perchè questo elicottero inizia a girare?

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Jammy
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 101
Iscritto il: 26 maggio 2008, 13:33
Località: Avigliana - TORINO

perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da Jammy » 20 luglio 2008, 12:30




forse se n' era già parlato ma non trovo il thread :(

volevo sapere come mai all' improvviso questo elicottero inizia a girare su se stesso

(notare poi un membro dell' equipaggio che scende e per poco finiva sotto le eliche)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9103
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da air.surfer » 20 luglio 2008, 12:47

Jammy ha scritto:
forse se n' era già parlato ma non trovo il thread :(
volevo sapere come mai all' improvviso questo elicottero inizia a girare su se stesso
(notare poi un membro dell' equipaggio che scende e per poco finiva sotto le eliche)
Ci vorrebbe un pilota di elicotteri.. comunque... Gli elicotteri iniziano a girare cosi perchè hanno una avaria al rotore di coda. Non so se un errore di pilotaggio, ad esempio una pressione dei pedali dalla parte sbagliata, possa generare una situazione del genere.

Ro60

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da Ro60 » 20 luglio 2008, 14:01

Pare, ma si può solo tirare ad indovinare, che alla prima toccata al suolo, possa essersi danneggiato l'anticoppia, forse ha urtato terra o qualche oggetto perchè l'elicottero ha molto pitch...

Ma nell'inquadratura non si vede...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9103
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da air.surfer » 20 luglio 2008, 14:36

Immagine

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da roby777 » 20 luglio 2008, 14:47

air.surfer ha scritto:Immagine
:lol: :lol:
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15420
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da JT8D » 20 luglio 2008, 17:43

Anche secondo me dovrebbe essere successo qualcosa al rotore anticoppia: di solito questi comportamenti sono dovuti ad un suo danneggiamento o malfunzionamento.

Non saprei, non essendo elicotterista, se anche un errore di pilotaggio possa creare una situazione simile.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da Aldus » 20 luglio 2008, 20:37

Anch'io non sono elicotterista, ma credo che le possibilità di tale evento possano essere solo due:
- O si è rotto il meccanismo dell'anticoppia (oppure ha funzionato male).
- O il pilota ha dato piede sbagliato.
Tuttavia dal video non si vede cosa è successo al tronco di coda un attimo prima dell'atterraggio.
Forse l'elicottero era troppo cabrato e ha urtato l'elica anticoppia al suolo danneggiando o l'elica, o l'intero meccanismo. :roll:

Denis Helicopter, un nostro utente, è elicotterista professionista, e sicuramente è la persona più indicata per fornirci spiegazioni più precise.
Grazie Denis. :wink:

Anzi approfitto della cortesia di Denis per mostrargli anche questo video e sentire un suo parere al riguardo.

Domanda: Denis non ti sembra una manovra azzardata far trascinare una barca da un elicottero? :roll:
Capisco sollevare dei superstiti e/o dei carichi col gancio baricentrico, ma trainare una barca mi sembra un tantino pericolosetto.
In sostanza un incidente che il pilota si è andato volutamente a cercare.
O sbaglio? :roll:
Delucidaci.
Ciao :wink:

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 21 luglio 2008, 1:25

Jammy ha scritto:
forse se n' era già parlato ma non trovo il thread :(
volevo sapere come mai all' improvviso questo elicottero inizia a girare su se stesso
(notare poi un membro dell' equipaggio che scende e per poco finiva sotto le eliche)
Chiedo scusa per il ritardo, primo per non aver visto tempestivamente il 3D riguardante un argomento a me famigliare (sorry :oops: ) secondo per il fatto che sto scrivendo da casa, la linea è a 56k e mi ci vuole un bel po' per aprire i video in youtube (ri-sorry). Poi aprirò pure il video suggerito da Aldus.
Allora, io scarterei a priori l'errato piede dato dal pilota, in quanto avrebbe avuto il tempo per accorgersi dell'errore e di correggere tempestivamente.
In questo caso possiamo iniziare analizzando delle ipotesi solamente da quel che si vede dal video, a prima vista sembrerebbe proprio che vi sia un avaria al rotore di coda, oppure potrebbe trattarsi anche di L.T.E.(Loss of Talirotor Effectiveness), oppure (sempre a prima vista) si potrebbe azzardare un "blade strike", visto l'assetto molto cabrato ed il colpo che ha dato al suolo.
Andiamo ad analizzare le varie possibilità;
1)Le cause di L.T.E. possono essere diverse, e possono agire singolarmente oppure in combinazione;
-wheathercock stability (effetto banderuola): l'elicottero ha una naturale tendenza a ruotare e mettersi controvento allineandosi nel letto del vento, a causa della fusoliera e dell'impennaggio verticale (come una bandiera)
-anello vorticoso al rotore di coda (il rotore di coda si rimangia la sua stessa aria appena "lavorata",si forma così una "bolla" di aria che ristagna al rotore di coda, annullando così la forza di devianza normalmente erogata per contrastare la coppia del rotore principale): tale situazione si viene a manifestare generalmente con vento proveniente da sinistra (da 210 a 330° circa) per elicotteri con rotore principale che gira in senso antiorario (nell'altro senso di rotazione la situazione è simmetrica, quindi da 30 a 150° per rotori a senso orario).
-perdita della portanza di traslazione: praticamente comporta una richiesta maggiore di potenza, quindi di spinta anticoppia. Questo fattore è molto importante quando l'elicottero è a pieno carico e si sta operando al limite della potenza disponibile.
Nel caso di questo video sono da scartare gli effetti del vento, in quanto alla fine del video stesso, il polverone alzato nell'incidente rimane fermo nella zona, seconda cosa da notare è che l'elicottero (un Super Puma) non sembra di certo essere caricato ai limiti di potenza (sarebbe da vedere la quota del posto dove stava atterrando).
2)Passiamo al blade strike;
Un flappeggio elevato a causa di una manovra brusca può causare la collisione di una pala con il trave di coda con conseguenze anche catastrofiche. I casi di blade strike più comuni si verificano in atterraggio duro, oppure in atterraggio strisciato, quando l'angolo di richiamata è elevato e sono le ruote posteriori a toccare terra per prima, come nel caso dello sfortunato SuperPuma (infatti in questo video possiamo notare che l'elicottero tocca terra con assetto molto molto cabrato, e le ruote toccano terra alquanto violentemente).
Una cosa che ho notato però, è il peduncolo del trave di coda, lo si pò vedere anche in qualche foto qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/A%C3%A9ros ... A_330_Puma
se osservate attentamente il video fotogramma per fotogramma, si può notare che il peduncolo è piegato alllinsù verso il rotore
http://img257.imageshack.us/my.php?imag ... umafk7.jpg
quindi l'assetto cabrato deve aver fatto toccare terra il rotore di coda, spezzando così la trasmissione, con la conseguenza evidente della perdita controcoppia.

A mio avviso l'unico errore del pilota è stato quello di non chiudere manetta tempestivamente non appena accortosi che l'elicottero non risponde alla pedaliera, per togliere subito la coppia torcente al rotore, ma bensì ha dato passo collettivo tentando di tirar su l'elicottero, peggiorando la situazione già critica.
Quando un elicottero inizia a girare per L.T.E. o per un'avaria, la velocità delle pale rispetto all'aria diminuisce progressivamente e rapidamente, la portanza quindi diminuisce, e lo schianto a terra è garantito anche a piena potenza.
L'unico modo per difendersi è quello di togliere la coppia torcente, entrando in autorotazione se in volo di crocera, oppure tagliando la potenza se in prossimità del suolo (così si evita di rovesciare l'elicottero come nel caso succitato, e magari lo si salva da un destino rovinoso).

Avendo fatto un po' tardi rispondo domani al video propostomi da Aldus, (asserisco solamente che una manovra di traino del genere è il modo migliore per farsi male :lol: ).

Ora vado in branda
Buonanotte
Denis

Avatar utente
roby777
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1081
Iscritto il: 12 dicembre 2007, 16:44
Località: Mi sun di Turin

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da roby777 » 21 luglio 2008, 1:36

grazie Denis una spiegazione con i fiocchi.... :D
anche oggi posso dire di aver imparato qualcosa.... :mrgreen:
Grazie
Roberto
Gli amici vanno e vengono......ma lasciano sempre un segno....

