ATC Nostrani cosa ne pensate?

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Max-Liea » 10 ottobre 2005, 14:57

Leggendo su prune....

ATC in ITALIA

Voi che avete a che fare tutti i giorni...che ne pensate di questo?.... :roll: ... a me pare il solito sciovinismo anglosassone... :roll:
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 10 ottobre 2005, 15:41

Pur non lavorando nel settore no nsono per niente d'accordo.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da darth.miyomo » 10 ottobre 2005, 17:14

Max-Liea";p="46369 ha scritto:Leggendo su prune....
ATC in ITALIA
Voi che avete a che fare tutti i giorni...che ne pensate di questo?.... :roll: ... a me pare il solito sciovinismo anglosassone... :roll:
Primo. Se si è fatto destabilizzare in quel modo per tre volte, Milano, Verona e Pisa, allora è una sega lui.
Secondo. E' una sega lui perchè con la base delle nubi a 300ft non si devono accettare vettoramenti strani.
Terzo. L'omino che sta a terra non ha niente a che fare con l'atc.
Quarto. E se va in medio oriente oppure in Africa, che fa si ammazza?
Quinto. Se lui odia volare in Italia, se ne ritornasse da dove è venuto. Io ne sarei molto piu' contento.

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Nicolino » 10 ottobre 2005, 18:01

Mi piace 'sta storia delle segh.. :buzzsaw: di matrice anglosassone.
Sono anche contento di vedere miyomo così incavolato :leftfighter5:
Ho tanti amici tra i controllori e sono tutti molto bravi e preparati :director:
Complimenti anche alla raffinatezza di quel "pilota" (o "pirlota"?) che ha ricordato l'incidente della SAS... :angry4:
Imparassero anche loro a capire che non tutti sono nati nei sobborghi di londra, dato che non mi è mai capitato di sentire un controllore parlare nel dialetto della mia città (anche se una volta a napoli uno della ground mi fece crepare dalle risate dicendo qualche simpatica sciocchezza di troppo..) mentre a volte non si capiscono neanche tra di loro in frequenza.
Mi piacerebbe vedere le loro facce quando atterrano in texas, voglio proprio vedere che ci capiscono visto che sono così bravi.. :stupids:
Nicolino

Avatar utente
evil_captivos
Banned user
Banned user
Messaggi: 124
Iscritto il: 5 ottobre 2005, 2:16
Località: LICC

Messaggio da evil_captivos » 10 ottobre 2005, 19:01

Non vorrei che miyomo mi sparasse per questa domanda...ma in rotte nazionali, normalmente parli in italiano...se tutti questi piloti si lamentano, non potrebbe essere che ci sia un fondo di verità? (un fondo)... magari le comunicazioni in inglese sono un po' più difficli di quelle in italiano per i controllori.

Mi sembra comunque difficile che annunciando un mayday uno viene indirizzato sull'approach come in un normale decollo...questa mi sembra una vera esagerazione.
Vorrei rinascere aereoplano

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 10 ottobre 2005, 19:09

evil_captivos";p="46422 ha scritto:Non vorrei che miyomo mi sparasse per questa domanda...ma in rotte nazionali, normalmente parli in italiano...se tutti questi piloti si lamentano, non potrebbe essere che ci sia un fondo di verità? (un fondo)... magari le comunicazioni in inglese sono un po' più difficli di quelle in italiano per i controllori.
Mi sembra comunque difficile che annunciando un mayday uno viene indirizzato sull'approach come in un normale decollo...questa mi sembra una vera esagerazione.
Io parlo in italiano quando non ci sono altri aerei stranieri in giro. E poi quel "pilota" non parlava solo di cattivo inglese..

Avatar utente
evil_captivos
Banned user
Banned user
Messaggi: 124
Iscritto il: 5 ottobre 2005, 2:16
Località: LICC

Messaggio da evil_captivos » 10 ottobre 2005, 19:13

è vero che non parlavano solo di questo...ma tu che sei pilota ne sai enormemente più di me...quindi deduco che tu non trovi tutte queste difficoltà nelle procedure?

