Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
riosaeba
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 47
Iscritto il: 30 giugno 2008, 17:40

Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da riosaeba » 8 agosto 2008, 10:17

Ancora una volta Straker piscia fuori dall'orinatoio.
Non vorrei sembrarvi noioso o antipatico con questi discorsi ma di fronte a certi post non posso starmene zitto.
Straker ancora una volta colpisce ancora ma pone degli spunti interessanti per discutere sui veivoli della seconda guerra mondiale.

Immagine
Clicca l'icona per leggere l'articolo di Straker e farti 2 risate.
Sono moltissimi i filmati e le foto ufficiali di aerei della seconda guerra mondiale ritratti, mentre non rilasciano alcuna scia di condensa. Questo punto è cruciale, laddove in alcuni ambienti si vuole instillare la convinzione che gli aerei del secondo conflitto mondiale rilasciavano abitualmente contrails.
Straker

I miei dubbi sono: la mancanza di foto di veivoli con scie di condensa a cosa è dovuto?Perchè?
Mi sono risposto, forse ingenuamente, in questo modo:
gli antenati dei nostri aerei erano meno veloci, meno potenti, quindi non potevano raggiungere altitudini e velocità che potessero dar luogo alla formazione di condense.
Dove sta scritto che in alcuni ambienti si vuole instillare la convinzione che le scie di condensa sono sempre esistiti?La prova è che in rete non si trovano molte foto a riguardo.

_ttp://www.riosaeba78.altervista.org/index.php?showtopic=226

Le scie di condensa sono sempre esistite?Discutiamone.
Grazie.



Quando ho dei dubbi su alcune cose si va dagli esperti giusto?!
Io ho delle curiosità sugli aerei della 2°GM e vengo da voi giusto?!
Fatti due risate con Straker su http://www.riosaeba78.altervista.org nella sezione debunker!

riosaeba
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 47
Iscritto il: 30 giugno 2008, 17:40

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da riosaeba » 8 agosto 2008, 12:36

Aggiornamento:

avevo scritto un commento da straker:
Salve a tutti,chi vi scrive è un maledetto ba**ardo.
Avrei alcune domande da farvi,sperando che Straker sia in vena "democratica" questa mattina:
come mai non si cita la quota di tangenza del B17 che è di 10000metri?
E dove sono i siti internet che dicono che gli aerei della WWII rilasciavano abitualmente le scie di condensa?
Ho scritto maledetto ba**ardo perchè così ci considerano.

risposta:
La quota di tangenza (a vuoto) è una cosa e la quota operativa, a pieno carico, è un'altra. Nell'articolo è evidenziato più volte che non è possibile effettuare bombardamenti di precisione da oltre 4.000 metri.
Oltre ad essere ba**ardo come i tuoi amichetti, sei pure scemo.
https://www.blogger.com/comment.g?blogI ... 243&page=1
Fatti due risate con Straker su http://www.riosaeba78.altervista.org nella sezione debunker!

Avatar utente
alx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 6 marzo 2008, 23:39

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da alx » 8 agosto 2008, 13:21

Esistono molte foto di contrails nel periodo WWII. Ma la maggior parte sono in libri o riviste e raramente vengono postate su internet. Chiaramente ci sono infinitamente più foto di aerei senza scie perchè:

1) Era molto più facile e comune fotografare un aereo a terra.

2) Le foto in volo venivano fatte prevalentemente a inizio o fine missione, quando non c'erano pericoli di caccia avversari e non c'era l'ingombro di maschere ossigeno e guanti riscaldati da alta quota.

3) In formazione era molto più ragionevole fotografare l'aereo accanto sul quale volavano gli amici.

4) le foto fatte in azione erano prevalentemente riprese di aerei avversari, aerei colpiti o sgancio di bombe.

Ma soprattutto....

... che senso aveva per un pilota o un mitragliere "sprecare" pellicola per fotografare delle striscie bianche...?

riosaeba
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 47
Iscritto il: 30 giugno 2008, 17:40

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da riosaeba » 8 agosto 2008, 16:06

E difatti è quel che penso io: all'epoca non essendoci ancora questa puerile,stupida fobia delle scie chimiche, non si pensava minimamente a fotografare la scia di condensa.
E intanto quei testoni amici di Straker mi offendono perchè non sanno rispondere.
Fatti due risate con Straker su http://www.riosaeba78.altervista.org nella sezione debunker!

