Ho bisogno di aiuto

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Ho bisogno di aiuto

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 10:50

Ciao a tutti,
ho trovato il vostro forum per caso ieri sera mentre navigavo senza meta in internet non perché ne avessi voglia quanto per non pensare (voi avete già capito a che cosa :? ).
Devo partire domenica mattina alle 5.00 da Bologna alla volta di Rodi per due settimane di vacanza.
Il volo viene eseguito da una compagnia croata, la Dubrovnik airlines (mai sentita) e l’aereo è un MD-82. Fosse stata la Livingstone, come doveva essere, sarei più tranquillo, ma tant’è………..
Ad ogni modo il Tour Operator a una mia mail ha risposto:
Gentile Cliente,
Il vettore aereo presente nel Suo pacchetto di viaggio rispetta le norme e gli standard di sicurezza imposti dagli organi ufficiali di monitoraggio per la sicurezza .
La compagnia è presente anche on line sul sito http://www.dubrovnikairline.com/ Cordiali saluti

Voi direte, ebbè tu vai in vacanza e vieni a rompere a noi sul forum?
Eggià rispondo io, perché più che partire per una vacanza mi sembra di essere un detenuto nel braccio della morte in attesa dell’esecuzione (Ho usato questa similitudine un po’ forte perché rende bene l’idea e chiedo scusa a tutte quelle persone che purtroppo sono in quella situazione)
E’ il terzo anno consecutivo che prendo l’aereo per andare in vacanza e tutte le volte è la solita storia…….. A febbraio quando prenoto mi dico: “stavolta non avrò paura” poi quando mancano pochi giorni comincio ad andare in panico.
E pensare che quando ero ragazzo non avevo paura di nulla. Una volta tornavo da Londra e nei pressi di Bologna c’era una nebbia bestiale. L’aereo per tre volte ha cercato di atterrare e per tre volte si è rialzato compiendo 3 virate da far invidia alle frecce tricolori in quanto i passeggeri nella fila a fianco alla mia erano esattamente sotto di me. La mia fidanzata dell’epoca mi aveva infilato le unghie nel braccio dalla paura ma io niente, tranquillo e sereno.
La prima volta che ho avuto paura è stato nel viaggio di nozze. Siamo andati a Santo Domingo e già nella navetta che porta dall’aeroporto all’aereo mi è venuta una vera e propria crisi di panico, non vi dico sull’aereo.
Per circa 10 anni non ne ho voluto più sentir parlare, poi più per esigenze di portafoglio che di voglia (in Italia il ragazzo gratis lo danno solo fino a 12 anni non compiuti) due anni fa l’ho ripreso.
Forse il mio caso è quello descritto in qualche post del forum che ho letto e cioè la paura di non aver tutto sotto controllo e, forse in misura maggiore, il senso di responsabilità che provo nei confronti di mia moglie e mio figlio.
Sono convinto che se dovessi affrontare un viaggio da solo sarei molto ma molto più tranquillo.
Fatto sta che fra due giorni devo partire e devo dire che se scendendo le scale del mio condominio inciampassi, mi rompessi una gamba e dovessi disdire la vacanza………….beh non mi arrabbierei più di tanto :( :(

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 6 luglio 2007, 11:05

Ciao, intanto benvenuto!

:salute:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 11:09

Grazie.
Chiedo scusa per non essermi presentato nella sezione apposta, ma la testa in questi giorni è da un'altra parte :(

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 6 luglio 2007, 11:10

Allora:

sono appena reduce da una vacanza in Croazia (col camper), quindi lascia che ti invidi un po', visto che stai per andarci.
Se non ci sei mai stato puoi dare un occhio qua:

http://www.deltagolf.net/Croazia.htm

In Croazia tutto è nuovo, perché tra regime e guerra non è rimasto granché.
Anche linee aeree e aeroporti sono molto belli (la mia palma a quello di Zara).

