Un'altra fifona...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 30 aprile 2009, 18:21

figurati eire
ti do un altro consiglio:
non imbottirti di farmaci,ma tienili con te in tasca
così avrai una sicurezza psicologica di avere con te i farmaci però non li assumere,vedrai con un po di tempo non ne sentirai più l'esigenza
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 30 aprile 2009, 18:51

_Eire_ ha scritto:Una cosa: io so che è deleterio, ma è normale che mi vada a cercare in giro notizie/filmati/foto di incidenti aerei passati? Mi sento una gran cog***a ma è più forte di me
Senti io seguo quasi tutti i documentari di National Geografic Channel e Discovery Channel che riguardano incidenti aerei......ma lo faccio soprattutto per conoscere le cause e soprattutto come si muovono le autorità....però come hanno gia detto gli altri non è proprio l'ideale per chi ha paura del volo....perchè finirsti col stare più in ansia con domande tipo: "ma il pilota avra sentito bene quello che gli ha detto il controllore?" oppure "il tecnico avra fatto i calcoli carburante giusti?".
detto questo ti auguro vivamente di "guarire" perchè l'aereo è un bellissimo mezzo
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Peretola » 30 aprile 2009, 19:38

_Eire_ ha scritto: Ho letto un bel po' di thread ultimamente e devo dire che lì per lì mi tranquillizzo, poi però rimonta la paura e mi chiedo come abbiano fatto gli altri a superarla...
Una cosa: io so che è deleterio, ma è normale che mi vada a cercare in giro notizie/filmati/foto di incidenti aerei passati? Mi sento una gran cog***a ma è più forte di me :( sta diventando una specie di ossessione e non voglio...
Ciao Eire! Come capirai dal mio nick sono di Firenze (tu ci studi e basta o sei di qua?) e ho una passione viscerale per lo scalo fiorentino. Devo dire che il nostro aeroportino non è il più adatto da osservare se uno ha un po' di fifa del volo: pista corta, salite e discese abbastanza vertiginose, monte morello.... :mrgreen: :mrgreen:
Per venire alla tua domanda: se la tua pulsione è quella di "indagare" su altri incidenti per quanto riguarda la mia opinione puoi anche farlo. Non credo abbia effetto solo negativo e te lo dico perchè su di me ha funzionato! Sono un ex fifone, guarito dopo dosi abbondanti di "Mayday disastri aerei" e "quei secondi fatali" (trasmessi su National Geographic Channel), ricostruzioni abbasatnza accurate di molteplici incidenti. Capire il perchè di determinate sciagure mi ha tolto numerosi dubbi riguardo la sicurezza degli aerei e ho capito che, dopo ogni incidente, volare è sempre più sicuro perchè è stato posto rimedio a degli errori che nessuno più ripeterà. Dunque non sentirti cogliona o maniaca...Se però ti accorgi che dopo la visione di tutto ciò sei più agitata di prima, ti consiglio vivamente di interrompere la "terapia d'urto" :wink:
Per quanto riguarda la descrizione del tuo volo di ritorno dal Belgio (suppongo sempre con Ryanair) ti posso dire solo una cosa: tutto quello che hai descritto è perfettamente NORMALE sui voli di quella compagnia: sì, le hostess ridacchiano spesso durante il briefing di sicurezza; sì, a bordo vengono imbarcati i più repellenti rappresentanti che la razza umana possa partorire (compreso me :twisted: :twisted: ) e i bambini sono più simili a dei gremilins che hanno pasteggiato dopo mezzanotte che a quei tesori di infanti che vediamo nelle pubblicità; sì, gli arredamenti di alcuni velivoli ryan sono un po' datati e logori e, infine...sì, viaggiare Ryanair significa provare per molti aspetti l'esperienza di un viaggio in treno in india (per restare alla mia personale esperienza: mazzata sulle pa..e da parte di un nerboruto steward teutonico, vicino di posto svedese (grassoccio...) che dieci minuti dopo il decollo estrae dallo zaino il panino di Mc donald's e si mette a mangiarlo inzaccherandomi, figli di coppia francese che mi assordano durante tutto il volo con i rumorini dei giochini dei loro cellularini (lasciati ovviamente accesini dai genitori, freschi sposini...scusate, ormai dovevo finire i diminutivi.)
Però: se Ryanair vola vuol dire che rispetta tutte le norme di sicurezza (molto severe in europa) e personalmente, al di là degli episodi macchiettistici che ho scritto sopra, volando con loro mi sono sempre trovato bene...Voli in orario (se non in anticipo), buona assistenza e buoni prezzi (che però fanno anche sì che si debba rinunciare a qualche "coccola" presente volando con altre compagnie).
Comunque, già il fatto che tu riesca a salire a bordo di un aereo e a stare abbastanza tranquilla mi porta a dirti che non sei un caso disperato e che devi soltanto acquisire un po' di tranquillità. Ma, a parte il sogno e Lost (che considero quanto di peggio la fantascienza abbia partorito negli ultimi 20 anni - so che mi beccherò una selva di insulti per questa affermazione :lol: ), non ho capito cosa precisamente temi del volare: lo stare chiusa? Il precipitare? un guasto a caso? Se mi spieghi più precisamente vedo di aiutarti ancora meglio...Un saluto a te e al polo universitario di Sesto!!!!
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 30 aprile 2009, 21:33