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Aldus » 8 agosto 2008, 16:33

http://www.focus.it/Community/cs/forums ... hread.aspx

:mrgreen: :mrgreen:

Curioso poi che il signorino si permetta di darti dello scemo quando solo uno SCEMO con la S maiuscola arriverebbe a postare il disegno di un turbofan che non è un turbofan!
[smilie=to funny.gif]
http://www.focus.it/Community/cs/forums ... spx#259391



D'altronde da uno che scambia "Tupolev per droni" che cosa vorresti aspettarti?
:mrgreen: :mrgreen:

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da po-paolo » 8 agosto 2008, 16:45

beh idea geniale, si va su airliners e si scaricano le foto di aerei moderni ma senza scie di condensa. oppure una bella giornata secca e si fanno foto di aerei senza scia
raccogliendo poi tutte le foto senza scie, ecco risolto il problema delle scie chimiche! semplice, non esistono, non ne fanno, nel cielo non se ne vedono. dimostrato dalle foto, su 500 foto neanche una scia!
comodo :D


ci sono poche foto anche della guerra di indipendenza americana... ma non è che perchè ci sono poche foto, la guerra non c'era :lol:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9552
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da tartan » 8 agosto 2008, 17:00

Reggio Emilia qualche anno fa. Campionati italiani di volo in mongolfiera. Task: Dritti per almeno 6 km. Lancio del marker e poi dietrofront fino al punto di decollo.
Il vento per il ritorno lo trovo a 6000 piedi. Arranco fino sulla verticale del punto di decollo ma non getto il marker. Da quella quota chissà dove sarebbe finito. Calcolo che devo proseguire per almeno un altro km, quindi inizio a scendere il più velocemente possibile (fino a 2000 ft/min). Ad un certo punto, chissà perché, ho deciso di rallentare la discesa e ho lanciato il marker da circa 300 ft. Mi ero rimangiato circa 1,5 km ed ero stato deviato sulla sinistra di 400 m.
Domanda: di che si preoccupano quelli che dicono “oggi a Riccione c’erano almeno tre scie. Ci stanno inondando di sozzerie”.
Ammesso e non concesso che sia così, ma che ne sanno dove andranno a cadere quelle pesantissime particelle che si precipitano a terra a velocità folle?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15442
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da JT8D » 8 agosto 2008, 22:10

Aldus ha scritto:
Curioso poi che il signorino si permetta di darti dello scemo quando solo uno SCEMO con la S maiuscola arriverebbe a postare il disegno di un turbofan che non è un turbofan!
[smilie=to funny.gif]
http://www.focus.it/Community/cs/forums ... spx#259391



D'altronde da uno che scambia "Tupolev per droni" che cosa vorresti aspettarti?
:mrgreen: :mrgreen:
Fortissimo: ha pubblicato il disegno di un turbo puro (brutto fra l'altro) spacciandolo per un Turbofan :lol: :lol:
E poi senza dire nulla, quando qualcuno gli ha riferito la ca**ata (perchè non penso ci sia arrivato lui :lol: ) l'ha cambiato :lol: :lol:

Ma si rende conto di quanto è ridicolo oppure no? Che grande motorista :lol: :lol: :mrgreen:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

runner
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 167
Iscritto il: 26 novembre 2006, 14:22

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da runner » 8 agosto 2008, 22:40

... ci troviamo di fronte a uno dei lati più negativi della rete.
Tutti, all'ombra dei propri monitor, possono scrivere di tutto. Anche le più enormi scempiaggini. E trovare pure chi gli crede.

Prima, nell'era "pre-internet", se volevi pubblicare ca...volate simili spacciandole per informazione sottoforma di articolo dovevi perlomeno passare per un editore, per un comitato di redazione di un giornale che ti seppelliva dalle risate.

Sto dicendo una cosa lapalissiana, ma non dobbiamo mai dimenticarcela. In futuro i "complottisti", gli illuminati che vedono laddove noi comuni mortali non arriviamo, avranno sempre più seguito. O, almeno, faranno sempre più rumore.

runner
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 167
Iscritto il: 26 novembre 2006, 14:22

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da runner » 8 agosto 2008, 22:52

... scusate se ritorno sul tema ma le avete letti i commenti su quel blog? Si va dalle scie chimiche che non ci sono in Sardegna in questi giorni perché ci sono i politici in vacanza (o forse ora sono invisibili, scusate ma non ho capito bene), alla guerra meteorologica che gli USA fanno contro l'Iran provocando alluvioni.

