Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
TROCCOLO
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 27 luglio 2008, 17:31

Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da TROCCOLO » 1 agosto 2008, 15:20

Ciao a tutti
sono nuovo di questo forum e siccome ho letto di persone esperte e competenti avrei bisogno di qualche aiuto per affrontare il mio volo Bologna Coopenaghen del 16-8.
Premetto che l'ultima volta che ho cercato di prendere l'aereo mi sono fatto prendere da un attacco d'ansia e il mio volo è partito senza di me,per fortuna era un Bologna-Olbia e sono riuscito a raggiungere gli amici due giorni dopo.
Ora ho un'altra possibilità di vincere la paura,ma il mio pensiero e la mia domanda fissa è una:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"...Purtroppo lo so (non ridete) :D sono domande sceme ma che a me recano una vera angoscia,spero che qualcuno mi illumini e che mi dia la forza per farmi volare.
Grazie

zittozitto

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da zittozitto » 1 agosto 2008, 15:26

TROCCOLO ha scritto:Ciao a tutti
sono nuovo di questo forum e siccome ho letto di persone esperte e competenti avrei bisogno di qualche aiuto per affrontare il mio volo Bologna Coopenaghen del 16-8.
Premetto che l'ultima volta che ho cercato di prendere l'aereo mi sono fatto prendere da un attacco d'ansia e il mio volo è partito senza di me,per fortuna era un Bologna-Olbia e sono riuscito a raggiungere gli amici due giorni dopo.
Ora ho un'altra possibilità di vincere la paura,ma il mio pensiero e la mia domanda fissa è una:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"...Purtroppo lo so (non ridete) :D sono domande sceme ma che a me recano una vera angoscia,spero che qualcuno mi illumini e che mi dia la forza per farmi volare.
Grazie
in volo i motori possono avere avarie ... ma tutto è già precalcolato per affrontare il volo con il motore in avaria.
che si spengano tutti insieme in volo non è molto probabile ... diciamo che c' è la stessa probabilità che si possa ribaltare la casa quando la chiudi a chiave. :mrgreen:
i motori, insieme con tutto l'aereo, vengono controllati e manutenuti per legge e non sono per istinto di consevazione di chi ci vola.
lo si fa con un piccolo aeroplanino, figurati se non lo si fa con gli aerei di linea.
aoh! stavolta prendi l'aereo che da bologna a copenaghen è n'ammazzata !!!

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Peretola » 1 agosto 2008, 15:33

TROCCOLO ha scritto:Ciao a tutti
sono nuovo di questo forum e siccome ho letto di persone esperte e competenti avrei bisogno di qualche aiuto per affrontare il mio volo Bologna Coopenaghen del 16-8.
Premetto che l'ultima volta che ho cercato di prendere l'aereo mi sono fatto prendere da un attacco d'ansia e il mio volo è partito senza di me,per fortuna era un Bologna-Olbia e sono riuscito a raggiungere gli amici due giorni dopo.
Ora ho un'altra possibilità di vincere la paura,ma il mio pensiero e la mia domanda fissa è una:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"...Purtroppo lo so (non ridete) :D sono domande sceme ma che a me recano una vera angoscia,spero che qualcuno mi illumini e che mi dia la forza per farmi volare.
Grazie
Ciao! E' praticamente impossibile che si blocchino tutti i motori...è come se esplodessero tutte e 4 le gomme della tua auto! E poi l'aereo vola anche se uno dei mutori ha un'avaria...Certo che vengono controllati i motori: è anche nell'interesse della compagnie aeree mantenere in "buona salute" gli apparecchi! Vola tranquillo e cerca di goderti l'esperienza!. Seil problema sono gli attacchi d'ansia "purtroppo" la soluzione puoi trovarla solo dentro di te, razionalizzando e riflettendo: il controllo ce l'hai tu e tu soltanto! E' impossibile perderlo se lo tieni stretto! :wink:
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da po-paolo » 1 agosto 2008, 15:57

SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"
sei costretto ad atterrare, quindi non potrai raggiungere la destinazione prevista mancandoti la spinta, ma dovrai atterrare al primo aeroporto disponibile

pensa che ci sono aeroporti "a portata" anche quando vai dall'europa all'america e attraversi l'oceano... figurati passare sopra l'europa


prova a pensare agli alianti... li hai mai visti volare? quando fanno le traversate delle alpi? del mare? un giretto di campagna o uno di quei record di volo?
eppure NON hanno nessun motore

Avatar utente
Sunflower
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 27 luglio 2008, 23:31

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Sunflower » 1 agosto 2008, 16:04

Se hai paura di guasti tecnici, leggi tutto quello che è scritto qui sul forum e vedrai che sono paure infondate.
Pensa, invece, che proprio prima ho visto un tamponamento in diretta, nessuno si è fatto male ma sono stati fortunati. E' una cosa che può succedere a tutti noi in macchina almeno 100 volte al giorno, eppure prima di uscire di casa non ci chiediamo terrorizzati "ma cosa succede se i freni mi si rompono al'improvviso in curva, mentre le gomme stanno scoppiando e il parabrezza si frantuma facendo entrare uno sciame di api assassine??" (esempio paradossale come quello dei motori che si rompono tutti insieme in volo :mrgreen:)!
Quindi abbi fiducia nel mezzo che ti porterà, e in te stesso, perché nonostante la paura salirai su quell'aereo e farai un bellissimo viaggio!
Sleep my friend and you will see that dream is my reality

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da spaceodissey » 1 agosto 2008, 16:56

TROCCOLO ha scritto:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"
Allora, riferita al volo bologna copenhagen la risposta è: niente.
Riferita a un volo più lungo è: Si atterra nell'aeroporto più vicino.