Pertanto, se il problema che ti poni è quello della linea aerea, vai tranquillo. Per la paura del volo in genere attendiamo l'intervento del gran Guru dr. Luca, ma credo che solo il pensiero dell'acqua LIM-PI-DIS-SI-MA che troverai in Croazia dovrebbe essere sufficiente a farti partire con entusiasmo.
Tra l'altro sarà un voletto di un'oretta e mezza, non di più, quindi è un piccolo atto di coraggio.


Fossi in te partirei già in costume da bagno e, appena aperto il portello, SPLASHHHHH!!!!!
Consiglio importante: se è mattina presto e sei digiuno e un gentile croato ti offre un bicchierino tipo caffé, invitandoti a buttarlo già d'un fiato, NON FIDARTI!!
E' Loza, grappa!!! E' capitato a me, alle sette e mezza di mattina; quel giorno l'acqua del mare mi è sembrata inusualmente calda...

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 6 luglio 2007, 11:12

Ahh, a proposito, visto che ti fai problemi giustamente per l'incolumità dei tuoi cari, mi sembra che tu faccia la scelta migliore, cioé volare, invece che metterti sulle strade in questo periodo, che sembra di essere a Bagdad, tanti ne muoiono ogni giorno... :(

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 11:12

Grazie deltagolf per la risposta ma io non Vado in Croazia :-)
La compagnia è Croata, ma io vado a Rodi

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 6 luglio 2007, 11:17

Grazie deltagolf per la risposta ma io non Vado in Croazia
La compagnia è Croata, ma io vado a Rodi
Azzz... l'avevi pure scritto... è l'arteriosclerosi che galoppa.

Beh, comunque il discorso per la compagnia e la scelta di volare invece di fare autostrade, resta valido.

Buon viaggio.

Sarotta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 27 luglio 2006, 12:46

Messaggio da Sarotta » 6 luglio 2007, 11:34

Ciao Masquenada! (che bel nick!)
Innazitutto benvenuto anche da parte mia
io sono un'ex fifonissima che, grazie a questo forum, ora è diventata un bel po' meno fifona.
Questo è davvero il posto giusto!
Un consiglio? Leggi bene tutti i post di questa sezione...ma proprio tutti...anche quelli che hanno un tono più 'cazzeggioso' ti aiuteranno tanto. E poi fai domande, metti sul tavolo tutti i tuoi dubbi sul fatto che l'aereo stia in aria :lol:
Vedrai che le risposte ti faranno conoscere meglio questa meraviglia (perché lo è davvero) che ci porta in tutta sicurezza da un posto all'altro velocemente e con grande comfort!!!
Sarotta

hirundo

Messaggio da hirundo » 6 luglio 2007, 11:49

Ciao Giorgio, benvenuto. Spero che qualcuno qui nel forum possa darti informazioni sulla compagnia Dubrovnik, con la quale non ho volato personalmente, in modo da tranquillizzarti un po'. Tuttavia, leggendo il tuo post ho l'impressione che il vettore sconosciuto aggravi un po' il problema, ma non ne sia la causa... dato che la paura c'era anche nei viaggi precedenti. Perchè avverti l'aereo come una minaccia, al punto da sentirti responsabile nel portarci la tua famiglia? In realtà, li metteresti molto più a rischio portandoli in vacanza in autostrada! :wink:
Approfitta di questi giorni per informarti sugli aerei e tutto ciò che li riguarda, in particolare le cure che vengono loro dedicate (in termini di controlli e manutenzione) e la professionalità di tutte le persone che ci lavorano, a terra e in volo: ti aiuterà a capire che volando sei in buone mani, anche se non sei tu a controllare la situazione!

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 11:51

Grazie Sarotta,
I posts li sto leggendo, è che mi sento proprio di M.........
Sono chiuso nel mio ufficio, non riesco a lavorare, l'umore va a sbalzi come se fosse sulle montagne russe.
Cerco una soluzione razionale alle mie paure, visto che lavoro con i numeri mi dico: Ogni giorno partono migliaia di aerei in tutto il mondo. Quante sono le probabilità che proprio il mio cada?
Poi guardo il cielo che in questi giorni è particolarmente limpido e vedo le strisce lasciate dagli aerei e mi dico: Ecco io fra 43 ore sarò lassù e mi viene da piangere....