Peretola ha scritto:
_Eire_ ha scritto: Ho letto un bel po' di thread ultimamente e devo dire che lì per lì mi tranquillizzo, poi però rimonta la paura e mi chiedo come abbiano fatto gli altri a superarla...
Una cosa: io so che è deleterio, ma è normale che mi vada a cercare in giro notizie/filmati/foto di incidenti aerei passati? Mi sento una gran cog***a ma è più forte di me :( sta diventando una specie di ossessione e non voglio...
Ciao Eire! Come capirai dal mio nick sono di Firenze (tu ci studi e basta o sei di qua?) e ho una passione viscerale per lo scalo fiorentino. Devo dire che il nostro aeroportino non è il più adatto da osservare se uno ha un po' di fifa del volo: pista corta, salite e discese abbastanza vertiginose, monte morello.... :mrgreen: :mrgreen:
Per venire alla tua domanda: se la tua pulsione è quella di "indagare" su altri incidenti per quanto riguarda la mia opinione puoi anche farlo. Non credo abbia effetto solo negativo e te lo dico perchè su di me ha funzionato! Sono un ex fifone, guarito dopo dosi abbondanti di "Mayday disastri aerei" e "quei secondi fatali" (trasmessi su National Geographic Channel), ricostruzioni abbasatnza accurate di molteplici incidenti. Capire il perchè di determinate sciagure mi ha tolto numerosi dubbi riguardo la sicurezza degli aerei e ho capito che, dopo ogni incidente, volare è sempre più sicuro perchè è stato posto rimedio a degli errori che nessuno più ripeterà. Dunque non sentirti cogliona o maniaca...Se però ti accorgi che dopo la visione di tutto ciò sei più agitata di prima, ti consiglio vivamente di interrompere la "terapia d'urto" :wink:
Per quanto riguarda la descrizione del tuo volo di ritorno dal Belgio (suppongo sempre con Ryanair) ti posso dire solo una cosa: tutto quello che hai descritto è perfettamente NORMALE sui voli di quella compagnia: sì, le hostess ridacchiano spesso durante il briefing di sicurezza; sì, a bordo vengono imbarcati i più repellenti rappresentanti che la razza umana possa partorire (compreso me :twisted: :twisted: ) e i bambini sono più simili a dei gremilins che hanno pasteggiato dopo mezzanotte che a quei tesori di infanti che vediamo nelle pubblicità; sì, gli arredamenti di alcuni velivoli ryan sono un po' datati e logori e, infine...sì, viaggiare Ryanair significa provare per molti aspetti l'esperienza di un viaggio in treno in india (per restare alla mia personale esperienza: mazzata sulle pa..e da parte di un nerboruto steward teutonico, vicino di posto svedese (grassoccio...) che dieci minuti dopo il decollo estrae dallo zaino il panino di Mc donald's e si mette a mangiarlo inzaccherandomi, figli di coppia francese che mi assordano durante tutto il volo con i rumorini dei giochini dei loro cellularini (lasciati ovviamente accesini dai genitori, freschi sposini...scusate, ormai dovevo finire i diminutivi.)
Però: se Ryanair vola vuol dire che rispetta tutte le norme di sicurezza (molto severe in europa) e personalmente, al di là degli episodi macchiettistici che ho scritto sopra, volando con loro mi sono sempre trovato bene...Voli in orario (se non in anticipo), buona assistenza e buoni prezzi (che però fanno anche sì che si debba rinunciare a qualche "coccola" presente volando con altre compagnie).
Comunque, già il fatto che tu riesca a salire a bordo di un aereo e a stare abbastanza tranquilla mi porta a dirti che non sei un caso disperato e che devi soltanto acquisire un po' di tranquillità. Ma, a parte il sogno e Lost (che considero quanto di peggio la fantascienza abbia partorito negli ultimi 20 anni - so che mi beccherò una selva di insulti per questa affermazione :lol: ), non ho capito cosa precisamente temi del volare: lo stare chiusa? Il precipitare? un guasto a caso? Se mi spieghi più precisamente vedo di aiutarti ancora meglio...Un saluto a te e al polo universitario di Sesto!!!!
Ciao Peretola!!
Anche a me piace l'aereoporto fiorentino...mi fa un po' tenerezza :mrgreen: piccino piccino, stretto fra una montagna e l'autostrada ma alla fine fa sempre il suo dovere :mrgreen: Mi piace un sacco quando gli aerei decollano dal versante di monte Morello e io ci passo sotto con l'autobus! Una volta ha decollato proprio mentre passavo ed è stato veramente ganzo XD
Comunque sono mugellana, non proprio fiorentina... abito in Mugello da sempre e faccio la pendolare tutti i giorni ( :drunken: )

Devo scrivere velocemente perchè devo andare e quindi ti dirò meglio poi, semmai, comunque la mia paura principale è quella di cadere e quindi morire. Mi fa paura l'idea di quello che si potrebbe provare mentre si precipita...
Non ho paura a stare chiusa, il guasto mi farebbe paura solo se comportasse un grave incidente o comunque momenti di panico a bordo...