Come la maggior parte dei voli europei, non farai in tempo a salire che sarà già ora di scendere.

Ah, mentre sei in volo, anzichè stare a controllare i motori, leggi qualcosa su Copenhagen. Città bellissima. Mi raccomando, fai un giro nei giardini del Rosenborg Slot
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

lorenzogr

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da lorenzogr » 1 agosto 2008, 19:07

ciao...posso agganciarmi???
Qualcuno mi può dire...
1. in fase di decollo esattamente cosa succede??scusate la mia banalità...ma è per capire....per esempio....al decollo da Madrid mi è sembrato che l'aereo perdesse, in due riprese, un pò di quota e mi ero già visto per terra....
2. è vero che è la fase più delicata (il decollo intendo...)??

le turbolenze grazie a voi ho imparato ad essere il minor problema....è però la paura che si stacchi qualcosa o che si spenga il motore o si incendi qualcosa a tormentarmi.........

grazie grazie
ciao
lorenzo

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da spaceodissey » 2 agosto 2008, 18:10

Premesso che forse ti conviene aprire una nuova discussione...
lorenzogr ha scritto: 1. in fase di decollo esattamente cosa succede??scusate la mia banalità...ma è per capire....per esempio....al decollo da Madrid mi è sembrato che l'aereo perdesse, in due riprese, un pò di quota e mi ero già visto per terra....
Sì, succede che si abbia qualche sensazione. Tieni presente che qualche secondo dopo che l'aereo si è staccato dal suolo ai motori viene tolta potenza. E' una procedura normale, l'aereo non ha più bisogno della potenza massima, quindi si sale a potenza leggermente ridotta. Inoltre è possibile che tu abbia incontrato una corrente discensionale (quello che comunemente viene chiamato "vuoto d'aria") che da questa sensazione.
Aggiungerei due cose:
1) perdere "un po' di quota" è nella norma, ma non pregiudica la sicurezza
2) Oltre una certa velocità, peraltro piuttosto bassa, il problema è tener giù l'aereo, non portarlo su. Stai tranquillo che una volta che ti sei staccato da terra l'aereo sale.
lorenzogr ha scritto:2. è vero che è la fase più delicata (il decollo intendo...)??
E' una delle più delicate, insieme all'atterraggio. Nel senso che è una fase in cui è il pilota che agisce direttamente sull'aereo, è in costante comunicazione con la torre, ci sono procedure precissime da seguire. Una volta che l'aereo si è staccato dal suolo, si inserisce l'autopilota e via... (ovviamente non è così semplice :D )
lorenzogr ha scritto:le turbolenze grazie a voi ho imparato ad essere il minor problema....è però la paura che si stacchi qualcosa o che si spenga il motore o si incendi qualcosa a tormentarmi.........
a) le turbolenze non sono "il minor problema". Le turbolenze non sono un problema e basta.
b) gli incendi dentro all'aereo vengono domati con l'estintore... e gli interni dell'aereo non sono spennellati con il benzene, eh. :D Quelli fuori dall'aereo... a 800km/h difficile che prenda fuoco qualcosa. I motori non si infiammano e se lo fanno, vengono esclusi e buonanotte.
c) di norma non si stacca niente. Se succede (vedi il volo Quantas di qualche giorno fa) si arriva comunque a terra sani e salvi.

Se ho detto castronerie, spero che qualcuno mi corregga
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 2 agosto 2008, 18:30