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 12:02

hirundo ha scritto: Perchè avverti l'aereo come una minaccia, al punto da sentirti responsabile nel portarci la tua famiglia? In realtà, li metteresti molto più a rischio portandoli in vacanza in autostrada! :wink:
Approfitta di questi giorni per informarti sugli aerei e tutto ciò che li riguarda, in particolare le cure che vengono loro dedicate (in termini di controlli e manutenzione) e la professionalità di tutte le persone che ci lavorano, a terra e in volo: ti aiuterà a capire che volando sei in buone mani, anche se non sei tu a controllare la situazione!
Non so perchè avverto l'aereo come una minaccia.
Io probabilmente soffro, come tanti che hanno paura di volare, della sindrome di "Silvio" e cioè che devo avere tutto sotto controllo e gestire tutto io. In effetti se potessi stare nella cabina di pilotaggio starei molto meglio.
Però se viaggio in treno o in pulmann sono molto più tranquillo per chè mi dico: Se il treno deraglia o ha un frontale su 100 passeggeri magari ne muoiono 3 o 4 e devi essere proprio sfigato per finirci in mezzo. Se al pulmann si ferma il motore al massimo tiri accidenti sul bordo della strada per il tempo perso. Ma se il frontale lo fa un aereo?o se si fermano i motori all'aereo? ...........................
Per il discorso delle cure e della manutenzione, sai com'è........... ho visto troppe volte aziende cambiare l'etichetta agli alimentari scaduti, adulterare il vino con l'etanolo, ecc.ecc.
Per cui anche qui non è che mi fidi ciecamente, purtroppo i disonesti ci sono dappertutto
Ultima modifica di Masquenada il 6 luglio 2007, 12:07, modificato 1 volta in totale.

Franko
Banned user
Banned user
Messaggi: 97
Iscritto il: 15 settembre 2006, 12:17
Località: Roma

Messaggio da Franko » 6 luglio 2007, 12:03

Dormici su!

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 12:08

Franko ha scritto:Dormici su!
:D :D :D :D :D :D

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 6 luglio 2007, 12:41

se si fermano i motori all'aereo? .
Ipotesi alcuanto improbabile. Comunque sono due, e un motore da solo è in grado di riportare a terra in tutta sicurezza l'aereo. La maggior parte dei sistemi sono triplicati, spesso a prova di imbecille :roll: quindi eventuali manutenzioni fatte "con leggerezza" (altra ipotesi improbabile) non comportano per forza problemi all'aereo.
Pensa che io volo con aeroplanini monomotore degli anni '50, e sono sicuro che non mi pianteranno mai in asso!

Quanto al senso di responsabilità nei confronti dei tuoi, pensa che un mio collega è venuto a volare con me con un aereo a 4 posti, con i figli di 4 e 6 anni, tranquillissimo. I bambini contentissimi! Sapessi che soddisfazione per me vederli una volta a terra con il volto illuminato da un sorriso che andava da un orecchio all'altro.

hirundo

Messaggio da hirundo » 6 luglio 2007, 12:58

Masquenada ha scritto: Però se viaggio in treno o in pulmann sono molto più tranquillo per chè mi dico: Se il treno deraglia o ha un frontale su 100 passeggeri magari ne muoiono 3 o 4 e devi essere proprio sfigato per finirci in mezzo. Se al pulmann si ferma il motore al massimo tiri accidenti sul bordo della strada per il tempo perso. Ma se il frontale lo fa un aereo?o se si fermano i motori all'aereo? ...........................
Per l'aereo vale lo stesso discorso che fai per gli altri mezzi: quello del "se cade l'aereo non c'è nulla da fare" è un mito da sfatare. Si parla di incidente quando si danneggia gravemente l'aereo, ma non è detto che ci siano perdite umane.
Altra cosa... è vero che i controlli possono fallire in qualunque campo, ma ti poni davvero tante domande quando pranzi al ristorante o ti sottoponi ad un esame medico? :wink: Oppure, semplicemente, ti affidi al lavoro altrui sperando che sia fatto con coscienza? Spesso chi teme l'aereo "giustifica" la propria paura con la possibilità che qualcuno sbagli, ma ciò avviene in qualunque campo... e se le statistiche sono tutte a favore dell'aereo in quanto a sicurezza, significa che lì si sbaglia meno che altrove.

