Treno Vs. Aereo

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

deltagolf

Treno Vs. Aereo

Messaggio da deltagolf » 3 aprile 2007, 15:51

Non so se siete riusciti a vederlo in diretta, ma oggi il TGV francese ha battuto un record di velocità, filando via a oltre 580 km. ora che sono più di 150 mt. al secondo.

A vederlo è fantastico e quando sarà completamente operativo si andrà a Parigi in un tempo ridicolo o quasi, ma a vedere il filmato in diretta, soprattutto le riprese dalle cameracar posizionate di fianco alle ruote, mi sono domandato quale saranno gli standard di sicurezza da adottare.

Vi immaginate, in piena campagna francese dove non c'è in giro nessuno o quasi, come sarebbe facile mettere un ostacolo e fare deragliare un proiettile che fila a 300 nodi?

Di certo sarebbe più facile che non superare le barriere di sicurezza in un aeroporto.

Cosa ne pensate? Basterà il fatto di essere a terra e non in volo a rassicurare tutti i nostri amici timorosi dell'aereo? :shock:

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 3 aprile 2007, 16:14

La nuova rete TGV è interamente protetta da reti per evitare manomissioni e scontri con animali.

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 3 aprile 2007, 16:16

Sinceramente io un treno così veloce lo temo...
Sull'aereo mi sento molto più sicuro!

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 3 aprile 2007, 16:16

Una rete non è un deterrente esagerato, si taglia in un attimo.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 3 aprile 2007, 16:24

Almeno offre una protezione parziale, e sono evidenti tagli. Il problema se ci pensate c'è sempre stato, anche con i treni tradizionali e non penso che cambi poi molto lo scenario (mi auguro che oltre alla velocità anche l'impianto frenante venga migliorato). Purtroppo il treno in generale, come ho già sottolineato in un precedente post, ha il difetto di non essere molto controllabile, sia per quanto riguarda manomissioni sulla linea, sia per quanto riguarda i passegeri.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 3 aprile 2007, 16:29

La percezione che hai di un oggetto estraneo a 580 km/h è diversa da un viaggio a 120 km/h, nel primo caso quando realizzi che qualcosa non va è già troppo tardi per azionare qualunque tipo di sistema frenante.

Per i controlli sui passeggeri non posso far altro che quotarti.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Fly Away
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 120
Iscritto il: 30 novembre 2006, 18:49
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Fly Away » 3 aprile 2007, 16:31

mcgyver79 ha scritto:La percezione che hai di un oggetto estraneo a 580 km/h è diversa da un viaggio a 120 km/h, nel primo caso quando realizzi che qualcosa non va è già troppo tardi per azionare qualunque tipo di sistema frenante.

Per i controlli sui passeggeri non posso far altro che quotarti.

Ciaooooo.
Questo è vero senza dubbio.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 3 aprile 2007, 16:41

580 all'ora è una velocità limite, ma già con la normale velocita di crociera il TGV in Francia è un'alternativa credibile all'aereo. Da Marsiglia (centro) a Parigi (centro) in poco più di 3h30'.....non c'è aereo che tenga!
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 3 aprile 2007, 16:45

Con l'alta velocità si andrà dal centro di Roma al centro di Milano in 3 ore e mezza. Chi mi trova un motivo per andare in aereo vince un premio.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 3 aprile 2007, 16:47

C'è più gnocca in aeroporto che in stazione!! :-D

O forse sono io che, nonostante prenda il treno 2 volte al giorno, mi becco sempre carrozze di "cofani"! ;-)

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 3 aprile 2007, 16:51

Sì, quello è sicuramente un buon motivo!!

Gozer

Messaggio da Gozer » 3 aprile 2007, 16:59

Beh, alla stessa velocità o quasi (diciamo 300 nodi) volete mettere osservare il paesaggio da TERRA e dall'aereo? nel primo caso non vedi praticamente un tubo...

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 3 aprile 2007, 17:01

Sarò coerente!

Su quel "coso" non salirò troppo tranquillo, temo.

