Incapacitation per ATC a Las Vegas

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8487
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da mcgyver79 » 10 novembre 2018, 22:23

Episodio a mio parere tutt'altro che marginale, con una persona che si sente male e le cui performance vanno gradualmente a scemare fino ad azzerarsi.
phpBB [video]


In home anche lo statement by FAA: https://www.md80.it/2018/11/10/grave-ep ... las-vegas/

:shock: :shock: :confused4:
McGyver

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da MD82_Lover » 11 novembre 2018, 11:36

Documento notevole. Mi ha dato un pò di disagio ascoltarlo...

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4735
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 novembre 2018, 15:23

Potrebbe sembrare un TIA (Transitory Ischemic Accident) da come evolve. Sempre sperando che non si trattasse di una trombosi cerebrale importante. Considerato lo stile di vita e le abitudini alimentari degli statunitensi, la cosa non mi pare tanto peregrina.

Da' da pensare, davvero, considerato che siamo abituati all'idea che l'aspetto a più alto rischio dal punto di vista della sicurezza del volo connessa alle condizioni psicofisiche sia l'efficienza e la lucidità del PF.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9539
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da MD82_Lover » 11 novembre 2018, 21:03

Valerio Ricciardi ha scritto:Potrebbe sembrare un TIA (Transitory Ischemic Accident) da come evolve.
Non so bene come rispondere, ma in qualche modo lo devo fare.
Potrebbe essere che non lo sai. Potrebbero essere un sacco di cose. Ma veramente un sacco di cose.
Potrebbe essere che non te ne frega un accidente di fare diagnosi (anche perchè non sei chiamato a farla) e quello che potrebbe fare la differenza è riconoscere rapidamente che c'è un disturbo del linguaggio che, per una persona che ti restituisce la sua "presenza" con il linguaggio, non è simpatico.
Un unico canale per comunicare che non funziona come dovrebbe.
Credo i piloti l'abbiano capito. Per non sapere nè leggere nè scrivere io mi fermerei qui...cosa che, credo, sia quella che hanno fatto anche loro. E per fortuna.
Mi fermo anche perchè sennò dovrei spiegare un sacco di altre cose che, alla luce del tuo intervento, non me la sento di fare approfonditamente. Posso solo dire che, prima che tu abbia ipotizzato il tuo TIA, qualcuno è stato cronometrato dal momento in cui si è reso conto che c'è un disturbo del linguaggio, a quando ha chiamato il neurologo ed il tecnico TAC, a quando ha cominciato a fare tutto quello che c'è da fare, a quando è entrato in diagnostica per immagini. E, in tutto questo, ti posso garantire che la parola TIA non è ancora mai uscita.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da musicaldoc » 12 novembre 2018, 1:44

Valerio Ricciardi ha scritto:Potrebbe sembrare un TIA (Transitory Ischemic Accident) da come evolve. Sempre sperando che non si trattasse di una trombosi cerebrale importante. Considerato lo stile di vita e le abitudini alimentari degli statunitensi, la cosa non mi pare tanto peregrina.
(...)
Valerio... credo che rileggendo le tue parole tu stesso ti sia reso conto di quello che hai scritto anche senza le giustissime parole di MD82_Lover.

Giusto per precisione si chiama Transient Ischemic Attack
https://www.strokeassociation.org/STROK ... mePage.jsp

Anche solo per semplice empatia per una situazione che mette a disagio emotivamente (almeno me...) per la condizione clinica sbandierata on air, non mi permetterei di insinuare poi che la poveretta sconosciuta a noi conduce uno stile di vita autodistruttivo.
Ci sono comunque purtroppo persone anche in dieta mediterranea che non fumano e che non bevono, che sono colpite da ictus ischemico da embolia o emorragico che sia. Le trombosi sono altra cosa.

E comunque potrebbe aver avuto decine di altre problematiche acute... siamo in area non tecnica, è vero, ma magari non scrivere a briglie sciolte in settori non propri sarebbe auspicabile per non fare disinformazione.
Ben vengano invece tutti i tuoi ottimi interventi automotive.