La descrizione che fai dei voli Ryanair mi ha fatto morire :lol: è la radiografia del mio volo di ritorno da Bruxelles XD

Su Lost non preoccuparti...ho visto 5 episodi (giusto il necessario per andare in paranoia XD) e non li ho trovati niente di che, quindi almeno da me la selva di insulti non la prendi XD

Mi fa piacere che tu non mi consideri un caso disperato...la cosa mi tranquillizza un po': vuol dire che ho qualche speranza di farcela! :mrgreen:
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 30 aprile 2009, 21:37

EIRE non esistono casi disperati nell'ambito PdV.

Semmai si è un pò più cocciuti, delle volte. Ma niente di troppo grave.

:wink:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 30 aprile 2009, 21:45

eire hai detto la maggior paura è quella di "cadere"

spiegaci nel dettaglio questa paura
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 1 maggio 2009, 11:40

giova- ha scritto:eire hai detto la maggior paura è quella di "cadere"

spiegaci nel dettaglio questa paura
No beh, non è il fatto di "cadere" che mi fa paura...forse mi sono spiegata male. E' la paura che l'aereo, per un motivo X, possa precipitare e che quindi io possa morire.
Le domande più frequenti che mi faccio in momenti di paranoia sono "cosa sentirei se dovesse accadere?", "quanto durerebbe?", "quanto soffrirei?" e quindi inizio a immaginare le varie possibilità, ovviamente basate su una interpretazione molto personale dei documentari del national geographic che ho visto su youtube XD

Tutte le volte che mi dico che devo stare tranquilla perchè sono eventi statisticamente molto improbabili all'inizio mi calmo (solitamente pensando a quanti aerei decollano ogni giorno e a quanti pochi, a volte punti, incidenti mortali accadono in un anno) ma dopo pochissimo il solo fatto che la probabilità non sia 0 netto ma 0,000000001 (tanto per dire un infimo numero a caso) mi manda fuori di cervello: non è successo fino a ora ma A ME potrebbe sempre succedere...potrei essere quella probabilità su un miliardo che accada.
E purtroppo, come non mi fido dell'uomo e delle macchine (costruite dall'uomo), non mi fido nemmeno della matematica: le variabili esistono e sono quelle che in questi casi non mi fanno stare tranquilla :(

Non so se anche questo derivi dalla voglia di tenere tutto sotto controllo, o dal fatto che sono una persona tendente a sviluppare fobie (fate conto che ultimamente sono pure diventata ipocondriaca, più che altro fobica nei confronti di malattie gravi, e soffro di diversi disturbi psicosomatici, non so, probabilmente una predisposizione c'è... :cry: )
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 1 maggio 2009, 13:02

Bé senza dubbio parte di quelle domande sono un pò fozate dal fatto che guardi quella cose lì, che non dovresti mica guardare.

:D

Circa l'ultimo paragrafo hai mai provato a chiedere a qualcuno?
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 1 maggio 2009, 13:17

come è possibile diventare ipocondriaci tutto d'un colpo....ho sempre creduto che uno ci nasceva ipocondriaco...non che lo diveniva....
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 1 maggio 2009, 13:32

Slowly ha scritto:Bé senza dubbio parte di quelle domande sono un pò fozate dal fatto che guardi quella cose lì, che non dovresti mica guardare.

:D
Eh...immagino... :(
Slowly ha scritto:Circa l'ultimo paragrafo hai mai provato a chiedere a qualcuno?
E' una cosa recentissima, credo sia da gennaio più o meno che ho questi disturbi. Ne ho parlato col medico quando si è accorto che qualcosa non andava ma lui mi ha detto (come carattere un po' mi conosce, è un amico dei miei) che secondo lui era dovuto al periodo di forte stress che ho ultimamente. Mi ha detto di aspettare la laurea prima di andare da uno psicologo perchè dovrebbe risolversi tutto da solo.

Solo ora che mi sono venuti fuori questi disturbi comunque ho realizzato di essere una persona potenzialmente ansiosa e "paurosa"... capisco anche meglio il perchè di tutta quella paura dell'aereo: mi sembrava molto più inspiegabile quando ero (apparentemente) una del genere vado-per-la-mia-strada-e-riesco-sempre-spacco-tutto-mi-sento-la-meglio che adesso....

@Fabio: funziona così. Fino a un certo periodo sei tranquillissimo e non te ne frega niente delle malattie. Poi, magari in un momento particolare in cui sei particolarmente sensibile, magari ti viene un banalissimo mal di testa che dura qualche giorno e tu ti convinci di avere un tumore. Non ci sono spiegazioni, te ne convinci e basta. Non bastano le rassicurazioni del medico (e nemmeno i risultati delle analisi!) tu sei convinta di quello e basta. Il mal di testa mi è durato due mesi e per due mesi ho attraversato una sorta di depressione che mi spingeva a stare in casa, ad andare a "lavoro" con un immenso sforzo, riuscivo solo a pensare alla malattia.
Adesso mi sta succedendo la stessa cosa col mal di pancia.
Ci sono tanti tipi di ipocondria, io non sono l'ipocondriaca che gira con la mascherina o si lava le mani col disinfettante per non prendere l'influenza, sono una di quelli che hanno la così detta "fobia del cancro". E, come molti altri tipi di fobia e/o disturbo psicologico, può venire fuori in qualsiasi momento della vita in relazione a cause diverse.
Credo che la cosa nel mio caso si sia originata da tanti fattori: il fatto di lavorare in un laboratorio chimico, un momento particolarmente stressante, il fatto di studiare spesso i meccanismi del cancro in vari corsi universitari, la non fiducia verso le persone (e quindi anche verso i medici)...
Spero solo che passi alla svelta
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 1 maggio 2009, 13:50

