno ti sfotto, semplicemente non capisco il problema dell'ife e siccome tu non sei il solo che si preoccupa dell'ife, ti ho preso come pretesto per chiedere un chiarimento.
Tartan, sono un lettore assiduo di questo forum anche se scrivo poco, perciò ti conosco (formumamente parlando)
abbastanza bene, ed ho aprofittato di questa tua risposta (abbastanza tipica) per essere io a provocarti :|
ma visto che si è creato il "pretesto" ti do la mia opinione !
Voi addetti ad i lavori ex nel tuo caso ma con ancora tanti collegamenti aperti vedete il volo in tutte le sue
sfaccettature perciò credo che sia normale che considerate l'Ife come una cosa marginale e di pochissimo conto,
da parte mia e di molti altri (credo) il volo è una cosa molto più semplice e lo consideriamo come :
a) andare da A a B per vari motivi !
b) già che ci dobbiamo andare cerchiamo (a chi piace) di godere delle emozioni che crea ! atterraggi decolli
paesaggi ecc .. ecc..
c) se il volo diventa lungo (nel mio caso l'intercontinentale circa 9h di giorno) si cerca di avere qualcosa da fare
e perché no se se cè un buon ife qualche oretta te la fa passare
d) il ruolo degli addetti, la famosa discussione che tanto vi fa incazzare sugli steward che sono camerieri o no
io sono certo e più tranquillo sapendolo che sono tutti superprofessioni preparati alle emergenze e che in caso di
guaio siano proprio loro a salvarmi la pellaccia, questo non toglie (mi riallaccio alla Franci) che l'educazione
e la cura del passeggero faccia parte del loro lavoro e sia INDISPENSABILE, poi quanto come e perché li pagano
non è e non deve essere un problema mio, anzi se lavorano sereni e ben pagati la sicurezza può solo
guadagnarci !!!
tartan ha scritto: E' come per le assistenti di volo per le quali qualcuno usa il termine di carciofone ed altri si risentono del mio pensiero e si rifanno al fatto che non sanno fare il loro servizio ecc ecc facendo, come sempre in italia (con la i minuscola) di tutta una erba un fascio e con questo voglio dire che in italia si suole identificare in senso generale un comportamento localissimo e personalissimo ampliandolo fino a dare giudizi generalizzati. Mi auguro e spero che questo possa avvenire anche per ogni tipo di attività di ogni passeggero da parte degli utilizzatori di turno.
Odio i giudizi generalizzati, ( ho da poco letto con disgusto il thread su Alitalia, quando cera un utente che
ripeteva ad oltranza le "solite" frasi da bar sui debiti/chiusura Alitalia ... Il problema è serio e non si affronta
certo leggendo quotidiani politicamente esposti o ripetendo frasi fatte !!! )
Ma non dare giudizi generalizzati non toglie che se un AV è un cafone, cafone resta, che poi lo sia
perché sottopagato o sfruttato non è una giustifica probabilmente lo sarebbe anche in altra condizione,
altrimenti giustifichiamo anche i pax rompixxxxo magari con la scusa di altri problemi !!!

Ciao ciao Alberto :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 10 giugno 2017, 15:57

Alberto.c ha scritto: questo non toglie (mi riallaccio alla Franci) che l'educazione
e la cura del passeggero faccia parte del loro lavoro e sia INDISPENSABILE, poi quanto come e perché li pagano
non è e non deve essere un problema mio, anzi se lavorano sereni e ben pagati la sicurezza può solo
guadagnarci !!!

Ciao ciao Alberto :)
Concordo sul fatto che un utente, sapendo che le compagnie a cui accede sono ugualmente sicure, scelga una piuttosto che un'altra per il discorso di IFE/pasti/gnocche e simpatia. Non avresti neanche modo di addentarti su aspetti inerenti la sicurezza, addestramenti bla bla bla buru buru.
Non capisco , invece, il discorso della cura e/o simpatia delle AV di Iberia. Secondo me ,per quanto la Franci ci abbia volato tanto...ci ha volato poco rispetto alla popolazione di Iberia. Secondo...i parametri di "cura" sono molto soggettivi...mi piacerebbe sapere in cosa, esattamente, ha notato questo distacco/poca educazione...perché io, tutto sommato, ho sempre visto equipaggi sorridenti e ben disposti. Poiché anche culturalmente gli spagnoli sono abbastanza "smart" penso che sia stata sfortunata...oppure può essere che non si accorga che può fare anche lei qualcosa che "urta" il loro personale. L'esempio del bambino che piange...mi sembra più culturale che altro. Poi bambino che piange in mezzo ai genitori...non da solo in un "waste"... :mrgreen: ritengo improbabile che Iberia abbia come "policy aziendale" la maleducazione...quindi va bene dire che non ci si è trovati molto bene con il personale di volo...ma, in quel caso spiegherei cosa è successo oppure che è proprio qualcosa a pelle..dire di non aspettarsi un servizio all'altezza ,in effetti, è un po' una generalizzazione della propria esperienza (fatta di quanti voli?).
La Franci...io quando ho saputo il numero di colli che avete in tre per un viaggio...professionalmente parlando ...mi sei stata sui cojoni... :mrgreen: :mrgreen: scherzi a parte potresti anche non esserti accorta di come eri tu e di che interpretazione abbiano dato loro. Ti faccio un esempio...magari in n periodo in cui non volavi troppo serena c'avevi una faccia non troppo simpatica...magari hai chiesto qualcosa in un modo che ha urtato...magari sei di quelle che per far accomodare la famiglia al completo ci hai messo 20 minuti con le persone in attesa...o che per coprire tua figlia allo sbarco ci metti 10 minuti a sbarcare quando l'aereo è vuoto ...oppure chissà...solo sfortuna.
Posso però dire una cosa nonostante Tartan sia ormai vecchio e acido ? No non la dico....comunque Franci...per un attimo hai fatto accapponare la pelle a me...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Leemah
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 315
Iscritto il: 5 marzo 2008, 17:26
Località: Brescia