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da Aldus » 21 luglio 2008, 2:26

Mazza che spiegazione. :shock:
Bravissimo Denis, ci ha detto cose davvero interessanti, soprattutto quella del rotore di coda che, a causa del vento traverso, si "rimangia" la sua scia vorticosa (questa proprio non la sapevo e neppure me la immaginavo). :wink:

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 21 luglio 2008, 10:06

Aldus ha scritto:Mazza che spiegazione. :shock:
Bravissimo Denis, ci ha detto cose davvero interessanti, soprattutto quella del rotore di coda che, a causa del vento traverso, si "rimangia" la sua scia vorticosa (questa proprio non la sapevo e neppure me la immaginavo). :wink:
Ciao Aldus, grazie dei complimenti,
aggiungo un particolare riguardante l' L.T.E.
Onde evitare il verificarsi dei fattori determinanti la perdita di efficenza al rotore di coda, quando si sta lasciando la portanza di traslazione per un atterraggio, generalmente si mette sempre l'elicottero controvento (quando questo fosse intenso e la macchina molto caricata). E' imperativo conosciere la direzione del vento quando si opera a pieno carico e prossimi ai limiti della macchina.

Passiamo al secondo video proposto da Aldus.
In questo video possiamo apprezzare una dose di stupidità umana (non sono solo io a dirlo, l'avevo già visto in "stupid videos", :mrgreen: ) nel tentativo di trainare una barca in panne.
Generalmente per portare carichi viene impiegato il gancio baricentrico, e, se si chiama così e viene impiegato in questo modo, c'è un motivo.
Qualsiasi carico applicato all'elicottero deve essere ponderato a priori (persino il bilanciamento dei passeggeri, vi sono delle limitazioni in merito, da rispettare rigorosamente e sopratutto quando si opera ai limiti della macchina). Nel nostro caso, questi sciagurati han legato una barca al pattino, la peggior cosa da fare per sbilanciare un elicottero :shock: . Il pilota c'ha anche provato a tenerlo dritto, ma per un carico applicato in quel modo l'escursione del ciclico all'indietro non è bastata a controbilanciare l'enorme momento picchiante generato dalla forza applicata moooolto più avanti del baricentro (per fortuna che non si sono inventati di attaccare la corda di traino al montante posteriore del pattino, altrimenti avrebero avuto l'effetto contrario, l'elicottero avrebbe cabrato repentinamente ed avrebbero rischiato di "affettare" gli occupanti della barchina con il rotore di coda :lol: ).
Se avessero sfruttato il gancio baricentrico (che c'è e si vede sotto la pancia del 206) credo che un pilota esperto non avrebbe avuto grandi difficoltà a trainare pian pianino la barca.
Ho sentito che è una procedura usata sui ghiacci dell'artico, qualora un carico sia troppo pesante per la potenza dell'elicottero, allora lo si trascina pian piano agganciato al baricentro.

Buona giornata, e se avete dubbi, chiedete pure
Ciao
Denis

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da Aldus » 21 luglio 2008, 16:19

Grazie Denis.

Oltretutto pur non essendo elicotterista mi è sembrata davvero una mossa assurda fare una simile procedura con la corda attaccata al pattino, e a quella misera quota (pochissimi metri dall'acqua).
Una barca in acqua crea un'attrito enorme da trascinare, per cui (per come la vedo io) al massimo si poteva tentare di trascinarla pian pianino, ma a patto che la fune fossa agganciata al gancio baricentrico, e soprattutto che la fune sia stata molto lunga in modo da consentire all'elicottero di portarsi a quota elevata (chessò 100 metri).
In tal caso se l'elicottero avesso incontrato delle difficoltà avrebbe sganciato immediatamente la corda e avrebbe avuto (presumo) un po' di "quota di sicurezza" per manovrare e riprendere il controllo del mezzo.
Ma a 5 metri dall'acqua si è spacciati per forza se qualcosa va storto. :roll:
E' giusta come osservazione?
Se sì, esiste nella pratica elicotteristica una quota definibile come "quota di sicurezza"?