E concordo: all'aeroporto l'ambientino è più trendy che alla stazione.. :D
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

hirundo

Messaggio da hirundo » 3 aprile 2007, 17:20

Ho provato il TGV qualche anno fa, quando faceva "solo" i 500 Km/h, mi ero organizzata un giro apposta per provare 'sta meraviglia... I tempi da Lione a Parigi erano già molto buoni (2 ore esatte da centro a centro), però... :roll: ...è stata una delusione, emozione 0. La velocità non si sentiva per nulla e dopo un po' quel su e giù sulle colline era un rompimento di scatole indicibile, metteva sonnolenza e le teste ciondolavano in ogni angolo del vagone. Poi quando incrociava il treno in direzione opposta, sembrava di prendere una sberla. Non so quanto sia migliorato, ma a me una volta è bastata :wink:. Il vero vantaggio secondo me è quello di risparmiarsi le trafile in aeroporto.

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 3 aprile 2007, 17:23

Non mi fido per nulla della ferrovia. In ogni sua forma.

E me lo tengo ben stretto.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 3 aprile 2007, 17:24

Sicuramente quello, e aggiungerei anche il potere andare facilmente in aeroporto via treno o metropolitana. Per esempio, se Linate avesse una fermata della metro (e l'avrà tra un pò di anni) sarebbe veramente più comodo della stazione centrale.

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 3 aprile 2007, 17:25

580 è solo una velocità di test. Sono utili per studiare gli effetti dinamici su rotaie, catenaria, assorbimenti di corrente, onde armoniche, funzionamento del sistema di segnalamento.
In italia in direttissima, ora a 250, nei prossimi mesi si studierà l'innalzamento a 300 all'ora ( sebbene poi richiederà notevoli modifiche strutturali alla linea)
Sulla novara-torino invece si provano i 350 all'ora.
Ad esempio per certificare una linea a 250 all'ora, i test si fanno sempre a 275 all'ora e cosi' via

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Messaggio da aeb » 3 aprile 2007, 17:49

Sul fatto che l'aereo sia più cool, più chic, più trendy, più panoramico, più pieno di gnocca, più affascinante.... sfondate una porta stra-aperta... però quando ti capita di andare in aereo da Marsiglia a CDG e di metterci oltre 6 ore dal momento in cui esci dall'hotel a Marsiglia al momento in cui arrivi in hotel a Parigi (compresi quasi 30" di attesa per recuperare il bagaglio e 1h20' in taxi nell'infernale traffico parigino dell'ora di punta....) beh, tutto quanto sopralencato passa in secondo piano. :-)
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
Bafio
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 850
Iscritto il: 20 febbraio 2007, 11:33
Località: LIDF

Messaggio da Bafio » 3 aprile 2007, 17:58

580 km/h non è la velocità commerciale del TGV, è solo una prova per il record. Anche sulla Torino - Novara si è andati ben oltre i 300 km/h, ma la velocità commerciale non sarà quella.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Messaggio da Ponch » 3 aprile 2007, 22:23

aeb ha scritto: Sul fatto che l'aereo sia più cool, più chic, più trendy, più panoramico, più pieno di gnocca, più affascinante.... sfondate una porta stra-aperta...
L'aereo è più sicuro.
Quello che conta è questo, tutti quegli altri aggettivi non contano quasi nulla!
:)
Is it light where you are yet?

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 3 aprile 2007, 23:59

Cos'ha l'aereo in più?


...........VOLA!!!!

molto meglio volare con un piper j3 cub a 65 knts che correre con un treno a 500 km/h. Su questo non ho dubbi!
PPL (A)

Avatar utente
Sara2007
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 15 febbraio 2007, 0:36
Località: Pisa