Re: iberia

Messaggio da Leemah » 11 giugno 2017, 10:14

Scusate se mi intrometto, ma quello che noto spesso, anche parlando con amici che volano una volta all'anno per andare in vacanza, è che abbiano la pretesa che gli venga data ragione quando parlano male di una compagnia. Non so da cosa possa dipendere, forse hanno bisogno di essere assecondati, come per venire "discolpati" per aver fatto una scelta "sbagliata" che ha disatteso le loro personalissime aspettative. Non voglio addentrarmi in tesi psicologiche, ma questa è la mia impressione. E guai a contraddirli... magari hai fatto un centinaio di voli con la stessa compagnia e ti sei sempre trovato bene, ma quello che ha sbagliato giudizio sei tu...
Un saluto a tutti.

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 11 giugno 2017, 11:33

flyingbrandon ha scritto: Non capisco , invece, il discorso della cura e/o simpatia delle AV di Iberia. Secondo me ,per quanto la Franci ci abbia volato tanto...ci ha volato poco rispetto alla popolazione di Iberia. Secondo...i parametri di "cura" sono molto soggettivi...
La percezione dell'essere coccolato o trattato bene è soggettiva, su questo non ci sono dubbi, ma ci sono canoni che definiscono un atteggiamento "gentile", "scortese" etcetcetc...
Ovvio che l'empatia non si può imparare... o fa parte di te o non ce l'hai, ma esistono comportamenti che si possono apprendere per trasmettere, comunque, il senso di "presa in carico". Forse mi rifaccio troppo al mio lavoro, ma mi sono immaginata il trainig degli AAVV come un percorso che li prepara ad agire in modo freddo e schematico durante un'emergenza e che li prepara ad accogliere il passeggero come il cliente del tuo datore di lavoro. Non son ostata io ad importi il lavoro, hai scelto tu di lavorare con le persone! Esistono professionalità diverse nel campo dell'aviazione, alcune delle quali molto tecniche, ma se hai deciso di fare l'hostess di volo o da terra significa che nel tuo desiderio c'è la relazione con le persone.
Detto questo non mi sono fermata a giudicare il singolo consapevole che nella massa delle persone esistono caratteri e culture diverse che portano a risposte più o meno conciliabili con i miei desideri di relazione. Permetto anche, data la mia esperienza di lavoro con le persone, che la difficoltà dei turni di lavoro, la pesantezza e i caratteri di alcuni utenti, la fatica, i pensieri e quant'altro... possano influire sulle risposte date in un determinato momento e che, quindi ci vada di mezzo il fruitore di quel servizio che in quel momento non c'entrava nulla.
Nel percorso di studi non vengono insegnati "protocolli delle buone maniere"? Ho notato che l'accoglienza a bordo sui vari aerei è più o meno sempre la stessa tra le varie compagnie... cambiano magari le parole, ma i concetti e il modo di accogliere le persone è quasi sempre lo stesso... Immagino venga insegnato durante gli studi... la stessa cosa me la aspetto durante il servizio... o a terra... o allo sbarco!
flyingbrandon ha scritto: mi piacerebbe sapere in cosa, esattamente, ha notato questo distacco/poca educazione...
dunque.. non voglio soffermarmi ai singoli episodi avvenuti durante la relazione con i singoli perchè, come dici tu, potrei anche considerarmi sfortunata... anche se, facendo nuovamente un parallelismo con la mia professione, l'utente del servizio è nelle condizioni di attivare un'indagine nei miei confronti se il mio comportamento non è stato gradito in quanto scortese o offensivo... tra l'altro episodi simili di scortesia li ho visti più o meno in tutte le compagnie con cui ho volato... ma sono episodi non meritevoli di attenzione anche perchè il più delle volte seguivano una provocazione del passeggero...
Se vuoi ti scrivo in MP bene l'episodio... l'ho già scritto sull'altro post... nessuno scontro offensivo a terra... abbiamo cotattato Iberia successivamente all'episodio per ottenere il rimborso dell'errore fatto da loro... ma se ne sono fregati liquidandoci con un "è così"...
flyingbrandon ha scritto: perché io, tutto sommato, ho sempre visto equipaggi sorridenti e ben disposti.
La tua percezione è tra colleghi... credo sia diverso. Comunque, per intenderci, anche io li ho sempre visti passeggiare sorridenti... come tutti gli altri equipaggi d'altronde.

