cambiare aereoporto...

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 17 dicembre 2012, 15:30

Ciao a tutti,
finora ho sempre volato Milano-Catania e ritorno, e seppu con molti alti e bassi è andata (per la mia psiche) sempre piuttosto bene

ma stavolta per motivi logistici ho dovuto cambiare aereoporto di destinazione e prendere un volo per Reggio Calabria anzichè Catania.
Non so perchè ma il fatto di cambiare aereoporto di atterraggio mi crea molta ansia, mi intimorisce il fatto di arrivare in un posto nuovo, di perdere la mia routine, di vedere posti nuovi dall'alto e perdere i miei punti di riferimento.
e poi ho sempre sentito parlare non molto bene della pista di Reggio Cal. dicono sia corta rispetto agli standard e che molti tipi di aerei non possono atterrarci.
sarà vera sta cosa?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da flyingbrandon » 17 dicembre 2012, 16:14

marcello ha scritto: Non so perchè ma il fatto di cambiare aereoporto di atterraggio mi crea molta ansia, mi intimorisce il fatto di arrivare in un posto nuovo, di perdere la mia routine, di vedere posti nuovi dall'alto e perdere i miei punti di riferimento.
e poi ho sempre sentito parlare non molto bene della pista di Reggio Cal. dicono sia corta rispetto agli standard e che molti tipi di aerei non possono atterrarci.
sarà vera sta cosa?
A che ti servono i punti di riferimento? E se ci sono le nuvole? Perché non vedere nuovi panorami? Sì Reggio è una pista impegnativa...per questo ci sono limiti di visibilità e vento piu restrittivi rispetto agli altri aeroporti...proprio per questo non risulta essere meno sicura delle altre. Magari non ti aspettare un atterraggio soft...per il resto non c'è problema. Ah dimenticavo....la routine è morte...dell'anima...in qualsiasi cosa...quindi sii contento...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da MartaP » 17 dicembre 2012, 16:35

..hai mai visto questo aeroporto? :roll:
dai un'occhio alla pista....vuoi mettere, con Reggio Calabria? :mrgreen:

http://it.wikipedia.org/wiki/Aeroporto_di_Courchevel
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da camicius » 18 dicembre 2012, 22:46

marcello ha scritto: e poi ho sempre sentito parlare non molto bene della pista di Reggio Cal. dicono sia corta rispetto agli standard e che molti tipi di aerei non possono atterrarci.
2.061 m non sono pochi, non sono tanti, dipende dall'aeroplano. Puoi star tranquillo che se una compagnia aerea vola lì l'aereo può atterrare e decollare in sicurezza.
L'avvicinamento è un po' particolare, quindi è necessaria per i piloti una abilitazione particolare. Questo ovviamente per garantire ulteriore sicurezza.


MartaP ha scritto:..hai mai visto questo aeroporto? :roll:
dai un'occhio alla pista....vuoi mettere, con Reggio Calabria? :mrgreen:

http://it.wikipedia.org/wiki/Aeroporto_di_Courchevel
Per quello ci sono anche Lukla, Gibilterra, Saint Maartens....

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da MartaP » 19 dicembre 2012, 13:26

camicius ha scritto: Per quello ci sono anche Lukla,
...terrificante anche questo.. :shock:
camicius ha scritto: Gibilterra
..l'aeroporto con la strada, pazzesco...
camicius ha scritto: Saint Maartens....
...questo lo conoscevo già, l'aeroporto più amato dagli spotters .... :D

Grazie Andrea, per l'aggiornamento! :mrgreen:
:santa:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da 77W » 19 dicembre 2012, 17:20

camicius ha scritto: Per quello ci sono anche Lukla, Gibilterra, Saint Maartens....
E non dimentichiamo Toncontin e soprattutto Santos Dumont..SXM a confronto è una passeggiata, Reggio non ne parliamo :mrgreen:

Scherzi a parte, Marcello, effettivamente esistono aeroporti particolari, a livello nazionale Reggio è uno di quelli, ma come è già stato detto, se gli aerei vi operano significa che la sicurezza può essere garantita in ogni fase del volo.
Paradossalmente, è più probabile commettere errori durante la routine che non in condizioni particolari. Prendi un automobilista: è più probabile che faccia l'incidente su di un rettilineo con il bel tempo (dove pensa di procedere in sicurezza e si rilassa mentalmente) piuttosto che in curva sotto la pioggia battente (dove l'attenzione è al massimo, eccezion fatta per ubriachi e emuli di Alonso, naturalmente). Aggiungi a questo che i piloti vengono addestrati per non "rilassarsi" mai, e direi che puoi partire tranquillo.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da sardinian aviator » 19 dicembre 2012, 19:09

Reggio viene considerato un aeroporto particolare per via degli ostacoli naturali e non che lo circondano. Sono tuttavia state studiate procedure particolari che alzano di molto le minime meteo per cui il fastidio peggiore è che se non è tutto a posto si dirotta altrove.
Una volta (non so ora) AZ (anzi ATI) aveva come regola che il comandante del volo per REG potesse essere solo il capo-pilota della compagnia. Poi fecero fare a tutti i piloti un addestramento particolare al simulatore.
Peraltro un atterraggio notturno a REG in buona visibilità è uno spettacolo da non perdersi, specie se si ha la fortuna di farlo in cabina...
Personalmente ho avuto qualche brividino atterrando a Cuzco in Perù. Ma immagino che su un ipotetico forum peruano diranno le stesse cose che diciamo noi... :mrgreen:
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 24 dicembre 2012, 12:22

il fatto è che essendo abituato ad atterrare a Catania mi sono assuefatto a determinati "ritmi".. non so come spiegare forse lo può capire solo chi ha l'ansia del volo come me. inoltre mi mette ansia aggiuntiva ancheil fatto di volare per la prima volta con una compagnia diversa (blu panorama)
a volte chi è ansioso trova piu tranquillizzante la routine piuttosto che le novità.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 12:29

marcello ha scritto:il fatto è che essendo abituato ad atterrare a Catania mi sono assuefatto a determinati "ritmi".. non so come spiegare forse lo può capire solo chi ha l'ansia del volo come me. inoltre mi mette ansia aggiuntiva ancheil fatto di volare per la prima volta con una compagnia diversa (blu panorama)
a volte chi è ansioso trova piu tranquillizzante la routine piuttosto che le novità.
Certo...ma siccome il tuo modo di pensare ti ha portato ad avere l'ansia....cambiarlo è un fatto positivo. Detto come dici tu sembra...ho l'ansia...ci devo convivere per sempre...quindi continuo nella routine...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 24 dicembre 2012, 15:21

ma cosa devo aspettarmi da questo atterraggio? cos'ha di tanto "difficile"? io sono gia in paranoia...

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da camicius » 24 dicembre 2012, 15:45

marcello ha scritto:ma cosa devo aspettarmi da questo atterraggio? cos'ha di tanto "difficile"? io sono gia in paranoia...
Tu, nulla di diverso rispetto a un atterraggio normale.

Il comandante sarà abilitato, l'avvicinamento prevede una virata un po' più in basso rispetto al solito.

Ciao


Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4677
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da sardinian aviator » 24 dicembre 2012, 15:48

marcello ha scritto:ma cosa devo aspettarmi da questo atterraggio? cos'ha di tanto "difficile"? io sono gia in paranoia...
Marcè, niente di strano, niente di diverso, vai tranquillo. Ti è stata già spiegata la modesta diversità di Reggio quanto a ostacoli. Ne atterrano a decine ogni giorno, ti pare che se ci fosse qualche problema non ne avremo i giornali pieni? Ma non ne parla nessuno, è routine; rilassati e goditi l'atterraggio.
E pensa alla nduja che sarà più "piccante" dell'atterraggio.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da flyingbrandon » 24 dicembre 2012, 16:23

marcello ha scritto:ma cosa devo aspettarmi da questo atterraggio? cos'ha di tanto "difficile"? io sono gia in paranoia...
Niente...se non una toccata un po' piu decisa...
Tu sei in paranoia e continui per la tua strada...interrompila no?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 25 dicembre 2012, 23:23

Come si viaggia su blue panorama?... So che è una domanda del cavolo.
ma mi sento un pò come al mio primo volo, ho l'ansia di trovarmi dinanzi a fattori totalmente nuovi e ignoti.
non che sia un esperto di volo, però boh c'ho un bel po' di paranoia, compagnia nuova, aereoporto nuovo (per giunta
anche "particolare"....eppure Avevo raggiunto una discreta serenità nel volare sempre con la stessa linea ma adesso i sento di averla persa per strada........