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 12:58

Grazie Pippo per la tua testimonianza.
La paura è purtroppo irrazionale. Io sugli aeroplanini volerei tranquillo perchè son vicini a terra (lo so che è illogico ma se io volo basso son più tranquillo)
Pensa che io sono in panico tutto il viaggio e quando l'aereo si abbassa per atterrare e vedo i prati o la pista mi tranquillizzo e mi rilasso anche se ho letto che i momenti più "delicati" sono proprio il decollo o l'atterraggio.
Bah, mi faccio schifo da solo

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 13:11

hirundo ha scritto:Altra cosa... è vero che i controlli possono fallire in qualunque campo, ma ti poni davvero tante domande quando pranzi al ristorante o ti sottoponi ad un esame medico? :wink: Oppure, semplicemente, ti affidi al lavoro altrui sperando che sia fatto con coscienza? Spesso chi teme l'aereo "giustifica" la propria paura con la possibilità che qualcuno sbagli, ma ciò avviene in qualunque campo... e se le statistiche sono tutte a favore dell'aereo in quanto a sicurezza, significa che lì si sbaglia meno che altrove.
Certo, mi devo per forza affidare al lavoro altrui. Sicuramente avrei lo stesso terrore se dovessi subire un intervento in anestesia totale.
Ma perchè l'aereo mi fa tanta paura? Ma perchè non riesco a vivere i giorni che precedono le uniche ferie che faccio in un anno con serenità e con la smania di partire? Ricordo qualche anno fa quando andavo in Calabria in macchina e mi facevo tutta una tirata di 1000 e passa km che i giorni precedenti la partenza ero tutto eccitato, pensavo al viaggio non come una necessità per arrivare ma ad un'avventura, pensavo a come mi sarei gustato quei 15 gg di vacanza, insomma era quasi più bella la vigilia della vacanza stessa.

Sarotta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 27 luglio 2006, 12:46

Messaggio da Sarotta » 6 luglio 2007, 13:17

Masquenada ha scritto: Bah, mi faccio schifo da solo
Noo questo no!
Non bisogna mai vergognarsi delle proprie paure...ognuno ha il terrore di qualcosa! Combatti questa paura, ma senza vergognartene! Non credere al modello di uomini/donne fighissimi che non temono mai niente, prendono l'aereo, saltan giù col paracadute, fanno 200km in moto, si lanciano dalla moto, vanno nel deserto, stanno lì un po', sfidano la natura e poi tornano a casa :lol:
Ognuno teme qualcosa. L'importante è capire perché. Soprattutto se si tratta di una paura irrazionale come quella dell'aereo, che è un mezzo stra-moderno, controllatissimo, sicurissimo, che si appoggia su tutte le leggi REALI della fisica possibili e immaginabili!
Vedrai che ce la farai!!!

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 14:14

Io combatto ma mi sa che "lei" è più forte. :(

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 6 luglio 2007, 14:20

Masquenada ha scritto:Io combatto ma mi sa che "lei" è più forte. :(
MA non dire cavolate! :x ( :wink: )

A parte che se anche tu non dovessi proprio riuscire a volare, non ti godrai le spiagge californiane ma di certo non fari "schifo" per questo!

Se "sai già" che il nemico è troppo forte è inutile scendere in battaglia epr farsi ammazzare.
Quindi i casi sono due, visto che sei qui:
Vuoi farti ammazzare oppure scorgi una crepa nel muro che presa debitamente a testate potrebbe mostrare un varco per passare oltre.

Siccome non credo che nessuno sia così matto per appartenere alla prima ipotesi, (almeno qui sul forum), forse stai solo commiserandoti perchè potrebbe apparire più semplice spedire la resa per posta piuttosto che provare a sparare qualche cannonata.

Con un giusto schieramento di forze si vince anche in inferiorità numerica!