flyingbrandon ha scritto: ritengo improbabile che Iberia abbia come "policy aziendale" la maleducazione...quindi va bene dire che non ci si è trovati molto bene con il personale di volo...ma, in quel caso spiegherei cosa è successo oppure che è proprio qualcosa a pelle..dire di non aspettarsi un servizio all'altezza ,in effetti, è un po' una generalizzazione della propria esperienza (fatta di quanti voli?).
Pochissimi voli nella via vita... ma allora può parlare solo chi vola tutti i giorni con tutte le compagnie per poter fare paragoni esatti tra le stesse??????? Qualunque sia la tua esperienza, ci sarà sempre qualcuno che avrà fatto qualcosa più di te o in modo diverso da te, quindi è assolutamente ovvio che si parli in base alla propria personale esperienza. Se ritieni questa una generalizzazione, allora, non è possibile uno scambio di opinioni!

Al resto... continuo dopo...

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: iberia

Messaggio da Lampo 13 » 11 giugno 2017, 12:32

Io ho protestato per la definizione di "carciofone" fatta a delle hostess, l'ho trovata inopportuna ed offensiva, valida in uno strip club giudicando delle lap dancers, ma non nei confronti di una hostess.
Per il resto credo che La Franci abbia ragione:
se vado in un ristorante, per la prima volta, non me ne può fregare di meno se lo chef aveva trovato la sera prima la moglie a letto con un altro, se la cassiera aveva appena litigato col fidanzato o il cameriere era stato appena "cazziato" dal proprietario, io voglio mangiare bene, in un ambiente piacevole e pulito, ben servito e pagando un prezzo ragionevole, il resto non mi riguarda. Se non ottengo queste cose ne risentirà la mancia, posterò una critica negativa su trip advisor e, magari, discuterò animatamente col proprietario, dipende da ciò che ho trovato carente.
Credo che lo stesso sia valido anche per una esperienza di viaggio in aereo/nave/treno, in albergo, etc.
Una cosa è evitare di considerare le hostess come se dovessero essere delle cameriere sexy, altro è non ricevere un trattamento adeguato al denaro che mi viene richiesto.
Ovviamente, così come non avrò le stesse aspettative mangiando in un McDonald o nel ristorante di Cannavacciuolo, non potrò aspettarmi lo stesso trattamento su un volo di Ryanair piuttosto che nella Top Class della Emirates... "meno pago, meno posso pretendere" è una regola che vale per qualsiasi cosa...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 11 giugno 2017, 15:42

la franci ha scritto:
Nel percorso di studi non vengono insegnati "protocolli delle buone maniere"? Ho notato che l'accoglienza a bordo sui vari aerei è più o meno sempre la stessa tra le varie compagnie... cambiano magari le parole, ma i concetti e il modo di accogliere le persone è quasi sempre lo stesso... Immagino venga insegnato durante gli studi... la stessa cosa me la aspetto durante il servizio... o a terra... o allo sbarco!
Non ho capito...quindi il problema non è stato in volo ma con il personale di terra?

la franci ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: perché io, tutto sommato, ho sempre visto equipaggi sorridenti e ben disposti.
La tua percezione è tra colleghi... credo sia diverso. Comunque, per intenderci, anche io li ho sempre visti passeggiare sorridenti... come tutti gli altri equipaggi d'altronde.
No...non ero in divisa...

la franci ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: ritengo improbabile che Iberia abbia come "policy aziendale" la maleducazione...quindi va bene dire che non ci si è trovati molto bene con il personale di volo...ma, in quel caso spiegherei cosa è successo oppure che è proprio qualcosa a pelle..dire di non aspettarsi un servizio all'altezza ,in effetti, è un po' una generalizzazione della propria esperienza (fatta di quanti voli?).
Pochissimi voli nella via vita... ma allora può parlare solo chi vola tutti i giorni con tutte le compagnie per poter fare paragoni esatti tra le stesse??????? Qualunque sia la tua esperienza, ci sarà sempre qualcuno che avrà fatto qualcosa più di te o in modo diverso da te, quindi è assolutamente ovvio che si parli in base alla propria personale esperienza. Se ritieni questa una generalizzazione, allora, non è possibile uno scambio di opinioni!