allora:
dici che hai paura nel caso Muori;ma fino a prova contraria a meno di essere parente stretto stretto del Nazareno che dopo tre giorni è tornato a salutarci,mi pare che anche tu come tutti un giorno debba morire.Certo ognuno di noi spera il più tardi possibile ma comunque volenti o nolendi quel giorno verrà per ciascuno di noi e già accettare questo significa essere un po più consapevoli.
dici che l'aereo precipita:bene e perchè dovrebbe precipitare?se perde un motore?No non cade.Se si spengono i motori?No nemmeno in quel caso.Se cè un avaria?No nemmeno.quindi perchè pensi che l'aereo dovrebbe precipitare??

poi parlavi di statistica:dici che a te anche se la probabilità è una su un miliardo comunque una c'è.Ma il fatto che è una su un miliardo dovrebbe farti stare più tranquilla.Ti cito l'esempio di un film,non sò se l'hai visto,il film è Scemo + Scemo interpretato da Jim Carrey.
Nel film in coppia con un amico interpretava un idiota fuori di testa,tonto all'ennesima potenza.In una parte del film dopo aver fatto un favore a una bella donna di cui poi si era invaghito,lui chiede a lei quante possibilità ci fossero che si mettessero insieme.Lei ovviamente dato che lui era tonto e brutto come la peste non si sarebbe mai messa con uno come lui,ma siccome lui era stato gentile allora cercò il modo migliore per respingerlo dicendogli che le probabilità che loro si fidanzassero era di una su un milione,(quindi di scordarselo)ma lui cosa fece?esultò felice dicendo che comunque una c'era!!
Ti ho fatto questo esempio per dirti che il numero della probabilità è determinante,una su un miliardo non è come una su dieci,una cè ma è moltissimo improbabile che accada!
Tra l'altro non esiste lo zero assoluto in nessun caso,di nessun genere,di nessuna azione o avvenimento i nquesta vita..ogni cosa è soggetta a margine di errore.ogni cosa.
E non faccio l'esempio valido di usare l'auto(statisticamente pericolosissima) ma ad esempio di deglutire la saliva.noi spesso deglutiamo la saliva normalmente durante i minuti per una questione fisiologica,ma anche la saliva stesso se magari ci va di traverso e magari dormiamo potrebbe soffocarci!
non esiste lo zero assoluto eire,bisogna accettare almeno un minimo margine di "imprevisto"
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 1 maggio 2009, 14:14

quoto....ha ragionissima giova
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 1 maggio 2009, 14:16

Si bé, un pò pessismista ma tecnicamente corretto.

:D
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 2 maggio 2009, 12:00

giova- ha scritto:allora:
dici che hai paura nel caso Muori;ma fino a prova contraria a meno di essere parente stretto stretto del Nazareno che dopo tre giorni è tornato a salutarci,mi pare che anche tu come tutti un giorno debba morire.Certo ognuno di noi spera il più tardi possibile ma comunque volenti o nolendi quel giorno verrà per ciascuno di noi e già accettare questo significa essere un po più consapevoli.
dici che l'aereo precipita:bene e perchè dovrebbe precipitare?se perde un motore?No non cade.Se si spengono i motori?No nemmeno in quel caso.Se cè un avaria?No nemmeno.quindi perchè pensi che l'aereo dovrebbe precipitare??

poi parlavi di statistica:dici che a te anche se la probabilità è una su un miliardo comunque una c'è.Ma il fatto che è una su un miliardo dovrebbe farti stare più tranquilla.Ti cito l'esempio di un film,non sò se l'hai visto,il film è Scemo + Scemo interpretato da Jim Carrey.
Nel film in coppia con un amico interpretava un idiota fuori di testa,tonto all'ennesima potenza.In una parte del film dopo aver fatto un favore a una bella donna di cui poi si era invaghito,lui chiede a lei quante possibilità ci fossero che si mettessero insieme.Lei ovviamente dato che lui era tonto e brutto come la peste non si sarebbe mai messa con uno come lui,ma siccome lui era stato gentile allora cercò il modo migliore per respingerlo dicendogli che le probabilità che loro si fidanzassero era di una su un milione,(quindi di scordarselo)ma lui cosa fece?esultò felice dicendo che comunque una c'era!!
Ti ho fatto questo esempio per dirti che il numero della probabilità è determinante,una su un miliardo non è come una su dieci,una cè ma è moltissimo improbabile che accada!
Tra l'altro non esiste lo zero assoluto in nessun caso,di nessun genere,di nessuna azione o avvenimento i nquesta vita..ogni cosa è soggetta a margine di errore.ogni cosa.
E non faccio l'esempio valido di usare l'auto(statisticamente pericolosissima) ma ad esempio di deglutire la saliva.noi spesso deglutiamo la saliva normalmente durante i minuti per una questione fisiologica,ma anche la saliva stesso se magari ci va di traverso e magari dormiamo potrebbe soffocarci!
non esiste lo zero assoluto eire,bisogna accettare almeno un minimo margine di "imprevisto"
Hai perfettamente ragione, sempre razionalmente parlando.