Messaggio da Sara2007 » 4 aprile 2007, 0:07

Quando pensate a treno vs aereo non dovete pensare a Trenitalia, altrimenti non vale... :laughing6: :laughing6:
Ho preso diverse volte il TGV Torino-Parigi e devo che dire che è comodissimo, la velocità a bordo non si sente (come in aereo, non ci si accorge di andare a 700 all'ora) e in genere sono puntuali e puliti. E poi insomma: dite sempre a noi paurosi che l'aereo è sicuro per mille motivi e vi fate le paranoie sulle reti di protezione, che se uno le taglia si vede benissimo????mentre nel bagaglio che va nella stiva di un aereo uno ci può mettere qualsiasi cosa.......
In generale penso due cose:
1) la scelta tra treno e aereo si dovrebbe fare sulla base della distanza e del tempo che i due mezzi impiegano, per vedere cosa vale la pena usare. L'aereo è, tra l'altro, un mezzo molto inquinante, e usarlo per fare Torino-Firenze come fa la Meridiana mi sembra uno spreco....oltre la fatto che si fa quasi prima in treno!
2) l'alta velocità in Francia funziona perché è pensata per collegare un posto all'altro, con pochissime fermate intermedie. Qui in Italia non funzionerà mai altrettanto bene perché ogni politico vuole la fermata dell'alta velocità per il suo campanile, quindi si modifica la tratta, il treno non potrà mai essere così veloce ecc. Es.: Torino-Milano dovrebbe partire da Torino e arrivare a Milano. Se vuoi scendere a Novara ecc. pigli l'Intercity. Ma in Italia non funziona così....

E non dite che sostengo tanto il treno perché sono fifona!!!!!
'Per aspera ad astra' (Seneca)

Avatar utente
Annalisa
FL 400
FL 400
Messaggi: 4058
Iscritto il: 2 febbraio 2006, 17:41

Messaggio da Annalisa » 4 aprile 2007, 1:07

Io il treno non lo sopporto! :roll:
Immagine
Il senno di poi è un grande traditore.
Ti fa vedere il giusto nel tempo sbagliato
.

Avatar utente
aledabo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 180
Iscritto il: 13 agosto 2006, 22:18
Località: Torino

Messaggio da aledabo » 4 aprile 2007, 1:50

Questo non è un treno, è l'aereo più basso del mondo :shock: ma da quanto prima deve cominciare a frenare per entrare in stazione?

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 4 aprile 2007, 8:40

Premesso che viaggio in treno volentieri, non so se salirei su un treno che viaggia a 500 km/h. Non sarebbe il caso di cominciare a pensare, anche sui treni, all'uso di cinture di sicurezza?

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 4 aprile 2007, 8:45

Eddai! Si stanno facendo, al contrario, gli stessi discorsi di chi non si fida a volare e cerca di trovare magagne che non ci sono... se un'opera viene realizzata significa che ha ampi margini di sicurezza, inutile pensare che al primo accenno di curva il TGV deragli e finisca in mezzo alle campagne.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 4 aprile 2007, 8:58

Non mi proccupano mica le curve, ma i rettilinei! Mentre la velocità nel caso degli aerei non la trovo molto influente con il pericolo in caso di incidente, per il treno il discorso cambia. Un eventuale deragliamento, ad esempio, a 120 km/h non è la stessa cosa di un deragliamento a 500 km/h. L'uso di cinture di sicurezza, ad esempio, renderebbe MOLTO più sicuro il treno, ma probabilmente non lo prenderebbe più nessuno...

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Messaggio da Hartmann » 4 aprile 2007, 9:28

Tanto per dire la mia a proposito delle reti di protezione,

viaggio spesso sul treno ad alta velocità tra Roma e Napoli. Il treno è nulla più di un etr 500 su linea dedicata e raggiunge i 300 km/h come velocità di punta. Il treno è puntuale, anche troppo (non è raro che arrivi 10 minuti prima e resti fermo fuori la stazione per arrivare puntuale). Ripeto che la linea è "dedicata" ed è protetta dalle reti, sennonché, in un paio di occasioni, il trenone si è fermato in aperta campagna perchè "gente estranea alle ferrovie ha rubato il rame dalla linea". Mi sono più volte chiesto, e se avessero lasciato un tronco di traverso sui binari?!

Per non parlare poi di ciò che succede sui treni "ordinari", ma come si diceva prima non è con quelli che si deve fare il confronto.

Per dovere di cronaca
H

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8490
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 4 aprile 2007, 9:36

Hartmann ha scritto:Mi sono più volte chiesto, e se avessero lasciato un tronco di traverso sui binari?!
Un locomotore dei treni regionali secondo me lo spazzerebbe via senza troppi intoppi (si portano a spasso macchine e furgoncini), bisogna capire con un ETR quanto cambia la situazione... di certo è meno corpulento e pesante.