Al resto... continuo dopo...
No è possibile...come ti ho detto dire "io mi sono trovata male perché bla bla" è un riportare la tua esperienza...che se poi combacia con tante altre esperienze diventa una realtà. Poi che tu scelga in base a come ti sei trovata tu è altrettanto ovvio....non devi fare X voli per decidere se ti piace o no...se anche ti fossi trovata male una volta sola potrebbe esserti sufficiente per volare con altri. Però è ovvio che chi vola tanto può avere una visione più globale e statisticamente rilevante di un comportamento...no?
La generalizzazione , dal mio punto di vista , è solo il dire "non ti aspettare un servizio adeguato" ...se , per esperienza hai volato poco o pochissimo con loro....tutto qua!
Vedi...ma questo è un mio punto di vista...spesso noto fare una relazione pagamento/educazione che, per me, non sussiste...in nessun ambito...mica solo in quello aeronautico. L'educazione deve esserci anche "gratis". Così come la sicurezza del volo...deve esserci anche gratis. Quello che fa la differenza deve essere il tipo di servizio offerto ovviamente. A me dei formalismi non frega niente...quindi non è che se pago mi aspetto qualcosa di diverso in termini di sorrisi....io sorrido, se ti faccio sorridere e/o ti viene voglia di farlo lo fai....se devi assumere una espressione da emiparesi perché ho pagato 300€ , a me va benissimo che tu non lo faccia. Ovviamente, e qui ogni tanto il passeggero non se ne accorge, ci sono degli elementi di "disturbo" ....quelli che ci mettono davvero 3 ore a sedersi ...quelli che si siedono...poi si alzano per prendere qualcosa in cappelliera bloccando l'imbarco ...poi si risiedono...poi si rialzano... po ci sono quelli che per mettere la sciarpa al bambino ci mettono 10 minuti a sbarcare...sono tutti comportamenti che, preso un caso singolarmente non sono niente di che...presi in più voli da più persone rompono i co****ni. Per carità, non si dice niente...però te ti ammazzi per fare orario e non creare disagi agli altri e poi ti perdi 10 minuti perché il passeggero non ha capito che l'aereo di linea, anche se hai pagato, non è una limousine privata dove tutti sono al TUO servizio. Ovviamente non mi riferisco a te...parlo in generale. Io sarò fortunato ma non ho quasi mai trovato "scortesia" nei miei confronti...e penso di non averla mai offerta...parlo di rapporti "commerciali". A volte ho trovato magari un muso lungo , o stanco davanti, una battuta e un sorriso per sdrammatizzare e ho trovato la stessa risposta. Però davvero non ho mai fatto i conti con il fatto che ho pagato e quindi...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2191
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: iberia

Messaggio da la franci » 11 giugno 2017, 22:11

flyingbrandon ha scritto: La Franci...io quando ho saputo il numero di colli che avete in tre per un viaggio...professionalmente parlando ...mi sei stata sui cojoni..
[\quote]

professionalmente parlando credo Cher non ti avrebbe dovuro toccare... se mi danno la possibilità di portare quel determinato numero di colli significa che la stiva può contenerli, che il personale di terra può stoccarli e che i carrelli potranno trasportarli... insomma: il sistema è programmato per farlo e il tuo volo non tarderà, il numero di passeggeri non cambierà.... i calcoli dovresti farli comunque, indipendentemente dal numero dei miei colli... professionalmente parlando non ti dovrebbe toccare...
...poi, personalmente parlando puoi dislocarmi dove vuoi... anche se non è la mia massima aspirazione starti sui cojoni :mrgreen: tengo alle mie ossa :roll:

potresti anche non esserti accorta di come eri tu e di che interpretazione abbiano dato loro. Ti faccio un esempio...magari in n periodo in cui non volavi troppo serena c'avevi una faccia non troppo simpatica...magari hai chiesto qualcosa in un modo che ha urtato...magari sei di quelle che per far accomodare la famiglia al completo ci hai messo 20 minuti con le persone in attesa...o che per coprire tua figlia allo sbarco ci metti 10 minuti a sbarcare quando l'aereo è vuoto ...oppure chissà...solo sfortuna.
bhe... su questo è difficile giudicare... quando si descrive sé stessi spesso si cade nella descrizione di ciò che si vorrebbe essere e non in quella che, realmente, si è e che traspare agli altri. Dovrebbero dirlo le persone che hanno a che fare con me... personalmente cerco di rispettare gli altri indipendentemente dall'aspetto, dal ruolo o dal momento... poi è difficile giudicare se la mia intenzione di sorridere traspare sulle labbra come un sogghigno.... credo di no, credo di essere gentile. Sicuramente non sono quella che ci mette 10 minuti a sedersi, anzi... nell'attesa prima di imbarcare mi preparo già tutto in modo da arrivare al posto e fare in fretta.... che scende tra gli ultimi è vero, ma solo perché penso sia inutile affollare il.corridpuo quando tanto non si può fare nulla... quindi aspetto che si liberi un po' si spazio... e... no... nessun minuto per sistemare mia figlia che il più delle volte dorme, quindi esce in braccio velocemente...
mia figlia ha volato meno di me... per ovvi motivi visti i suoi 4 anni.... ma nei pochi voli che ha fatto (tra cui 5 intercontinentali a/r) più volte allo sbarco o durante la crociera mi hanno fermata per complimentarsi dell'educazione di una bimba seduta per tante ore... è una bambina... ma è capace di capire che se spinge con i piedi sul sedile il passeggero davanti è scomodo e che quando qualcuno del personale si rivolge a lei merita "grazie" e "perfavore"
... la risposta è, quindi, no... ma... ribadisco... dovrebbe parlare chi mi conosce.