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15420
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da JT8D » 21 luglio 2008, 18:08

Grazie mille Denis per le complete e interessantissime risposte :wink:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 21 luglio 2008, 18:46

Ciao!
Purtroppo per stasera sono impegnato, ed ora sto scappando via dall'ufficio.
Sarò felice di rispondere a riguardo "quota di sicurezza" domani :)
Ultimamente sto prendendo il buon vizio di seguire giornalmente MD80.it :D
A presto e buona serata
Denis

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 22 luglio 2008, 13:07

Ciao Draklor,
son contento di non essere l'unico elicotterista in MD80 :)
Quoto in pieno la tua spiegazione, e concordo con la puntualizzazione riguardante il LTE e le contromisure adottate al verificarsi.
Mi fa piacere sapere che voli con il TH57, io nel 2002 ho fatto l'abilitazione al 407, sempre famiglia Bell :)

A presto
Denis

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 22 luglio 2008, 13:38

Aldus ha scritto:Grazie Denis.
Oltretutto pur non essendo elicotterista mi è sembrata davvero una mossa assurda fare una simile procedura con la corda attaccata al pattino, e a quella misera quota (pochissimi metri dall'acqua).
Una barca in acqua crea un'attrito enorme da trascinare, per cui (per come la vedo io) al massimo si poteva tentare di trascinarla pian pianino, ma a patto che la fune fossa agganciata al gancio baricentrico, e soprattutto che la fune sia stata molto lunga in modo da consentire all'elicottero di portarsi a quota elevata (chessò 100 metri).
In tal caso se l'elicottero avesso incontrato delle difficoltà avrebbe sganciato immediatamente la corda e avrebbe avuto (presumo) un po' di "quota di sicurezza" per manovrare e riprendere il controllo del mezzo.
Ma a 5 metri dall'acqua si è spacciati per forza se qualcosa va storto. :roll:
E' giusta come osservazione?
Se sì, esiste nella pratica elicotteristica una quota definibile come "quota di sicurezza"?
Io personalmente eviterei di trainare una barca con l'elicottero, a meno che di non avere un biturbina dalle buone prestazioni (tipo un Dauphin o qualcosa del genere).
Comunque sia l' altezza di sicurezza la si può ricavare dalrelativo grafico "altezza/velocità" che ogni elicottero ha, ed è diversa a da modello a modello.Questo grafico viene anche detto "curva dell'uomo morto", in quanto designa le condizioni di volo pericolose in caso di piantata di motore.
Immagine
Immagine
Questo è un esempio schematico che ho traciato appena adesso.
Le condizioni di cui le aree 1, 2 e 3 il volo è da evitare, in quanto non permetterebero un atterraggio in sicurezza senza motore.
Area 1: l' altezza e la bassa velocità non permetterebbero all'elicottero di entrare in autorotazione, quindi in caso di piantata vi sarebbe una discesa immediata e catastrofica dell'aeromobile;
Area 2: molti tipi di elicotteri hanno quest'area, questa denota le condizioni in cui è possibile eseguire una manovra di emergenza solamente nel caso di superfice pavimentata o comunque liscia.
Area 3: quest'area denota invece le condizioni in cui si sarebbe troppo bassi e veloci per eseguira una manovra di emergenza in sicurezza, in quanto per eseguire una flare senza guadagnare troppa quota si rischierebbe di toccare con il rotore di coda, e anche se si guadagnasse maggiore altezza dal suolo dal momento della piantata, al ritorno verso il suolo si sarebbe ancora troppo veloci e probabilmente i giri rotore sarebbero già scaduti.

A presto
Denis

Avatar utente
DenisHelicopters
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 170
Iscritto il: 16 maggio 2008, 23:32

Re: perchè questo elicottero inizia a girare?

Messaggio da DenisHelicopters » 22 luglio 2008, 13:41

P.S.
Quando ho uno scanner sotto mano vi posto la curva dell' R22 :)

Ciao
Denis

Rispondi