Solo che, fondamentalmente, per quanto riguarda la morte è ovvio che tutti noi dovremo farci i conti prima o poi, ma mi sembra normale sperare di morire di vecchiaia e non di morte violenta a 25 anni... mi pare una cosa abbastanza normale. Poi è ovvio che se io ho il terrore dell'aereo penso (sempre irrazionalmente, ci terrei a sottolinearlo) che la morte mi possa essere portata proprio da questo mezzo. Chiamami stupida, ma alla fine tutti hanno le loro paure, piccole o grandi che siano. C'è chi sviene alla vista di un ragno...

Per quanto riguarda l'aereo che precipita, il fatto stesso che sia successo una sola volta nella storia dell'aviazione mi farebbe già stare male. Ma siccome è successo più di una volta, per vari motivi (problemi meccanici, attentati...) non vedo perchè dovrei pensare all'evenienza come qualcosa di impossibile. Impossibile è quando qualcosa non c'è verso che accada (come per esempio che io mi trasformi in un uomo di 50 anni in questo esatto istante o che il mio gatto inizi a ruggire, tanto per... ), non quando qualcosa è già accaduto, pur con una frequenza bassissima, e potrebbe succedere ancora.
Io lo so che ce lo dite per tranquillizzarci, che è impossibile, però difatto non lo è.

E per quanto si possa dire che l'auto è pericolosa (e lo so benissimo visto che una volta ho fatto un incidente ASSURDO) non c'è verso, a me non fa paura come l'aereo.
So benissimo che rischio di morire 1000 volte di più con l'auto ma non so perchè, la cosa non mi tange. Certo, a volte, di notte, mi viene da chiedermi "e se un imbecille ubriaco mi venisse addosso?" però poi la paura passa lì, non è che sto tutto il viaggio in paranoia... L'unico caso in cui sono un po' tesa tutto il viaggio è se sto in macchina con qualcuno che guida a bischero.
Sarà la paura atavica che l'uomo ha del volo (ovviamente voi non rientrate nella categoria :mrgreen: beati!), sarà che l'aria non è il mio elemento, sarà che dai trip che mi sono fatta l'incidente aereo mi sembra più lungo e terribile di un incidente d'auto... Non lo so, fatto sta che è così. :mrgreen:

Spero di non esservi sembrata acida :( volevo solo farvi capire perchè certe cose mi fanno così tanta paura :(

PS: l'ho visto quel film! Però ero piccola, non me la ricordavo quella parte :mrgreen:
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 2 maggio 2009, 12:31

eire...
OVVIO che si spera di morire di vecchiaia ma la "morte violenta" per via dell'aereo avviene per una percentuale così bassa che è più probabile la morte violenta per: automobile,rissa,scivolare nella doccia,cibo avariato,terrorismo,farmaci....

poi no no ho nessuno ha detto che è impossibile che accada,ma che le probabilita sono del 0,46 per milione di decolli!!!
hai idea quanti sono milioni di decolli??e poi e mezza probabilità manco una intera....

se ACCETTI dentro te questa evenienza come accetti che ogni mattina hai realmente 1400 motivi di rischio per morire ma che magari non ci fai caso,allora già faiun passo.
e ricorda:le probabilità sono troppo piccole per incutere timore,è vero esiste,ma è veramente DIFFICILE che accada...

"l'incidente aereo mi sembra più lungo e terribile di un incidente d'auto"
Eire tu non farlo,ma ho visto telecamere interne di incidenti di pulmann...e fidati che non sono di certo migliori....anzi....
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 2 maggio 2009, 12:35

non sono tanto sicuro che il tuo gatto non possa ruggire, secondo me non lo fà perche non capisce una parola di quello che gli/le chiedi!!! :mrgreen:
scherzi a parte....ci sono tante persone che hanno paura del volo, ma mi sn sempre chiesto perchè ogni volta che succede un'incidente aereo si viene a scoprire che a bordo c'era una persona che aveva paura di volare e/o era al primo volo!!!

P.S. ha ragione giova, a volte è più doloroso morire in un'incidente d'auto, un amico di mio padre è morto dopo 2 ore che era sotto un masso di granito che stava schiacciando la macchina in cui viaggiava e che è caduto da un camion il cui autista aveva avuto un colpo di sonno, è morto dopo 2 ore, non so se ti puoi rendere conto di quanto può aver sofferto, perche lui era cosciente in quelle 2 ore!!!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 2 maggio 2009, 12:40

**F@b!0** ha scritto:ogni volta che succede un'incidente aereo si viene a scoprire che a bordo c'era una persona che aveva paura di volare e/o era al primo volo!!!
Questa è la scoperta dell'acqua calda dei soliti "giornalai".
Su di un aereo che in media trasporta 100-150 persone i passeggeri che temono il volo dovrebbero almeno essere dal 30-40 % secondo le statistiche relative all'aviofobia tra gli italiani. Se affonda una nave (altro remotissimo evento) quanti credi possano essere i talassofobici trasportati, senza contare coloro che non sanno nuotare?
Immagine
Immagine

ChemistrySet
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 10 agosto 2007, 0:04

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da ChemistrySet » 2 maggio 2009, 12:48

**F@b!0** ha scritto:mi sn sempre chiesto perchè ogni volta che succede un'incidente aereo si viene a scoprire che a bordo c'era una persona che aveva paura di volare e/o era al primo volo!!!
:mrgreen: E questo cosa vorrebbe significare, che portano sfiga? Ma per favore...