spaceodissey ha scritto:Premesso che forse ti conviene aprire una nuova discussione...
lorenzogr ha scritto: 1. in fase di decollo esattamente cosa succede??scusate la mia banalità...ma è per capire....per esempio....al decollo da Madrid mi è sembrato che l'aereo perdesse, in due riprese, un pò di quota e mi ero già visto per terra....
Sì, succede che si abbia qualche sensazione. Tieni presente che qualche secondo dopo che l'aereo si è staccato dal suolo ai motori viene tolta potenza. E' una procedura normale, l'aereo non ha più bisogno della potenza massima, quindi si sale a potenza leggermente ridotta. Inoltre è possibile che tu abbia incontrato una corrente discensionale (quello che comunemente viene chiamato "vuoto d'aria") che da questa sensazione.
Aggiungerei due cose:
1) perdere "un po' di quota" è nella norma, ma non pregiudica la sicurezza
2) Oltre una certa velocità, peraltro piuttosto bassa, il problema è tener giù l'aereo, non portarlo su. Stai tranquillo che una volta che ti sei staccato da terra l'aereo sale.
lorenzogr ha scritto:2. è vero che è la fase più delicata (il decollo intendo...)??
E' una delle più delicate, insieme all'atterraggio. Nel senso che è una fase in cui è il pilota che agisce direttamente sull'aereo, è in costante comunicazione con la torre, ci sono procedure precissime da seguire. Una volta che l'aereo si è staccato dal suolo, si inserisce l'autopilota e via... (ovviamente non è così semplice :D )
lorenzogr ha scritto:le turbolenze grazie a voi ho imparato ad essere il minor problema....è però la paura che si stacchi qualcosa o che si spenga il motore o si incendi qualcosa a tormentarmi.........
a) le turbolenze non sono "il minor problema". Le turbolenze non sono un problema e basta.
b) gli incendi dentro all'aereo vengono domati con l'estintore... e gli interni dell'aereo non sono spennellati con il benzene, eh. :D Quelli fuori dall'aereo... a 800km/h difficile che prenda fuoco qualcosa. I motori non si infiammano e se lo fanno, vengono esclusi e buonanotte.
c) di norma non si stacca niente. Se succede (vedi il volo Quantas di qualche giorno fa) si arriva comunque a terra sani e salvi.

Se ho detto castronerie, spero che qualcuno mi corregga
Ti quoto Spaceodissey :D
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da po-paolo » 2 agosto 2008, 18:54

tra l'altro se non ricordo male una cosa come spegnere tutti i motori mentre sei in pieno volo è successa, ma vari anni fa. se pensi quanti voli nel frattempo sono stati fatti...

oltretutto qui sapranno di sicuro come si chiama, la storia era molto particolare

tutti i motori spenti, senza corrente, senza assistenza idraulica, a 10.000 metri di altezza... e se non ricordo male ANCHE il carrello non scendeva!
immagini già una tragedia? errore :D

anzi mi pare quell'aereo voli ancora! hanno planato a motori spenti e sono atterrati su una pista... di auto!
si perchè l'aereo plana anche senza motori, anche se è un bestione come un boeing, anche se è senza corrente dai motori, anche se eri a 10.000 metri di altezza.

se uno non lo sa gli pare impossibile, eppure...

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Caligola91 » 2 agosto 2008, 22:14

spaceodissey ha scritto:
TROCCOLO ha scritto:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"
Allora, riferita al volo bologna copenhagen la risposta è: niente.
Riferita a un volo più lungo è: Si atterra nell'aeroporto più vicino.

Come la maggior parte dei voli europei, non farai in tempo a salire che sarà già ora di scendere.

Ah, mentre sei in volo, anzichè stare a controllare i motori, leggi qualcosa su Copenhagen. Città bellissima. Mi raccomando, fai un giro nei giardini del Rosenborg Slot
Ma lui non volava da bologna a olbia? checcentra copenhagen??? :D:D:D:D:D
Comunque ovviamente non succede niente...gli aerei sono progettati per planare in tutta sicurezza anche senza motori nell'aeroporto più vicino...NO PROBLEM
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 2 agosto 2008, 23:56

Caligola91 ha scritto:
spaceodissey ha scritto:
TROCCOLO ha scritto:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"
Allora, riferita al volo bologna copenhagen la risposta è: niente.
Riferita a un volo più lungo è: Si atterra nell'aeroporto più vicino.

Come la maggior parte dei voli europei, non farai in tempo a salire che sarà già ora di scendere.

Ah, mentre sei in volo, anzichè stare a controllare i motori, leggi qualcosa su Copenhagen. Città bellissima. Mi raccomando, fai un giro nei giardini del Rosenborg Slot
Ma lui non volava da bologna a olbia? checcentra copenhagen??? :D:D:D:D:D
Comunque ovviamente non succede niente...gli aerei sono progettati per planare in tutta sicurezza anche senza motori nell'aeroporto più vicino...NO PROBLEM
A Calì! Senza motori? Ne sei sicuro? :mrgreen:
PS: te bruciano ancora l'occhi per il rosa shoccking :mrgreen: :mrgreen:
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

lorenzogr

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da lorenzogr » 3 agosto 2008, 10:19

... :oops:...
ciao..sono sempre io....
vi ringrazio per le preziose informazioni......anche se, la mia psiche mi martoria sempre prima dei voli.
Pensare al lungo viaggio che devo fare...due decolli due atterraggi 11 ore di volo.... :(
VAdo a momenti....a volte razionalizzo quello che mi dite e dico...questa volta sto tranquillo....ma poi prende il sopravvento tutte le possibili disgrazie e non mi rilasso più.
dite che si può atterrare anche senza motori...ma a me sembra una cosa così impossibile...e poi a 10.000 metri....dite sul serio??
lo so, sono molto peso.....