P.S.: No, è che leggevo una cosa su Napoleone...... :oops:

:D
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

shalimar
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 70
Iscritto il: 9 giugno 2007, 14:55

Messaggio da shalimar » 6 luglio 2007, 14:30

Masquenada ha scritto:
hirundo ha scritto: Perchè avverti l'aereo come una minaccia, al punto da sentirti responsabile nel portarci la tua famiglia? In realtà, li metteresti molto più a rischio portandoli in vacanza in autostrada! :wink:
Approfitta di questi giorni per informarti sugli aerei e tutto ciò che li riguarda, in particolare le cure che vengono loro dedicate (in termini di controlli e manutenzione) e la professionalità di tutte le persone che ci lavorano, a terra e in volo: ti aiuterà a capire che volando sei in buone mani, anche se non sei tu a controllare la situazione!
Non so perchè avverto l'aereo come una minaccia.
Io probabilmente soffro, come tanti che hanno paura di volare, della sindrome di "Silvio" e cioè che devo avere tutto sotto controllo e gestire tutto io. In effetti se potessi stare nella cabina di pilotaggio starei molto meglio.
Però se viaggio in treno o in pulmann sono molto più tranquillo per chè mi dico: Se il treno deraglia o ha un frontale su 100 passeggeri magari ne muoiono 3 o 4 e devi essere proprio sfigato per finirci in mezzo. Se al pulmann si ferma il motore al massimo tiri accidenti sul bordo della strada per il tempo perso. Ma se il frontale lo fa un aereo?o se si fermano i motori all'aereo? ...........................
Per il discorso delle cure e della manutenzione, sai com'è........... ho visto troppe volte aziende cambiare l'etichetta agli alimentari scaduti, adulterare il vino con l'etanolo, ecc.ecc.
Per cui anche qui non è che mi fidi ciecamente, purtroppo i disonesti ci sono dappertutto
Ciao!...è lo stesso discorso che facevo io (se ti rileggi il mio thread vedrai che non avevo MAI volato nè intendevo farlo)...poi mi sono detta che non si può vivere basandosi sui "se". Mentre camminavo per strada ho cominciato a pensare "e se adesso mi cade un vaso in testa?"...mentre ero in auto "e se adesso quel camion salta la corsia?"..."e se adesso mi scoppia una gomma?"...tutti SE SE SE SE SE dai quali non si può certo farsi condizionare la vita...non trovi? 8)
Intanto benvenuto...vedrai che la paura passerà presto anche a te!
Parola di fifona :lol:

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 14:32

IO VOGLIO VINCERE QUESTA PAURA
scrivo qui sul forum e descrivo tutta la mia debolezza sperando che parlandone riesca a vincerla, tutto qui :)

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 6 luglio 2007, 14:33

Masquenada ha scritto:IO VOGLIO VINCERE QUESTA PAURA
scrivo qui sul forum e descrivo tutta la mia debolezza sperando che parlandone riesca a vincerla, tutto qui :)
CARICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

8)
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

hirundo

Messaggio da hirundo » 6 luglio 2007, 14:34

Molte persone che hanno raccontato qui la propria paura hanno detto cose come "non ce la farò mai"... ma poi hanno voltato. E qualcuno ha scoperto il piacere di volare...
Nel momento stesso in cui riconosci il problema e ti metti all'opera per risolverlo, hai già fatto il passo più importante... hai iniziato a pensare diversamente la tua paura. E poi guarda che chi vola non è necessariamente Superman... paure ne abbiamo tutti! :D

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 6 luglio 2007, 14:35

CARICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
Qualcuno glielo leva il libro su Napoleone, per favore???


Dai Masquenada... sei già a buon punto, visto che parli senza remore delle tue paure.
Segui il consiglio di Napol.... ehm, volevo dire Slowly.