Passando per le finte antenne dei telefonini, in realtà in mano ai militari.
Fantastici. No veramente: sono affascinanti ... :shock:

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15442
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da JT8D » 8 agosto 2008, 23:04

Ma la perla sono le ipotesi sugli inconvenienti agli aeromobili Qantas delle ultime settimane: una ritorsione dei poteri oscuri !! :lol: :lol:
Chissà se avrà un limite la loro comicità, poveretti :lol: !!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Santa
FL 150
FL 150
Messaggi: 1826
Iscritto il: 7 marzo 2008, 19:46
Località: Orbetello
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Santa » 9 agosto 2008, 4:32

http://www.youtube.com/watch?v=OvdnKnkPZr0

ecco un video fatto di persona da un malvagio spruzzatore :lol:

è un king air, anche lui produce contrails com'è ovvio che sia.

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Aldus » 9 agosto 2008, 6:57

Draklor ha scritto:Scusate ma queste foto qua il tizio le ha mai viste?

http://www.airliners.net/photo/USA---Ai ... id=1262888

http://www.airliners.net/photo/USA---Ai ... _id=NEXTID
Certo che no.
Se almeno avesse visto la seconda, non se ne sarebbe uscito con la stupidaggine del bombardamento fatto a 4000 metri. :mrgreen:
Infatti quel B-17G è a quota contrails (altro che 4000 metri!) e ha i portelli del vano bombe aperti (si vedono pure le bombe), per cui è prossimo a sganciare.

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Aldus » 9 agosto 2008, 7:21

JT8D ha scritto:
Fortissimo: ha pubblicato il disegno di un turbo puro (brutto fra l'altro) spacciandolo per un Turbofan :lol: :lol:
E poi senza dire nulla, quando qualcuno gli ha riferito la ca**ata (perchè non penso ci sia arrivato lui :lol: ) l'ha cambiato :lol: :lol:

Ma si rende conto di quanto è ridicolo oppure no? Che grande motorista :lol: :lol: :mrgreen:

Paolo
Che di motori aeronautici non ci capisce uno zero di niente, è assodato.
Ma la cosa veramente folle è che non sa come si usa un motore di ricerca immagini per trovare un'immagine! :shock:
:mrgreen: :mrgreen:

Che dite...gli spieghiamo come si fa?
Ma sì dai, oggi siamo benevoli. :mrgreen:
1- Andare su google images http://images.google.it/imghp?hl=it&tab=wi
2- Scrivere dentro il rettangolino la parola "turbofan".
3- Premere "Invio" sulla tastiera.

Et voilà, guardate quanti bei disegnini di turbofan vengono fuori!
E' così difficile? :mrgreen:
Per un tarato probabilmente sì!

Avatar utente
alx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 6 marzo 2008, 23:39

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da alx » 9 agosto 2008, 8:22

Draklor ha scritto:Scusate ma queste foto qua il tizio le ha mai viste?
Eppure basta cercare un attimino su Airliners...

http://www.airliners.net/photo/USA---Ai ... id=1262888

http://www.airliners.net/photo/USA---Ai ... _id=NEXTID
Certo che le ha viste, ma dice che sono contraffatte. Anzi, ci sono i poteri oscuri che vagano casa per casa per sostituire libri, riviste, videocassette originali e simili dove non c'è traccia di contrails con alte opportunamente falsificate dai "militari"...

Avatar utente
neutrinomu
FL 150
FL 150
Messaggi: 1542
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 13:00

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da neutrinomu » 9 agosto 2008, 12:00

Ciao a tutti, stavolta non ci voglio perdere tanto tempo... :wink:

E' semplicemente una panzana, i bombardieri della WWII le scie le rilasciavano eccome! Soltanto che proprio a causa di queste scie erano facilmente individuabili sia dalla caccia nemica che dalle postazioni di osservazioni a terra. Per questo motivo si preferiva evitare le missioni operative nelle giornate in cui si sarebbero formate contrails. A questo proposito ricordo il bombardamento di Norimberga del 30 marzo 1944 che si risolse in un mezzo disastro per l'aviazione alleata, proprio perché le formazioni di bombardieri erano visibilissime a causa delle contrails

http://www.century-of-flight.net/Aviati ... emberg.htm


Harris liked to pick targets of symbolic importance. Nuremberg was one of those - Hitler had called it the most German of German cities. It was the birthplace of the Third Reich, the scene of the massive night rallies glorified in Nazi propaganda films.