..Salve, sono una che ha scritto manco 5 post in questo forum (per la precisione questo: http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... ta#p264196 ), ma conosco Eire da un po' e quindi mi sono interessata a questa conversazione.
Come le dicevo poco fa, secondo me è inutile paragonare all'auto l'aereo. Lo sappiamo tutti che l'aereo è sicuro, il più sicuro posto in cui trovarsi in assoluto, secondo le statistiche XD Io stessa sono un'ex paurosa, o almeno penso d'esserlo, anzi l'aereo mi affascina un sacco e appena posso vado al mio aeroporto (cioè, Bari-Palese) e guardo gli aerei imbambolata come una scema.
Detto ciò, l'uomo non è fatto per volare. Possimao ragionarne per ore, ma è così. E' una cosa atavica, come il gatto e l'acqua, così l'uomo e l'altezza. Non mi direte che dei forti scossoni in aereo non vi fanno accelerare il battito cardiaco e pompare adrenalina ovunque? :lol:
Secondo me per Eire andrà così: continuerà a ca**rsi sotto per i successivi 7-8 voli, poi si stancherà di farlo e le passerà. Perchè in fondo, molto in fondo, lei SA che è così, che è sicuro. Poi, poverina, è una donna Toro come la mia mamma: totale sfiducia negli altri, rigidità mentale, eccetera eccetera ( :P :P :P )
Trovo che continuare a confrontarsi in questo forum sia comunque molto utile, quindi buona chiacchierata! ^_^

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 2 maggio 2009, 12:50

ChemistrySet ha scritto: Secondo me per Eire andrà così: continuerà a ca**rsi sotto per i successivi 7-8 voli, poi si stancherà di farlo e le passerà. Perchè in fondo, molto in fondo, lei SA che è così, che è sicuro.
Che bella prospettiva :mrgreen:
ChemistrySet ha scritto: Poi, poverina, è una donna Toro come la mia mamma: totale sfiducia negli altri, rigidità mentale, eccetera eccetera ( :P :P :P )
Trovo che continuare a confrontarsi in questo forum sia comunque molto utile, quindi buona chiacchierata! ^_^
Rigida sarai tu e l'oroscopo di paolo Fox! :evil: (XD)
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 2 maggio 2009, 12:56

ChemistrySet ha scritto:
**F@b!0** ha scritto:mi sn sempre chiesto perchè ogni volta che succede un'incidente aereo si viene a scoprire che a bordo c'era una persona che aveva paura di volare e/o era al primo volo!!!
:mrgreen: E questo cosa vorrebbe significare, che portano sfiga? Ma per favore...

..Salve, sono una che ha scritto manco 5 post in questo forum (per la precisione questo: http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... ta#p264196 ), ma conosco Eire da un po' e quindi mi sono interessata a questa conversazione.
Come le dicevo poco fa, secondo me è inutile paragonare all'auto l'aereo. Lo sappiamo tutti che l'aereo è sicuro, il più sicuro posto in cui trovarsi in assoluto, secondo le statistiche XD Io stessa sono un'ex paurosa, o almeno penso d'esserlo, anzi l'aereo mi affascina un sacco e appena posso vado al mio aeroporto (cioè, Bari-Palese) e guardo gli aerei imbambolata come una scema.
Detto ciò, l'uomo non è fatto per volare. Possimao ragionarne per ore, ma è così. E' una cosa atavica, come il gatto e l'acqua, così l'uomo e l'altezza. Non mi direte che dei forti scossoni in aereo non vi fanno accelerare il battito cardiaco e pompare adrenalina ovunque? :lol:
Secondo me per Eire andrà così: continuerà a ca**rsi sotto per i successivi 7-8 voli, poi si stancherà di farlo e le passerà. Perchè in fondo, molto in fondo, lei SA che è così, che è sicuro. Poi, poverina, è una donna Toro come la mia mamma: totale sfiducia negli altri, rigidità mentale, eccetera eccetera ( :P :P :P )
Trovo che continuare a confrontarsi in questo forum sia comunque molto utile, quindi buona chiacchierata! ^_^
Ciao, è vero.

L'errore di solito è soffermarsi sulle statistiche che non servono a niente o fare esempi sulla probabilità di morire mentre si faceva l'amore nel grano, tagliati da una motofalciatrice. A qiuanto dicono le statistiche, è più probabile.
Infatti ho comprato la familiare.

Comunque.

Già il fatto di parlarne fa bene se non altro perchè capisci che qualcuno ti ascolta, (anche se poi ne sa meno di te di aerei).
Il problema è che è un pò difficilotto dire le cose giuste.

Io sostengo che la paura di volare abbia poco a che fare con questioni statistiche e men che meno tecniche.

Bisogna scavare un pò più nella persona e non tutti hanno tempo e voglia di farlo.