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 14:37

shalimar ha scritto:Ciao!...è lo stesso discorso che facevo io (se ti rileggi il mio thread vedrai che non avevo MAI volato nè intendevo farlo)...poi mi sono detta che non si può vivere basandosi sui "se". Mentre camminavo per strada ho cominciato a pensare "e se adesso mi cade un vaso in testa?"...mentre ero in auto "e se adesso quel camion salta la corsia?"..."e se adesso mi scoppia una gomma?"...tutti SE SE SE SE SE dai quali non si può certo farsi condizionare la vita...non trovi? 8)
Intanto benvenuto...vedrai che la paura passerà presto anche a te!
Parola di fifona :lol:
Perfettamente d'accordo. Io vado in bicicletta tutti i giorni e sai quante volte ho rischiato la vita per colpa di autisti sbadati?
Ma allora perchè non ho paura della bici ma ho paura dell'aereo?

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 14:40

hirundo ha scritto:Molte persone che hanno raccontato qui la propria paura hanno detto cose come "non ce la farò mai"... ma poi hanno voltato. E qualcuno ha scoperto il piacere di volare...
Nel momento stesso in cui riconosci il problema e ti metti all'opera per risolverlo, hai già fatto il passo più importante... hai iniziato a pensare diversamente la tua paura. E poi guarda che chi vola non è necessariamente Superman... paure ne abbiamo tutti! :D
Si Ok, ma come mai in tre anni non ci sono ancora riuscito? Perchè tutte le volte a febbraio mi riprometto di non avere paura e poi qualche giorno prima della partenza me la faccio sotto?

Sarotta
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 22
Iscritto il: 27 luglio 2006, 12:46

Messaggio da Sarotta » 6 luglio 2007, 14:41

Forse perché in bici ci vai tutti i giorni? Magari un bel mese di aereo due volte al dì farebbe bene!
Scherzo (o forse no!). Penso che la differenza stia nel fatto che sei tu a condurre la bici. Affidarsi nelle mani dei piloti, non capire cosa sta succedendo, avere la sensazione di non controllare nulla è difficile se si ha paura.
Però saperne di più su come funzionano gli aerei può aiutare davvero tanto...ma tantissimissimo!!!

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 6 luglio 2007, 14:41

Masquenada ha scritto:
shalimar ha scritto:Ciao!...è lo stesso discorso che facevo io (se ti rileggi il mio thread vedrai che non avevo MAI volato nè intendevo farlo)...poi mi sono detta che non si può vivere basandosi sui "se". Mentre camminavo per strada ho cominciato a pensare "e se adesso mi cade un vaso in testa?"...mentre ero in auto "e se adesso quel camion salta la corsia?"..."e se adesso mi scoppia una gomma?"...tutti SE SE SE SE SE dai quali non si può certo farsi condizionare la vita...non trovi? 8)
Intanto benvenuto...vedrai che la paura passerà presto anche a te!
Parola di fifona :lol:
Perfettamente d'accordo. Io vado in bicicletta tutti i giorni e sai quante volte ho rischiato la vita per colpa di autisti sbadati?
Ma allora perchè non ho paura della bici ma ho paura dell'aereo?
Forse perchè hai la SENSAZIONE di sentirti più SICURO soltanto nelle situazioni sulle quali puoi esercitare un controllo diretto?

Se si, in questo caso la sicurezza dell'aereo non c'entra nulla...non trovi? :roll:

(benvenuto)

Luca
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

shalimar
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 70
Iscritto il: 9 giugno 2007, 14:55

Messaggio da shalimar » 6 luglio 2007, 14:45

Masquenada ha scritto:
shalimar ha scritto:Ciao!...è lo stesso discorso che facevo io (se ti rileggi il mio thread vedrai che non avevo MAI volato nè intendevo farlo)...poi mi sono detta che non si può vivere basandosi sui "se". Mentre camminavo per strada ho cominciato a pensare "e se adesso mi cade un vaso in testa?"...mentre ero in auto "e se adesso quel camion salta la corsia?"..."e se adesso mi scoppia una gomma?"...tutti SE SE SE SE SE dai quali non si può certo farsi condizionare la vita...non trovi? 8)
Intanto benvenuto...vedrai che la paura passerà presto anche a te!
Parola di fifona :lol:
Perfettamente d'accordo. Io vado in bicicletta tutti i giorni e sai quante volte ho rischiato la vita per colpa di autisti sbadati?
Ma allora perchè non ho paura della bici ma ho paura dell'aereo?