Posso però dire una cosa nonostante Tartan sia ormai vecchio e acido ? No non la dico
si, puoi dirla
comunque Franci...per un attimo hai fatto accapponare la pelle a me...
anche questa, non era tra le mie massime aspirazioni....

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 11 giugno 2017, 22:44

Non quoto perché dovrei recuperare il tuo quote "della min**ia".... :mrgreen:
Sei sicuramente una persona gentile e attenta...però non ti ho mai visto quando eri sotto stress da volo...non so cosa esattamente sia successo e, quelli che ho fatto, erano esempi ovviamente non riferiti a te.
Il numero di colli è pazzesco...e per stare via in un paese civilizzato e portare via quel Numero di colli in 3 è da folli...se uno è folle può essere che faccia qualcosa che reputa normale e non lo sia nella realtà... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9567
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: iberia

Messaggio da tartan » 12 giugno 2017, 9:28

Mentre mi lecco le ferite per i risultati delle elezioni, vorrei solo chiarire un aspetto, anzi due, della discussione da me provocata. Il primo aspetto è che la mia critica partiva dal giudizio puramente estetico dato alle lavoratrici femmine dell'iberia. Carciofone si riferisce esclusivamente all'aspetto fisico con cui si nasce e giudicare, sia pure scherzosamente, una donna dal suo aspetto per me non è tollerabile, specialmente in un luogo pubblico.
Il secondo aspetto riguarda lo spostamento immediato su un altro problema partendo dalla mia prima affermazione. In Italia è un vizio allargare il discorso mischiando i problemi. Anche questo non mi piace molto, ma è un mio difetto. A me piace, in genere, iniziare e finire un percorso trattando un solo aspetto per volta. Partire da carciofone per arrivare subito ad un giudizio sul comportamento significa intorbidare le acque. Sul comportamento, giustificato o meno, il mio pensiero è diverso dal giudizio estetico. La Franci sicuramente potrebbe (va bene, sicuramente non si prende con il condizionale ma un po di politica non ci sta male) essere nel giusto quando critica l'aspetto professionale, però ha comunque spostato il tiro.
In quanto alla provocazione fatta ad arte perché mi si conosce, la cosa mi fa piacere. Nella provocazione ci sguazzo, specialmente quando è mirata a possibili chiarimenti e non fine a se stessa.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
fatamorgana
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 10 settembre 2013, 9:16
Località: Padova

Re: iberia

Messaggio da fatamorgana » 12 giugno 2017, 11:27

flyingbrandon ha scritto:Poiché anche culturalmente gli spagnoli sono abbastanza "smart" penso che sia stata sfortunata...oppure può essere che non si accorga che può fare anche lei qualcosa che "urta" il loro personale. L'esempio del bambino che piange...mi sembra più culturale che altro. Poi bambino che piange in mezzo ai genitori...non da solo in un "waste"... :mrgreen: ritengo improbabile che Iberia abbia come "policy aziendale" la maleducazione...
flyingbrandon ha scritto:scherzi a parte potresti anche non esserti accorta di come eri tu e di che interpretazione abbiano dato loro. Ti faccio un esempio...magari in n periodo in cui non volavi troppo serena c'avevi una faccia non troppo simpatica...magari hai chiesto qualcosa in un modo che ha urtato...magari sei di quelle che per far accomodare la famiglia al completo ci hai messo 20 minuti con le persone in attesa...o che per coprire tua figlia allo sbarco ci metti 10 minuti a sbarcare quando l'aereo è vuoto ...oppure chissà...solo sfortuna.
Su questo Brandon permettimi ma avrei qualcosa da ridire. Faccio la commerciale praticamente da sempre e una delle prime cose che mi è stata insegnata è l'attenzione al cliente, sia come parte etica del lavoro ma anche banalmente perchè è lui che ti porta i soldi, fino a prova contraria. Ora, se io oggi vado da un cliente che ha la giornata storta perchè Valentino Rossi ha fatto una gara pessima oppure ha inziato a fare il suo lavoro da poco con la conseguenza di incasinare il mio o qualsiasi altra cosa per cui io fornitore abbia motivo di infastidirmi, beh mi attacco al tram e fischio l'Aida come diceva il mio professore di greco. E anche se mi viene voglia di battergli la sedia in testa, mi ricordo il mio obiettivo principale ovvero chiudere il deal, portare soldi alla mia azienda e possibilmente anche al mio conto corrente. E' una logica banale finchè vuoi ma quando vendi un servizio devi averla molto bene in mente, sia che tu facca l'AD o l'ultimo degli stagisti.
Ci sono realtà che questo messaggio lo trasmettono ben chiaro ai proprio dipendenti: non ho mai volato Iberia quindi non posso dire nulla in merito, ma proprio perchè questo concetto di fondo nel mio lavoro è ben radicato, mi accorgo velocemente di chi lo condivide e chi no. Dubito anch'io che Iberia abbia come policy la maleducazione ma le aziende non sono fatte solo di prodotti/servizi ma anche di persone e l'attenzione all'eccellenza dovrebbe essere rivolta ad entrambe queste componenti, soprattutto quando operi in un settore ad altissima concorrenza come quello aereo.
L'essenziale è invisibile agli occhi.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2017, 13:39