In ogni caso so che giovedì salirò su quel gingillo volante voglio o non voglio... Ma mi c**o sotto .

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 26 dicembre 2012, 9:53

dimenticavo:
Auguri a tutti! :)

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 26 dicembre 2012, 20:29

bene, domani alle 14 faccio sto volo, più o meno con lo stesso entusiasmo di chi va a farsi estrarre 3 denti senza alcuna anestesia..
vi racconterò le mie esperienze... :confused2: :confused2:
:blackeye:

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da camicius » 26 dicembre 2012, 21:06

marcello ha scritto:Come si viaggia su blue panorama?...
Mai viaggiato.
Ci sono atterrato davanti una volta che era venuto per un charter verso cancun a Montichiari.
La livrea non mi piace: fa all'aeroplano un muso strano con quella striscia così scura...
marcello ha scritto:bene, domani alle 14 faccio sto volo, più o meno con lo stesso entusiasmo di chi va a farsi estrarre 3 denti senza alcuna anestesia..
Tre non mi è mai capitato, ma uno sì e ci hanno messo più di un'ora. E mi hanno fatto un male cane.
In compenso ho volato molte volte, e almeno un paio di volte ho pure broccolato l'assistente di volo procace...
:mrgreen: :mrgreen: Più difficile broccolare l'assistente del dentista, se non altro perché fatichi a parlare...



marcello ha scritto: ma mi sento un pò come al mio primo volo, ho l'ansia di trovarmi dinanzi a fattori totalmente nuovi e ignoti.
non che sia un esperto di volo, però boh c'ho un bel po' di paranoia, compagnia nuova, aereoporto nuovo (per giunta
anche "particolare"....eppure Avevo raggiunto una discreta serenità nel volare sempre con la stessa linea ma adesso i sento di averla persa per strada........
Si chiami blu panorama, alitalia, lufthansa, emirates o etihad, gli standard di sicurezza sono sempre gli stessi.
Cambiano allestimenti interni, tipo di servizio a bordo, divisa degli assistenti di volo, eccetera eccetera, ma quando si parla di sicurezza non cambia nulla.

Pensa che quello che ti fa volare sicuro non è il colore della divisa o della livrea dell'aeroplano, ma la presenza di standard di sicurezza comuni a tutti.

ciao e buon viaggio
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 26 dicembre 2012, 21:34

non so perchè, ma so che in fondo in fondo volare mi piace.. ma lo odio allo stesso tempo.
almeno sin da piccolo non vedevo l'ora di prendere un aereo, ma non mi è mai capitato, poi col tempo non so cosa è successo nel mio modo di approcciarmi alla cosa e oggi a 38 anni mi ritrovo un pauroso del volo.... il mio primo volo circa 5-6 anni fa è stata un'esperienza curiosa ma terrificante (solo nel mio modo di vederlo però) tutto nuovo, non sapevo niente di nulla sugli aerei, e zero esperienze, ogni cosa mi sembrava una minaccia.
Piano piano poi ho imparato a riconoscere i vari rumori, movimenti, persino le turbolenze che all'inizio mi terrorizzavano adesso mi lasciano (relativamente) indifferente.
inoltre ho notato che i voli abreve distanza di tempo li vivo molto meglio rispetto a quelli che faccio dopo diversi mesi.
Tuttavia, so che mi manca poco così per superare l'ansia eccessiva del volo, ma non riesco ancora a metabolizzare la cosa , tanto che mi basta l'idea di cambiare linea e aereoporto per mettermi in agitazione.....
Oppure come direbbe Brandon, provo ansia perchè VOGLIO provare ansia.. :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da flyingbrandon » 26 dicembre 2012, 21:55