So anxious was Harris to destroy Nuremberg that he scheduled the bombing mission there on a night with clear moonlight, When crews would normally been allowed to stand down. Harris was hoping there would be enough cloud to hide his bomber stream, so a mosquito weather plane was dispatched to scout the German skies.

At 3:30 p.m., the weather plane returned from its mission.

R.G. DALES:

I went straight to the phone - a direct line to Bomber Command. All the group captains come on the line simultaneously at their bases. Now I told them it was so clear, we left a long vapour trail in the sky. The only place we saw high banks of clouds was over the target, Nuremberg.

Some of Harris's advisors tried to talk him out of the mission. In spite of everything, Harris was determined to press on.

On the evening of March 30,1944, the crew of aircraft W for Willy was one of 782 bombers preparing to depart for Nuremberg. Jim Moffat was in the tail turret; Lloyd Smith in the mid upper gun. As the crews started their Rolls Royce Merlin engines, the sense of apprehension only increased. Many were still hoping for the sign to stand down, for the mission to be scrubbed.

Some crew members distracted themselves with their jobs. Others said they started to pray for the first time in their lives.

The stream this night was to be 68 miles long (!). It was designed to pass over Nuremberg in 17 minutes, to concentrate the destructive power of the raid.

It was dusk by the time the last bombers lifted into the sky. When the planes got above the clouds though, and started to form up into the stream, all the air crews were struck by the same unfamiliar and unwelcome feeling. In the moonlight they were fully exposed and vulnerable.

Some navigators turned on their new H2S Radar, not realizing that instantly gave away their position to German Fighter Squadrons.

As Bomber W for Willy approached Nuremberg, a German fighter appeared on its tail. The pilot banked the plane steeply and narrowly escaped.

Finally, the target was visible, with colored target marker flares dropped from the pathfinder aircraft in the lead. The bomb doors were opened, the bomb aimers stared down into the building inferno, and the crew held its breath.

On the night of the Nuremberg raid, 96 bombers failed to return. 545 airmen died, more airmen killed in one night than died during the entire battle of Britain.

Nuremberg was Harris' worst defeat, but in his memoirs, which go on at great length about his favourite raids like Hamburg, there is not a single mention of the Nuremberg raid. His obsession with destroying German cities and civilians would continue to the end of the war.


Altri link, dove si racconta la stessa storia:
http://homepage.ntlworld.com/billchurch ... mberg.html
http://samilitaryhistory.org/vol043lf.html

Ho anche letto un libro che propugnava anche per questo episodio una teoria del complotto... Gli aerei alleati sarebbero stati mandati deliberatamente al massacro solo per rendere credibili ai tedeschi le affermazioni di spie doppiogiochiste in previsione della ampia campagna di disinformazione da mettere in atto poco prima dello sbarco in Normandia. Ma personalmente mi sembra una ipotesi molto fantasiosa...
Swishhhhh! Faster than light! :scrambleup:

Avatar utente
Santa
FL 150
FL 150
Messaggi: 1826
Iscritto il: 7 marzo 2008, 19:46
Località: Orbetello
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Santa » 9 agosto 2008, 12:21

Draklor ha scritto:
Santa ha scritto:http://www.youtube.com/watch?v=OvdnKnkPZr0

ecco un video fatto di persona da un malvagio spruzzatore :lol:

è un king air, anche lui produce contrails com'è ovvio che sia.
Quindi vuol dire che anch'io sarei uno spruzzatore...!!!
eccèèèèèrto! :mrgreen:
cosa si prova? :lol:

Avatar utente
neutrinomu
FL 150
FL 150
Messaggi: 1542
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 13:00

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da neutrinomu » 9 agosto 2008, 12:22

Ecco qua una bella foto di B17 e B47 (2 minuti di ricerca con Google...). Che dite, qualcuno può spiegare a Straker che sono stati inventati i motori di ricerca? :mrgreen:

Oppure quelli sono UFO? :? :alien:
Allegati
TopCoverPhoto.jpg
Swishhhhh! Faster than light! :scrambleup:

Avatar utente
Santa
FL 150
FL 150
Messaggi: 1826
Iscritto il: 7 marzo 2008, 19:46
Località: Orbetello
Contatta:

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Santa » 9 agosto 2008, 13:02

Immagine
evidentemente no, nessuno glie l'ha detto!! :mrgreen:

Avatar utente
gianloria
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 19 dicembre 2006, 12:20
Località: Alighera

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da gianloria » 9 agosto 2008, 14:22

neutrinomu ha scritto:Ciao a tutti, stavolta non ci voglio perdere tanto tempo... :wink:

E' semplicemente una panzana, i bombardieri della WWII le scie le rilasciavano eccome! Soltanto che proprio a causa di queste scie erano facilmente individuabili sia dalla caccia nemica che dalle postazioni di osservazioni a terra. Per questo motivo si preferiva evitare le missioni operative nelle giornate in cui si sarebbero formate contrails. A questo proposito ricordo il bombardamento di Norimberga del 30 marzo 1944 che si risolse in un mezzo disastro per l'aviazione alleata, proprio perché le formazioni di bombardieri erano visibilissime a causa delle contrails
No!Ma dai????Quando venivano avvistati non bombardavano?????E che gusto c'è??

Mhà.....sempre ppiù attonito.
A proposito, mi sono chiesto una cosa: gli aa/mm per noi si dividono (tra i tanti modi) in aa/mm di Stato, privati, equiparabili ad aa/mm di Stato. Quelli che rilasciano le scie chimiche come li devo considerare? Che se al simulatore mi si prospetta una situazione così non so che fare!
"la pace e la senerità del cuore derivano dal fare ciò che riteniamo giusto e doveroso,non dal fare quello che gli altri dicono e fanno"
Ghandi.

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Ashaman » 9 agosto 2008, 17:48

gianloria ha scritto: A proposito, mi sono chiesto una cosa: gli aa/mm per noi si dividono (tra i tanti modi) in aa/mm di Stato, privati, equiparabili ad aa/mm di Stato. Quelli che rilasciano le scie chimiche come li devo considerare? Che se al simulatore mi si prospetta una situazione così non so che fare!
Scusa, di che simulatore stai parlando? Se X-plane, i tuoi aerei simulati per spargimento scie chimiche basta che li metti in una cartella apposita nella cartella Aircraft, mentre invece in FS devi editare il Aircraft.cfg dell'aereo in oggetto e trovare la stringa ui_manufacturer= per la marca e ui_type= per la descrizione di modello.

Ma dimmi piuttosto, ci sono nuovi aerei simulati che hanno l'opzione dell'irroramento virtuale? Me ne segnali un paio di buoni?

:mrgreen:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Aldus » 9 agosto 2008, 18:07

neutrinomu ha scritto:Ecco qua una bella foto di B17 e B47 (2 minuti di ricerca con Google...). Che dite, qualcuno può spiegare a Straker che sono stati inventati i motori di ricerca? :mrgreen:

Oppure quelli sono UFO? :? :alien:
Ma certo, che domande, sono astronavi rettiliane "travestite" da bombardieri della seconda guerra mondiale.
Possibile che non lo vedi? :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
gianloria
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 19 dicembre 2006, 12:20
Località: Alighera

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da gianloria » 9 agosto 2008, 18:27

Ashaman ha scritto:
gianloria ha scritto: A proposito, mi sono chiesto una cosa: gli aa/mm per noi si dividono (tra i tanti modi) in aa/mm di Stato, privati, equiparabili ad aa/mm di Stato. Quelli che rilasciano le scie chimiche come li devo considerare? Che se al simulatore mi si prospetta una situazione così non so che fare!
Scusa, di che simulatore stai parlando? Se X-plane, i tuoi aerei simulati per spargimento scie chimiche basta che li metti in una cartella apposita nella cartella Aircraft, mentre invece in FS devi editare il Aircraft.cfg dell'aereo in oggetto e trovare la stringa ui_manufacturer= per la marca e ui_type= per la descrizione di modello.