fatamorgana ha scritto:
Su questo Brandon permettimi ma avrei qualcosa da ridire. Faccio la commerciale praticamente da sempre e una delle prime cose che mi è stata insegnata è l'attenzione al cliente, sia come parte etica del lavoro ma anche banalmente perchè è lui che ti porta i soldi, fino a prova contraria. Ora, se io oggi vado da un cliente che ha la giornata storta perchè Valentino Rossi ha fatto una gara pessima oppure ha inziato a fare il suo lavoro da poco con la conseguenza di incasinare il mio o qualsiasi altra cosa per cui io fornitore abbia motivo di infastidirmi, beh mi attacco al tram e fischio l'Aida come diceva il mio professore di greco. E anche se mi viene voglia di battergli la sedia in testa, mi ricordo il mio obiettivo principale ovvero chiudere il deal, portare soldi alla mia azienda e possibilmente anche al mio conto corrente. E' una logica banale finchè vuoi ma quando vendi un servizio devi averla molto bene in mente, sia che tu facca l'AD o l'ultimo degli stagisti.
Ci sono realtà che questo messaggio lo trasmettono ben chiaro ai proprio dipendenti: non ho mai volato Iberia quindi non posso dire nulla in merito, ma proprio perchè questo concetto di fondo nel mio lavoro è ben radicato, mi accorgo velocemente di chi lo condivide e chi no. Dubito anch'io che Iberia abbia come policy la maleducazione ma le aziende non sono fatte solo di prodotti/servizi ma anche di persone e l'attenzione all'eccellenza dovrebbe essere rivolta ad entrambe queste componenti, soprattutto quando operi in un settore ad altissima concorrenza come quello aereo.

Appunto...tu fai la commerciale...un equipaggio NON è un rappresentante commerciale. L'equipaggio nasce per portarti da A a B in sicurezza. Ben venga un equipaggio e una compagnia conosci del ruolo a bordo. Detto questo non giustifico la maleducazione neanche in ambito esterno al proprio servizio. È un aspetto umano...e tale deve rimanere. Purtroppo le compagnie e i clienti si sono scordati dei ruoli dell'equipaggio...stanno lì a cacarti il c***o se non hai fatto l'annuncio finito l'imbarco quando magari hai cose ben più importanti da fare...sono comunque "contento" (tra molte virgolette) perché se si sono scordati il perché un equipaggio è a bordo significa che stiamo garantendo in modo eccellente la sicurezza...e questo mi fa davvero piacere.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9567
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: iberia

Messaggio da tartan » 12 giugno 2017, 14:02

Parlando di assistenza e non di aspetto fisico sono in pieno accordo su quanto detto sopra, però vorrei far presente che il trasporto aereo non è solo trasporto, è anche garanzia di sicurezza, quindi le assistenti non sono solo gentili signore che aiutano coloro che portano i soldi ma sono anche e soprattutto garanti della sicurezza in cabina per tutti i pax, quelli più tolleranti e quelli più esigenti. Quello che noto io è una carenza assoluta nell'informazione ai passeggeri da parte delle compagnie aeree. Non in cabina prima del decollo che la prassi è standard, ma nella pubblicizzazione dei propri prodotti. Una volta Iberia si pubblicizzava con la rosa e la chiave inglese intrecciate. Evidentemente non è stata compresa. Il passeggero dovrebbe essere cosciente che quando sale a bordo non è solo uno che ha pagato, specialmente poi se ha pagato poco o niente, ma è una merce da salvaguardare oltre che da coccolare. La coccola serve unicamente a ridurre lo stress dovuto alla paura del volo, che hanno tutti sia quelli che lo dichiarano che quelli che lo nascondono. In aereo non vale l'equazione "io pago quindi comando". L'equazione valida in aereo non la dico sennò mi dite che sono un seminatore di zizzania.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 168
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: iberia