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 3 agosto 2008, 10:29

lorenzogr ha scritto:... :oops:...
ciao..sono sempre io....
vi ringrazio per le preziose informazioni......anche se, la mia psiche mi martoria sempre prima dei voli.
Pensare al lungo viaggio che devo fare...due decolli due atterraggi 11 ore di volo.... :(
VAdo a momenti....a volte razionalizzo quello che mi dite e dico...questa volta sto tranquillo....ma poi prende il sopravvento tutte le possibili disgrazie e non mi rilasso più.
dite che si può atterrare anche senza motori...ma a me sembra una cosa così impossibile...e poi a 10.000 metri....dite sul serio??
lo so, sono molto peso.....
Lorè gestiscilo tu l'aereo non ti fare gestire da lui! E' un "mostro" che puoi combattere con estrema facilità...perchè è solo nei tuoi pensieri credimi. Non star lì a pensare a quello che POTREBBE succedere, carpe diem, pensa momento per momento, attimo per attimo, viviti il volo per ogni miglio che guadagni per arrivare a destinazione....
Allegati
AZ.jpg
AZ.jpg (36.92 KiB) Visto 3565 volte
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
spaceodissey
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 608
Iscritto il: 17 ottobre 2006, 22:09
Località: Parma

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da spaceodissey » 3 agosto 2008, 10:58

lorenzogr ha scritto:due decolli due atterraggi 11 ore di volo.... :(
Bof, cosa vuoi che sia. C'è gente che ha fatto molto meglio (o peggio) di me che mi son fatto 10 voli (più due elicotteri) in 24 giorni. 54 ore di volo (più o meno).
lorenzogr ha scritto: dite che si può atterrare anche senza motori...ma a me sembra una cosa così impossibile...e poi a 10.000 metri....dite sul serio??
Certo. Anzi, partire da 10.000 metri è un grande vantaggio. Sarebbe più complicato se si rimanesse senza motori a 1000 metri!
Pensaci un attimo: immagina di essere in macchina a 100 all'ora e stacchi la marcia mettendo in folle. La macchina cosa fa? Si ferma di botto? No, prosegue rallentando lentamente. Se vuoi fai la prova e vedi quanti metri percorri in piano. Poi pensa che l'aereo è fatto per volare e ha MOLTO meno attrito della macchina. Immagina quanta "strada" può percorrere prima di arrivare a una velocità che non gli permette di volare.
Gli aerei più moderni possono volare anche 3 ore senza motori. Il pilota ha tutto il tempo di contattare l'aeroporto per l'atterraggio di emergenza, preparare i passeggeri, avviare tutte le procedure... e gli rimane del tempo! :)
I voli del fifone:
Uno
Due
Tre
Quattro

Chuck Norris understands the ending of 2001: a space odyssey

Avatar utente
carlik
FL 500
FL 500
Messaggi: 5160
Iscritto il: 30 maggio 2008, 0:24
Località: cagliari

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da carlik » 3 agosto 2008, 11:17

lorenzogr ha scritto: ma poi prende il sopravvento tutte le possibili disgrazie e non mi rilasso più.
E quando vai in macchina non "prende il sopravento tutte le possibili disgrazie"?Quelle sono molto più reali e non è neccessario salire a 10000 metri d'altezza, ti sono sufficenti 1,50 metri da terra! Vai tranquillo, e non pensare a tutte le possibili disgrazie, pensa a tutte le possibili emozioni :D
I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi.........senza separarsi mai!

~ A. Bougeard


Non ho un blog.....
Non ho un book di foto.....
....sono semplicemente io!


Immagine

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Caligola91 » 3 agosto 2008, 11:36

candida_puella ha scritto:
Caligola91 ha scritto:
spaceodissey ha scritto:
TROCCOLO ha scritto:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"
Allora, riferita al volo bologna copenhagen la risposta è: niente.
Riferita a un volo più lungo è: Si atterra nell'aeroporto più vicino.

Come la maggior parte dei voli europei, non farai in tempo a salire che sarà già ora di scendere.

Ah, mentre sei in volo, anzichè stare a controllare i motori, leggi qualcosa su Copenhagen. Città bellissima. Mi raccomando, fai un giro nei giardini del Rosenborg Slot
Ma lui non volava da bologna a olbia? checcentra copenhagen??? :D:D:D:D:D
Comunque ovviamente non succede niente...gli aerei sono progettati per planare in tutta sicurezza anche senza motori nell'aeroporto più vicino...NO PROBLEM
A Calì! Senza motori? Ne sei sicuro? :mrgreen:

PS: te bruciano ancora l'occhi per il rosa shoccking :mrgreen: :mrgreen:
Certo che ne sono sicuro :!: :!: Ci mancherebbe :lol: . Gli aerei sono aerodinamici, indipercui possono planare per lunghissime distanze senza alcun tipo di propulsione, scendendo poco per volta di quota. Come hanno sapientemente detto carlik e spaceodissey prima di me partire da 10mila metri è un vantaggio, piuttosto che partire da mille, perchè l'aereo ha più spazio di planata. Quindi davvero, tra tutti i problemi che uno potrebbe farsi salendo su un aereo (chiamasi comunque pippe mentali :D ), quello dell'avaria a tutti i motori non solo è improbabile, ma è anche uno dei più semplici da gestire, in quanto le rotte sono studiare per avere sempre un aeroporto per atterrare in caso di emergenza, anche con tutti i motori in avaria (quindi planando). Inutile dire che i piloti sono addestrati a svolgere tale manovra, oltre che l'aereo sia logicamente costruito per poterla permettere ( ha le ali :lol: ).
Comunque per il tuo rosa shocking lo leggo ancora evidenziando il tutto, in attesa degli occhiali da sole :mrgreen:
:alien: :alien:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

lorenzogr

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da lorenzogr » 3 agosto 2008, 11:39

sempre ottimisti voi è!!
vi ringrazio davvero tanto. cercherò di rilassarmi davvero sia oggi che domani.....
ehm..ancora una domandina......è sicuro vero che Aeroflot usa Boeing per le traversate intercontinentali..?? :?:

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 3 agosto 2008, 11:55

Caligola91 ha scritto:
candida_puella ha scritto:
Caligola91 ha scritto:
spaceodissey ha scritto:
TROCCOLO ha scritto:"SE IN VOLO SI BLOCCANO TUTTI I MOTORI COSA SUCCEDE?"-" VENGONO CONTROLLATI I MOTORI?"
Allora, riferita al volo bologna copenhagen la risposta è: niente.
Riferita a un volo più lungo è: Si atterra nell'aeroporto più vicino.

Come la maggior parte dei voli europei, non farai in tempo a salire che sarà già ora di scendere.

Ah, mentre sei in volo, anzichè stare a controllare i motori, leggi qualcosa su Copenhagen. Città bellissima. Mi raccomando, fai un giro nei giardini del Rosenborg Slot
Ma lui non volava da bologna a olbia? checcentra copenhagen??? :D:D:D:D:D
Comunque ovviamente non succede niente...gli aerei sono progettati per planare in tutta sicurezza anche senza motori nell'aeroporto più vicino...NO PROBLEM
A Calì! Senza motori? Ne sei sicuro? :mrgreen:

PS: te bruciano ancora l'occhi per il rosa shoccking :mrgreen: :mrgreen:
Certo che ne sono sicuro :!: :!: Ci mancherebbe :lol: . Gli aerei sono aerodinamici, indipercui possono planare per lunghissime distanze senza alcun tipo di propulsione, scendendo poco per volta di quota. Come hanno sapientemente detto carlik e spaceodissey prima di me partire da 10mila metri è un vantaggio, piuttosto che partire da mille, perchè l'aereo ha più spazio di planata. Quindi davvero, tra tutti i problemi che uno potrebbe farsi salendo su un aereo (chiamasi comunque pippe mentali :D ), quello dell'avaria a tutti i motori non solo è improbabile, ma è anche uno dei più semplici da gestire, in quanto le rotte sono studiare per avere sempre un aeroporto per atterrare in caso di emergenza, anche con tutti i motori in avaria (quindi planando). Inutile dire che i piloti sono addestrati a svolgere tale manovra, oltre che l'aereo sia logicamente costruito per poterla permettere ( ha le ali :lol: ).
Comunque per il tuo rosa shocking lo leggo ancora evidenziando il tutto, in attesa degli occhiali da sole :mrgreen:
:alien: :alien:
Lo so che si può!! Era una battutaaaaa! Uff che fatica però eh? Daiii che comincia a piacerti sto rosa SCIOCCHING!! :mrgreen:
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

TROCCOLO
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 27 luglio 2008, 17:31

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da TROCCOLO » 3 agosto 2008, 16:06

Vi devo ringraziare perchè ho avuto delle risposte molto confortevoli.Purtroppo gli amici :twisted: mi caricano di paure nuove,come ieri che mi hanno detto che mentre si passano le alpi ci sono sempre molte turbolenze e che spesso al nord Europa c'è pessimo tempo e per finire mi hanno detto che per il mio volo di ritorno da Bruxselles a Bologna del 29-8 di non aspettarmi aerei molto grandi e che quindi sentirò parecchio il viaggio.
Quindi dopo queste nuove preoccupazioni vi chiedo le turbolenze mi devono preoccupare? Le cattive condizioni del tempo sono pericolose? Le compagnie che prenderò (SAS e Bruxselles Airline sonno affidabili?
Anticipatamente ringrazio tutti....

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 3 agosto 2008, 17:10

TROCCOLO ha scritto:Vi devo ringraziare perchè ho avuto delle risposte molto confortevoli.Purtroppo gli amici :twisted: mi caricano di paure nuove,come ieri che mi hanno detto che mentre si passano le alpi ci sono sempre molte turbolenze e che spesso al nord Europa c'è pessimo tempo e per finire mi hanno detto che per il mio volo di ritorno da Bruxselles a Bologna del 29-8 di non aspettarmi aerei molto grandi e che quindi sentirò parecchio il viaggio.
Quindi dopo queste nuove preoccupazioni vi chiedo le turbolenze mi devono preoccupare? Le cattive condizioni del tempo sono pericolose? Le compagnie che prenderò (SAS e Bruxselles Airline sonno affidabili?
Anticipatamente ringrazio tutti....