La cosa che mi ha dato fastidio è stato il commento del pilota che diceva che gli atc italiani giocano con la vita loro e dei passeggeri...non credo che poi siano mancanze così gravi alla fine...
Vorrei rinascere aereoplano

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Nicolino » 10 ottobre 2005, 19:21

Uhm..mi piacerebbe chiedere una cosa a quei simpatici piloti anglosassoni, anche se effettivamente non parlavano solo di cattivo inglese: perchè al de gaulle continuano a preferire il francese all'inglese? e vuoi mettere l'inglese dei nostri controllori con quello dei greci? Non vuole essere una giustificazione, però che se la prendano solo con noi mi sembra assurdo..
Per quanto riguarda la pericolosità delle comunicazioni non corrette..bhè non conosco l'opinione di miyomo ma devo essere sincero: è l'aspetto che mi preoccupa di più del volo. Non essere capiti o non capire mi preoccuperebbe molto più di altri aspetti del volo.
Nicolino

Gozer

Messaggio da Gozer » 10 ottobre 2005, 19:30

Mi sembra che sia un 3d fazioso e parziale (quello linkato), sembra un forum di partito, e quindi gli stiamo dando un'importanza e un tempo che non merita.
Bastava una parola da parte di uno dei nostri piloti italiani, che a differenza di quelli, hanno cicli di lavoro Italia-...-Ovunque-...-Italia o Italia-...-Italia-...-Italia, e il cui giudizio è quindi comunque molto più attendibile.
Mi sembra che sia stata pronunciata.

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 10 ottobre 2005, 19:50

Gozer";p="46428 ha scritto:Mi sembra che sia un 3d
Un avvicinamento laborioso a causa di un cattivo vettoramento, capita molto spesso. Specialmente in aeroporti dove il traffico è molto intenso. Ma questo capita dappertutto ed un bravo pilota dovrebbe sentire a naso quando le cose non vanno come dovrebbero andare e metterci la classica pezza.
Il tizio in questione si è fatto destabilizzare per tre volte. Una puo' capitare, ma come si dice "Puoi fregarmi una volta ma non la seconda.."

C'era uno sul quel forum che si lamentava del fatto che a MXP ti se sei in avvicinamento ti cambiamo da 35R a 35L. Innanzitutto lo fanno per il pilota, liberando a sinistra non devi attraversare una pista con conseguente risparmio di tempo e poi la manovra è una cavolata (sidestep).
Perchè non hanno parlato di Amsterdam, dove per sapere la pista che ti daranno devi tirare i dadi?
Ricordo che una volta facendo una Newark-Jfk per un riposizionamento (40minuti di tratta) ci hanno cambiato la pista 3 volte.

In sostanza un bravo pilota prende atto di eventuali carenze del controllo, ma in ultima analisi la responsbilità del volo è sua. Purtroppo per lui, la responsabilità è l'unica cosa che non si puo delegare.

In breve, se ne rimanesse a casa sua, cosi' le cose andrebbero meglio per le compagnie italiane e magari mi troverei a fare avvicinamenti ad Alghero con DavyMax magari parlando in sardo. :-) :-D

AIO'

Avatar utente
Marcello55
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 211
Iscritto il: 30 luglio 2005, 21:00
Località: earth

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Marcello55 » 10 ottobre 2005, 19:54

Grazie miyomo per aver commentato...

Ciao

p.s. in effetti amsterdam è un groviglio di piste 8)

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5575
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Ponch » 10 ottobre 2005, 20:06

Miyomo, quando parli in inglese con i nostri controllori come se la cavano? A che livello giudichi la loro conoscenza della lingua anglosassone? (il punto credo sia questo, ancora non l'ho afferrato,sarà la stanchezza)

Volevo sapere solo questo, grazie. Non ti incacchiare. :P
Is it light where you are yet?

Avatar utente
Max-Liea
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 779
Iscritto il: 2 agosto 2005, 18:47
Località: itaGlia

Messaggio da Max-Liea » 10 ottobre 2005, 22:30

miyomo";p="46445 ha scritto:

In breve, se ne rimanesse a casa sua, cosi' le cose andrebbero meglio per le compagnie italiane e magari mi troverei a fare avvicinamenti ad Alghero con DavyMax magari parlando in sardo. :-) :-D

AIO'
...come la vedo male dottò.... :D :D ...ajo fara giossu in sa venti.... :lol:
..efficienza itaGliana...per una presa di terra aeromobile?..regio decreto...