:D
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 2 maggio 2009, 13:00

Slowly ha scritto: Bisogna scavare un pò più nella persona e non tutti hanno tempo e voglia di farlo.

:D
Assolutamente corretto. Un miliardo di fobici ed un miliardo di casi diversi l'uno dall'altro.
Immagine
Immagine

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 2 maggio 2009, 13:17

araial14 ha scritto:Su di un aereo che in media trasporta 100-150 persone i passeggeri che temono il volo dovrebbero almeno essere dal 30-40 % secondo le statistiche relative all'aviofobia tra gli italiani.
era tanto per dire..1-2-10 persone fatto sta che c'erano
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 2 maggio 2009, 13:25

chemistry l'uomo non è fatto per volare?e perchè per navigare?l'uomo affoga se non sa nuotare,e anche se sa nuotare deve avere anche molta resistenza fisica.Senno appena si spompa ,a meno di essere Kevin Kostner in WaterWorld,affoga che una bellezza.

comunque Eire continua
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

ChemistrySet
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 6
Iscritto il: 10 agosto 2007, 0:04

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da ChemistrySet » 2 maggio 2009, 13:37

Fermo restando che tutti gli esempi sono corretti e che sono "dalla vostra parte" nel cercare di far passare a eire la fobia...beh l'uomo non è nato per navigare ma è nato per nuotare :lol: quindi il fobico sa che "male male nuoto" anche se poi si muore comunque, vorrei vedere con un naufragio :|
Volare lo vedo un tantino più difficile :roll:

Avatar utente
giova-
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 gennaio 2008, 19:32
Località: medio campidano

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da giova- » 2 maggio 2009, 13:41

vabbè torniamo in topic sennò tralasciamo l'aiuto per eire
"Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose"

Malcom X

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da carlik » 2 maggio 2009, 17:27

Ciao Eire, è da un pò che seguo il tuo topic,ho letto i vari post,e ciò che mi sento di dirti è che è normale che tu abbia paura dell'aereo,non devi sentirti per questo inferiore a nessun altro, la paura ci rende più insicuri più vulnerabili, ma non ci toglie le forze per combatterla.
Tante persone hanno paura dell'aereo, alcune si chiudono e rinunciano a volare, altre cercano di dare un volto a quella paura, per guardarla in faccia ed affrontarla.
Il percorso non è facile certo, ma non impossibile,anche se tu a mio modesto parere stai già partendo maluccio,guardare i filmati degli incidenti in questo momento fortifica la tua paura, la nutre,invece noi vogliamo privarla della linfa per esistere,vero??? :wink:
Dicevo, il percorso non è facile, ma se tu lo vuoi, con l'aiuto delle persone del forum piano piano riuscirai ad ottenere dei buoni risultati..........credimi! :wink:
Ciò di cui ti devi armare è di una sana buona volontà,perchè senza di quella puoi ricevere mille post incoraggianti, ma se non ci metti del tuo, tutto è vano.
Tanti ce l'hanno fatta,e tanti ce la faranno e sono sicura che tu sarai una di questi ultimi, ascolta i consigli qui sul topic, elaborali, non chiuderti a priori, fai mille domande, non pensare di sembrare fragile, non lo sei.................... hai solo paura, :wink: e il fatto che sei quì a parlarne con noi, è già un primo passo verso la "guarigione"(passami questo termine)

Però, per favore togliti dalla testa morti improvvise,schiantate galattiche o quant'altro, e inizia a pensare positivo
e tutto sarà piu facile!!!! Ok???? :wink:
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Peretola » 2 maggio 2009, 18:07

_Eire_ ha scritto:@Fabio: funziona così. Fino a un certo periodo sei tranquillissimo e non te ne frega niente delle malattie. Poi, magari in un momento particolare in cui sei particolarmente sensibile, magari ti viene un banalissimo mal di testa che dura qualche giorno e tu ti convinci di avere un tumore. Non ci sono spiegazioni, te ne convinci e basta. Non bastano le rassicurazioni del medico (e nemmeno i risultati delle analisi!) tu sei convinta di quello e basta. Il mal di testa mi è durato due mesi e per due mesi ho attraversato una sorta di depressione che mi spingeva a stare in casa, ad andare a "lavoro" con un immenso sforzo, riuscivo solo a pensare alla malattia.
Adesso mi sta succedendo la stessa cosa col mal di pancia.
Ci sono tanti tipi di ipocondria, io non sono l'ipocondriaca che gira con la mascherina o si lava le mani col disinfettante per non prendere l'influenza, sono una di quelli che hanno la così detta "fobia del cancro". E, come molti altri tipi di fobia e/o disturbo psicologico, può venire fuori in qualsiasi momento della vita in relazione a cause diverse.