marcello ha scritto: Oppure come direbbe Brandon, provo ansia perchè VOGLIO provare ansia.. :mrgreen: :mrgreen:
No..non è quello che penso. L'ansia la provi perché invece di viverti la vita, in questo caso il volo, per quello che è lo vivi nella tua testa. Temi qualcosa che non conosci...in questo caso la compagnia diversa o l'aeroporto diverso...e ciò ti crea ansia. L'ansia è un segnale che stai vivendo fuori dai tuoi modi ma non è negativa...perché ti aiuta a capire che la vita non è fatta di routine e consuetudini...se per vita si intende vivere e non sopravvivere...le cose piu belle sono proprio le sorprese e non ciò che è noto. Se tu hai paura di qualcosa mentre la vivi...è paura per quel qualcosa...se tu hai paura stando a terra pensando a ciò che farai...non è paura di qualcosa...è paura per un pensiero. Non sei in grado di vivere quello che stai vivendo e vivere nei tuoi pensieri...quindi mentre hai l'ansia per un evento che non conosci e che non esiste perdi quello che stai vivendo. La consapevolezza è un qualcosa che si riferisce solo a ciò che stai vivendo...se hai l'ansia non sei consapevole. La volontà, quindi, non è avere ansia ma voler continuare a vivere qualcosa che non c'è...a voler vivere una vita di routine perdendosi quello che potrebbe invece affascinare a dismisura. Preferire una vita nota, che nota non sarà mai, ad una vita di sorprese...a sviluppare la capacità di vivere e apprezzare ciò che ti arriva...ad adattarti...a capirti...ad entrare in armonia con te stesso e ciò che ti circonda, invece di pensare a ciò che ti circonda...e non è una piccola differenza...direi che è enorme...è la tua volontà a rimanere aggrappato a qualcosa in movimento, senza capire che continui a muoverti lo stesso ma, invece di apprezzarne il movimento ti soffermi su ciò che è stato o su ciò che sarà...perdendoti ciò che è.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 27 dicembre 2012, 17:09

Fatto. Il volo è andato liscio come l'olio, la compagnia è ok.. A parte un pò di cafonaggine dall'addetta al check-in.
Il resto ne più ne meno delle altre low cost insomma...
l'avvicinamento invece è stato orrendo, ogni virata con lle montagne a due passi una bestemmia, l'atterraggio un pò brusco.
ma tutto sommato tutto ok..

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da flyingbrandon » 27 dicembre 2012, 17:22

marcello ha scritto: l'avvicinamento invece è stato orrendo, ogni virata con lle montagne a due passi una bestemmia, l'atterraggio un pò brusco.
ma tutto sommato tutto ok..
Direi che l'avvicinamento è stato ottimo...sarebbe stato orrendo se la montagna l'avessi toccata :mrgreen: ...la toccata, come ti avevo detto, a Reggio è quasi sempre un po' più dura...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

marcello
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 giugno 2010, 22:01

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da marcello » 7 gennaio 2013, 13:48

E anche stavolta è andata... cioè ho fatto andata e ritorno. (MI-RC e CT-MI)
il ritorno è sempre meno stressante, perchè i voli a breve distanza uno dall'altro mi danno meno ansia,
il ritorno l'ho fatto con Air-One che ho trovato veramente fantastica sia come servizio, cortesia e qualità degli interni.
è andata tutto bene anche grazie a voi che state a sorbirvi le nostre paranoie.. :|
colgo l'occasione per ringraziarvi e augurarvi un buon anno.
:bounce:

na.date
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 56
Iscritto il: 27 settembre 2012, 22:29

Re: cambiare aereoporto...

Messaggio da na.date » 7 gennaio 2013, 17:19

marcello ha scritto:E anche stavolta è andata... cioè ho fatto andata e ritorno. (MI-RC e CT-MI)
il ritorno è sempre meno stressante, perchè i voli a breve distanza uno dall'altro mi danno meno ansia,
il ritorno l'ho fatto con Air-One che ho trovato veramente fantastica sia come servizio, cortesia e qualità degli interni.
è andata tutto bene anche grazie a voi che state a sorbirvi le nostre paranoie.. :|
colgo l'occasione per ringraziarvi e augurarvi un buon anno.
:bounce:
si si davvero un'ottima Compagnia...........peccato per i piloti...........vero flyingBrandon????????????

Rispondi