A Trò ma sse te dicessi che l'asini volano tte cce credi? :D te stanno a prende 'ngiro l'amici tuoi! (AMIICIII) :lol:
La SAS e la Brussel Airline sono ottime compagnie aree, credo addirittura che Alitalia abbia ancora l'accordo commerciale con la Brussels per i voli su e da BRU Brussel); se hai prenotato con l'agenzia di viaggi e hai la stampa della ricevuta del biglietto dovrebbe esserci il tipo di aereomobile utilizzato per a da BRU se lo trovi scrivimelo che ti dico com'è l'aereoplanino...di solito su Brussel vola l'A-319 (o anche A-320), l'MD80 e forse a volte l'E-145 o l'E-170..però dovresti veder un po' te di leggere la ricevuta e dirmi che c'è scritto, in ogni modo sono tutti questi menzionati aerei affidabilissimi, l'E-145 è piccolino ma si sa difendere :lol: a me piace da morire volare sull'E-145 io lo chiamo mini MD80 perchè ci somiglia ma in formato bonsaj, ma magari l'orario di volo cha hai te non prevede un aereomobile piccolo ma grande.
Noooo ma non star lì a preoccuparti delle alpi (anzi proprio io ho scritto un argomento su Paura di Volare dal titolo...non me lo ricordo più...comunque lo trovi che c'è un allegato e ci son le foto delle alpi dall'alto) no non c'è più turbolenza di un volo normale sulla terra ferma vai tranquillo, poi ogni volo a storia a sè nel senso che magari i tuoi amici hanno trovato turbolenza perchè effettivamente c'era turbolenza in quel momento ma non perchè stessero sorvolando le Alpi, il discorso che sorvolare la terra ferma rispetto al mare o comunque i monti provoca un po' di tremore è vero ma non è nulla di sensibile o significativo; al Nord Europa c'è brutto tempo come qui in Italia non è che sempre fa brutto e poi se brutto tempo dovesse esserci te sei in quota il brutto sta giù a terra te vedrai il sole :D
Le cattive condizioni meteo non sempre sono pericolose, ci sono quelle significative e allora ecco che spesso un volo viene cancellato perchè obbiettivamente non si può partire e ci sono le condizioni meteo brutte ma che consentono decollo, crociera e atterraggio considera che anche con la neve spesso si parte, si vola e si atterra; quindi sta tranquillo che se anche dovesse esserci un po' di brutto tempo se parti sappi che è perchè si può partire nessuno ti getterà dentro una tempesta, ok?
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9834
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da tartan » 3 agosto 2008, 17:46

In genere non partecipo a questi dibattiti sulla paura del volo perché non credo di essere capace di dire qualcosa di interessante, però oggi, forse perché ormai sono decisamente "over" e non vorrei morire prima di aver detto la mia, mi viene di aggiungere qualcosa:
ho lavorato per trenta anni e più in un ufficio Alitalia che si occupa proprio di andare a pensarle tutte; pianta un motore, ne piantano due, piantano tutti, non rientra il carrello (questa ancora non te la avevano detta i tuoi amici), non rientra il carrello e pianta un motore, il vento non è quello previsto, ci sono i vuoti d'aria (ci capiamo meglio se li chiamo cosi), ci troviamo sulle alpi e pianta il solito motore, stiamo per atterrare e pianta un motore, oppure ci chiudono l'aeroporto, oppure ci passa davanti un altro aereo, e ci sta per finire il carburante, e incontriamo turbolenza, e piove e tira vento e dell'inverno semo drento (non è un refuso) ecc ecc. Per tutte queste cose e per altre ancora vengono elaborate procedure che servono a minimizzare i vari problemi e a risolverli sempre positivamente. Su queste procedure anormali e di emergenza, oltre che quelle normali, vengono continuamente addestrati i piloti e gli altri membri di equipaggio.
Tutto può succedere, ma per tutto deve essere pronto un rimedio, prima di partire. In ogni compagnia aerea c'è un ufficio che si occupa di questo.
Non credo che lo stesso si faccia per altri mezzi di trasporto collettivi o personali, neanche quando si parte per le ferie e si iniziano viaggi lunghi.
E allora, direte voi, ma perché farsi tanti scrupoli? Perché non se ne può fare a meno. E allora ciccia, come diciamo a Roma. (in realtà ci mancano ancora due paroline).
Che dite, ho fatto bene a stare zitto sull'argomento fino ad ora?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 3 agosto 2008, 18:08