Messaggio da Maxge » 12 giugno 2017, 14:21

Appunto...tu fai la commerciale...un equipaggio NON è un rappresentante commerciale. L'equipaggio nasce per portarti da A a B in sicurezza. Ben venga un equipaggio e una compagnia conosci del ruolo a bordo. Detto questo non giustifico la maleducazione neanche in ambito esterno al proprio servizio. È un aspetto umano...e tale deve rimanere. Purtroppo le compagnie e i clienti si sono scordati dei ruoli dell'equipaggio...stanno lì a cacarti il c***o se non hai fatto l'annuncio finito l'imbarco quando magari hai cose ben più importanti da fare...sono comunque "contento" (tra molte virgolette) perché se si sono scordati il perché un equipaggio è a bordo significa che stiamo garantendo in modo eccellente la sicurezza...e questo mi fa davvero piacere.
Come passeggero ritengo, invece, che fatamorgana abbia ragione nelle sue osservazioni. L'equipaggio (come glia addetti del check-in e quelli del call center, rappresentano l'immagine della compagnia nei confronti del cliente e questo aspetto ha un carattere spiccatamente commerciale che è inscindibile - anche come importanza - da quello tecnico.
Questo sito è finalizzato agli aspetti tecnici del volo e non mi sorprende che i commenti degli operatori si concentrino sull'aspetto del "per portarti da A a B in sicurezza" ma questa è solo una parte del gioco, visto che fortunatamente le compangie offorno un serivio in concorrenza e devono attirare nuovi clienti, mantenere i propri e, possibilmente, fare anche un profitto.
Oltretutto l'aspetto sicurezza è in larga parte imposto dagli enti regolatori, quindi come passeggero io do per scontato che le compagnie maggiori siano sicure in quanto operanti nell'ambito di regole universalmente applicate/imposte. La differenza, per il passeggero, viene proprio dalle diverse politiche o esperienze a bordo o a contatto con i rappresentati della compagnia; ed è anche su questo che ci si gioca o costruisce una reputazione.
Chiunque abbia a che fare con clienti sa che una buona percentuale di questi ultimi possono rivelarsi arroganti, ignoranti, disonesti, fastidiosi o semplicemente possono aver avuto una giornata storta ma questo, fino a quando non si va oltre i limiti (ed abbiamo visto come in questi casi non ci si faccia scrupolo a chiamare la polizia - giustamente o meno) fa parte del "gioco".
Personalmente io volo principalmente Alitalia, Air France, Delta e KLM. La mia impressione è che il comportamento degli assitenti di volo AZ sia più "umorale" rispetto a quello riscontrato, per esempio, nelle compagnia americane, per spiegarmi meglio ho visto equipaggi AZ farsi in quattro per risolvere i problemi anche con soluzioni "creative" e sopportare comportamenti di gente che io avrei preso a calci, mentre altri (certamente una minoranza) restare alquanto indifferenti o trattare paseggeri con aria di "sufficenza" che resta comunque abbastanza fastidiosa.
Mentre nelle compagnie americane trovo una maggiore standardizzazione che può portare talvolta ad una sensazione di "freddezza". Ma queste sono sensazioni generalizzate non dati da prendere come tali eh!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2017, 15:32

Maxge ha scritto:
Come passeggero ritengo, invece, che fatamorgana abbia ragione nelle sue osservazioni. L'equipaggio (come glia addetti del check-in e quelli del call center, rappresentano l'immagine della compagnia nei confronti del cliente e questo aspetto ha un carattere spiccatamente commerciale che è inscindibile - anche come importanza - da quello tecnico.

[...CUT...]

Personalmente io volo principalmente Alitalia, Air France, Delta e KLM. La mia impressione è che il comportamento degli assitenti di volo AZ sia più "umorale" rispetto a quello riscontrato, per esempio, nelle compagnia americane, per spiegarmi meglio ho visto equipaggi AZ farsi in quattro per risolvere i problemi anche con soluzioni "creative" e sopportare comportamenti di gente che io avrei preso a calci, mentre altri (certamente una minoranza) restare alquanto indifferenti o trattare paseggeri con aria di "sufficenza" che resta comunque abbastanza fastidiosa.
Mentre nelle compagnie americane trovo una maggiore standardizzazione che può portare talvolta ad una sensazione di "freddezza". Ma queste sono sensazioni generalizzate non dati da prendere come tali eh!