Ciaooooo.
McGyver

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Messaggio da Hartmann » 4 aprile 2007, 9:37

Si certo,

resta il fatto che le reti non sono proprio sinonimo di sicurezza

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 4 aprile 2007, 11:56

Girava tempo fa in rete una foto del muso di un etr450 (primo pendolino) che in direttissima a 250 kmh pieni ha incontrato sui binari un gregge di pecore.
Il davanti del muso era si ammaccato ( sono in materiale deformabile per assorbimento di energia), ma contro una siffatta mole di energia cinetica neanche un gregge di pecore può fare nulla!
p.s. ad oggi non si sono mai registrati eventi di rilievo di violazione della sede ferroviaria

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2007, 11:59

Qualche tempo fa ho preso un Eurostar tra Roma e Milano che aveva l'indicatore di velocità: quella massima è stata di 231 kmh per brevi tratti ed è arrivato in orario a Firenze.

Avatar utente
AlphaSierra
FL 150
FL 150
Messaggi: 1716
Iscritto il: 13 settembre 2006, 18:19
Località: Poitiers PIS

Messaggio da AlphaSierra » 4 aprile 2007, 12:04

pippo682 ha scritto:Non mi proccupano mica le curve, ma i rettilinei! Mentre la velocità nel caso degli aerei non la trovo molto influente con il pericolo in caso di incidente, per il treno il discorso cambia. Un eventuale deragliamento, ad esempio, a 120 km/h non è la stessa cosa di un deragliamento a 500 km/h. L'uso di cinture di sicurezza, ad esempio, renderebbe MOLTO più sicuro il treno, ma probabilmente non lo prenderebbe più nessuno...
in caso di deragliamento le cinture servono a poco, tanto si deformerebbe tutto il telaio delle carrozze. In aereo servono solo per le forti decelerazioni. In treno il massimo che puoi prendere è un 2m/s^2, quasi come una partenza o frenata di una metro. Questo valore solo in casi di vera emergenza. In frenate normale si hanno 1-1.5 m/s^2, valore del tutto ammissimibile anche se in piedi.
Sarebbero utili in caso di "tamponamento" frontale o da dietro, ma per te poi quanti del popolo italico starebbero buoni buoni al loro posto con la cintura allacciata tutto il viaggio? :D :D

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9622
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Messaggio da Maxx » 4 aprile 2007, 12:07

Anche in aereo se la tolgono tutti anche se devono fare un'ora di volo!!

hirundo

Messaggio da hirundo » 4 aprile 2007, 12:11

Sara2007 ha scritto:Quando pensate a treno vs aereo non dovete pensare a Trenitalia, altrimenti non vale... :laughing6: :laughing6:
Quoto. Secondo me i migliori seminari contro la paura di volare li tiene proprio Trenitalia, certi viaggi da incubo farebbero venire voglia di volare a chiunque :roll:.
Sara2007 ha scritto:2) l'alta velocità in Francia funziona perché è pensata per collegare un posto all'altro, con pochissime fermate intermedie. Qui in Italia non funzionerà mai altrettanto bene perché ogni politico vuole la fermata dell'alta velocità per il suo campanile, quindi si modifica la tratta, il treno non potrà mai essere così veloce ecc. Es.: Torino-Milano dovrebbe partire da Torino e arrivare a Milano. Se vuoi scendere a Novara ecc. pigli l'Intercity. Ma in Italia non funziona così....
Quoto anche questo. Per come l'hanno realizzata i francesi l'alta velocità ha senso, il treno è competitivo, anzi su tratte brevi fa sicuramente risparmiare tempo (anche se, ribadisco, manca il piacere del volo :wink:). Ma da noi purtroppo ci sono le fermatine qua e là che snaturano l'idea di collegamenti veloci. E se anche si riuscisse ad ovviare a questi mali italici, ci sono sempre le ovvie differenze tra il nostro territorio e quello francese. Pazienza, continueremo a volare :mrgreen:.

Rispondi