Ma dimmi piuttosto, ci sono nuovi aerei simulati che hanno l'opzione dell'irroramento virtuale? Me ne segnali un paio di buoni?

:mrgreen:
Il simulatore di controllo all'Academy Enav.
Quelli per l'irroramento sto cercando qualcosa di buono, con quelli che ti scrivono "monello" e "birbante" su internet.

Ciauz!
"la pace e la senerità del cuore derivano dal fare ciò che riteniamo giusto e doveroso,non dal fare quello che gli altri dicono e fanno"
Ghandi.

riosaeba
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 47
Iscritto il: 30 giugno 2008, 17:40

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da riosaeba » 9 agosto 2008, 20:35

Grazie ragazzi, ridendo e scherzando mi sto guardando delle belle foto e leggo cose interessanti sulla WWII.
:bounce:
Fatti due risate con Straker su http://www.riosaeba78.altervista.org nella sezione debunker!

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Ashaman » 10 agosto 2008, 14:01

Certo che con sta povera gente (in senso dispregiativo) stiamo raggiungendo vette abissali di idiozia mai vista prima sull'argomento. :crazy:

Ora magari salta fuori che durante la seconda guerra gli aerei oltre a bombardare (cosa di per se disdicevole) stavano facendo le prove generali per spruzzare elementi chimici per aria. :banghead:

Parla a proposito di arrampicarsi sugli specchi. :specchio:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
gianloria
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 19 dicembre 2006, 12:20
Località: Alighera

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da gianloria » 12 agosto 2008, 17:14

Ashaman ha scritto:Certo che con sta povera gente (in senso dispregiativo) stiamo raggiungendo vette abissali di idiozia mai vista prima sull'argomento. :crazy:

Ora magari salta fuori che durante la seconda guerra gli aerei oltre a bombardare (cosa di per se disdicevole) stavano facendo le prove generali per spruzzare elementi chimici per aria. :banghead:

Parla a proposito di arrampicarsi sugli specchi. :specchio:
SI si,inoltre comunicavano con gli alieni per ricevere aiuti intergalattici per vincere la guerra, viaggiavano nel tempo e distribuivano copie gratuite dei quotidiani. Ed è tutto vero!!! Dimostrate il contrario!
"la pace e la senerità del cuore derivano dal fare ciò che riteniamo giusto e doveroso,non dal fare quello che gli altri dicono e fanno"
Ghandi.

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Ashaman » 13 agosto 2008, 13:05

gianloria ha scritto:
Ashaman ha scritto:Certo che con sta povera gente (in senso dispregiativo) stiamo raggiungendo vette abissali di idiozia mai vista prima sull'argomento. :crazy:

Ora magari salta fuori che durante la seconda guerra gli aerei oltre a bombardare (cosa di per se disdicevole) stavano facendo le prove generali per spruzzare elementi chimici per aria. :banghead:

Parla a proposito di arrampicarsi sugli specchi. :specchio:
SI si,inoltre comunicavano con gli alieni per ricevere aiuti intergalattici per vincere la guerra, viaggiavano nel tempo e distribuivano copie gratuite dei quotidiani. Ed è tutto vero!!! Dimostrate il contrario!
Come puoi dimostrare il contrario, solo se pensi all'esperimento di dislocazione spazio-temporale di Philadelphia, tutti gli ufo che si sono schiantati, non solo in America, ma anche Russia (si dice per un difetto del sistema MLS sperimentale per fare atterrare gli ufo amici) e tutti i casini di cui si dice... ci sono prove schiaccianti che è vero.

Come chi me l'ha detto? Ma mio cugggino, ovviamente, e di lui ci si può fidare ciecamente. :roll:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
neutrinomu
FL 150
FL 150
Messaggi: 1542
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 13:00

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da neutrinomu » 22 agosto 2008, 19:03

Straker sputtanato da Perle Complottiste :lol:

http://complottismo.blogspot.com/2008/0 ... raker.html
Swishhhhh! Faster than light! :scrambleup:

Avatar utente
classezara
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 509
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 10:42
Località: Como

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da classezara » 22 agosto 2008, 19:58

Ragazzi mi dispiace andare controcorrente... ma a me questi simpaticoni fanno solo ridere :lol:

Temo (per loro) che se continueranno a vaneggiare in questo modo possano incappare in qualche TSO
:nurse:

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Aldus » 22 agosto 2008, 20:46

neutrinomu ha scritto:Straker sputtanato da Perle Complottiste :lol:

http://complottismo.blogspot.com/2008/0 ... raker.html
Come se fosse la prima volta! :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
struzzovolante
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1008
Iscritto il: 2 luglio 2008, 14:23
Località: LIRE

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da struzzovolante » 22 agosto 2008, 23:22

Posso permettermi un piccolo sfogo? Che palle questi delle scie chimiche, il furore religioso con cui difendono le loro tesi cretine inizia a darmi fastidio. Le scie di condensa erano uno degli incubi degli equipaggi dei bombardieri della seconda guerra mondiale, molti di loro sono ancorra vivi, perché straker non ci parla?
Qualsiasi motore a combustione emette condensa e se vola fa una scia, basta che i valori di fattori quali umidità, temperatura e pressione si incrocino a determinati livelli. Quando straker va a sciare d'inverno e fa freddo e l'umidità è alta anche la sua macchina fa condensa dallo scappamento, se volasse lascierebbe una scia!
Ho dato un'occhiata al sito dei complottisti e mi sono venuti i brividi, ci sono foto satellitari dell'Italia con formazioni nuvolose e didascalie del tipo "qui stanno cambiando le condizioni atmosferiche sulle regioni adriatiche", allucinante. Oltre a conoscere un pò il mondo dell'aviazione che mi affascina de sempre, ho qualche piccola nozione di meteorologia, dato che mi occupo di rischi atmosferici da quasi 20 anni, è il mio lavoro. Leggere tante cretinate alla fine stanca. Tutti i governi di tutti gli stati sovvenzionano l'assicurazione contro le avversità atmosferiche con centinaia di milioni di euro all'anno proprio perché il clima è una cosa assolutamente incontrollabile, in italia lo fanno con una cosa che si chiama Fondo di Solidarietà Nazionale per il quale vengono stanziati parecchi soldi, se si riuscisse a controllare il clima facendo fare su e giù a qualche aereo perché stanzierebbero tutti questi soldi?
La verità è che loro hanno bisogno di credere nel complotto delle scie chimiche, è la religione sull'altare della quale sacrificano qualsiasi ragionamento logico, allora lasciamoli soli a professare la loro religione nel tempio degli ottusi.
Scusate lo sfogo


P.S. se lo incontro gliela lascio io una scia chimica, così lo faccio contento :badairday:

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8425
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da mcgyver79 » 22 agosto 2008, 23:27

struzzovolante ha scritto:P.S. se lo incontro gliela lascio io una scia chimica, così lo faccio contento :badairday:
Se lo incontri... ti spaventi a scappi!! :mrgreen:

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da Ashaman » 23 agosto 2008, 21:58

struzzovolante ha scritto:Posso permettermi un piccolo sfogo?

<omissis>
Guarda, sfondi una porta aperta. Purtroppo non puoi certo andare li e far loro chiudere la bocca solo perché sparano hazzate come se stessero per passare di moda. Sarebbe fascista il reprimere le altrui idee e il diritto di esporle, e sarebbe scendere al loro livello censurare le loro idiozie solo perché a noi danno sui nervi (come fanno loro quando qualcuno si azzarda a pubblicare sul quel povero concetto di sito un intervento "contro-rivoluzionario").

Che poi dette idee siano stupide è chiaro anche mio nipote di 10 anni. Noi, per rimanere nel legale e nel pulito, possiamo solo organizzare cori di "scemo, scemo" e sputtanarlo con la verità per ogni idiozia da lui esposta. :dontknow:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
struzzovolante
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1008
Iscritto il: 2 luglio 2008, 14:23
Località: LIRE

Re: Riguardo i veivoli della WWII e scie di condensa

Messaggio da struzzovolante » 24 agosto 2008, 13:58

Sono d'accordo con te Ashaman, nessuo vuole chiudere la bocca a nessuno, certo che tra esporre tesi false, dare una spiegazione scentifica anch'essa falsa e poi chiedere soldi (perché sul loro sito chiedono di contribuire) per portare avanti una campagna basata sulle suddette tesi false io ci vedo qualcosa di differente dall'esporre semplicemente le proprie idee.
Ciao e buona giornata

Rispondi