Si...concordo con te...perché è un aspetto culturale. Ribadisco...l'educazione io la ritengo così importante che DEVE esserci a prescindere dall'aspetto commerciale...anche al di fuori dall'ambito aeronautico. Sta diventando un discorso più filosofico che altro ma come mi fa piacere che un poliziotto sia simpatico, un vigile del fuoco anche ...sicuramente , però, ciò che mi preme, è che mi salvi la vita nel caso occorresse...perché QUELLO è il suo ruolo. Tu hai elencato addetti al check in, quelli del call center etc. etc. ma nessuno di loro è lì per la tua sicurezza....gli AV e i piloti SI. Se ti interfacci con loro avendo in mente il ruolo noterai sì quelli più accoglienti ma quello meno accogliente , magari, è altrettanto bravo a tirarti fuori da un problema a bordo...ed è questo che io considero importante. Altrimenti basterebbe prendere delle belle modelle, abituate a grandi sorrisi e il problema sarebbe risolto. Le compagnie aeree "d'immagine" hanno ben capito l'aspetto commerciale e la sua importanza....tanto da fratturare i maroni su come chiamare i passeggeri o cosa vendere...ma è proprio il passeggero che dovrebbe infischiarsene dell'immagine ma tenere a mente il ruolo. Se è simpatica...meglio. Anche "da dentro"...quando trovi l'equipaggio sorridente e disponibile tutto è più facile...però , personalmente, mi interessa più la capacità in altri aspetti del loro lavoro.
Tutte le figure da te elencate hanno una rappresentanza , all'interno della compagnia, per risolvere i problemi commerciali...tutti tranne l'equipaggio. Quando varchi quella soglia , della porta, le priorità sono altre...ed ecco che anche per me diventano altre. Tengo a precisarlo solo perché , troppo spesso, si mischiano i ruoli e ormai si pensa che quelli davanti spingano dei bottoni e siano perfino troppo pagati per questo, mentre gli altri sono camerieri e, come tali, devono soddisfare le esigenze del passeggero....ecco...non è così. Mentre Fatamorgana dice di non poter spaccare una sedia in testa ad un cafone perché è più importante l'aspetto commerciale ...un equipaggio può sbarcare un cafone se il suo comportamento è in antitesi con il proseguio di un volo regolare. Più volte si sono letti articoli di questo genere. Ma tutto ciò, ovviamente, è un discorso generale che non ha niente a che vedere con "la Franci"...e la sua esperienza con Iberia.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Maxge
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 168
Iscritto il: 2 novembre 2013, 23:49

Re: iberia

Messaggio da Maxge » 12 giugno 2017, 15:47

Si...concordo con te...perché è un aspetto culturale. Ribadisco...l'educazione io la ritengo così importante che DEVE esserci a prescindere dall'aspetto commerciale...anche al di fuori dall'ambito aeronautico.
Su questo sono pienamente d'accordo.
Quanto a piloti ed A/V diciamo che hanno un doppio ruolo uno che si da per scontato (sicurezza e preparazione) ed un altro "pubblico" che si riflette direttamente su come viene percepito il serivizo della compagnia aerea (anche con certe esagerazioni).
Massimo

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: iberia

Messaggio da flyingbrandon » 12 giugno 2017, 15:56

Maxge ha scritto:
Si...concordo con te...perché è un aspetto culturale. Ribadisco...l'educazione io la ritengo così importante che DEVE esserci a prescindere dall'aspetto commerciale...anche al di fuori dall'ambito aeronautico.
Su questo sono pienamente d'accordo.
Quanto a piloti ed A/V diciamo che hanno un doppio ruolo uno che si da per scontato (sicurezza e preparazione) ed un altro "pubblico" che si riflette direttamente su come viene percepito il serivizo della compagnia aerea (anche con certe esagerazioni).
Si...l'importante è che non si pensi che abbiano lo stesso peso...tutto qui....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: iberia

Messaggio da FAS » 12 giugno 2017, 16:31

IBERIA se la conosci la eviti

dopo tanti anni la mia considerazione della compagnia ispanica é rimasta la stessa in termini di cortesia del personale navigante.



http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... ia#p842003


ci sono vettori alternativi che offrono servizi migliori.

Per quanto riguarda l'IFE......l'industria é spinta dalla necessitá degi esercenti a dare importanza ai sistemi di intrattenimento allo stesso livello del sistema di controllo di volo.
Il motivo é ovvio... si sceglie una compagnia aerea rispetto ad un altra anche per il comfort offerto a bordo che comprende anche l'intrattenimento, o la lounge in aeroporto, o il fast track, o il programma fidelizzazione, ect ect. ....ed ovviamente i manager delle varie compagnie devono accaparrarsi i clienti con le ciliegine sulla torta.

Ammesso che tutto il personale navigante é addestrato nel migliore dei modi a salvarci il c**o in caso di necessitá.....tra un vettore con assistenti di volo sempre ammusati, scazzati e maleducati preferisco il vettore con personale di volo sorridente (anche se falso) che sa accoglierti e coccolarti a bordo nella maniera piu opportuna.

andare da A a B é pur sempre un servizio....che ormai deve comprendere tanti contornini per accaparrarsi clienti che altriemnti bussano ad alter porte

NOTE:
non capisco che problema crei Franci protando 15 capi di bagaglio.....!??!?!?!
sempre di carico pagante si tratta.....
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: iberia

Messaggio da FAS » 12 giugno 2017, 16:32

flyingbrandon ha scritto:
Maxge ha scritto:
Si...concordo con te...perché è un aspetto culturale. Ribadisco...l'educazione io la ritengo così importante che DEVE esserci a prescindere dall'aspetto commerciale...anche al di fuori dall'ambito aeronautico.
Su questo sono pienamente d'accordo.
Quanto a piloti ed A/V diciamo che hanno un doppio ruolo uno che si da per scontato (sicurezza e preparazione) ed un altro "pubblico" che si riflette direttamente su come viene percepito il serivizo della compagnia aerea (anche con certe esagerazioni).
Si...l'importante è che non si pensi che abbiano lo stesso peso...tutto qui....
Ciao!
per i tuoi commerciali hanno lo stesso peso..... :mrgreen:
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Rispondi