Da quello che ho capito gironzolando qua dentro è perchè la bicicletta la controlli tu...mentre in aereo tu non puoi fare proprio niente tranne sederti e recitare un bel rosario :lol: :lol: ...ma se razionalizzi tutto capisci da te che anche la bici non è esente da rischi...e dovresti aver paura anche lì...forse più che in aereo! Solo che non la percepisci come una minaccia e vai via bello liscio... :P
Ma lasciamo la parola all'esperto...

LUCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA..... :lol: :lol: :lol:

EDIT: l'esperto ha già risposto :wink:

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 14:54

Fearless flyer ha scritto:[Forse perchè hai la SENSAZIONE di sentirti più SICURO soltanto nelle situazioni sulle quali puoi esercitare un controllo diretto?

Se si, in questo caso la sicurezza dell'aereo non c'entra nulla...non trovi? :roll:

(benvenuto)

Luca
Si certo l'avevo detto anche qualche post sopra, ma forse scrivo troppo oggi :)
Sono sicuro che sia così anche perchè sono sicuro che non avrei nessuna paura a buttarmi con un deltaplano da una montagna. Non lo faccio perchè ho latri interessi

Ma se il mio problema è questo, Cosa devo fare????

Avatar utente
Fearless flyer
FL 400
FL 400
Messaggi: 4026
Iscritto il: 19 maggio 2006, 11:43
Località: Roma - Milano - Catania - Venezia

Messaggio da Fearless flyer » 6 luglio 2007, 16:38

Non c'è molto tempo per lavorarci sopra e la mia risposta sarà inevitabilmente deludente.

Però, se sei d'accordo sul mio post di prima, scolpisci nella tua testa (e nel tuo cuore) questa informazione: "non esiste un problema di sicurezza dell'aereo, esiste un MIO disagio relativo alle situazioni che non controllo".

E' una cosa piccola piccola ma vedrai che per un curioso meccanismo di tipo "harrypotteriano" avrà il suo positivo effetto. 8)

Luca

ps: la paura è nella testa, non sull'aereo :wink:
Luca Evangelisti
Responsabile "Voglia di Volare"
A L I T A L I A


Sito ufficiale "Voglia di volare".
VADO VIA DAL FORUM

evangelisti.luca@alitalia.it

Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.
Proverbio africano

hirundo

Messaggio da hirundo » 6 luglio 2007, 16:58

Masquenada ha scritto: Si Ok, ma come mai in tre anni non ci sono ancora riuscito? Perchè tutte le volte a febbraio mi riprometto di non avere paura e poi qualche giorno prima della partenza me la faccio sotto?
Affrontare le proprie paure richiede tempo e forza di volontà, specialmente se si tratta di cambiare il proprio modo di pensare. In passato ti sei riproposto di non aver paura, ma... le paure sono irrazionali, non obbediscono alla nostra volontà. Questa volta hai fatto qualcosa di più: ne stai parlando apertamente e vedrai che gli effetti positivi non mancheranno.

Avatar utente
Daniele77
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1160
Iscritto il: 28 febbraio 2007, 12:07
Località: Milano e dintorni

Messaggio da Daniele77 » 6 luglio 2007, 17:41

esiste un MIO disagio relativo alle situazioni che non controllo".
questo vale anche per me.
Detto questo qual'è può essere il passo successivo?
p.s.
alle 9.30 di domani ho un volo e a quest'ora, se tutto va bene, dovrei già essere in hotel da un pezzo..
Se amiamo tutti gli animali perche' alcuni li chiamiamo 'amoruccio santo' e altri 'cena' ?

Masquenada
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 5 luglio 2007, 13:14

Messaggio da Masquenada » 6 luglio 2007, 17:43

Grazie Luca, proverò a scolpirmi nella testa quello che hai detto sperando serva a qualcosa.

Antonella ne sto parlando con voi perchè sinceramente non so con chi parlarne altrimenti e prima di oggi non sapevo esistessero forum del genere.

Grazie a tutti, chiunque lascia scritto qualcosa è come se stesse cercando di darmi una mano per non farmi scivolare nel baratro delle mie paure

Rispondi