Saluti con rispetto Valerio.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11204
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da flyingbrandon » 12 novembre 2018, 18:34

Al di là dell’uscita infelice di Valerio...a mio parere l’uscita “audio” di questo episodio fa girare parecchio i maroni. L’analogo di chi si ferma a “guardare” un incidente stradale. Spero davvero che possa riprendersi al meglio...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3742
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da danko156 » 12 novembre 2018, 18:56

Non ho capito bene: la controller in torre era da sola?
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8487
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da mcgyver79 » 12 novembre 2018, 20:26

flyingbrandon ha scritto:Al di là dell’uscita infelice di Valerio...a mio parere l’uscita “audio” di questo episodio fa girare parecchio i maroni. L’analogo di chi si ferma a “guardare” un incidente stradale. Spero davvero che possa riprendersi al meglio...
Te lo dico con il solito affetto (anche se magari si nota meno :wink: ) ma senza girarci attorno: qui non s'è fermato nessuno morbosamente, mettendo a rischio la salute di altri, perché era curioso di vedere i danni di un incidente; l'audio è stato riportato come episodio di una certa rilevanza in ambito aviation (è intervenuta anche FAA a mettere le pezze a tempo zero), l'intento era di discutere sul fatto e se qualcuno s'è anche preoccupato della salute di 'sta povera ragazza non ci vedo niente di male. Ok, qualcuno ha provato a fare diagnosi - è colpa dell'audio pubblicato? - e magari si sarebbe potuto soprassedere, però io tutto 'sto scandalo nell'uscita dell'audio e anche nella pubblicazione qui su md80 non lo vedo (perché altrimenti anche per gli incidenti come il Lion Air dovremmo astenerci, visto che qualcuno che formula ipotesi c'è sempre).
McGyver

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8487
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da mcgyver79 » 12 novembre 2018, 20:34

danko156 ha scritto:Non ho capito bene: la controller in torre era da sola?
Pare di sì, svariati media USA riportano la seguente dichiarazione di FAA:
The FAA now requires two controllers to be in the tower cab working traffic until a certain time based on shift periods and traffic levels. Facilities will not combine to one position prior to midnight or 90 minutes after the start of the shift, whichever is later. The policy took effect Friday (scorso, ndr).

E inoltre, da ktnv.com:
"The FAA did say the controller's performance was normal when her shift began at 10:06 p.m. and then her performance began to degrade at 11:09 p.m. and became impaired at 11:24 p.m. The controller appeared unresponsive at 11:47 p.m. The other controller on duty returned from a break at 11:50 p.m. and began handling air traffic at 11:54 p.m."

E lo stesso sito, nella news aggiornata oggi, riporta che: "UPDATE NOV. 12: The air traffic controller involved in last week's incident is no longer employed by the FAA, according to a government aviation official."
McGyver

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3742
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da danko156 » 12 novembre 2018, 21:32

mcgyver79 ha scritto:
danko156 ha scritto:Non ho capito bene: la controller in torre era da sola?
Pare di sì, svariati media USA riportano la seguente dichiarazione di FAA:
The FAA now requires two controllers to be in the tower cab working traffic until a certain time based on shift periods and traffic levels. Facilities will not combine to one position prior to midnight or 90 minutes after the start of the shift, whichever is later. The policy took effect Friday (scorso, ndr).

E inoltre, da ktnv.com:
"The FAA did say the controller's performance was normal when her shift began at 10:06 p.m. and then her performance began to degrade at 11:09 p.m. and became impaired at 11:24 p.m. The controller appeared unresponsive at 11:47 p.m. The other controller on duty returned from a break at 11:50 p.m. and began handling air traffic at 11:54 p.m."