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da davymax » 10 ottobre 2005, 23:38

Miyò, gia l'hai trovato il sardo..........non so una mazza di sardo, neanche l'Algherese! Sono di mamma bolognese e papà italo- americano!

Comunque dalla frase tua dovrei essere in cockpit con te, alla tua destra, obbediente ma allerta! Non "sottomesso" altrimenti gli insegnamenti di CRM vanno a farsi benedire.... :lol:

Davide
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

federico pilot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1164
Iscritto il: 11 maggio 2005, 17:18
Località: LIPU - LIPZ

Messaggio da federico pilot » 11 ottobre 2005, 14:54

bah..se nn gli va bene che se ne torni da dove è venuto..e in fretta anche..
AT LEAST I'M NOT AN AIRBUS

Back from hell..

Avatar utente
roma aviation
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 176
Iscritto il: 23 agosto 2005, 12:57

Messaggio da roma aviation » 12 ottobre 2005, 22:11

Primo. Se si è fatto destabilizzare in quel modo per tre volte, Milano, Verona e Pisa, allora è una sega lui.
Secondo. E' una sega lui perchè con la base delle nubi a 300ft non si devono accettare vettoramenti strani.
Terzo. L'omino che sta a terra non ha niente a che fare con l'ATC.
Quarto. E se va in medio oriente oppure in Africa, che fa si ammazza?
Quinto. Se lui odia volare in Italia, se ne ritornasse da dove è venuto. Io ne sarei molto piu' contento.
concordo in pieno. parole sante..

e poi anche negli usa una volta stavo facendo il mio secondo volo l'atc parlava così male l'inglese che mi è toccato pure dirgli di ripetere.. aveva la voce di uno stanco.. parlava piano e lento..

quindi nn penso che siamo gli unici che abbiamo questi problemi.. bah sn proprio degli emeriti *bip* questi qua!

ma rimanessero a casa loro!
AIRBUS ALWAYS BEHIND

Immagine

federico pilot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1164
Iscritto il: 11 maggio 2005, 17:18
Località: LIPU - LIPZ

Messaggio da federico pilot » 13 ottobre 2005, 14:48

Approvo!
AT LEAST I'M NOT AN AIRBUS

Back from hell..

Avatar utente
bruno
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1430
Iscritto il: 15 ottobre 2004, 16:39
Località: Roma

Messaggio da bruno » 13 ottobre 2005, 17:35

Miyomo perchè non gli rispondi a quel forum e ti fingi pilota anglosassone e gli dici tutto il contrario? :D :D :D :D :D :D
Se hai provato per una volta l'emozione del volo,camminerai per sempre sulla terra con gli occhi rivolti al cielo.

Immagine

Gozer

Messaggio da Gozer » 13 ottobre 2005, 17:42

bruno";p="47493 ha scritto:Miyomo perchè non gli rispondi a quel forum e ti fingi pilota anglosassone e gli dici tutto il contrario? :D :D :D :D :D :D
Naaa, lo capirebbero subito dal PH :lol:

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

re: ATC Nostrani cosa ne pensate?

Messaggio da Poker » 14 ottobre 2005, 16:00

Primo. Se si è fatto destabilizzare in quel modo per tre volte, Milano, Verona e Pisa, allora è una sega lui.
Secondo. E' una sega lui perchè con la base delle nubi a 300ft non si devono accettare vettoramenti strani.
Terzo. L'omino che sta a terra non ha niente a che fare con l'ATC.
Quarto. E se va in medio oriente oppure in Africa, che fa si ammazza?
Quinto. Se lui odia volare in Italia, se ne ritornasse da dove è venuto. Io ne sarei molto piu' contento.
concordo pienamente...
i raccomandati, parcul...lllati ci sono dappertutto...
perchè al de gaulle continuano a preferire il francese all'inglese? e vuoi mettere l'inglese dei nostri controllori con quello dei greci? Non vuole essere una giustificazione, però che se la prendano solo con noi mi sembra assurdo..
comunque anche l'inglese dei francesi è molto folcloristico... poi si, in effetti sta cosa che parlano troppo il francese in aeroporti molto trafficati è allucinante.

L'inglese italiano dall'esperienza che ho, sentendo anche molti piloti stranieri che conosco, non sarà correttissimo, ma è uno dei più comprensibili.

in pratica, e un povero sciocco :) ... non gli date retta. :wink:

cià
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Rispondi