tartan ha scritto:In genere non partecipo a questi dibattiti sulla paura del volo perché non credo di essere capace di dire qualcosa di interessante, però oggi, forse perché ormai sono decisamente "over" e non vorrei morire prima di aver detto la mia, mi viene di aggiungere qualcosa:
ho lavorato per trenta anni e più in un ufficio Alitalia che si occupa proprio di andare a pensarle tutte; pianta un motore, ne piantano due, piantano tutti, non rientra il carrello (questa ancora non te la avevano detta i tuoi amici), non rientra il carrello e pianta un motore, il vento non è quello previsto, ci sono i vuoti d'aria (ci capiamo meglio se li chiamo cosi), ci troviamo sulle alpi e pianta il solito motore, stiamo per atterrare e pianta un motore, oppure ci chiudono l'aeroporto, oppure ci passa davanti un altro aereo, e ci sta per finire il carburante, e incontriamo turbolenza, e piove e tira vento e dell'inverno semo drento (non è un refuso) ecc ecc. Per tutte queste cose e per altre ancora vengono elaborate procedure che servono a minimizzare i vari problemi e a risolverli sempre positivamente. Su queste procedure anormali e di emergenza, oltre che quelle normali, vengono continuamente addestrati i piloti e gli altri membri di equipaggio.
Tutto può succedere, ma per tutto deve essere pronto un rimedio, prima di partire. In ogni compagnia aerea c'è un ufficio che si occupa di questo.
Non credo che lo stesso si faccia per altri mezzi di trasporto collettivi o personali, neanche quando si parte per le ferie e si iniziano viaggi lunghi.
E allora, direte voi, ma perché farsi tanti scrupoli? Perché non se ne può fare a meno. E allora ciccia, come diciamo a Roma. (in realtà ci mancano ancora due paroline).
Che dite, ho fatto bene a stare zitto sull'argomento fino ad ora?
mUMBLE...MUMBLE.... :roll: si semo su st'argomento dai mettiamola così.... :roll: :D
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
Caligola91
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 16 marzo 2008, 19:57
Località: Torino

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Caligola91 » 3 agosto 2008, 18:10

Come dice il buon tartan ogni possibilità di imprevisti è prevista dai piloti, che sono in grado ottimamente di tenere testa a ogni condizione di "crisi" (uso questo termine tra virgolette). Brussels e SAS sono due compagnie famose e affidabilissime...come tutte le compagnie del mondo, fatta eccezione per quelle sulla "black list" non abilitate a volare sui cieli dell'Europa...e queste sono solo compagnie (non di bandiera) africane in perenne crisi economica e non solo.
Non ti crucciare che se dovessi preoccuparti per una turbolenza saremo messi male... :lol: Non c'è alcun rischio...non ascoltare i tuoi amici che si intenderanno dell'argomento quanto la scimmia malefica del mio avatar...ti vogliono solo mettere inutili paure oppure sfoggiare la loro presunta (e falsa) cultura! Basta dire il binomio Aereo piccolo = poco sicuro che vogliono farti credere...niente di più falso e stupido.
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
candida_puella
FL 200
FL 200
Messaggi: 2043
Iscritto il: 27 luglio 2008, 20:43
Località: Palermo/UsmateVelate-Mb-

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da candida_puella » 3 agosto 2008, 18:26

Caligola91 ha scritto:Come dice il buon tartan ogni possibilità di imprevisti è prevista dai piloti, che sono in grado ottimamente di tenere testa a ogni condizione di "crisi" (uso questo termine tra virgolette). Brussels e SAS sono due compagnie famose e affidabilissime...come tutte le compagnie del mondo, fatta eccezione per quelle sulla "black list" non abilitate a volare sui cieli dell'Europa...e queste sono solo compagnie (non di bandiera) africane in perenne crisi economica e non solo.
Non ti crucciare che se dovessi preoccuparti per una turbolenza saremo messi male... :lol: Non c'è alcun rischio...non ascoltare i tuoi amici che si intenderanno dell'argomento quanto la scimmia malefica del mio avatar...ti vogliono solo mettere inutili paure oppure sfoggiare la loro presunta (e falsa) cultura! Basta dire il binomio Aereo piccolo = poco sicuro che vogliono farti credere...niente di più falso e stupido.
CLAP! CLAP! CLAP! Grande Caligola! Sagge parole senza giri senza spiegazioni...ottimo direi! Infatti gli aerei piccoli sono sempre additati come non sicuri... :( ma perchèèèè?....
Le occasioni ti capitano...non ti vengono a cercare!..

Avatar utente
Alfa Victor Mike
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 499
Iscritto il: 20 dicembre 2007, 9:32

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da Alfa Victor Mike » 5 agosto 2008, 15:56

TROCCOLO ha scritto:Vi devo ringraziare perchè ho avuto delle risposte molto confortevoli.Purtroppo gli amici :twisted: mi caricano di paure nuove,come ieri che mi hanno detto che mentre si passano le alpi ci sono sempre molte turbolenze e che spesso al nord Europa c'è pessimo tempo e per finire mi hanno detto che per il mio volo di ritorno da Bruxselles a Bologna del 29-8 di non aspettarmi aerei molto grandi e che quindi sentirò parecchio il viaggio.
Quindi dopo queste nuove preoccupazioni vi chiedo le turbolenze mi devono preoccupare? Le cattive condizioni del tempo sono pericolose? Le compagnie che prenderò (SAS e Bruxselles Airline sonno affidabili?
Anticipatamente ringrazio tutti....
Quello che spesso diciamo in questo forum è di DIFFIDARE di chi, molto saccentemente, fornisce informazioni che sono assolutamente fuori dalla realtà delle cose. Non voglio dire che i tuoi amici siano dei "pallonari" ma sicuramente non ti aiutano in questo modo, così come non ti aiuterebbero le cose catastrofiche dette dalla gente comune e dai giornali.