E lo stesso sito, nella news aggiornata oggi, riporta che: "UPDATE NOV. 12: The air traffic controller involved in last week's incident is no longer employed by the FAA, according to a government aviation official."
Avevo capito bene, allora. L'accaduto è molto grave.
Anche nel cockpit se rimanesse un solo pilota e questo avesse un problema di salute potrebbe succedere una tragedia. Quando ci fu l'incidente Germanwings (se non sbaglio fu quello l'incidente che fece prendere tale decisione) fu deciso che in cabina di pilotaggio dovessero esserci obbligatoriamente due persone (se uno dei due piloti si allontana, entra al suo posto un assistente di volo). Possibile che questa regola non sia valsa finora anche in torre di controllo?
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da Luke3 » 12 novembre 2018, 21:44

flyingbrandon ha scritto:Al di là dell’uscita infelice di Valerio...a mio parere l’uscita “audio” di questo episodio fa girare parecchio i maroni. L’analogo di chi si ferma a “guardare” un incidente stradale. Spero davvero che possa riprendersi al meglio...
A me e' dispiaciuto sentire il cinismo di alcuni dei piloti una volta che si sono accorti che qualcosa non andasse. Diversi minuti passano dalle prime "frecciatine" rivolte al controllore a quando finalmente lo United chiama sulla frequenza di compagnia per mandare il personale di emergenza in torre a vedere cosa stia succedendo.

Noi operiamo spesso a Las Vegas e riconosco bene quella voce che mi ha assistito molte volte ormai. Non so se avrei avuto la freddezza di capire la gravita' della situazione, chiamare il 911 o magari l'Approach e vedere se andava tutto bene, in fondo come piloti siamo spesso "goal oriented" e la preoccupazione principale e' partire in orario, ma come minimo se non hai niente di meglio da dire, stai zitto ed evita la figura da str**zo quando poi l'audio viene reso pubblico.

Detto questo e' un po' presto per tirare conclusioni su cosa abbia portato all'incapacitation. Girano rumors che dietro al licenziamento ci sia il fatto che non fosse una semplice emergenza medica. Astengo i miei giudizi fino alla fine dell'indagine, ma indipendentemente dalle cause, il modo di comportarsi dei piloti in frequenza dovrebbe sempre essere professionale, non c'e' spazio per cinismo e sarcasmo.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11204
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Incapacitation per ATC a Las Vegas

Messaggio da flyingbrandon » 12 novembre 2018, 22:15

mcgyver79 ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:Al di là dell’uscita infelice di Valerio...a mio parere l’uscita “audio” di questo episodio fa girare parecchio i maroni. L’analogo di chi si ferma a “guardare” un incidente stradale. Spero davvero che possa riprendersi al meglio...
Te lo dico con il solito affetto (anche se magari si nota meno :wink: ) ma senza girarci attorno: qui non s'è fermato nessuno morbosamente, mettendo a rischio la salute di altri, perché era curioso di vedere i danni di un incidente; l'audio è stato riportato come episodio di una certa rilevanza in ambito aviation (è intervenuta anche FAA a mettere le pezze a tempo zero), l'intento era di discutere sul fatto e se qualcuno s'è anche preoccupato della salute di 'sta povera ragazza non ci vedo niente di male.
Non c’è niente di male nel discutere questa notizia. Ha avuto un impatto operativo ed è giusto che sia emerso, a livello di cronaca. Non è necessario che mettano l’audio di ciò che accaduto accessibile a chiunque. Trovo che, oltre a chi deve sentirlo (per ovvi motivi di indagine) , sia una spettacolarizzazione di un problema altrui (con l’aggravante che è di salute). c***o....nell’era di “è contro la privacy”, tu (non tu) sbatti la sofferenza di una persona in questo modo su internet? A me ha dato parecchio fastidio...ma non il fatto che tu l’abbia pubblicato....ma che qualcuno si sia sognato di metterlo in internet. A mio avviso con la scusa del “fatto di cronaca”...ad oggi, viene spiattellato tutto nella pubblica piazza...senza alcuna attenzione di chi ne è protagonista....in questo caso, poi, totalmente incolpevole di ciò che è accaduto. Mentre posso capire la motivazione , anche se fittizia, di mostrare qualcosa in altri ambiti...in questo caso non riesco proprio a capire la necessità di mettere l’audio di questa poveretta...però sarò strano io...che ti devo dire...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Rispondi