Spero solo che passi alla svelta
Purtroppo soffro anche io di ipocondrie come le tue...e sono "diventato" così, non è che me lo porto dalla nascita...Magari potessi essere fatto come ero prima: a me tutto è iniziato dopo un' operazione chirurgica che ha necessitato di una lunga convalescenza :( ...
Comunque (e questo può valere sia per l'ipocondria, sia per gli attacchi di panico, sia per la paura dell'aereo) la cosa migliore è razionalizzare: spesso ci riesco perchè mi concentro nel pensare che tutto quello che mi induco a pensare di avere, in realtà è un "errore di programmazione" del mio cervello. Dato che il cervello è nel MIO corpo e il mio corpo lo gestisco IO, perchè non dovrei essere in grado di gestire gli "svolazzi" del mio cervello? Ergo: respiro, penso a questo, penso che i miei malesseri sono psicosomatici o che le mie paure sono solo parti malati della mia mente...e 90 volte su 100 tutto passa! :wink: Dall'ansia dell'aereo ne sono uscito anche così...ogni tanto mi rimane un po' di agitazione prima di partire, ma una volta a bordo sto una meraviglia e mi godo il volo e il panorama! :mrgreen:
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6900
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da **F@b!0** » 2 maggio 2009, 20:16

Peretola ha scritto:Magari potessi essere fatto come ero prima: a me tutto è iniziato dopo un' operazione chirurgica che ha necessitato di una lunga convalescenza
non voglio farmi i fatti tuoi, ma la tua fobia è dovuta a qualche complicazione post-operatoria o è solo una coincidenza che l'inizio delle fobie corrisponda cn il periodo della convalescenza??
scusa se ti faccio questa domanda, se non vuoi rispondere sei libero di non farlo!!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 2 maggio 2009, 22:13

Ogni fobia ha ,nel ritroso di un'anamnesi un evento scatenante, non c'è mai nulla di atavico... questo è risaputo.
L'aviofobico ha soprattutto necessità di conoscenze empiriche,non a caso nei corsi specifici si abbina sempre la presenza di uno psicologo con quella di un tecnico : piloti ed AV in primis.In questo settore la delicatezza sta nel non fare di tutta un'erba un fascio e di non trascendere con consigli che vadano oltre il dovuto. La conoscenza graduale del mezzo e le sue dinamiche fisiche,attraverso gli insegnamenti di un addetto ai lavori, svolgono una primissima e valida terapia. Nessuno psicologo si sognerebbe mai di avere la pretesa di far superare l'ansia del volo solo attraverso la psicoterapia, sarebbe un insuccesso annunciato. Gli strumenti psicologici e tecnici si coadiuvano e si omologano con la stessa importanza nel risultato.Io andrei cauto nel trarre delle conclusioni o nel dare consigli. Si cerca, non per caso, aiuto in un forum di aviazione soprattutto per avere dei dati tecnici che "consolino" la conoscenza sbagliata o mai affrontata dell'aeromobile; se così non fosse la ricerca si sposterebbe su di un sito-blog di psicologia cognitiva. Quindi: adagio,adagio...adagio.
Ultima modifica di araial14 il 3 maggio 2009, 11:32, modificato 3 volte in totale.
Immagine
Immagine

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da araial14 » 2 maggio 2009, 22:30

**F@b!0** ha scritto:
araial14 ha scritto:Su di un aereo che in media trasporta 100-150 persone i passeggeri che temono il volo dovrebbero almeno essere dal 30-40 % secondo le statistiche relative all'aviofobia tra gli italiani.
era tanto per dire..1-2-10 persone fatto sta che c'erano
Ricordati che sei nella sezione paura di volare.Le persone che cercano aiuto in questa parte del forum vogliono (per quanto possibile) sicurezze e non quello che possono immaginare da se stessi e che evitano, giustamente. Dicendo che su di un aereo ( incidentato) ci fossero dei passeggeri che temevano il volo non aggiungi nulla che già non si sappia e nulla di costruttivo... Anzi! :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 3 maggio 2009, 13:30

Carlik, araial, Peretola grazie mille ancora!

Cercherò di tenermi lontana dai documentari del national geographic e del discovery channel :blackeye:
Una domanda: c'è qualcosa che posso fare che possa iniziare a tranquillizzarmi? Non so, una specie di autoanalisi :mrgreen: considerate che non ho soldi per andare da uno psicologo, però fino a luglio (il mio prossimo volo...da sola e intercontinentale! :shock: ) c'è tempo...
Avete qualche libro da consigliarmi?
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 3 maggio 2009, 13:34

_Eire_ ha scritto: Avete qualche libro da consigliarmi?
Certo, QUESTO QUI
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
_Eire_
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 22 aprile 2009, 13:44
Località: België!

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da _Eire_ » 3 maggio 2009, 13:42

Slowly ha scritto:
_Eire_ ha scritto: Avete qualche libro da consigliarmi?
Certo, QUESTO QUI
Grazie!
Ma si trova in libreria vero? O va comprato online?
And it seems strange how we used to wait for letters to arrive, but what's stranger still is how something so small can keep you alive

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9248
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da air.surfer » 3 maggio 2009, 13:43

_Eire_ ha scritto: però fino a luglio (il mio prossimo volo...da sola e intercontinentale! :shock: )
Dove vai?

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Un'altra fifona...

Messaggio da Slowly » 3 maggio 2009, 13:44

_Eire_ ha scritto:
Slowly ha scritto:
_Eire_ ha scritto: Avete qualche libro da consigliarmi?
Certo, QUESTO QUI
Grazie!
Ma si trova in libreria vero? O va comprato online?
Ecco quella che definisco "ottima domanda". :oops:

Penso tu lo possa trovare in libreria.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Rispondi