La turbolenza è parte integrante di un volo così come la strada della macchina e l'acqua della nave. Davvero quando guidi la tua macchina sei così ansiato e terrorizzato dalla "strada" che trovi? Al massimo hai paura di romperti le sospensioni se prendi una bella buca grossa o di farti venire mal di stomaco se fai off-road su un percorso sterrato e pieno di dossi. Le turbolenze più fastidiose (allo stomaco dei passeggeri) vengono evitate per evidenti ragioni di comfort mentre quelle più pesanti vengono evitate a prescindere.

L'aereo è costruito per volare e quindi non solo la turbolenza non pregiudica il suo andamento, ma la tecnologia è talmente avanti che nel 2008 sarebbe impossibile pensare di costruire "macchine" che lavorano solo quando c'è bel tempo, sole, visibilità illimitata, assenza di vento e turbolenza. L'aereo, come il treno, la nave e l'automobile, lavora in tutte le condizioni possibili finchè queste non rappresentino un "limite" fisico al funzionamento in efficenza e sicurezza. Hai mai guidato con nebbia e visibilità prossima allo "0"? Io sono atterrato a Berlino con visibilità "0" di notte riuscendo a scorgere le luci (offuscate!) della pista soltanto quando ho sentito il carrello posarsi per terra! Nessuna preoccupazione.... tutto normale... niente è andato per tentativi "o la va o la spacca". Tutti i piloti vengono addestrati per affrontare qualsiasi situazione climatica... a maggior ragione le compagnie scandinave che avranno piloti che meglio di altri conoscono il ghiaccio, la neve, la nebbia, il gelo, la pioggia visto che per 9 mesi l'anno ne hanno a che fare! Se il tuo aereo sta volando vuol dire che si può fare e non ci sono impedimenti... altrimenti si resta a terra!

Per concludere ti invito a non fare la sbagliatissima associazione "aereo piccolo = meno sicuro". E' una cosa scientificamente infondata che non ha nessun riscontro nella realtà. Gli aerei piccoli funzionano come quelli grossi senza essere meno sicuri! Riguardo al sentire le turbolenze se da un lato è vero che un aereo piccolo le può sentire di più, dall'altro è pure vero che la turbolenza fa parte del volo e quindi se non ne hai paura nemmeno te ne accorgi!! (oppure ti addormenti cullato come il sottoscritto!)!
Michele.


"l'esperto è colui che ha già commesso tutti gli errori"

po-paolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 4 dicembre 2007, 16:26

Re: Paura? Io ne ho tantissima...Aiuto

Messaggio da po-paolo » 7 agosto 2008, 9:56

ma si infatti, "sulle alpi trovi turbolenza" equivale a dire "se vai verso genova, sul turchino è facile trovare pioggia"
oppure "sai dopo varese stanno asfaltando, spesso c'è qualche buco sulla corsia di sorpasso"
che fai, rinunci al viaggio in auto?
quando sei su un autobus ti preoccupi che la strada abbia i sobbalzi? eppure sui bus con quegli ammortizzatori spompati fai dei su e giù sui sedili mica da ridere... ti viene l'ansia di cadere con il bus?


la paura, che pure io avevo, nasce da questa specie di leggenda metropolitana che tutti ripetono, la turbolenza, la turbolenza... amici, parenti, di persona in persona gira questa parola insieme a "vuoto d'aria" e tutti si riempiono la bocca senza avere mai capito esattamente l'argomento, perchè in fondo a tutti viene sempre un po' di ansia anche se si bullano...
così come "si spegne il motore in mezzo al mare" e uno si immagina mentre attraversi lo sconfinato oceano per andare in america, lontano ore e ore da tutto....

poi chiedi, o fai il viaggio, e scopri che "in mezzo all'oceano" non ci passi. neanche andando a newyork. ma pensa :shock:
poi scopri che anche se senza un motore, c'è potenza abbastanza per decollare uguale! e che se spegni i motori, viaggi ancora per km e km senza cadere...

nasce tutto dall'ignoranza sull'argomento. ignoranza comprensibile, non siamo mica del mestiere. se parliamo di hi-fi high-end con un tecnico probabilmente infiliamo la stessa serie di cavolate senza accorgerci :D

poi parli con chi di invece è del mestiere e ti accorgi che spesso ci si preoccupa di cose inutili :D

Rispondi